Nota:

l'interfaccia utente di Dreamweaver CC e versioni successive è stata semplificata. Di conseguenza, potreste non trovare alcune delle opzioni descritte in questo articolo in Dreamweaver CC e versioni successive. Per ulteriori informazioni, consultate questo articolo.

Informazioni sulle pagine di ricerca e dei risultati

Potete utilizzare Dreamweaver per creare una serie di pagine e consentire agli utenti di effettuare ricerche in un database e visualizzare i risultati.

Nella maggior parte dei casi, per aggiungere questa funzione all'applicazione Web sono necessarie almeno due pagine. La prima è una pagina che contiene un modulo HTML in cui gli utenti inseriscono i parametri della ricerca. Benché non effettui alcuna ricerca vera e propria, questa pagina viene definita pagina di ricerca.

La seconda è la pagina dei risultati in cui viene eseguita la maggior parte del lavoro. La pagina dei risultati esegue le seguenti operazioni:

  • Legge i parametri di ricerca inviati dalla pagina di ricerca

  • Esegue la connessione al database ed effettua la ricerca dei record

  • Crea un recordset con i record trovati

  • Visualizza il contenuto del recordset

    Facoltativamente, potete aggiungere una pagina di dettaglio. Tale pagina fornisce agli utenti ulteriori informazioni su un determinato record presente nella pagina dei risultati.

    Se disponete di un solo parametro di ricerca, Dreamweaver consente di aggiungere delle capacità di ricerca all'applicazione Web senza utilizzare query e variabili SQL. È sufficiente progettare le pagine e compilare alcune finestre di dialogo. Se disponete di più parametri di ricerca, dovete invece scrivere un'istruzione SQL e definire per essa più variabili.

    Dreamweaver inserisce la query SQL nella pagina. Quando la pagina viene eseguita sul server, viene verificato ciascun record contenuto nella tabella di database. Se il campo specificato in un record soddisfa le condizioni della query SQL, il record viene incluso in un recordset. La query SQL crea un recordset che contiene solo i risultati della ricerca.

    Ad esempio, il personale esterno addetto alle vendite potrebbe disporre di informazioni su quali clienti di una determina area hanno un reddito superiore a un determinato livello. In un modulo della pagina di ricerca, un addetto alle vendite inserisce un'area geografica e un livello di reddito minimo, quindi fa clic sul pulsante Invia per inviare i due valori a un server. Sul server, i valori vengono passati all'istruzione SQL della pagina dei risultati, la quale a propria volta crea un recordset che contiene solo i clienti dell'area specificata con un reddito superiore a quello specificato.

Creare la pagina di ricerca

Una pagina di ricerca sul Web contiene di solito dei campi di modulo in cui l'utente inserisce dei parametri di ricerca. Come requisito minimo, la pagina di ricerca deve contenere un modulo HTML con un pulsante Invia.

Per aggiungere un modulo HTML alla pagina di ricerca, procedete nel modo seguente:

  1. Aprite la pagina di ricerca o una nuova pagina e selezionate Inserisci > Modulo > Modulo.

    Nella pagina viene creato un modulo vuoto. Potrebbe essere necessario attivare l'opzione Elementi invisibili (Visualizza > Riferimenti visivi > Elementi invisibili) per vedere i bordi del modulo indicati da linee rosse sottili.

  2. Mediante l'opzione Modulo del menu Inserisci, aggiungete gli oggetti modulo per consentire agli utenti di inserire i parametri di ricerca.

    Gli oggetti modulo comprendono tra gli altri i campi di testo, i menu, le opzioni e i pulsanti di scelta. Potete aggiungere un numero illimitato di oggetti modulo per facilitare gli utenti nella definizione delle ricerche. Tuttavia, è opportuno ricordare che maggiore è il numero di parametri di ricerca presenti in una pagina, più l'istruzione SQL diventa complessa.

  3. Aggiungete un pulsante Invia al modulo (Inserisci > Modulo > Pulsante).
  4. (Opzionale) Cambiate l'etichetta del pulsante Invia selezionandolo, aprendo la finestra di ispezione Proprietà (Finestra > Proprietà) e digitando un nuovo valore nella casella Valore.

    A questo punto, è necessario segnalare al modulo dove desiderate inviare i parametri di ricerca quando l'utente fa clic sul pulsante Invia.

  5. Selezionate il modulo scegliendo il tag <form> nel selettore di tag presente nella parte inferiore della finestra del documento, come mostra l'immagine seguente:
    Tag form
  6. Nella casella Azione della finestra di ispezione Proprietà del modulo, inserite il nome file della pagina dei risultati che effettuerà la ricerca nel database.
  7. Nel menu a comparsa Metodo, selezionate uno dei seguenti metodi per determinare il modo in cui il modulo invia i dati al server:
    • GET Invia i dati del modulo aggiungendoli all'URL sotto forma di stringa di query. Poiché gli URL possono avere una lunghezza massima di 8.192 caratteri, non utilizzate il metodo GET per i moduli lunghi.

    • POST Invia i dati del modulo nel corpo di un messaggio.

    • Predefinito Utilizza il metodo predefinito del browser (in genere GET).

      La pagina di ricerca è completa.

Creare una pagina dei risultati di base

Quando l'utente fa clic sul pulsante Cerca del modulo, i parametri di ricerca vengono inviati a una pagina di risultati presente sul server. È questa pagina e non la pagina dei risultati presente sul browser a recuperare i record dal database. Se la pagina di ricerca invia al server un solo parametro di ricerca, potete creare la pagina dei risultati senza query e variabili SQL. È infatti sufficiente creare un recordset di base con un filtro che escluda i record che non corrispondono ai parametri di ricerca inviati dalla pagina di ricerca.

Nota:

Se esistono più condizioni di ricerca, è necessario utilizzare la finestra di dialogo Recordset avanzata per definire il recordset (vedete Creare una pagina di risultati avanzata ).

Creare il recordset per i risultati della ricerca

  1. Aprite la pagina dei risultati nella finestra del documento.

    Se ancora non disponete di una pagina dei risultati, create una pagina dinamica vuota (File > Nuovo > Pagina vuota).

  2. Create un nuovo recordset aprendo il pannello Associazioni (Finestra > Associazioni), facendo clic sul pulsante più (+) e selezionando Recordset dal menu a comparsa.
  3. Verificate che venga visualizzata la finestra di dialogo Recordset semplice.
    Finestra di dialogo Recordset

    Nota:

    Se viene visualizzata la finestra di dialogo avanzata, passate alla finestra di dialogo semplice facendo clic sul pulsante Semplice.

  4. Inserite un nome per il recordset e selezionate una connessione.

    La connessione deve essere a un database che contiene i dati all'interno dei quali desiderate che l'utente effettui la ricerca.

  5. Nel menu a comparsa Tabella, selezionate la tabella da cercare nel database.

    Nota:

    nelle ricerche con un solo parametro, potete effettuare la ricerca dei record in una sola tabella. Per effettuare la ricerca in più tabelle contemporaneamente, è necessario utilizzare la finestra di dialogo Recordset avanzata e definire una query SQL.

  6. Per includere nel recordset solo alcune colonne della tabella, fate clic su Selezionato e selezionate nell'elenco le colonne desiderate facendo clic su di esse tenendo premuto il tasto Ctrl (Windows) o il tasto Comando (Macintosh).

    Occorre includere solo le colonne contenenti le informazioni da visualizzare nella pagina dei risultati.

    Per ora, lasciate aperta la finestra di dialogo Recordset. Questa finestra verrà utilizzata successivamente per recuperare i parametri inviati dalla pagina di ricerca e creare un filtro recordset per escludere i record che non soddisfano i parametri.

Creare il filtro del recordset

  1. Dal primo menu a comparsa dell'area Filtro, selezionate una colonna nella tabella di database in cui desiderate cercare una corrispondenza.

    Ad esempio, se il valore inviato dalla pagina di ricerca è il nome di una città, selezionate la colonna della tabella che contiene i nomi di città.

  2. Dal menu a comparsa visualizzato accanto al primo menu, selezionate il segno di uguale (si tratta in genere dell'impostazione predefinita).
  3. Dal terzo menu a comparsa, selezionate Variabile modulo se il modulo della pagina di ricerca utilizza il metodo POST oppure Parametro URL se utilizza il metodo GET.

    La pagina di ricerca utilizza una variabile modulo oppure un parametro URL per passare le informazioni alla pagina dei risultati.

  4. Nella quarta casella, inserite il nome dell'oggetto modulo che accetta il parametro di ricerca contenuto nella pagina di ricerca.

    Il nome dell'oggetto rappresenta il nome della variabile modulo oppure il parametro URL. Potete ottenere il nome passando alla pagina di ricerca, facendo clic sull'oggetto di modulo presente nel modulo per selezionarlo e verificando il nome dell'oggetto nella finestra di ispezione Proprietà.

    Ad esempio, supponete di voler creare un recordset che includa solo i viaggi d'avventura in un paese specifico. Supponete che nella tabella sia presente una colonna chiamata TRIPLOCATION, che il modulo HTML della pagina di ricerca utilizzi il metodo GET e contenga un oggetto menu chiamato Location che visualizza un elenco di paesi. L'esempio seguente illustra l'aspetto che dovrebbe avere la sezione Filtro:

    Parametri dell'oggetto modulo
  5. (Opzionale) Fate clic su Prova, inserite un valore di prova e fate clic su OK per connettervi al database e creare un'istanza del recordset.

    Il valore di prova simula il valore che sarebbe stato altrimenti restituito dalla pagina di ricerca. Fate clic su OK per chiudere il recordset di prova.

  6. Se siete soddisfatti del recordset, fate clic su OK.

    Nella pagina viene inserito uno script server-side che, quando viene eseguito sul server, verifica ciascun record presente nella tabella di database. Se il campo specificato in un record soddisfa la condizione di filtro, il record viene incluso in un recordset. Lo script crea un recordset che contiene solo i risultati della ricerca.

    La fase successiva consiste nel visualizzare il recordset nella pagina dei risultati. Per ulteriori informazioni, vedete Visualizzare i risultati della ricerca .

Creare una pagina di risultati avanzata

Se la pagina di ricerca invia al server più di un parametro di ricerca, è necessario scrivere una query SQL per la pagina dei risultati e utilizzare i parametri di ricerca all'interno di variabili SQL.

Nota:

Se disponete di una sola condizione di ricerca, potete utilizzare la finestra di dialogo Recordset per definire il recordset (vedete Creare una pagina dei risultati di base ).

  1. Aprite la pagina dei risultati in Dreamweaver, quindi create un nuovo recordset aprendo il pannello Associazioni (Finestra > Associazioni), facendo clic sul pulsante più (+) e selezionando Recordset dal menu a comparsa.
  2. Verificate che venga visualizzata la finestra di dialogo Recordset avanzata.

    La finestra di dialogo avanzata ha un'area di testo per l'inserimento di istruzioni SQL. Se viene visualizzata la finestra di dialogo semplice, passate alla finestra di dialogo avanzata facendo clic sul pulsante Avanzato.

  3. Inserite un nome per il recordset e selezionate una connessione.

    La connessione deve essere a un database che contiene i dati all'interno dei quali desiderate che l'utente effettui la ricerca.

  4. Inserite un'istruzione Select nell'area di testo SQL.

    Verificate che l'istruzione includa una proposizione WHERE con delle variabili che contengano i parametri di ricerca. Nell'esempio seguente, le variabili si chiamano varLastName e varDept:

    SELECT EMPLOYEEID, FIRSTNAME, LASTNAME, DEPARTMENT, EXTENSION FROM EMPLOYEE ¬ 
    WHERE LASTNAME LIKE 'varLastName' ¬ 
    AND DEPARTMENT LIKE 'varDept'

    Per limitare le operazioni di digitazione, potete utilizzare la struttura ad albero delle voci di database presente nella parte inferiore della finestra di dialogo Recordset avanzata. Per istruzioni, vedete Definire un recordset avanzato con SQL.

    Per aiuto sulla sintassi SQL, consultate il manuale introduttivo a SQL all'indirizzo www.adobe.com/go/learn_dw_sqlprimer_it.

  5. Assegnate alle variabili SQL i valori dei parametri di ricerca facendo clic sul pulsante più (+) nell'area Variabili e inserendo il nome della variabile, il valore predefinito (il valore della variabile nel caso in cui non venga restituito alcun valore runtime ) e il valore runtime (solitamente un oggetto server contenente un valore inviato da un browser, ad esempio una variabile di richiesta).

    Nell'esempio ASP seguente, il modulo HTML della pagina di ricerca utilizza il metodo GET e contiene un campo di testo chiamato LastName e uno chiamato Department:

    Esempio di ASP

    In ColdFusion, i valori runtime sarebbero #LastName# e #Department#. In PHP, i valori runtime sarebbero $_REQUEST["LastName"] e $_REQUEST["Department"].

  6. (Opzionale) Fate clic su Prova per creare un'istanza del recordset che utilizzi i valori di variabile predefiniti.

    Il valore predefinito simula i valori che sarebbero stati altrimenti restituiti dalla pagina di ricerca. Fate clic su OK per chiudere il recordset di prova.

  7. Se siete soddisfatti del recordset, fate clic su OK.

    La query SQL viene inserita nella pagina

    La fase successiva consiste nel visualizzare il recordset nella pagina dei risultati.

Visualizzare i risultati della ricerca

Una volta creato il recordset che contiene i risultati della ricerca, è necessario visualizzare le informazioni sulla pagina dei risultati. La visualizzazione dei record è un'operazione semplice che consiste nel trascinare le singole colonne dal pannello Associazioni alla pagina dei risultati. Potete aggiungere dei collegamenti del menu di navigazione per spostarvi in avanti e indietro nel recordset oppure creare un'area ripetuta che visualizzi più di un record alla volta. Inoltre, potete aggiungere dei collegamenti a una pagina di dettaglio.

Per ulteriori informazioni sui metodi per visualizzare contenuto dinamico su una pagina (oltre all'uso di una tabella dinamica), vedete Visualizzare i record di database.

  1. Posizionate il cursore nel punto della pagina dei risultati in cui desiderate che venga visualizzata la tabella dinamica e selezionate Inserisci > Oggetti dati > Dati dinamici > Tabella dinamica.
  2. Impostate la finestra di dialogo Tabella dinamica selezionando il recordset definito per contenere i risultati della ricerca.
  3. Fate clic su OK. Nella pagina dei risultati viene inserita una tabella dinamica che visualizza i risultati della ricerca.

Creare una pagina di dettaglio per la pagina dei risultati

Il set di pagine di ricerca e dei risultati può includere una pagina di dettaglio che visualizzi informazioni aggiuntive sui record specifici presenti nella pagina dei risultati. In questo caso la pagina dei risultati agisce come pagina principale di un set di pagine principale/dettaglio.

Potete creare un collegamento che apre una pagina correlata e vi passa dei parametri esistenti. Il comportamento server è disponibile solo quando si utilizza il modello di server ASP.

Prima di aggiungere a una pagina un comportamento server Vai a pagina correlata, verificate che la pagina riceva i parametri di modulo o URL da un'altra pagina. La funzione del comportamento server consiste nel passare questi parametri a una terza pagina. Ad esempio, potete passare i parametri di ricerca da una pagina dei risultati a un'altra senza che l'utente sia costretto a inserirli di nuovo.

Potete anche selezionare un testo o un'immagine nella pagina da utilizzare come collegamento alla pagina correlata oppure posizionare il puntatore del mouse nella pagina senza selezionare nulla. Il testo del collegamento viene inserito automaticamente.

  1. Nella casella Vai a pagina correlata, fate clic su Sfoglia per individuare il file della pagina correlata.

    Se la pagina corrente invia dei dati a se stessa, inserite il nome di file della pagina corrente.

  2. Se i parametri che desiderate passare sono stati ricevuti direttamente da un modulo HTML mediante il metodo GET o sono elencati nell'URL della pagina, selezionate l'opzione Parametri URL.
  3. Se i parametri che desiderate passare sono stati ricevuti direttamente da un modulo HTML mediante il metodo POST, selezionate l'opzione Parametri modulo.
  4. Fate clic su OK.

    Quando viene fatto clic sul nuovo collegamento, la pagina passa i parametri alla pagina correlata mediante una stringa di query.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online