Le selezioni colore

Per riprodurre immagini a colori e a tono continuo, l’immagine viene normalmente scomposta in quattro lastre, una per ognuno dei colori quadricromia componenti, cioè cyan, magenta, giallo e nero. Potete anche includere inchiostri personali, o tinte piatte. In questo caso viene creata una lastra a parte per ciascuna tinta piatta. Quando vengono stampati con i rispettivi inchiostri e messi a registro tra loro, questi colori si complementano per riprodurre il disegno originale.

La scomposizione dell’immagine in due o più colori viene chiamata selezione colore (o separazione) e le pellicole da cui vengono create le lastre sono comunemente dette le selezioni.

Immagine composita prodotta da una stampante laser a colori e selezioni in quadricromia prodotte da una fotounità
Immagine composita prodotta da una stampante laser a colori e selezioni in quadricromia prodotte da una fotounità.

Nota:

Per realizzare selezioni colore di alta qualità, è opportuno collaborare strettamente con il service di stampa che produrrà le selezioni, consultando i suoi esperti prima di iniziare ogni lavoro e durante l’intero processo.

Preparare i disegni per la selezione colore

Prima di stampare le selezioni colore da Illustrator, è opportuno eseguire le seguenti operazioni di prestampa:

  • Configurate la gestione del colore, incluse la calibrazione del monitor e la selezione di un’impostazione colore di Illustrator.

  • Visualizzate i colori simulandone l’aspetto che avranno sullo specifico dispositivo di output. Scegliete Finestra > Anteprima selezioni colore per visualizzare l’aspetto delle selezioni colore.

  • Se il documento è in modalità RGB, scegliete File > Metodo colore documento > Colore CMYK, per convertirlo in modalità CMYK.

  • Se il disegno contiene fusioni di colore, ottimizzatele in modo che vengano stampate uniformemente (senza striature di colore).

  • Se il disegno richiede l’applicazione dell’abbondanza, impostate la sovrastampa e l’abbondanza appropriate.

  • Se il disegno contiene aree di colori trasparenti sovrapposti, visualizzate le aree che risentiranno della conversione e annotate le opzioni di conversione desiderate.

Nota:

per convertire e ridurre globalmente i colori, usate la finestra di dialogo Colore dinamico. Se ad esempio desiderate convertire un documento che usa i colori quadricromia in un documento con 2 tinte piatte, usate la porzione Assegna della finestra di dialogo Colore dinamico e specificate quali colori desiderate e come devono essere assegnati a quelli esistenti.

Visualizzare in anteprima le selezioni colore

Potete visualizzare in anteprima le selezioni colore e la sovrastampa usando il pannello Anteprima sovrastampa.

L’anteprima delle selezioni colore sul monitor vi consente di ottenere l’anteprima degli oggetti con tinte piatte nel vostro documento e verificare le seguenti opzioni:

Nero “ricco”

L’anteprima delle selezioni consente di identificare le aree che verranno stampate con inchiostro nero ricco, cioè nero quadricromia (K) più una certa quantità di inchiostri colorati in modo da ottenere un colore più opaco e intenso.

Sovrastampa

Potete vedere in anteprima il risultato della stampa in selezione colori di fusioni, trasparenze e sovrastampe. Potete anche vedere gli effetti della sovrastampa se usate una periferica di stampa composita

Nota:

il pannello Anteprima selezioni colore di Illustrator differisce leggermente dai pannelli Anteprima selezioni colori di InDesign e Acrobat; ad esempio, il pannello di Illustrator riguarda solo la modalità di documento CMYK.

  1. Scegliete Finestra > Anteprima selezioni colore.
  2. Selezionate Anteprima sovrastampa.
  3. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per nascondere un inchiostro di selezione colore sullo schermo, fate clic sull’icona a forma di occhio  a sinistra del nome della selezione. Fate clic una seconda volta per visualizzare di nuovo la selezione colore.

    • Per nascondere tutti gli inchiostri di selezione colore sullo schermo eccetto uno, fate clic sull’icona a forma di occhio per tale selezione colore tenendo premuto Alt (Windows) o Opzione (Mac OS). Per renderle nuovamente tutte visibili, tenete premuto Alt (Windows) o Opzione (Mac OS) e fate di nuovo clic sull’icona occhio.

    • Per visualizzare tutte le lastre, fate clic sull’icona CMYK .

  4. Per tornare alla vista normale, deselezionate Anteprima sovrastampa.

L’anteprima delle selezioni colore sul monitor vi permette di individuare eventuali problemi senza stampare le selezioni colore, tuttavia non potrete visualizzare l’abbondanza, le opzioni di emulsione, i segni di stampa, i retini mezzetinte e la risoluzione. Verificate queste impostazioni con il service di stampa, richiedendo delle prove di stampa integrali o per sovrapposizione. Se si impostano gli inchiostri come visibili o nascosti sullo schermo nel pannello Anteprima selezioni colore, ciò non influisce sull’effettivo processo di selezione colore, ma solo sull’aspetto su schermo durante l’anteprima.

Nota:

gli oggetti nei livelli nascosti non sono visualizzati nell’anteprima.

  1. Scegliete File > Stampa.
  2. Selezionate una stampante e un file PPD. Per stampare su un file invece che con una stampante, selezionate File Adobe PostScript® o Adobe PDF.
  3. Selezionate Output nella parte sinistra della finestra di dialogo Stampa.
  4. Per Metodo, selezionate Selezione colori (basata su host) o Selezione colore In-RIP.
  5. Specificate il tipo di emulsione, l’esposizione dell’immagine e la risoluzione della stampante per le selezioni.
  6. Impostate le opzioni per le lastre dei colori da stampare:
    • Per disattivare la stampa di una lastra, fate clic sull’icona della stampante  accanto al colore corrispondente nell’elenco Opzioni inchiostri nel documento. Fate nuovamente clic per ripristinare la stampa per quel colore.

    • Per convertire tutte le tinte piatte in colori quadricromia, in modo che vengano stampate sulle lastre dei colori quadricromia invece che su una lastra a parte, selezionate Converti tutte le tinte piatte in quadricromia.

    • Per convertire una singola tinta piatta in colore quadricromia, fate clic sull’icona della tinta piatta  accanto al colore corrispondente nell’elenco Opzioni inchiostri nel documento. Compare un’icona di quadricromia . Fate nuovamente clic per ritrasformare il colore in tinta piatta.

    • Per sovrastampare tutto l’inchiostro nero, selezionate Sovrastampa nero.

    • Per modificare la frequenza di retino, l’angolo di retino e la forma dei punti del retino per una lastra, fate doppio clic sul nome dell’inchiostro. Oppure, fate clic sull’impostazione esistente nell’elenco Opzioni inchiostri nel documento e apportate le modifiche desiderate. Tenete però presente che gli angoli e le frequenze predefinite sono determinate dal file PPD selezionato. Consultate il service di stampa per conoscere i valori più opportuni di frequenza e angolo da impostare prima di personalizzare i retini.

      Suggerimento: se il disegno contiene più di una tinta piatta, in particolare interazioni fra due o più tinte piatte, assegnate a ciascuna tinta piatta angoli di retino diversi.

  7. Impostate eventuali altre opzioni della finestra di dialogo Stampa.

    In particolare, potete specificare come posizionare, ridimensionare e ritagliare il disegno, impostare i segni di stampa e l’area di pagina al vivo e scegliere impostazioni di conversione per gli elementi grafici trasparenti.

  8. Fate clic su Stampa.

Metodi di selezione colore

Illustrator supporta due comuni flussi di lavoro o metodi PostScript per creare le selezioni colore. La differenza principale tra i due è il sistema su cui vengono create le selezioni colore: il computer host (cioè il sistema su cui è installato Illustrator e il driver della stampante) o il RIP (Raster Image Processor, elaboratore immagini raster) della periferica di output.

Nel tradizionale flusso di lavoro con selezioni colore effettuate su host, Illustrator genera i dati PostScript per ciascuna delle selezioni colore richieste per il documento e invia tali informazioni alla periferica di stampa.

Nel più recente flusso di lavoro basato su RIP, una nuova generazione di processori RIP PostScript esegue le selezioni colore, applica le abbondanze e si occupa persino della gestione dei colori sul RIP stesso, lasciando il computer host libero di eseguire altre operazioni. Questo metodo richiede meno tempo per generare i file in Illustrator e riduce al minimo la quantità di dati trasmessi per ogni processo di stampa. Ad esempio, invece di inviare le informazioni PostScript necessarie per stampare le selezioni colore basate su host per tutte e quattro le pagine, Illustrator invia le informazioni PostScript per un solo file PostScript composito, che verranno elaborate nel RIP.

Emulsione ed esposizione dell’immagine

Il termine emulsione si riferisce allo strato di materiale fotosensibile sulla carta o pellicola. Con Sopra (lettura corretta), il testo dell’immagine è leggibile quando lo strato fotosensibile si trova sul lato della pellicola rivolto verso di voi. Con Sotto (lettura corretta), il testo è leggibile quando lo strato fotosensibile si trova sul retro della pellicola. Generalmente le immagini vengono stampate su carta con emulsione Sopra (lettura corretta) o su pellicola con emulsione Sotto (lettura corretta). Rivolgetevi al service di stampa per determinare il lato dell’emulsione.

Per stabilire se state osservando il lato dell’emulsione o il lato senza emulsione (chiamato anche base), esaminate la pellicola sotto una luce intensa. Un lato appare più lucido dell’altro. Il lato opaco indica l’emulsione, quello lucido la base.

L’esposizione dell’immagine indica se il disegno viene stampato come immagine positiva o negativa. Di solito i service di stampa negli Stati Uniti necessitano di pellicole negative, quelli in Europa e Giappone di pellicole positive. Se siete incerti sul tipo di immagine da usare, rivolgetevi al service di stampa.

Se desiderate stampare un oggetto su tutte le lastre del processo di stampa, comprese le lastre delle tinte piatte, potete assegnare all’oggetto il colore registro. Agli indicatori di taglio, ai rifili e alle informazioni sulla pagina viene automaticamente assegnato un colore registro.

  1. Selezionate l’oggetto.
  2. Nel pannello Campioni fate clic sul campione di colore Registro , nella prima riga di campioni (impostazione predefinita).

    Nota:

    Usate il pannello Colore per modificare il modo in cui il colore Registro viene visualizzato a schermo (per impostazione predefinita è visualizzato come nero). Il colore specificato verrà usato per rappresentare sullo schermo gli oggetti a cui viene assegnato il colore registro. Questi oggetti risulteranno sempre grigi sull’output composito; nelle selezioni, verranno stampati con la stessa percentuale di tinta per tutti gli inchiostri stampati.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online