Creare un sito di Dreamweaver che contiene tutti i file e le risorse del proprio sito web.

In Dreamweaver il termine "sito" si riferisce a un’area di archiviazione locale o remota per i documenti appartenenti a un sito web. Un sito Dreamweaver offre la possibilità di organizzare e gestire tutti i documenti web, caricare il sito su un server web, verificare e gestire i collegamenti, gestire e condividere i file. Per utilizzare appieno le funzioni di Dreamweaver, occorre definire un sito.

Un sito di Dreamweaver è una raccolta di tutti i file e tutte le risorse del vostro sito web. Potete creare pagine web sul computer, caricarle su un server web e gestire il sito trasferendo i file aggiornati ogni volta che li salvate. Potete inoltre modificare e gestire i siti web creati senza Dreamweaver.

Vantaggi di un sito Dreamweaver

In Dreamweaver potete lavorare senza configurare (o definire) un sito.

Ciò nonostante, la definizione di un sito presenta diversi vantaggi:

  • Se spostate o rinominate un file, previene l’interruzione dei collegamenti aggiornando automaticamente i file in tutto il sito.
  • Consente di eseguire operazioni di ricerca e sostituzione in tutto il sito, incrementando enormemente la produttività.
  • Consente di pubblicare facilmente il sito, oltre che a sincronizzare i file tra il disco rigido locale e i file remoti nel Web o nel un server di pre-produzione.

Per sfruttare al meglio le funzioni di Dreamweaver, iniziate a definire un sito. Per ulteriori informazioni sulla definizione di un sito, consultate Configurare una versione locale del sito.

Componenti di un sito Dreamweaver

In Dreamweaver, un sito organizza tutti i documenti associati al sito Web nel computer locale e consente di tenere traccia e mantenere i collegamenti, gestire i file e trasferire i file del sito a un server Web.

Un sito Dreamweaver è costituito al massimo da tre parti, o cartelle, a seconda dell’ambiente di sviluppo e del tipo di sito web che state sviluppando:

  • Cartella locale: questa è la directory di lavoro, solitamente una cartella sul disco rigido del computer locale. In Dreamweaver questa cartella viene denominata cartella principale del sito locale. Questa cartella può anche essere in un server di rete. Per ulteriori informazioni, consultate Configurare una versione locale del sito
  • Cartella remota: qui sono memorizzati i file nel computer sul quale è in esecuzione il server Web. Il server Web è spesso (ma non sempre) il computer che rende il sito pubblicamente disponibili nel Web.

Terminata la creazione o l’aggiornamento del sito, potete quindi pubblicare il sito in un server remoto in Internet mantenendo una copia locale per aggiornare i file quando necessario.

Per ulteriori informazioni, consultate Collegamento a un server di pubblicazione.

  • Cartella di prova: questa è la cartella in cui Dreamweaver elabora le pagine dinamiche. Se il sito contiene moduli dinamici, contenuto PHP, potete configurare la cartella di prova per il sito.

Per ulteriori informazioni, consultate Configurare un server di prova.

Nota:

tutto ciò che occorre fare per definire un sito Dreamweaver è impostare una cartella locale. Per trasferire i file in un server web o sviluppare applicazioni web, è necessario inoltre aggiungere informazioni per un sito remoto e un server di prova.

Struttura delle cartelle remota e locale

Quando volete utilizzare Dreamweaver per collegarvi a una cartella remota, dovete specificarla nella categoria Server della finestra di dialogo Configurazione sito. La cartella remota specificata (detta anche “directory host”) deve corrispondere alla cartella principale locale del sito Dreamweaver. (La cartella principale locale è la cartella di livello più elevato del sito Dreamweaver.) Le cartelle remote, come quelle locali, possono avere qualsiasi titolo, ma di solito i provider (ISP, Internet Service Provider) utilizzano nomi come public_html, pub_html e simili per le cartelle remote di livello più elevato degli account dei singoli utenti. Se gestite direttamente il vostro server remoto e potete scegliere liberamente il nome delle cartelle remote, è consigliabile assegnare lo stesso nome alla cartella principale locale e alla cartella remota.

Nello schema che segue viene mostrata una cartella principale locale di esempio a sinistra e una cartella remota di esempio a destra. La cartella locale principale sul computer locale è connessa direttamente alla cartella remota sul server Web, non a una delle sue sottocartelle, né ad altre cartelle presenti nella struttura di directory che contiene la cartella remota.

Cartella principale locale e una cartella remota
Cartella principale (sinistra) locale e una cartella remota (destra)

Nota:

nell’esempio precedente vi sono una cartella principale locale sul computer locale e una cartella remota di primo livello sul server web remoto. Se invece gestite molti siti Dreamweaver sul computer locale, sono necessarie altrettante cartelle remote sul server remoto. In questo caso, l’esempio precedente non sarebbe utile; sarà preferibile la creazione di diverse cartelle remote nella cartella public_html, e la loro mappatura alle corrispondenti cartelle principali locali sul computer locale.

La prima volta che create una connessione remota, la cartella remota sul server Web è generalmente vuota. Di conseguenza, quando utilizzate Dreamweaver per caricare tutti i file nella cartella principale locale, i file per il web vengono inseriti nella cartella remota. La struttura directory della cartella remota e quella della cartella principale locale devono essere sempre uguali. (Ossia, i file e le cartelle della cartella principale locale devono sempre corrispondere ai file e alle cartelle della cartella remota.) Se la struttura della cartella remota non corrisponde a quella della cartella principale locale, Dreamweaver carica i file in una posizione non valida dove potrebbero non essere visibili ai visitatori del sito. Inoltre, quando le strutture di file e cartelle non sono sincronizzate si corre il rischio che i percorsi delle immagini e dei collegamenti non siano più validi.

La cartella remota deve già esistere perché Dreamweaver possa connettersi ad essa. Se non è presente una cartella designata da utilizzare come cartella remota sul server Web, createne una oppure rivolgetevi all’amministratore server del provider perché la crei.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online