Le opzioni Adobe PDF sono divise in categorie. La modifica di una delle opzioni comporta la modifica del nome del predefinito in Personale. Le categorie vengono elencate sul lato sinistro della finestra di dialogo Salva Adobe PDF a eccezione delle opzioni Standard e Compatibilità che si trovano nella parte superiore della finestra di dialogo.

Impostazione delle opzioni Adobe PDF

Le opzioni Adobe PDF sono divise in categorie. La modifica di una delle opzioni comporta la modifica del nome del predefinito in Personale. Le categorie vengono elencate sul lato sinistro della finestra di dialogo Salva Adobe PDF a eccezione delle opzioni Standard e Compatibilità che si trovano nella parte superiore della finestra di dialogo.

Standard

Specifica uno standard PDF per il file.

Compatibilità

Specifica la versione PDF del file.

Generale

Specifica le opzioni di base per il file.

Compressione

Specifica se al disegno devono essere applicate compressione e downsampling, e in questo caso il metodo e le impostazioni da usare.

Indicatori e pagine al vivo

Specifica i segni di stampa e le aree di pagina al vivo. Anche se le opzioni sono le stesse della finestra di dialogo Stampa, i calcoli sono leggermente differenti perché il PDF non viene stampato su una dimensione pagina conosciuta.

Output

Controlla il modo in cui i colore e i profili di intento di output PDF/X nel file PDF.

Avanzate

Controlla il modo in cui i font, la sovrastampa e la trasparenza vengono salvati nel file PDF.

Protezione

Aggiunge protezione al file PDF.

Riepilogo

Visualizza un riepilogo delle impostazioni PDF correnti. Per salvare il riepilogo in un file di testo ASCII, fate clic su Salva riepilogo.

Gli standard PDF/X

Gli standard PDF/X sono definiti dall’International Organization for Standardization (ISO). Gli standard PDF/X si applicano allo scambio di contenuti grafici. Durante la conversione PDF, il file in fase di elaborazione viene verificato rispetto allo standard specificato. Se il PDF non è conforme allo standard ISO selezionato, viene visualizzato un messaggio che chiede all’utente di scegliere tra l’annullamento della conversione o la creazione di un file non compatibile. Gli standard utilizzati più diffusamente per un flusso di lavoro di pubblicazione di stampa sono diversi formati PDF/X: PDF/X-1a, PDF/X-3 e PDF/X-4.

Nota:

per ulteriori informazioni su PDF/X, consultate il sito Web ISO e il sito Web Adobe.

Livelli di compatibilità PDF

Quando create un file PDF, dovete stabilire quale versione PDF usare. È possibile modificare la versione PDF selezionando un altro predefinito oppure scegliendo un’opzione di compatibilità al momento del salvataggio del file in PDF o della modifica di un predefinito PDF.

In genere, a meno che non vi sia l’esigenza di garantire la compatibilità con versioni precedenti, è consigliabile utilizzare la versione più recente, in questo caso la versione 1.7. La versione più recente include tutte le ultime caratteristiche e funzionalità. Tuttavia, per i documenti destinati a un’ampia distribuzione, l’utilizzo di Acrobat 5.0 (PDF 1.4) o Acrobat 6.0 (PDF 1.5) rappresenta la scelta più idonea per consentire a tutti gli utenti di visualizzare e stampare il documento.

La seguente tabella confronta alcune delle funzioni dei PDF creati con diverse impostazioni di compatibilità.

Nota:

Acrobat 8.0 e 9.0 utilizzano PDF 1.7.

Acrobat 3.0 (PDF 1.3)

Acrobat 5.0 (PDF 1.4)

Acrobat 6.0 (PDF 1.5)

Acrobat 7.0 (PDF 1.6) e Acrobat X (PDF 1.7)

I PDF così ottenuti possono essere aperti in Acrobat 3.0 e Acrobat Reader 3.0 e versioni successive.

I PDF così ottenuti possono essere aperti in Acrobat 3.0 e Acrobat Reader 3.0 e versioni successive. Tuttavia, le caratteristiche specifiche delle versioni successive potrebbero essere non disponibili o non visualizzabili.

La maggior parte dei PDF così ottenuti può essere aperta in Acrobat 4.0 e Acrobat Reader 4.0 e versioni successive. Tuttavia, le caratteristiche specifiche delle versioni successive potrebbero essere non disponibili o non visualizzabili.

La maggior parte dei PDF così ottenuti può essere aperta in Acrobat 4.0 e Acrobat Reader 4.0 e versioni successive. Tuttavia, le caratteristiche specifiche delle versioni successive potrebbero essere non disponibili o non visualizzabili.

L’uso di disegni con effetti di trasparenza interattivi non è supportato. Le eventuali trasparenze devono essere convertite prima della conversione in PDF 1.3.

L’uso delle trasparenze interattive nelle illustrazioni è supportato. La funzione Acrobat Distiller converte la trasparenza.

L’uso delle trasparenze interattive nelle illustrazioni è supportato. La funzione Acrobat Distiller converte la trasparenza.

L’uso delle trasparenze interattive nelle illustrazioni è supportato. La funzione Acrobat Distiller converte la trasparenza.

I livelli non sono supportati.

I livelli non sono supportati.

Mantiene i livelli quando i file PDF vengono creati da applicazioni che supportano la generazione di documenti PDF con livelli, quali Illustrator CS e versioni successive o InDesign CS e versioni successive.

Mantiene i livelli quando i file PDF vengono creati da applicazioni che supportano la generazione di documenti PDF con livelli, quali Illustrator CS e versioni successive o InDesign CS e versioni successive.

Supporta lo spazio cromatico DeviceN con 8 coloranti.

Supporta lo spazio cromatico DeviceN con 8 coloranti.

Supporta lo spazio cromatico DeviceN con un massimo di 31 coloranti.

Supporta lo spazio cromatico DeviceN con un massimo di 31 coloranti.

I font multibyte possono essere incorporati. Distiller converte i font durante l’incorporazione.

I font multibyte possono essere incorporati.

I font multibyte possono essere incorporati.

I font multibyte possono essere incorporati.

Supporta la protezione RC4 a 40 bit.

Supporta la protezione RC4 a 128 bit.

Supporta la protezione RC4 a 128 bit.

Supporta la protezione RC4 a 128 bit e AES (Advanced Encryption Standard) a 128 bit.

Opzioni generali per PDF

Nella sezione Generale della finestra di dialogo Salva Adobe PDF potete impostare le seguenti opzioni:

Descrizione

Visualizza la descrizione dal predefinito selezionato e consente di modificarla. Potete incollare una descrizione dagli Appunti. Quando modificate la descrizione di un predefinito, al nome del predefinito viene aggiunto “(Modificato)”. Se invece modificate le impostazioni in un predefinito, la descrizione viene preceduta da “[Basato su <nome del predefinito corrente>]”.

Mantieni funzioni di modifica di Illustrator

Salva tutti i dati di Illustrator nel file PDF. Selezionate questa opzione se volete essere in grado di riaprire e modificare il file PDF in Adobe Illustrator.

Nota: l’opzione Mantieni funzioni di modifica di Illustrator contrasta gli effetti della compressione estrema e del downsampling. Se le dimensioni del file sono importanti, deselezionate questa opzione.

Incorpora miniature pagina

Incorpora una miniatura di anteprima per ciascuna pagina nel PDF, con conseguente incremento della dimensione del file. Deselezionate questa impostazione se il PDF verrà visualizzato e stampato da utenti di Acrobat 5.0 e versioni successive. Tali versioni di Acrobat generano infatti le miniature in modo dinamico ogni volta che viene aperto il pannello Pagine di un file PDF.

Ottimizza per accesso rapido sul Web

Ottimizza il file PDF per una visualizzazione più rapida in un browser Web.

Visualizza PDF dopo il salvataggio

Apre il file PDF appena creato nell’applicazione di visualizzazione PDF predefinita.

Crea livelli di Acrobat da livelli superiori

Salva i livelli superiori di Illustrator come livelli Acrobat nel file PDF. Questo consente agli utenti di Adobe Acrobat 6, 7 e 8 di generare versioni multiple del documento a partire da un singolo file.

Nota: questa opzione è disponibile solo se Compatibilità è impostato su Acrobat 6 (1.5), Acrobat 7 (1.6) o Acrobat 8 (1.7).

Opzioni di compressione e downsampling per PDF

Quando salvate un disegno in Adobe PDF, potete comprimere il testo e la grafica vettoriale e applicare compressione e downsampling alle immagini bitmap. A seconda delle impostazioni scelte, compressione e downsampling possono ridurre notevolmente le dimensioni di un file PDF con una perdita minima o nulla di dettagli e precisione.

L’area Compressione della finestra di dialogo Salva Adobe PDF è divisa in tre sezioni, ciascuna delle quali offre le seguenti opzioni per la compressione e il resampling di immagini a colori, in scala di grigio e monocromatiche nei disegni.

Nota:

l’opzione Mantieni funzioni di modifica di Illustrator nella sezione Generale contrasta gli effetti della compressione estrema e del downsampling. Se le dimensioni del file sono importanti, deselezionate questa opzione.

Downsampling

Se intendete usare il file PDF su Internet, usate il downsampling per applicare una maggiore compressione. Se intendete stampare il file PDF ad alta risoluzione, non applicate questa opzione. Deselezionate questa opzione per disattivare tutte le opzioni di downsampling.

Downsampling significa ridurre il numero di pixel di un’immagine. Per applicare il downsampling a immagini a colori, in scala di grigio o monocromatiche, scegliete un metodo di interpolazione (downsampling medio, downsampling bicubico o subsampling) e specificate la risoluzione desiderata in pixel per pollice (ppi), quindi specificate una risoluzione nella casella Per immagini superiori a. Il downsampling verrà applicato a tutte le immagini con risoluzione superiore a questa soglia.

Il metodo di interpolazione selezionato determina come vengono eliminati i pixel:

Campionatura media

Calcola la media dei pixel in un’area campione e sostituisce l’intera area con il colore medio dei pixel alla risoluzione specificata.

Subsampling

Comporta la scelta di un pixel al centro dell’area campione e la sostituzione dell’intera area con tale colore. Il subsampling riduce notevolmente il tempo di conversione rispetto al downsampling, ma produce immagini meno uniformi e continue.

Downsampling bicubico

Usa una media ponderata per stabilire il colore dei pixel; questo normalmente produce risultati migliori del metodo con media semplice. Il metodo bicubico è il più lento ma anche il più preciso e produce le sfumature più uniformi.

Compressione

Determina il tipo di compressione usata. L’opzione Automatica consente a Illustrator di impostare la qualità e il metodo di compressione migliori per il disegno contenuto nel file. Questa opzione produce risultati soddisfacenti nella maggior parte dei casi. Usate Automatico (JPEG) per la massima compatibilità. Usate Automatico (JPEG2000) per la massima compressione.

Compressione ZIP

Ideale per le immagini che contengono ampie aree in tinta unita o pattern ripetuti e con le immagini in bianco e nero con pattern ripetuti. La compressione ZIP può essere con o senza perdita di informazioni, a seconda dell’impostazione di qualità.

Compressione JPEG

Adatta per immagini a colori o in scala di grigio. La compressione JPEG è con perdita: rimuove alcuni dati dall’immagine e può compromettere la qualità della stessa; questo metodo consente tuttavia di ridurre le dimensioni dei file eliminando solo un minimo di dati. Poiché la compressione JPEG elimina dei dati, consente di ottenere file di dimensioni molto più ridotte rispetto alla compressione ZIP.

JPEG2000

Nuovo standard internazionale per la compressione e la preparazione dei dati delle immagini per la distribuzione. Come la compressione JPEG, la compressione JPEG2000 è adatta per immagini a colori o in scala di grigio. Offre inoltre altri vantaggi, come la visualizzazione progressiva.

Compressioni CCITT e Run Length

Sono disponibili solo per le immagini bitmap monocromatiche. La compressione CCITT (Consultative Committee on International Telegraphy and Telephony) è adatta per immagini in bianco e nero e tutte le immagini digitalizzate con profondità d’immagine di 1 bit. Il metodo Group 4 è per uso generale e produce buoni risultati con la maggior parte delle immagini monocromatiche. Il metodo Group 3 è usato dalla maggior parte dei dispositivi fax e comprime le immagini monocromatiche una riga per volta. La compressione Run Length produce i migliori risultati per le immagini che contengono ampie aree completamente bianche o nere.

Qualità immagine

Determina la quantità di compressione applicata. Le opzioni disponibili dipendono dal metodo di compressione. Per la compressione JPEG, Illustrator offre le opzioni di qualità Minima, Bassa, Media, Alta e Massima. Per la compressione ZIP, Illustrator offre le opzioni di qualità a 4 bit e 8 bit. Se usate la compressione ZIP a 4 bit con immagini a 4 bit o quella a 8 bit con immagini a 4 o 8 bit, il metodo ZIP è senza perdita di informazioni: non vengono rimossi dati per ridurre le dimensioni del file e la qualità dell’immagine rimane inalterata. La compressione ZIP a 4 bit applicata a immagini a 8 bit può tuttavia compromettere la qualità dell’immagine, poiché si verifica una perdita di informazioni.

Dimensione porzione

Questa opzione è disponibile solo quando l’impostazione di compressione corrispondente è JPEG2000. Determina le dimensioni delle porzioni per la visualizzazione progressiva.

Comprimi testo e grafica al tratto

Applica la compressione a tutto il testo e la grafica al tratto nel file. Questo metodo non provoca perdita di dettagli o qualità.

Opzioni di indicatori stampa e pagina al vivo per PDF

Le aree al vivo sono quelle porzioni di grafica che si estendono oltre il riquadro di selezione di stampa oppure oltre i segni di taglio e rifilo. Potete stampare con pagina al vivo come margine di errore, per garantire che l’inchiostro venga stampato fino al bordo della pagina dopo che questa sia stata ritagliata, o che l’immagine sia esattamente montata all’interno di un riquadro di riferimento in un documento.

La sezione Indicatori e pagine al vivo della finestra di dialogo Salva Adobe PDF consente di specificare l’estensione della pagina al vivo e aggiungere diversi segni di stampa al file.

Tutti i segni di stampa

Attiva tutti i segni di stampa (rifili, crocini di registro, barre colori e informazioni sulla pagina) nel file PDF.

Tipo segno di stampa

Consente di scegliere tra segni di stampa Roman e giapponesi (per le pagine stampate in lingue asiatiche).

Rifili

Inserisce un segno a ogni angolo dell’area di ritaglio per indicare i bordi del rettangolo di rifilo PDF.

Spessore rifili

Determina lo spessore del tratto dei rifili.

Crocini di registro

Vengono inseriti degli indicatori fuori dalla tavola da disegno per allineare le separazioni diverse in un documento a colori.

Scostamento

Determina la distanza di tutti i segni di stampa dal margine della tavola da disegno. I rifili sono collocati al margine dello spazio determinato dallo scostamento.

Barre colori

Aggiunge un quadratino di colore per ogni tinta piatta e colore in quadricromia. Le tinte piatte convertite in quadricromia sono rappresentate da colori in quadricromia. Il service di stampa si basa su queste barre per regolare la densità degli inchiostri nella macchina da stampa.

Informazioni pagina

Inserisce informazioni sulla pagina fuori dalla tavola da disegno. Le informazioni includono nome del file, numero di pagina, data e ora corrente e nome della selezione colore.

Usa impostazioni pagina al vivo documento

Usa le impostazioni di pagina al vivo del documento anziché quelle della finestra di dialogo.

Pagina al vivo in alto, in basso, sinistra o destra.

Controlla l’area di pagina al vivo del disegno. Quando è selezionato il pulsante , questi quattro valori sono proporzionali: modificandone uno vengono aggiornati anche gli altri tre.

Gestione del colore e opzioni PDF/X per PDF

Nella sezione Output della finestra di dialogo Salva Adobe PDF potete impostare le seguenti opzioni. Le interazioni tra le opzioni Output variano a seconda se l’opzione Gestione colore è attiva o meno e quale standard PDF è selezionato.

Conversione colore

Specifica come rappresentare le informazioni sul colore nel file PDF. Quando convertite i colori in RGB o CMYK, selezionate anche un profilo di destinazione dal menu a comparsa. Tutte le informazioni sulle tinte piatte vengono conservate durante la conversione del colore; solo i colori in quadricromia equivalenti vengono convertiti nello spazio cromatico specificato.

Nessuna conversione

Mantiene i dati di colore così come sono. È l’opzione predefinita quando si seleziona PDF/X-3.

Converti in destinazione (Mantieni valori numerici)

Mantiene i valori numerici dei colori per i contenuti senza tag nello stesso spazio cromatico del profilo di destinazione (assegnando il profilo di destinazione senza convertirlo). Tutti gli altri contenuti vengono convertiti nello spazio di destinazione. Questa opzione non è disponibile se la gestione del colore non è attiva. Anche se il profilo non è incluso, viene determinato da Criterio inclusione profilo.

Converti in destinazione

Converte tutti i colori nel profilo selezionato per Destinazione. Anche se il profilo non è incluso, viene determinato da Criterio inclusione profilo.

nota: quando Converti in destinazione è selezionato e l’opzione Destinazione non corrisponde al profilo del documento, accanto all’opzione viene visualizzata un’icona di avviso.

Destinazione

Descrive la gamma del dispositivo di output RGB o CMYK, quali il monitor o lo standard SWOP. Usando questo profilo, Illustrator converte le informazioni sul colore del documento (definito dal profilo di origine nella sezione Spazi di lavoro della finestra di dialogo Impostazioni colore) nello spazio cromatico del dispositivo di output di destinazione.

Criterio inclusione profilo

Stabilisce se un profilo di colore viene incluso nel file.

Nome profilo intento di output

Specifica la condizione di stampa caratterizzata per il documento. Per creare file compatibili con PDF/X è necessario disporre di un profilo di intento di output. Questo menu è disponibile solo se lo standard (o un predefinito) PDF/X viene selezionato nella finestra di dialogo Salva Adobe PDF. Le opzioni disponibili variano a seconda se la gestione del colore è attiva o meno. Ad esempio, se la gestione del colore non è attiva, il menu elenca i profili di stampa disponibili. Se la gestione del colore è attiva, il menu elenca lo stesso profilo selezionato per il profilo Destinazione (purché si tratti di un dispositivo di output CMYK), oltre agli altri profili di stampanti predefiniti.

Nome condizione di output Nome

Descrive la condizione di stampa a cui è destinato. Questa voce può risultare utile per il destinatario del documento PDF.

Identificatore condizione di output

Puntatore per ulteriori informazioni sulla condizione di stampa prevista. L’identificatore viene automaticamente inserito per le condizioni di stampa che sono incluse nel registro ICC.

Nome registro

Indica l’indirizzo del sito Web per ulteriori informazioni sul registro. L’URL viene immesso automaticamente per i nomi di registro ICC.

Abbondanza applicata

Indica lo stato del trapping nel documento. La conformità PDF/X richiede un valore True (selezionato) o False (deselezionato). I documenti che non rispondono a tale requisito non possono essere dichiarati conformi con PDF/X.

Opzioni font e di conversione trasparenza per PDF

Potete impostare le seguenti opzioni nella sezione Avanzate della finestra di dialogo Salva Adobe PDF:

Crea sottoinsiemi di font incorporati quando la percentuale di caratteri usati è minore di

Specifica quando deve essere incorporato l’intero font invece dei soli caratteri usati nel documento, sulla base del numero di caratteri del font presenti nel documento. Ad esempio, se un font contiene 1.000 caratteri ma il documento ne usa solo 10, l’incorporazione di tutto il font potrebbe aumentare troppo le dimensioni del file.

Sovrastampa

Specifica come salvare i colori sovrapposti impostati per la sovrastampa. Potete scegliere se mantenere o eliminare la sovrastampa. Se la Compatibilità (nella parte superiore della finestra di dialogo) è impostata su Acrobat 4 (PDF 1.3), potete anche scegliere di simulare la sovrastampa convertendo la trasparenza del disegno.

Predefinito

Se la Compatibilità (nella parte superiore della finestra di dialogo) è impostata su Acrobat 4 (PDF 1.3) e il disegno contiene trasparenza, potete specificare un predefinito (o set di opzioni) per la conversione della trasparenza. Oppure, fate clic su Personale per personalizzare le impostazioni di conversione trasparenza.

Nota:

Acrobat 5 (PDF 1.4), Acrobat 6 (PDF 1.5) e Acrobat 7 (PDF 1.6) mantengono automaticamente la trasparenza nel disegno. Di conseguenza, le opzioni Predefinito e Personale non sono disponibili per questi livelli di compatibilità.

Aggiungere protezione ai file PDF

Al momento del salvataggio come PDF, è possibile aggiungere la protezione con password e altre restrizioni, limitando non solo l’accesso al file, ma anche la copia o l’estrazione del contenuto, la stampa del documento e altro.

Un file PDF può richiedere una password di apertura (password di apertura del documento) e una password per la modifica delle impostazioni di protezione (password per le autorizzazioni). Se nel file vengono impostate restrizioni di protezione, è necessario specificare entrambi i tipi di password per evitare che coloro che aprono il file possano rimuovere tali limitazioni. Se un file viene aperto tramite una password per le autorizzazioni, le protezioni sono temporaneamente disattivate.

Il metodo di protezione RC4 della RSA Corporation viene usato per proteggere con password i file PDF. A seconda dell’impostazione Compatibilità (nella categoria Generali), il livello di cifratura sarà alto o basso.

Nota:

i predefiniti Adobe PDF non supportano impostazioni di password e protezione. Se vengono selezionate delle impostazioni di password e protezione nella finestra Esporta Adobe PDF e si fa clic su Salva predefinito, tali impostazioni non verranno salvate nel predefinito.

Opzioni di protezione

È possibile impostare le seguenti opzioni al momento della creazione di un PDF o dell’applicazione della protezione con password a un PDF. Le opzioni variano a seconda dell’impostazione Compatibilità. Le opzioni di protezione non sono disponibili per gli standard o i predefiniti PDF/X.

Compatibilità

Consente di impostare il tipo di codifica per l’apertura di un documento protetto da password. Acrobat 6 e versioni successive consente di abilitare i metadati per la ricerca.

Tenere presente che gli utenti che usano una versione precedente di Acrobat non saranno in grado di aprire documenti PDF con un’impostazione di compatibilità superiore. Ad esempio, se si seleziona l’opzione Acrobat 8, non è possibile aprire il documento in Acrobat 6.0 o versioni precedenti.

Richiedi una password per aprire il documento

Selezionare questa opzione per richiedere agli utenti di digitare la password specificata per l’apertura del documento.

Password di apertura documento

Consente di specificare la password che gli utenti devono digitare per aprire il file PDF.

Nota: se si dimentica una password, non vi è modo di recuperarla dal documento. È consigliabile conservare le password in un luogo a parte e sicuro per poterle recuperare all’occorrenza.

Usa una password per limitare le impostazioni Protezione e Autorizzazioni

Limita l’accesso alle impostazioni di protezione del file PDF. Se il file viene aperto in Adobe Acrobat, l’utente può visualizzare il file ma deve immettere la Password autorizzazioni specificata per poter modificare le impostazioni di Protezione e Autorizzazioni del file. Se il file viene aperto in Illustrator, Photoshop o InDesign, l’utente deve immettere la Password autorizzazioni, dato che non è possibile aprire il file in sola lettura.

Password autorizzazioni

Consente di specificare la password richiesta per la modifica delle impostazioni delle autorizzazioni. Questa opzione è disponibile solo se è selezionata anche l’opzione precedente.

Stampa consentita

Specifica il livello di stampa consentito agli utenti per il documento PDF.

Nessuno

Impedisce agli utenti di stampare il documento.

Bassa risoluzione (150 dpi)

Consente di stampare a una risoluzione massima di 150 dpi. La stampa potrebbe essere lenta perché ogni pagina viene stampata come un’immagine bitmap. Questa opzione è disponibile solo se Compatibilità è impostata su Acrobat 5 (PDF 1.4) o versioni successive.

Alta risoluzione

Consente agli utenti di stampare a qualsiasi risoluzione, inviando l’output vettoriale di alta qualità a stampanti PostScript e altre stampanti che supportano funzioni avanzate di stampa di alta qualità.

Modifiche consentite

Specifica le azioni di modifica consentite nel documento PDF.

Nessuno

Consente di impedire agli utenti di apportare al documento qualsiasi modifica tra quelle elencate nel menu Modifiche consentite, ad esempio compilazione dei campi modulo e aggiunta di commenti.

Inserimento, eliminazione e rotazione di pagine

Consente agli utente di inserire, eliminare e ruotare le pagine nonché creare segnalibri e miniature. Questa opzione è disponibile solo per la cifratura elevata (128-bit RC4 o AES).

Compilazione dei campi modulo e firma

Consente di compilare moduli e aggiungere firme digitali. Non consente agli utenti di aggiungere commenti o creare campi modulo. Questa opzione è disponibile solo per la cifratura elevata (128-bit RC4 o AES).

Inserimento di commenti, compilazione dei campi modulo e firma

Consente di aggiungere commenti, compilare moduli e aggiungere firme digitali. Questa opzione non permette di spostare gli oggetti della pagina o creare campi modulo.

Tutto tranne estrazione di pagine

Consente di modificare il documento, creare e compilare campi modulo, aggiungere commenti e firme digitali.

Abilita copia di testo, immagini e altro contenuto

Consente agli utenti di selezionare e copiare il contenuto di un PDF.

Abilita accesso al testo per dispositivi di lettura schermo per ipovedenti

Consente agli utenti ipovedenti di leggere il documento mediante i programmi di lettura dello schermo ma non consente agli utenti di copiare o di estrarre il contenuto del documento. Questa opzione è disponibile solo per la cifratura elevata (128-bit RC4 o AES).

Consenti metadati in solo testo

Consente agli utenti di copiare ed estrarre contenuti dal file PDF. Questa opzione è disponibile solo se la compatibilità è impostata su Acrobat 6 o su una versione successiva. Selezionando questa opzione si consente ai sistemi di archiviazione/ricerca e ai motori di ricerca di accedere ai metadati memorizzati all’interno del documento.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online