Testate le pagine web dinamiche o il contenuto configurando il computer locale, un server di sviluppo, un server di pre-produzione o un server di produzione come un server di prova.

Se intendete sviluppare pagine dinamiche utilizzando linguaggi lato server quali PHP, configurate un server di prova per generare e visualizzare il contenuto dinamico durante la progettazione.

Come server di prova potete utilizzare il computer locale, un server di sviluppo, un server di pre-produzione o un server di produzione.

Per una descrizione dettagliata degli scopi di un server di prova, leggete l’articolo di David Powers, Setting up a local testing server in Dreamweaver CS5 (Configurazione di un server di prova locale in Dreamweaver CS5).

Vantaggi derivanti dalla configurazione di un server di prova

La configurazione di un server di prova consente di provare in modo sicuro tutto il codice dinamico senza creare problemi al sito Web pubblicato. 

Potete inoltre lavorare praticamente senza interruzioni causate da guasti di rete e mancanza di Internet che potrebbero impedirvi di caricare il materiale necessario in un server remoto.

Inoltre, utilizzando un server di prova locale, non dovrete sprecare tempo nel caricare, provare, correggere, ricaricare e riprovare le pagine. 

Per cui se dovete provare layout, carrelli o qualsiasi altro script, configurate un server di prova.

Un altro vantaggio del server di prova è che quando aprite, create o salvate modifiche nei documenti dinamici, Dreamweaver li sincronizza automaticamente con il server di prova. Per ulteriori informazioni, consultate Invio automatico di file dinamici.

Nota:

le analytics e i tempi di caricamento non saranno accurati a meno che non accediate al sito da una posizione remota.

Questo è particolarmente vero per i tempi di caricamento, dato che il caricamento di un sito Web dal computer locale è sempre più rapido rispetto a quello dalla rete.

Prima di iniziare

Prima di configurare un server di prova da Dreamweaver, dovete configurare e installare:

  • Un server Web, ad esempio Apache
  • Un server di database, ad esempio MySQL
  • Un linguaggio lato server, ad esempio PHP

Configurare un server di prova

  1. Selezionate Sito > Gestisci siti.

  2. Fate clic su Nuovo per configurare un nuovo sito, oppure selezionate un sito Dreamweaver esistente e fate clic sull’icona di modifica.

  3. Nella finestra di dialogo Configurazione sito, selezionate la categoria Server ed effettuate una delle seguenti operazioni:

    • Fate clic sul pulsante Aggiungi nuovo server per aggiungere un nuovo server

    • Selezionate un server esistente e fate clic sul pulsante Modifica server esistente

  4. Specificate le opzioni di base come per la connessione a un server remoto, quindi fate clic sul pulsante Avanzate. Durante la configurazione delle opzioni di base, assicuratevi di specificare l’URL Web nella schermata Generali. 

    Per informazioni sulla configurazione di una connessione al server remoto, consultate Collegamento a un server di pubblicazione.

    Per ulteriori informazioni sull’URL Web per il server di prova, consultate Informazioni sull’URL Web del server di prova.

  5. In Server di prova, selezionate il modello di server che volete utilizzare per l’applicazione Web.

  6. Fate clic su Salva per chiudere la schermata Avanzate. Quindi, nella categoria Server, specificate come server di prova il server che avete appena aggiunto o modificato.

Informazioni sull’URL Web del server di prova

Dovete specificare un URL Web in modo che Dreamweaver possa utilizzare i servizi di un server di prova per visualizzare i dati e connettersi ai database in fase di progettazione. Dreamweaver utilizza questa connessione per fornire all’utente informazioni utili sul database, ad esempio i nomi delle tabelle contenute nel database e i nomi delle colonne delle tabelle.

Un URL Web di un server di prova consiste del nome del dominio e delle sottodirectory o delle directory virtuali della directory principale del sito Web.

Nota:

la terminologia utilizzata in Microsoft IIS può variare da un server all’altro, ma per la maggior parte dei server Web valgono gli stessi concetti.

Directory principale

è la cartella del server mappata sul nome di dominio del proprio sito. Supponete che la cartella da utilizzare per l’elaborazione delle pagine dinamiche sia c:\sites\company\ e che questa cartella rappresenti la directory principale, ovvero la cartella mappata sul nome di dominio del sito, ad esempio www.mystartup.com. In questo caso il prefisso URL è http://www.mystartup.com/.

Se la cartella che intendete utilizzare per l’elaborazione delle pagine dinamiche è una sottocartella della directory principale, è sufficiente aggiungere questa sottocartella all’URL. Se la directory principale è c:\sites\company\, il nome di dominio del sito è www.mystartup.com e la cartella di elaborazione delle pagine dinamiche è c:\sites\company\inventory. Inserite il seguente URL Web:

http://www.mystartup.com/inventory/

Se la cartella che intendete utilizzare per l’elaborazione delle pagine dinamiche non è la directory principale o una delle sue sottodirectory, dovete creare una directory virtuale.

Directory virtuale

è una cartella che non è contenuta fisicamente nella directory principale del server anche se l’URL indica tale condizione. Per creare una directory virtuale, specificate un alias per il percorso della cartella all’interno dell’URL. Supponete che la directory principale sia c:\sites\company, che la cartella di elaborazione sia d:\apps\inventory e che l’alias definito per questa cartella sia “warehouse”. Inserite il seguente URL Web:

http://www.mystartup.com/warehouse/

Localhost

fa riferimento alla directory principale degli URL quando il client (in genere un browser, ma in questo caso Dreamweaver) e il server Web vengono eseguiti sullo stesso sistema. Supponete che Dreamweaver e il server Web vengano eseguiti sullo stesso sistema Windows, che la directory principale sia c:\sites\company e che sia stata definita una directory virtuale chiamata "warehouse" per indicare la cartella di elaborazione delle pagine dinamiche. Di seguito sono riportati gli URL Web che dovreste immettere per diversi tipi di server Web:

Server Web

URL Web

ColdFusion MX 7

http://localhost:8500/warehouse/

IIS

http://localhost/warehouse/

Apache (Windows)

http://localhost:80/warehouse/

Jakarta Tomcat (Windows)

http://localhost:8080/warehouse/

Nota:

per impostazione predefinita, il server Web ColdFusion MX 7 viene eseguito sulla porta 8500, il server Web Apache sulla porta 80 e il server Web Jakarta Tomcat sulla porta 8080.

Per gli utenti Macintosh che eseguono il server Web Apache, la directory principale è Utenti/MioNomeUtente/Siti, dove MioNomeUtente è il nome dell’utente Macintosh. Un alias denominato ~MioNomeUtente viene automaticamente definito per questa cartella quando si installa Mac OS 10.1 o versioni successive. Pertanto, l’URL Web predefinito in Dreamweaver è il seguente:

http://localhost/~MioNomeUtente/

Se la cartella da utilizzare per elaborare le pagine dinamiche è Utenti:MioNomeUtente:Siti:inventory, l’URL Web è il seguente:

http://localhost/~MioNomeUtente/inventory/

Per ulteriori informazioni, consultate Scegliere un server applicazioni.

Invio automatico di file dinamici

Un documento dinamico è inviato automaticamente al server di prova quando viene modificato e salvato nella vista Dal vivo o nella vista Codice. Per disattivare l’invio automatico dei file dinamici, accedete alle impostazioni del server. Per ulteriori informazioni, consultate Disattivare l’invio automatico dei file al server di prova.

Se i file dipendenti non sono presenti nel server di prova, Dreamweaver invia anche i file dipendenti al momento dell’invio automatico dei file. Se i file dipendenti sono già presenti nel server, al server di prova viene inviato solo il documento server-side.

Considerate i seguenti scenari:

Scenario 1: modificate il codice di origine e i file dipendenti. Lo stato attivo è sul code di origine quando fate clic su Salva.

In questo caso, verrà visualizzata la seguente finestra di dialogo che elenca tutti i file dipendenti interessati:

I was not able to get this screen displayed. Would you be able to give me a screencap?

Richiesta per il salvataggio dei file dipendenti
Richiesta per il salvataggio dei file dipendenti

Potete quindi possibile scegliere i file da inviare al server di prova.

Nota: potete selezionare Salva sempre automaticamente i file dipendenti per non visualizzare la richiesta nelle operazioni successive. Per annullare questa preferenza in qualsiasi momento, accedete alle impostazioni del server di prova (Configurazione sito) e nella scheda Avanzate, deselezionate l’opzione Salva sempre automaticamente i file dipendenti.

Opzione Salva sempre automaticamente i file dipendenti nella configurazione del server
Opzione Salva sempre automaticamente i file dipendenti nella configurazione del server

Scenario 2: modificate il codice di origine e i file dipendenti. Lo stato attivo è su uno dei file dipendenti quando fate clic su Salva.

In questo caso, solo il file dipendente viene salvato e inviato al server di prova. 

Disattivare l’invio automatico dei file al server di prova

Potete disattivare l’invio automatico dei file dinamici nelle impostazioni del server.

  1. Selezionate Sito > Gestisci siti.

  2. Scegliete il sito e fate clic sul pulsante Modifica. Viene visualizzata la finestra di dialogo Configurazione sito.

  3. Accedete alla categoria Server.

  4. Scegliete il server di prova e fate clic sull’icona di modifica.

  5. Nel menu a comparsa che appare, fate clic su Avanzate.

  6. Deselezionate Invia automaticamente i file al server di prova.

    Disattivare l’invio automatico dei file al server di prova
    Disattivare l’invio automatico dei file al server di prova

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online