Una tabella è composta da righe e colonne formate da celle. Una cella è simile a una cornice di testo al cui interno potete aggiungere testo, cornici ancorate o altre tabelle. Potete creare tabelle in Adobe InDesign CS5 o esportarle da altre applicazioni.

Nota:

per creare, modificare e formattare le tabelle in Adobe InCopy, assicuratevi di essere in vista Layout.

Creare le tabelle

Una tabella è composta da righe e colonne formate da celle. Una cella è simile a una cornice di testo al cui interno potete aggiungere testo, elementi grafici agganciati o altre tabelle. Potete creare tabelle partendo da zero oppure convertire del testo esistente in una tabella. Potete anche incorporare una tabella in un’altra.

Inizialmente, una nuova tabella occupa la larghezza della cornice di testo che la contiene. Se il cursore testo è attivo all’inizio di una riga, la tabella viene inserita su tale riga; se si trova in mezzo a una riga, viene inserita nella riga successiva.

Le tabelle scorrono con il testo circostante proprio come gli elementi grafici agganciati l testo. Una tabella, ad esempio, scorre attraverso cornici concatenate se si cambia la dimensione in punti del testo o se si aggiunge o elimina del testo. Tuttavia, una tabella non può trovarsi in una cornice con testo disposto lungo un tracciato.

È disponibile un articolo di Michael Murphy sulla creazione e formattazione delle tabelle: Mind Your Table Manners (Tabelle, tavole e buone maniere).

È disponibile una dimostrazione video realizzata da Jeff Witchell di InfiniteSkills.com sulle nozioni di base per l’impostazione delle tabelle.

Creare una tabella da zero

In InDesign è possibile creare una tabella all’interno di una cornice di testo esistente (Utilizzo dell’opzione Inserisci tabella). In alternativa, è possibile tracciare la tabella e lasciare che sia InDesign a creare la relativa cornice di testo (Utilizzo dell’opzione Crea tabella).

Utilizzo dell’opzione Inserisci tabella

  1. Per creare una tabella all’interno di una cornice di testo esistente, con lo strumento testo posizionate il punto di inserimento dove desiderate inserire la tabella.

  2. Scegliete Tabella > Inserisci tabella.

    Nota:

    se il cursore non si trova all’interno di una cornice di testo, è disponibile l’opzione Crea tabella.

  3. Specificate il numero di righe e colonne.
  4. Se il contenuto della tabella si estende su più colonne o cornici, specificate il numero di righe di intestazione o piè di pagina in cui desiderate che si ripetano le stesse informazioni
  5. (Facoltativo) Specificate uno stile di tabella.
  6. Fate clic su OK.

    La nuova tabella si estende sulla larghezza della cornice di testo.

Utilizzo dell’opzione Crea tabella

Quando tracciate una tabella con l’opzione Crea tabella, non è necessario creare innanzitutto una cornice di testo nel documento. Mentre tracciate la tabella nel documento, InDesign crea una cornice di testo con le dimensioni della nuova tabella.

  1. Scegliete Tabella > Crea tabella.

    Nota:

    se il cursore si trova all’interno di una cornice di testo, è disponibile l’opzione Inserisci tabella.

  2. Specificate il numero di righe e colonne.
  3. Se il contenuto della tabella si estende su più colonne o cornici, specificate il numero di righe di intestazione o piè di pagina in cui desiderate che si ripetano le stesse informazioni
  4. (Facoltativo) Specificate uno stile di tabella.
  5. Fate clic su OK.
  6. Con il cursore Tabella tracciate la tabella.

    InDesign crea una cornice di testo dalle dimensioni corrispondenti all’area tracciata e inserisce in essa la tabella.

L’altezza delle righe di una tabella è determinata dallo stile specificato per la tabella. Ad esempio, uno stile di tabella potrebbe usare stili di cella per formattare diverse parti della tabella. Se uno di questi stili di cella include stili di paragrafo, l’altezza delle righe di quell’area dipenderà dal valore di interlinea degli stili di paragrafo. Se non vengono usati stili di paragrafo, l’altezza delle righe sarà determinata dalla linea linotipica predefinita del documento, che si basa sul valore di interlinea. In questo caso la linea linotipica corrisponde circa all’altezza dell’evidenziazione nel testo selezionato.

Creare una tabella da testo esistente

Prima di convertire del testo in una tabella, assicuratevi che il testo sia impostato correttamente.

  1. Preparate il testo per la conversione inserendo tabulazioni, virgole, ritorni a capo o altri caratteri per separare le colonne. Fate lo stesso per le righe. In molti casi il testo può essere convertito in tabella senza modifiche.
  2. Con lo strumento testo , selezionate il testo da convertire in tabella.
  3. Scegliete Tabella > Converti il testo in tabella.
  4. In Separatore colonne e Separatore righe, indicate dove devono iniziare le nuove righe le nuove e colonne. Scegliete Tabulazione, Virgola o Paragrafo, oppure digitate il carattere desiderato, ad esempio un punto e virgola (;), nei campi Separatore colonne e Separatore righe. I caratteri digitati compariranno nel menu la prossima volta che create una tabella dal testo.
  5. Se specificate lo stesso separatore per righe e colonne, indicate il numero di colonne da includere nella tabella.
  6. (Facoltativo) Specificate uno stile di tabella per formattare la tabella.
  7. Fate clic su OK.

Se il numero di elementi contenuti in una riga è inferiore al numero di colonne della tabella, la riga viene completata con celle vuote.

Incorporare una tabella in un’altra

  1. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Selezionate le celle o la tabella da incorporare e scegliete Modifica > Taglia o Copia. Portate il cursore nella cella in cui volete visualizzare la tabella e scegliete Modifica > Incolla.

    • Fate clic nella cella, scegliete Tabella > Inserisci tabella, specificate il numero di righe e di colonne e fate clic su OK.

  2. Regolate i margini delle celle a seconda delle vostre esigenze. Consultate Formattare il testo all’interno di una tabella.

Se create una tabella all’interno di una cella, non potete usare il mouse per selezionare eventuali parti non inserite (non visibili). Potete espandere la riga o la colonna; oppure, portate il cursore nella parte visibile della tabella e, con i tasti di scelta rapida, spostate il cursore e selezionate il testo.

Importazione di tabelle da altre applicazioni

Quando usate il comando Inserisci per importare un documento Microsoft Word che include tabelle o un foglio di calcolo Microsoft Excel, i dati importati sono una tabella modificabile. Potete usare la finestra di dialogo Opzioni importazione per controllare la formattazione.

Potete anche incollare dati in un documento InDesign o InCopy da un foglio di calcolo Excel o da una tabella Word. La formattazione del testo incollato da altre applicazioni varia a seconda delle impostazioni di preferenza di Gestione Appunti. Se è selezionata l’opzione Solo testo, le informazioni compaiono come testo con tabulazione non formattato, che potete quindi convertire in tabella. Se è selezionata l’opzione Tutte le informazioni, il testo incollato compare in una tabella formattata.

Se state incollando testo da un’altra applicazione in una tabella esistente, inserite un numero di righe e di colonne sufficiente per il testo incollato, selezionate l’opzione Solo testo nelle preferenze Gestione Appunti e verificate che sia selezionata almeno una cella (a meno che non desideriate incorporare la tabella incollata in una cella).

Per un controllo maggiore sulla formattazione della tabella importata o per mantenere la formattazione del foglio di lavoro, importate la tabella mediante il comando Inserisci. Per mantenere un collegamento con il foglio di calcolo, selezionate Crea collegamenti all’inserimento di testo e fogli di lavoro nelle preferenze Gestione file.

Nota:

Potete anche copiare e incollare in più celle del testo con tabulazioni. In questo modo si può sostituire facilmente il contenuto mantenendo inalterato il formato. Ad esempio, se desiderate aggiornare il contenuto di una tabella con formattazione in una rivista mensile, potete collegarla a un foglio di lavoro Excel. Tuttavia, se il contenuto proviene da una sorgente diversa, potete copiare il testo con tabulazione contenente il nuovo contenuto, selezionare l’intervallo di celle nella tabella formattata di InDesign e incollare.

Aggiungere testo a una tabella

Potete aggiungere testo, oggetti ancorati, tag XML e altre tabelle alle celle di una tabella. L’altezza delle righe della tabella aumenta per contenere il testo aggiunto, a meno che non abbiate specificato un’altezza fissa Non è possibile aggiungere note a piè di pagina alle tabelle.

  1. Con lo strumento Testo , effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Posizionate il cursore in una cella e digitate il testo. Premete Invio o A-capo per creare un nuovo paragrafo nella stessa cella. Premete Tab per spostarvi avanti nelle celle (se premete Tab nell’ultima cella, viene inserita una nuova riga). Premete Maiusc+Tab per spostarvi indietro nelle celle.

    • Copiate il testo, portate il cursore nella cella e scegliete Modifica > Incolla.

    • Portate il cursore dove volete aggiungere il testo, scegliete File > Inserisci e fate doppio clic su un file di testo.

Aggiungere un elemento grafico a una tabella

  1. Posizionate il punto di inserimento nella cella della tabella in cui desiderate inserire l’immagine.

  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Scegliete File > Inserisci e selezionate uno o più file grafici.
    • Selezionate e trascinate uno o più elementi grafici dalla categoria Grafica nel pannello CC Libraries.

    L’immagine o le immagini sono disponibili nello strumento di inserimento.

  3. Per inserire l’immagine o le immagini, fate clic in ogni cella della tabella.

  4. Effettuate una delle seguenti operazioni:

Nota:

non potete trascinare snippet di InDesign dalla categoria Grafica nel pannello CC Libraries.

Quando aggiungete elementi grafici di dimensioni superiori a quelle della cella, l’altezza della cella aumenterà per contenerli. La larghezza della cella non cambia e l’elemento potrebbe espandersi oltre il suo lato destro. Se la riga in cui è effettuato l’inserimento è impostata su un’altezza specifica e l’elemento grafico è più alto della cella, questo risulterà non inserito.

Nota:

Per evitare che una cella abbia elementi non inseriti, posizionate l’immagine all’esterno della tabella, ridimensionatela e quindi incollatela nella cella della tabella.

Potete anche inserire immagini nelle celle della tabella con i seguenti metodi:

  • Scegliete Oggetto > Oggetto ancorato > Inserisci, quindi specificate le impostazioni. In seguito potete aggiungere un elemento grafico all’oggetto ancorato.
  • Copiate un elemento grafico o una cornice, inserite il cursore nella tabella e scegliete Modifica > Incolla.

Aggiungere intestazioni e piè di pagina delle tabelle

Una tabella molto lunga può estendersi su più colonne, cornici o pagine. Potete usare intestazioni o piè di pagina per ripetere le informazioni all’inizio o alla fine di ogni suddivisione della tabella.

Potete aggiungere righe di intestazione o piè di pagina quando create la tabella; potete anche usare la finestra di dialogo Opzioni tabella per aggiungere righe di intestazione e piè di pagina e modificarne l’aspetto. Potete convertire righe del corpo in righe di intestazione o piè di pagina.

Aggiungere intestazioni e piè di pagina delle tabelle
Righe di intestazione ripetute in ogni cornice

Nota:

Per ottenere numeri sequenziali per le tabelle, ad esempio Tabella 1A, Tabella 1B e così via, aggiungete una variabile all’intestazione o al piè di pagina della tabella. Consultate Creare didascalie continue per figure e tabelle.

  1. Selezionate le righe all’inizio della tabella per creare intestazioni o alla fine della tabella per creare piè di pagina.
  2. Scegliete Tabella > Converti righe > In intestazione o In piè di pagina.
  1. Portate il cursore nella tabella e scegliete Tabella > Opzioni tabella > Intestazioni e piè di pagina.
  2. Specificate il numero di righe di intestazione o piè di pagina. Potete aggiungere righe vuote all’inizio o alla fine della tabella.
  3. Specificate se le informazioni dell’intestazione o del piè di pagina devono comparire in ogni colonna di testo (se le cornici contengono più di una colonna), una volta per cornice o solo una volta per pagina.
  4. Selezionate Ignora prima se non volete che le informazioni dell’intestazione compaiano nella prima riga della tabella. Selezionate Ignora ultima se non volete che le informazioni del piè di pagina compaiano nell’ultima riga della tabella.

    L’opzione Ignora prima è particolarmente utile per intestazioni o piè di pagina di tipo “Continua”. Ad esempio, per una tabella che si estende su più pagine, il testo intestazione può essere “Tabella 2 (continua)”. Poiché un testo simile non deve essere visibile all’inizio della tabella, selezionate Ignora prima e nella prima riga della tabella digitate semplicemente Tabella 2.

  5. Fate clic su OK.

È possibile eseguire diverse operazioni per creare righe e colonne simili o per duplicarle.

In particolare, potete eseguire le seguenti operazioni per le righe e colonne di una tabella:

  • Trascinate le righe e colonne di una tabella per spostarle nella stessa tabella.
  • Duplicate righe e colonne.
  • Incollate righe e colonne prima o dopo un’altra riga o colonna.
  • Copiate il contenuto di una riga in una colonna o viceversa.

Trascinare e duplicare righe o colonne

Potete spostare le righe e colonne nella stessa tabella. Per trascinare e duplicare righe o colonne, effettuate le seguenti operazioni.

  1. Selezionate la riga o colonna da trascinare su un’altra riga o colonna. Accertatevi che sia selezionata l’intera riga o colonna. Non è possibile trascinare le righe o colonne parzialmente selezionate.

  2. Passate il cursore del mouse sulle righe selezionate: un cursore indica che la selezione può essere spostata.

  3. La riga può essere trascinata e rilasciata nella nuova posizione. Potete scambiare colonne e righe. Una riga trascinata può essere rilasciata solo come riga, e una colonna solo come colonna.

    Trascinare righe e colonne
    Trascinare righe e colonne

    In questo caso, quando si sposta una riga da una posizione a un’altra, il numero totale di righe della tabella resta invariato.

    Nota:

    il trascinamento di righe e colonne è consentito solo all’interno di una stessa tabella.

  4. Per duplicare una riga o colonna, selezionate una riga o colonna, quindi tenete premuto il tasto Alt (Windows) o Opzione (Mac OS). È possibile trascinare più righe o colonne contigue.

  5. Trascinate la riga o colonna selezionata fino alla posizione desiderata. Il numero totale di righe o colonne della tabella aumenta di un numero pari alle righe o colonne selezionate e duplicate.

    Potete anche copiare il contenuto dalle righe di intestazione e di piè di pagina alle righe del corpo (premendo il tasto Alt/Opzione). Allo stesso modo, le righe del corpo possono anche essere duplicate e convertite in righe di piè di pagina o intestazione.

Le righe di intestazione possono essere trascinate solo nella sezione di intestazione (e solo se sono presenti più righe di intestazione), a meno che non si tenga premuto il tasto Alt/Opzione per duplicarle. Le righe del corpo della tabella non possono essere rilasciate nella sezione di intestazione, a meno che non si tenga premuto il tasto Alt/Opzione per duplicarle.

Copiare righe o colonne e incollarle prima o dopo

Potete copiare e incollare le righe di una tabella prima o dopo una riga selezionata. Con il flusso di lavoro Incolla prima/dopo, potete incollare le righe o colonne copiate anche in un’altra tabella.

  1. Selezionate una riga o colonna.

  2. Selezionate la colonna o riga.

  3. Scegliete Tabella > Incolla prima/Incolla dopo.

  1. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Portate il cursore nella riga di intestazione o piè di pagina e scegliete Tabella > Converti righe > In corpo.

    • Scegliete Tabella > Opzioni tabella > Intestazioni e piè di pagina e poi specificate un numero diverso di righe di intestazione o piè di pagina.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online