Le clip possono essere corrette, migliorate o modificate in altro modo applicando gli effetti disponibili in Adobe Premiere Elements. Tutti gli effetti sono predefiniti con valori preimpostati in modo che l’applicazione di un effetto comporti la modifica della clip. Potete regolare e animare i valori nel modo desiderato.

Questo riferimento contiene le descrizioni di tutti gli effetti audio e video inclusi in Adobe Premiere Elements. Definisce solo gli strumenti e le proprietà degli effetti che possono non essere autoesplicativi. Non include le descrizioni degli effetti installati con schede di acquisizione video o plug-in di terze parti.

Gli esempi che seguono illustrano alcuni degli effetti video inclusi in Adobe Premiere Elements. Per eseguire l’anteprima di un effetto non incluso in questa galleria, applicatelo e visualizzatelo in anteprima nel pannello Monitor (consultate Applicare gli effetti e visualizzarli in anteprima).

Regolazioni

Colore automatico, Contrasto automatico e Livelli automatici

Usate gli effetti Colore automatico, Contrasto automatico e Livelli automatici per apportare regolazioni globali a una clip. Colore automatico regola il contrasto e il colore di una clip neutralizzando i mezzitoni e inserendo un limite sull’intervallo dei pixel bianchi e neri. Con Contrasto automatico vengono regolati il contrasto generale e la miscela dei colori, senza introdurre o rimuovere dominanti di colore. Con Livelli automatici vengono corrette automaticamente luci e ombre. Livelli automatici regola individualmente ciascun canale e pertanto può rimuovere o inserire dominanti di colori, ossia tinte, in una clip. A ciascun effetto sono associate alcune delle seguenti proprietà:

Arrotondamento temporale

Rappresenta l’intervallo di fotogrammi adiacenti utilizzati allo scopo di determinare l’entità della correzione da apportare a ciascun fotogramma, in relazione ai fotogrammi circostanti. Se, ad esempio, impostate l’opzione Arrotondamento temporale su 1 secondo, Premiere Elements analizza i fotogrammi che si trovano 1 secondo prima del fotogramma visualizzato per determinare le opportune regolazioni. Se impostate l’opzione Arrotondamento temporale su 0, Premiere Elements analizza ogni singolo fotogramma in modo indipendente, senza analizzare i fotogrammi circostanti. Con l’opzione Arrotondamento temporale potete apportare correzioni più uniformi nel tempo.

Ricerca scena

Indica che Premiere Elements ignora i cambi di scena quando è attivato Arrotondamento temporale.

Ritaglia nero e Ritaglia bianco

Consentono di specificare in che misura l’effetto deve ritagliare i colori delle ombre e delle luci nella clip, in base ai nuovi colori di ombra pura (livello 0) e di luce pura (livello 255). I valori più elevati generano un maggiore contrasto.

Regola mezzitoni neutri

(disponibile solo per Colore automatico) Indica che Premiere Elements deve trovare un colore medio quasi neutro (grigio) in una clip e regolare i valori di gamma di quel colore per renderlo neutro.

Fondi con originale

Consente di specificare la percentuale dell’effetto da applicare alla clip.

Luminosità e contrasto

L’effetto Luminosità e contrasto modifica la luminosità e il contrasto dell’intera clip. Il valore 0.0 indica che non è stata apportata alcuna modifica.

L’uso di questo effetto rappresenta il modo più semplice per eseguire piccole regolazioni della gamma tonale della clip. Tutti i valori dei pixel nella clip (luci, ombre e mezzitoni) vengono corretti contemporaneamente. Questo effetto non funziona con i singoli canali di colori.

Miscelatore canale

Ciascuna clip di Premiere Elements è formata da tre canali di colore: rosso, verde e blu. Ognuno di essi contiene i valori di luminanza del rispettivo colore. Utilizzando l’effetto Miscelatore canale, potete aggiungere valori da uno di questi canali agli altri, ad esempio aggiungere i valori di luminanza del canale del verde a quello del rosso. Usate questo effetto per eseguire regolazioni dei colori creative che non possono essere effettuate facilmente con gli altri strumenti di regolazione dei colori. Potete creare clip di alta qualità in scala di grigi scegliendo la percentuale della scala assicurata da ciascun canale di colore, realizzare clip di alta qualità in tonalità seppia o con altre tinte e scambiare o duplicare i canali. Questo effetto, ad esempio, può tornare utile per sostituire interamente un canale blu con disturbo con valori provenienti da un canale verde pulito.

Ciascuna proprietà del Miscelatore canale è etichettata con una coppia di nomi di colore. Il termine a sinistra del trattino indica il canale di output della proprietà mentre a destra è riportato il corrispondente canale di input. La proprietà Red–Green, ad esempio, usa il canale rosso come output e quello verde come input. Potete usarla per aggiungere i valori di luminanza del canale verde al canale rosso.

ac_22
Clip video e i suoi corrispondenti canali rosso, verde e blu

ac_channel_mixer_cm
Proprietà del Miscelatore canale

A. Canale di output B. Canale di input C. Valore 

Il valore a destra di ciascun nome di proprietà definisce la percentuale del canale di output fornita dal canale di input specificato. Si tratta di una percentuale compresa tra –200% e 200%.

Le proprietà Const (Costante) per ciascun canale di output consentono di specificare un valore base da aggiungere all’output. Un valore Red–Const (Rosso–Costante) pari a 50 aggiungerà il 50% della luminanza completa (50% di 255, ovvero circa 127) a ogni pixel nel canale di output del rosso.

L’opzione Monocromatico crea una clip in scala di grigi partendo dai valori del canale di output. Questa opzione è utile per le clip da convertire in scala di grigi. Se selezionate questa opzione, regolate i valori dei canali e quindi deselezionate l’opzione, potete modificare separatamente il metodo di fusione di ogni canale creando l’impressione di un’immagine colorata a mano.

Miscelare i canali in una clip

  1. Applicate l’effetto Mixer canali, quindi fate clic sul pulsante Effetti applicati. Espandete l’effetto Miscelatore canale e trascinate verso sinistra il valore di un canale per diminuirne il contributo al canale di output. Trascinate il valore verso destra per aumentare il contributo al canale di output. In alternativa, fate clic su un valore sottolineato, digitate nella casella un valore compreso tra -200 e +200, quindi premete Invio. Con un valore negativo, il canale sorgente viene invertito prima di essere aggiunto al canale di output.
  2. (Facoltativo) Trascinate o digitate un valore per il valore costante del canale. Questo valore aggiunge al canale di output una quantità di base di un canale.
  3. (Facoltativo) Selezionate Monocromatico per applicare le stesse impostazioni a tutti i canali di output, creando una clip contenente solo i valori dei grigi.
  4. Fate clic su Chiudi.

Estrai

L’effetto Estrai rimuove i colori da una clip video o da un’immagine fissa, creando l’effetto di un’immagine con texture in scala di grigi. Per controllare l’aspetto della clip, specificate l’intervallo dei livelli di grigio da convertire in bianco o nero.

Specificare le impostazioni di estrazione

  1. Applicate l’effetto.
  2. Fate clic sul pulsante Effetti applicati, quindi sul pulsante Imposta a destra del nome dell’effetto.
  3. Nella finestra di dialogo Impostazioni di estrazione, trascinate i due triangoli sotto l’istogramma (diagramma che indica il numero di pixel per ciascun livello di luminosità nel fotogramma chiave corrente) per specificare l’intervallo di pixel convertiti in bianco o nero. I pixel compresi tra i triangoli vengono convertiti in bianco. Tutti gli altri pixel vengono convertiti in nero.
  4. Trascinate il cursore della morbidezza per aggiungere i livelli di grigio ai pixel convertiti in bianco. Più alti sono i valori di morbidezza, maggiore è la quantità di grigio aggiunta.
  5. (Facoltativo) Selezionate l’opzione inverti per invertire gli intervalli convertiti in bianco e in nero e fate clic su OK.
  6. Fate clic su Chiudi.

Controllo immagine

L’effetto Controllo immagine emula i comandi di un amplificatore video. Questo effetto regola la luminosità, il contrasto, la tonalità e la saturazione delle clip.

Effetti di illuminazione

L’effetto Effetti di illuminazione applica effetti di illuminazione creativi a una clip, fino a otto luci al massimo. Potete gestire le proprietà dell’illuminazione, come tipo, direzione, intensità, colore, centro ed estensione della luce. È inoltre disponibile il controllo Livello rilievo che permette di utilizzare texture o pattern di altre clip per creare effetti di luce speciali, come una superficie con effetto 3D.

Posterizza

L’effetto Posterizza consente di specificare il numero di livelli tonali (o valori di luminosità) per ogni canale in una clip e associa i pixel al livello corrispondente più vicino. Se ad esempio scegliete due livelli tonali in una clip RGB, otterrete due toni per il rosso, due per il verde e due per il blu. I valori possono variare tra 2 e 255. Sebbene i risultati di questo effetto siano più evidenti quando si riduce il numero di livelli di grigio in una clip in scala di grigi, la posterizzazione genera effetti interessanti anche con le clip a colori.

Con l’opzione Livello, regolate il numero dei livelli tonali di ogni canale a cui l’effetto associa i colori esistenti.

Ombra/Luce

L’effetto Ombra/Luce consente di schiarire i soggetti in ombra o di attenuare le zone di luce di una clip. Questo effetto non scurisce o schiarisce una clip nel suo complesso, ma regola luci e ombre in modo indipendente sulla base dei pixel circostanti. Consente anche di correggere il contrasto complessivo di una clip. Le impostazioni predefinite sono ottimizzate per correggere le clip con problemi di retroilluminazione.

Quantità automatica

Adobe Premiere Elements analizza e corregge automaticamente i problemi riguardanti luci e ombre causati da problemi di retroilluminazione. Per impostazione predefinita, questa opzione è selezionata. Deselezionatela per attivare i controlli manuali per la correzione di luci e ombre.

Quantità ombra

Schiarisce le ombre di una clip. Questa opzione è attiva solo se deselezionate Quantità automatica.

Quantità luce

Scurisce le zone di luce di una clip. Questa opzione è attiva solo se deselezionate Quantità automatica.

Arrotondamento temporale

Rappresenta l’intervallo di fotogrammi adiacenti che Adobe Premiere Elements deve analizzare allo scopo di determinare l’entità della correzione da apportare a ciascun fotogramma, in relazione ai fotogrammi circostanti. Se ad esempio impostate l’opzione Arrotondamento temporale su 1 secondo, i fotogrammi vengono analizzati 1 secondo prima del fotogramma visualizzato per determinare le opportune regolazioni da apportare a luci e ombre. Se impostate l’opzione Arrotondamento temporale su 0, ogni singolo fotogramma viene analizzato in modo indipendente, senza analizzare i fotogrammi circostanti. Con l’opzione Arrotondamento temporale potete apportare correzioni più uniformi nel tempo. Questa opzione è attiva solo se è selezionata l’opzione Quantità automatica.

Ricerca scena

Indica che i cambi di scena vengono ignorati se è stato attivato l’effetto Arrotondamento temporale.

Fondi con originale

Consente di specificare la percentuale dell’effetto da applicare alla clip.

Espandete la categoria Altre opzioni per visualizzare i seguenti comandi:

Ampiezza tonale ombra e Ampiezza tonale luce

Indicano l’intervallo di tonalità regolabili nelle ombre e nelle luci. I valori più bassi limitano rispettivamente l’intervallo regolabile alle sole zone più scure e più chiare. I valori più alti ampliano l’intervallo regolabile. Queste opzioni risultano utili per isolare le zone da regolare. Ad esempio, per schiarire una zona scura senza toccare i mezzitoni, impostate un valore basso per Ampiezza tonale ombra, in modo tale da agire solo sulle zone più scure della clip con l’opzione Quantità ombra.

Raggio ombra e Raggio luce

Consente di specificare le dimensioni (in pixel) dell’area attorno a un pixel usata dall’effetto per determinare se il pixel si trova in una zona di ombra o di luce. In genere, questo valore dovrebbe essere circa uguale alle dimensioni del soggetto principale nel metraggio.

Correzione colore

Consente di specificare il grado di correzione del colore che l’effetto applica a ombre e luci regolate. Più alto è il valore, più saturi risulteranno i colori. Più marcata è la regolazione apportata a ombre e luci, maggiore sarà l’intervallo disponibile di correzione del colore.

Suggerimento: se volete cambiare il colore di un’intera clip, usate l’effetto Tonalità/saturazione dopo avere applicato l’effetto Ombra/Luce.

Contrasto mezzitoni

Consente di specificare il grado di contrasto applicato dall’effetto ai mezzitoni. Valori elevati corrispondono a un aumento del contrasto dei soli mezzitoni e contemporaneamente a ombre più scure e luci più chiare.

Ritaglia nero e Ritaglia bianco

Specificano in che misura l’effetto deve ritagliare i colori delle ombre e delle luci nella clip, in base ai nuovi colori di ombra pura (livello 0) e di luce pura (livello 255). I valori più elevati generano un maggiore contrasto.

Sfocatura e nitidezza

Anti–alias (solo Windows)

L’effetto Anti–alias unisce i bordi delle aree che hanno colori a contrasto elevato. Quando vengono fusi, i colori creano tonalità intermedie che fanno apparire graduale la transizione tra aree scure e aree chiare.

Nota: non è possibile impostare fotogrammi chiave per l’effetto Anti–alias.

ac_26
Anti–alias

A. Anti–alias disattivato B. Anti–alias attivato 

Sfocatura veloce

Usate questo effetto per specificare di quanto sfocare una clip. Potete specificare se la sfocatura deve avvenire in orizzontale, in verticale o in entrambe le direzioni. L’effetto Sfocatura veloce sfoca le aree più rapidamente rispetto a Controllo sfocatura.

Controllo sfocatura

Mette a fuoco e fuori fuoco una clip e ne elimina i disturbi. Potete specificare se la sfocatura deve avvenire in orizzontale, in verticale o in entrambe le direzioni. (si parla anche di sfocatura gaussiana per indicare la curva a campana generata dal mapping dei valori cromatici dei pixel interessati).

Effetto fantasma (solo Windows)

Sovrappone le trasparenze dei fotogrammi immediatamente precedenti al fotogramma corrente. Questo effetto può essere utile ad esempio per mostrare il tracciato di un oggetto in movimento, come una palla che rimbalza. Non è possibile impostare fotogrammi chiave per questo effetto.

ac_31
Effetto fantasma, effetto

Contrasta (solo Windows)

Aumenta il contrasto nei punti in cui avviene una variazione di colore.

Canale

Inverti

Questo effetto video inverte le informazioni sui colori di una clip.

Canale

Consente di specificare quale canale o quali canali invertire. Ogni gruppo di elementi opera in uno spazio cromatico specifico. Vengono invertiti l’intera clip nello spazio cromatico o un singolo canale. Lo spazio RGB è composto da tre canali di colore additivi: rosso, verde e blu. Lo spazio HLS è composto da tre canali di colore calcolati: tonalità, luminosità e saturazione. Lo spazio YIQ è lo spazio di luminanza e crominanza NTSC. Y indica il segnale di luminanza, mentre I e Q corrispondono ai segnali di crominanza di fase e quadratura. Con Alfa non si indica invece uno spazio colore, ma un metodo per invertire il canale alfa della clip.

Fondi con originale

Combina la clip invertita con quella originale. Potete applicare una dissolvenza alla clip invertita.

Correzione colore

Tono automatico e Vividezza

L’effetto Tono automatico usa le impostazioni automatiche di Adobe Premiere Elements per esposizione, luminosità, contrasto, neri e bianchi. Potete scegliere di usare le impostazioni predefinite o modificare i parametri dopo aver applicato l’effetto a una clip.

Nota:

i parametri Tono automatico vengono applicati automaticamente a ciascun fotogramma, mentre il valore Vividezza deve essere impostato manualmente.

Vividezza evita che i colori risultino troppo saturi una volta raggiunti i valori di saturazione massima. Ad esempio, potete usare Vividezza per evitare che le tonalità incarnato risultino troppo sature. Si ottiene un impatto maggiore sui livelli di saturazione dei colori con minor saturazione rispetto a quelli più saturi.

Correttore colori a tre vie

L’effetto Correttore colori a tre vie consente di eseguire delicate correzioni regolando la tonalità, la saturazione e la luminosità di una clip per creare ombre, mezzitoni e luci. Per una regolazione più precisa, potete specificare l’intervallo di colore mediante i controlli di correzione colore secondari.

nf_threewaycolor_effect
Opzioni di modifica di Correttore colori a tre vie

Gamma tonale

Quando visualizzate in anteprima un’immagine con Gamma tonale, vengono visualizzate le aree nere (ombre), grigie (mezzitoni) e bianche (luci) dell’immagine.

Anteprima area interessata

Vengono visualizzate le aree dell’immagine interessate dalle modifiche. Ad esempio, se state correggendo i mezzitoni, vengono evidenziate le aree grigie nell’immagine che verranno interessate dalle modifiche.

Bilanciamento del nero, Bilanciamento del grigio, Bilanciamento del bianco

Assegna alla clip un bilanciamento del bianco, del grigio o del nero. Ad esempio, per Bilanciamento del bianco, dovete impostare come destinazione un colore bianco puro. Il correttore colori a tre vie cambia leggermente i colori nell’immagine in modo che il colore di destinazione appaia bianco. Utilizzate i diversi strumenti Contagocce per campionare un colore di destinazione nell’immagine o scegliete un colore dal Selettore colore di Adobe.

ap_07
Regolazioni della correzione colore mediante il selettore colore

A. Angolo tonalità B. Intensità bilanciamento C. Guadagno bilanciamento D. Angolo bilanciamento 

Angolo tonalità luci/mezzitoni/ombre

Ruota il colore verso un colore di destinazione. Il valore predefinito è 0. I valori negativi fanno ruotare la circonferenza esterna del selettore colore a sinistra, mentre i valori positivi a destra.

Intensità bilanciamento luci/mezzitoni/ombre

Controlla l’intensità del colore inserito nel video. Spostando il cerchio fuori dal centro, l’intensità aumenta. Potete eseguire una regolazione di precisione dell’intensità spostando la maniglia Guadagno bilanciamento.

Guadagno bilanciamento luci/mezzitoni/ombre

Influenza il grado di precisione delle regolazioni Intensità bilanciamento e Angolo bilanciamento. Per regolazioni più precise (lievi), tenete la maniglia perpendicolare del controllo vicino al centro della ruota. Per regolazioni di maggior entità, spostate la maniglia verso l’anello esterno.

Saturazione luci/mezzitoni/ombre

Corregge la saturazione del colore per luci, mezzitoni e ombre. Il valore predefinito è 100 e non modifica i colori. I valori inferiori a 100 riducono la saturazione e il valore 0 elimina qualsiasi colore. I valori superiori a 100 generano colori con maggiore saturazione.

Angolo bilanciamento

Porta il colore verso un colore di destinazione. Spostando il cerchio Intensità bilanciamento verso una tonalità specifica, il colore viene spostato di conseguenza. La regolazione combinata di Intensità bilanciamento e Guadagno bilanciamento controlla l’intensità dello spostamento dei colori.

Ottimizzatore HSL

Con l’effetto Ottimizzatore HSL potete regolare la tonalità, saturazione e luminanza di specifici colori nell’immagine o nel video. Usate i cursori di regolazione nel pannello Effetti applicati per regolare la tonalità, la luminanza o la saturazione per i seguenti colori nell’immagine:

  • Rosso
  • Arancione
  • Giallo
  • Verde
  • Acquamarina
  • Blu
  • Viola
  • Magenta

Gli effetti Ottimizzatore HSL consentono di applicare al video un aspetto cinematografico.

 

 

hslTuner

Toni divisi

Con il bilanciamento colore potete regolare le ombre e le luci nell’immagine impostandole su due colori diversi.

Con l’effetto Toni divisi potete tingere le zone di luce dell’immagine con un colore e quelle di ombra con un altro. Per risultati ottimali, assegnate alle luci e alle ombre dell’immagine colori opposti. Utilizzate i cursori Tonalità e Saturazione per regolare la tonalità e la saturazione delle luci e delle ombre

splitTone

Distorsione

Nota:

tutte le opzioni Distorsione sono disponibili solo su Windows.

Piega (solo Windows)

Distorce la clip creando l’effetto di un’onda che l’attraversa sia in verticale che in orizzontale. Potete realizzare molti tipi di forme d’onda con dimensioni e velocità diverse. Per modificare le seguenti proprietà di effetto per la dimensione orizzontale, verticale o entrambe, selezionate la clip con l’effetto nella timeline della vista Esperti. Fate clic sul pulsante Effetti applicati, quindi sul pulsante Imposta a destra del nome dell’effetto nel pannello Effetti applicati.

Direzione

Consente di specificare la direzione dell’onda. L’impostazione Dentro indica che le onde si muovono verso il centro della clip. L’impostazione Fuori indica che le onde iniziano al centro e si spostano verso il bordo della clip.

Onda

Consente di specificare la forma dell’onda. Potete scegliere tra onda sinusoidale, circolare, triangolare o quadrata.

Intensità

Consente di specificare l’altezza dell’onda.

Velocità

Consente di specificare la frequenza dell’onda. Per generare un’onda solo in verticale o solo in orizzontale, spostate il cursore Velocità completamente a sinistra per la direzione che non volete.

Larghezza

Consente di specificare la larghezza dell’onda.

Fissa angoli

Deforma una clip variando la posizione di uno dei quattro angoli. Usate questo effetto per allungare, accorciare, inclinare o distorcere una clip o per simulare un effetto di prospettiva o di movimento rispetto al bordo di un livello, come ad esempio una porta che si apre.

ac_29
Fissa angoli

A. Clip originale B. Angolo spostato C. Clip finale 

Distorsione lente

L’effetto Distorsione lente simula una lente deformante attraverso la quale viene vista la clip.

Curvatura

Cambia la curvatura della lente. Specificate un valore negativo per rendere concava la clip, positivo per renderla convessa.

Distorsione in verticale e Distorsione in orizzontale

Spostano il punto focale della lente, rendendo la clip piegata e a macchie. Con impostazioni estreme, la clip si avvolge su se stessa.

Effetto prisma verticale ed Effetto prisma orizzontale

Crea un risultato simile alla distorsione in verticale e in orizzontale, tranne che usando valori estremi la clip non si avvolge su se stessa.

Colore di riempimento

Consente di specificare il colore di sfondo.

Canale alfa di riempimento

Quando questa opzione è selezionata, lo sfondo diventa trasparente e le tracce sottostanti sono visibili. Per accedere a questa opzione dal pannello Effetti applicati, fate clic sul pulsante Imposta a destra del nome dell’effetto.

Speculare

L’effetto Speculare crea un’immagine riflessa della clip e posiziona il centro del lato dell’immagine sul punto fulcro specificato. È possibile impostare la posizione del punto fulcro e l’angolo di riflessione in modo che cambino nel tempo.

Centro di riflessione

Il primo valore determina la posizione in orizzontale del punto fulcro. Il secondo valore determina invece la posizione in verticale del fulcro.

Angolo di riflessione

Questo valore determina l’angolo di rotazione dell’immagine speculare rispetto al punto fulcro.

Effetto increspatura (solo Windows)

Sovrappone un motivo ondulato alla clip, creando un effetto simile a quello provocato dalle onde sulla superficie di uno stagno. La forma, l’intensità e la direzione dell’increspatura sono regolabili, così come il colore di sfondo.

Effetto sfera

L’effetto sfera avvolge la clip attorno a una forma sferica, utile per conferire agli oggetti e al testo un aspetto tridimensionale. Per regolare le dimensioni della sfera, inserite un valore di raggio compreso tra 0,1 e 2.500. Per posizionare l’effetto, digitate il valore orizzontale e verticale per Centro sfera.

Trasformazione

Applica trasformazioni geometriche bidimensionali a una clip. Usate questo effetto per inclinare una clip lungo un asse. Applicate l’effetto Trasformazione invece degli effetti fissi per eseguire il rendering delle impostazioni relative a punto di ancoraggio, posizione, scala e opacità prima del rendering degli effetti standard.

Punto di ancoraggio

Indica le coordinate x,y del punto attorno al quale la clip viene ridimensionata o inclinata.

Posizione

Indica le coordinate x,y della posizione del centro (punto di ancoraggio) della clip.

Altezza scala

Aumenta o riduce l’altezza sulla base di una percentuale dell’altezza della clip sorgente.

Scala larghezza

Aumenta o riduce la larghezza sulla base di una percentuale della larghezza della clip sorgente.

Scala uniforme

Ridimensiona altezza e larghezza in modo proporzionale.

Inclina

Consente di specificare il valore di inclinazione.

Asse inclinazione

L’asse rispetto al quale viene effettuata l’inclinazione. La modifica dell’asse non è rilevante se il valore di inclinazione è 0.

Rotazione

Consente di specificare il numero di giri completi e i gradi di cui la clip deve essere ruotata.

Opacità

Indica il grado di trasparenza dell’immagine, in percentuale.

Nota: Trasformazione è un effetto di Adobe After Effects che comprende anche le opzioni Angolo otturatore e Usa angolo otturatore della composizione; entrambe sono valide solo per Adobe After Effects.

Effetto spirale

Ruota una clip attorno al suo centro. La clip viene ruotata in modo più deciso al centro rispetto ai bordi.

Effetto onda

Deforma la clip realizzando un effetto onda.

Tipo onda

Le opzioni del menu a comparsa consentono di specificare la forma dell’onda.

Altezza onda

Consente di specificare l’altezza dell’onda.

Larghezza onda

Consente di specificare la distanza da una cresta dell’onda all’altra.

Direzione

Consente di specificare la direzione dell’onda, in gradi.

Velocità onda

Consente di specificare la velocità alla quale l’onda pulsa durante la riproduzione.

Fissa

Le opzioni del menu a comparsa consentono di impostare l’orientamento dell’onda.

Fase

Consente di impostare il punto iniziale, in gradi, in cui inizia il ciclo dell’onda.

Anti–alias

Le opzioni del menu a comparsa consentono di controllare la quantità di sfocatura usata per smussare i bordi delle onde.

Genera

Riflesso lente

Questo effetto simula la rifrazione causata dal bagliore di una luce intensa sulla lente di un obiettivo.

Centro riflesso

Indica la posizione del centro del bagliore.

Luminosità riflesso

Consente di specificare la percentuale di luminosità. I valori possono variare tra 0% e 300%.

Tipo lente

Seleziona il tipo di lente da simulare.

Fondi con originale

Specifica il grado in base al quale l’effetto verrà unito alla clip sorgente.

Scrivi sopra

Crea l’effetto di un testo scritto a mano sullo schermo. Per un uso ottimale dell’effetto Scrivi sopra, animate la posizione dell’effetto creando fotogrammi chiave nel pannello Controllo effetti. Si consiglia di utilizzare questo effetto solo per i video. Potreste notare un forte degrado delle prestazioni se usate questo effetto per immagini fisse o clip sintetiche.

  1. Selezionate l’effetto scrivi sopra dal pannello Effetti e applicatelo a una clip filmato sulla timeline.

  2. Selezionate la clip sulla timeline ed espandete l’effetto (Scrivi sopra) nel pannello Effetti applicati.

  3. Posizionate la linea di montaggio all’inizio della clip.

  4. Trascinate il piccolo cerchio con un + al centro, nella finestra Monitor, fino al punto in cui desiderate iniziare a scrivere.

  5. Per animare la posizione del pennello, aprite il controllo dei fotogrammi chiave e selezionate il tasto accanto al parametro Posizione pennello.

  6. Incrementate la dimensione del pennello da 2 a un valore più elevato (ad esempio, 10)

  7. Spostate l’indicatore del tempo corrente di alcuni fotogrammi sulla timeline per spostare il punto Scrivi sopra in una nuova posizione. Ripetete questa operazione per il numero di volte richiesto e visualizzate l’anteprima dell’effetto.

    Nota: potete anche modificare e animare gli altri parametri, quali Durezza pennello, Opacità pennello e così via.

Controllo immagine

Bianco e nero

L’effetto Bianco e nero converte una clip a colori in scala di grigio. I colori diventano quindi sfumature di grigio. Non è possibile impostare fotogrammi chiave per questo effetto.

Bilanciamento colore (HLS)

Questo effetto altera i livelli di tonalità, luminosità e saturazione di una clip.

Tonalità

Consente di specificare la combinazione di colori della clip.

Luminosità

Consente di specificare la luminosità della clip.

Saturazione

Consente di specificare l’intensità dei colori della clip.

Nota: quando si imposta la saturazione a –100, il filmato viene convertito in scala di grigi.

Bilanciamento colore (RGB)

L’effetto Bilanciamento colore (RGB) cambia i colori della clip regolandone i livelli RGB. Trascinate i cursori del rosso (R), del verde (G) e del blu (B) per regolare il livello di ogni componente.

Passata colore (solo Windows)

L’effetto Passata colore converte in scala di grigi l’intera clip, ad eccezione dei colori specificati. Usate l’effetto Passata colore per evidenziare una porzione particolare della clip. Nella clip di una partita di pallacanestro, ad esempio, potete evidenziare la palla selezionandone il colore per mantenerlo e mostrare tutto il resto della clip in scala di grigi. Notate tuttavia che con l’effetto Passata colore, potete isolare solo i colori e non gli oggetti contenuti in una clip.

Specificare le impostazioni di Passata colore

  1. Applicate l’effetto.

  2. Nel pannello Risorse progetto, selezionate la clip a cui è stato applicato l’effetto e fate clic sul pulsante Effetti applicati. Quindi fate clic sul pulsante Imposta a destra del nome dell’effetto nel pannello Effetti applicati.

  3. Nella finestra di dialogo Impostazioni di conversione monocolore, selezionate il colore da preservare facendo clic su un colore nell’area Campione clip a sinistra (il puntatore diventa un contagocce) oppure sul campione colore e scegliete un colore nella finestra di dialogo Selettore colore.

  4. Trascinate il cursore Somiglianza per aumentare o ridurre la gamma del colore specificato.

  5. Per invertire l’effetto, in modo da mantenere tutti i colori tranne quello specificato, selezionate l’opzione Inverti e fate clic su OK.

  6. Fate clic su Chiudi.

Sostituisci colore (solo Windows)

Sostituisce con un nuovo colore tutte le occorrenze del colore selezionato, preservando tutti i livelli di grigio. Grazie a questo effetto potete cambiare il colore di un oggetto in una clip selezionandolo e quindi regolando i controlli in modo da creare un colore diverso.

Sostituire un colore

  1. Applicate l’effetto.

  2. Nel pannello Risorse progetto, selezionate l’effetto e fate clic sul pulsante Effetti applicati. Quindi fate clic sul pulsante Imposta a destra del nome dell’effetto nel pannello Effetti applicati.

  3. Nella finestra di dialogo Impostazioni di conversione monocolore, selezionate il colore da preservare facendo clic su un colore nell’area Campione clip a sinistra (il puntatore diventa un contagocce) oppure sul campione colore di destinazione e scegliete un colore nella finestra di dialogo Selettore colore.

  4. Scegliete un colore di sostituzione facendo clic sul campione Nuovo colore.

  5. Per estendere o ridurre la gamma del colore da sostituire, trascinate il cursore Somiglianza.

  6. Selezionate la proprietà Tinte unite per sostituire il colore specificato senza preservare i livelli di grigio e fate clic su OK.

  7. Fate clic su Chiudi.

Correzione gamma

L’effetto Correzione gamma schiarisce o scurisce una clip senza variare realmente ombre e luci. L’operazione viene effettuata modificando i livelli di luminosità dei mezzitoni (i livelli di grigio medio) e lasciando inalterate le aree scure e chiare. L’impostazione predefinita è pari a 7. Potete regolare la gamma da 1 a 28.

Tinta

Altera le informazioni sui colori della clip. Per ogni pixel il valore di luminanza indica una fusione tra due colori. Le opzioni Associa nero a e Associa bianco a indicano a quali colori sono associati i pixel chiari e quelli scuri. Ai pixel intermedi sono assegnati valori intermedi. L’opzione Quantità da tingere consente di specificare l’intensità dell’effetto.

Tipo di trasparenza

Per informazioni sull’utilizzo degli effetti di trasparenza, consultate Sovrimpressione e trasparenza.

Regolazione alfa

Usate Regolazione alfa al posto dell’effetto Opacità per cambiare l’ordine di rendering predefinito degli effetti fissi. Variate la percentuale di opacità per creare livelli di trasparenza. I seguenti controlli consentono di interpretare il canale alfa nella clip.

Nota:

questo effetto ignora o inverte il canale alfa di una sola istanza della clip. Per regolare il canale alfa per ciascuna istanza della clip dovete usare il comando Interpreta metraggio.

Ignora alfa

Ignora il canale alfa della clip.

Inverti alfa

Inverte le aree trasparenti e opache della clip.

Solo maschera

Visualizza solo il canale alfa.

an_05
Regolazione alfa

A. Clip con canale alfa B. Ignora alfa C. Inverti alfa D. Solo maschera 

Schermo blu e Schermo verde (solo Windows)

Gli effetti Schermo blu e Schermo verde creano una trasparenza o “foratura” in corrispondenza di tutti i pixel della clip simili a uno schermo blu o verde standard. Di solito viene utilizzato per sostituire uno sfondo blu o verde con un’altra clip, ad esempio lo schermo blu utilizzato dal meteorologo televisivo al posto di una carta meteorologica.

Per un uso efficace dello schermo blu o verde è necessario un metraggio in cui lo sfondo sia uno schermo blu o verde standard brillante e uniformemente illuminato. Accertatevi che le persone o gli oggetti che posizionate davanti allo sfondo non presentino lo stesso colore dello sfondo, a meno che non desideriate rendere trasparenti anche particolari aree delle persone o degli oggetti. Nel caso di una ripresa con un altro tipo di sfondo in tinta unita, provate ad applicare l’effetto Cromaticità o Videomerge.

Nel pannello Effetti applicati potete regolare le seguenti impostazioni:

Soglia

Consente di impostare il livello di blu o verde che determina le aree da rendere trasparenti nella clip. Trascinando il cursore Soglia verso sinistra si aumenta la quantità di trasparenza. Per visualizzare le aree nere (trasparenti) mentre spostate il cursore Soglia, usate l’opzione Solo maschera.

Limite

Consente di impostare l’opacità delle aree non trasparenti specificate in Soglia. Trascinando il cursore Limite verso destra l’opacità aumenta. Per visualizzare le aree bianche (opache) mentre spostate il cursore Limite, usate l’opzione Solo maschera.

Arrotondamento

Consente di specificare la quantità di anti–alias applicata al limite tra aree trasparenti e opache. Scegliete Nessuno per generare bordi netti, senza anti-alias. Questa opzione è utile per mantenere la nitidezza delle linee, ad esempio nei titoli. Scegliete Basso o Alto per un arrotondamento più o meno marcato.

Solo maschera

Visualizza solo il canale alfa della clip. Il nero indica le aree trasparenti, il bianco quelle opache e il grigio quelle trasparenti solo in parte.

Cromaticità (solo Windows)

L’effetto Cromaticità crea la trasparenza da un colore o un intervallo di colori. Potete usare questo tipo di trasparenza per una scena ripresa su uno sfondo che contiene tonalità di un colore, ad esempio uno schermo blu. Per selezionare il colore, fate clic sul campione colore oppure con lo strumento Contagocce selezionate un colore nel pannello Monitor. Per controllare l’intera gamma di colori trasparenti regolate il livello di tolleranza. Potete anche sfumare i bordi dell’area trasparente per creare una transizione uniforme tra le aree trasparenti e le aree opache.

ac_28
Cromaticità

A. Clip originale B. Colore blu escluso C. Clip sulla seconda traccia D. Clip finale risultante 

Nota:

Applicate più volte l’effetto Cromaticità a una clip per rendere trasparenti più colori.

Potete regolate le seguenti impostazioni della trasparenza Cromaticità:

Somiglianza

Amplia o riduce l’intervallo del colore da rendere trasparente. Più sono alti i valori, maggiore sarà l’intervallo.

Fusione

Fonde la clip alla quale si sta applicando il tipo di trasparenza con quella sottostante. Più sono alti i valori, maggiore sarà la fusione della clip.

Soglia

Regola la quantità di ombre nell’intervallo di colore cui si sta applicando il tipo di trasparenza. Più sono alti i valori, maggiori saranno le ombre conservate.

Limite

Scurisce o schiarisce le ombre. Trascinate verso destra per scurire le ombre, ma senza andare oltre la barra di scorrimento Soglia, altrimenti i pixel grigi e trasparenti verranno invertiti.

Arrotondamento

Specifica la quantità di anti-alias applicata al limite tra aree trasparenti e opache. L’anti–alias fonde i pixel per generare bordi meno netti. Scegliete Nessuno per generare bordi netti senza anti–alias. Questa opzione è utile per mantenere la nitidezza delle linee, ad esempio nei titoli. Scegliete Basso o Alto per un arrotondamento più o meno marcato.

Solo maschera

Visualizza solo il canale alfa della clip, modificato dalle impostazioni del tipo di trasparenza. Se è selezionato Solo maschera, le aree opache di una clip appaiono bianche, le aree trasparenti appaiono nere e le aree parzialmente trasparenti appaiono grigie. Rimuovete tutte le aree grigie per ottenere una trasparenza ben definita, dai contorni netti.

Effetto Mascherino differenza

L’effetto Mascherino per differenza crea una trasparenza confrontando una clip sorgente a un’altra clip e quindi escludendo i pixel dell’immagine sorgente che corrispondono sia alla posizione che al colore dell’immagine per differenza. Questo effetto in genere viene usato per escludere uno sfondo statico dietro un oggetto in movimento, da inserire poi su uno sfondo diverso. Spesso la clip di differenza è semplicemente un fotogramma del filmato di sfondo (prima che l’oggetto in movimento entri sulla scena). Per questo motivo, l’effetto Mascherino per differenza è indicato per le scene riprese con una telecamera fissa e uno sfondo immobile.

ac_difference_matte
Effetto Mascherino differenza

A. Immagine originale B. Immagine di sfondo C. Immagine sulla seconda traccia D. Immagine composita finale 

Mascherino per elementi indesiderati (a 4 punti, 8 punti e 16 punti)

Questi effetti permettono di usare un mascherino per elementi indesiderati a 4, 8 o 16 punti di regolazione per applicare in modo più preciso il tipo di trasparenza. Dopo aver applicato l’effetto, fate clic sul pulsante Effetti applicati, quindi sul nome dell’effetto nel pannello Effetti applicati per visualizzare le maniglie del mascherino per elementi indesiderati nel pannello Monitor. Per regolare il mascherino, trascinate le maniglie nel pannello Monitor.

Mascherino immagine, effetto

Questo tipo di trasparenza determina le aree trasparenti in base al canale alfa di un’immagine mascherino oppure ai valori di luminosità. Per avere dei risultati prevedibili, scegliete un’immagine in scala di grigi come mascherino, a meno che non vogliate modificare i colori della clip. Qualsiasi colore nel mascherino rimuove lo stesso livello di colore dalla clip cui state applicando la trasparenza. Ad esempio, le aree bianche che corrispondono alle aree rosse del mascherino diventano blu-verde: il bianco in un’immagine RGB è composto da 100% rosso, 100% blu e 100% verde; quindi, se il rosso diventa trasparente nella clip, rimangono solo i colori blu e verde con i loro valori originali. Selezionate il mascherino facendo clic sul pulsante Imposta nel pannello Effetti applicati.

ac_image_matte
Un’immagine fissa usata come mascherino (sinistra) definisce le aree trasparenti nella clip sovrapposta (centro) rivelando la clip di sfondo (destra).

Alfa mascherino

Compone le clip con i valori dei canali alfa del mascherino dell’immagine.

Luma mascherino

Compone le clip con i valori di luminanza del mascherino dell’immagine.

Luma, effetto

L’effetto di trasparenza Luma rende trasparenti tutte le aree di un livello con una determinata luminanza o luminosità. Usate questo effetto se l’oggetto da cui volete creare un mascherino ha valore di luminanza molto diverso da quello dello sfondo. Se ad esempio volete creare un mascherino per le note musicali su uno sfondo bianco, potete escludere i valori più chiari. Le note musicali nere diventano le uniche aree opache.

ac_75
Lo sfondo bianco dell’originale (in alto e al centro) viene rimosso mediante l’effetto di trasparenza Luma e composto sopra il livello sottostante (a destra).

Soglia

Specifica l’intervallo di valori più scuri trasparenti. Più alti sono i valori, maggiore sarà l’intervallo di trasparenza.

Limite

Imposta l’opacità delle aree non trasparenti specificate dal cursore Soglia. Più alti sono i valori, maggiore sarà la trasparenza.

Suggerimento: l’effetto Luma consente anche di escludere le aree luminose impostando Soglia su un valore basso e Limite su uno alto.

Non rosso

Non rosso crea la trasparenza da sfondi blu o verdi. Questo tipo di trasparenza è simile a Schermo blu e Schermo verde ma consente anche di fondere due clip e agevola la riduzione dei margini irregolari intorno ai bordi degli oggetti non trasparenti. Usate questa trasparenza per escludere sfondi verdi quando dovete controllare la fusione oppure quando i risultati di Schermo blu o Schermo verde non sono soddisfacenti.

Le seguenti impostazioni Non rosso possono essere regolate dal pannello Effetti applicati:

Soglia

Consente di impostare i livelli di blu o verde che determinano le aree trasparenti nella clip. Trascinando il cursore Soglia verso sinistra si aumenta la quantità di trasparenza. Per visualizzare le aree nere (trasparenti) mentre spostate il cursore Soglia, usate l’opzione Solo maschera.

Limite

Consente di impostare l’opacità delle aree non trasparenti specificate in Soglia. Più alti sono i valori, maggiore sarà la trasparenza. Trascinate verso destra finché l’area opaca non raggiunge il livello desiderato.

Elimina margine

Rimuove il colore di sfondo verde o blu residuo dai bordi delle aree opache di una clip. Scegliete Nessuno per disabilitare questa opzione. Scegliete Verde o Blu per rimuovere un bordo residuo da uno sfondo verde o blu.

Arrotondamento

Consente di specificare la quantità di anti–alias (softening) applicata al limite tra aree trasparenti e opache. Scegliete Nessuno per generare bordi netti, senza anti-alias. Questa opzione è utile per mantenere la nitidezza delle linee, ad esempio nei titoli. Scegliete Basso o Alto per un arrotondamento più o meno marcato.

Solo maschera

Visualizza solo il canale alfa della clip. Il nero indica le aree trasparenti, il bianco quelle opache e il grigio quelle trasparenti solo in parte.

Nota:

Potete combinare Non Rosso con Schermo blu, Schermo verde o Videomerge per uniformare le aree altrimenti difficili da rendere trasparenti.

Rimuovi mascherino, effetto

L’effetto Rimuovi mascherino elimina le sbavature di colore (o aloni) dalle clip che sono state premoltiplicate con un colore. L’effetto è utile per unire i canali alfa alle texture di riempimento disponibili in file separati. Se importate una ripresa con canale alfa premoltiplicato, dovete rimuovere gli aloni dall’immagine. Gli aloni sono causati da un forte contrasto tra il colore dell’immagine e il colore dello sfondo o mascherino. Rimuovendo o cambiando il colore del mascherino, potete eliminare gli aloni.

Scegliete il colore del mascherino dal menu Tipo mascherino.

Effetto Differenza RGB (solo Windows)

Differenza RGB è una versione semplificata di Cromaticità che consente di selezionare una gamma per il colore di destinazione ma non di fondere l’immagine o regolare la trasparenza nei grigi. Usate Differenza RGB in caso di scene molto luminose che non contengono ombre o per montaggi rapidi che non richiedono modifiche di precisione.

Colore

Specifica il colore nel video reso trasparente dalla maschera.

Somiglianza

Estende o riduce la gamma del colore di destinazione da rendere trasparente. Più sono alti i valori, maggiore sarà l’intervallo.

Arrotondamento

Consente di specificare la quantità di anti–alias applicata al limite tra aree trasparenti e opache. Scegliete Nessuno per generare bordi netti, senza anti-alias. Questa opzione è utile per mantenere la nitidezza delle linee, ad esempio nei titoli. Scegliete Basso o Alto per un arrotondamento più o meno marcato.

Solo maschera

Visualizza solo il canale alfa della clip. Il nero indica le aree trasparenti, il bianco quelle opache e il grigio quelle trasparenti solo in parte.

Ombra esterna

Aggiunge 50% di grigio, 50% di spostamento di ombra opaca 4 pixel in basso e a destra dalle aree opache dell’immagine originale nella clip. Questa opzione dà i risultati migliori se usata con oggetti grafici semplici, come i titoli.

Mascherino traccia

Mascherino traccia rivela una clip (di sfondo) attraverso un’altra (sovrapposta) usando un terzo file come mascherino con cui creare aree trasparenti nella clip sovrapposta. Questo effetto richiede due clip e un mascherino, ognuno sulla propria traccia. Le aree bianche del mascherino sono opache nella clip sovrapposta e impediscono la visualizzazione delle clip sottostanti. Le aree nere del mascherino sono trasparenti, mentre quelle grigie lo sono solo parzialmente.

Potete creare i mascherini in vari modi:

  • Usate la vista Titoli per creare testo o forme (usate solo immagini in scala di grigio se desiderate creare trasparenze con le informazioni di luma), salvate il titolo e quindi importate il file come mascherino.

  • Potete creare un mascherino da una clip utilizzando gli effetti di trasparenza Videomerge, Cromaticità, Schermo blu, Schermo verde o Non rosso; quindi scegliete l’opzione Solo maschera dell’effetto.

  • Usate Adobe Photoshop Elements, Adobe Illustrator o Adobe Photoshop per creare un’immagine in scala di grigio e importatela in Premiere Elements.

L’effetto Mascherino traccia dispone dei seguenti controlli:

Mascherino

Elenca le tracce video che contengono clip utilizzabili come mascherini. Scegliete un’opzione dall’elenco.

Composito tramite

Selezionate Alfa mascherino da questo menu a comparsa per impostare la trasparenza del mascherino in base al relativo canale alfa. Luminanza mascherino consente di impostare la trasparenza sulla base della luminanza o luminosità del mascherino.

Inverti

Inverte l’ordine tra le clip in primo piano e quelle sullo sfondo.

Elementi di NewBlue Art Effects

Aerografo

Questo effetto viene ottenuto attenuando i colori pur mantenendo netti i bordi.

Spray

Consente di impostare la larghezza del nebulizzatore. Aumentate questo valore per fondere i colori su superfici di ampie dimensioni. Riducete il valore per rendere più evidenti i singoli dettagli di colore.

NewBlue, Inc., www.newbluefx.com.

Colora

L’effetto Colora converte l’immagine in bianco e nero e quindi consente di migliorare aree specifiche usando uno o due colori specificati. Le aree che vengono migliorate sono quelle contenenti uno dei due colori specificati. Potete specificare i due colori dominanti dell’immagine e regolare la quantità di colore da applicare.

Per utilizzare un solo colore, trascinate il valore dell’intensità del colore su 0.

Colore A e Colore B

Consentono di specificare i colori dominanti di un’immagine. Utilizzate il contagocce per selezionare i colori direttamente dall’immagine oppure fate clic sul campione colore per scegliere un colore dal selettore colore. I risultati non sono influenzati dalla luminosità o meno del colore, mentre la tonalità rappresenta un fattore importante. Ad esempio, il risultato sarà lo stesso se selezionate un verde scuro o un verde chiaro. Potete ottimizzare il colore facendo clic sul campione colore e regolando il colore nel selettore colore.

Intensità A e Intensità B

Consentono di controllare l’influenza del colore associato. Più è intenso il colore, più viene utilizzato per colorare le tonalità adiacenti.

NewBlue, Inc., www.newbluefx.com.

Disegno al tratto

Questo effetto converte un’immagine in una serie di punti e linee tracciate su uno sfondo a tinta unita.

Carta

Consente di impostare il colore di sfondo. Utilizzate il contagocce per selezionare un colore direttamente dall’immagine oppure fate clic sul campione colore per scegliere un colore dal selettore colore.

Inchiostro

Consente di impostare il colore della penna utilizzato per disegnare le linee. Per scegliere un colore potete utilizzare il contagocce o il campione colore.

Densità

Consente di impostare la densità delle linee da creare. Scorrete il cursore all’estrema sinistra per creare poche linee o nessuna linea. Se scorrete il cursore verso destra, l’immagine viene sempre più popolata di linee che riempiono le texture.

NewBlue, Inc., www.newbluefx.com.

Metallico

L’effetto Metallico consente di disegnare un’immagine in modo che sembri composta da metallo. Potete controllare il colore, il comportamento e la quantità di metallo da inserire nell’immagine originale.

Colore

Consente di specificare il colore del metallo. Utilizzate il contagocce per selezionare un colore direttamente dall’immagine oppure fate clic sul campione colore per scegliere un colore dal selettore colore.

Metallo

Consente di specificare la quantità di metallo da utilizzare nell’immagine. Utilizzate questo controllo in combinazione con il controllo Immagine per applicare un gradevole effetto metallico all’immagine originale.

Immagine

Consente di specificare la quantità di immagine originale da utilizzare in combinazione con il metallo. La combinazione del metallo e dei colori originali consente di ottenere un risultato di maggiore impatto. Per una maggiore luminosità, aumentate i valori di entrambi i controlli Metallo e Immagine.

NewBlue, Inc., www.newbluefx.com.

Schizzo pastello

Questo effetto attenua i colori e traccia linee nette intorno ai bordi per creare l’effetto di un disegno a colori pastello.

Densità

Controlla la densità delle linee da creare. Trascinate verso sinistra per ridurre il numero di linee e verso destra per aumentarle.

Fusione

Consente di specificare come fondere l’immagine originale con l’immagine schizzata. Trascinate verso destra per mostrare una parte maggiore dell’immagine originale. Trascinate verso sinistra per ottenere un risultato più simile a uno schizzo.

NewBlue, Inc., www.newbluefx.com.

Effetti pellicola NewBlue

Vecchia pellicola

Questo effetto conferisce al video l’aspetto di un vecchio filmato, con graffi, tremolii e granulosità, tutti regolabili per ottenere un risultato ottimale.

Danneggiamento

Consente di impostare la quantità di difetti della pellicola, tra i quali usura e graffi.

Colore-Seppia-BN

Modifica il colore della pellicola da colore completo a seppia a bianco e nero.

Variazione

Controlla la quantità di tremolio della videocamera nella scena.

Pattern usura

Consente di impostare il tipo di usura della pellicola. Utilizzate questo controllo in combinazione con Danneggiamento.

NewBlue, Inc., www.newbluefx.com.

Elementi di NewBlue Motion Effects

Videocamera mossa

Questo effetto simula ogni tipo di movimento della videocamera, da una presa manuale instabile, a un martello pneumatico a un tranquillo viaggio in treno.

Orizzontale

Consente di impostare l’ampiezza del movimento lungo l’asse orizzontale (avanti e indietro).

Verticale

Consente di impostare l’ampiezza del movimento lungo l’asse verticale (su e giù).

Ritaglia

Ingrandisce l’immagine in modo che non venga troncata ai bordi dai movimenti della videocamera. A seconda delle impostazioni Orizzontale e Verticale, trascinate questo controllo su una posizione adeguata a nascondere i bordi visibili dell’immagine.

Velocità

Consente di impostare la velocità di movimento della videocamera da una posizione all’altra.

Variazione

Consente di impostare variazioni di velocità e intensità casuali provocate dallo spostamento della videocamera da una posizione all’altra.

NewBlue, Inc., www.newbluefx.com.

Terremoto

Questo effetto ricrea il movimento confuso causato da un terremoto muovendo, ruotando e sfocando l’immagine per simulare l’effetto di una videocamera che viene scossa.

Intensità

Consente di specificare l’ampiezza del movimento. Trascinate il cursore verso sinistra per un movimento ridotto. Trascinate il cursore all’estrema destra per la massima ampiezza di movimento.

NewBlue, Inc., www.newbluefx.com.

Inclinazione e movimento

Questo effetto deforma le immagini con una sfocatura e una distorsione su due assi. Ad esempio, considerate una fila di libri su uno scaffale inclinati verso destra. Se li spingete verso sinistra, si inclineranno verso sinistra. Questo effetto consente di aumentare o ridurre la distorsione curvilinea (l’angolo) della prima immagine e quindi sfoca l’immagine nella direzione della distorsione.

Inclinazione orizz.

Consente di impostare la distorsione curvilinea orizzontale. Quando l’immagine viene distorta in orizzontale, la sfocatura aumenta progressivamente ai bordi mentre si sposta verso l’alto dal punto centrale dell’operazione di distorsione curvilinea.

Inclinazione vert.

Consente di impostare la distorsione curvilinea verticale. Quando l’immagine viene distorta in verticale, la sfocatura aumenta progressivamente in alto e in basso mentre si sposta verso l’esterno dal punto centrale dell’operazione di distorsione curvilinea.

Angolo

Ruota la sfocatura della distorsione curvilinea di un determinato valore in gradi.

Centro

Consente di specificare il punto centrale della sfocatura della distorsione curvilinea.

Fusione

Consente di impostare la quantità di sfocatura da applicare all’immagine. Trascinate il cursore all’estrema sinistra per annullare la sfocatura. Trascinate il cursore verso destra per aumentare la percentuale di sfocatura fino a sostituire completamente l’immagine originale con l’immagine sfocata.

NewBlue, Inc., www.newbluefx.com.

Sfocatura zoom

Questo effetto simula lo zoom di una videocamera in una ripresa al quale viene aggiunto l’effetto movimento che potete aumentare o diminuire per ottenere il risultato desiderato.

Zoom

Consente di impostare la portata dello zoom. Trascinate verso destra per aumentare l’ingrandimento dell’immagine. Man mano che ingrandite l’immagine, la sfocatura si estende dall’immagine originale alla versione ingrandita dell’immagine.

Fusione

Consente di impostare la quantità di sfocatura da applicare all’immagine non sfocata. Se spostate questo controllo all’estrema sinistra, la sfocatura scompare. Trascinate il cursore verso destra per aumentare la percentuale di sfocatura fino a sostituire completamente l’immagine originale con l’immagine sfocata.

Centro

Impostare l’origine dello zoom.

NewBlue, Inc., www.newbluefx.com.

Effetto Cartone animato NewBlue

L’effetto Cartone animato Plus NewBlue è stato aggiunto all’elenco di effetti speciali che possono essere applicati alle clip video in Adobe Premiere Elements Editor. Consente di conferire alle clip un aspetto da cartone animato. Con questo effetto, potete creare un filmato in stile cartone a partire da una clip di filmato dal vivo.

L’effetto può essere personalizzato mediante diversi parametri.

Densità

Consente di controllare quante linee vengono disegnate. Con il valore minimo sono visibili solo le linee più semplici ed evidenti.

Pulisci

Consente di rimuovere sporco e disturbo tra le linee.

Larghezza

Consente di impostare lo spessore delle linee. Aumentando questo valore viene aumentato lo spessore complessivo delle linee.

Miscela

Consente di determinare l’intensità delle linee nere sull’immagine. Impostate un valore più elevato per ottenere linee nere unite.

Layers

Consente di determinare il numero di livelli di pittura con cui colorare l’immagine. Impostate un valore inferiore per ottenere livelli più ampi e distinti. Aumentate questo valore per fondere la pittura in una tavolozza di colori continui.

Omogeneo

Consente di controllare l’uniformità dei bordi dei livelli. Con valori inferiori i bordi dei livelli risultano più netti e con maggiore risoluzione. Con valori più elevati i livelli si scostano verso l’interno o l’esterno rispetto alle linee dell’immagine.

Contrasta

Consente di aumentare la nitidezza dei bordi dei livelli. Con valori elevati si ottiene un effetto forte.

Ombreggiatura

Consente di aggiungere un’ombreggiatura decisa attorno ai bordi degli oggetti nell’immagine, per maggiore impatto.

Scostamento colori

Quando modificate questo valore, i colori vengono sostituiti da altri che rientrano nello spettro del colore primario.

Colore

Consente di impostare la saturazione del colore. Con valori minimi si ottiene un’immagine monocromatica. Impostate valori più elevati per ottenere colori più vivaci.

Luminosità

Consente di impostare la luminosità complessiva dell’immagine.

Contrasto

Consente di aumentare il contrasto tra le aree scure e chiare dell’immagine.

Fusione

Consente di fondere l’immagine originale con quella in stile cartone animato. Riducete questo valore per ottenere un’immagine più simile a quella originale. Aumentatelo per ottenere invece un effetto cartone animato più marcato.

Prospettiva

3D di base

L’effetto 3D di base elabora una clip in uno spazio virtuale tridimensionale. Potete ruotare la clip attorno agli assi orizzontale e verticale, e avvicinarla o allontanarla rispetto a voi. Potete inoltre creare una luce speculare e realizzare l’effetto di una luce che si riflette su una superficie ruotata. La sorgente luminosa della luce speculare si trova sempre sopra, dietro e a sinistra rispetto all’osservatore. Poiché la luce arriva dall’alto, la clip deve essere inclinata all’indietro perché questo effetto sia visibile. Le luci speculari aumentano il realismo dell’immagine vista in uno spazio tridimensionale.

ac_27
Controlli dell’effetto 3D di base

A. Ribaltamento B. Ribaltamento e Inclinazione C. Ribaltamento, Inclinazione e Distanza 

Ribaltamento

Controlla la rotazione orizzontale (attorno all’asse verticale). Potete ruotare di oltre 90° per visualizzare la parte posteriore della clip, ossia l’immagine speculare della parte anteriore.

Inclinazione

Controlla la rotazione verticale (attorno all’asse orizzontale).

Distanza da immagine

Consente di specificare la distanza della clip dall’osservatore. Maggiore è la distanza, più la clip si allontana.

Luce speculare

Aggiunge un riflesso luminoso alla superficie ruotata, come in presenza di una luce proveniente dall’alto. Quando è selezionata l’opzione Disegna reticolo anteprima, la luce speculare è indicata da un segno più (+) rosso se non è visibile sul livello (il centro della luce non interseca la clip), da un segno più (+) verde se è visibile. È necessario eseguire il rendering dell’anteprima perché l’effetto Luce speculare diventi visibile nel pannello Monitor.

Anteprima

Traccia il profilo strutturale della clip a tre dimensioni. Poiché gestire una clip nello spazio tridimensionale può richiedere molto tempo, il profilo strutturale rende più agevole il rendering e consente di ottenere la rotazione desiderata agendo sugli appositi controlli. Deselezionate l’opzione di anteprima al termine dell’elaborazione del profilo strutturale per verificare i risultati finali.

Alfa rilievo

L’effetto Alfa rilievo aggiunge un bordo smussato e illumina i contorni del canale alfa della clip, conferendo spesso agli elementi bidimensionali un aspetto tridimensionale. Se la clip è senza canale alfa oppure se tale canale è completamente opaco, l’effetto viene applicato ai bordi della clip. Il bordo creato in questo effetto è un po’ più morbido rispetto a quello dell’effetto dei bordi in rilievo. Questo effetto è indicato per testo contenente un canale alfa.

Bordi in rilievo

L’effetto Bordi in rilievo conferisce ai bordi della clip un aspetto tridimensionale cesellato e illuminato. Le posizioni dei bordi sono determinate dal canale alfa della clip sorgente. A differenza dall’effetto Alfa rilievo, i bordi creati da questo effetto sono sempre rettangolari; le clip con canali alfa non rettangolari non producono pertanto l’effetto desiderato. Tutti i bordi hanno lo stesso spessore.

Ombra esterna

Questo effetto aggiunge un’ombra dietro la clip. La forma dell’ombra esterna è determinata dal canale alfa della clip. Diversamente da molti altri effetti, Ombra esterna consente di creare un’ombra oltre i limiti della clip ovvero oltre le dimensioni della sorgente della clip.

Poiché usa il canale alfa, l’effetto Ombra esterna è indicato per file di metraggio a 32 bit generati da programmi di disegno o di rendering tridimensionale che supportano il canale alfa.

Nota:

l’effetto Ombra esterna produce risultati migliori se è l’ultimo ad essere sottoposto a rendering; applicatelo quindi dopo tutti gli altri effetti. Per creare un’ombra realistica su clip animate, provate ad applicare e animare l’effetto Movimento o 3D di base prima di applicare Ombra esterna.

Effetto pixel

Sfaccetta (solo Windows)

Raggruppa in celle i pixel con valori cromatici simili per creare un effetto pittorico. Non è possibile impostare fotogrammi chiave per questo effetto.

Rendering

Fulmine

Questo Effetto crea, tra due punti specifici di una clip, effetti di Fulmine ed Elettrici, quali l’effetto scala di giacobbe che traccia un piccolo fulmine tra due punte metalliche, utilizzato Spesso nei film su Frankenstein. L’effetto Fulmine è animato automaticamente senza la necessità di impostare fotogrammi chiave.

Punto iniziale, Punto finale

Indica dove deve iniziare e concludersi l’effetto.

Segmenti

Indica il numero di segmenti da cui è composto il corpo principale del fulmine. A valori più elevati, corrisponde un maggiore dettaglio ma una minore fluidità dell’animazione.

Ampiezza

Consente di specificare le dimensioni delle ondulazioni presenti nel fulmine come percentuale della larghezza del livello.

Livello dettaglio, Ampiezza dettaglio

Indica il grado di dettagli da aggiungere al fulmine e alle sue diramazioni. I valori di livello standard usati in genere sono compresi tra 2 e 3. Per Ampiezza dettaglio, il valore standard è 0,3. Valori più alti per ciascun controllo sono ideali per le immagini fisse ma tendono a oscurare l’animazione.

Diramazioni

Indica la quantità di diramazioni da aggiungere alle estremità dei segmenti del fulmine. Il valore 0 non produce alcuna diramazione; il valore 1,0 genera diramazioni in ogni segmento.

Subdiramazioni

Indica la quantità di diramazioni secondarie che partono dai rami. Se impostate valori elevati, i lampi di luce assumono l’aspetto di alberi luminosi.

Angolo ramo

Indica il valore dell’angolo compreso tra un ramo e il corpo principale del fulmine.

Lunghezza seg. ramo

Indica la lunghezza di ciascun segmento di un ramo come frazione della lunghezza media dei segmenti del fulmine.

Segmenti ramificazione

Consente di specificare il numero massimo di segmenti in ciascun ramo. Per generare rami lunghi, specificate valori elevati per queste due ultime opzioni.

Larghezza ramificazione

Indica la larghezza media di ogni ramo come frazione della larghezza del fulmine.

Regolate le seguenti impostazioni dell’effetto Fulmine:

Velocità

Consente di specificare la velocità di ondulazione del fulmine.

Stabilità

Consente di determinare la vicinanza dell’ondulazione del fulmine alla linea che congiunge il punto iniziale e il punto finale. I valori bassi mantengono il fulmine vicino alla linea; i valori alti creano oscillazioni significative. Usate il controllo della stabilità insieme all’opzione Forza tirante per simulare l’effetto Scala di Giacobbe: il fulmine torna indietro in un punto lungo la linea iniziale dopo essere stato proiettato nella direzione specificata dall’opzione Forza tirante. Un valore di stabilità troppo basso impedisce al fulmine di assumere la forma ad arco prima di scattare all’indietro; un valore troppo alto fa rimbalzare qua e là il fulmine.

Punto finale fisso

Determina se il punto finale del fulmine deve rimanere in una posizione fissa. Se questo controllo non è selezionato, il fulmine può cadere nelle vicinanze del punto finale.

Larghezza, Variazione larghezza

Consentono di specificare la larghezza del corpo principale del fulmine e di quanto può variare la larghezza dei diversi segmenti. Le variazioni di larghezza sono casuali. Un valore pari a 0 non dà luogo ad alcuna variazione di larghezza; un valore pari a 1 dà luogo alla massima variazione di larghezza.

Larghezza interna

Indica la larghezza del bagliore interno, sulla base di quanto specificato per l’opzione Colore interno. Questo valore è relativo alla larghezza totale del fulmine.

Colore esterno, Colore interno

Consentono di specificare quali colori usare per i bagliori esterno e interno del fulmine. Poiché l’effetto sovrappone questi colori agli altri colori esistenti nella composizione, in genere si ottengono risultati migliori con i colori primari. Spesso i colori brillanti appaiono molto più chiari (o addirittura bianchi) a seconda della luminosità dei colori sottostanti.

Forza tirante, Direzione forza tirante

Consentono di specificare l’intensità e la direzione della forza che trascina il fulmine. Usate Forza tirante con il controllo Stabilità per creare un effetto Scala di Giacobbe.

Numero casuale

Consente di specificare il punto iniziale da cui avviare la generazione casuale dell’effetto. Poiché il movimento casuale del fulmine può interferire con altre clip o livelli, digitate un nuovo valore per questa opzione per iniziare la generazione casuale in un altro punto e quindi modificare il movimento del fulmine.

Metodo fusione

Consente di specificare come aggiungere il fulmine al livello. Adobe Premiere Elements supporta i metodi di fusione dei livelli per definire il modo in cui i livelli interagiscono tra di loro. Nel lavoro di tutti i giorni vengono spesso usati metodi di fusione comuni. Ad esempio, se l’immagine è troppo scura, potete schiarirla rapidamente duplicando il livello della foto nel pannello Livelli. Successivamente, potete modificare la modalità del livello duplicato impostandola su Scolora. Il filtro Opacità consente di selezionare i metodi di fusione per vari livelli del video. Premiere Elements supporta 27 metodi di fusione. Selezionate un metodo di fusione dall’elenco e applicatelo all’immagine. Usate i cursori per aumentare o ridurre l’effetto.

Simulazione

Controlla la generazione del fulmine fotogramma per fotogramma. Se selezionato, il fulmine viene rigenerato ad ogni fotogramma. Per fare in modo che il fulmine sia generato nello stesso modo e nello stesso fotogramma ogni volta che viene avviato, non selezionate questo controllo. La selezione di questo controllo potrebbe aumentare i tempi di rendering.

Sfumatura

Crea una sfumatura di colore, che si fonde con il contenuto della clip originale. Potete creare sfumature lineari o radiali e variare nel tempo la posizione e i colori della sfumatura. Usate le proprietà di inizio e fine della sfumatura per specificare le posizioni iniziale e finale. Usate il controllo Dispersione sfumatura per disperdere i colori ed eliminare l’effetto a strisce.

Nota:

generalmente le sfumature non hanno una buona resa se trasmesse in televisione. Si verifica infatti un effetto a strisce, dovuto al fatto che il segnale di crominanza delle trasmissioni televisive ha una risoluzione insufficiente per riprodurre le sfumature in modo fluido. Il controllo Dispersione sfumatura disperde i colori della sfumatura, eliminando la visibilità dell’effetto a strisce.

Stabilizzatore video

Stabilizzatore

L’effetto Stabilizzatore rimuove il disturbo causato da una videocamera mossa tramite l’analisi dell’immagine video e seguendo lo spostamento di oggetti nell’immagine. Se tutta l’immagine si sposta improvvisamente, l’effetto compensa tale movimento spostando l’immagine in direzione opposta, riducendo così l’effetto causato da una videocamera mossa. È possibile specificare la quantità di correzione. Quando l’effetto sposta l’immagine, lascia del video vuoto lungo un lato. Usate l’opzione Sfondo - Usa originale, Zoom o entrambe per specificare come riempire tale spazio vuoto.

Arrotondamento

Specifica il grado di stabilizzazione applicato. Se ridotto al minimo, l’effetto rimuove solo le variazioni e vibrazioni più lievi. Se alzato al massimo, mantiene la videocamera stabile lungo periodi di tempo estesi. Nel caso di spostamento della fotocamera intenzionale (ad esempio, per un effetto di panning attraverso una scena), valori di arrotondamento elevati possono causare la perdita di tale spostamento intenzionale. È quindi importante regolare questa opzione in base a ogni singola scena.

Sfondo - Usa originale

Riempie i bordi vuoti con l’immagine video originale. Questa opzione è adatta per lievi spostamenti.

Zoom

Ingrandisce l’immagine in modo da coprire i bordi vuoti. Questa opzione è utile nel caso in cui sia necessario apportare una maggiore correzione di stabilità (per immagini originali più mosse).

Correzione - Limita a zoom

Forza la stabilizzazione entro i bordi dell’immagine ingrandita (con zoom). Questa opzione disabilita la stabilizzazione quando arriva al bordo in quanto non permette la compensazione di tutto il movimento. Risulta utile per evitare che i bordi diventino visibili.

NewBlue, Inc., www.newbluefx.com.

Stilizzazione

Bagliore alfa

L’effetto Bagliore alfa aggiunge colore ai bordi di un canale alfa mascherato. Potete specificare che un singolo colore sfumi o si trasformi in un altro colore quando si allontana dal bordo.

Bagliore

Controlla la distanza di cui può estendersi un colore rispetto al bordo del canale alfa. Più alta è l’impostazione, più ampio è il bagliore generato (questo può rallentare di molto l’elaborazione prima della riproduzione o dell’esportazione).

Luminosità

Controlla l’opacità iniziale del bagliore.

Colore iniziale

Mostra il colore corrente del bagliore. Fate clic sul campione colore per scegliere un colore diverso.

Colore finale

Consente di aggiungere un altro colore sul bordo esterno del bagliore.

Dissolvenza

Specifica se i colori devono sfumare o rimanere inalterati.

Rilievo colore

Rende più nitidi i contorni degli oggetti senza rimuovere alcun colore originale presente nella clip.

Direzione

Consente di specificare la direzione apparente (in gradi) verso cui è rivolta la sorgente di luce. A un valore di 45° corrisponde un’ombra inclinata in direzione nord–est.

Rilievo

Consente di specificare l’altezza apparente del rilievo, in pixel. Questa impostazione controlla lo spessore massimo effettivo dei bordi evidenziati.

Contrasto

Consente di specificare la nitidezza dei bordi del contenuto della clip. Con impostazioni basse, l’effetto è visibile solo sui bordi marcati. Aumentando il valore impostato, la luce diventa più intensa.

Fondi con originale

Aggiunge al risultato finale una percentuale della clip sorgente originale.

Rilievo

Rende più nitidi i bordi degli oggetti nella clip ed elimina i colori. L’effetto può illuminare i bordi secondo un angolo specificato.

Direzione

Consente di specificare la direzione apparente (in gradi) verso cui è rivolta la sorgente di luce. A un valore di 45° corrisponde un’ombra inclinata in direzione nord–est.

Rilievo

Consente di specificare l’altezza apparente del rilievo, in pixel. Questa impostazione controlla lo spessore massimo effettivo dei bordi evidenziati.

Contrasto

Consente di specificare la nitidezza dei bordi del contenuto della clip. Con impostazioni basse, l’effetto è visibile solo sui bordi marcati. Aumentando il valore impostato, la luce diventa più intensa.

Fondi con originale

Aggiunge al risultato finale una percentuale della clip sorgente originale.

Trova bordi

Identifica le aree della clip con transizioni significative mettendo in risalto i bordi. I bordi possono apparire come linee scure su uno sfondo bianco o come linee colorate su uno sfondo nero. Quando applicate questo effetto, le clip assumono l’aspetto di schizzi pittorici o di negativi fotografici dell’originale.

Inverti

Inverte la clip dopo avere individuato i bordi. Quando questa opzione non è selezionata, i bordi appaiono come linee scure su uno sfondo bianco. Quando è selezionata, i bordi appaiono come linee chiare su uno sfondo nero.

Fondi con originale

Aggiunge al risultato finale una percentuale della clip sorgente originale.

Mosaico

Riempie un livello con rettangoli in tinta unita. È utile per creare un’immagine con un effetto pixel intenso.

Blocchi orizzontali/verticali

Consente di specificare il numero di suddivisioni del mosaico in ciascuna direzione.

Colori netti

Assegna a ogni tessera il colore del pixel centrale della clip originale. In caso contrario, alle tessere viene assegnato il colore medio della zona corrispondente nella clip originale.

Disturbo

Cambia casualmente i valori dei pixel della clip.

Quantità di disturbo

Consente di specificare il fattore di disturbo, quindi l’entità della distorsione, ottenuto mediante lo spostamento casuale dei pixel. L’intervallo varia tra 0% (nessun effetto) e 100% (la clip potrebbe non essere più distinguibile).

Tipo disturbo

Usa disturbo colore cambia in modo casuale i singoli valori di rosso, verde e blu dei pixel dell’immagine. Altrimenti aggiunge lo stesso valore a tutti i canali.

Ritaglio

Determina il comportamento del disturbo, che può influenzare la distribuzione dei colori dei pixel. Quando il valore cromatico di un pixel raggiunge il massimo, questa opzione impedisce un ulteriore aumento. Nel caso in cui non sia selezionata questa opzione di disturbo, il valore del colore torna a zero o riparte da valori più bassi. Quando è selezionata, la clip rimane riconoscibile anche con un disturbo pari al 100%. Per ottenere una clip completamente casuale, disattivate l’opzione Ritaglio e attivate Usa disturbo colore.

Replica

L’effetto Replica suddivide lo schermo in sezioni e visualizza l’intera clip in ogni sezione. Trascinate il cursore per impostare il numero di sezioni (per colonna e riga).

Solarizza

Crea una fusione tra una clip negativa e una positiva, creando l’effetto di una clip con un alone. Questo effetto corrisponde ad esporre brevemente alla luce una pellicola durante lo sviluppo.

Luce stroboscopica

Esegue un’operazione aritmetica su una clip a intervalli periodici o casuali. Ad esempio, una clip potrebbe comparire completamente bianca per un decimo di secondo ogni cinque secondi oppure i colori di una clip potrebbero invertirsi a intervalli casuali.

Colore stroboscopio

Specifica il colore della luce stroboscopica. Fare clic sulla casella bianca per scegliere un colore dal selettore dei colori, oppure usare il contagocce per selezionare un colore dalla clip.

Fondi con originale

Consente di specificare l’intensità, o luminosità, dell’effetto. Con un valore pari a 0 l’effetto viene applicato con la massima intensità; con valori più alti si riduce l’intensità dell’effetto.

Durata stroboscopio

Consente di specificare la durata in secondi dell’effetto.

Periodo stroboscopio

Consente di specificare l’intervallo in secondi tra l’inizio di due applicazioni successive dell’effetto. Se ad esempio la durata è impostata su 0,1 secondi e il periodo su 1,0 secondi, l’effetto viene applicato per 0,1 secondi e quindi non ha nessun effetto per 0,9 secondi. Se il valore di periodo è inferiore a quello di durata, l’effetto viene applicato costantemente.

Probabilità stroboscopio casuale

Consente di specificare la probabilità che a una determinata clip sia applicato l’effetto stroboscopico, creando l’impressione di un effetto casuale.

Stroboscopio

Consente di specificare come applicare l’effetto. Solo su colori applica l’effetto a tutti i canali di colore. Rendi livello trasparente rende la clip trasparente quando viene applicato l’effetto.

Operatore

Consente di specificare l’operatore aritmetico da Usare Quando Si Seleziona solo su colori dal Menu stroboscopio. L’impostazione predefinita è Copia.

Numero casuale

Applica casualità al comportamento dell’effetto di illuminazione.

Texture

Simula l’applicazione a una clip della texture di un’altra clip. Potete ad esempio applicare alla clip di un albero una texture di mattoni e controllare la profondità della texture e la sorgente di luce apparente.

Livello texture

Selezionate la sorgente della texture da utilizzare dalle tracce video elencate nel menu a comparsa. Per visualizzare la texture senza vedere l’effettiva clip utilizzata per la texture, impostate su zero l’opacità per la clip della texture. Per disabilitare la texture, selezionate Nessuno.

Direzione luce

Cambia la direzione della sorgente luminosa, cambiando quindi la posizione delle ombre e la profondità alla quale appaiono.

Contrasto texture

Specifica l’intensità dell’aspetto della texture. Le impostazioni più basse diminuiscono la quantità di texture visibile.

Posizionamento texture

Consente di specificare come applicare l’effetto. Affianca texture applica ripetutamente la texture sopra la clip. Centra texture posiziona la texture al centro della clip. Allunga texture allunga la texture, adattandola alle dimensioni della clip selezionata.

Tempo

Eco

L’effetto Eco combina un fotogramma con quelli precedenti della stessa clip. Può essere usato in molti modi, come una semplice eco visiva oppure per creare effetti come striature o macchie. Questo effetto è visibile solo se nella clip vi è movimento. Per impostazione predefinita tutti gli effetti applicati in precedenza vengono ignorati quando si usa l’effetto Eco.

ac_30
Eco

A. Clip originale B. Clip con bassi valori di eco C. Clip con valori di eco più elevati 

Tempo eco

Consente di specificare l’intervallo temporale, in secondi, tra gli echi. I valori negativi creano echi dai fotogrammi precedenti; i valori positivi creano echi dai fotogrammi successivi.

Numero di eco

Indica il numero di fotogrammi da combinare. Se ad esempio si specifica 2, l’effetto crea una nuova clip a partire da [valore temporale corrente], [valore temporale corrente + tempo eco] e [valore temporale corrente + 2 x tempo eco].

Intensità iniziale

Indica l’intensità, o luminosità, del fotogramma iniziale nella sequenza dell’eco. Se ad esempio questo valore è impostato su 1, il primo fotogramma viene combinato con la massima intensità. Se è impostato su 0,5, il primo fotogramma viene combinato con intensità dimezzata.

Decadimento

Indica il rapporto di intensità di due echi successivi. Se ad esempio questo valore è impostato su 0,5, la prima eco avrà una luminosità dimezzata rispetto all’intensità iniziale. La seconda sarà ancora la metà di questo valore, ovvero 0,25 volte l’intensità iniziale.

Operatore eco

Consente di specificare quali operazioni eseguire tra gli echi. Aggiungi combina gli echi aggiungendo i rispettivi valori in pixel. Se l’intensità iniziale è troppo elevata, questa modalità può sovraccaricarsi rapidamente e generare striature bianche. Per combinare gli echi in modo uniforme, impostate l’intensità iniziale su 1,0 per il numero di echi e il valore di degrado su 1,0. Massimo combina gli echi prendendo il valore massimo dei pixel da tutti gli echi. Minimo combina gli echi prendendo il valore minimo dei pixel da tutti gli echi. Scolora simula la combinazione degli echi sovrapponendoli otticamente. Questa modalità è simile ad Aggiungi, ma non si sovraccarica con la stessa rapidità. Composito indietro usa i canali alfa degli echi per creare composizioni da dietro in avanti. Composizione da davanti usa i canali alfa degli echi per creare composizioni da davanti a dietro. Fondi combina i valori di eco calcolandone la media.

Posterizzazione tempo

L’effetto Posterizzazione tempo modifica la frequenza dei fotogrammi di una clip in quella prescelta dall’utente. Potete, ad esempio, usarlo per rallentare una clip da 30 fps a 24 fps, per farla sembrare una pellicola; ritardarla a 18 fps per imitare l’irregolarità dei vecchi filmati amatoriali; oppure ridurre ulteriormente la velocità per ottenere un effetto stroboscopico.

Trasformazione

Inquadratura (solo Windows)

Deforma la clip simulando una videocamera che inquadra il soggetto da diverse angolazioni. Controllando la posizione della videocamera, potete distorcere la forma dell’immagine.

Latitudine

Sposta la videocamera verticalmente. La clip sembra capovolgersi in verticale.

Longitudine

Sposta la videocamera orizzontalmente. La clip sembra capovolgersi in orizzontale.

Rotazione

Ruota la videocamera, simulando la rotazione della clip.

Lunghezza focale

Cambia la lunghezza focale dell’obiettivo della videocamera. Lunghezze ridotte forniscono visuali più ampie, mentre lunghezze focali più elevate creano viste più ristrette e ravvicinate.

Distanza

Consente di impostare la distanza tra la videocamera e il centro della clip.

Zoom

Ingrandisce o riduce la vista della clip.

Colore di riempimento

Consente di specificare il colore di sfondo.

Canale alfa di riempimento

Quando è selezionato, rende trasparente lo sfondo (utile se la clip con l’effetto appare in sovrimpressione). Per accedere a questa opzione dal pannello Effetti applicati, fate clic sul pulsante Imposta a destra del nome dell’effetto.

Taglia (solo Windows)

Taglia righe di pixel che si trovano oltre il bordo di una clip e le sostituisce con un colore di sfondo specificato. Se volete che Adobe Premiere Elements riporti automaticamente le clip tagliate alle loro dimensioni originali, usate l’effetto Ritaglia anziché Taglia

Sinistra, Alto, Destra, Basso

Ritaglia i bordi della clip separatamente.

Colore di riempimento

Consente di specificare il colore di sostituzione delle aree tagliate. Il colore predefinito è il nero.

Unità

Consente di impostare le unità specificate dai cursori: potete usare i pixel o una percentuale di fotogrammi. Per impostare le unità, fate clic sul pulsante di impostazione a destra del nome dell’effetto.

Ritaglia

Elimina le righe di pixel ai bordi di una clip e, se selezionate l’opzione Zoom, riporta automaticamente la clip ritagliata alle sue dimensioni originali. Usate i controlli a cursore per ritagliare ciascun bordo della clip separatamente. Potete ritagliare in base ai pixel o in base a una percentuale della clip.

Bordi sfumati

L’effetto Bordi sfumati aggiunge un rilievo più scuro e con un effetto leggermente sfocato ai bordi della clip. Per regolare la larghezza della sfumatura, trascinate il cursore Quantità verso sinistra o verso destra.

Rifletti in orizzontale

Capovolge tutti i fotogrammi di una clip da sinistra a destra; la clip tuttavia continua a essere riprodotta in avanti.

Fermo orizzontale (solo Windows)

L’effetto Fermo orizzontale inclina i fotogrammi verso sinistra o verso destra in modo simile all’impostazione del blocco orizzontale in un televisore. Trascinate il cursore per controllare l’inclinazione della clip.

Rotazione

L’effetto Rotazione fa rotolare una clip a sinistra/destra o su/giù, come se la clip si trovasse su un cilindro.

Rifletti in verticale

Capovolge una clip dall’alto in basso. Non è possibile impostare fotogrammi chiave per questo effetto.

Fermo verticale (solo Windows)

L’effetto Fermo verticale fa scorrere la clip verso l’alto in modo simile all’impostazione del blocco verticale in un televisore. Non è possibile impostare fotogrammi chiave per questo effetto.

Videomerge

L’effetto Videomerge determina automaticamente lo sfondo della clip selezionata e lo rende trasparente. Le clip video o di immagini sulle tracce sottostanti diventano visibili attraverso le aree trasparenti. Per rendere trasparente un altro colore, selezionate l’opzione Seleziona colore e scegliete un altro colore nella clip.

Per ottenere risultati ottimali, durante la ripresa di video a cui verrà applicata la trasparenza adottate i seguenti accorgimenti:

  • Effettuate la ripresa contro uno sfondo bene definito in tinta unita (preferibilmente con colore scuro o saturo).

  • Accertatevi che lo sfondo si illuminato bene e in modo uniforme, senza ombre.

  • Evitate di usare colori carnagione o simili all’abbigliamento o alla capigliatura del soggetto, onde evitare che diventino trasparenti anche questi ultimi.

Opzioni di Videomerge

Seleziona colore

Fate clic per specificare un altro colore da rendere trasparente.

Colore

Fate clic sulla casella del colore per scegliere un nuovo colore con il Selettore colore oppure selezionate il contagocce e fate clic su un colore nella clip. Per usare questa opzione, selezionate innanzitutto Seleziona colore.

Predefiniti

Scegliete Morbido, Normale o Dettagliato per specificare il livello di morbidezza del bordo creato dalla trasparenza.

Tolleranza

Consente di impostare l’intervallo di colore che determina le aree trasparenti nella clip. Trascinando il cursore Limite verso destra l’intervallo di colori aumenta e più colori simili diventano trasparenti.

Effetti audio

Bilanciamento

L’effetto Bilanciamento consente di controllare il volume relativo dei canali sinistro e destro. I valori positivi aumentano il livello del canale destro e quelli negativi aumentano il livello del canale sinistro. Potete, ad esempio, utilizzare questo effetto per compensare suoni provenienti da un canale che sovrastano quelli di un altro canale.

Bassi

Consente di aumentare o ridurre le frequenze basse (minori o uguali a 200 Hz). L’opzione Incrementa consente di specificare di quanti decibel occorre incrementare le basse frequenze.

Guadagno audio

Il guadagno audio consente di normalizzare l’audio alzando o riducendo il volume in base ad altre sorgenti audio.

Volume canale

L’effetto Volume canale consente di controllare in modo indipendente il volume di ogni canale in una traccia o clip stereo. A differenza dell’effetto Bilanciamento, l’effetto Volume canale non riduce automaticamente il volume di un canale quando si aumenta quello dell’altro. Ad esempio, potete utilizzare questo effetto per aumentare il volume di una voce del canale sinistro senza diminuire quello di una voce del canale destro. Il livello di ogni canale è misurato in decibel.

Ritardo

Questo effetto aggiunge al sonoro della clip audio un’eco, riprodotta dopo l’intervallo di tempo indicato.

Ritardo

Indica l’intervallo di tempo prima dell’inizio dell’eco. Il valore massimo è 2 secondi.

Feedback

Consente di specificare una percentuale del segnale ritardato da aggiungere in coda per creare l’effetto di più eco a calare.

Mix

Controlla l’entità dell’eco.

DeNoiser (Riduzione disturbo) (solo Windows)

Rileva automaticamente il disturbo del nastro e lo rimuove. Usate questo effetto per rimuovere i disturbi dalle registrazioni audio effettuate con dispositivi analogici, come i registratori magnetici a nastro. Fate clic sul triangolo accanto al pulsante Configurazione personalizzata per visualizzare le seguenti opzioni:

Blocca

Blocca la soglia del rumore stimata sul valore corrente. Usate questo controllo per definire il rumore di fondo di una clip.

Riduzione

Consente di specificare il livello di rumore da rimuovere entro l’intervallo compreso tra –20 e 0 dB.

Offset

Consente di impostare un valore di offset tra la soglia del rumore rilevata automaticamente e il valore specificato. Questo valore può variare tra –10 e +10 dB. L’offset consente un ulteriore controllo quando l’impostazione automatica non è sufficiente.

Dinamica (solo Windows)

Questo effetto consente di eliminare il rumore di sottofondo indesiderato, di bilanciare l’intervallo dinamico e di ridurre l’eccesso o la distorsione di una sovramplificazione. Fate clic sul triangolino di Configurazione personalizzata per accedere ai seguenti parametri:

Controllo gate automatico

Consente di specificare il livello (in dB) che il segnale in ingresso deve superare. I segnali al di sotto di questo livello vengono silenziati. Usate questo controllo per rimuovere rumori di fondo indesiderati, ad esempio quelli di sottofondo a una voce fuori campo.

Compressore

Consente di impostare il livello (in dB) in cui si verifica la compressione e il rapporto in cui viene applicata la compressione, fino a 8:1. Controlla inoltre il tempo di attacco (il tempo necessario affinché il compressore risponda), il tempo di rilascio (il tempo necessario affinché il guadagno torni al livello originale quando il segnale scende al di sotto della soglia). Il Controllo makeup (compensazione) regola il livello di output in relazione alla perdita di guadagno causata dalla compressione. Usate i controlli di compressione per aumentare il volume dei suoni attutiti, diminuire quello dei suoni alti o per agire su entrambi.

Espansore

Riduce tutti i segnali sotto la soglia specificata sulla base del rapporto specificato. Il risultato è simile a quello del controllo Cancello, ma è meglio definito.

Limitatore

Consente di impostare il livello massimo per i segnali, tra –12 e 0 dB. I segnali che superano la soglia vengono ridotti al livello di soglia.

Riempi a sinistra, Riempi a destra

Riempi a sinistra duplica le informazioni del canale sinistro della clip audio e le sposta nel canale destro, escludendo le informazioni originali presenti nel canale destro della clip. Riempi a destra duplica le informazioni del canale destro e le sposta nel canale sinistro, escludendo le informazioni originali presenti nel canale sinistro della clip. Ad esempio, potete usare questo effetto per riprese con microfono monoaurale inserito in un solo canale di una videocamera, estendendo la voce di un altoparlante da un canale a entrambi.

Filtro passa–alto, Filtro passa–basso

Il filtro passa–alto rimuove le frequenze inferiori alla frequenza limite specificata. Utilizzatelo per ridurre i rumori e i rimbombi dei toni bassi.

Il filtro passa–basso elimina le frequenze superiori alla frequenza limite specificata. Utilizzatelo per eliminare rumori, stridii e fischi dei toni alti.

Inverti

L’effetto Inverti inverte la fase di tutti i canali. Usatelo, ad esempio, per mettere in fase il suono della ripresa di un evento con un’altra ripresa dello stesso evento proveniente da un’altra videocamera.

Rifinitura audio NewBlue

Rifinitura audio per ripulire e ottimizzare l’audio. Comprende funzioni per ridurre il rumore, comprimere, rendere più nitide le alte frequenze e aggiungere riverberi.

Riduzione rumore

Consente di impostare il fattore di riduzione del rumore da applicare all’audio. Ruotate la manopola verso destra per ridurre il rumore di fondo.

Compressione

Consente di ottimizzare i segnali più bassi, appiattendo l’audio in modo da renderlo più uniforme. La compressione è particolarmente utile per i dialoghi perché rende uniforme il volume delle voci. Ruotate la manopola verso destra per aumentare la compressione.

Luminosità

Aggiunge leggermente delle alte frequenze al segnale. Ruotate la manopola verso destra per rendere il suono più limpido. Questo consente di migliorare le registrazioni poco chiare.

Ambiente

Aggiunge un po’ di riverberi. Ruotate la maopola verso destra per aumatare il fattore di riverbero.

Disattiva audio NewBlue

Disattiva audio riduce il rumore di fondo disattivando tutto l’audio quando il segnale scende al di sotto della soglia specificata.

Livello minimo

Imposta il livello di segnale minimo accettabile. Disattiva audio consente la riproduzione solo dell’audio che supera il livello minimo impostato. I suoni che scendono al di sotto di tale livello vengono cancellati. Ruotate la manopola completamente a sinistra per lasciare intatti quasi tutti i suoni. Ruotatela verso destra per aumentare la sensibilità fino a lasciar passare solo i suoni con volume maggiore.

Decadimento

Controlla la velocità con cui un suono viene rimosso dopo che il suo livello scende al di sotto della soglia minima. La maggior parte dei suoni han un decadimento naturale. Un taglio brusco dopo che il decadimento scende al di sotto del livello minimo ha un effetto poco naturale. D’altro canto, maggiore è il decadimento maggiore è la quantità di rumore di fondo che può essere udita. Ruotate la manopola Decadimento verso sinistra per ottenere una dissolvenza rapida. Ruotatela verso destra per prolungare il decadimento.

Più pulito NewBlue

Rimuove molti suoni indesiderati dal mixaggio. Questo effetto comprende controlli per la riduzione del rumore e l’eliminazione dei toni, utili per rimuovere toni isolati come ad esempio ronzii.

Riduzione rumore

Consente di impostare il fattore di riduzione del rumore da applicare all’audio. Ruotate la manopola verso destra per ridurre il rumore di fondo.

Frequenza ronzio

Consente di impostare la frequenza del suono da tagliare per l’eliminazione dei toni. Se conoscete la frequenza (ad esempio, ronzio elettrico a 60 Hz), selezionatela. Se non la conoscete, effettuate le seguenti operazioni:

  1. Ruotate il cursore Taglio ronzio completamente verso sinistra per amplificare il tono.

  2. Ruotate il controllo Frequenza ronzio fino a individuare il punto di volume maggiore del tono da rimuovere.

Una volta isolata la frequenza, ruotate il controllo Taglio ronzio verso destra per impostare la profondità di eliminazione del tono.

La maggior parte dei toni non sono puri ma contengono ipertoni o armoniche. Ruotate il cursore Armoniche ronzio verso destra per applicare la rimozione dei toni alle armoniche più alte. Attenzione a non ruotarlo eccessivamente, perché un filtro troppo elevato può anche tagliare dei suoni che invece devono essere mantenuti.

Rimozione ronzio NewBlue

Rimozione ronzio rimuove i ronzii dalla traccia audio. Il ronzio è solitamente generato dalla corrente elettrica e può verificarse a esempio se il cavo del mocrofono è troppo vicino al cavo della corrente oppure a causa del ronzio di una luce con attenuazione elettronica. Il ronzio provocato dalla corrente può essere facilmente isolato perché ha sempre la stessa frequenza. In America settentrionale la frequenza della corrente è di 60 Hz. In altri paesi è di 50 Hz. Rimozione ronzio applica un filtro di tipo arresta-banda specifico per la frequenza del ronzio. A volte questo può non essere sufficiente. Infatti il segnale del ronzio viene spesso distorto e risulta in ulteriori toni. Rimozione ronzio calcola le frequenze di questi ultimi in modo da rimuovere anche tali toni aggiuntivi.

Tono

Consente di impostare la frequenza da rimuovere, in genere 60 Hz o 50 Hz. Potete tuttavia ruotare la manopola e selezionare un valore di frequenza compreso tra 40 Hz e 75 Hz. I due valori di frequenza più utili, 50 Hz e 60 Hz, sono forniti come predefiniti.

Intensità

Consente di definire l’intensità del filtro per ronzii. Iniziate ruotando la manopola completamente a sinsitra, quindi ruotatela verso destra fino a eliminare il ronzio. Accertatevi che i cursori Tono e Distorsione ronzio siano impostati correttamente. In caso contrario, con Rimozione ronzio verrebbe rimossa la parte errata del segnale.

Distorsione ronzio

Fornisce a Rimozione ronzio le informazioni sul livello di distorsione del tono del ronzio. Un ronzio distorto ha ipertoni di frequenza più alta, anch’essi da eliminare. Ruotate la manopola verso destra per rimuovere una quantità maggiore di tali ipertoni, o armoniche. La quantità di ipertoni rimossi dipende dal livello di distorsione.

Dissolvenza rumore NewBlue

Consente di ridurre il romore di fondo riducendo progressivamente il volume dei souni con volume minore.

Soglia

Consente di impostare il livello del segnale per l’attenuazione. Dissolvenza rumore lascia intatti tutti i suoni con volume più alto rispetto a tale soglia, mentre attenua i suoni al di sotto di essa. Ruotate la manopola verso sinistra per impostare un valore di soglia basso. Ruotatela competamente a destra per applicare la dissolvenza a tutti i suoni eccetto quelli con volume più elevato.

Dissolvi

Determina come attenuare i suoni al di sotto del livello di soglia. Ruotate la manopola verso sinistra per un’attenuazione minima. Ruotatela completamente a destra per rimuovere completamente tutti i suoni al di sotto della soglia. Il livello corretto si trova più o meno a metà tra le due estremità.

Riduttore rumore NewBlue

Consente di rimuovere il rumore di fondo. Usate questo effetto per pulire i video ripresi in condizioni audio non ideali.

Intensità

Consente di impostare l’intensità della riduzione del rumore. Ruotate la manopola completamente a sinistra per non applicare alcuna riduzione. Ruotatela a metà per ridurre notevolmente il rumore di fondo mantenendo inalterati i suoni in primo piano più forti. Rutatela ulteriormente verso destra per attenuare una maggior quantità del segnale.

Filtro arresta–banda

Il filtro arresta–banda rimuove le frequenze vicine al centro specificato. Il controllo Centro consente di specificare le frequenze da eliminare. Per eliminare il ronzio della rete elettrica, specificate un valore corrispondente alla frequenza della rete elettrica usata nel luogo in cui è stata registrata la clip. In Nord America e in Giappone, ad esempio, specificate 60 Hz, mentre in molte altre nazioni dovete specificare 50 Hz.

PitchShifter (Variazione tonalità) (solo Windows)

Consente di regolare l’altezza del segnale in ingresso. Usate questo effetto per dare profondità alle voci acute e viceversa. Potete regolare le varie proprietà usando i controlli grafici della vista Configurazione personalizzata o specificando i valori nella vista Singoli parametri.

Tono

Consente di specificare la variazione tonale per incrementi di semitoni. L’intervallo regolabile è compreso tra –12 e +12 semitoni.

FineTune (Regola)

Sintonizza la griglia di semitoni.

Preserva formanti

Impedisce la modifica delle formanti nella clip audio. Usate questo controllo, ad esempio, quando aumentate il tono di una voce acuta per evitare di creare l’effetto “cartoni animati”.

Reverb (Riverbero) (solo Windows)

Questo effetto conferisce atmosfera e calore a una clip audio aggiungendovi il riverbero tipico delle registrazioni dal vivo. Fate clic sul triangolo accanto al pulsante Configurazione personalizzata per visualizzare le seguenti opzioni:

PreDelay (Ritardo preliminare)

Indica l’intervallo di tempo tra il segnale e il riverbero. Questa impostazione è correlata alla distanza percorsa dal suono in un ambiente reale per rimbalzare sulle pareti e tornare indietro all’ascoltatore.

Potete usare i controlli grafici nella vista Configurazione personalizzata o specificare i valori di Singoli parametri.

Absorption (Assorbimento)

Indica il valore percentuale del suono assorbito.

Dimensioni

Indica le dimensioni del locale come valore percentuale.

Densità

Consente di specificare la densità della “coda” del riverbero. Le dimensioni impostate determinano l’intervallo possibile per il valore di densità.

LoDamp (Attenuazione bassi)

Consente di specificare il fattore di attenuazione per le frequenze basse (in decibel). L’attenuazione delle frequenze basse evita che il riverbero risulti rimbombante o confuso.

HiDamp (Attenuazione alti)

Consente di specificare il fattore di attenuazione delle frequenze alte (in decibel). Impostazioni basse rendono il suono del riverbero più attutito.

Mix

Controlla l’entità del riverbero.

Scambia canali

Esegue lo scambio della disposizione delle informazioni tra i canali destro e sinistro.

Alti

Consente di aumentare o ridurre le alte frequenze (maggiori o uguali a 4000 Hz). Il controllo Incrementa consente di specificare il fattore di aumento o riduzione (in decibel). Può essere utile, ad esempio, come compensazione quando gli strumenti bassi soverchiano quelli alti in una traccia audio.

Volume

Utilizzate l’effetto Volume anzichè l’effetto Volume fisso se desiderate eseguirne il rendering prima di altri effetti Standard. L’effetto Volume crea un inviluppo su una clip per consentirvi di aumentare il livello audio senza clipping. I tagli hanno luogo quando il segnale eccede la gamma dinamica accettabile per il dispositivo hardware in uso e spesso danno luogo alla distorsione dell’audio. I valori positivi indicano l’aumento del volume, mentre i valori negativi indicano una riduzione. L’effetto Volume è disponibile solo per le clip.

Nota:

utilizzando l’effetto fisso Volume potete eseguire la maggior parte delle modifiche di volume. Potete applicare questo ulteriore effetto Volume se gli altri effetti, quali Reverb (Riverbero) o Bass (Bassi), fanno aumentare o diminuire notevolmente il volume della clip. Potete inoltre applicare la dissolvenza in chiusura al volume di una clip mentre al volume di un’altra clip viene applicata la dissolvenza in apertura; per fare ciò, trascinate le transizioni audio Dissolvenza incrociata dalla vista Effetti e transizioni del pannello Oggetto multimediale alla linea di taglio tra le due clip.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online