Gli indici

Potete creare un semplice indice per parole chiave o una guida esauriente e dettagliata al contenuto del libro. È possibile creare un solo indice per documento o libro. La prima operazione da svolgere per creare un indice è inserire gli indicatori indice nel testo. Ogni indicatore viene associato a una parola, detta argomento, che dovrà comparire nell’indice.

Quando l’indice viene generato, ogni argomento viene riportato insieme alla pagina su cui appare. Gli argomenti sono in ordine alfabetico e di solito compaiono sotto intestazioni di sezione (A, B, C e così via). Una voce indice è composta da un argomento (il termine che i lettori cercheranno) associato a un riferimento a una o più pagine (numero o intervallo di pagine) o a un rimando. Un rimando, preceduto da “Vedere” o “Vedere anche”, indica ai lettori altre voci dell’indice invece di un numero di pagina.

Componenti dell’indice
Componenti dell’indice

A. Titolo B. Intestazione sezione C. Voce indice D. Voce secondaria E. Argomento F. Numero di pagina G. Rimando 

Suggerimenti sulla creazione di un indice

Un indice completo e ben impostato facilita l’accesso alle informazioni del documento. Seguite le istruzioni riportate di seguito:

  • Stabilite l’aspetto da conferire all’indice, decidendo quanti livelli avrà, se conterrà rimandi ad altri argomenti, se si tratterà di un semplice indice per parole chiave o di un indice più complesso con rimandi ad argomenti correlati e un elenco di termini equivalenti.

  • Cercate di prevedere i vari modi in cui diversi lettori potrebbero ricercare la stessa informazione. Ad esempio, un lettore potrebbe cercare informazioni sugli animali alla voce belve, un altro alla voce animali o fauna.

  • Aggiungete le voci indice quando il contenuto del documento è pressoché definitivo. Se vengono cancellate parti estese di testo, alcune voci indice potrebbero andare perse.

  • Un indice ben impostato presenta argomenti uniformi. Tra i problemi più comuni di un indice, vi è l’uso misto di maiuscole e minuscole (gatti e Gatti) e delle forme singolari e plurali (gatto e gatti). Usate un elenco di argomenti per garantire l’uniformità dei termini.

  • Controllate l’indice più volte prima di generare la versione finale. Verificate che non vi siano voci doppie, raggruppamenti tematici poco efficaci, errori di ortografia e incongruenze nell’uso di maiuscole e terminologia (ad esempio, Ghepardo, ghepardo e ghepardi verrebbero considerate come voci distinte).

Flusso di lavoro per la creazione di un indice

Per creare un indice, seguite questa procedura di base:

1. Create un elenco di argomenti (facoltativo).

Un elenco di argomenti consente di garantire la coerenza tra le voci indice. Consultate Creare un elenco di argomenti per un indice.

2. Aggiungete gli indicatori indice.

Inserite gli indicatori nelle pagine del documento a cui dovranno fare riferimento le diverse voci indice. Consultate Aggiungere voci indice.

3. Generate l’indice.

Quando generate l’indice viene creata una serie di voci per gli indicatori con i relativi numeri di pagina. Consultate Generare un indice.

4. Inserite il brano dell’indice.

Usate il cursore di testo carico per inserire l’indice all’interno di una cornice di testo. Nella maggior parte dei casi l’indice inizia su una nuova pagina. Dopo aver inserito l’indice nella cornice, potete formattare le pagine e l’indice stesso.

Prima della pubblicazione forse dovrete ripetere questi passaggi varie volte per perfezionare l’indice.

Panoramica del pannello Indice

Potete creare, modificare e visualizzare in anteprima l’indice usando il pannello Indice (Finestra > Testo e tabelle > Indice). Il pannello dispone di due modalità: Riferimento e Argomento. In modalità Riferimento, l’area di anteprima visualizza tutte le voci indice del documento o del libro corrente; in modalità Argomento visualizza solo gli argomenti, non i numeri di pagina o i rimandi. La modalità Argomento viene principalmente usata per creare la struttura dell’indice, mentre la modalità Riferimento viene usata per aggiungere le voci.

In modalità Riferimento, le voci indice compaiono in ordine alfabetico e suddivise in sezioni per lettera. I triangoli accanto alle voci consentono di espandere o comprimere le voci per visualizzare voci secondarie, numeri di pagina e rimandi.

I seguenti codici compaiono al posto dei numeri di pagina per indicare voci che potrebbero non essere incluse nell’indice generato. Se necessario, per visualizzare i codici scegliete Anteprima aggiornamento nel pannello Indice .

TM

Indica le voci indice sul tavolo di montaggio. Queste voci non compariranno nell’indice generato.

LN

Indica le voci indice su un livello nascosto. Quando generate un Indice, potete scegliere se includere anche le voci indice presenti su livelli nascosti.

TN

Indica che le voci indice sono nascoste. Le voci indice nascoste non vengono incluse nell’indice.

NP

Indica le voci indice nel testo non inserito. Quando vengono incluse nell’indice generato, queste voci compaiono senza numeri di pagina.

Mastro

Indica le voci indice su una pagina mastro. Queste voci non compariranno nell’indice generato.

Fate clic sul triangolo per espandere o comprimere una singola voce. Per espandere o comprimere tutte le sottovoci di una voce, fate clic sul triangolo tenendo premuto il tasto Alt (Windows) o Opzione (Mac OS). Per espandere o comprimere tutte le voci, fate clic sul triangolo tenendo premuto il tasto Ctrl (Windows) o Comando (Mac OS).


Nota:

Scegliete Anteprima aggiornamento dal menu del pannello Indice per aggiornare l’area di anteprima. Questa opzione è particolarmente utile se avete apportato modifiche estese o se avete spostato gli indicatori indice nella finestra del documento.

Creare un elenco di argomenti per un indice

Potete creare o importare un elenco di argomenti da usare come punto di partenza per creare le voci indice. In seguito, quando aggiungete voci all’indice, potete selezionare argomenti dall’elenco invece di digitarli ogni volta per garantire che le informazioni siano indicizzate in modo uniforme in tutto il documento o libro.

Potete creare e modificare un elenco di argomenti usando il pannello Indice in modalità Argomento. Tenete presente che la modalità Argomento visualizza solo gli argomenti: per visualizzare in anteprima le voci indice con i rispettivi numeri di pagina e rimandi, usate la modalità Riferimento.

Pannelli Indice
Pannello Indice in modalità Riferimento (a sinistra) e in modalità Argomento (a destra)

Gli argomenti dell’elenco compaiono anche nella finestra di dialogo Nuovo numero di pagina. Per creare una voce indice è sufficiente selezionare un argomento e poi associarlo a una pagina o a un rimando. Gli argomenti inutilizzati, a cui non sono associate pagine o rimandi, vengono esclusi durante la creazione dell’indice.

Non è obbligatorio creare un elenco di argomenti prima di aggiungere le voci indice: ogni volta che create una voce indice, il relativo argomento viene aggiunto automaticamente all’elenco per uso futuro.

Nota:

Per impostazione predefinita, gli argomenti che aggiungete all’elenco Argomenti non compaiono nell’elenco Riferimento, contenente solo gli argomenti associati a una pagina. Per visualizzare gli argomenti nell’elenco Riferimento, scegliete Mostra argomenti non utilizzati dal menu del pannello Indice in modalità Riferimento.

Aggiungere argomenti all’elenco di argomenti

  1. Scegliete Finestra > Testo e tabelle > Indice per visualizzare il pannello Indice.

  2. Selezionate Argomento.

  3. Scegliete Nuovo argomento nel menu del pannello Indice o fate clic sull’icona Crea una nuova voce indice in fondo al pannello.

  4. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Nella prima casella Livelli argomento, digitate il nome dell’argomento (ad esempio animali). Per creare una voce secondaria, digitate un nome (cani) nella seconda casella. In questo esempio, la voce “cani” è rientrata sotto l’argomento “animali”. Per creare un’ulteriore voce secondaria, digitate un altro nome (cocker spaniel) nella terza casella e così via.

    • Selezionate un argomento già esistente. Immettete voci secondarie nella seconda, terza e quarta casella.

  5. Fate clic su Aggiungi per aggiungere l’argomento, che ora verrà visualizzato sia nella finestra Nuovo argomento sia nel pannello Indice.

  6. Dopo avere aggiunto tutti gli argomenti desiderati, fate clic su OK.

Nota:

Per eliminare un argomento che avete appena aggiunto, selezionatelo nel pannello Indice e fate clic sul pulsante Elimina la voce selezionata.

Importare gli argomenti da un altro documento InDesign

  1. Scegliete Importa argomenti nel menu del pannello Indice.

  2. Selezionate il documento contenente gli argomenti dell’indice da importare e fate clic su Apri.

Modificare una voce indice

Per modificare le voci prima o dopo aver generato l’indice, usate il pannello Indice. Le modifiche apportate alle voci nel pannello Indice vengono riportate nel prossimo indice generato; le modifiche apportate invece al brano dell’indice generato andranno perdute se l’indice viene nuovamente generato.

  1. Aprite un documento che contiene gli argomenti dell’indice.
  2. Nel pannello Indice, selezionate Argomento.

  3. Nell’area di anteprima, fate doppio clic su un argomento da modificare.
  4. Modificate l’argomento come desiderate e fate clic su OK.

Aggiungere voci indice

Per creare le voci indice, usate il pannello Indice in modalità Riferimento. Una voce indice è composta da due parti: un argomento e un riferimento. Gli argomenti possono essere definiti in anticipo usando un elenco di argomenti. I riferimenti sono numeri di pagina o rimandi ad altri argomenti.

Pannello Indice in modalità Riferimento
Pannello Indice in modalità Riferimento

A. Voce B. Voce secondaria C. Numero di pagina D. Rimando 

Un indicatore indice viene aggiunto all’inizio del testo selezionato o in corrispondenza del cursore. Per visualizzare gli indicatori indice, scegliete Testo > Mostra caratteri nascosti.

Aggiungere una voce indice

  1. Selezionate lo strumento testo  e collocate il cursore nel punto in cui volete inserire l’indicatore indice o selezionate nel documento il testo da usare come base per il riferimento dell’indice.

    Se il testo selezionato contiene elementi grafici agganciati o caratteri speciali, alcuni caratteri (ad esempio gli indicatori indice e la grafica agganciata) vengono esclusi nella casella Livelli argomento. Altri caratteri, ad esempio le lineette e i simboli di copyright, vengono convertiti in metacaratteri (ad esempio ^_ o ^2).

  2. Scegliete Finestra > Testo e tabelle > Indice per visualizzare il pannello Indice.

  3. Selezionate Riferimento.

    Nota:

    Se le voci aggiunte all’elenco Argomenti non vengono visualizzate in Riferimento, scegliete Visualizza argomenti non utilizzati dal menu del pannello Indice. Potete utilizzare questi argomenti durante l’aggiunta delle voci.

  4. Per visualizzare le voci indice provenienti da qualsiasi documento aperto di un file libro, selezionate Libro.

  5. Scegliete Nuovo numero di pagina nel menu del pannello Indice. Se questo comando non è visualizzato, verificate che sia selezionata la modalità Riferimento e che il cursore testo si trovi nel testo o che del testo sia selezionato.

  6. Per aggiungere del testo alla casella Livelli argomento, effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per creare una voce indice semplice (ad esempio cani), digitate la voce nella prima casella Livelli argomento. Il testo eventualmente selezionato viene visualizzato nella casella.

    • Per creare una voce con voci secondarie, digitate il nome principale (ad esempio animali) nella prima casella Livelli argomento e le voci secondarie (cani e cocker spaniel) nelle caselle successive. Se necessario, usate le frecce verso l’alto o il basso per scambiare di posto due elementi.

    Casella Livelli argomento
    Voce indice nella casella Livelli argomento (a sinistra) e aspetto finale nell’indice (a destra)

    • Fate doppio clic su un argomento nella casella di riepilogo in fondo alla finestra di dialogo. Se richiesto, digitate il testo desiderato nella casella di ricerca e utilizzate le frecce avanti e indietro per cercare tra le voci indice.
  7. Per modificare l’ordine di una voce nell’indice finale, usate le caselle Ordina per. Ad esempio, per ordinare l’argomento De Amicis sotto la A (invece della D), digitate Amicis nella casella Ordina per e De Amicis nella casella Livelli argomento.

    Potete anche impostare l’ordinamento di numeri, simboli e lingue e modificare le informazioni per l’ordine dei caratteri cinesi. Consultate Modificare l’ordinamento degli indici.

  8. Specificate il tipo di voce indice:
    • Per creare voci indice con un numero di pagina o un intervallo di pagine (ad esempio cani 82–87), scegliete la relativa opzione dal menu a comparsa Tipo. Consultate Opzioni per gli intervalli di pagine negli indici.

    • Per creare una voce indice senza numero di pagina, scegliete Elimina intervallo pagine dal menu Tipo. Anche se non compare nell’indice, il numero di pagina è presente tra parentesi nel pannello Indice.

    • Per creare una voce indice che rimanda a un’altra voce, selezionate una delle opzioni per i rimandi (ad esempio Vedere o Vedere anche) dal menu a comparsa Tipo e immettete il nome della voce nella casella di testo Riferimento oppure trascinate la voce esistente dall’elenco in fondo alla casella Riferimento. Potete inoltre personalizzare i termini Vedere e Vedere anche visualizzati nelle voci di rimando selezionando Rimando personalizzato dal menu a comparsa Tipo. Consultate Aggiungere rimandi “Vedere” o “Vedere anche” in un indice.

  9. Per evidenziare una voce indice specifica, selezionate Cambia stile per numero, quindi specificate uno stile di carattere.

  10. Per aggiungere una voce all’indice, effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Fate clic su Aggiungi per aggiungere la voce corrente e lasciare aperta la finestra di dialogo per altre voci.

    • Fate clic su Aggiungi tutti per individuare tutte le occorrenze del testo selezionato nella finestra del documento e creare un indicatore indice per ognuna di esse. L’opzione Aggiungi tutti è disponibile solo se nel documento è selezionato del testo.

    • Fate clic su OK per aggiungere la voce indice e chiudere la finestra di dialogo.

    Nota:

    le voci inserite con Aggiungi non possono essere eliminate facendo clic su Annulla. Usate il comando Annulla per rimuovere queste voci.

  11. Per chiudere la finestra di dialogo, fate clic su OK o Fine.

Inserire rapidamente nell’indice una parola, una frase o un elenco

Le scelte rapide da tastiera consentono di creare rapidamente voci indice per singole parole e frasi oppure elenchi di parole o frasi. Adobe InDesign riconosce due tipi di scelte rapide da tastiera: uno per le voci indice standard e l’altro per i nomi propri. La scelta rapida per i nomi propri consente di creare voci indice invertendo l’ordine in cui è scritto il nome completo in modo da poterlo ordinare alfabeticamente in base al cognome. In questo modo, se il nome precede il cognome, l’ordinamento nell’indice avviene in base al cognome. Ad esempio, il nome Anna Maria Rossi compare nell’indice come Rossi, Anna Maria.

Per creare un elenco per un indice, separate le voci dell’elenco mediante uno dei caratteri seguenti: ritorno a capo, ritorno a capo forzato (Maiusc + Invio o A-capo), tabulazione, tabulazione di rientro a destra (Maiusc + Tab), punto e virgola oppure virgola. La scelta rapida da tastiera per le voci di indice aggiunge un indicatore davanti alle singole voci e inserisce tutte le voci all’interno dell’indice.

  1. Nella finestra del documento, selezionate la parola o le parole da inserire nell’indice.
  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per i termini o le espressioni standard, premete Maiusc+Alt+Ctrl+ò (Windows) o Maiusc+Opzione+Comando+ò (Mac OS).

    • Per i nomi propri da elencare nell’indice in base al cognome, premete Maiusc+Alt+Ctrl+à (Windows) o Maiusc+Opzione+Comando+à (Mac OS).

      All’inizio della selezione o dei singoli elementi selezionati, viene aggiunto un indicatore indice con le impostazioni predefinite.

    Nota:

    Per inserire nell’indice i cognomi doppi o i nomi preceduti da un titolo, includete uno o più spazi unificatori tra le parole. Ad esempio, per ordinare all’interno dell’indice Anna Maria Rossi Stuart in base a Rossi anziché Stuart, inserite uno spazio unificatore tra Rossi e Stuart. (Per inserire uno spazio unificatore, scegliete Tipo > Inserisci spazio bianco > Spazio unificatore.)

    Quando selezionate termini come kanji per cui è richiesto un yomi e impostate l’indicatore mediante un comando rapido, la finestra di dialogo Nuovo numero di pagina viene aperta automaticamente se lo yomi non è stato inserito e il termine selezionato viene visualizzato nella finestra di dialogo Livelli argomento. Inserite lo yomi che corrisponde al testo inserito nella casella Livelli argomento della casella di testo Yomi. Quando su varie pagine viene visualizzata la stessa voce indice, potete modificare lo yomi per tutte le voci indice in un unico passaggio. Per modificare solo la voce indice selezionata, selezionate il numero di pagina nel pannello Indice e nelle Opzioni numero di pagina dal menu del pannello Indice.

Creare una nuova voce indice da una voce esistente

Spesso un soggetto che aggiungete all’indice compare più volte in un documento o in un libro. In questo caso potete creare più voci indice basate su altre voci già esistenti per garantire l’uniformità.

  1. Nella finestra del documento, con lo strumento testo fate clic o selezionate il testo nel punto in cui volete inserire l’indicatore indice.
  2. Nel pannello Indice, selezionate Riferimento e scorrete l’anteprima fino alla voce da copiare.

  3. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per inserire un indicatore indice dove si trova il cursore o all’inizio della selezione, trascinate la voce sul pulsante Nuova voce .

    • Selezionate una voce nell’area di anteprima del pannello e fate clic sul pulsante Nuovo tenendo premuto il tasto Alt (Windows) o Opzione (Mac OS). Si apre la finestra Nuovo numero di pagina, con informazioni sulla voce selezionata. Apportate le modifiche necessarie e fate clic su Aggiungi o OK.

In alternativa, potete creare un elenco di argomenti e poi selezionarli dall’elenco mentre create le voci indice.

Inserire automaticamente nell’indice ogni occorrenza di una parola

L’opzione Aggiungi tutti consente di indicizzare tutte le occorrenze di un determinato termine nel documento o nel libro. Quando fate clic su Aggiungi tutti, viene creato un indicatore indice per ogni occorrenza della parola selezionata nel documento, non del testo specificato nella finestra di dialogo. In seguito potete eliminare le voci che rimandano alle informazioni meno significative.

Nella ricerca del testo selezionato, InDesign considera solo le parole intere e tiene conto delle maiuscole. Se ad esempio è selezionato ghepardo, le parole ghepardi e Ghepardo non compariranno nell’indice.

  1. Nella finestra del documento, selezionate il testo da cercare.
  2. Nel pannello Indice, selezionate Riferimento.

  3. Per creare voci indice per tutti i documenti del libro aperti, selezionate Libro.

  4. Scegliete Nuovo numero di pagina nel menu del pannello Indice.

  5. Scegliete Aggiungi tutti. Viene aggiunto un indicatore indice a ogni corrispondenza del testo selezionato, anche se il testo è già stato indicizzato; è quindi possibile che vengano create più voci per una stessa parola o frase.

Modificare una voce indice

Per modificare un argomento (ad esempio, rinominarlo o applicare un nuovo ordinamento) e aggiornare automaticamente tutte le voci che lo usano, usate il pannello Indice in modalità Argomento. Per modificare una voce alla volta, usate invece la modalità Riferimento. In modalità Riferimento potete anche aggiungere rimandi o individuare l’indicatore indice associato a un numero di pagina.

  1. Aprite il documento contenente le voci indice.
  2. Nel pannello Indice, effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Selezionate Argomento per modificare un argomento e aggiornare automaticamente tutte le voci che lo usano.

    • Selezionate Riferimento per modificare una singola voce.

  3. Nell’area di anteprima, selezionate una voce o un numero di pagina. Per selezionare un numero di pagina, selezionate la relativa icona al di sotto della voce.
  4. Fate doppio clic su una voce o su un numero di pagina da modificare.
  5. Modificate la voce e fate clic su OK.

Opzioni per gli intervalli di pagine negli indici

Potete creare voci indice che riportano un intervallo di pagine (ad esempio cani 82–87), anziché un solo numero di pagina. Il menu a comparsa Tipo, nella finestra di dialogo Nuovo numero di pagina, prevede le seguenti opzioni per gli intervalli di pagine:

Pagina corrente

L’intervallo di pagine non si estende oltre la pagina corrente.

Fino alla successiva modifica dello stile

L’intervallo di pagine va dall’indicatore indice al cambiamento dello stile di paragrafo.

Fino al successivo utilizzo dello stile

L’intervallo di pagine va dall’indicatore indice alla pagina in cui si trova la successiva occorrenza dello stile di paragrafo specificato nel relativo menu a comparsa.

Fino a fine brano

L’intervallo di pagine va dall’indicatore indice alla fine della sequenza di cornici concatenate in cui scorre il testo.

Fino a fine documento

L’intervallo di pagine va dall’indicatore indice alla fine del documento.

Fino a fine sezione

L’intervallo di pagine va dall’indicatore indice alla fine della sezione, impostata nel pannello Pagina. Consultate Opzioni di numerazione documento.

Per i successivi n. paragrafi

L’intervallo di pagine va dall’indicatore indice alla fine del numero di paragrafi specificato nella relativa casella o fino alla fine di tutti i paragrafi esistenti.

Per le successive n. pagine

L’intervallo di pagine va dall’indicatore indice alla fine del numero di pagine specificato nella relativa casella o fino alla fine di tutte le pagine esistenti.

Elimina intervallo pagine

Disattiva l’intervallo di pagine.

Aggiungere rimandi “Vedere” o “Vedere anche” in un indice

I rimandi sono voci indice che fanno riferimento a voci correlate invece che a un numero di pagina. Per creare rimandi, usate il pannello Indice. I rimandi possono avere varie funzioni in un indice:

  • Associare termini comuni con i termini equivalenti usati nel vostro documento o libro. Ad esempio, Fauna. Vedere Animali. Le voci con rimandi di questo tipo non contengono riferimenti a numeri di pagina: indicano semplicemente termini equivalenti che sono indicizzati in modo più esauriente.

  • Indicare altre voci correlate a un argomento, ma non equivalenti. Ad esempio, Gatti. Vedere anche Felini. In questo caso, la voce indice con il rimando contiene anche numeri di pagina e/o voci secondarie direttamente correlate all’argomento della voce.

Due tipi di rimandi
Due tipi di rimandi

A.Rimando a informazioni correlate (consultate anche)B.Rimando a un termine equivalente (consultate)

Quando create un rimando in InDesign, potete anche selezionare un prefisso per il rimando. “Vedere” e “Vedere anche” sono testo statico. Quando scegliete “Vedere [anche]”, InDesign assegna automaticamente il prefisso corretto al rimando ogni volta che viene generato l’indice:

  • Alle voci con numeri di pagina e/o voci secondarie viene assegnato il prefisso “Vedere anche”.

  • Alle voci senza numeri di pagina o voci secondarie viene assegnato il prefisso “Vedere”.

L’uso dell’opzione “Vedere [anche]” evita di dover aggiornare manualmente i rimandi quando il contenuto dell’indice cambia.

  1. Scegliete Finestra > Testo e tabelle > Indice.

  2. Selezionate Riferimento.

  3. (Facoltativo) Selezionate Libro per visualizzare le voci indice di qualsiasi documento aperto di un file libro.
  4. Scegliete Nuovo numero di pagina nel menu del pannello Indice.

  5. Immettete uno o più argomenti nelle caselle Livelli argomento.
  6. Scegliete un prefisso per il rimando (come Vedere anche) nella parte inferiore del menu Testo.

  7. Digitate un argomento nella casella Riferimento o trascinate un argomento esistente dall’elenco degli argomenti in fondo al pannello.

  8. Fate clic su Aggiungi per aggiungere il rimando all’indice.

I rimandi compaiono nel pannello Indice e nell’indice generato, ma non sono associati a indicatori indice nel documento.

I rimandi con “Vedere [anche]” compaiono come “Vedere [anche]” nel pannello Indice, ma nel brano indice generato comparirà il prefisso corretto.

Generare un indice

Dopo avere aggiunto le voci indice e averle visualizzate in anteprima nel pannello Indice, potete generare il brano indice da inserire nel documento per la pubblicazione.

Un brano indice può essere visualizzato come documento a parte o in un documento esistente. Quando generate un brano indice, InDesign compila le voci indice e aggiorna i numeri di pagina in tutto il documento o libro. Se però aggiungete o eliminate voci indice o aggiornate la numerazione del documento sarà necessario rigenerare l’indice per aggiornarlo.

Se un indicatore indice si trova in testo non completamente inserito quando generate l’indice, un messaggio vi chiede se desiderate inserirlo. Se fate clic su Sì, la voce compare nell’indice senza numero di pagina. Se un marcatore di indice viene visualizzato in un testo condizionale nascosto, la voce viene esclusa dall’indice.

  1. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per creare un indice per un singolo documento, potete aggiungere una pagina alla fine del documento.

    • Per creare un indice per più documenti di un libro, create o aprite il documento da usare per l’indice e accertatevi che sia incluso nel libro.

  2. Scegliete Genera indice dal menu del pannello Indice. Specificate le impostazioni per le seguenti opzioni:
    • In Titolo, digitate il testo da visualizzare in testa all’indice. Per formattare il titolo, scegliete uno stile dal menu a comparsa Stile.

    • Selezionate Sostituisci indice esistente per aggiornare un indice già esistente. Questa opzione non è selezionabile se non è stato ancora generato alcun indice. Se deselezionate questa opzione, potete creare più indici.

    • Selezionate Includi documenti del libro per creare un unico indice per tutti i documenti e rinumerare le pagine del libro. Per generare un indice solo per il documento attivo, deselezionate questa opzione.

    • Per includere nell’indice gli indicatori dei livelli nascosti, selezionate Includi voci in livelli nascosti.

    • Per visualizzare ulteriori opzioni, fate clic su Più opzioni

  3. Fate clic su OK. Se l’opzione Sostituisci indice esistente è deselezionata, appare l’icona di testo caricato. Inserite il brano indice come un qualsiasi altro tipo di testo.

Nota:

Le modifiche apportate all’interno del brano indice vanno perse quando rigenerate l’indice. Per ottenere risultati ottimali, modificate l’indice nel pannello Indice e quindi rigeneratelo.

Opzioni di formattazione degli indici

Quando fate clic su Più opzioni nella finestra di dialogo Genera indice, vengono visualizzate le opzioni di formattazione per l’indice generato. InDesign offre una serie di stili di paragrafo e di carattere con cui formattare l’indice generato; potete inoltre creare e selezionare degli stili personalizzati. Dopo aver generato l’indice, potete modificare questi stili nei pannelli Stili di paragrafo e Stili di carattere.

Indice con voci nidificate
Indice con voci nidificate

A. Titolo B. Intestazione sezione C. Voce di livello 1 D. Voce secondaria di livello 2 E. Argomento F. Rimando 

Nota:

Per sostituire i separatori di voci (ad esempio i valori di Voce seguita da o Sottovoci separate da), selezionate il separatore esistente e immettete o scegliete il carattere sostitutivo.

Verticale o Orizzontale

Selezionate Verticale per formattare l’indice con lo stile predefinito in cui le voci secondarie compaiono sotto le voci principali come singoli paragrafi rientrati. Selezionate Orizzontale per far comparire tutti i livelli di una voce in un unico paragrafo. L’opzione Sottovoci separate da consente di scegliere il carattere che separerà le voci.

Includi intestazioni sezioni indice

Selezionate questa opzione per includere la lettera dell’alfabeto corrispondente (A, B, C e così via) all’inizio di ogni sezione.

Includi sezioni indice vuote

Selezionate questa opzione per generare delle intestazioni di sezione per tutte le lettere dell’alfabeto, anche quelle senza alcuna voce di primo livello.

Stile livello

Per ciascun livello dell’indice, scegliete uno stile di paragrafo da applicare alle relative voci. Dopo aver generato l’indice, potete modificare questi stili nel pannello Stili di paragrafo.

Intestazione sezione

Selezionate uno stile di paragrafo da applicare alle intestazioni di sezione (A, B, C e così via).

Numero pagina

Selezionate uno stile di carattere per i numeri di pagina dell’indice generato. Questa impostazione non ha effetto sulle voci indice formattate con l’opzione Cambia stile per numero.

Nota:

Per aggiungere un prefisso ai numeri di pagina dell’indice, ad esempio B-1 o II-1, consultate Definire la numerazione di sezioni.

Rimando

Selezionate uno stile di carattere per i prefissi dei rimandi (come Vedere e Vedere anche) nell’indice generato.

Argomento con rimando

Selezionate uno stile di carattere per l’argomento a cui si fa riferimento (ad esempio Belve in Vedere anche Belve) nell’indice generato.

Voce seguita da

Digitate o selezionate un carattere speciale per separare la voce dal numero di pagina (ad esempio Animali  38). L’impostazione predefinita è due spazi. Per determinare la formattazione di questo carattere, modificate il relativo Stile livello o selezionatene un altro.

Pagine separate da

Digitate o selezionate un carattere speciale per separare due numeri o intervalli di pagine. L’impostazione predefinita è una virgola seguita da uno spazio.

Sottovoci separate da

Se avete selezionato Orizzontale, digitate o selezionate un carattere speciale per separare le voci dalle voci secondarie. Se avete selezionato Verticale, questa impostazione determina come separare due riferimenti di una singola voce.

Rimando preceduto da

Digitate o selezionate un carattere speciale che apparirà tra un riferimento e un rimando, ad esempio Animali. Vedere anche Belve. L’impostazione predefinita è un punto seguito da uno spazio. Per determinare la formattazione di questo carattere, selezionate o modificate il corrispondente stile livello.

Serie di pagine

Digitate o selezionate un carattere speciale per separare il primo e l’ultimo numero di un intervallo (ad esempio Animali 38-43). L’impostazione predefinita è un trattino. Per determinare la formattazione di questo carattere, selezionate o modificate lo stile del numero di pagina.

Fine della voce

Digitate o selezionate un carattere speciale da visualizzare alla fine della voce. Se avete selezionato Orizzontale, il carattere viene visualizzato alla fine dell’ultimo rimando. Per impostazione predefinita, non viene aggiunto alcun carattere.

Modificare l’ordinamento degli indici

È possibile modificare l’ordinamento di lingue e simboli. Questa possibilità è particolarmente utile per il greco, il cirillico e per le lingue asiatiche. È inoltre utile per modificare la posizione dei simboli nell’indice. Ad esempio, se i simboli devono essere riportati alla fine, spostate la categoria Simboli in fondo all’elenco.

La modifica dell’ordinamento viene applicata all’ordinamento nel pannello Indice e ai brani indice generati successivamente. È possibile creare più indici con diversi ordinamenti. Ad esempio, potete generare un indice in tedesco, cambiare l’ordinamento e quindi generare un indice separato in svedese. Assicuratevi tuttavia che l’opzione Sostituisci indice esistente non sia selezionata quando generate l’indice.

  1. Scegliete Opzioni ordinamento dal menu del pannello Indice.

  2. Verificate che gli elementi da ordinare siano selezionati.
  3. Per determinare il tipo di lingua usato, fate clic sull’elemento sotto Tipo intestazione e scegliete una voce dal menu.

    Ad esempio, per il cirillico scegliete Russo, Bielorusso, Bulgaro o Ucraino. Per il cinese, scegliete Pinyin (in genere usato per il cinese semplificato) o Tratti (per il cinese tradizionale).

  4. Per modificare l’ordinamento di una lingua o dei simboli, selezionatela nell’elenco, quindi fate clic sui pulsanti Su e Giù in fondo all’elenco.

    Gli elementi più in alto nell’elenco sono ordinati prima di quelli più in basso. I caratteri delle lingue che non sono inclusi nella finestra Opzioni ordinamento vengono ordinati come simboli. Ad esempio, se un documento contiene del testo in greco ma non includete Greco tra le Opzioni ordinamento, il testo in greco inserito nell’indice apparirà sotto Simboli.

Ordinamento per gli indici in giapponese e coreano

Quando create voci indice per le lingue asiatiche, tenete presente quanto segue:

  • Le regole di ordinamento per le lingue asiatiche dipendono dalle rispettive regole tipografiche.

  • Quando create un indice per testo giapponese, lo yomi delle voci indice nella casella Livelli argomento deve essere inserito nella casella Yomi con hiragana e katakana a larghezza intera. Non è necessario inserire lo yomi per hiragana a larghezza piena, katakana, caratteri alfanumerici, alcuni simboli, caratteri alfanumerici a mezza larghezza e voci indice con solamente simboli nella casella Yomi. Le voci inserite nella casella Livelli argomento vengono ordinate. In alcuni casi, quando una voce contiene simboli a larghezza intera e a mezza larghezza, l’ordinamento potrebbe dare risultati imprevisti. In questi casi occorre inserire uno yomi appropriato.

  • Non è possibile inserire nella casella Yomi katakana a mezza larghezza o kanji. È invece possibile inserire simboli a larghezza intera, come .

  • Viene fatta distinzione tra hiragana e katakana; hiragana compare prima di katakana. Viene inoltre fatta distinzione tra caratteri alfabetici maiuscoli e minuscoli; i caratteri maiuscoli sono elencati prima dei corrispondenti caratteri minuscoli.

  • Se gli stessi caratteri sono inseriti nella casella Livello argomento, vengono trattati come voci indice diverse se viene immesso un diverso yomi. Ad esempio se la voce indice per “Cat” è inserita come “Neko” in katakana, quindi nuovamente come “Neko” in hiragana, vengono generate due voci indice “Cat”. Questa funzione può essere utile per classificare uno stesso termine in due diversi argomenti indice. Ad esempio, se si inserisce il termine “The Cats” in un indice, si immette “Cats” nella casella Yomi e due voci indice vengono create senza alcuno yomi, il termine “The Cats” comparirà nelle sezioni T e C dell’indice.

  • Per l’ordinamento coreano, potete specificare Coreano consonante o Coreano consonante più vocale.

Ordinamento per gli indici in cinese

Potete determinare l’ordinamento dei caratteri cinesi in due luoghi: nella finestra di dialogo Opzioni ordinamento e nel capo Ordina per al momento di creare o modificare una voce indice.

Finestra di dialogo Opzioni ordinamento

Opzioni ordinamento nel pannello Indice consente di cambiare l’ordine e specificare se utilizzare Pinyin o Tratti.

Ordina per

Quando modificate o create una voce indice e digitate caratteri cinesi nei campi Livelli argomento, potete modificare le informazioni per l’ordinamento cinese.

Per Pinyin, se più parole dispongono dello stesso Pinyin, l’ordinamento sarà: (1) tono e (2) tratti in ordine crescente. Per Tratti, ogni carattere è ordinato per (1) numero di tratti, (2) primo tratto e (3) secondo tratto. Potete modificare le informazioni per l’ordinamento direttamente nel campo Ordina per; oppure, fate clic sulla freccia a destra di Ordina per per aprire la finestra di dialogo Voce Pinyin o Voce tratti. Modificate i campi e fate clic su OK. Ripetete questa procedura per ogni livello di argomento.

Gestire un indice

Dopo avere impostato l’indice e avere aggiunto gli indicatori indice al documento, potete gestire l’indice in molti modi diversi. Potete visualizzare tutte le voci indice in un libro, rimuovere dall’elenco Argomenti gli argomenti che non sono usati nell’elenco Riferimento, individuare voci negli elenchi Riferimento o Argomenti e rimuovere gli indicatori dal documento.

Visualizzare tutti gli argomenti dell’indice di un libro

Quando l’opzione Libro è selezionata, il pannello Indice mostra le voci dell’intero libro, non solo quelle del documento corrente.

  1. Aprite il file libro e tutti i relativi documenti.
  2. Selezionate Libro in alto nel pannello Indice.

Se altri utenti devono accedere ai documenti del libro durante la creazione dell’indice, potete creare un elenco mastro di argomenti in un documento separato e poi importare gli argomenti da questo elenco in ogni documento del libro. Tenete presente che, se l’elenco mastro cambia, dovrete importare nuovamente gli argomenti in ogni documento.

Nota:

Per visualizzare gli argomenti indice di tutti i documenti appartenenti a un libro, generate l’indice del libro includendo tutti i documenti. Così facendo non sarà necessario importare manualmente gli argomenti in ogni documento con il comando Importa argomenti del menu Indice.

Rimuovere gli argomenti non utilizzati dall’elenco degli argomenti

Dopo aver creato l’indice, potete eliminare gli argomenti che non sono stati inclusi nell’indice.

  1. Scegliete Finestra > Testo e tabelle > Indice per visualizzare il pannello Indice.

  2. Scegliete Rimuovi argomenti non utilizzati nel menu del pannello Indice. Tutti gli argomenti a cui non è associato alcun numero di pagina vengono eliminati.

Eliminare gli indicatori indice

  1. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Nel pannello Indice, selezionate la voce o l’argomento da eliminare. Fate clic sul pulsante Elimina la voce selezionata .

    Nota:

    Insieme alla voce selezionata vengono eliminate anche tutte le eventuali voci secondarie.

    • Nella finestra del documento, selezionate l’indicatore indice e premete il tasto Backspace o Ritorno unitario.

Nota:

Per visualizzare gli indicatori nella finestra del documento, scegliete Testo > Mostra caratteri nascosti.

Per trovare una voce nel pannello Indice

  1. Scegliete Mostra campo Trova nel menu del pannello Indice.

  2. Nella casella Trova, digitate il nome della voce da individuare e fate clic sulla freccia su o Freccia giù.

Individuare gli indicatori indice in un documento

  1. Scegliete Testo > Mostra caratteri nascosti per visualizzare gli indicatori indice nella finestra del documento.

  2. Nel pannello Indice, fate clic su Riferimento e selezionate la voce da individuare.

  3. Scegliete Vai a indicatore selezionato nel menu del pannello Indice. Il cursore testo si trova a destra dell’indicatore indice. Potete quindi premere Maiusc+Freccia sinistra per selezionare l’indicatore e tagliare, copiare o eliminare la selezione.

Voci indice in maiuscolo

Nella finestra di dialogo Assegna maiuscole potete impostare l’uso delle maiuscole/minuscole per tutte le voci indice, evitando di doverle modificare una per una. Se, ad esempio, avete inserito nell’indice alcune voci con l’iniziale minuscola (gatti) e altre con la maiuscola (Gatti), queste voci verranno considerate come due argomenti distinti. Potete risolvere il problema cambiando in maiuscola l’iniziale delle voci selezionate.

  1. Nell’area di anteprima del pannello Indice, selezionate una voce.
  2. Scegliete Assegna maiuscole nel menu del pannello Indice.

  3. Stabilite se usare la maiuscola solo per l’argomento selezionato, per l’argomento selezionato e tutte le voci secondarie, per tutti gli argomenti di Livello 1 o per tutti gli argomenti, quindi fate clic su OK.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online