Cos’è Animate CC?

Cos’è Animate CC?
Adobe

Flusso di lavoro generale di Animate

Per creare un’applicazione Animate CC, è necessario effettuare in genere le seguenti operazioni di base:

Pianificare l'applicazione.

Decidere quali saranno le operazioni principali eseguite dall'applicazione.

Aggiungere gli elementi multimediali.

Create e importate gli elementi multimediali, quali immagini, video, suono e testo.

Disporre gli elementi.

Disponete gli elementi multimediali nello stage e nella linea temporale per definire in che modo e in che momento devono essere visualizzati nell'applicazione.

Applicare gli effetti speciali.

Applicate i filtri grafici (sfocature, bagliori e smussi), le fusioni e gli altri effetti speciali desiderati.

Utilizzate ActionScript per controllare il comportamento.

Scrivete il codice ActionScript® per controllare il comportamento degli elementi multimediali, ad esempio la risposta degli elementi all'interazione dell'utente.

Provare e pubblicare l'applicazione.

Provate il file FLA (Controllo > Prova filmato) per verificare che l'applicazione funzioni come previsto e individuare e correggere bug. La prova dell'applicazione va eseguita per tutto il processo di creazione. Potete provare il file in Animate e negli AIR Debug Launcher.

Pubblicate il file FLA (File > Pubblica) come file SWF che può essere visualizzato in una pagina Web e riprodotto in Flash® Player.

Questi passaggi possono essere eseguiti in un ordine diverso da quanto indicato, a seconda del progetto e del metodo di lavoro che utilizzate.

Panoramica dell’area di lavoro

Potete creare e modificare documenti e file usando vari elementi come pannelli, barre e finestre. La disposizione di questi elementi è detta area di lavoro. Le aree di lavoro delle diverse applicazioni Adobe® Creative Suite® 5 condividono uno stesso aspetto, in modo da facilitare il passaggio da un’applicazione a un’altra. Potete adattare ogni applicazione al vostro modo di lavorare, selezionando un’area di lavoro tra quelle predefinite oppure creandone una personalizzata.

Anche se la disposizione dell’area di lavoro predefinita è diversa nei vari prodotti, i singoli elementi possono essere manipolati allo stesso modo.

  • La barra dell’applicazione lungo il lato superiore contiene un controllo per cambiare area di lavoro, i menu (solo in Windows) e altri controlli per l’applicazione. In alcuni prodotti per Mac OS, potete mostrare o nascondere la barra usando il menu Finestra.

  • Il pannello Strumenti contiene gli strumenti per creare e modificare immagini, disegni, elementi di pagina e così via. Gli strumenti correlati sono raggruppati.

  • Il pannello Controllo presenta le opzioni disponibili per lo strumento corrente. In Illustrator, il pannello Controllo presenta le opzioni disponibili per l’oggetto corrente. (In Adobe Photoshop® questo è conosciuto come barra delle opzioni. In Adobe Animate®, Adobe Dreamweaver® e Adobe Fireworks® è conosciuto come finestra di ispezione proprietà e include proprietà dell’elemento attualmente selezionato.)

  • Nella finestra del documento è visualizzato il file su cui state lavorando. Le finestre del documento possono essere sotto forma di schede e, in alcuni casi, raggruppate e ancorate.

  • I pannelli permettono di controllare e modificare il lavoro. Alcuni esempi di pannelli sono la linea temporale in Animate, il pannello Pennello in Illustrator, il pannello Livelli in Adobe Photoshop® e il pannello Stili CSS in Dreamweaver. I pannelli possono essere raggruppati, impilati o ancorati.

  • Il riquadro applicazione raggruppa tutti gli elementi dell’area di lavoro in una singola finestra integrata che può essere utilizzata come una singola unità. Quando spostate o ridimensionate il riquadro applicazione o uno dei suoi elementi, tutti gli altri elementi al suo interno vengono regolati di conseguenza in modo da evitare sovrapposizioni. I pannelli non spariscono quando cambiate applicazione o se fate clic al di fuori dell’applicazione. Se usate più di un’applicazione, potete affiancarle sullo schermo o su più schermi.

    Se utilizzate Mac e preferite invece l’interfaccia libera classica, potete disattivare la funzione del riquadro applicazione. In Adobe Illustrator®, ad esempio, selezionate Finestra > Riquadro applicazione per attivarlo o disattivarlo. (In Animate, il riquadro applicazione è sempre attivo per Mac, mentre Dreamweaver per Mac non utilizza un riquadro applicazione.)

 

Area di lavoro predefinita di Illustrator

A. Finestre documento a schede B. Barra dell’applicazione C. Commutatore area di lavoro D. Barra del titolo del pannello E. Pannello Controllo F. Pannello Strumenti G. Pulsante Riduci a icone H. Quattro gruppi di pannelli ancorati verticalmente 

Nascondere o mostrare tutti i pannelli

  • (Illustrator, Adobe InCopy®, Adobe InDesign®, Photoshop, Fireworks) Per nascondere o mostrare tutti i pannelli, compresi i pannelli Strumenti e Controllo, premete Tab.

  • (Illustrator, InCopy, InDesign, Photoshop) Per nascondere o mostrare tutti i pannelli eccetto i pannelli Strumenti e Controllo, premete Maiusc+Tab.

    Suggerimento: se nelle preferenze Interfaccia è selezionata l’opzione Mostra automaticamente pannelli nascosti, potete visualizzare temporaneamente i pannelli nascosti. In Illustrator questa opzione è sempre attiva. Portate il puntatore al bordo della finestra dell’applicazione (Windows®) o dello schermo (Mac OS®) e passate il mouse sulla fascetta che compare.

  • (Animate, Dreamweaver, Fireworks) Per nascondere o mostrare tutti i pannelli, premete F4.

Visualizzare le opzioni dei pannelli

  1. Fate clic sull’icona del menu del pannello  nell’angolo superiore destro del pannello.

    Suggerimento: potete aprire il menu di un pannello anche se questo è ridotto a icona.

    Suggerimento: in Photoshop, potete modificare la dimensione dei caratteri del testo dei pannelli e delle descrizioni dei comandi. Scegliete una dimensione dal menu Dimensione font interfaccia nelle preferenze di Interfaccia.

(Illustrator) Regolare la luminosità dei pannelli

  1. Spostate il cursore Luminosità nelle preferenze di Interfaccia utente. Questo comando agisce su tutti i pannelli, compreso il pannello Controllo.

Riconfigurare il pannello Strumenti

Potete visualizzare le voci nel pannello Strumenti disponendole in una singola colonna o l’una accanto all’altra, su due colonne. Questa funzione non è disponibile nel pannello Strumenti di Fireworks e Animate.

Nota:

In InDesign e InCopy potete anche scegliere tra una visualizzazione a colonna singola, a due colonne o a riga singola, impostando un’opzione nelle preferenze Interfaccia.

  1. Fate clic sulla doppia freccia nella parte superiore del pannello Strumenti.

Gestire le finestre e i pannelli

Per personalizzare l’area di lavoro, potete spostare e manipolare le finestre di documento e i pannelli. Potete inoltre salvare aree di lavoro personalizzate e passare dall’una all’altra. In Fireworks, rinominare le aree di lavoro personalizzate può portare a comportamenti inattesi.

Nota:

nei seguenti esempi viene utilizzato Photoshop solo a scopo esemplificativo. L’area di lavoro funziona allo stesso modo in tutti i prodotti.

Ridisporre, agganciare o rendere mobili le finestre dei documenti

Quando sono aperti più file, le finestre documento sono presentate sotto forma di schede.

  • Per modificare l’ordine delle schede, trascinate la scheda di un documento fino alla posizione desiderata nel gruppo di schede.

  • Per disancorare (rendere mobile o sganciare le schede) una finestra documento dal gruppo di finestre, trascinatela fuori dal gruppo.

    Nota: in Photoshop potete scegliere Finestra > Ordina > Finestra mobile per rendere mobile una sola finestra documento, oppure Finestra > Ordina > Tutte in finestre mobili per rendere mobili tutte le finestre dei documenti insieme. Per ulteriori informazioni, consultate la nota tecnica kb405298.

    Nota: Dreamweaver non supporta l’ancoraggio/disancoraggio di finestre del documento. Utilizzate il pulsante Riduci a icona della finestra documento per creare finestre mobili (Windows) oppure scegliete Finestra > Affianca in verticale per creare finestre di documenti affiancate. Per ulteriori informazioni su questo argomento, consultate “Affianca in verticale” nella Guida in linea di Dreamweaver. Il flusso di lavoro per gli utenti Macintosh è leggermente diverso.

  • Per ancorare una finestra documento in un altro gruppo di finestre, trascinatela fino al nuovo gruppo.

  • Per creare gruppi di documenti a schede o affiancati, trascinate una finestra fino a una delle zone di rilascio lungo il bordo superiore, inferiore o laterale di un’altra finestra. Potete inoltre selezionare una disposizione per il gruppo di finestre mediante il pulsante per la disposizione dei documenti nella barra dell’applicazione.

    Nota: alcuni prodotti non supportano questa funzione. In questo caso, il menu Finestra del prodotto potrebbe presentare i comandi Sovrapponi o Affianca che facilitano la disposizione dei documenti.

  • Per passare a un altro documento in un gruppo a schede mentre trascinate una selezione, trascinatela per un momento sulla scheda del documento desiderato.

    Nota: alcuni prodotti non supportano questa funzione.

Ancorare e disancorare i pannelli

Per ancoraggio si intende un set di pannelli o gruppi di pannelli visualizzati insieme, generalmente con un orientamento verticale. Potete ancorare o disancorare i pannelli spostandoli all’interno o all’esterno dell’ancoraggio.

  • Per ancorare un pannello, trascinatelo dalla linguetta nell’ancoraggio, in alto, in basso o in mezzo ad altri pannelli.

  • Per ancorare un gruppo di pannelli, trascinatelo dalla barra del titolo (quella vuota sopra le linguette) nell’ancoraggio.

  • Per rimuovere un pannello o un gruppo di pannelli, trascinatelo fuori dell’ancoraggio puntando il mouse sulla sua linguetta o barra del titolo. Potete trascinarlo in un altro ancoraggio o lasciarlo mobile.

Pannello di navigazione trascinato in un nuovo ancoraggio, indicato da un’area blu verticale evidenziata

Pannello di navigazione nell’ancoraggio

Nota:

Potete evitare che i pannelli occupino tutto lo spazio dedicato all’area di ancoraggio. Trascinate il bordo inferiore dell’area di ancoraggio verso l’alto, in modo che non tocchi più il bordo dell’area di lavoro.

Spostare i pannelli

Quando spostate i pannelli, vengono evidenziate le zone di rilascio blu in cui è possibile spostare il pannello. Ad esempio, potete spostare un pannello in alto o in basso in un ancoraggio trascinandolo nella zona di rilascio stretta e blu che si trova sopra o sotto un altro pannello. Se lo trascinate in un’area che non è una zona di rilascio, il pannello resta mobile nell’area di lavoro.

Nota:

la posizione del mouse (anziché la posizione del pannello) attiva la zona di rilascio, pertanto se questa non è visibile, provate a trascinare il mouse nella posizione in cui questa dovrebbe trovarsi.

  • Per spostare un pannello, trascinatelo dalla linguetta.

  • Per spostare un gruppo di pannelli, trascinatene la barra del titolo.

La zona di rilascio stretta e blu indica che il pannello Colore verrà ancorato sopra il gruppo di pannelli Livelli.

A. Barra del titolo B. Tabulazione C. Zona di rilascio 

Nota:

Tenete premuto Ctrl (Windows) o Comando (Mac OS) mentre spostate un pannello per evitare che venga ancorato. Premete Esc mentre spostate il pannello per annullare l’operazione.

Aggiungere e rimuovere i pannelli

Se rimuovete tutti i pannelli da un’area di ancoraggio, questa scompare. Per creare un’area di ancoraggio, portate i pannelli fino al bordo destro dell’area di lavoro, fino a visualizzare una zona di rilascio.

  • Per rimuovere un pannello, fate clic con il pulsante destro del mouse (Windows) o tenendo premuto il tasto Control (Mac OS) sulla sua linguetta e selezionate Chiudi; in alternativa, deselezionatelo nel menu Finestra.

  • Per aggiungere un pannello, selezionatelo dal menu Finestra e ancoratelo dove desiderate.

Modificare i gruppi di pannelli

  • Per spostare un pannello e inserirlo in un gruppo, trascinatene la linguetta fino alla zona di rilascio evidenziata nel gruppo.

Aggiunta di un pannello a un gruppo di pannelli

  • Per ridisporre i pannelli in un gruppo, trascinate la linguetta di un pannello fino alla nuova posizione desiderata all’interno del gruppo.

  • Per rimuovere un pannello da un gruppo, così da renderlo mobile, trascinatelo dalla linguetta all’esterno del gruppo.

  • Per spostare un gruppo, trascinatene la barra del titolo (l’area sopra le linguette).

Impilare i pannelli mobili

Se trascinate un pannello fino a un’area che non è una zona di rilascio, il pannello resta mobile nell’area di lavoro. Un pannello mobile può essere posizionato ovunque nell’area di lavoro. Potete impilare pannelli mobili o gruppi di pannelli in modo che si muovano come una singola unità se trascinate la barra del titolo superiore.

Pannelli mobili impilati

  • Per impilare i pannelli mobili, trascinate un pannello dalla linguetta fino alla zona di rilascio nella parte inferiore di un altro pannello.

  • Per cambiare l’ordine di disposizione a pila, trascinate un pannello in alto o in basso dalla linguetta.

    Nota: rilasciate la linguetta sopra la zona di rilascio stretta che si trova tra i pannelli, invece che su quella più larga nella barra del titolo.

  • Per rimuovere un pannello o un gruppo di pannelli dalla disposizione a pila, in modo che diventi mobile, trascinatelo fuori afferrandone la linguetta o la barra del titolo.

Ridimensionare i pannelli

  • Per ridurre o espandere un pannello, gruppo di pannelli o una pila di pannelli mobili, fate doppio clic su una scheda. In alternativa, fate doppio clic sull’area delle linguette (nello spazio vuoto accanto alle linguette).

  • Per ridimensionare un pannello, trascinatene un bordo. Alcuni pannelli, come il pannello Controllo di Photoshop, non possono essere ridimensionati mediante trascinamento.

Ridurre a icona ed espandere i pannelli

Per limitare il numero di elementi visualizzati nell’area di lavoro, conviene ridurre i pannelli a icona. In alcuni casi i pannelli sono ridotti a icona nell’area di lavoro predefinita.

Pannelli ridotti a icona

Pannelli espansi

  • Per ridurre a icona o espandere tutti i pannelli di una colonna, fate clic sulla doppia freccia nella parte superiore dell’ancoraggio.

  • Fate clic sull’icona di un singolo pannello per espanderlo.

  • Per ridimensionare le icone dei pannelli in modo da visualizzare solo le icone (senza etichette di testo), regolate la larghezza dell’ancoraggio fino a far scomparire il testo. Per visualizzare nuovamente il testo delle icone, allargate l’ancoraggio.

  • Per ridurre di nuovo a icona un pannello espanso, fate clic sulla linguetta, sull’icona o sulla doppia freccia nella barra del titolo del pannello.

    Suggerimento: in alcuni prodotti, se selezionate Comprimi automaticamente pannelli a icone nelle preferenze Interfaccia o Opzioni interfaccia utente, l'icona di un pannello espanso si riduce automaticamente a icona quando fate clic lontano dall'icona.

  • Per aggiungere un pannello o un gruppo di pannelli mobili a un ancoraggio di icone, trascinatene la linguetta o la barra del titolo. I pannelli aggiunti a un ancoraggio di icone vengono ridotti automaticamente a icona.

  • Per spostare l’icona di un pannello (o un gruppo di icone di pannelli), trascinatela. Potete trascinare le icone dei pannelli in alto o in basso nell’ancoraggio, all’interno di altri ancoraggi (dove compaiono nello stile dei pannelli di quell’ancoraggio) o all’esterno dell’ancoraggio (dove compaiono come icone mobili).

Salvare e cambiare area di lavoro

Salvate le dimensioni attuali e la disposizione dei pannelli assegnando un nome all’area di lavoro, così da ripristinarla anche se spostate o chiudete un pannello. I nomi delle aree di lavoro salvate sono elencate nel controllo per l’impostazione dell’area di lavoro, nella barra dell’applicazione.

Salvare uno spazio di lavoro personalizzato

  1. Quando l’area di lavoro è nella configurazione che desiderate salvare, effettuate una delle seguenti operazioni:

    • (Illustrator) Scegliete Finestra > Area di lavoro > Salva area di lavoro.

    • (Photoshop, InDesign, InCopy) Scegliete Finestra > Area di lavoro > Nuova area di lavoro.

    • (Dreamweaver) Scegliete Finestra > Layout area di lavoro > Nuova area di lavoro.

    • (Animate) Scegliete Nuova area di lavoro dal controllo per l’impostazione dell’area di lavoro, nella barra dell’applicazione.

    • (Fireworks) Scegliete Salva attuale dal controllo per l’impostazione dell’area di lavoro, nella barra dell’applicazione.

  2. Immettete un nome per l’area di lavoro.

  3. (Photoshop, InDesign) In Acquisisci, selezionate una o più opzioni:

    Posizioni pannelli

    Salva le posizioni correnti dei pannelli (solo InDesign).

    Scelte rapide da tastiera

    Salva il set corrente di scelte rapide da tastiera (solo Photoshop).

    Menu o Personalizzazione menu

    Salva il set corrente di menu.

Visualizzare o cambiare area di lavoro

  1. Selezionate un’area di lavoro dal controllo per l’impostazione dell’area di lavoro, nella barra dell’applicazione.

Nota:

In Photoshop, potete assegnare scelte rapide da tastiera a ciascuna area di lavoro per selezionarle più rapidamente.

Eliminare un’area di lavoro personalizzata

  • Selezionate Gestisci area di lavoro dal controllo per l’impostazione dell’area di lavoro, nella barra dell’applicazione, quindi fate clic su Elimina. Questa funzione non è disponibile in Fireworks.

  • (Photoshop, InDesign, InCopy) Selezionate Elimina area di lavoro dal controllo per l’impostazione dell’area di lavoro, nella barra dell’applicazione.

  • (Illustrator) Scegliete Finestra > Area di lavoro > Gestisci aree di lavoro, selezionate l’area di lavoro e fate clic sull’icona Cestino.

  • (Photoshop, InDesign) Scegliete Finestra > Area di lavoro > Elimina area di lavoro, selezionate l’area di lavoro e fate clic su Elimina.

Ripristinare le aree di lavoro predefinite

  1. Selezionate l’area di lavoro Default o Essenziali dal commutatore area di lavoro nella barra dell’applicazione.

    Nota:

    in Dreamweaver, Designer è l’area di lavoro predefinita.

  2. (Photoshop, InDesign, InCopy) Scegliete Finestra > Area di lavoro > Ripristina [nome area di lavoro].

(Photoshop) Ripristinare una disposizione dell’area di lavoro salvata

In Photoshop, le aree di lavoro appaiono nelle stesse posizioni in cui le avete utilizzate l’ultima volta, ma potete ripristinare le posizioni predefinite originali dei pannelli.

  • Per ripristinare una singola area di lavoro, scegliete Finestra > Area di lavoro > Ripristina nome dell'area di lavoro.

  • Per ripristinare tutte le aree di lavoro installate con Photoshop, fate clic su Ripristina aree di lavoro predefinite nelle preferenze Interfaccia.

Nota:

Per modificare l’ordine delle aree di lavoro nella barra dell’applicazione, trascinatele.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online