Creare i pulsanti

Potete creare pulsanti a cui associare un’azione che potrà essere eseguita nei documenti esportati in formato EPUB con layout fisso, PDF o SWF. Ad esempio, potete creare un pulsante per passare a un’altra pagina o aprire un sito Web.

Pulsante impostato per riprodurre un filmato nel documento PDF esportato

Quando create un pulsante, potete effettuare una delle seguenti operazioni:

Nota:

Per lavorare con i pulsanti e progettare documenti dinamici, selezionate l’area di lavoro Interattività.

Creare un pulsante

  1. Con lo strumento penna o con uno strumento da disegno, ad esempio lo strumento rettangolo o ellisse, disegnate la forma del pulsante. Se necessario, con lo strumento testo aggiungete del testo al pulsante, ad esempio “Avanti” o “Acquista”.

    Nota:

    Per creare dei pulsanti di navigazione (ad esempio, per passare alla pagina successiva o precedente) da inserire su più pagine, aggiungeteli a una pagina mastro: eviterete così di doverli creare di nuovo su ogni pagina. In questo modo i pulsanti saranno presenti su tutte le pagine a cui viene applicata tale mastro.

  2. Usate lo strumento selezione  per selezionare l’immagine, la forma o la cornice di testo da convertire.

    Non potete convertire in pulsante un filmato, un clip audio o un poster.

  3. Fate clic sull’icona Converti oggetto in pulsante  nel pannello Pulsanti (scegliete Finestra > Interattività > Pulsanti). Scegliete Oggetto > Interattività > Converti in pulsante.
  4. Nel pannello Pulsanti, effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Nella casella Nome, specificate un nome per il pulsante che vi consenta di distinguerlo dagli altri pulsanti creati.
    • Specificate una o più azioni per il pulsante, per definire l’azione che dovrà essere eseguita quando si fa clic sul pulsante nel file EPUB con layout fisso, PDF o SWF esportato. Consultate Rendere i pulsanti interattivi.
  5. Usate il pannello Anteprima (Finestra > Interattivo > Anteprima interattività EPUB / Anteprima SWF) per testare il pulsante prima di esportare il documento in formato EPUB con layout fisso, PDF o SWF interattivo.

Aggiungere un pulsante dal pannello Pulsanti di esempio

Il pannello Pulsanti di esempio contiene diversi pulsanti che possono essere trascinati nel documento. I pulsanti di esempio presentano effetti quali sfumature ed ombre esterne e un aspetto leggermente diverso per l’aspetto Rollover. Inoltre, ai pulsanti di esempio sono già state assegnate delle azioni. Ad esempio, il pulsanti a forma di freccia sono già impostati per le azioni Vai a pagina successiva e Vai a pagina precedente. Potete modificare i pulsanti di esempio in base alle vostre esigenze.

Il pannello Pulsanti di esempio è una libreria di oggetti. Come qualsiasi altra libreria di oggetti, è possibile aggiungervi ulteriori elementi e rimuovere quelli superflui. Consultate Utilizzare librerie di oggetto. I pulsanti di esempio sono memorizzati nel file ButtonLibrary.indl, che si trova nella cartella Presets/Button Library (Predefiniti/Libreria pulsanti), nella cartella dell’applicazione InDesign.

  1. Per aprire il pannello Pulsanti di esempio, scegliete Pulsanti di esempio dal menu del pannello Pulsanti.
  2. Trascinate un pulsante dal pannello Pulsanti di esempio al documento. Per ottenere dei pulsanti di navigazione su ogni pagina, aggiungeteli a una pagina mastro.
  3. Selezionate il pulsante con lo strumento selezione e modificatelo in base alle vostre esigenze mediante le opzioni del pannello Pulsanti.

Quando modificate i pulsanti di esempio, tenete presente quanto segue:

  • Se aggiungete del testo a un pulsante, ricordate di copiare il testo dallo stato Normale e di incollarlo nello stato Rollover. In caso contrario, il testo aggiunto non sarà visibile quando verrà passato il mouse sul pulsante nel file EPUB con layout fisso, PDF o SWF.

  • Potete ridimensionare i pulsanti. Se avete trascinato sul documento una coppia di pulsanti freccia per passare alla pagina successiva e precedente, ridimensionate il primo pulsante, quindi selezionate il secondo pulsante e scegliete Oggetto > Trasforma di nuovo > Trasforma di nuovo.

Nota:

Servitevi del pannello Anteprima per verificare il funzionamento del pulsante.

Convertire un pulsante in oggetto

Quando si converte un pulsante in oggetto, il contenuto del pulsante resta sulla pagina ma vengono eliminate le proprietà del pulsante. Vengono inoltre rimossi eventuali contenuti associati agli altri stati del pulsante.

  1. Selezionate il pulsante con lo strumento selezione .
  2. Scegliete Oggetto > Interattività > Converti in oggetto.

Rendere i pulsanti interattivi

In InDesign, potete creare, modificare e gestire effetti interattivi. Quando il documento viene esportato in formato EPUB con layout fisso, PDF o SWF, tali azioni interattive possono essere attivate.

Se, ad esempio, volete creare un pulsante che emetta un suono nel documento PDF, potete inserire il file audio in un documento InDesign, quindi creare un pulsante che lo riproduca quando vi si fa clic sopra nel documento PDF.

In questo esempio, il clic del mouse è l’evento e la riproduzione del suono è l’azione.

Il pulsante è impostato per la riproduzione di un suono quando viene rilasciato il tasto del mouse.

Nota:

alcune azioni sono supportate nei file PDF e nei file SWF/EPUB, mentre altre sono supportate solo in PDF o SWF/EPUB. Quando scegliete un’azione, evitate quelle attive solo per i PDF se desiderate esportate in formato SWF o EPUB con layout fisso. Inoltre, evitate di scegliere un’azione attiva solo per i file SWF/EPUB se desiderate esportare in PDF.

Aggiungere azioni ai pulsanti

Potete assegnare delle azioni a diversi eventi. Ad esempio, in un file PDF esportato potete scegliere di riprodurre un suono quando il puntatore entra nell’area del pulsante o un filmato quando il pulsante del mouse viene premuto e rilasciato. Potete inoltre assegnare più azioni allo stesso evento. Ad esempio, potete creare un’azione che attivi la riproduzione di un filmato e imposti lo zoom su Dimensioni effettive.

  1. Con lo strumento selezione , selezionate il pulsante creato.
  2. Nel pannello Pulsanti, scegliete l’evento (ad esempio, Al rilascio del mouse) che determini quando devono essere attivate le azioni.
  3. Fate clic sul segno più  accanto ad Azioni e scegliete l’azione da assegnate all’evento.
  4. Specificate le impostazioni per l’azione.

    Ad esempio, se scegliete Vai a prima pagina, impostate il livello di zoom. Se scegliete Vai a URL, specificate l’indirizzo della pagina Web di destinazione. Alcune azioni, ad esempio Vai a vista successiva, non dispongono di impostazioni aggiuntive.

  5. Se necessario, aggiungete altre azioni agli eventi.

Nota:

Per verificare il funzionamento del pulsante, esportate il documento in formato EPUB con layout fisso, PDF o SWF e visualizzate il file esportato. Se state effettuando l’esportazione in PDF, accertatevi che sia selezionata l’opzione Elementi interattivi. Se state effettuando l’esportazione in SWF, accertatevi che sia selezionata l’opzione Includi pulsanti.

Tipi di evento

Gli eventi determinano il modo in cui vengono attivate le azioni quando un documento viene esportato in EPUB, PDF o SWF. In Acrobat, gli eventi sono chiamati trigger.

Al rilascio del mouse

Quando il pulsante del mouse viene rilasciato. È l’evento usato più comunemente, poiché in caso di ripensamento l’utente può allontanare il cursore dal pulsante (prima di rilasciarlo) ed evitare quindi che venga attivata l’azione.

Al clic del mouse

Quando si fa clic con il pulsante del mouse (senza rilasciarlo). A meno che non ci sia un motivo specifico per usare Al clic del mouse, è preferibile usare Al rilascio del mouse, in quanto quest’ultimo lascia all’utente la possibilità di annullare l’azione.

Al passaggio del mouse

Quando il pulsante del mouse entra nell’area del pulsante definita dal riquadro di selezione.

All’allontanamento del mouse

Quando il puntatore del mouse esce dall’area del pulsante.

Selezionato

Quando il pulsante viene evidenziato nel file PDF, in seguito a un’azione del mouse o dopo aver premuto il tasto Tab.

Non selezionato

Quando si passa a un altro pulsante o campo modulo nel file PDF.

Tipi di azioni

Quando si crea un’azione, si indica ciò che deve accadere in risposta a un particolare evento (in genere, quando l’utente fa clic su un pulsante). Potete assegnare le seguenti azioni ai diversi tipi di evento:

Vai a destinazione

Passa all’ancoraggio di testo creato mediante il pannello Segnalibri o Collegamenti ipertestuali. Consultate Creare collegamenti ad ancoraggi di testo.

Vai a prima/ultima pagina, Vai a pagina successiva/precedente

Passa alla prima, l’ultima, la precedente o la successiva pagina del file EPUB con layout fisso, PDF o SWF. Selezionate un’opzione dal menu Zoom per definire la visualizzazione della pagina.

Vai a URL

Apre la pagina Web dell’URL specificato.

Mostra/nascondi pulsanti

Attiva o disattiva la visualizzazione dei pulsanti specificati nel file EPUB con layout fisso, PDF o SWF esportato. Ad esempio, se desiderate che venga visualizzato un pulsante quando passate il mouse su un altro pulsante, potete nascondere il pulsante di destinazione finché non venga attivato e creare un’azione che visualizzi il pulsante nascosto al passaggio del mouse. Consultate Visualizzare un diverso pulsante al passaggio del mouse.

Video

Consente di riprodurre, mettere in pausa, interrompere o riprendere il filmato selezionato. Nel menu Video compaiono solo i filmati aggiunti al documento.

Audio

Consente di riprodurre, mettere in pausa, interrompere o riprendere il clip audio selezionato. Nel menu Audio compaiono solo i clip audio aggiunti al documento.

Animazione (SWF/EPUB)

Consente di riprodurre, mettere in pausa, interrompere o riprendere l’animazione selezionata. Nel menu Animazione compaiono solo le animazioni aggiunte al documento.

Vai a pagina (SWF/EPUB)

Passa alla pagina specificata nel file SWF.

Vai allo stato (SWF/EPUB)

Passa a un determinato stato in un oggetto con più stati. Ad esempio, se gli stati di un oggetto con più stati sono immagini diverse, potete usare questa azione per visualizzare una particolare immagine.

Vai allo stato successivo/precedente (SWF/EPUB)

Passa allo stato in un oggetto successivo o precedente di un oggetto con più stati. Queste opzioni sono utili per consentire di passare alle varie immagini di una presentazione. Consultate Creare oggetti con più stati.

Vai a vista successiva (PDF)

Passa a una pagina dopo essere andati alla vista precedente. Come il pulsante Avanti di un browser Web, che è disponibile solo dopo aver fatto clic sul pulsante Indietro, questa opzione è disponibile solo dopo essere passati a una vista precedente.

Vai a vista precedente (PDF)

Passa all’ultima pagina visualizzata nel documento PDF o torna all’ultimo livello di zoom utilizzato.

Apri file (PDF)

Avvia e apre il file specificato. Se specificate un file non PDF, è necessaria l’applicazione nativa per aprirlo correttamente. Specificate un percorso assoluto (ad esempio, C:\Documenti\esempio.pdf).

Zoom vista (PDF)

Mostra la pagina in base all’opzione zoom specificata. Potete modificare il livello di zoom della pagina (come Dimensioni effettive), il layout della pagina (come Continuo - Pagine affiancate) o l’orientamento della rotazione.

Modificare o eliminare le azioni dei pulsanti

  1. Selezionate il pulsante con lo strumento selezione .
  2. Nel pannello Pulsanti, effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per disattivare un’azione, deselezionatene la casella di controllo. La disattivazione degli eventi e delle azioni può essere utile nella fase di verifica.
    • Per modificare l’ordine delle azioni, trascinatele.
    • Per eliminare un’azione, selezionatela nell’elenco e fate clic sul pulsante Elimina azione selezionata .
    • Per modificare un’azione, scegliete l’evento a cui è assegnata l’azione, selezionate quest’ultima nell’elenco e modificatene le impostazioni. Per sostituire un’azione di un evento esistente, eliminatela e aggiungete all’evento una nuova azione.

Creare collegamenti ad ancoraggi di testo

Se create un ancoraggio di testo in un documento InDesign, potete creare un pulsante che passi a tale ancoraggio, anche se in un altro documento InDesign. Per aggiungere ancoraggi di testo, usate i pannelli Segnalibro e Collegamenti ipertestuali. Non è possibile creare dei collegamenti da pulsanti a segnalibri che non siano ancoraggi di testo.

Nota:

se un pulsante ha come destinazione un collegamento ipertestuale, tale collegamento non avrà alcun effetto nel documento EPUB con layout fisso, PDF o SWF esportato.

  1. Selezionate il pulsante con lo strumento selezione .
  2. Nel pannello Pulsanti, scegliete l’evento (ad esempio, Al rilascio del mouse) che determini quando deve essere attivato il collegamento.
  3. Fate clic sul segno più (+) accanto ad Azioni e scegliete Vai a destinazione.
  4. Selezionate uno dei documenti InDesign aperti dal menu Documenti oppure fate clic sull’icona della cartella a destra del menu e specificate il file desiderato.
  5. Specificate un ancoraggio creato mediante il pannello Segnalibro o Collegamento ipertestuale.
  6. Selezionate un’opzione dal menu Zoom per definire la visualizzazione della pagina.

Nota:

se specificate un ancoraggio in un documento diverso, dovrete esportare anche quel documento di destinazione in PDF e assegnargli lo stesso nome del documento InDesign, sostituendo solo l’estensione .indd con .pdf. Inoltre, affinché i collegamenti restino validi in Acrobat e Reader, i documenti PDF devono essere tutti nella stessa cartella.

Modificare l’aspetto di un pulsante al passaggio del mouse e al clic

Un pulsante consiste in un gruppo di singoli oggetti ognuno dei quali rappresenta un aspetto o “stato” del pulsante. A ogni pulsante possono essere associati fino a tre aspetti: Normale, Rollover e Clic. Nel file esportato, l’aspetto Normale è visualizzato finché il puntatore non entra nell’area del pulsante (Rollover) o non si fa clic con il mouse sul pulsante (Clic). Per offrire all’utente un riscontro visivo, potete rendere ogni aspetto diverso.

Per impostazione predefinita, l’aspetto Normale dei pulsanti creati contiene il testo o l’immagine del pulsante. Quando attivate un nuovo aspetto, viene copiato l’aspetto Normale. Per differenziare gli aspetti, potete cambiare il colore o aggiungere del testo o un’immagine.

Stati del pulsante

A. Puntatore fuori dall’area del pulsante (Normale) B. Puntatore nell’area del pulsante (Rollover) C. Clic effettuato con il puntatore (Clic) 

Nota:

l’area del pulsante in cui è possibile fare clic, cioè l’area di attivazione, corrisponde al quadrato di selezione dello stato più grande del pulsante. Ad esempio, l’area di attivazione di un pulsante tondo è un’area quadrata.

Modificare gli aspetti di un pulsante

Se dovete creare un pulsante con più aspetti (Normale, Rollover e Clic), è consigliabile completare la progettazione del pulsante di base prima di attivare altri aspetti. Quando attivate l’aspetto Rollover o Clic, viene copiato l’aspetto Normale.

Alcune modifiche agiscono solo sugli aspetti selezionati, altre su tutti gli aspetti attivi. Se selezionate un aspetto e gli applicate un diverso colore di sfondo oppure ne modificate il testo, questa modifica viene applicata solo all’aspetto selezionato. Se con lo strumento selezione spostate o ridimensionate il pulsante, questa modifica viene applicata a tutti gli aspetti.

  1. Scegliete Finestra > Interattività > Pulsanti per visualizzare il pannello Pulsanti.
  2. Con lo strumento selezione , selezionate il pulsante nel layout da modificare.
  3. Fate clic su [Rollover] per attivare l’aspetto Rollover.

    L’aspetto Normale viene copiato in Rollover.

  4. Con Rollover ancora selezionato, modificate l’aspetto del pulsante.
    • Per cambiarne il colore, scegliete un campione dal menu Traccia o Riempimento del pannello Controllo.
    • Per inserire un’immagine nell’aspetto, selezionate un’immagine esistente con lo strumento selezione diretta o facendo doppio clic sull’immagine esistente del pulsante, quindi scegliete File > Inserisci e fate doppio clic su un file.
    • Per incollare un’immagine in una cornice di testo, copiatela negli Appunti, selezionate l’aspetto nel pannello Pulsanti, quindi scegliete Modifica > Incolla in.
    • Per digitare del testo, selezionate lo strumento testo, fate clic sul pulsante e digitate il testo desiderato. Oppure, per incollare del testo copiato nella cornice, scegliete Modifica > Incolla in.
  5. Per aggiungere l’aspetto Clic, fate clic su [Clic] per attivarlo, quindi seguite la stessa procedura per modificarne l’aspetto.
  6. Servitevi del pannello Anteprima per verificare i diversi aspetti del pulsante.

Nota:

Per cambiare la dimensione delle miniature di Aspetto stato nel pannello Pulsanti, scegliete Opzioni pannello dal menu del pannello Opzioni, selezionate un’opzione e fate clic su OK.

Eliminare e disattivare gli aspetti

  1. Selezionate un aspetto nel pannello Pulsanti.
  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per eliminare un aspetto Rollover o Clic, fate clic sull’icona Elimina in fondo al pannello. L’eliminazione di un aspetto è utile ad esmepio se, dopo aver modificato notevolmente l’aspetto Normale, desiderate basare gli stati Rollover e Clic sul nuovo aspetto Normale.
    • Per disattivare un aspetto senza eliminarlo, fate clic sulla corrispondente icona a occhio. Gli stati disattivati non vengono esportati nel file EPUB con layout fisso, PDF o SWF.

Nota:

non è possibile eliminare o disattivare lo stato Normale.

Creare oggetti con più stati

Con il pannello Stati oggetto potete creare più versioni di un oggetto. Per stato si intende una versione di un elemento della pagina. Un oggetto che comprende diversi stati è detto oggetto con più stati.

Con il pannello Stati oggetto potete creare un numero illimitato di stati per un particolare oggetto. Ogni volta che create uno stato, viene generata una nuova versione dell’oggetto. Sulla pagina è visibile un solo stato alla volta. Nell’output cartaceo o PDF compare solo lo stato attivo al momento della stampa o dell’esportazione.

Creare una presentazione di oggetti con più stati

Uno degli utilizzi più diffusi degli oggetti con più stati consiste nella creazione di presentazioni nelle quali gli utenti possono fare clic per scorrere le varie immagini. Ad esempio, potete creare una presentazione di 20 immagini senza dover inserire le immagini in 20 pagine diverse.

  1. Inserite le immagini da includere nella presentazione.

    Per risultati ottimali, accertatevi che le cornici delle immagini siano tutte delle stesse dimensioni.

    Uno stato non deve necessariamente essere composto da un singolo elemento, ma può anche essere una raccolta di elementi.

  2. Per impilare le immagini, selezionatele e fate clic su Allinea centri orizzontali  e Allinea centri verticali  nel pannello Controllo.

  3. Con le immagini ancora selezionate, aprite il pannello Stati oggetto (Finestra > Interattività > Stati oggetto) e fate clic sul pulsante Converti selezione in oggetto con più stati .

    L’immagine compare come diversi stati nel pannello Stati oggetto e le immagini selezionate sono racchiuse in una cornice tratteggiata.

  4. Create dei pulsanti di navigazione per eseguire le azioni Vai a stato successivo e Vai a stato precedente al rilascio del mouse. Consultate Creare i pulsanti.

  5. Usate il pannello Anteprima (Finestra > Interattivo > Anteprima interattività EPUB / Anteprima SWF) per testare i pulsanti di navigazione.

  6. Esportate il documento in formato SWF. Consultate Documenti interattivi.

Modificare un oggetto con più stati

  1. Selezionate un oggetto con più stati.

  2. Nel pannello Stati oggetto, effettuate una delle seguenti operazioni:

    • Per modificare uno stato, selezionate lo stato nel pannello Stati oggetto e modificate l’oggetto. Ad esempio, potete aggiungere una traccia o un riempimento oppure ridimensionare l’oggetto.

    • Per aggiungere un oggetto a uno stato esistente, selezionate sia l’oggetto che l’oggetto con più stati, quindi fate clic sul pulsante Aggiungi oggetti a stato visibile .

    • Per aggiungere un oggetto a un oggetto con più stati esistente, selezionate sia l’oggetto che l’oggetto con più stati, quindi fate clic sul pulsante Converti selezione in Oggetto con più stati .

    • Per duplicare uno stato, selezionate lo stato su cui intendete basare il nuovo stato e scegliete Nuovo stato dal menu del pannello Stati oggetto. Quindi aggiungete, rimuovete o modificate il contenuto di tale nuovo stato.

    • Per incollare degli oggetti in uno stato esistente, tagliate o copiate uno o più oggetti, selezionate l’oggetto con più stati, selezionate lo stato nel pannello Stati oggetto, quindi scegliete Incolla nello stato nel menu del pannello Stati oggetto.

    • Per convertire un oggetto con più stati in una serie di oggetti indipendenti, selezionate lo stato nel pannello Stati oggetto e scegliete Rilascia stato come oggetti nel menu del pannello Stati oggetto. Per convertire in oggetti tutti gli stati di un oggetto con più stati, scegliete Rilascia tutti gli stati come oggetti.

    • Per eliminare uno stato e rimuoverne il contenuto, selezionate lo stato e scegliete Elimina stato dal menu del pannello Stati oggetto.

    • Per nascondere un oggetto con più stati nel file esportato finché non venga attivato da un pulsante, scegliete Nascosto fino ad attivazione dal menu del pannello Stati oggetto.

    • Per ripristinare tutti gli oggetti con più stati nel documento al rispettivo primo stato, scegliete Ripristina il primo stato di tutti gli oggetti con più stati dal menu del pannello Stati oggetto. Quando selezionate uno stato, l’oggetto resta in tale stato anche se chiudete e riaprite il documento. Con questa opzione potete ripristinare rapidamente tutti gli oggetti con più stati.

Creare punti di attivazione pulsante

In alcuni casi, può essere necessario che l’area di attivazione del pulsante resti invisibile finché il puntatore del mouse non vi passi sopra. Ad esempio, quando il puntatore passa su una cartina, potete fare in modo che venga visualizzata l’immagine della regione su cui si trova il puntatore e che tale immagine scompaia non appena il puntatore si allontana dalla regione.

Nel file PDF esportato, quando si porta il puntatore su un’area di attivazione viene visualizzata un’immagine.

Visualizzare un’immagine nascosta al passaggio del mouse

Un metodo per ottenere un effetto di tipo area di attivazione consiste nell’applicare un’immagine all’aspetto Rollover nel pannello Pulsanti. Per fare questo, dovete creare un pulsante per il quale con l’aspetto [Rollover] venga visualizzata l’immagine desiderata, mentre con l’aspetto [Normale] non venga visualizzata.

  1. Selezionate l’immagine da usare come punto di attivazione. Accertatevi che alla cornice dell’immagine non sia stata applicato né un bordo né uno sfondo.

  2. Nel pannello Pulsanti (Finestra > Interattività > Pulsanti), fate clic sull’aspetto [Normale] per convertire l’immagine selezionata in un pulsante.

  3. Fate clic sull’aspetto [Rollover] nel pannello Pulsanti per attivarlo.

  4. Fate di nuovo clic sull’aspetto [Normale]. Quindi selezionate l’immagine con lo strumento selezione diretta  ed eliminatela.

    Accertatevi di eliminare solo l’immagine (il contenuto della cornice) e non la cornice e il contenuto. Se si elimina la cornice, viene infatti eliminato anche il pulsante.

  5. Usate il pannello Anteprima per visualizzare l’effetto ottenuto.

Visualizzare un diverso pulsante al passaggio del mouse

Potete creare un punto di attivazione tale che al passaggio del mouse o al clic venga visualizzato un altro oggetto. Per ottenere questo effetto dovete creare due pulsanti, nasconderne uno, quindi usare l’azione Mostra/Nascondi pulsante per mostrare e nascondere il pulsante di destinazione.

  1. Create l’oggetto da usare come pulsante sorgente. Nel pannello Pulsanti, fate clic sull’icona Converti oggetto in pulsante.
  2. Inserite l’immagine da usare come pulsante di destinazione e convertitela in pulsante.
  3. Selezionate l’immagine di destinazione e selezionate Nascosto fino ad attivazione, in fondo al pannello Pulsanti.

    L’immagine deve essere nascosta nel documento esportato in modo che possa essere visualizzata al passaggio del mouse o al clic sul pulsante sorgente.

  4. Selezionate il pulsante sorgente e create due diverse azioni: una per mostrare l’immagine di destinazione e una per nascondere l’immagine sorgente.

    Se desiderate che l’immagine compaia al passaggio del mouse sul pulsante sorgente, usate gli eventi Al passaggio del mouse e All’allontanamento del mouse. Se desiderate che l’immagine compaia quando si fa clic sul pulsante sorgente, usate gli eventi Al clic e Al rilascio. In entrambi i casi, usate l’azione Mostra/Nascondi pulsante per mostrare e nascondere il pulsante di destinazione. Consultate Rendere i pulsanti interattivi.

  5. Servitevi del pannello Anteprima per verificare il funzionamento dei pulsanti.

Modifica delle opzioni PDF per i pulsanti

  1. Selezionate il pulsante con lo strumento selezione .
  2. Scegliete Opzioni PDF dal menu del pannello Pulsanti.
  3. Digitate una descrizione che servirà da testo alternativo per gli utenti ipovedenti.
  4. Specificate se il pulsante dovrà essere stampato nel file PDF e fate clic su OK.

Impostare l’ordine tab dei pulsanti

L’ordine tab determina il campo successivo (o precedente) che viene evidenziato quando un utente preme Tab (o Maiusc+Tab) nel documento PDF o SWF. L’ordine tab agisce anche sui pulsanti dei livelli nascosti, ma non su quelli delle pagine mastro.

  1. Andate alla pagina che contiene i pulsanti.
  2. Scegliete Oggetto > Interattività > Imposta ordine tab.
  3. Selezionate ogni pulsante da spostare e trascinatelo nella nuova posizione o fate clic sui pulsanti Sposta in alto e Sposta in basso. Al termine, fate clic su OK.

Se usate Acrobat per modificare il file PDF e aggiungere altri pulsanti o campi modulo alla pagina, potrebbe essere necessario specificare in Acrobat un nuovo ordine tab.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online