Guida utente Annulla

Grafica 3D

  1. Guida utente di Adobe Animate
  2. Introduzione ad Animate
    1. Novità di Animate
    2. Glossario visivo
    3. Requisiti di sistema per Animate
    4. Scelte rapide da tastiera di Animate
    5. Utilizzare diversi tipi di file in Animate
  3. Animazione
    1. Concetti di base sulle animazioni in Animate
    2. Come utilizzare i fotogrammi e i fotogrammi chiave in Animate
    3. Animazione fotogramma per fotogramma in Animate
    4. Come utilizzare le animazioni con interpolazione classica in Animate
    5. Strumento Pennello
    6. Guida di movimento
    7. Interpolazione di movimento e ActionScript 3.0
    8. L’animazione con interpolazione di movimento
    9. Animazioni con interpolazione di movimento
    10. Creazione di un’animazione con interpolazione di movimento
    11. Utilizzo dei fotogrammi chiave di proprietà
    12. Animare la posizione con un'interpolazione
    13. Come modificare le interpolazioni di movimento con l'Editor movimento
    14. Modifica del tracciato di movimento di un’animazione con interpolazione
    15. Manipolazione delle interpolazioni di movimento
    16. Aggiunta di andamenti personalizzati
    17. Creazione e applicazione di preimpostazioni di movimento
    18. Impostazione delle estensioni di interpolazione per l’animazione
    19. Operazioni con le interpolazioni di movimento salvate come file XML
    20. Interpolazioni di movimento e classiche a confronto
    21. Interpolazione di forme
    22. Utilizzare lo strumento di animazione Osso in Animate
    23. Utilizzare il rigging dei personaggi in Animate
    24. Come utilizzare i livelli maschera in Adobe Animate
    25. Come utilizzare le scene in Animate
  4. Interattività
    1. Come creare pulsanti con Animate
    2. Convertire progetti Animate in altri formati di tipi di documenti
    3. Creare e pubblicare documenti HTML5 Canvas in Animate
    4. Aggiungere interattività con gli snippet di codice in Animate
    5. Creazione di componenti HTML5 personalizzati
    6. Utilizzo dei componenti in HTML5 Canvas
    7. Creazione di componenti personalizzati: esempi
    8. Snippet di codice per componenti personalizzati
    9. Best practice - Pubblicità con Animate
    10. Creazione e pubblicazione di contenuti in realtà virtuale
  5. Area di lavoro e flusso di lavoro
    1. Creazione e gestione dei pennelli artistici
    2. Utilizzo di Google Fonts nei documenti HTML5 Canvas
    3. Utilizzo di Creative Cloud Libraries con Adobe Animate
    4. Utilizzare il pannello Strumenti e Stage per Animate
    5. Flusso di lavoro e area di lavoro di Animate
    6. Utilizzo di font Web nei documenti HTML5 Canvas
    7. Linee temporali e ActionScript
    8. Operazioni con più linee temporali
    9. Impostare le preferenze
    10. Uso dei pannelli di creazione di Animate
    11. Creare livelli della linea temporale con Animate
    12. Esportare animazioni per dispositivi mobili e motori grafici
    13. Spostamento e copia degli oggetti
    14. Modelli
    15. Trova e sostituisci in Animate
    16. Annulla, Ripeti e il pannello Cronologia
    17. Scelte rapide da tastiera
    18. Come utilizzare la linea temporale in Animate
    19. Creazione di estensioni HTML
    20. Opzioni di ottimizzazione per immagini e GIF animati
    21. Impostazioni per l’esportazione di immagini e file GIF
    22. Pannello Risorse in Animate
  6. File multimediali e video
    1. Trasformazione e combinazione di oggetti grafici in Animate
    2. Creazione e utilizzo di istanze di simboli in Animate
    3. Ricalco immagine
    4. Come utilizzare l’audio in Adobe Animate
    5. Esportazione di file SVG
    6. Creare file video da utilizzare in Animate
    7. Come aggiungere un video in Animate
    8. Operazioni con i cue point video
    9. Disegnare e creare oggetti con Animate
    10. Rimodellare linee e forme
    11. Tratti, riempimenti e gradienti con Animate CC
    12. Utilizzo di Adobe Premiere Pro e After Effects
    13. Pannelli per il colore in Animate CC
    14. Apertura di file Flash CS6 con Animate
    15. Utilizzare il testo classico in Animate
    16. Inserimento di grafica in Animate
    17. Bitmap importate in Animate
    18. Grafica 3D
    19. Utilizzo dei simboli in Animate
    20. Disegnare linee e forme con Adobe Animate
    21. Utilizzare le librerie in Animate
    22. Esportazione di suoni
    23. Selezione degli oggetti in Animate CC
    24. Utilizzare i file AI di Illustrator in Animate
    25. Applicare pattern con lo strumento Pennello spray
    26. Applicazione di metodi di fusione
    27. Disposizione degli oggetti
    28. Automazione delle operazioni con il menu Comandi
    29. Testo in più lingue
    30. Utilizzo della funzione Videocamera di Animate
    31. Utilizzo di Animate con Adobe Scout
    32. Operazioni con file di Fireworks
    33. Filtri grafici
    34. Suono e ActionScript
    35. Preferenze di disegno
    36. Disegno con lo strumento Penna
  7. Piattaforme
    1. Convertire progetti Animate in altri formati di tipi di documenti
    2. Supporto piattaforme personalizzate
    3. Creare e pubblicare documenti HTML5 Canvas in Animate
    4. Creazione e pubblicazione di un documento WebGL
    5. Come creare pacchetti di applicazioni per AIR per iOS
    6. Pubblicazione di applicazioni AIR for Android
    7. Pubblicazione per Adobe AIR per desktop
    8. Impostazioni di pubblicazione ActionScript
    9. Procedure ottimali - Organizzazione del codice ActionScript in un’applicazione
    10. Come utilizzare ActionScript con Animate
    11. Best practice - Linee guida per l’accessibilità
    12. Accessibilità dell’area di lavoro di Animate
    13. Creazione e gestione di script
    14. Abilitazione del supporto per piattaforme personalizzate
    15. Panoramica di Supporto piattaforme personalizzate
    16. Creazione di contenuto accessibile
    17. Operazioni con i plug-in di Supporto piattaforme personalizzate
    18. Debug di ActionScript 3.0
    19. Abilitazione del supporto per piattaforme personalizzate
  8. Esportazione e pubblicazione
    1. Come esportare i file da Animate CC
    2. Pubblicazione OAM
    3. Esportazione di file SVG
    4. Esportazione di elementi grafici e video con Animate
    5. Pubblicazione di documenti AS3
    6. Esportare animazioni per dispositivi mobili e motori grafici
    7. Esportazione di suoni
    8. Esportare i file video QuickTime
    9. Controllo della riproduzione dei video esterni mediante ActionScript
    10. Best practice - Suggerimenti per la creazione di contenuti per dispositivi mobili
    11. Best practice - Convenzioni per i contenuti video
    12. Best practice - Linee guida per la creazione di applicazioni SWF
    13. Best practice - Strutturazione dei file FLA
    14. Best practice per ottimizzare i file FLA per Animate
    15. Impostazioni di pubblicazione ActionScript
    16. Specificare le impostazioni di pubblicazione per Animate
    17. Esportazione di file proiettore
    18. Esportare immagini e GIF animati
    19. Modelli di pubblicazione HTML
    20. Utilizzo di Adobe Premiere Pro e After Effects
    21. Condividere e pubblicare rapidamente le animazioni

Grafica 3D in Animate

Animate consente di creare effetti 3D mediante lo spostamento e la rotazione di clip filmato nello spazio 3D sullo stage. Animate rappresenta lo spazio tridimensionale includendo un asse Z nelle proprietà di ogni singola istanza di clip filmato. Per aggiungere gli effetti di prospettiva tridimensionale alle istanze di clip filmato, potete spostare le istanze lungo il loro asse x o ruotarle sull'asse x o y utilizzando gli strumenti Traslazione 3D e Rotazione 3D. Nella terminologia 3D, lo spostamento di un oggetto nello spazio tridimensionale viene definito traslazione e la rotazione di un oggetto nello spazio tridimensionale è definita trasformazione. Dopo avere applicato uno di questi effetti a un clip filmato, Animate lo considera un clip filmato 3D e, ogni volta che lo selezionate, viene visualizzato un indicatore di assi a colori soprapposto al clip filmato.

Per fare in modo che un oggetto appaia più vicino o più lontano, spostatelo lungo l'asse Z mediante lo strumento Traslazione 3D o la finestra di ispezione Proprietà. Per dare l'impressione che l'oggetto si trovi a una certa angolazione, ruotate il clip filmato attorno al suo asse Z mediante lo strumento Rotazione 3D. L'utilizzo combinato di questi strumenti consente di creare effetti prospettici realistici.

Gli strumenti Traslazione 3D e Rotazione 3D consentono di manipolare gli oggetti nello spazio tridimensionale globale o locale. Lo spazio tridimensionale globale è lo spazio dello stage. Le trasformazioni e traslazioni globali quindi sono relative allo stage. Lo spazio tridimensionale locale, al contrario, è lo spazio del clip filmato. Le trasformazioni e le traslazioni locali sono relative allo spazio del clip filmato. Ad esempio, se avete un clip filmato contenente diversi clip filmato nidificati, le trasformazioni 3D locali dei clip filmato nidificati sono relative all'area di disegno all'interno del clip filmato contenitore. La modalità predefinita degli strumenti Traslazione 3D e Rotazione 3D è globale. Per utilizzarli in modalità locale, fate clic sul pulsante di tipo selezionato/non selezionato Globale nella sezione Opzioni del pannello Strumenti.

Utilizzando le proprietà 3D delle istanze dei clip filmato nel file FLA, potete creare una varietà di effetti grafici senza duplicare i clip filmato nella libreria. Tuttavia, quando modificate un clip filmato della libreria, le trasformazioni e traslazioni 3D che sono state applicate non sono visibili. Quando modificate i contenuti di un clip filmato, sono visibili solo le trasformazioni 3D dei clip filmato nidificati.

Stage con un clip filmato ruotato nello spazio 3D globale.

Stage con un clip filmato contenente un clip filmato nidificato ruotato nello spazio 3D locale.

Nota:

Dopo che avete aggiunto una trasformazione 3D a un’istanza di clip filmato, il relativo simbolo di clip filmato principale non può essere modificato con il comando Modifica in posizione.

Se lo stage contiene oggetti tridimensionali, potete aggiungere determinati effetti tridimensionali a tutti gli oggetti come gruppo regolando le proprietà Angolo prospettiva e Fuoco prospettico del file FLA. La proprietà Angolo prospettiva ha l'effetto di avvicinare la visualizzazione dello stage. La proprietà Fuoco prospettico ha un effetto di panoramica sugli oggetti 3D che si trovano sullo stage. Queste impostazioni influenzano solo l'aspetto dei clip filmato a cui sono state applicate la trasformazione o la traslazione 3D.

Nello strumento di creazione di Animate, è possibile controllare un solo punto di visualizzazione, o camera. La visualizzazione camera del file FLA è uguale alla visualizzazione dello stage. Ogni file FLA ha una sola impostazione Angolo prospettiva e Fuoco prospettico.

Per utilizzare le funzionalità 3D di Animate, le impostazioni di pubblicazione del file FLA devono essere impostate su Flash Player 10 e ActionScript 3.0. Solo le istanze di clip filmato possono essere ruotate o traslate lungo l'asse Z. Mediante ActionScript sono disponibili alcune funzionalità 3D, ad esempio fuochi prospettici multipli e videocamere distinte per ogni clip filmato, che non sono invece disponibili direttamente nell'interfaccia utente di Animate. Con ActionScript 3.0, potete applicare proprietà 3D agli oggetti, quali testo, componenti di riproduzione FLV e pulsanti, oltre ai clip filmato.

Nota:

Gli strumenti 3D non possono essere usati con gli oggetti su livelli maschera e i livelli contenenti oggetti 3D non possono essere usati come livelli maschera. Per ulteriori informazioni sui livelli maschera, consultate Uso dei livelli maschera.

Spostare oggetti nello spazio 3D

Potete spostare le istanze di clip filmato nello spazio 3D mediante lo strumento Traslazione 3D . Quando selezionate un clip filmato mediante lo strumento, i suoi tre assi, X, Y e Z vengono visualizzati nello stage sopra l'oggetto. L'asse X è rosso, l'asse Y è verde e l'asse Z è blu.

La modalità predefinita dello strumento Traslazione 3D è globale. Spostare un oggetto nello spazio 3D globale equivale a spostare l'oggetto relativamente allo stage. Spostare un oggetto nello spazio 3D locale equivale a spostare l'oggetto relativamente al suo eventuale clip filmato principale. Per cambiare la modalità dello strumento Traslazione 3D da globale a locale e viceversa, selezionate lo strumento Traslazione 3D e fate clic sul pulsante Globale di tipo selezionato/non selezionato nella sezione Opzioni del pannello Strumenti. Per passare provvisoriamente dalla modalità globale a quella locale, tenete premuto il tasto D e trascinate lo strumento Traslazione 3D.

Gli strumenti Traslazione 3D e Rotazione occupano lo stesso spazio nel pannello Strumenti. Fate clic e tenete premuta l'icona attiva dello strumento 3D nel pannello Strumenti per selezionare lo strumento 3D non attivo.

Per impostazione predefinita, gli oggetti selezionati a cui viene applicata una traslazione 3D vengono visualizzati con una sovrapposizione dell'asse 3D. Questa sovrapposizione può essere disattivata nella sezione Generale delle Preferenze di Animate.

Sovrapposizione dello strumento Traslazione 3D.

Nota:

La modifica della posizione dell’asse z di un clip filmato 3D dà l’impressione che venga modificata anche la posizione X e Y del clip filmato. Ciò è dovuto al fatto che il movimento lungo l’asse Z segue le invisibili linee prospettiche che si irradiano dal fuoco prospettico 3D (impostato nella finestra di ispezione Proprietà dell’istanza del simbolo 3D) verso i bordi dello stage.

Spostare un singolo oggetto nello spazio 3D

  1. Selezionate lo strumento Traslazione 3D  nel pannello Strumenti (o premete il tasto G per selezionarlo).
  2. Impostate lo strumento in modalità Locale o Globale.

    Accertatevi che lo strumento sia nella modalità desiderata verificando lo stato del pulsante di tipo selezionato/non selezionato Globale della sezione Opzioni del pannello Strumenti. Fate clic sul pulsante o premete il tasto D per cambiare la modalità.

  3. Selezionate un clip filmato con lo strumento Traslazione 3D  .
  4. Per spostare l’oggetto mediante trascinamento con lo strumento, spostate il puntatore sui controlli degli assi X, Y o Z. Il puntatore cambia a seconda del controllo su cui si trova.

    I controlli degli assi X e Y sono rappresentati dalle punte delle frecce sui singoli assi. Trascinate uno di questi controlli nella direzione della relativa freccia per spostare l’oggetto lungo l’asse selezionato. Il controllo dell’asse Z è il punto nero che si trova al centro del clip filmato. Trascinate il controllo Z verso l’alto o verso il basso per spostare l’oggetto sull’asse Z.

  5. Per spostare l’oggetto mediante la finestra di ispezione Proprietà, immettete un valore per X, Y o Z nella sezione Posizione e vista 3D della finestra di ispezione Proprietà.

    Quando un oggetto viene spostato sull’asse Z, le sue dimensioni cambiano. Le dimensioni sono visualizzate nella finestra di ispezione Proprietà sotto forma di valori Larghezza e Altezza nella sezione Posizione e vista 3D della finestra. Questi valori sono di sola lettura.

Spostare una selezione di più oggetti nello spazio 3D

Quando selezionate più clip filmato, potete spostare uno degli oggetti selezionati con lo strumento Traslazione 3D  e gli altri si sposteranno allo stesso modo.

  • Per spostare ogni oggetto del gruppo allo stesso modo nello spazio 3D globale, impostate lo strumento Traslazione 3D sulla modalità Globale e trascinate uno degli oggetti mediante i controlli degli assi. Fate doppio clic tenendo premuto il tasto Maiusc su uno degli oggetti selezionati per spostare i controlli degli assi verso quell’oggetto.

  • Per spostare ogni oggetto del gruppo allo stesso modo nello spazio 3D locale, impostate lo strumento Traslazione 3D sulla modalità Locale e trascinate uno degli oggetti mediante i controlli degli assi. Fate doppio clic tenendo premuto il tasto Maiusc su uno degli oggetti selezionati per spostare i controlli degli assi verso quell’oggetto.

Potete anche spostare i controlli degli assi al centro della selezione multipla facendo doppio clic sul controllo dell’asse Z. Fate doppio clic tenendo premuto il tasto Maiusc su uno degli oggetti selezionati per spostare i controlli degli assi verso quell’oggetto.

Ruotare gli oggetti nello spazio 3D

Potete ruotare le istanze di clip filmato nello spazio 3D mediante lo strumento Rotazione 3D . Sopra gli oggetti selezionati sullo stage viene visualizzato un controllo di rotazione 3D. Il controllo X è rosso, il controllo Y è verde e il controllo Z è blu. Utilizzate il controllo di rotazione libera arancione per eseguire una rotazione contemporanea sugli assi X e Y.

La modalità predefinita dello strumento Rotazione 3D è globale. Ruotare un oggetto nello spazio 3D globale equivale a spostare l'oggetto relativamente allo stage. Ruotare un oggetto nello spazio 3D locale equivale a spostare l'oggetto relativamente al suo eventuale clip filmato principale. Per cambiare la modalità dello strumento Rotazione 3D da globale a locale e viceversa, selezionate lo strumento Rotazione 3D e fate clic sul pulsante Globale di tipo selezionato/non selezionato nella sezione Opzioni del pannello Strumenti. Per passare provvisoriamente dalla modalità globale a quella locale, tenete premuto il tasto D e trascinate lo strumento Rotazione 3D.

Gli strumenti Traslazione 3D e Rotazione 3D occupano lo stesso spazio nel pannello Strumenti. Fate clic e tenete premuta l'icona attiva dello strumento 3D nel pannello Strumenti per selezionare lo strumento 3D non attivo.

Per impostazione predefinita, gli oggetti selezionati a cui viene applicata una rotazione 3D vengono visualizzati con una sovrapposizione dell'asse 3D. Questa sovrapposizione può essere disattivata nella sezione Generale delle Preferenze di Animate.

Sovrapposizione dello strumento Rotazione 3D globale.

Sovrapposizione dello strumento Rotazione 3D locale.

Ruotare un singolo oggetto nello spazio 3D

  1. Selezionate lo strumento Rotazione 3D  nel pannello Strumenti (oppure premete il tasto W).

    Accertatevi che lo strumento sia nella modalità desiderata verificando lo stato del pulsante di tipo selezionato/non selezionato Globale della sezione Opzioni del pannello Strumenti. Fate clic sul pulsante o premete il tasto D per cambiare la modalità tra locale e globale.

  2. Selezionate un clip filmato nello stage.

    I controlli di Rotazione 3D vengono visualizzati sovrapposti all’oggetto selezionato. Se i controlli sono visualizzati in una posizione diversa, fate doppio clic sul punto centrale del controllo per spostarlo sull’oggetto selezionato.

  3. Posizionate il puntatore sopra uno dei 4 controlli degli assi di rotazione.

    Il puntatore cambia a seconda del controllo su cui si trova.

  4. Trascinate uno dei controlli degli assi per ottenere la rotazione attorno a tale asse, oppure trascinate il controllo di rotazione libera (cerchio arancione esterno) per ruotare contemporaneamente X e Y.

    Trascinate il controllo dell’asse X verso sinistra o verso destra in modo da ruotare attorno all’asse X. Trascinate il controllo Y verso l’alto o verso il basso in modo da ruotare attorno all’asse Y. Trascinate il controllo dell’asse Z in un movimento circolare in modo da ruotare attorno all’asse Z.

  5. Per riposizionare il punto centrale del controllo di rotazione relativamente al clip filmato, trascinate il punto centrale. Per vincolare il movimento del punto centrate a incrementi di 45°, premete il tasto Maiusc mentre trascinate.

    Spostando il punto centrale del controllo di rotazione, potete controllare l’effetto della rotazione sull’oggetto e sul suo aspetto. Fate doppio clic sul punto centrale in modo da spostarlo nuovamente al centro del clip filmato selezionato.

    La posizione del punto centrale del controllo di rotazione per l’oggetto selezionato viene visualizzata nel pannello Trasforma sotto forma di proprietà Punto centrale 3D. Nel pannello Trasforma è possibile modificare la posizione del punto centrale.

Ruotare una selezione di più oggetti nello spazio 3D

  1. Selezionate lo strumento Rotazione 3D  nel pannello Strumenti (oppure premete il tasto W).

    Accertatevi che lo strumento sia nella modalità desiderata verificando lo stato del pulsante di tipo selezionato/non selezionato Globale della sezione Opzioni del pannello Strumenti. Fate clic sul pulsante o premete il tasto D per cambiare la modalità tra locale e globale.

  2. Selezionate più clip filmato sullo stage.

    I controlli della Rotazione 3D vengono visualizzati sovrapposti all’ultimo oggetto selezionato.

  3. Posizionate il puntatore sopra uno dei 4 controlli degli assi di rotazione.

    Il puntatore cambia a seconda del controllo su cui si trova.

  4. Trascinate uno dei controlli degli assi per ottenere la rotazione attorno a tale asse, oppure trascinate il controllo di rotazione libera (cerchio arancione esterno) per ruotare contemporaneamente X e Y.

    Trascinate il controllo dell’asse X verso sinistra o verso destra in modo da ruotare attorno all’asse X. Trascinate il controllo Y verso l’alto o verso il basso in modo da ruotare attorno all’asse Y. Trascinate il controllo dell’asse Z in un movimento circolare in modo da ruotare attorno all’asse Z.

    Tutti i clip filmato selezionati ruotano attorno al punto centrale 3D che viene visualizzato al centro dei controlli di rotazione.

  5. Per riposizionare il punto centrale del controllo di rotazione 3D, eseguite una delle operazioni seguenti:
    • Per spostare il punto centrale in una posizione arbitraria, trascinate il punto centrale.

    • Per spostare il punto centrale al centro di uno dei clip filmato selezionati, fate doppio clic tenendo premuto il tasto Maiusc sul clip filmato.

    • Per spostare il punto centrale al centro del gruppo di clip filmato selezionati, fate doppio clic sul punto centrale.

    La modifica della posizione del punto centrale di rotazione 3D consente di controllare l’effetto della rotazione degli oggetti.

    La posizione del punto centrale del controllo di rotazione per l’oggetto selezionato viene visualizzata nel pannello Trasforma sotto forma di Punto centrale 3D. Nel pannello Trasforma è possibile modificare la posizione del punto centrale.

Ruotare una selezione mediante il pannello Trasforma

  1. Aprite il pannello Trasforma (Finestra > Trasforma).
  2. Selezionate uno o più clip filmato nello stage.
  3. Nel pannello Trasforma, immettete i valori desiderati nei campi Rotazione 3D X, Y e Z per ruotare la selezione. Questi campi contengono testo di tipo “hot text”, quindi è possibile trascinare i valori per modificarli.
    Nota:

    La rotazione 3D avviene nello spazio tridimensionale globale o locale, a seconda della modalità corrente dello strumento Rotazione 3D nel pannello Strumenti.

  4. Per spostare il punto di rotazione 3D, immettete i valori desiderati nei campi Punto centrale 3D X, Y e Z.

Regolare l’angolo di prospettiva

La proprietà Angolo prospettiva di un file FLA controlla l’angolo di visualizzazione dei clip filmato nello stage.

L’incremento e la diminuzione dell’angolo prospettiva influenzano le dimensioni dei clip filmato 3D e la loro posizione relativamente ai bordi dello stage. Mediante l’incremento dell’angolo prospettiva, gli oggetti tridimensionali appaiono più vicini. Mediante la riduzione della proprietà angolo prospettiva, gli oggetti tridimensionali appaiono più lontani. L’effetto è analogo a quello sortito dallo zoom avanti e indietro effettuato mediante un obiettivo, che cambia l’angolo di visualizzazione attraverso l’obiettivo.

Stage con un angolo prospettiva di 55.

Stage con un angolo prospettiva di 110.

L’angolo prospettiva è una proprietà che influenza tutti i clip filmato a cui è stata applicata una traslazione o rotazione 3D. L’angolo prospettiva non influenza altri clip filmato. L’angolo prospettiva predefinito corrisponde a una visualizzazione a 55 gradi, analoga a quella di un normale obiettivo fotografico. La gamma di valori va da 1 a 180 gradi.

Per visualizzare o impostare l’angolo prospettiva nella finestra di ispezione Proprietà, è necessario che il clip filmato 3D sia stato selezionato nello stage. Le modifiche apportate all’angolo prospettiva sono immediatamente visibili nello stage.

L’angolo prospettiva cambia automaticamente quando modificate le dimensioni dello stage affinché l’aspetto degli oggetti 3D rimanga invariato. Potete disattivare questo comportamento nella finestra di dialogo Proprietà documento.

Per impostare l’angolo prospettiva:

  1. Nello stage, selezionate un’istanza di clip filmato a cui è stata applicata una rotazione o una traslazione 3D.
  2. Nella finestra di ispezione Proprietà, immettete un nuovo valore nel campo Angolo prospettiva, oppure trascinate il testo per modificare il valore.

Regolare il fuoco prospettico

La proprietà Fuoco prospettico di un file FLA controlla l’orientamento dell’asse Z dei clip filmato 3D sullo stage. Gli assi Z di tutti i clip filmato in un file FLA recedono verso il fuoco prospettico. Il riposizionamento del fuoco prospettico determina la modifica della direzione in cui un oggetto si sposta quando viene traslato lungo il proprio asse Z. Mediante il regolamento della posizione del fuoco prospettico potete controllare con precisione l’aspetto degli oggetti 3D e dell’animazione sullo stage.

Ad esempio, se posizionate il fuoco prospettico nell’angolo superiore sinistro dello stage (0,0), l’incremento del valore della proprietà Z di un clip filmato allontana il clip da chi guarda avvicinandolo all’angolo superiore sinistro dello stage.

Poiché il fuoco prospettico influenza tutti i clip filmato tridimensionali, la sua modifica cambia la posizione di tutti i clip filmato a cui è stata applicata una traslazione dell’asse Z.

Il fuoco prospettico è una proprietà del documento che influenza tutti i clip filmato a cui è stata applicata una traslazione o rotazione dell’asse Z. Il fuoco prospettico non influenza altri clip filmato. La posizione predefinita del fuoco prospettico è il centro dello stage.

Per visualizzare o impostare il fuoco prospettico nella finestra di ispezione Proprietà, è necessario che il clip filmato 3D sia stato selezionato nello stage. Le modifiche apportate al fuoco prospettico sono immediatamente visibili nello stage.

Per impostare il fuoco prospettico:

  1. Nello stage, selezionate un clip filmato a cui è stata applicata una rotazione o una traslazione 3D.
  2. Nella finestra di ispezione Proprietà, immettete un nuovo valore nel campo Fuoco prospettico oppure trascinate il testo per modificare il valore. Durante il trascinamento del testo, sullo stage vengono visualizzate guide che indicano la posizione del fuoco prospettico.
  3. Per riposizionare il fuoco prospettico al centro dello stage, fate clic sul pulsante Ripristina nella finestra di ispezione Proprietà.
Nota:

Se ridimensionate lo stage, il fuoco prospettico non viene aggiornato automaticamente. Per mantenere l’aspetto tridimensionale creato da un posizionamento specifico del fuoco prospettico, dovete riposizionare il fuoco prospettico in relazione alle nuove dimensioni dello stage.

Logo Adobe

Accedi al tuo account