La conversione della trasparenza

Se il documento o il disegno contengono trasparenza, generalmente prima dell’output è necessario che vengano sottoposti ad un processo denominato conversione della trasparenza. La conversione della trasparenza consente di dividere il disegno con trasparenza in aree vettoriali e rasterizzate. Più il disegno è complesso (con una combinazione di immagini, vettori, testo, tinte piatte, sovrastampa e così via), più risulteranno complessi la conversione della trasparenza e i suoi risultati.

La conversione della trasparenza potrebbe essere necessaria al momento della stampa, del salvataggio o dell’esportazione in altri formati che non supportano la trasparenza. Per mantenere la trasparenza senza la conversione al momento della creazione di file PDF, salvate il file come Adobe PDF 1.4 (Acrobat 5.0) o versioni successive.

È possibile specificare le impostazioni di conversione della trasparenza e quindi salvarle e applicarle come predefiniti di conversione della trasparenza. Gli oggetti trasparenti vengono convertiti in base alle impostazioni nel predefinito di conversione della trasparenza selezionato.

Nota:

non è possibile annullare la conversione della trasparenza dopo il salvataggio del file.

La grafica sovrapposta viene separata durante la conversione della trasparenza
La grafica sovrapposta viene separata durante la conversione della trasparenza.

Nota:

Per ulteriori informazioni su argomenti relativi alla trasparenza, vedete la pagina (disponibile solo in inglese) Print Service Provider Resources di Adobe Solutions Network (ASN) disponibile sul sito Web di Adobe.

I predefiniti di conversione della trasparenza

Se viene eseguita regolarmente la stampa o l’esportazione di documenti che contengono trasparenze, potete automatizzare il processo di conversione della trasparenza salvando le relative impostazioni in un predefinito di conversione della trasparenza. Potete quindi applicare tali impostazioni per l’output di stampa e per il salvataggio e l’esportazione di file nei formati PDF 1.3 (Acrobat 4.0), EPS e PostScript. Inoltre, in Illustrator potete anche applicarle al momento del salvataggio dei file in versioni precedenti di Illustrator o della copia negli Appunti, in Acrobat potete anche applicarle al momento dell’ottimizzazione di PDF.

Queste impostazioni controllano anche il modo in cui avviene la conversione della trasparenza quando si esegue l’esportazione in formati che non supportano la trasparenza.

Potete scegliere un predefinito di conversione della trasparenza nel pannello Avanzate della finestra di dialogo Stampa oppure nella finestra di dialogo relativa al formato, visualizzata dopo la finestra di dialogo iniziale Esporta o Salva con nome. Potete creare predefiniti di conversione della trasparenza oppure scegliere tra le opzioni predefinite fornite con il software. Le impostazione per questi predefiniti sono progettate per combinare la qualità e la velocità della conversione della trasparenza con una risoluzione adeguata per le aree trasparenti rasterizzate, a seconda della funzione del documento:

Alta risoluzione

per output su macchine da stampa o prove di alta qualità, ad esempio le prove colore basate sulla stampa in selezione.

Media risoluzione

per prove di stampa desktop e documenti destinati alla stampa su richiesta con stampanti a colori PostScript.

Bassa risoluzione

per stampe di bozza su stampanti desktop in bianco e nero e per documenti da pubblicare sul Web o da esportare in formato SVG.

Applicare predefiniti di conversione per l’output

Potete scegliere un predefinito di trasparenza nella finestra Stampa o nella finestra specifica per il formato che compare dopo la finestra iniziale Esporta.

Se esportate o stampate regolarmente documenti con trasparenze, potete automatizzare il processo salvando le impostazioni in un predefinito di conversione trasparenza. Potete quindi applicare queste impostazioni quando stampate o esportate nei formati PDF 1.3 (Acrobat 4.0) o EPS.

  1. Nel pannello Avanzate della finestra Stampa, Esporta EPS o Esporta Adobe PDF, scegliete un predefinito personalizzato o uno dei seguenti predefiniti di conversione trasparenza:

    Bassa risoluzione

    Per stampe di bozza su stampanti desktop in bianco e nero e per documenti da pubblicare sul Web.

    Media risoluzione

    Per prove di stampa desktop e documenti destinati alla stampa su richiesta con stampanti a colori PostScript.

    Alta risoluzione

    Per output su macchine da stampa o prove di alta qualità, quali le prove colore basate sulla stampa in selezione.

    Nota:

    le impostazioni di conversione trasparenza sono usate solo se la grafica contiene trasparenze o se Simula sovrastampa è selezionata nell’area Output della finestra Esporta Adobe PDF.

Creare o modificare i predefiniti di conversione della trasparenza

È possibile salvare i predefiniti di conversione della trasparenza in un file separato, per crearne facilmente copie di backup o passarli a service di stampa, clienti o collaboratori. In InDesign, i file dei predefiniti di conversione della trasparenza hanno l’estensione .flst.

  1. Scegliete Modifica > Predefiniti di conversione trasparenza.
  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per creare un nuovo predefinito, fate clic su Nuovo.

    • Per basare un predefinito su un predefinito preimpostato, selezionatelo nell’elenco e fate clic su Nuovo.

    • Per modificare un predefinito esistente, selezionatelo e fate clic su Modifica.

    Nota:

    non è possibile modificare i predefiniti di conversione della trasparenza preimpostati.

  3. Impostate le opzioni di conversione della trasparenza.
  4. Fate clic su OK per tornare alla finestra di dialogo Predefiniti di conversione trasparenza, quindi fate di nuovo clic su OK.

Esportare e importare un predefinito di conversione della trasparenza personalizzato

È possibile esportare e importare i predefiniti di conversione della trasparenza per condividerli con il proprio fornitore di servizi di stampa, i clienti o altri membri del proprio gruppo di lavoro.

  1. Scegliete Modifica > Predefiniti di conversione trasparenza.
  2. Selezionate un predefinito nell’elenco.
  3. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per esportare un predefinito in un file separato, fate clic su Salva (InDesign) o Esporta (Illustrator), specificate un nome e una posizione, quindi fate clic su Salva.

      Può essere utile salvare il predefinito all’esterno della cartella delle preferenze dell’applicazione. In questo modo non andranno perduti se vengono eliminate le preferenze.

    • Per importare i predefiniti da un file, fate clic su Carica (InDesign) o Importa (Illustrator). Individuate e selezionate il file che contiene il predefinito da caricare e fate clic su Apri.

Rinominare o eliminare un predefinito di conversione della trasparenza

  1. Scegliete Modifica > Predefiniti di conversione trasparenza.
  2. Selezionate un predefinito nell’elenco.
  3. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per rinominare un predefinito esistente, fate clic su Modifica, digitate un nuovo nome e fate clic su OK.

    • Per eliminare un predefinito, fate clic su Elimina, quindi fate clic su OK per confermare l’eliminazione.

    Nota:

    non è possibile eliminare i predefiniti preimpostati.

Applicare la conversione a singole pagine

Potete applicare le impostazioni di conversione trasparenza a singole pagine o pagine affiancate, ignorando il predefinito impostato per l’intero documento o libro. Ciò è utile per il controllo della conversione in documenti con immagini sia ad alta risoluzione con molte trasparenze, sia a bassa risoluzione. Potete convertire la trasparenza di pagine affiancate complesse ad alta qualità, mantenendo una qualità più bassa per le altre pagine affiancate.

In fase di stampa o esportazione potrete ripristinare le impostazioni del documento o libro.

  1. Visualizzate le pagine affiancate nella finestra del documento.
  2. Scegliete Conversione trasparenza pagine affiancate nel menu del pannello Pagine.
  3. Scegliete una delle seguenti opzioni e fate clic su OK:

    Predefinita

    Usa il predefinito di conversione trasparenza del documento per queste pagine.

    Nessuno (ignora trasparenza)

    Ignora la trasparenza per queste pagine. Questa opzione può essere utile al service di stampa per risolvere eventuali problemi.

    Personale

    Apre la finestra Impostazioni personali conversione trasparenze in pagine affiancate, in cui potete specificare le impostazioni.

Ignorare il predefinito di conversione trasparenza su singole pagine affiancate

  1. Selezionate Ignora impostazioni pagine affiancate da una delle seguenti posizioni:
    • Pannello Anteprima conversione (Finestra > Output > Anteprima conversione trasparenza)

    • Area Avanzate della finestra Stampa o Esporta Adobe PDF

Opzioni di conversione della trasparenza

È possibile impostare le opzioni di conversione della trasparenza al momento della creazione, della modifica o della visualizzazione in anteprima dei predefiniti di conversione della trasparenza in Illustrator, InDesign o Acrobat.

Opzioni di evidenziazione (anteprima)

Nessuno (anteprima colore)

Consente di disabilitare la visualizzazione in anteprima.

Aree complesse rasterizzate

Consente di evidenziare le aree che verranno rasterizzate per migliorare le prestazioni (come determinato dal cursore Raster/vettoriale). Tenete presente che il bordo dell’area evidenziata ha una maggiore probabilità di produrre problemi di giuntura (a seconda delle impostazioni del driver di stampa e della risoluzione di rasterizzazione). Per ridurre al minimo i problemi di giuntura, selezionate Ritaglia aree complesse.

Oggetti trasparenti

Consente di evidenziare gli oggetti fonte di trasparenza, come gli oggetti con opacità parziale (comprese le immagini con canali alfa), con metodi di fusione e con maschere di opacità. Inoltre, tenete presente che gli stili e gli effetti possono contenere trasparenze e gli oggetti in sovrastampa possono essere trattati come fonti di trasparenza nel caso in cui siano coinvolte nella trasparenza o se la sovrastampa deve essere convertita.

Tutti gli oggetti interessati

Consente di evidenziare tutti gli oggetti coinvolti nella trasparenza, compresi gli oggetti trasparenti e quelli a cui gli oggetti trasparenti si sovrappongono. Gli oggetti evidenziati saranno interessati dal processo di conversione della trasparenza: le tracce o i pattern verranno espansi, parti di essi potrebbero essere rasterizzate e così via.

File EPS collegati interessati (solo Illustrator)

Consente di evidenziare tutti i file EPS collegati che sono interessati dalla trasparenza.

Grafica influenzata (solo InDesign)

Consente di evidenziare tutti i contenuti importati interessati dalla trasparenza o dagli effetti di trasparenza. Questa opzione è utile per i fornitori di servizi di stampa, che possono vedere la grafica che richiede particolare attenzione e stamparla correttamente.

Pattern espansi (Illustrator e Acrobat)

Consente di evidenziare tutti i motivi che verranno espansi se sono coinvolti nella trasparenza.

Tracce convertite in contorni

Consente di evidenziare tutte le tracce che verranno convertite in contorni se interessate da una trasparenza o se l’opzione Converti tutte le tracce in contorni è selezionata.

Testo con contorni (Illustrator e InDesign)

Consente di evidenziare tutto il testo che diverrà un contorno se interessato da una trasparenza o se l’opzione Converti tutto il testo in contorni è selezionata.

Nota:

nell’output finale le tracce e il testo convertiti in contorni possono apparire leggermente diversi da quelli nativi, specialmente le tracce molto sottili e il testo molto piccolo; tuttavia, l’Anteprima conversione non evidenzia questo aspetto modificato.

Testo e tracce con riempimenti rasterizzati (solo InDesign)

Consente di evidenziare testo e tracce che hanno riempimenti rasterizzati a causa della conversione della trasparenza.

Tutte le aree rasterizzate (Illustrator e InDesign)

Consente di evidenziare gli oggetti e le intersezioni degli oggetti che verranno rasterizzati perché non esistono altri modi per rappresentarli in PostScript o perché sono più complessi della soglia specificata dal cursore Raster/vettoriale. Ad esempio, l’intersezione di due sfumature trasparenti sarà sempre rasterizzata, anche quando il valore del cursore Bilanciamento raster/vettoriale è pari a 100. L’opzione Tutte le aree rasterizzate mostra inoltre la grafica raster (come i file di Photoshop) coinvolta nella trasparenza e gli effetti raster come ombre esterne e contorni sfocati. L’elaborazione di questa opzione richiede più tempo rispetto alle altre.

Opzioni per predefiniti di conversione trasparenza

Nome/Predefinito

Consente di specificare il nome del predefinito. A seconda della finestra di dialogo, è possibile digitare un nome in questa casella o accettare il nome proposto. Per modificare un predefinito esistente, inseritene il nome. Non potete tuttavia modificare i predefiniti preimpostati.

Raster/vettoriale

Consente di specificare la quantità di informazioni vettoriali che verrà conservata. Le impostazioni più elevate consentono di conservare più oggetti vettoriali, mentre le impostazioni inferiori consentono la rasterizzazione di più oggetti vettoriali, le impostazioni intermedie consentono di conservare le aree semplici in forma vettoriale e di rasterizzare quelle complesse. Selezionate l’impostazione più bassa per rasterizzare tutto il disegno.

Nota:

la quantità di rasterizzazione dipende dalla complessità della pagina e dai tipi di oggetti sovrapposti.

Risoluzione grafica e testo

Consente di rasterizzare tutti gli oggetti, comprese immagini, disegni vettoriali, testo e sfumature, in base alla risoluzione specificata. Acrobat e InDesign consentono un massimo di 9600 pixel per pollice (ppi) per grafica al tratto e 1200 ppi per trame sfumature. Illustrator consente un massimo di 9600 ppi per grafica al tratto e trame sfumature. La risoluzione incide sulla precisione delle intersezioni nel risultato della conversione. In genere, l’opzione Risoluzione grafica e testo dovrebbe essere impostata su 600-1200 per fornire una rasterizzazione di alta qualità, specialmente sui caratteri serif e con dimensione in punti ridotta.

Risoluzione sfumature e trame

Consente di specificare la risoluzione delle sfumature e degli oggetti con trama di Illustrator che vengono rasterizzati nel corso della conversione, da 72 a 2400 ppi. La risoluzione incide sulla precisione delle intersezioni nel risultato della conversione. In genere, occorre impostare questa risoluzione tra 150 e 300 ppi, perché una risoluzione maggiore non migliora la qualità di sfumature, ombre esterne e contorni sfocati, ma fa aumentare il tempo di stampa e la dimensione dei file.

Converti tutto il testo in contorni

Consente di convertire tutti gli oggetti di testo (testo indipendente, testo in area e testo su tracciati) in contorni, scartando quindi tutte le informazioni sui caratteri nelle pagine con trasparenze. Questa opzione garantisce la conservazione dell’uniformità della larghezza del testo durante la conversione della trasparenza. Inoltre, fa sì che i font piccoli appaiano leggermente più spessi in Acrobat o nei documenti stampati a bassa risoluzione, ma non incide sulla qualità del testo stampato con stampanti ad alta risoluzione e fotounità.

Converti tutte le tracce in contorni

Converte tutte le tracce in semplici tracciati con riempimento nelle pagine con trasparenze. Questa opzione garantisce la conservazione dell’uniformità della larghezza delle tracce durante la conversione della trasparenza. Tenete presente che l’abilitazione di questa opzione causa la visualizzazione in modo leggermente più spesso delle tracce sottili e può ridurre le prestazioni della conversione della trasparenza.

Ritaglia aree complesse

Garantisce che i bordi tra disegni vettoriali e rasterizzati seguano i tracciati degli oggetti. Questa opzione riduce la presenza di giunture visibili quando una parte di un oggetto viene rasterizzata e l’altra rimane vettoriale. Tuttavia, quest’opzione può rendere i tracciati troppo complessi per essere elaborati dalla stampante.

Nota:

alcuni driver di stampa elaborano gli elementi raster e vettoriali in modo differente, causando a volte la giuntura di colori. Per ridurre al minimo tali problemi, è possibile provare a disattivare alcune impostazioni di gestione del colore specifiche del driver di stampa. Poiché tali impostazioni variano per ogni stampante, per ulteriori informazioni consultare la documentazione della periferica.

Giuntura visibile nel punto d’incontro tra grafica raster e vettoriale
Giuntura visibile nel punto d’incontro tra grafica raster e vettoriale.

(Solo Illustrator) Mantieni trasparenza alfa (solo finestra di dialogo Converti trasparenza)

Consente di conservare l’opacità complessiva degli oggetti convertiti. Analogamente a quanto accade durante la rasterizzazione di un disegno con uno sfondo trasparente, anche con questa opzione i metodi di fusione e le sovrastampe vanno perduti ma il loro aspetto è conservato nel disegno elaborato, insieme al livello di trasparenza alfa. Mantieni trasparenza alfa può essere utile per esportare in formato SWF o SVG, poiché entrambi supportano le trasparenze alfa.

(Solo Illustrator) Mantieni tinte piatte e sovrastampe (solo finestra di dialogo Converti trasparenza)

In genere, consente di conservare le tinte piatte. Conserva anche la sovrapposizione per gli oggetti non coinvolti nella trasparenza. Selezionare questa opzione al momento della stampa di selezioni colore se il documento contiene tinte piatte e oggetti in sovrastampa. Deselezionarla per salvare file da usare in applicazioni di impaginazione. Con questa opzione selezionata, le aree in sovrastampa che interagiscono con la trasparenza vengono convertite, mentre viene conservata la sovrastampa nelle altre aree. I risultati sono imprevedibili se il file viene usato da un’applicazione di impaginazione.

Mantieni sovrastampa (solo Acrobat)

Consente di fondere il colore del disegno trasparente con il colore di sfondo per creare un effetto di sovrastampa.

Visualizzare le aree del disegno che verranno convertite

Usate le opzioni di anteprima di Anteprima conversione per evidenziare le aree interessate dalla conversione della trasparenza. Usate le informazioni, sulla base dei colori visualizzati, per regolare le opzioni di conversione della trasparenza.

Nota:

la finestra di dialogo Anteprima conversione non visualizza un’anteprima precisa di tinte piatte, sovrastampe e metodi di fusione. A tal fine, utilizzare invece la modalità Anteprima sovrastampa.

  1. Visualizzate il pannello (o finestra di dialogo) Anteprima conversione trasp.:
    • In Illustrator, scegliete Finestra > Anteprima conversione.

    • In Acrobat, scegliete Strumenti > Produzione di stampe > Anteprima conversione.

    • In InDesign, scegliete Finestra > Output > Anteprima conversione trasp.

  2. Nel menu Evidenzia, scegliete il tipo di area che desiderate evidenziare. La disponibilità delle opzioni varia a seconda del contenuto del disegno.
  3. Selezionate le impostazioni di conversione della trasparenza da usare: scegliete un predefinito oppure, se disponibili, impostate opzioni specifiche.

    Nota:

    (Illustrator) se le impostazioni di conversione non sono visibili, selezionate Mostra opzioni nel menu del pannello per visualizzarle.

  4. Se un disegno contiene oggetti in sovrastampa che interagiscono con oggetti trasparenti, in Illustrator, selezionate un’opzione nel menu Sovrastampe. È possibile mantenere, simulare o eliminare le sovrastampe. In Acrobat, scegliete Mantieni sovrastampa per fondere il colore del disegno trasparente con il colore di sfondo per creare un effetto di sovrastampa.
  5. In qualsiasi momento è possibile fare clic su Aggiorna per visualizzare in anteprima una versione aggiornata basata sulle impostazioni specificate. A seconda della complessità del disegno, la visualizzazione dell’anteprima dell’immagine può richiedere alcuni secondi. In InDesign, è anche possibile scegliere l’opzione relativa all’aggiornamento automatico dell’evidenziazione.

    Nota:

    In Illustrator e Acrobat, per ingrandire l’anteprima, fate clic nell’area di anteprima. Per ridurre la visualizzazione, fate clic nell’area di anteprima tenendo premuto Alt o Opzione. Per far scorrere l’anteprima, tenete premuta la barra spaziatrice e trascinate nell’area di anteprima.

Aggiornare l’anteprima nel pannello Anteprima conversione trasparenza

  • Per aggiornare automaticamente la visualizzazione quando è necessario e durante i periodi di inattività, selezionate Aggiorna automaticamente l’evidenziazione.
  • Per aggiornarla manualmente, fate clic su Aggiorna.

    In entrambi i casi, la visualizzazione viene aggiornata nella finestra del documento in base alle impostazioni di conversione trasparenza selezionate.

Linee guida per la creazione di trasparenze

In genere, la conversione della trasparenza dà risultati ottimali se usate un predefinito preimpostato o create un predefinito con opzioni specifiche per l’output finale. Per la descrizione completa dell’effetto della trasparenza sull’output e la risoluzione dei problemi, consultate “Achieving Reliable Print Output with Transparency” (solo inglese) nel sito Web di Adobe.

Se tuttavia il documento contiene aree complesse e sovrapposte ed è richiesto un output ad alta risoluzione, potete ottenere risultati più affidabili seguendo alcuni accorgimenti.

Nota:

se applicate la trasparenza a documenti destinati all’output ad alta risoluzione, concordate la procedura ottimale con il service di stampa. Un buono scambio di informazioni con il service vi consentirà di ottenere i risultati desiderati.

Sovrastampa degli oggetti

Gli oggetti convertiti possono apparire trasparenti ma sono in realtà opachi e non mostrano gli oggetti sotto di essi. Tuttavia, se non applicate la simulazione della sovrastampa, il modulo converti trasparenza potrebbe essere in grado di mantenere le sovrastampe di base degli oggetti durante l’esportazione in PDF o la stampa. In questo caso, coloro che ricevono il PDF devono selezionare Anteprima sovrastampa in Acrobat 5.0 o versioni successive per vedere i risultati della sovrastampa in modo accurato.

Viceversa, se applicate la simulazione della sovrastampa, il modulo converti trasparenza offre una simulazione dell’aspetto delle sovrastampe, e a seguito di tale simulazione tutti gli oggetti risulteranno opachi. Nell’esportazione in PDF, la simulazione converte le tinte piatte in quadricromie equivalenti. Pertanto, non selezionate Simula sovrastampa per l’output che dovrà essere sottoposto alla stampa in selezione colori.

Tinte piatte e metodi di fusione

L’uso di tinte piatte con determinati metodi di fusione può produrre risultati indesiderati. In InDesign, la visualizzazione a monitor si basa su colori quadricromia corrispondenti, mentre in stampa vengono usate le tinte piatte. Inoltre, la fusione isolata in un elemento grafico importato può creare forature nel documento attivo.

Se usate la fusione, verificate regolarmente gli effetti ottenuti con Anteprima sovrastampa nel menu Visualizza. Anteprima sovrastampa simula l’aspetto degli inchiostri tinta piatta sovrastampati o che interagiscono con oggetti trasparenti. Se l’effetto non è quello desiderato, effettuate una delle seguenti operazioni:

  • Usate un metodo di fusione diverso o nessun metodo di fusione. Evitate di applicare i seguenti metodi alle tinte piatte: Differenza, Esclusione, Tonalità, Saturazione, Colore e Luminosità.

  • Se possibile, usate una quadricromia.

Spazio fusione

Se applicate trasparenze a oggetti di pagine affiancate, tutti i colori delle pagine verranno convertiti nello spazio fusione trasparenze scelto (Modifica > Spazio fusione trasparenze), ossia RGB documento o CMYK documento, anche se non sono coinvolti nella trasparenza. La conversione di tutti i colori consente di ottenere la coerenza tra oggetti dello stesso colore in una stessa pagina e di evitare risultati indesiderati lungo i bordi delle aree con trasparenza. I colori sono convertiti “al volo” mentre disegnate. Anche i colori della grafica importata che interagiscono con la trasparenza vengono convertiti nello spazio fusione. Questo incide sull’aspetto dei colori a monitor e in stampa, ma non sul modo in cui i colori sono definiti nel documento.

A seconda del flusso di lavoro, effettuate una delle seguenti operazioni:

  • Se create documenti per sola stampa, scegliete lo spazio fusione CMYK documento.

  • Se create documenti solo per il Web, scegliete RGB documento.

  • Se create documenti sia per la stampa che per il Web, scegliete lo spazio fusione per la versione che ritenete più importante.

  • Se create una stampa ad alta risoluzione da pubblicare anche come PDF di alta qualità in un sito Web, potreste dover alternare tra i due spazi fusione prima dell’output finale. In tal caso, effettuate ogni volta la prova colori su tutte le pagine con trasparenza ed evitate i metodi di fusione Differenza ed Esclusione, in quanto possono modificare l’aspetto in modo evidente.

Testo

Quando il testo è vicino a oggetti trasparenti, può interagire con questi in modo imprevisto. Ad esempio, anche se il testo che contorna un oggetto trasparente non vi si sovrappone, i caratteri possono essere abbastanza vicini da interagire con la trasparenza. In tal caso la conversione della trasparenza potrebbe convertire i caratteri in profili, risultando nell’ispessimento delle tracce di questi caratteri.

Se questo accade, effettuate una delle seguenti operazioni:

  • Portate il testo in prima posizione, in alto all’ordine di sovrapposizione. Usate lo strumento selezione per selezionare la cornice di testo, quindi scegliete Oggetto > Disponi > Porta in primo piano.

  • Espandete tutto il testo in contorni per ottenere un effetto coerente nel documento. A tal fine, selezionate Converti tutto il testo in contorni nella finestra Opzioni predefinito di conversione trasparenza. Questa opzione può influire sulla velocità di elaborazione.

Sostituire le immagini

Per elaborare accuratamente un documento con trasparenze, la conversione richiede dati ad alta risoluzione. Tuttavia, in un flusso di lavoro OPI proxy, si usano immagini segnaposto o proxy, sostituite in output da versioni ad alta risoluzione da un server OPI. Se il modulo converti trasparenza non ha accesso ai dati ad alta risoluzione, non vengono generati commenti OPI e viene eseguito l’output delle sole immagini proxy a bassa risoluzione: il risultato sarà un output finale a bassa risoluzione.

Se operate in un flusso di lavoro OPI, considerate l’uso di InDesign per la sostituzione delle immagini prima di salvare il documento come PostScript. Per far questo, specificate le impostazioni sia quando importate grafica EPS sia quando ne eseguite l’output. Quando importate un elemento grafico EPS, nella finestra Opzioni importazione EPS selezionate Leggi collegamenti immagini OPI incorporate. In fase di output, scegliete Sostituzione immagini OPI nell’area Avanzate della finestra Stampa o Esporta EPS.

Conversioni colore

Se un oggetto trasparente è sovrapposto a un oggetto in tinta piatta, possono verificarsi risultati imprevisti quando esportate in formato EPS e quindi convertite le tinte piatte in quadricromie al momento della stampa, o se stampate in selezione colore da un’applicazione diversa da InDesign.

Per evitare problemi in questi casi, usate Gestione inchiostri per convertire le tinte piatte in quadricromie equivalenti prima di esportare da InDesign. Un altro modo per evitare problemi è assicurarsi che gli inchiostri speciali siano coerenti nell’applicazione originale (come Adobe Illustrator) e in InDesign. Se necessario, aprite il documento Illustrator, convertite le tinte piatte in quadricromia, esportate in EPS, quindi importate il file EPS nel layout InDesign.

File Adobe PDF

L’esportazione in Acrobat 4.0 (Adobe PDF 1.3) converte sempre le trasparenze di un documento, il che incide sull’aspetto degli oggetti trasparenti. Il contenuto non interessato dalle trasparenze non viene convertito, a meno che non sia selezionata l’opzione Simula sovrastampa nell’area Output della finestra Esporta Adobe PDF. Pertanto, quando esportate in Adobe PDF un documento InDesign con trasparenze, effettuate una delle seguenti operazioni:

  • Se possibile, scegliete la compatibilità Acrobat 5.0 (Adobe PDF 1.4), Acrobat 6.0 (Adobe PDF 1.5) o Acrobat 7.0 (Adobe PDF 1.6) nella finestra Esporta Adobe PDF per mantenere le trasparenze attive e completamente modificabili. Assicuratevi che il vostro service di stampa supporti i file di Acrobat 5.0, Acrobat 6.0 o Acrobat 7.0.

  • Se dovete usare la compatibilità Acrobat 4.0 con un documento contenente tinte piatte e desiderate creare un file PDF per la visualizzazione su schermo (ad esempio per la revisione del cliente), selezionate Simula sovrastampa nell’area Output della finestra Esporta Adobe PDF. Questa opzione simula correttamente le aree opache e quelle con trasparenza; chi riceve il file PDF non dovrà selezionare Anteprima sovrastampa in Acrobat per vedere quale aspetto avrà il documento stampato. Tuttavia, l’opzione Simula sovrastampa converte tutte le tinte piatte in quadricromie equivalenti nel file PDF: assicuratevi dunque di selezionare questa opzione quando create il PDF finale.

  • In alternativa, potete usare il predefinito Adobe PDF [Qualità macchina da stampa], che contiene le impostazioni di conversione adatte a documenti complessi destinati all’output ad alta risoluzione.

Abbondanza

La conversione della trasparenza può convertire la grafica vettoriale in aree rasterizzate. L’abbondanza applicata alla grafica in Adobe Illustrator tramite l’uso di tracce e importata in InDesign verrà conservata. L’abbondanza applicata invece alla grafica vettoriale creata in InDesign e poi rasterizzata potrebbe non essere conservata.

Per mantenere il numero massimo di oggetti vettoriali, selezionate il predefinito di conversione trasparenza [Alta risoluzione] nell’area Avanzate della finestra Stampa o Esporta Adobe PDF.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online