Quando utilizzi tinte piatte e trasparenza, a volte Illustrator manipola il contenuto del file in modo da mantenere l’aspetto grafico in PostScript e in altri processi di conversione della trasparenza. Quando Illustrator elabora il contenuto durante il processo di conversione, le tinte piatte relative a scenari di trasparenza specifici a volte richiedono una conversione per l’elaborazione dei colori. Sebbene questi casi si verifichino sempre più raramente con ognuna delle nuove versioni di Illustrator, i seguenti elementi si riferiscono alle limitazioni rimanenti relative alla protezione delle tinte piatte durante l'interazione con la trasparenza in Illustrator CS2, CS3 e versioni successive.

Effetti raster

In Illustrator CS2, se si applicano a oggetti, gruppi e livelli effetti basati su raster, (ad esempio Rasterizza e Sfocatura Gaussian) che includono più tinte piatte o una combinazione di tinte piatte e quadricromie, Illustrator converte il colore dell'oggetto in quadricromia, scala di grigi o bitmap in base alle impostazioni del documento. È possibile selezionare una di queste opzioni nella finestra di dialogo Impostazioni effetti raster. Ad esempio, in un rettangolo semplice con riempimento a tinta piatta e una traccia nera, il riempimento a tinta piatta viene convertito in quadricromia. Tuttavia, se un oggetto, un gruppo o un livello utilizzano la stessa tinta piatta come attributo, tale tinta viene mantenuta indipendentemente dall'applicazione dell'effetto. Illustrator°CS3 e versioni successive°manterranno la stessa tinta piatta in tutti gli scenari indicati sopra.

La casella di controllo Mantieni tinte piatte se possibile (CS2) o Mantieni tinte piatte (CS3 e versioni successive) nella finestra di dialogo Impostazione effetti raster non è selezionata per impostazione predefinita all’apertura di file Illustrator creati con versioni precedenti alla CS2. Questa impostazione assicura che il comportamento di stampa di questi file sia coerente con quello delle°versioni precedenti di Illustrator. La selezione°eseguita nella casella di controllo Mantieni tinte piatte se possibile nei file Illustrator CS2 verrà°mantenuta se i file verranno riaperti.

Sfumature e trama sfumata

Illustrator CS3 e versioni successive e CS2 (o CS2 e versioni successive) mantengono sfumature di tipo "spot-color-to-spot-color" e "spot-color-to-process-color" in scenari trasparenti e opachi. Per stampare ed esportare tinte piatte in scenari sfumati, selezionate Mantieni sovrastampa e tinte piatte nella finestra di dialogo Oggetto > Converti trasparenza.

In Illustrator CS2, quando una trama sfumata include più di una tinta piatta o una quadricromia e una tinta piatta, Illustrator°converte la trama nello spazio di quadricromia del documento. Illustrator°CS3 e versioni successive manterranno la tinta piatta in entrambi gli scenari precedenti della trama sfumata.

Fusioni con tinte piatte

Creando una fusione tra due diversi oggetti a tinta piatta, Illustrator converte tutti i passaggi intermedi in spazio quadricromatico.

Rasterizzazione

In Illustrator CS2, il comando Oggetto > Rasterizza consente di convertire tutte le tinte piatte in quadricromie, scale di grigio o bitmap in base alle impostazioni del documento. Le tinte piatte non vengono conservate una volta rasterizzate. Il comando Effetti > Rasterizza è soggetto alle limitazioni descritte nella sezione Effetti raster (in alto) e consente di mantenere le tinte piatte se possibile selezionando l'opzione corrispondente dalla finestra di dialogo Impostazioni effetti raster.

Illustrator CS3 e versioni successive  consentono di mantenere le tinte piatte durante l'utilizzo dei comandi Oggetto > Rasterizza e Effetti > Rasterizza, selezionando l'opzione Mantieni tinte piatte rispettivamente nelle finestre di dialogo Oggetti > Rasterizza ed Effetti > Impostazioni effetti raster documento.

Strumento Ricalco dinamico

Illustrator CS2, CS3 e versioni successive consentono di preservare le tinte piatte in oggetti raster in scala di grigi se la tinta piatta è stata applicata in Illustrator. Le tinte piatte in tutti gli altri file in formato raster, collegati o integrati, vengono°convertite per elaborare i colori o ignorate se viene utilizzato il comando Ricalco dinamico.

Filtri SVG

Applicando un filtro SVG in Illustrator CS2, le tinte piatte vengono convertite in spazio quadricromatico del documento.

Formati raster importati

I metodi per organizzare le tinte piatte importate dai formati raster sono stati migliorati in Illustrator CS2, CS3 e versioni successive rispetto alle versioni precedenti. Illustrator CS2 mantiene le tinte piatte nei file Photoshop nativi integrati come una maschera di opacità raster su un rettangolo riempito con la tinta piatta e impostato come sovrastampa. In Illustrator°CS3 e versioni successive°l’immagine viene convertita in un oggetto raster deviceN (tutte le tinte piatte e le quadricromie sono conservate insieme in un formato NChannel). Illustrator CS3 e versioni successive, CS2 (o CS e versioni successive) mantengono le tinte piatte in file PDF integrati come grafica non nativa idonea per l'output. Le uniche limitazioni importanti al formato raster sono elencate di seguito e sono tutte fissate da Illustrator CS3 e versioni successive.

  • TIFF: Illustrator CS2 non consente di importare tinte piatte in file TIFF. È possibile importare solo porzioni di CMYK, RGB o scala di grigio. Illustrator°CS3 e versioni successive consentono di importare tinte piatte in file TIFF esportati da Photoshop.
  • PSD a due tonalità: non è possibile collegare o integrare due tonalità PSD in Illustrator CS2. Tali azioni causano un messaggio di errore e la funzione Inserisci non riesce e non fornisce risultati. È possibile collegare correttamente e integrare i file PSD a due tonalità in Illustrator CS3; in questo modo le tinte piatte vengono mantenute.
  • EPS a due tonalità: Illustrator CS2 consente di convertire le tinte piatte in file EPS a due tonalità integrati per elaborare i colori. Illustrator CS3 e versioni successive mantengono le tinte piatte nei file EPS a due tonalità integrati.
  • DCS 2.0 EPS: Illustrator CS2 non supporta tinte piatte o dati ad alta risoluzione contenuti in file EPS DCS quando i file EPS DCS interagiscono con la trasparenza. In questo caso, vengono mantenuti solo i dati compositi. Illustrator CS2 supporta file EPS DCS solo in flussi di lavoro separati non trasparenti. Illustrator CS3 supporta file DCS 2.0 EPS e il mantenimento di tinte piatte in flussi di lavoro separati host trasparenti e non trasparenti. I file DCS 1.0 EPS sono limitati a flussi di lavoro separati host non trasparenti in Illustrator CS3 e CS2 (CS2 e versioni successive).

Nota: per ulteriori informazioni sulla grafica non nativa, consulta la sezione “Importare immagini a una, due o tre tonalità da file Adobe PDF” della guida di Illustrator CS3 e CS2.

Trasparenza canale alfa

Illustrator CS2 e le versioni successive mantengono le tinte piatte che interagiscono con la trasparenza canale alfa, ad esempio maschere opacità, effetti raster interattivi e immagini trasparenza. Le versioni precedenti di Illustrator convertono le tinte piatte per elaborare colori in questi scenari.

Formati precedenti

Salvando i file in Illustrator versione 8 o precedenti e selezionando Mantieni aspetto e Sovrastampe nella finestra di dialogo Salva, tutti gli oggetti tinte piatte vengono convertiti in quadricromie.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online