Tipi di tracciati e forme

In InDesign potete creare tracciati e combinarli in vari modi. Potete creare i seguenti tipi di tracciati e forme:

I tracciati semplici

I tracciati semplici sono gli elementi costitutivi di tracciati composti e forme. Sono costituiti da un tracciato aperto o chiuso che può intersecarsi.

Tracciati composti

I tracciati composti sono costituiti da due o più tracciati semplici che interagiscono o si intersecano tra loro. Sono più semplici delle forme composte e sono riconosciuti da tutte le applicazioni che usano il linguaggio PostScript. I tracciati combinati in un tracciato composto si comportano come un singolo oggetto e hanno gli stessi attributi (come colori o stili di traccia).

Forme composte

Le forme composte sono costituite da due o più tracciati, tracciati composti, gruppi, fusioni, profili di testo, cornici di testo o altre forme che interagiscono e si intersecano tra loro per creare nuove forme modificabili. Alcune forme composte hanno l’aspetto di tracciati composti, ma i tracciati che le costituiscono possono essere modificati separatamente e non hanno necessariamente gli stessi attributi.

Tipi di tracciati e forme

A. Tre tracciati semplici B. Tracciato composto C. Forma composta 

I tracciati

Quando disegnate create una linea denominata tracciato. Un tracciato è composto da uno o più segmenti retti o curvi. Il punto iniziale e il punto finale di ciascun segmento sono contrassegnati da punti di ancoraggio che fissano in posizione i segmenti. Un tracciato può essere chiuso (ad esempio un cerchio) o aperto, con punti finali distinti (ad esempio una linea ondulata).

Potete modificare la forma di un tracciato trascinando i relativi punti di ancoraggio, i punti di direzione alla fine delle linee di direzione visualizzate a livello dei punti di ancoraggio o dello stesso segmento del tracciato.

Componenti di un tracciato

A. Punto finale selezionato (pieno) B. Punto di ancoraggio selezionato C. Punto di ancoraggio non selezionato D. Segmento di tracciato curvo E. Linea di direzione F. Punto di direzione 

I tracciati possono avere due tipi di punti di ancoraggio: i punti angolo e i punti morbidi (detti anche di curvatura o arrotondati). In corrispondenza di un punto angolo il tracciato cambia bruscamente direzione. In corrispondenza di un punto morbido, i segmenti di tracciato si uniscono in una curva continua. Potete disegnare un tracciato con qualsiasi combinazione di punti angolo e punti morbidi. Se usate un punto di tipo errato, potete sempre cambiarlo in un secondo momento.

Punti di un tracciato

A. Quattro punti angolo B. Quattro punti morbidi C. Combinazione di punti angolo e punti morbidi 

Un punto angolo può collegare due segmenti retti o curvi; un punto morbido collega sempre due segmenti curvi.

Un punto angolo può collegare sia segmenti retti che curvi.

Nota:

attenzione a non confondere i punti angolo e morbidi con i segmenti retti e curvi.

Il profilo di un tracciato è detto traccia. Un colore o una sfumatura applicato all’area interna di un tracciato aperto o chiuso è detto riempimento. Una traccia può essere caratterizzata da peso (spessore), colore e un pattern di tratteggio (Illustrator e InDesign) o da un pattern di linee stilizzato (InDesign). Dopo aver creato un tracciato o una forma, potete modificare le caratteristiche della traccia o del riempimento.

In InDesign in ogni tracciato è visualizzato anche un punto centrale, che segna il centro della forma ma non fa parte del tracciato effettivo. Questo punto può essere usato per trascinare il tracciato, allinearlo con altri elementi o selezionare tutti i punti di ancoraggio sul tracciato. Il punto centrale è sempre visibile e non può essere nascosto o eliminato.

Le linee di direzione e i punti di direzione

Quando selezionate un punto di ancoraggio che collega i segmenti curvi (oppure selezionate il segmento stesso), per i punti di ancoraggio dei segmenti di collegamento sono visualizzate le maniglie di direzione, ossia linee di direzione che terminano in punti di direzione. La forma e le dimensioni dei segmenti curvi sono definite dall’angolo e dalla lunghezza delle linee di direzione. Lo spostamento dei punti di direzione cambia la forma delle curve. Le linee di direzione non vengono visualizzate nell’output finale.

Dopo avere selezionato un punto di ancoraggio (a sinistra), le linee di direzione appaiono su tutti i segmenti curvi collegati dal punto di ancoraggio (a destra).

Un punto morbido è sempre dotato di due linee di direzione che si spostano insieme come unità singola e diritta. Quando spostate una linea di direzione su un punto morbido, i segmenti curvi su entrambi i lati del punto vengono regolati contemporaneamente, mantenendo una curva continua a livello del punto di ancoraggio.

Un punto angolo può invece avere due, una o nessuna linea di direzione, a seconda che unisca rispettivamente due, uno o nessun segmento curvo. Le linee di direzione dei punti angolo mantengono l’angolo usando differenti angolature. Quando spostate una linea di direzione di un punto angolo, viene regolata solo la curva che si trova sullo stesso lato del punto della linea di direzione.

Dopo avere selezionato un punto di ancoraggio (a sinistra), le linee di direzione appaiono su tutti i segmenti curvi collegati dal punto di ancoraggio (a destra).
Regolare linee di direzione su un punto morbido (a sinistra) e su un punto angolo (a destra)

Le linee di direzione sono sempre tangenti alla curva (perpendicolari al raggio della curva) in corrispondenza dei punti di ancoraggio. L’angolo di ogni linea di direzione determina l’inclinazione della curva, mentre la lunghezza di ogni linea di direzione determina l’altezza o la profondità della curva.

Spostando e ridimensionando le linee di direzione si cambia l’inclinazione delle curve.

Nota:

in Illustrator potete visualizzare o nascondere i punti di ancoraggio, le linee di direzione e i punti di direzione scegliendo Visualizza > Mostra contorni selezione o Visualizza > Nascondi contorni selezione.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online