Aprire i file di QuarkXPress in InDesign

Con InDesign è possibile convertire i file di documenti e modelli di QuarkXPress 3.3 o 4.1x. InDesign consente inoltre di convertire i file di documenti e modelli creati come file multilingue di QuarkXPress Passport 4.1x, pertanto non è più necessario salvare questi file come file di una singola lingua. Per convertire i documenti creati con QuarkXPress 5.0 , riaprite i documenti in QuarkXPress e salvateli nel formato 4.0.

Per ulteriori informazioni, al seguente indirizzo potete consultare la guida alla conversione di file creati con QuarkXPress (PDF) www.adobe.com/go/learn_quarkconv_it.

Aprire un documento o un modello di QuarkXPress

  1. Accertatevi che il file sia chiuso nell’applicazione di origine.
  2. Per mantenere tutti i collegamenti, copiate tutti i file collegati nella stessa cartella del documento QuarkXPress.
  3. In InDesign, scegliete File > Apri.
  4. In Windows, scegliete QuarkXPress (3.3-4.1x) o QuarkXPress Passport (4.1x) dal menu Tipo file.
  5. Selezionate un file e fate clic su Apri.

    Nota:

    se InDesign non è in grado di convertire un file o un componente specifico di un file, in un messaggio di avviso vengono descritti i motivi della mancata conversione e i risultati del tentativo di conversione.

  6. Se compare una finestra di avviso, effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Fate clic su Salva per salvare una copia del messaggio come file di testo e aprire il file in InDesign.

    • Fate clic su Chiudi per chiudere la finestra e aprire il file in InDesign.

  7. Per convertire con maggior precisione le opzioni di Contorna con testo applicate in QuarkXPress, effettuate le seguenti operazioni in InDesign:
    • Nell’area Composizione della finestra Preferenze, selezionate Contorna con testo agisce solo su testo sotto.

    • Assegnate a uno o più paragrafi l’impostazione Composizione riga-per-riga Adobe dal menu del pannello Paragrafo.

Nota:

Se riscontrate dei problemi nei documenti QuarkXPress convertiti, salvate il documento in formato InDesign Markup (IDML) mediante la finestra di dialogo Esporta. Quindi, aprite il file IDML e salvatelo come documento InDesign.

Salvare un modello di QuarkXPress come modello di InDesign

  1. Aprite il modello in InDesign.
  2. Scegliete File > Salva con nome e specificate un percorso e un nome file.
  3. Scegliete Modello InDesign in Salva come (Windows) o Formato (Mac OS), quindi fate clic su Salva.

Elementi di QuarkXPress convertiti

All’apertura di un file di QuarkXPress, InDesign converte i dati del file originale in dati nativi di InDesign:

  • Le caselle di testo vengono convertite in cornici di testo di InDesign.

Nota:

Per convertire accuratamente le opzioni di Contorna con testo applicate in QuarkXPress, selezionate Contorna con testo agisce solo su testo sotto nell’area Composizione della finestra di dialogo Preferenze.

  • Gli stili vengono convertiti in stili di InDesign.
  • Poiché QuarkXPress usa profili colore diversi, questi vengono ignorati da InDesign.
  • I collegamenti di testo e grafica sono mantenuti e visualizzati nel pannello Collegamenti.

Nota:

gli elementi grafici incorporati, cioè aggiunti al documento originale con il comando Incolla, non vengono convertiti. Per ulteriori informazioni sulla grafica incorporata, consultate I collegamenti e la grafica incorporata.

Nota:

InDesign non supporta OLE né le Quark XTensions. Di conseguenza, quando si aprono file con elementi di grafica vettoriale OLE o Quark XTensions, questi non verranno visualizzati nel documento InDesign. Se non riuscite a convertire un documento di QuarkXPress, controllate l’originale e rimuovete eventuali oggetti creati con XTension, quindi salvate il file e riprovate a convertirlo.

  • Tutte le pagine mastro e i livelli vengono convertiti in mastro e livelli di InDesign.

  • Tutti gli oggetti mastro e le guide di QuarkXPress vengono collocati nelle corrispondenti pagine mastro di InDesign.

  • Gli oggetti raggruppati rimangono raggruppati, tranne se in un gruppo sono inclusi elementi non stampabili.

  • Tutte le tracce e le righe, compresi i filetti di paragrafo, sono convertiti negli stili di traccia più simili. Tracce e trattini personalizzati sono convertiti in tracce e trattini personalizzati di InDesign.

I colori vengono convertiti esattamente in colori di InDesign, salvo che nei seguenti casi:

  • I colori a più inchiostri di QuarkXPress sono convertiti in inchiostri misti di InDesign, a meno che il colore a più inchiostri non contenga nemmeno una tinta piatta, nel qual caso viene convertito in quadricromia.

  • I colori di QuarkXPress 4.1 della libreria colori sono convertiti in base ai loro valori CMYK.

  • I colori HSB di QuarkXPress 3.3 sono convertiti in RGB, mentre i colori della libreria colori sono convertiti in base ai loro valori CMYK.

  • I colori HSB e LAB di QuarkXPress 4.1 sono convertiti in RGB, mentre i colori della libreria colori sono convertiti in base ai loro valori RGB/CMYK.

Per altre informazioni sulla conversione, consultate i documenti di supporto tecnico sul sito Web di Adobe all’indirizzo www.adobe.com/it/support.

Convertire i documenti di PageMaker

Con InDesign è possibile convertire file di documenti e modelli creati con Adobe PageMaker 6.0 e versioni successive. All’apertura di un file di PageMaker, InDesign converte i dati del file originale in dati nativi di InDesign. I file InDesign vengono salvati con l’estensione .indd.

Nota:

Per ulteriori informazioni, al seguente indirizzo potete consultare la guida alla conversione di file creati con PageMaker (PDF) www.adobe.com/go/learn_pmconv_it.

Prima di aprire il documento in InDesign, può essere opportuno effettuare le seguenti operazioni:

  • Se il file di PageMaker o gli elementi grafici collegati sono in un server di rete, su un disco floppy o un’unità rimovibile, potrebbero non aprirsi nel modo previsto se si verifica un’interruzione del trasferimento di dati. Per evitare problemi di trasferimento dati, copiate i documenti e i rispettivi collegamenti sul disco rigido, preferibilmente nella stessa cartella in cui è memorizzata la pubblicazione di PageMaker, prima di aprire il file in InDesign.

  • Potete usare Salva con nome di PageMaker per eliminare eventuali dati nascosti superflui.

  • Per mantenere tutti i collegamenti, copiate tutti i file collegati nella stessa cartella che contiene la pubblicazione di PageMaker.

  • Assicuratevi che tutti i font necessari siano disponibili in InDesign.

  • Ristabilite i collegamenti interrotti di elementi grafici nella pubblicazione di PageMaker.

  • Se avete delle difficoltà nel convertire un documento PageMaker di grandi dimensioni, convertitene una porzione alla volta, in modo da isolare il problema.

Nota:

Se non riuscite ad aprire un documento di PageMaker danneggiato in PageMaker stesso, provate ad aprirlo in InDesign. InDesign può recuperare la maggior parte dei documenti che PageMaker non riesce ad aprire.

Aprire un documento o un modello di PageMaker

  1. Accertatevi che il file sia chiuso nell’applicazione di origine.

  2. In InDesign, scegliete File > Apri.

  3. In Windows, scegliete PageMaker (6.0-7.0) dal menu Tipo file.

  4. Selezionate un file e fate clic su Apri.

    Nota:

    se InDesign non è in grado di convertire un file o un componente specifico di un file, in un messaggio di avviso vengono descritti i motivi della mancata conversione e i risultati del tentativo di conversione.

  5. Se compare una finestra di avviso, effettuate una delle seguenti operazioni:

    • Fate clic su Salva per salvare una copia del messaggio come file di testo e aprire il file in InDesign.

    • Fate clic su Chiudi per aprire il file in InDesign senza salvare il file di testo.

Nota:

Se riscontrate dei problemi nei documenti PageMaker convertiti, salvate il documento in formato InDesign Markup (IDML) mediante la finestra di dialogo Esporta. Quindi, aprite il file IDML e salvatelo come documento InDesign.

Salvare un modello di PageMaker come modello di InDesign

  1. Aprite il modello in InDesign.

  2. Scegliete File > Salva con nome e specificate un percorso e un nome file.

  3. Scegliete Modello InDesign in Salva come (Windows) o Formato (Mac OS), quindi fate clic su Salva.

Questioni comuni di conversione da PageMaker

Tenete presente quanto segue:

  • Tutte le pagine mastro e i livelli vengono convertiti in mastro e livelli di InDesign. Le pagine mastro di PageMaker vengono convertite in pagine mastro di InDesign e mantengono tutti gli oggetti, comprese la numerazione delle pagine e le guide. Per mantenere invariato l’ordine di sovrapposizione degli oggetti, InDesign crea due livelli durante la conversione di una pubblicazione di PageMaker: Predefinito e Mastro predefinito. Mastro predefinito contiene gli elementi della pagina mastro.

  • Le guide dei documenti di PageMaker vengono posizionate sul livello Predefinito in InDesign.

  • Tutti gli elementi presenti sul tavolo di montaggio di PageMaker appaiono sul tavolo di montaggio del primo set di pagine affiancate del documento di InDesign.

  • A tutti gli oggetti che in PageMaker sono definiti Non in stampa viene applicata l’opzione Non stampabile nel pannello Attributi di InDesign.

  • Gli oggetti raggruppati rimangono raggruppati, tranne se in un gruppo sono inclusi elementi non stampabili.

Convertire testo e tabelle

Tenete presente quanto segue:

  • Il testo viene convertito in cornici di testo di InDesign.

  • Le tabelle dei file di PageMaker vengono convertite in tabelle di InDesign.

  • Gli stili vengono convertiti in stili di InDesign. Lo stile [Nessuno] di PageMaker equivale allo stile [Nessuno stile] di InDesign. Tuttavia, [Nessuno stile] assume gli attributi dello stile con nome eventualmente selezionato prima di iniziare a digitare testo nella pubblicazione PageMaker.

  • In InDesign viene usato Composizione paragrafo Adobe per tutti i paragrafi, quindi il testo può venire ricomposto. Potete assegnare Composizione riga-per-riga Adobe a uno o più paragrafi per creare interruzioni di riga più simili a quelle ottenute con il motore di composizione di PageMaker, ma il testo potrebbe essere in parte ricomposto.

  • InDesign usa solo l’interlinea Linea di base. Le interlinee Proporzionale e Base superiore delle maiuscole di PageMaker vengono convertite in interlinea Linea di base in InDesign, il che può provocare lo spostamento nel testo.

  • La Prima linea di base del testo convertito potrebbe risultare diversa dal testo creato in InDesign. La Prima linea di base del testo convertito viene impostata su Interlinea, ma la Prima linea di base creata in InDesign è impostata su Ascendente per impostazione predefinita.

  • InDesign usa un metodo di sillabazione diverso da quello di PageMaker, quindi le interruzioni di riga potrebbero essere differenti.

  • Il testo ombreggiato viene convertito in testo normale. Il testo bordato viene convertito in testo con traccia di 0,25 pollici e riempimento Carta.

Convertire libri, indici e sommari

Tenete presente quanto segue:

  • In InDesign viene ignorato l’elenco dei capitoli di un libro all’apertura di pubblicazioni di PageMaker. Se desiderate aprire insieme tutti i capitoli di un libro, eseguite il plug-in Segnatura in PageMaker con l’opzione Impostazione su Nessuno, in modo che tutte le pubblicazioni dell’elenco vengano raggruppate in una sola. Notate che i blocchi e le cornici di testo non saranno più concatenati.

  • Le voci indice di una pubblicazione di PageMaker sono visualizzate nel pannello Indice di InDesign. Il testo con rimandi di tipo Vedi in questa voce o Vedi anche in questa voce viene convertito nei formati Vedere o Vedere anche.

  • Il testo del Sommario viene convertito in Sommario, con lo stile sommario di PageMaker disponibile nel menu degli stili nella finestra Sommario di InDesign.

Convertire elementi collegati e incorporati

Tenete presente quanto segue:

  • I collegamenti di testo e grafica sono mantenuti e visualizzati nel pannello Collegamenti.

  • Se InDesign non trova il collegamento originario di un elemento grafico, viene visualizzato un avviso e viene richiesto di ristabilire il collegamento in PageMaker.

  • InDesign non supporta OLE (object linking and embedding). Quindi, quando si aprono file con elementi di grafica vettoriale OLE, questi non verranno visualizzati nel documento InDesign.

Convertire colori e abbondanze

Tenete presente quanto segue:

  • I colori vengono convertiti esattamente in colori di InDesign. I colori HLS di PageMaker sono convertiti in colori RGB, mentre i colori di altre librerie colori sono convertiti in base ai loro valori CMYK.

  • Le tonalità sono convertite in percentuali del colore principale. Se il colore principale non è disponibile nel pannello Campioni, viene aggiunto durante la conversione. Quando è selezionato un oggetto con una tonalità, il colore principale viene selezionato nel pannello Campioni e il valore della tonalità appare nel menu a comparsa.

  • I profili colore dei file PageMaker vengono convertiti direttamente. Tutti i colori Hexachrome vengono convertiti in valori RGB. I profili non ICC vengono sostituiti in base alle impostazioni CMS predefinite e ai profili specificati per InDesign.

  • Tutte le tracce e le linee, compresi i filetti di paragrafo, sono convertiti negli stili di traccia predefiniti più simili. Tracce e trattini personalizzati sono convertiti in tracce e trattini personalizzati di InDesign.

  • InDesign non supporta i motivi e le inclinazioni di retino applicati alle immagini TIFF in Controllo immagine: li elimina dai file TIFF importati.

  • Quando nella finestra Preferenze di abbondanza di PageMaker è selezionato Sovrastampa automatica del nero per linee o riempimenti (o per entrambi), questa impostazione viene mantenuta in InDesign, ma Sovrastampa traccia e Sovrastampa riempimento sono deselezionati nel pannello Attributi.

Nota:

Per altre informazioni sulla conversione di file di PageMaker, consultate i documenti di supporto tecnico sul sito Web di Adobe.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online