In Illustrator potete creare diversi tipi di grafici e personalizzarli in base alle vostre esigenze. Per visualizzare tutti i tipi di grafici disponibili, tenete premuto il pulsante del mouse sullo strumento grafico () nel pannello Strumenti.

Creare diversi tipi di grafici in Illustrator
Creare diversi tipi di grafici in Illustrator

Creare grafici

  1. Selezionate uno strumento per grafici.

    Lo strumento per grafici che utilizzate inizialmente determina il tip di grafica generato da Illustrator. Ad esempio, per creare un grafico a colonne, selezionate lo strumento per grafici a colonne. Tuttavia potete anche cambiare il tipo di grafico in un secondo tempo. Per informazioni, consultate Modificare il tipo di grafico.

  2. Per definire le dimensioni del grafico, effettuate una delle seguenti operazioni:

    • Trascinate in diagonale dall’angolo in cui desiderate creare il primo punto del grafico fino all’angolo opposto. Tenete premuto Alt (Windows) o Opzione (macOS) mentre trascinate per disegnare il grafico a partire dal centro. Tenete premuto il tasto Maiusc per vincolare il grafico a una forma quadrata.

    • Fate clic nel punto in cui volete creare il grafico. Specificate i valori di larghezza e altezza del grafico e fate clic su OK.

      Nota: le dimensioni specificate si applicano alla parte principale del grafico e non comprendono le etichette o la legenda.

  3. Immettete i dati relativi al grafico nella finestra Dati grafico. Per informazioni, consultate Immettere dati per grafici.

    Nota:

    I dati del grafico devono essere disposti in un ordine specifico in base al tipo di grafico.

  4. Fate clic sulpulsante Applica,oppure premete il tasto Invio sul tastierino numerico per creare il grafico.

    Applicare i valori immessi nella finestra Dati grafico
    Applicare i valori immessi nella finestra Dati grafico

    La finestra Dati grafico rimane aperta finché non la chiudete; questo consente di passare facilmente dalla modifica dei dati del grafico alla tavola da disegno.

Immettere dati per grafici

La finestra Dati grafico consente di immettere i dati per il grafico. La finestra Dati grafico viene visualizzata automaticamente quando usate lo strumento grafico e rimane aperta finché non la chiudete.

Finestra Dati grafico
Finestra Dati grafico
Didascalia Titolo Descrizione
A Casella di testo per immissione Consente di immettere i dati.
B Importa dati Consente di importare dati salvati come file di testo.
C Inverti righe/colonne
Consente di scambiare colonne e righe di dati.
D Scambia x/y
Consente di scambiare gli assi x e y.
E Stile cella
Consente di regolare la larghezza delle colonne o la precisione decimale delle celle.
F Ripristina Consente di annullare le modifiche apportate ai dati del grafico.
G Applica Consente di applicare le modifiche apportate ai dati del grafico.
  1. Per visualizzare la finestra Dati grafico per un grafico già esistente, selezionate l’intero grafico con lo strumento selezione, quindi scegliete Oggetto > Grafico > Dati.

  2. Potete immettere i dati in uno dei seguenti modi:

    • Selezionate una cella nel foglio di lavoro e immettete i dati nella casella di testo nella parte superiore della finestra. Premete Tab per immettere i dati e selezionare la cella successiva nella stessa riga. Premete Invio o A capo per registrare i dati e selezionare la cella successiva nella stessa colonna. Usate i tasti freccia per passare da una cella all’altra. Oppure fate semplicemente clic su un’altra cella per selezionarla.

    • Copiate i dati da un’applicazione di fogli elettronici come Lotus® 1-2-3 o Microsoft Excel. Nella finestra Dati grafico fate clic sulla cella che diventerà la cella superiore sinistra dei dati incollati e scegliete Modifica > Incolla.

    Copiare i dati da un figlio di calcolo e incollarlo nella finestra Dati grafico
    Copiare i dati da un figlio di calcolo e incollarlo nella finestra Dati grafico
    • Create un file di testo utilizzando un’applicazione di elaborazione testo. Quando immettete i dati, separate i dati di ogni cella con una tabulazione e quelli di ogni riga con un ritorno a capo. I dati possono solo contenere punti o virgole decimali; in caso contrario, non vengono tracciati. Ad esempio, immettete 732000 e non 732.000. Nella finestra Dati grafico, fate clic sulla cella che diventerà la cella superiore sinistra dei dati importati, fate clic sul pulsante Importa dati()e selezionate il file di testo.

    Nota:

    • Se involontariamente avete immesso dati in ordine invertito (ossia, nelle righe anziché nelle colonne o viceversa), fate clic sul pulsante Trasponi()perscambiare le colonne e le righe di dati.
    • Per scambiare gli assi x eydi grafici a dispersione, fate clic sul pulsante Scambia x/y().

  3. Fate clic sulpulsante Applicaoppurepremete il tasto Invio sul tastierino numerico per rigenerare il grafico.

Usare le etichette di grafici e i set di dati

Le etichette sono parole o numeri che descrivono due elementi:

  • I set di dati da confrontare
  • Le categorie per le quali eseguire il confronto
Etichette nella finestra Dati grafico
Etichette nella finestra Dati grafico

A. Etichette dei set di dati B. Cella vuota C. Etichette delle categorie 
Didascalia Titolo Descrizione
A Etichette dei set di dati Immettete le etichette per i diversi set di dati nella prima riga di celle in alto. Queste etichette vengono riportate nella legenda.
B Cella vuota Per generare la legenda del grafico, lasciate vuota la cella in alto a sinistra.
C Categoria Immettete le etichette delle categorie nella prima colonna di celle a sinistra.

Immettere le etichette

  1. Per i grafici a colonne, a colonne sovrapposte, a linee, a superficie e a radar, immettete le etichette nel foglio di lavoro nel seguente modo:

    • Per generare una legenda per il grafico, eliminate il contenuto della prima cella in alto a sinistra e lasciatela vuota.

    • Immettete le etichette per i diversi set di dati nella prima riga di celle in alto. Queste etichette compariranno nella legenda. Per fare in modo che non venga generata una legenda, non immettete le etichette dei set di dati.

    • Immettete le etichette delle categorie nella prima colonna di celle a sinistra. Le categorie sono spesso unità di tempo, come giorni, mesi o anni. Queste etichette compaiono lungo l’asse orizzontale o verticale del grafico, ad eccezione dei grafici a radar in cui ogni etichetta produce un asse a parte.

    • Per creare etichette composte solo da numeri, racchiudete i numeri tra virgolette dritte. Ad esempio, inserite "2013" per usare come etichetta l’anno 2013.

    Creare etichette con soli numeri
    Creare etichette con soli numeri
    • Per inserire interruzioni di riga di testo nelle etichette, usate il tasto barra verticale. Ad Esempio, digitate Totale|vendite|2013 per ottenere la seguente etichetta di grafico:

    Totale

    Vendite

    2013

    Creare interruzioni di riga nelle etichette
    Creare interruzioni di riga nelle etichette

Immettere set di dati

Una volta immesse le etichette per il grafico, potete immettere ogni set di dati nella colonna appropriata.

L’altezza della colonna corrisponde al valore confrontato. Potete combinare valori positivi e negativi; i valori negativi vengono visualizzati come colonne sotto l’asse orizzontale.

Dati per grafico a colonne
Dati per grafico a colonne con valori positivi e negativi

L’altezza della colonna corrisponde al valore confrontato. Per i grafici a colonne sovrapposte, i numeri devono essere tutti positivi o tutti negativi.

Dati per grafici a colonne sovrapposte
Dati per grafici a colonne sovrapposte

La lunghezza della barra corrisponde al valore confrontato. Potete combinare valori positivi e negativi. I valori negativi sono rappresentati da colonne che si estendono al di sotto dell’asse orizzontale.

Dati per grafici a barre
Dati per grafici a barre con valori positivi e negativi

La lunghezza della barra corrisponde al valore confrontato.Per i grafici a barre sovrapposte, i numeri devono essere tutti positivi o tutti negativi.

Dati per grafici a barre sovrapposte
Dati per grafici a barre sovrapposte

Ogni colonna di dati corrisponde a una linea nel grafico. Nei grafici a linee potete combinare valori positivi e negativi.

Dati per grafici a linee
Dati per grafici a linee con valori positivi e negativi

I valori devono essere tutti positivi o tutti negativi. Nei grafici a superficie, ogni riga di dati immessa corrisponde a una superficie o area riempita. I grafici a superficie aggiungono i valori di ogni colonna ai totali della colonna precedente. Pertanto, anche se grafici a superficie e grafici a linee contengono gli stessi dati, il risultato è visivamente diverso.

Dati per grafici a superficie
Dati per grafici a superficie

I grafici a dispersione si differenziano dagli altri tipi di grafico in quanto entrambi gli assi misurano valori; non vi sono categorie.

  • Immettete le etichette dei set di dati a celle alterne nella prima riga dall’alto del foglio di lavoro, iniziando dalla prima cella. Queste etichette compariranno nella legenda.
  • Immettete i dati dell’asse y nella prima colonna e quelli per l’asse x nella seconda.

Nota: per rimuovere le linee di collegamento, disattivate l’opzione Collega punti dei dati.

Dati per grafico a dispersione
Dati per grafico a dispersione

I set di dati dei grafici a torta sono organizzati in modo simile a quelli degli altri grafici. Tuttavia, ogni riga di dati del foglio di lavoro genera un grafico a parte.

  • Immettete le etichette dei set di dati come per i grafici a colonne, colonne sovrapposte, barre, barre sovrapposte, linee, superficie e radar. Per generare i nomi dei grafici, immettete etichette corrispondenti per le categorie.
  • Per creare un singolo grafico a torta, immettete una sola riga di dati, tutti positivi o tutti negativi.
Dati per un singolo grafico a torta
Dati per un singolo grafico a torta
  • Per creare più grafici a torta, immettete altre righe di dati, tutti positivi o tutti negativi. Per impostazione predefinita le dimensioni dei singoli grafici a torta sono proporzionali al totale dei dati di ogni grafico.
Dati per più grafici a torta
Dati per più grafici a torta

Ogni numero viene tracciato su un asse e collegato agli altri valori sullo stesso asse per creare una “rete”. I grafici a radar possono contenere valori positivi e negativi.

Dati per grafici a radar
Dati per grafici a radar con valori positivi e negativi

Regolare la larghezza delle colonne o la precisione decimale

Per visualizzare più o meno cifre in una colonna, regolatene la larghezza. Questa modifica non ha alcun effetto sulla larghezza della colonna nel grafico.

Regolare la larghezza delle colonne

  1. Effettuate una delle seguenti operazioni:

    • Fate clic sul pulsante Stile cella () e immettete un valore da 0 a 20 nella casella di testo Larghezza colonna.

    • Posizionate il puntatore sul bordo della colonna da modificare. Il puntatore diventa un doppia freccia. Trascinate la maniglia nella posizione desiderata.

    Regolate il valore immesso nella casella di testo Larghezza colonna per visualizzare meno cifre in una colonna.
    Regolate il valore immesso nella casella di testo Larghezza colonna per visualizzare più cifre in una colonna.

Regolare la precisione decimale per le celle

  1. Fate clic sul pulsante Stile cella () e immettete un valore da 0 a 10 nella casella Numero di decimali.

    Con il valore predefinito di 4 cifre decimali, il numero 2000 immesso in una cella viene visualizzato nella finestra Dati grafico come 2000,00
    Con il valore predefinito di 2 cifre decimali, il numero 2000 immesso in una cella viene visualizzato nella finestra Dati grafico come 2000,0000

Combinare tipi di grafici diversi

In un grafico potete combinare tipi di grafici diversi. Ad esempio, potete visualizzare una serie di dati come grafico a colonne e altre serie di dati come grafico a linee. Potete combinare qualsiasi tipo di grafico con qualsiasi altro grafico, eccetto i grafici a dispersione, che non possono essere combinati con alcun altro tipo di grafico.

Combinare colonne e righe in un unico grafico
Combinare colonne e righe in un unico grafico
  1. Selezionate lo strumento selezione gruppo ().

  2. Fate clic sulla legenda dei dati di cui volete modificare il tipo di grafico.
  3. Senza spostare dalla legenda il puntatore dello strumento selezione gruppo, fate nuovamente clic. Tutte le colonne raggruppate con la legenda vengono selezionate.
  4. Effettuate una delle seguenti operazioni:

    • Scegliete Oggetto > Grafico > Tipo.
    • Fate doppio clic sullo strumento per grafici nel pannello Strumenti.
  5. Selezionate il tipo di grafico e le opzioni desiderate.

    Nota:

    • Se un grafico usa più di uno stile, potete rappresentare un gruppo di dati lungo l’asse destro e l’altro gruppo lungo l’asse sinistro; in questo modo, ogni asse contiene dati diversi.
    • Se avete sovrapposto grafici a colonne e altri tipi di grafici, assicuratevi di usare lo stesso asse per tutte le serie di dati rappresentate dai grafici a colonne sovrapposte. Se alcuni set di dati usano l’asse destro e altri l’asse sinistro, le altezze delle colonne possono risultare fuorvianti o sovrapposte.

Formattare e personalizzare i grafici

Potete formattare i grafici in diversi modi. Ad esempio, potete modificare l’aspetto e la posizione degli assi del grafico, aggiungere ombre e spostare la legenda.

Potete anche modificare i colori delle ombre, i font e lo stile del testo; spostare, riflettere, inclinare, ruotare o ridimensionare una o tutte le parti di un grafico oppure personalizzare ideogrammi e indicatori. Potete applicare ai grafici trasparenze, sfumature, fusioni, tratti, stili di grafica e altri effetti. Applicate sempre questo tipo di personalizzazioni alla fine, perché se il grafico viene rigenerato tali modifiche vengono rimosse.

Un grafico è un oggetto raggruppato relazionato con i suoi dati. Se si separa il grafico, potrebbe non essere possibile applicarvi le modifiche desiderate. Per modificare un grafico, usate lo strumento selezione diretta () o selezione gruppo () per selezionare le parti che volete modificare, senza separare il grafico stesso.

Gli elementi di un grafico sono in relazione reciproca. L’intero grafico e le sue legende costituiscono un gruppo. Tutte le serie di dati costituiscono un sottogruppo di un grafico; a sua volta, ogni serie di dati con riquadro della legenda costituisce un sottogruppo di tutte le serie di dati. Ogni valore costituisce un sottogruppo della propria serie di dati e così via. Evitate di separare o raggruppare di nuovo gli oggetti appartenenti a un grafico.

  1. Selezionate lo strumento selezione gruppo ().

  2. Fate clic sulla legenda delle colonne da selezionare.
  3. Senza spostare dalla legenda il puntatore dello strumento selezione gruppo, fate nuovamente clic. Tutte le colonne raggruppate con la legenda vengono selezionate.

    Potete anche selezionare un gruppo facendo clic su una delle sue parti, facendo di nuovo clic per selezionare le colonne raggruppate insieme a esso e clic una terza volta per selezionare la legenda. Ogni clic aggiunge alla selezione un altro livello di oggetti, iniziando con il gruppo del livello immediatamente superiore nella gerarchia. Continuate a fare clic per tutti i gruppi da aggiungere alla selezione.

    Select-parts_group-selection-tool
  4. Per deselezionare una parte di un gruppo selezionato, con lo strumento selezione diretta () tenete premuto Maiusc e fate clic sull’oggetto.

  1. Utilizzate lo strumento selezione () per selezionare il grafico che avete creato.

  2. Effettuate una delle operazioni seguenti:

    • Scegliete Oggetto > Trasforma > Ridimensionamento oppure fate doppio clic sullo strumento di ridimensionamento () e specificate i valori desiderati nella finestra di dialogo Ridimensionamento.
    • Selezionate lo strumento di ridimensionamento () e trascinate ovunque nella finestra del documento fino a ottenere le dimensioni desiderate.

    Per informazioni, consultate Ridimensionare, inclinare e distorcere gli oggetti.

  1. Selezionate un grafico con lo strumento selezione ().

  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:

    • Fate clic su Opzioni grafico nel pannello Proprietà.
    • Scegliete Oggetto > Grafico > Tipo.
    • Fate doppio clic sullo strumento per grafici nel pannello Strumenti.
  3. Nella finestra di dialogo Tipo di grafico, fate clic sul pulsante corrispondente al tipo di grafico desiderato, quindi fate clic su OK.

    Nota:

    Dopo aver colorato gli oggetti del grafico con le sfumature, la modifica dello stile del grafico può produrre risultati indesiderati. Per impedire che ciò accada, evitate di applicare le sfumature finché il grafico non è terminato, oppure usate lo strumento selezione diretta per selezionare gli oggetti colorati con le sfumature e colorateli con un colore in quadricromia, quindi riapplicate le sfumature originali.

Con l’eccezione dei grafici a torta, tutti gli altri grafici dispongono di un asse dei valori che mostra l’unità di misura per il grafico. Potete scegliere di visualizzare l’asse dei valori su uno dei due lati del grafico o su entrambi. Inoltre, i grafici a barre, a barre sovrapposte, a colonne, a colonne sovrapposte, a linee e a superficie dispongono di un asse delle categorie che definisce le categorie dei dati contenuti.

Potete controllare quante tacche vengono visualizzate su ciascun asse, modificare la lunghezza delle tacche e aggiungere un prefisso e un suffisso ai numeri sull’asse.

  1. Selezionate il grafico con lo strumento selezione ().

  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:

    • Fate clic su Opzioni grafico nel pannello Proprietà.
    • Scegliete Oggetto > Grafico > Tipo.
    • Fate doppio clic sullo strumento per grafici nel pannello Strumenti.
  3. Per modificare la posizione dell’asse dei valori, selezionate un’opzione dal menu Asse valori.

  4. Per formattare le tacche e le etichette, selezionate un asse dal menu a comparsa nella parte superiore della finestra di dialogo e impostate le seguenti opzioni:

    Valori tacche

    Determina la posizione delle tacche sull’asse dei valori, asse sinistro, asse destro, asse inferiore o asse superiore. Selezionate Sostituisci i valori calcolati per calcolare manualmente la posizione delle tacche. Confermate i valori impostati dopo aver creato il grafico, o immettete un valore minimo, uno massimo e il numero di suddivisioni tra le etichette.

    Esempio: immettete un valore minimo, uno massimo e il numero di suddivisioni tra le etichette Esempio: per determinate il posizionamento delle tacche, specificate i Valori tacche.

    Tacche

    Determina la lunghezza delle tacche e il numero di tacche per suddivisione. Selezionate Tacche tra le etichette per tracciare le tacche di suddivisione su uno dei lati delle etichette o colonne; deselezionate questa opzione per centrare le tacche di suddivisione sulle etichette o colonne.

    Esempio: selezionate Nessuno per la lunghezza delle tacche. Esempio: selezionate Linee brevi per la lunghezza delle tacche. Esempio: selezionate Linee estese per la lunghezza delle tacche.

    Aggiungi etichette

    Specifica un prefisso e un suffisso per i numeri sull’asse dei valori, asse sinistro, asse destro, asse inferiore o asse superiore. Ad esempio, potete aggiungere il simbolo del dollaro o di percentuale ai numeri riportati sull’asse.

    Esempio: simbolo del dollaro aggiunto come prefisso ai numeri dell’asse verticale Esempio: simbolo del dollaro aggiunto come suffisso ai numeri dell’asse verticale

Se il grafico ha un asse valori su ogni lato, potete assegnare un diverso set di dati a ogni asse. In questo modo viene generata una scala diversa per ogni asse. Questa tecnica è particolarmente utile se combinate tipi di grafico diversi nello stesso grafico.

  1. Selezionate lo strumento selezione gruppo ().

  2. Fate clic sulla legenda del set di dati che volete assegnare all’asse.

  3. Senza spostare dalla legenda il puntatore dello strumento selezione gruppo, fate nuovamente clic. Tutte le colonne raggruppate con la legenda vengono selezionate.

  4. Effettuate una delle seguenti operazioni:

    • Fate clic su Opzioni grafico nel pannello Proprietà.
    • Scegliete Oggetto > Grafico > Tipo.
    • Fate doppio clic sullo strumento per grafici nel pannello Strumenti.
  5. Nel menu a comparsa Asse valori, selezionate l’asse al quale volete assegnare i dati.

  6. Fate clic su OK.

Per i grafici a colonne, a colonne sovrapposte, a barre e a barre sovrapposte, potete regolare la quantità di spazio tra le colonne o le barre del grafico. Potete anche regolare la quantità di spazio tra categorie, o gruppi, di dati del grafico. Per i grafici a linee, a dispersione e a radar, potete regolare l’aspetto delle linee e dei punti dei dati.

  1. Selezionate il grafico con lo strumento selezione ().

  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:

    • Fate clic su Opzioni grafico nel pannello Proprietà.
    • Scegliete Oggetto > Grafico > Tipo.
    • Fate doppio clic sullo strumento per grafici nel pannello Strumenti.
  3. Per regolare lo spazio tra le colonne e le barre in un grafico a colonne, a colonne sovrapposte, a barre o a barre sovrapposte, inserite un valore tra 1% e 1000% nella casella di testo Larghezza colonna, Larghezza barra o Larghezza gruppo.

    Un valore superiore a 100% sovrappone le colonne, le barre o i gruppi. Un valore inferiore a 100% lascia spazio tra le colonne, le barre o i gruppi. Un valore pari al 100% posiziona le colonne, le barre o i gruppi a diretto contatto.

    Esempio: regolazione della larghezza dei gruppi Esempio: regolazione della larghezza delle colonne
  4. Per regolare le linee e i punti dei dati nei grafici a linee, dispersione e radar, impostate le seguenti opzioni:

    • Contrassegna punti dati: inserisce un indicatore quadrato in corrispondenza di ogni punto di dati.
    • Connetti punti dati: traccia delle linee che evidenziano le relazioni tra i dati.
    • Linee da bordo a bordo: traccia delle linee che si estendono sul grafico, da sinistra a destra lungo l’asse orizzontale (x). Questa opzione non è disponibile per i grafici a dispersione.
    • Disegna linee riempite: crea una linea più spessa in base al valore immesso nella casella Spessore linea e la colora secondo le impostazioni definite per quella serie di dati. Questa opzione diventa disponibile quando selezionate Connetti punti dati.
    Esempio: punti di dati contrassegnati in un grafico a dispersione Esempio: punti di dati contrassegnati e connessi in un grafico a dispersione
    Esempio: linee estese da bordo a bordo lungo l’asse orizzontale Esempio: linee riempite e con spessore regolato
  5. Per cambiare la sovrapposizione di colonne, barre e linee, impostate le seguenti opzioni:

    Prima &riga davanti: controlla il modo in cui le categorie o i gruppi di dati di un grafico si sovrappongono se Larghezza gruppo è superiore al 100%. Questa opzione è utile in particolare per i grafici a colonne e a barre.

    Prima &colonna davanti: posiziona in primo piano la colonna, barra o linea corrispondente alla prima colonna di dati della finestra Dati grafico. Questa opzione determina anche la colonna in primo piano per grafici a colonne e colonne sovrapposte con una Larghezza colonna superiore al 100%, e per grafici a barre e barre sovrapposte con una Larghezza barra superiore al 100%.

    Nota:

    Selezionate sempre Prima colonna davanti per i grafici a superficie. In caso contrario, alcune superfici potrebbero non essere visibili.

Potete modificare la posizione della legenda e l’ordinamento dei segmenti, o delle fette, nei grafici a torta. Potete anche specificare come visualizzare grafici a torta multipli.

  1. Selezionate il grafico con lo strumento selezione ().

  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:

    • Fate clic su Opzioni grafico nel pannello Proprietà.
    • Scegliete Oggetto > Grafico > Tipo.
    • Fate doppio clic sullo strumento per grafici nel pannello Strumenti.
  3. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per cambiare la posizione della legenda, selezionate una delle seguenti opzioni per Legenda:
      • Nessuna legenda: la legenda viene omessa.
      • Legenda esterna: (opzione predefinita) le etichette di colonna vengono posizionate all’esterno del grafico. Usate questa opzione per combinare grafici a torta con altri tipi di grafici.
      • Legenda interna: le etichette vengono inserite all’interno dei segmenti corrispondenti.
    Cambiare la posizione della legenda
    Cambiare la posizione della legenda

    A. Legenda esterna B. Legenda interna C. Nessuna legenda 
    • Per specificare in che modo visualizzare più grafici a torte, selezionate una delle seguenti opzioni per Posizione:

    In proporzione: i grafici vengono ridimensionati proporzionalmente.

    Uguali: tutti i grafici a torta assumono lo stesso diametro.

    Sovrapposte: tutti i grafici a torta vengono sovrapposti l’uno sull’altro e ridimensionati proporzionalmente l’uno rispetto all’altro.

    • Per specificare in che modo ordinare i segmenti, selezionate una delle seguenti opzioni per Ordina:

    Tutto: ordina i segmenti dei grafici a torta selezionati dal valore più grande al più piccolo, in senso orario dalla parte superiore del grafico.

    Primo: ordina i segmenti dei grafici a torta selezionati, in modo che il valore maggiore del primo grafico venga inserito nel primo segmento, quindi ordina gli altri dal più grande al più piccolo. Tutti gli altri grafici seguono l’ordine dei segmenti del primo grafico.

    Nessuno: dispone i segmenti dei grafici a torta selezionati nell’ordine in cui avete immesso i valori, in senso orario dalla parte superiore dei grafici.

    Suggerimento: le percentuali e le legende vengono colorate in nero per impostazione predefinita. Se una fetta con sfondo scuro oscura la legenda, cambiate il colore dello sfondo. Usate lo strumento selezione gruppo per selezionare le porzioni scure e coloratele con il pannello Colore o Campioni.

Per impostazione predefinita la legenda viene visualizzata a destra del grafico; potete tuttavia scegliere di visualizzarla orizzontalmente lungo il lato superiore del grafico.

  1. Selezionate un grafico con lo strumento selezione ().

  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:

    • Fate clic su Opzioni grafico nel pannello Proprietà.
    • Scegliete Oggetto > Grafico > Tipo.
    • Fate doppio clic sullo strumento per grafici nel pannello Strumenti.
  3. Nella finestra di dialogo Tipo di grafico selezionate Aggiungi legenda in alto e fate clic su OK.

Illustrator usa un font e una dimensione predefinita per generare il testo delle etichette e delle legende dei grafici. È facile tuttavia modificare la formattazione del testo per rendere più interessante l’aspetto del grafico.

  1. Selezionate lo strumento selezione gruppo ().

  2. Fate clic una volta per selezionare la linea di base del testo da modificare; fate clic due volte per selezionare tutto il testo.
  3. Modificate gli attributi del testo come desiderato.

Potete applicare ombre dietro alle colonne, le barre o le linee di un grafico oppure dietro al grafico a torta.

  1. Selezionate un grafico con lo strumento selezione ().

  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:

    • Fate clic su Opzioni grafico nel pannello Proprietà.
    • Scegliete Oggetto > Grafico > Tipo.
    • Fate doppio clic sullo strumento per grafici nel pannello Strumenti.
  3. Nella finestra di dialogo Tipo di grafico selezionate Aggiungi ombra esterna e fate clic su OK.

Aggiungere immagini e simboli ai grafici

Gli ideogrammi

About-graph-design

Potete usare gli ideogrammi per aggiungere illustrazioni alle colonne e agli indicatori dei grafici. Gli ideogrammi possono essere semplici disegni, logo o altri simboli che rappresentano i valori del grafico, oppure oggetti complessi contenenti pattern e oggetti guida. Illustrator fornisce svariati ideogrammi predefiniti. Potete inoltre creare nuovi ideogrammi e memorizzarli nella finestra di dialogo Ideogramma.

Potete applicare ideogrammi alle colonne in vari modi:

Ideogramma ridimensionato in verticale

Viene allungato o compresso in verticale. La larghezza non cambia.

Ideogramma ridimensionato uniformemente

Viene ridimensionato sia in verticale che in orizzontale. Lo spazio orizzontale tra gli ideogrammi non viene regolato con la larghezza.

Ideogramma ripetuto

Più copie dell’ideogramma vengono impilate fino a riempire le colonne. Potete specificare il valore rappresentato da ogni ideogramma, e tagliare o ridimensionare gli ideogrammi che rappresentano i valori frazionari.

  Esempio: Taglia ideogramma Esempio: Ridimensiona ideogramma

Ideogramma deformato

È simile a uno ridimensionato in verticale, con la differenza che potete specificare un punto nel quale allungare o comprimere l’immagine. Ad esempio, se usate l’immagine di una persona per rappresentare i dati, potete allungare o comprimere solo il corpo e non la testa. Con l’opzione Scala in verticale viene invece ridimensionata tutta la persona.

Importare un disegno per colonne o simboli

Illustrator offre una varietà di ideogrammi predefiniti che potete usare nei grafici. Potete anche trasferire da un documento all’altro eventuali ideogrammi che avete creato.

  1. Scegliete Finestra > Biblioteche campioni > Altra biblioteca.

  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per importare gli ideogrammi predefiniti, aprite la cartella Elementi aggiuntivi/File di esempio/Grafici e ideogrammi all’interno della cartella dell’applicazione Illustrator, quindi selezionate un file di ideogrammi e fate clic su Apri.

    • Per importare gli ideogrammi da un altro documento, selezionate il documento e fate clic su Apri.

      Inizialmente, viene visualizzato solo il nuovo pannello con colori, sfumature e pattern del file importato. Tuttavia gli ideogrammi importati saranno disponibili quando aprite la finestra di dialogo Colonna grafico o Simbolo grafico.

Creare un ideogramma per colonna

  1. Create un rettangolo come oggetto di sfondo. Il rettangolo rappresenta il contorno di contenimento dell’ideogramma.

    Nota:

    Copiate e incollate la colonna più piccola nel grafico da usare come rettangolo di contenimento dell’ideogramma.

  2. Colorate il rettangolo come desiderato o specificate Nessuno per riempimento e traccia per renderlo invisibile.

  3. Create l’ideogramma usando uno degli strumenti di disegno o inserite un disegno esistente davanti al rettangolo.
  4. Con lo strumento selezione (), selezionate tutto l’ideogramma, compreso il rettangolo.

  5. Scegliete Oggetto > Raggruppa per raggruppare il tutto.

  6. Scegliete Oggetto > Grafico > Ideogramma.

  7. Fate clic su Nuovo ideogramma. Viene visualizzata un’anteprima dell’ideogramma selezionato. Anche se è visibile solo la parte dell’ideogramma che rientra nel rettangolo di sfondo, nel grafico l’ideogramma verrà visualizzato per intero.

  8. Fate clic su Rinomina per nominare l’ideogramma.

    Nota:

    La creazione di un ideogramma è simile alla creazione di un pattern.

Creare un ideogramma per colonna deformato

  1. Create un rettangolo come oggetto di sfondo. Il rettangolo rappresenta il contorno di contenimento dell’ideogramma.
  2. Create l’ideogramma con uno degli strumenti di disegno o inserite un disegno esistente sopra al rettangolo.
  3. Con lo strumento penna disegnate una linea orizzontale per definire il punto in cui l’ideogramma deve essere allungato o compresso.

  4. Selezionate tutte le parti dell’ideogramma, compresa la linea orizzontale.
  5. Scegliete Oggetto > Raggruppa per raggruppare il tutto.

  6. Selezionate la linea orizzontale con lo strumento selezione diretta () o selezione gruppo (). Assicuratevi di aver selezionato solo la linea orizzontale.

  7. Scegliete Visualizza > Guide > Crea guide.

  8. Scegliete Visualizza > Guide > Guide bloccate per eliminare il segno di spunta, in modo da sbloccare le guide. Spostate l’ideogramma per verificare che le guide si spostino con esso.

  9. Con lo strumento selezione () selezionate l’intero ideogramma.

  10. Scegliete Oggetto > Grafico > Ideogramma.

  11. Fate clic su Nuovo ideogramma. Viene visualizzata un’anteprima dell’ideogramma selezionato.

  12. Fate clic su Rinomina per nominare l’ideogramma.

Applicare un ideogramma per colonna a un grafico

  1. Create o importate l’ideogramma per colonna.
  2. Con lo strumento selezione gruppo () selezionate le colonne o le barre da riempire con l’ideogramma, oppure selezionate l’intero grafico.

  3. Scegliete Oggetto > Grafico > Colonna.

  4. Selezionate un tipo di colonna.

    Nota:

    Se per Tipo colonna selezionate l’opzione Ripeti, immettete un valore nella casella di testo Ognuno rappresenta. Stabilite anche se tagliare o ridimensionare le frazioni dell’ideogramma nel menu a comparsa Per frazioni. Taglia ideogramma ritaglia una frazione adeguata dell’ideogramma superiore; Ridimensiona ideogramma ridimensiona l’ultimo ideogramma per adattarlo alla colonna.

  5. Selezionate l’ideogramma che volete usare. Viene visualizzata un’anteprima dell’ideogramma selezionato.
  6. Fate clic su OK.

Aggiungere i totali a un ideogramma per colonna

  1. Create l’ideogramma per colonna.
  2. Selezionate lo strumento testo . Posizionate il puntatore nel punto in cui volete visualizzare il valore, vicino o all’interno del rettangolo che definisce l’ideogramma.

    Potete, ad esempio, posizionare il valore dentro, sopra, sotto, a sinistra o a destra dell’ideogramma.

  3. Fate clic e digitate il simbolo di percentuale (%) seguito da due cifre da 0 a 9. Le cifre definiscono la visualizzazione dei dati.

    La prima cifra determina quante cifre precedono la virgola decimale. Se, ad esempio, il totale è 122, inserendo la cifra 3 verrà visualizzato il valore 122. Se immettete 0 per la prima cifra, il programma aggiunge il numero di cifre necessario per visualizzare il valore.

    La seconda cifra determina quante cifre seguono la virgola decimale. In base a tale cifra vengono aggiunti eventuali zeri e i valori vengono arrotondati verso l’alto o il basso. Potete variare questi numeri in base alle cifre che volete visualizzare sul grafico.

    add-total-decimals
  4. Per modificare gli attributi del testo, scegliete Finestra > Testo > Carattere, definite gli attributi desiderati e chiudete il pannello.

  5. Per allineare le virgole decimali, scegliete Finestra > Testo > Paragrafo e fate clic sul pulsante di allineamento del testo a destra.

  6. Con lo strumento selezione (), selezionate l’intero ideogramma, compresi il rettangolo e il testo.

  7. Scegliete Oggetto > Raggruppa per raggruppare il tutto.

  8. Scegliete Oggetto > Grafico > Ideogramma.

  9. Fate clic su Nuovo ideogramma. Appare un’anteprima dell’ideogramma selezionato.

  10. Fate clic su Rinomina per nominare l’ideogramma.

Creare un ideogramma da usare come indicatore

  1. Selezionate e copiate il rettangolo di un indicatore dal grafico e incollatelo nel punto in cui verrà creato l’ideogramma. Questo sarà l’oggetto più indietro nell’ideogramma e stabilirà le dimensioni dell’indicatore.
  2. Modificate le dimensioni del disegno dell’indicatore in modo che corrispondano a quelle che dovranno avere nel grafico, anche se le dimensioni desiderate sono maggiori di quelle del rettangolo dell’indicatore copiato.
  3. Quando l’ideogramma dell’indicatore ha le dimensioni desiderate, selezionate l’ideogramma, scegliete Oggetto > Grafico > Ideogramma e fate clic su Nuovo ideogramma.

  4. Fate clic su Rinomina per nominare l’ideogramma.

Applicare un ideogramma come indicatore a un grafico a linee o a dispersione

  1. Create o importate l’ideogramma per colonna.
  2. Con lo strumento selezione gruppo (), selezionate gli indicatori e le legende del grafico che volete sostituire con un ideogramma. Non selezionate le linee.

  3. Scegliete Oggetto > Grafico > Simbolo. Selezionate un ideogramma e fate clic su OK.

    L’ideogramma viene ridimensionato in modo che il rettangolo di sfondo abbia la stessa dimensione dell’indicatore quadrato predefinito sul grafico a linee o a dispersione.

Riutilizzare un ideogramma

Potete riusare un ideogramma esistente e modificarlo per crearne uno nuovo. Se disponete dell’immagine originale, potete modificarla e assegnarle un nuovo nome nella finestra di dialogo Ideogramma.

Se non avete definito come ideogramma il disegno originale, lo potete recuperare incollando l’ideogramma nel file del disegno.

  1. Scegliete Modifica > Deseleziona per deselezionare tutto il disegno.

  2. Scegliete Oggetto > Grafico > Ideogramma.

  3. Selezionate l’ideogramma da incollare e fate clic su Incolla ideogramma.

  4. Fate clic su OK. L’ideogramma viene incollato nel file dell’immagine. A questo punto, potete modificarlo e definirlo come nuovo ideogramma.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online