Nota:

come la maggior parte degli elementi in Animate CC (già Flash Professional CC), l’animazione non richiede necessariamente l’uso di codice ActionScript. Tuttavia, se lo desiderate, potete creare animazioni con ActionScript.

Tipi di animazione

Animate CC fornisce diversi metodi per creare animazione ed effetti speciali. Ogni metodo offre diverse possibilità per la creazione di contenuto animato accattivante.

Animate supporta i seguenti tipi di animazione:

Interpolazioni di movimento

Con le interpolazioni di movimento potete impostare le proprietà di un oggetto, ad esempio la posizione e la trasparenza alfa, in un fotogramma e quindi in un altro fotogramma. L'interpolazione dei valori delle proprietà dei fotogrammi compresi tra il primo e il secondo fotogramma viene quindi eseguita automaticamente. Le interpolazioni di movimento sono utili per creare animazioni che rappresentano un oggetto che si muove continuamente o che si trasforma. Vengono visualizzate nella linea temporale come estensione contigua di fotogrammi che possono essere selezionati per impostazione predefinita come oggetto singolo. Le interpolazioni di movimento sono una funzionalità potente e allo stesso tempo semplice da creare.

Interpolazioni classiche

Analoghe alle interpolazioni di movimento, ma più complesse da creare. Le interpolazioni classiche permettono la creazione di alcuni effetti animati specifici, non possibili con interpolazioni basate sull'estensione.

Pose di cinematica inversa (obsolete a partire da Animate CC)

Consentono di allungare e piegare oggetti forma e collegare gruppi di istanze di simboli per farli spostare insieme in modo naturale. Una volta aggiunti degli ossi a una forma o un gruppo di simboli, potete cambiare la posizione degli ossi o dei simboli in fotogrammi chiave differenti. Animate esegue l'interpolazione delle posizioni nei fotogrammi intermedi.

Interpolazioni di forma

Nell'interpolazione di forma si disegna dapprima una forma in un fotogramma specifico della linea temporale, quindi si cambia tale forma o se ne disegna un'altra in un secondo fotogramma specifico. Animate provvede quindi a interpolare le forme dei fotogrammi intermedi, creando così l'animazione della prima forma che, con un effetto di morphing, si trasforma nella seconda forma.

Animazione fotogramma per fotogramma

Questa tecnica di animazione consente di specificare grafica diversa per ogni fotogramma della linea temporale. Può essere utilizzata per creare un effetto analogo a quello dei fotogrammi di un film riprodotti in rapida successione. È utile per le animazioni complesse nelle quali gli elementi grafici dei singoli fotogrammi devono essere diversi tra loro.

Informazioni sulle frequenze di fotogrammi

La frequenza di fotogrammi, ossia la velocità di riproduzione dell'animazione, è misurata in numeri di fotogrammi al secondo (f/s). Una frequenza di fotogrammi troppo lenta causa l'arresto e la ripresa dell'animazione; una frequenza troppo veloce sfoca i dettagli dell'animazione. L'impostazione predefinita della frequenza di fotogrammi per i nuovi documenti Animate, pari a 24 fps, garantisce in genere prestazioni ottimali per il Web. Anche la frequenza standard delle pellicole cinematografiche corrisponde a 24 fps.

La complessità dell'animazione e la velocità del computer su cui essa viene riprodotta incide sull'uniformità della riproduzione. Per determinare la frequenza di fotogrammi ottimale, provate le animazioni su diversi computer.

Poiché viene specificata una sola frequenza dei fotogrammi per l'intero documento Animate, dovete impostarla prima di iniziare a creare l'animazione.

Identificazione delle animazioni nella linea temporale

Animate distingue le animazioni interpolate dalle animazioni fotogramma per fotogramma nella linea temporale visualizzando indicatori diversi in ciascun fotogramma che include un contenuto.

Nella linea temporale vengono riportati i seguenti indicatori di contenuto dei fotogrammi:

  • Una serie di fotogrammi con sfondo blu indica un'interpolazione di movimento. Un pallino nero dentro il primo fotogramma della serie indica che all'interpolazione è assegnato un oggetto target. Un rombo nero indica l'ultimo fotogramma e tutti gli altri fotogrammi chiave di proprietà. I fotogrammi chiave di proprietà sono fotogrammi che contengono modifiche delle proprietà definite in modo esplicito dall'utente. Potete scegliere i tipi di fotogramma chiave di proprietà da visualizzare facendo clic con il pulsante destro del mouse (Windows) o facendo clic e premendo il tasto Comando (Macintosh) sull'estensione dell'interpolazione di movimento e scegliendo Visualizza fotogrammi chiave > tipo dal menu di scelta rapida. Per impostazione predefinita in Animate vengono visualizzati tutti i tipi di fotogramma chiave di proprietà. Tutti gli altri fotogrammi dell'estensione contengono valori interpolati per le proprietà interpolate dell'oggetto target.

     

     

  • Un pallino vuoto nel primo fotogramma indica che l'oggetto target dell'interpolazione di movimento è stato rimosso. L'estensione di interpolazione contiene ancora i fotogrammi chiave di proprietà e potete aggiungere ad essa un nuovo oggetto target.

     

     

  • Un'estensione di fotogrammi con sfondo verde indica un livello di posa di cinematica inversa (IK). I livelli di posa contengono armature IK e pose. Ogni posa viene rappresentata nella linea temporale con un rombo nero. In Animate le posizioni dell'armatura nei fotogrammi tra le pose vengono interpolate automaticamente.

     

     

  • Un punto nero in corrispondenza del fotogramma chiave iniziale con una freccia nera e uno sfondo blu indica un'interpolazione classica.

     

     

  • Una linea tratteggiata indica che l'interpolazione classica è interrotta o incompleta, come avviene quando manca il fotogramma chiave finale.

     

     

  • Un punto nero in corrispondenza del fotogramma chiave iniziale con una freccia nera e uno sfondo verde chiaro indica un'interpolazione di forma.

     

     

  • Un punto nero indica un singolo fotogramma. I fotogrammi grigio chiaro dopo un fotogramma chiave singolo contengono lo stesso contenuto, senza modifiche. L'ultimo fotogramma nell'estensione di questi fotogrammi presenta una riga nera verticale e un rettangolo vuoto.

     

     

  • Una a minuscola indica che al fotogramma è stata assegnata un'azione fotogramma mediante il pannello Azioni.

     

     

  • Una bandiera rossa indica che il fotogramma contiene un'etichetta.

     

     

  • Una doppia barra verde indica che il fotogramma contiene un commento.

     

     

  • Un'ancora dorata indica che al fotogramma è assegnata la funzione di ancoraggio con nome.

     

Livelli nell'animazione interpolata

Ogni scena in un documento Animate può essere costituita da un qualsiasi numero di livelli della linea temporale. Potete utilizzare livelli e cartelle di livelli per organizzare il contenuto della sequenza di animazione e separare gli oggetti animati. L'organizzazione in livelli e cartelle impedisce che gli oggetti vengano cancellati, collegati o segmentati quando si sovrappongono. Per creare un'animazione che contenga il movimento interpolato di più di un simbolo o campo di testo contemporaneamente, posizionate ciascun oggetto su un livello distinto. Potete ad esempio utilizzare un livello di sfondo per le immagini statiche e livelli aggiuntivi per ogni oggetto animato distinto.

Quando create un'interpolazione di movimento, in Animate il livello contenente l'oggetto interpolato viene convertito automaticamente in un livello di interpolazione. Il livello di interpolazione presenta un'icona di interpolazione accanto al nome del livello nella linea temporale.

Se sullo stesso livello dell'oggetto interpolato sono presenti altri oggetti, Animate aggiunge nuovi livelli sopra o sotto il livello originale, in base alle necessità. Eventuali oggetti esistenti nel livello originale sotto l'oggetto interpolato vengono spostati in un nuovo livello posto sotto il livello originale. Eventuali oggetti esistenti nel livello originale sopra l'oggetto interpolato vengono spostati in un nuovo livello posto sopra il livello originale. In Animate questi nuovi livelli vengono inseriti tra i livelli già esistenti nella linea temporale. In questo modo, in Animate viene conservato l'ordine di impilamento originale di tutti gli oggetti grafici presenti sullo stage.

Un livello di interpolazione può contenere solo estensioni di interpolazione (gruppi contigui di fotogrammi contenenti un'interpolazione), fotogrammi statici, fotogrammi chiave vuoti o fotogrammi vuoti. Ogni estensione di interpolazione può contenere solo un unico oggetto target e un tracciato di movimento opzionale per l'oggetto target. Poiché non potete disegnare in un livello di interpolazione, dovete creare interpolazioni aggiuntive o fotogrammi statici su altri livelli, quindi trascinarli nel livello di interpolazione. Per inserire script di fotogrammi in un livello di interpolazione, createli in un livello diverso e quindi trascinateli nel livello di interpolazione. Uno script di fotogrammi può essere inserito solo in un fotogramma all'esterno dell'estensione dell'interpolazione di movimento. In generale è consigliabile mantenere tutti gli script di fotogrammi su un livello distinto che contenga solo ActionScript.

Quando un documento ha diversi livelli, può essere difficile tenere traccia degli oggetti e modificarli su più livelli. Questa operazione risulta più facile se si gestisce il contenuto livello per livello. Potete nascondere o bloccare i livelli su cui non state lavorando facendo clic sulle icone con l'occhio o il lucchetto accanto al nome del livello nella linea temporale. L'uso delle cartelle di livelli facilita l'organizzazione dei livelli in gruppi gestibili.

Distribuzione degli oggetti sui livelli per l'animazione interpolata

Quando applicate un'interpolazione di movimento a un oggetto, questo viene automaticamente spostato nel relativo livello di interpolazione in Animate. Potete tuttavia assegnare gli oggetti ai relativi livelli anche manualmente. Potete ad esempio scegliere di distribuire gli oggetti manualmente durante l'organizzazione del contenuto. La distribuzione manuale è utile anche per applicare animazione agli oggetti mantenendo allo stesso tempo un controllo preciso sul loro spostamento da un livello a un altro.

Quando utilizzate il comando Distribuisci su livelli (Elabora > Linea temporale > Distribuisci su livelli), in Animate ogni oggetto selezionato viene distribuito su un nuovo livello distinto. Gli oggetti non selezionati, inclusi quelli di altri fotogrammi, vengono mantenuti nei livelli originali.

Potete applicare il comando Distribuisci su livelli a qualsiasi elemento presente sullo stage, compresi oggetti grafici, istanze, bitmap, video clip e blocchi di testo divisi.

Informazioni sui nuovi livelli creati con Distribuisci su livelli

I nomi dei nuovi livelli creati durante l'operazione Distribuisci su livelli vengono assegnati in base al nome del componente che contengono:

  • A un nuovo livello contenente un elemento della libreria, quale un simbolo, una bitmap o un video clip, è assegnato lo stesso nome dell'elemento.

  • A un nuovo livello contenente un'istanza con nome è assegnato il nome dell'istanza.

  • A un nuovo livello contenente un carattere del testo diviso è assegnato il nome del carattere.

  • A un nuovo livello contenente un oggetto grafico è assegnato il nome Livello1, Livello2 e così via, poiché gli oggetti grafici non hanno nome.

    Animate inserisce i nuovi livelli sotto qualsiasi livello selezionato. I nuovi livelli vengono disposti dall'alto verso il basso, nell'ordine in cui gli elementi selezionati erano stati creati in origine. Nel caso di testo diviso, i livelli vengono disposti in base all'ordine dei caratteri, da sinistra a destra, da destra a sinistra o dall'alto verso il basso. Supponete, ad esempio, di dividere il testo FLASH e distribuirlo su livelli. I nuovi livelli, denominati F, L, A, S e H, vengono disposti dall'alto verso il basso partendo da F e visualizzati subito sotto il livello che conteneva inizialmente il testo.

Distribuire oggetti sui livelli

  1. Selezionate gli oggetti da distribuire in livelli distinti. È possibile disporre gli oggetti su un singolo livello o su diversi livelli anche non contigui.
  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Selezionate Elabora > Linea temporale > Distribuisci su livelli.
    • Fate clic con il pulsante destro del mouse (Windows) oppure premete Ctrl e fate clic (Macintosh) su uno degli oggetti selezionati, quindi selezionate Distribuisci su livelli.

Creazione di animazioni interpolate distribuendo gli oggetti ai fotogrammi chiave

Nuova funzione di Animate CC

Animate permette di distribuire automaticamente gli oggetti a fotogrammi chiave distinti. Potete scegliere di distribuire gli oggetti quando organizzazione il contenuto dello stage. Manualmente, si tratta di un'operazione noiosa e laboriosa. La distribuzione si rivela molto utile quando create un'animazione interpolata collocando gli oggetti in singoli fotogrammi chiave. Potete assegnare oggetti differenti o stati oggetto diversi a singoli fotogrammi chiave distinti. Nella pratica, quando la testina di riproduzione viene fatta scorrere attraverso questi fotogrammi chiave, l'effetto dell'animazione interpolata risulta evidente.

Quando utilizzate il comando Distribuisci a fotogrammi chiave, Animate distribuisce ogni oggetto selezionato a un nuovo fotogramma chiave distinto. Gli oggetti non selezionati, inclusi quelli di altri fotogrammi, vengono mantenuti nei livelli originali.

Potete applicare il comando Distribuisci a fotogrammi chiave a qualsiasi elemento presente sullo stage, compresi oggetti grafici, istanze, bitmap, video clip e blocchi di testo.

Informazioni sui nuovi fotogrammi chiave creati con Distribuisci a fotogrammi chiave

  • I nuovi fotogrammi chiave creati durante l'operazione Distribuisci a fotogrammi chiave vengono disposti in base alla sequenza in cui gli oggetti vengono selezionati:
  • Se qualsiasi oggetto sul livello è rimasto non selezionato quando eseguite l'operazione Distribuisci a fotogrammi chiave, i fotogrammi originali rimangono invariati per tali oggetti. Agli oggetti selezionati per la distribuzione vengono assegnati i fotogrammi chiave a partire dal fotogramma immediatamente successivo all'ultimo fotogramma del contenuto. Ad esempio, supponiamo che Object1 e Object2 si trovino su un livello con 50 fotogrammi. Se Object1 è stato scelto per la distribuzione, viene collocato sul cinquantunesimo fotogramma chiave.

Distribuire oggetti ai fotogrammi chiave

  1. Selezionate gli oggetti da distribuire in livelli distinti. È possibile disporre gli oggetti su un singolo livello o su diversi livelli anche non contigui.

  2. Fate clic con il pulsante destro del mouse (Windows) oppure premete Ctrl e fate clic (Macintosh) su uno degli oggetti selezionati, quindi selezionate Distribuisci a fotogrammi chiave.

Altro materiale di riferimento

Il seguente articolo descrive l'utilizzo delle animazioni in Animate:

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online