Guida utente Annulla

Campi modulo PDF con codici a barre

  1. Guida utente di Acrobat
  2. Introduzione ad Acrobat
    1. Accesso ad Acrobat da desktop, dispositivi mobili, Web
    2. Novità in Acrobat
    3. Scelte rapide da tastiera
    4. Requisiti di sistema
  3. Area di lavoro
    1. Nozioni di base sull’area di lavoro
    2. Apertura e visualizzazione di documenti PDF
      1. Apertura di documenti PDF
      2. Navigazione all’interno delle pagine PDF
      3. Visualizzazione delle preferenze PDF
      4. Regolazione della visualizzazione dei documenti PDF
      5. Abilitare l’anteprima con miniature dei PDF
      6. Visualizzare i PDF nel browser
    3. Operazioni con gli account di archiviazione online
      1. Accedere ai file da Box
      2. Accedere ai file da Dropbox
      3. Accedere ai file da OneDrive
      4. Accedere ai file da SharePoint
      5. Accedere ai file da Google Drive
    4. Acrobat e macOS
    5. Notifiche di Acrobat
    6. Griglie, guide e misure nei PDF
    7. Testo asiatico, cirillico e da destra a sinistra nei PDF
  4. Creare PDF
    1. Panoramica sulla creazione di file PDF
    2. Creare file PDF con Acrobat
    3. Creare file PDF con PDFMaker
    4. Utilizzo della stampante Adobe PDF
    5. Convertire pagine Web in file PDF
    6. Creare file PDF con Acrobat Distiller
    7. Impostazioni di conversione Adobe PDF
    8. Font PDF
  5. Modifica dei file PDF
    1. Modificare il testo nei file PDF
    2. Modificare immagini o oggetti in un file PDF
    3. Ruotare, spostare, eliminare e rinumerare le pagine dei PDF
    4. Modificare le scansioni PDF
    5. Migliorare le foto di documenti acquisiti con la fotocamera del dispositivo mobile
    6. Ottimizzazione dei file PDF
    7. Metadati e proprietà del PDF
    8. Link e allegati nei PDF
    9. Livelli PDF
    10. Miniature di pagine e segnalibri nei file PDF
    11. Azione guidata (Acrobat Pro)
    12. File PDF convertiti in pagine Web
    13. Impostazione dei file PDF per una presentazione
    14. Articoli PDF
    15. PDF geospaziali
    16. Applicazione di azioni e script ai file PDF
    17. Cambiare il font predefinito per l’aggiunta di testo
    18. Eliminare delle pagine da un file PDF
  6. Scansione e riconoscimento dei caratteri (OCR)
    1. Acquisire documenti in PDF
    2. Migliorare le foto di documenti
    3. Risoluzione di problemi di scansione quando si utilizza Acrobat
  7. Moduli
    1. Nozioni di base sui moduli PDF
    2. Creare un modulo da zero in Acrobat
    3. Creare e distribuire moduli PDF
    4. Compilare i moduli PDF
    5. Proprietà dei campi modulo PDF
    6. Compilare e firmare moduli PDF
    7. Impostazione dei pulsanti di azione nei moduli PDF
    8. Pubblicazione di moduli PDF per Web interattivi
    9. Nozioni di base sui campi modulo PDF
    10. Campi modulo PDF per codici a barre
    11. Raccogliere e gestire i dati dei moduli PDF
    12. La funzione Tracker moduli
    13. Aiuto per i moduli PDF
    14. Inviare moduli PDF ai destinatari tramite e-mail o server interno
  8. Combinazione di file
    1. Unire più file in un singolo PDF
    2. Ruotare, spostare, eliminare e rinumerare le pagine dei PDF
    3. Aggiungere intestazioni, piè di pagina e numerazione Bates ai file PDF
    4. Ritagliare le pagine PDF
    5. Aggiungere filigrane ai file PDF
    6. Aggiungere sfondi ai file PDF
    7. Utilizzare i file contenuti in un portfolio PDF
    8. Pubblicare e condividere i portfolio PDF
    9. Panoramica sui portfolio PDF
    10. Creare e personalizzare i portfolio PDF
  9. Condivisione, revisioni e aggiunta di commenti
    1. Condividere e tenere traccia dei file PDF online
    2. Annotare il testo da modificare
    3. Preparare la revisione di un PDF
    4. Avvio di una revisione PDF
    5. Hosting di revisioni condivise sui siti SharePoint o Office 365
    6. Partecipazione alla revisione di un PDF
    7. Aggiungere commenti ai file PDF
    8. Aggiunta di un timbro a un PDF
    9. Flussi di lavoro di approvazione
    10. Gestione dei commenti | Visualizzare, rispondere, stampare
    11. Importazione ed esportazione dei commenti
    12. Tracciamento e gestione delle revisioni PDF
  10. Salvataggio ed esportazione di PDF
    1. Salvataggio di un PDF
    2. Convertire un file PDF in Word
    3. Convertire un file PDF in JPG
    4. Convertire o esportare i file PDF in altri formati
    5. Opzioni per i formati file per l’esportazione PDF
    6. Riutilizzo dei contenuti dei file PDF
  11. Sicurezza
    1. Impostazione di protezione avanzata per i PDF
    2. Protezione dei documenti PDF tramite password
    3. Gestire gli ID digitali
    4. Protezione dei documenti PDF tramite certificati
    5. Apertura di PDF protetti
    6. Rimozione di contenuti riservati dai file PDF
    7. Impostazione delle policy di protezione per file PDF
    8. Scelta di un metodo di protezione per i PDF
    9. Avvisi di protezione all’apertura di un PDF
    10. Protezione dei PDF con Adobe Experience Manager
    11. Funzione Vista protetta per PDF
    12. Panoramica sulle funzioni di protezione in Acrobat e nei PDF
    13. JavaScript nei PDF come rischio alla sicurezza
    14. Allegati come rischi per la sicurezza
    15. Consentire o bloccare i link nei PDF
  12. Firme elettroniche
    1. Firmare documenti PDF
    2. Acquisire la firma sui dispositivi mobili per utilizzarla da qualsiasi posizione
    3. Inviare documenti per richiedere firme elettroniche
    4. Informazioni sulle firme certificate
    5. Firme basate su certificato
    6. Convalida delle firme digitali
    7. Adobe Approved Trust List
    8. Gestire le identità affidabili
  13. Stampa
    1. Operazioni di stampa PDF di base
    2. Stampa di opuscoli e portfolio PDF
    3. Impostazioni avanzate per la stampa di file PDF
    4. Stampare su PDF
    5. Stampa di file PDF a colori (Acrobat Pro)
    6. Stampa di file PDF con dimensioni personalizzate
  14. Accessibilità, tag e ridisposizione
    1. Creare e verificare l’accessibilità PDF
    2. Funzioni di accessibilità nei file PDF
    3. Strumento Ordine di lettura per file PDF
    4. Leggere i file PDF con funzioni di ridisposizione e accessibilità
    5. Modificare la struttura del documento mediante i pannelli Contenuto e Tag
    6. Creazione di file PDF accessibili
  15. Ricerca e indicizzazione
    1. Creazione di indici per i PDF
    2. Eseguire ricerche nei PDF
  16. Contenuti multimediali e modelli 3D
    1. Aggiungere audio, video e oggetti interattivi ai PDF
    2. Aggiunta di modelli 3D ai file PDF (Acrobat Pro)
    3. Visualizzazione di modelli 3D nei file PDF
    4. Interazione con i modelli 3D
    5. Misurazione di oggetti 3D nei file PDF
    6. Impostazione delle visualizzazioni 3D nei file PDF
    7. Abilitare i contenuti 3D nei PDF
    8. Aggiunta di contenuti multimediali ai file PDF
    9. Inserimento di commenti sulla grafica 3D nei file PDF
    10. Riproduzione di video, audio e formati multimediali nei file PDF
    11. Aggiungere commenti ai video
  17. Strumenti per la produzione di stampe (Acrobat Pro)
    1. Panoramica sugli strumenti per la produzione di stampe
    2. Indicatori di stampa e linee sottili
    3. Visualizzazione dell’anteprima dell’output
    4. Conversione della trasparenza
    5. Conversione dei colori e gestione degli inchiostri
    6. Applicazione dell’abbondanza al colore
  18. Verifica preliminare (Acrobat Pro)
    1. File compatibili con PDF/X-, PDF/A- e PDF/E-
    2. Profili di verifica preliminare
    3. Verifiche preliminari avanzate
    4. Verifica preliminare rapporti
    5. Visualizzare i risultati della verifica preliminare, gli oggetti e le risorse
    6. Intenti di output nei file PDF
    7. Correzione delle aree problematiche con lo strumento Verifica preliminare
    8. Automazione dell’analisi dei documenti con droplet o azioni di verifica preliminare
    9. Analisi dei documenti con lo strumento Verifica preliminare
    10. Controlli aggiuntivi con lo strumento Verifica preliminare
    11. Librerie di verifica preliminare
    12. Variabili di verifica preliminare
  19. Gestione del colore
    1. Mantenere i colori uniformi
    2. Impostazioni del colore
    3. Gestione del colore dei documenti
    4. Utilizzo dei profili colore
    5. Comprendere la gestione del colore

Prima di iniziare

Stiamo implementando una nuova esperienza del prodotto più intuitiva. Se questa schermata non corrisponde all’interfaccia che stai utilizzando, passa alla guida per la tua esperienza attuale.

Informazioni sui codici a barre

I campi del codice a barre nei moduli convertono le voci utente in pattern scansionabili che possono essere interpretati e memorizzati in un database. Sono particolarmente utili quando gli utenti inviano i moduli su carta o via fax.

I vantaggi dell’utilizzo dei codici a barre includono il risparmio di tempo, la riduzione della lettura e della registrazione manuale delle risposte e la riduzione degli errori di immissione dei dati.

Di seguito è riportato un tipico flusso di lavoro per codici a barre:

  1. Creazione modulo: l’autore del modulo verifica che l’opzione “Calcola automaticamente valori dei campi” sia selezionata nelle preferenze dei moduli e crea il modulo in Acrobat con altri campi come di consueto.

  2. Aggiunta di codice a barre: l’autore del modulo aggiunge il campo del codice a barre per acquisire i dati richiesti.

  3. Distribuzione dei moduli: l’autore abilita il modulo affinché gli utenti di Acrobat Reader possano salvarne una copia compilata o se contiene campi di codice a barre e quindi lo distribuisce ad altri utenti.

  4. Invio dell’utente: l’utente compila il modulo in formato elettronico o cartaceo e lo invia.

I dati dei codici a barre ricevuti possono essere interpretati nei modi seguenti:

  • Moduli inviati via fax a un server fax: il ricevitore del modulo utilizza Adobe Acrobat Capture® per raccogliere le immagini TIFF dal server fax e inserirle in una cartella controllata dal decodificatore di moduli a codice a barre di LiveCycle Adobe (se possiede tali prodotti).

  • Moduli consegnati su carta: il ricevitore del modulo analizza i moduli cartacei e utilizza un’applicazione come il decodificatore di moduli a codice a barre LiveCycle per decodificare i codici a barre all’interno di tali moduli.

L’utilizzo dei codici a barre semplifica la gestione dei dati e migliora l’efficienza nell’elaborazione dei moduli.

Nota:

Acrobat Capture e il decodificatore di moduli codice a barre di LiveCycle sono prodotti autonomi adatti ai flussi di lavoro aziendali e che vengono venduti separatamente da Acrobat.

Suggerimenti di progettazione dei codici a barre

La progettazione e il posizionamento dei codici a barre richiede una valutazione dell’usabilità e dello spazio disponibile. Per i migliori risultati, attenersi alle seguenti indicazioni generali:

  • Posizionamento: posizionare il codice a barre in un punto in cui non verrà piegato in una busta e assicurarsi che sia sufficientemente lontano dai bordi della pagina per evitare ritagli durante la stampa o la trasmissione via fax.

  • Visibilità e scansione: posizionare il codice a barre per facilitare la visibilità e la scansione. Se si utilizza uno scanner portatile, evitare codici a barre più larghi di 4 pollici (10,3 cm); in questo caso, i codici a barre alti e stretti funzionano meglio. Evitare di comprimere il contenuto del codice a barre quando si utilizza uno scanner portatile.

  • Dimensioni del codice a barre: verificare che le dimensioni del codice a barre contengano i dati da codificare. Se troppo ridotta, l’area del codice a barre viene riempita da un colore grigio uniforme. Provare il modulo compilato prima della distribuzione per assicurarsi che l’area del codice a barre sia sufficientemente grande.

Seguendo queste linee guida, è possibile garantire un utilizzo efficace del codice a barre ed evitare potenziali problemi durante l’elaborazione del modulo.

 

Creare, verificare e modificare i campi dei codici a barre

Per migliorare un codice a barre in un modulo PDF, è possibile creare script personalizzati utilizzando JavaScript. Per questa attività sono necessarie conoscenze di base di JavaScript e familiarità con JavaScript specifico di Acrobat. Per istruzioni dettagliate, consultare le informazioni sullo sviluppo di applicazioni Acrobat® con JavaScript™. Inoltre, è possibile esplorare diverse risorse disponibili su JavaScript di base per approfondire la conoscenza.

Nota:

Una volta inserito un codice a barre delle dimensioni massime consentite, la modifica delle dimensioni delle celle o della condizione di decodifica potrebbe causare il superamento dei bordi della pagina da parte del codice a barre. Per evitare questa situazione, selezionare le dimensioni delle celle e le condizioni di decodifica appropriate per il codice a barre.

Aggiungere un campo codice a barre

  1. Aprire il modulo in Acrobat e passare a  > Preferenze > Moduli. Quindi, selezionare la casella di controllo Calcola automaticamente i valori dei campi e selezionare OK.

  2. Dal menu Tutti gli strumenti, selezionare Prepara un modulo.

  3. Nel pannello a sinistra, selezionare  Codice a barre.

  4. Trascinare un rettangolo per definire l’area del codice a barre, quindi fare doppio clic sul campo del codice a barre.

    Viene visualizzata la finestra di dialogo Proprietà Campo codice a barre.

  5. Selezionare la scheda Valore ed effettuare una delle seguenti operazioni:

    • Selezionare Codifica mediante, quindi selezionare un formato (XML o Delimitato da tabulazione). Fare clic sul pulsante Seleziona, quindi selezionare i campi da codificare nel codice a barre. Se non si desidera includere i nomi dei campi nei dati del codice a barre, deselezionare Includi nomi dei campi.

    • Selezionare Script di calcolo personalizzato e quindi selezionare Modifica. Successivamente, immettere il codice JavaScript personalizzato nella finestra di dialogo dell’editor di JavaScript.

  6. Nella scheda Opzioni:

    1. Selezionare un’opzione relativa alla simbologia: PDF417, Codice QR o Matrice dati.
    2. Selezionare Comprimi dati prima della codifica nel codice a barre se si desidera applicare questo tipo di compressione.
      Non selezionare questa opzione se per acquisire i dati dai moduli restituiti viene utilizzato uno scanner palmare.
    3. In Condizione decodifica, scegliere il tipo di hardware per l’elaborazione dei moduli restituiti: Scanner portatile di codice a barre, Server fax, Scanner documenti o Personalizzato.
    4. Se necessario, fare clic su Personalizzato, quindi immettere i valori per Dimensione X, Rapporto Y/X e Livello correzione errore.
  7. Apportare le altre eventuali modifiche nelle schede Generale e Azioni. A questo punto, chiudere la finestra di dialogo Proprietà campo Codice a barre.

    Il codice JavaScript viene generato automaticamente per la codifica dei campi selezionati nel formato XML o Delimitato da tabulazione. La finestra di dialogo Proprietà campo Codice a barre si chiude e sul modulo viene visualizzato il codice a barre del quale sono stati specificati i valori.

    Nota:

    Se si aggiunge un campo a un modulo dopo la creazione del codice a barre non viene incluso automaticamente nei dati relativi ai codici a barre esistenti. Tuttavia, è possibile includere manualmente campi di dati aggiuntivi nel codice a barre.

Verificare un campo codice a barre

  1. Fare clic sul pulsante Anteprima nella barra degli strumenti.

  2. Compilare il modulo. Utilizzare dati di esempio che rappresentino la quantità massima di informazioni consentita per ciascun campo o che ci si aspetta venga immessa dagli utenti.
  3. Se il campo codice a barre non è disponibile, seguire la procedura per il ridimensionamento del campo codice a barre o per la regolazione dei dati del contenuto. 

    Verificare che l’area del campo del codice a barre sia sufficientemente grande da contenere tutti i dati in ingresso. 

  4. Per rimuovere i dati di esempio, dal pannello a destra, selezionare Altro > Cancella modulo.

  5. Selezionare > Salva.

A questo punto, il campo modulo del codice a barre è pronto per essere distribuito.

Includere campi di dati aggiuntivi nel codice a barre

  1. Dal menu Tutti gli strumenti, selezionare Prepara un modulo.

  2. Fare doppio clic sul campo codice a barre.
  3. Nella scheda Valore, effettuare una delle seguenti operazioni:

    • Se Codifica mediante è selezionato, fare clic su Seleziona, quindi selezionare i campi modulo aggiuntivi da codificare.

    • Se Script di calcolo personalizzato è selezionato, selezionare Modifica, quindi compilare il codice JavaScript da includere nei campi aggiuntivi.

Una volta inclusi i nuovi campi di dati nel codice a barre, accertarsi che le dimensioni dell’area del codice a barre siano sufficienti verificando i dati di esempio. Se l’area del codice a barre non è disponibile, regolare le dimensioni del codice a barre o le proprietà del campo di testo in modo che il contenuto di dati entri nell’area del codice.

Adattare il contenuto dei dati a un campo del codice a barre

  1. Dal menu Tutti gli strumenti, selezionare Prepara un modulo.

  2. Fare doppio clic sul campo codice a barre ed effettuare una delle seguenti operazioni:

    • Nella scheda Opzioni, selezionare Personalizza, quindi immettere valori inferiori per Livello correzione errore e Rapporto Y/X.

    • Se si utilizza un decodificatore software di Adobe (disponibile separatamente), passare alla scheda Opzioni e selezionare solo Comprimi dati prima di codificare con codice a barre.

    • Nella scheda Valore, selezionaere Delimitato da tabulazione invece di XML come formato di codifica dei dati. XML richiede un’area del codice a barre più estesa per la codifica delle informazioni rispetto a Delimitato da tabulazione.

    • Nella scheda Opzioni, selezionare un’opzione Simbologia differente.

    • Nella scheda Valore, fare clic sul pulsante Seleziona, quindi deselezionare tutti i campi che non devono essere codificati. Ad esempio, non includere campi con informazioni in eccesso..

    • Nella scheda Valore, immettere uno script personalizzato che durante la procedura di codifica converta tutto il testo immesso dall’utente in caratteri minuscoli o maiuscoli.

    Nota:

    Le direttive della National Association of Computerized Tax Processors (NACTP), utilizzate dall’Ufficio del fisco statunitense e dagli enti fiscali statali, raccomandano l’uso di caratteri maiuscoli per tutti i dati con codice a barre 2D.

  3. Per ridurre l’area del codice a barre necessaria per contenere i dati, fare doppio clic sul campo codice a barre e nella scheda Valore scrivere uno script personalizzato che limiti i dati ai caratteri alfanumerici e a un’unica grandezza (maiuscolo o minuscolo). (Il testo tutto in maiuscolo o tutto in minuscolo richiede dimensioni dell’area del codice a barre inferiori rispetto allo stesso testo scritto sia in caratteri maiuscoli che minuscoli).
Nota:

Considerare la creazione di campi del codice a barre aggiuntivi nel modulo e di mappare dati diversi in ogni campo del codice a barre.

Impostare la navigazione tra i campi modulo

Se un documento PDF non ha uno specifico ordine di tabulazione, l’ordine di tabulazione predefinito si basa sulla struttura del documento, a meno che non sia stata deselezionata l’opzione Ordine di tabulazione nelle Preferenze di accessibilità.

L’ordine di tabulazione può essere modificato una volta creati i campi. Se è attiva la modalità di modifica modulo, è possibile impostare l’ordine di tabulazione per struttura documento (impostazione predefinita), riga o colonna. È anche possibile scegliere l’ordine manualmente trascinando i campi nel pannello Campi. Se non è attiva la modalità di modifica, è possibile modificare la pagina delle proprietà impostando l’ordine di tabulazione per riga o colonna. Non è tuttavia possibile personalizzare l’ordine di tabulazione manualmente.

Impostare l’ordine di tabulazione in modalità di modifica

  1. Dal menu Tutti gli strumenti, selezionare Prepara un modulo.

  2. Nel pannello Campi a destra, selezionare Ordina per > Ordine tabulazione.

  3. Per visualizzare l’ordine di tabulazione per i campi, nel pannello Campi, selezionare > Mostra numeri di tabulazione.

  4. Per l’ordine di tabulazione, selezionare una delle opzioni seguenti:

    • Ordina tabulazioni per struttura: la tabulazione si basa sulla struttura del documento e segue l’ordine impostato nei tag.
    • Ordina tabulazioni per riga: la tabulazione parte dal campo superiore a sinistra e si sposta da sinistra verso destra, quindi in basso, una riga alla volta.
    • Ordina tabulazioni per colonna: la tabulazione parte dal campo superiore a sinistra e si sposta dall’alto verso il basso, quindi orizzontalmente da sinistra a destra, una colonna alla volta.
    • Ordina tabulazioni manualmente: consente di trascinare un campo nel punto desiderato all’interno del pannello Campi. Non è possibile spostare un campo in una pagina differente, un pulsante di scelta in un altro gruppo o un campo in un pulsante di scelta.
    • Ordina tabulazioni in modo non specificatoindica che non è specificato alcun ordine di tabulazione. Le proprietà della pagina determinano l’ordine di tabulazione.

Impostare l’ordine di tabulazione in Proprietà pagine

  1. Se è attiva la modalità di modifica del modulo, fare clic sul pulsante con la crocetta verso l’estremità destra della barra degli strumenti per uscire dalla modalità.

  2. Selezionare  Miniature di pagina.

    Oppure passare a  > Visualizza > Mostra/Nascondi > Pannelli laterali > Pagine.

    Viene aperto il pannello Miniature di pagina. 

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull’icona di una pagina, quindi selezionare Proprietà pagina.

  4. In Ordine di tabulazione, selezionare una delle seguenti opzioni:

    • Usa ordine riga: la tabulazione parte dal campo superiore a sinistra e si sposta da sinistra verso destra, quindi in basso, una riga alla volta.
    • Usa ordine colonna: la tabulazione parte dal campo superiore a sinistra e si sposta dall’alto verso il basso, quindi orizzontalmente da sinistra a destra, una colonna alla volta.
    • Usa struttura documento: per i moduli con campi con tag, segue l’ordine impostato dall’assegnazione tag.
    • Non specificato: utilizza la sequenza esistente.
  5. Selezionare OK.

 Adobe

Ottieni supporto in modo più facile e veloce

Nuovo utente?