Nota:

l'interfaccia utente di Dreamweaver CC e versioni successive è stata semplificata. Di conseguenza, potreste non trovare alcune delle opzioni descritte in questo articolo in Dreamweaver CC e versioni successive. Per ulteriori informazioni, consultate questo articolo.

Informazioni sulle applicazioni web

Un'applicazione Web è un sito Web che contiene pagine dal contenuto parzialmente o interamente indeterminato. Il contenuto finale viene determinato solo quando il visitatore richiede la pagina al server Web. Poiché il contenuto finale della pagina varia da richiesta a richiesta in base alle azioni eseguite dal visitatore, questo tipo di pagina viene definito pagina dinamica.

Le applicazioni Web vengono create per risolvere una serie di problemi. Questa sezione ne descrive gli usi più comuni e fornisce un semplice esempio.

Usi più comuni delle applicazioni Web

Le applicazioni Web possono essere utilizzate da sviluppatori e visitatori del sito per molti scopi, tra cui quelli riportati di seguito.

  • Consentire ai visitatori di reperire informazioni su un sito Web ricco di contenuto in modo semplice e rapido.

    Questo tipo di applicazione web permette ai visitatori di eseguire delle ricerche, navigare e organizzare il contenuto a seconda delle esigenze. Alcuni esempi includono le Intranet aziendali, Microsoft MSDN (www.msdn.microsoft.com) e Amazon.com (www.amazon.com).

  • Raccogliere, salvare e analizzare i dati forniti dai visitatori del sito.

    In passato, i dati inseriti nei moduli HTML venivano inviati, sotto forma di messaggi e-mail, a membri del personale o applicazioni CGI per l'elaborazione. Un'applicazione Web è in grado di salvare i dati dei moduli direttamente in un database, estrarli e creare rapporti basati sul Web per l'analisi. Tra gli esempi vi sono pagine relative ai pagamenti in un sito di e-commerce, resoconti di operazioni bancarie in linea, sondaggi e moduli di feedback degli utenti.

  • Aggiornare siti Web il cui contenuto cambia di frequente.

    Un'applicazione Web consente al Web designer di evitare di aggiornare continuamente il contenuto HTML del sito. I fornitori di contenuti, ad esempio i redattori di un notiziario, aggiungono contenuto all'applicazione Web, che aggiorna il sito automaticamente. Alcuni esempi includono l'Economist (www.economist.com) e la CNN (www.cnn.com).

Esempio di applicazione Web

Janet è una Web designer professionista, esperta utilizzatrice di Dreamweaver e responsabile della gestione dei siti intranet e Internet di un'azienda di medie dimensioni con 1.000 dipendenti. Un giorno Chris, del reparto risorse umane, le sottopone un problema. Il reparto risorse umane gestisce un programma di fitness per i dipendenti in base a cui vengono attribuiti dei punti per ogni chilometro percorso a piedi, in bicicletta o di corsa. Ogni mese, i dipendenti devono comunicare a Chris, mediante un messaggio e-mail, il totale dei chilometri percorsi. Alla fine del mese, Chris raccoglie tutti i messaggi e-mail e assegna ai dipendenti piccoli premi in denaro in base al totale dei punti accumulati.

Il problema di Chris è che il programma di fitness ha avuto un successo enorme: il numero dei partecipanti è cresciuto a tal punto che, alla fine di ogni mese, Chris è sommerso di messaggi e-mail. Chris chiede a Janet se esiste una soluzione basata sul Web.

Janet propone un'applicazione Web basata su intranet che effettui le seguenti operazioni:

  • Consenta ai dipendenti di inserire i chilometri percorsi in una pagina Web mediante un semplice modulo HTML

  • Archivi in un database i dati forniti dai dipendenti

  • Calcoli i punti in base ai chilometri percorsi

  • Consenta ai dipendenti di verificare la propria situazione mensile

  • Consenta a Chris di accedere facilmente al totale dei punti alla fine di ogni mese

    Janet crea questa applicazione e la predispone per l'uso in qualche ora utilizzando Dreamweaver, che offre gli strumenti necessari per crearla rapidamente e facilmente.

Funzionamento di un'applicazione Web

Un'applicazione Web è una raccolta di pagine Web statiche e dinamiche. Una pagina Web statica non cambia quando viene richiesta da un visitatore del sito: Il server Web la invia al browser senza modificarla. Al contrario, una pagina Web dinamica viene modificata dal server prima dell'invio al browser. Per questo motivo la pagina è chiamata dinamica.

Ad esempio, potete progettare una pagina per la visualizzazione dei risultati del programma di fitness lasciando determinate informazioni (quali il nome e i risultati del dipendente) da determinare quando la pagina viene richiesta da un dipendente.

Le sezioni seguenti descrivono in dettaglio le modalità di funzionamento delle applicazioni Web.

Elaborare pagine Web statiche

Un sito Web statico comprende una serie di pagine e file HTML collegati che si trovano su un computer su cui è in esecuzione un server Web.

Un server Web è un software che fornisce pagine Web in risposta a richieste da parte di browser Web. Una richiesta di pagina viene generata quando un visitatore fa clic su un collegamento in una pagina Web, seleziona un segnalibro in un browser o inserisce un URL nella casella di testo dell'indirizzo di un browser.

Il contenuto finale di una pagina Web statica viene determinato dal designer e non cambia quando la pagina viene richiesta. Ad esempio:

<html> 
    <head> 
        <title>Trio Motors Information Page</title> 
    </head> 
    <body> 
        <h1>About Trio Motors</h1> 
        <p>Trio Motors is a leading automobile manufacturer.</p> 
    </body> 
</html>

Ogni riga di codice HTML viene scritta dal designer prima che la pagina venga collocata sul server. Poiché il codice HTML non cambia dopo essere stato collocato sul server, questo tipo di pagina viene definito “pagina statica”.

Nota:

in realtà, è possibile che una pagina “statica” non sia affatto statica. Ad esempio, può essere animata da un'immagine rollover o un oggetto Flash (un file SWF). Tuttavia, in questa documentazione si definiscono statiche tutte le pagine che vengono inviate al browser senza modifiche.

Quando riceve una richiesta di una pagina statica, il server Web la legge, individua la pagina e la invia al browser, come illustrato nel seguente esempio:

Elaborare una pagina Web statica
Elaborare una pagina Web statica

A. Il browser Web richiede una pagina statica. B. Il server Web reperisce la pagina. C. Il server Web invia la pagina al browser. 

Nel caso delle applicazioni Web, quando il visitatore richiede la pagina alcune righe di codice non sono determinate. Tali righe devono essere determinate mediante un meccanismo affinché la pagina possa essere inviata al browser. Il meccanismo è trattato nella sezione seguente.

Elaborare pagine dinamiche

Quando il server Web riceve la richiesta di una pagina Web statica, invia la pagina direttamente al browser che l'ha richiesta. Quando, invece, il server Web riceve la richiesta di una pagina dinamica, si comporta in modo diverso: trasmette la pagina a una speciale porzione del software, che provvede a terminarla. Questo software speciale viene chiamato “server applicazioni”.

Il server applicazioni legge il codice sulla pagina, termina la pagina in base alle istruzioni contenute nel codice, quindi rimuove il codice. Il risultato è una pagina statica che il server applicazioni ritrasmette al server Web, il quale a sua volta la invia al browser. La pagina trasmessa al browser è codice HTML puro. Di seguito è riportata un'illustrazione del processo.

Elaborare pagine dinamiche
Elaborare pagine dinamiche

A. Il browser web richiede una pagina dinamica. B. Il server Web individua la pagina e la trasmette al server applicazioni. C. Il server applicazioni cerca le istruzioni contenute nella pagina e la termina. D. Il server applicazioni ritrasmette la pagina terminata al server web. E. Il server web invia al browser la pagina terminata 

Accedere a un database

Un server applicazioni consente di utilizzare risorse server-side come i database. Ad esempio, una pagina dinamica può indicare al server applicazioni di estrarre dei dati da un database e inserirli nel codice HTML della pagina. Per ulteriori informazioni, vedete www.adobe.com/go/learn_dw_dbguide_it.

L'uso di un database per archiviare il contenuto consente di separare la struttura del sito Web dal contenuto che desiderate visualizzare per gli utenti del sito. Anziché scrivere singoli file HTML per ogni pagina, è sufficiente scrivere una pagina, o modello, per i diversi tipi di informazioni da presentare. In seguito, potete caricare il contenuto in un database e fare in modo che venga richiamato dal sito Web in risposta a una richiesta dell'utente. Potete anche aggiornare le informazioni in un'unica origine e quindi applicare la modifica a tutto il sito Web senza dover modificare manualmente ogni pagina. Potete utilizzare Adobe Dreamweaver per progettare moduli Web per l'inserimento, l'aggiornamento o l'eliminazione di dati da un database.

L'istruzione per l'estrazione di dati da un database è definita query di database. Una query è composta da criteri di ricerca espressi in un linguaggio di database chiamato SQL (Structured Query Language). La query SQL viene scritta negli script o nei tag server-side della pagina.

Un server applicazioni non è in grado di comunicare direttamente con un database in quanto il formato proprietario del database rende i dati indecifrabili allo stesso modo di un documento Word aperto con Blocco note o BBEdit. Il server applicazioni può comunicare con il database solo grazie all'intermediazione di un driver di database, ovvero un software che funge da interprete tra il server applicazioni e il database.

Dopo che il driver stabilisce la comunicazione, la query viene eseguita nel database e viene creato un recordset. Un recordset è un insieme di dati che vengono estratti da una o più tabelle di un database. Il recordset viene restituito al server applicazioni, che utilizza i dati per completare la pagina.

Di seguito è riportata una semplice query di database scritta in linguaggio SQL:

SELECT lastname, firstname, fitpoints 
FROM employees

Questa istruzione crea un recordset a tre colonne e lo riempie con righe contenenti il cognome, il nome e i punti del programma di fitness di tutti i dipendenti contenuti nel database. Per ulteriori informazioni, vedete www.adobe.com/go/learn_dw_sqlprimer_it.

L'esempio che segue illustra il processo di esecuzione di query a un database e la restituzione dei dati al browser:

Accedere a un database
Accedere a un database

A. Il browser web richiede una pagina dinamica. B. Il server web individua la pagina e la trasmette al server applicazioni. C. Il server applicazioni cerca le istruzioni nella pagina. D. Il server applicazioni invia la query al driver di database. E. Il driver esegue la query nel database. F. Il recordset viene restituito al driver. G. Il driver trasmette il recordset al server applicazioni. H. Il server applicazioni inserisce i dati nella pagina, quindi trasmette la pagina al server Web. I. Il server Web invia al browser la pagina terminata. 

Con un'applicazione Web potete utilizzare quasi tutti i database, a condizione di disporre dei driver appropriati installati sul server.

Se prevedete di creare delle applicazioni di piccole dimensioni ed economiche, potete utilizzare un database basato su file (ad esempio, un database creato in Microsoft Access). Se invece prevedete di creare applicazioni più estese e di importanza critica per la propria attività, potete utilizzare un database basato su server, ad esempio un database di Microsoft SQL Server, Oracle 9i o MySQL.

Se il database si trova su un sistema diverso dal server Web, verificate di disporre di una connessione veloce tra i due sistemi, in modo che l'applicazione Web possa funzionare in modo rapido ed efficiente.

Creazione di pagine dinamiche

L'authoring di una pagina dinamica consiste nella scrittura del codice HTML, quindi nell'aggiunta di script o tag server-side HTML per rendere la pagina dinamica. Quando visualizzate il codice risultante, il linguaggio appare incorporato nel codice HTML della pagina. Di conseguenza, questi linguaggi sono noti come “linguaggi di programmazione incorporata HTML”. Nell'esempio riportato di seguito viene utilizzato il linguaggio CFML (ColdFusion Markup Language):

Nota: il supporto per CFML è stato rimosso in Dreamweaver CC e versioni successive.

<html> 
    <head> 
        <title>Trio Motors Information Page</title> 
    </head> 
    <body> 
        <h1>About Trio Motors</h1> 
        <p>Trio Motors is a leading automobile manufacturer.</p> 
        <!--- embedded instructions start here ---> 
        <cfset department="Sales"> 
        <cfoutput> 
        <p>Be sure to visit our #department# page.</p> 
        </cfoutput> 
        <!--- embedded instructions end here ---> 
    </body> 
</html>

Le istruzioni incorporate in questa pagina eseguono le seguenti azioni:

  1. Creare una variabile denominata department e assegnare la stringa "Sales" a tale variabile.

  2. Inserire il valore della variabile, "Sales", nel codice HTML.

Il server applicazioni restituisce al server Web la pagina seguente:

<html> 
    <head> 
        <title>Trio Motors Information Page</title> 
    </head> 
    <body> 
        <h1>About Trio Motors</h1> 
        <p>Trio Motors is a leading automobile manufacturer.</p> 
        <p>Be sure to visit our Sales page.</p> 
    </body> 
</html>

Il server Web invia la pagina al browser, che la visualizza nel modo seguente:

About Trio Motors

Trio Motors is a leading automobile manufacturer.

Be sure to visit our Sales page.

Il linguaggio di script o basato su tag da utilizzare dipende dalla tecnologia server disponibile. Di seguito sono elencati i linguaggi più utilizzati per le tecnologie server supportate da Dreamweaver:

Tecnologia server

Linguaggio

ColdFusion

ColdFusion Markup Language (CFML)

Active Server Pages (ASP)

VBScript

JavaScript

PHP

PHP

Dreamweaver è in grado di creare gli script o i tag server-side necessari per il funzionamento delle pagine, oppure è possibile anche scrivere manualmente script e tag nell'ambiente di codifica di Dreamweaver.

Terminologia per le applicazioni Web

Questa sezione definisce i termini utilizzati più di frequente con riferimento alle applicazioni web.

Server applicazioni

Software che consente a un server Web di elaborare pagine Web contenenti script o tag server-side. Quando una pagina viene richiesta al server Web, quest'ultimo la trasmette al server applicazioni per l'elaborazione prima dell'invio al browser. Per ulteriori informazioni, vedete Funzionamento di un'applicazione Web.

I server applicazioni più comuni includono ColdFusion e PHP.

Database

Una raccolta di dati archiviati in tabelle. Ogni riga di una tabella costituisce un record e ogni colonna un campo del record, come illustrato di seguito:

Un record di database
Database

Driver di database

Software che funge da interprete tra un'applicazione Web e un database. I dati contenuti in un database vengono archiviati in un formato proprietario. I driver di database consentono all'applicazione Web di leggere e manipolare dati altrimenti indecifrabili.

Sistema di gestione di database

(DBMS, o sistema di database) Software utilizzato per creare e manipolare database. I sistemi di database più diffusi sono Microsoft Access, Oracle 9i e MySQL.

Query di database

L'operazione che consente di estrarre un recordset da un database. Una query è composta da criteri di ricerca espressi in un linguaggio di database chiamato SQL. Ad esempio, la query può specificare che solo determinati record o colonne vengano inclusi nel recordset.

Pagina dinamica

Una pagina Web personalizzata da un server applicazioni prima di essere inviata a un browser.

Recordset

Un insieme di dati estratti da una o più tabelle di un database, come nel seguente esempio:

Recordset
Recordset

Database relazionale

Un database contenente più tabelle che condividono dei dati. Il seguente database è relazionale perché due tabelle condividono la colonna DepartmentID:

Database relazionale
Database relazionale

Tecnologia server

La tecnologia utilizzata da un server applicazioni per modificare le pagine dinamiche in fase di runtime.

L'ambiente di sviluppo di Dreamweaver supporta le seguenti tecnologie server:

  • Adobe® ColdFusion®

  • Microsoft ASP (Active Server Pages)

  • PHP Hypertext Preprocessor (PHP)

    Potete utilizzare l'ambiente di codifica di Dreamweaver anche per sviluppare pagine per una tecnologia server non elencata in precedenza.

Pagina statica

Una pagina Web che non viene modificata da un server applicazioni prima di essere inviata a un browser. Per ulteriori informazioni, vedete Elaborazione di pagine Web statiche.

Applicazione web

Un sito Web che contiene pagine dal contenuto parzialmente o interamente indeterminato. Il contenuto finale viene determinato solo quando un visitatore richiede la pagina al server Web. Poiché il contenuto finale della pagina varia da richiesta a richiesta in base alle azioni eseguite dal visitatore, questo tipo di pagina viene definito pagina dinamica.

Server web

Software che fornisce pagine Web in risposta a richieste da parte dei browser Web. Una richiesta di pagina viene generata quando un visitatore fa clic su un collegamento su una pagina Web nel browser, seleziona un segnalibro nel browser o inserisce un URL in una casella di testo dell'indirizzo di un browser.

Fra i server web più diffusi vi sono Microsoft Internet Information Server (IIS) e Apache HTTP Server.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online