Guida utente Annulla

Distribuire i pacchetti Adobe con SCCM

  1. Guida all'amministrazione di Adobe Enterprise & Teams
  2. Pianificare la distribuzione
    1. Concetti di base
      1. Licenze
      2. Identità
      3. Gestione degli utenti
      4. Distribuzione app
      5. Ruoli amministratore
    2. Guide alla distribuzione
      1. Guida alla distribuzione delle licenze nominative
      2. Guida alla distribuzione SDL
    3. Distribuzione di Creative Cloud for education
      1. Guida alla distribuzione
      2. Integrazione con Canvas LMS
      3. Integrazione con Blackboard Learn
      4. Configurazione dell'accesso unico (SSO) per portali del distretto e Sistemi di gestione dell'apprendimento (LMS)
      5. Domande frequenti su Kivuto
      6. Linee guida sui requisiti di idoneità per gli istituti di istruzione primaria e secondaria
  3. Configurazione dell'organizzazione
    1. Configurazione dell'identità
      1. Tipi di identità | Panoramica
      2. Configurazione dell'organizzazione con Enterprise ID
      3. Configurazione dell'organizzazione con Federated ID
        1. Panoramica di SSO
        2. Configurazione e sincronizzazione del connettore di Azure
          1. Configurazione di SSO con Microsoft tramite Azure OIDC
          2. Aggiunta di Azure Sync alla tua directory
          3. Domande frequenti sul connettore di Azure
        3. Configurazione e sincronizzazione della federazione Google
          1. Configurazione di SSO con la federazione Google
          2. Aggiunta di Google Sync alla directory
          3. Domande frequenti sulla federazione Google
        4. SAML generico
          1. Configurazione di SSO con altri provider SAML
          2. Configurazione di SSO con Microsoft ADFS
          3. Domande frequenti su SSO
          4. Risoluzione dei problemi SSO
        5. SSO per l'Istruzione
          1. Configurazione dell'accesso unico (SSO) per portali del distretto e Sistemi di gestione dell'apprendimento (LMS)
          2. Domande frequenti
          3. Dovetail
      4. Verificare la proprietà di un dominio
      5. Aggiungere e gestire i domini
      6. Collegamento di domini alle directory
      7. Usare l'attendibilità della directory per aggiungere domini già richiesti
      8. Migrazione a un nuovo provider di autenticazione
    2. Impostazioni risorse
    3. Impostazioni di autenticazione
    4. Contatti per la sicurezza e la privacy
    5. Impostazioni console
    6. Gestione della crittografia
  4. Gestione dei prodotti e delle autorizzazioni
    1. Gestione degli utenti
      1. Panoramica
      2. Ruoli amministrativi
      3. Tecniche User Management
        1. Gestione individuale degli utenti   
        2. Gestione di più utenti (CSV in blocco)
        3. Strumento User Sync (UST)
        4. User Management API (UMAPI)
        5. Microsoft Azure Sync
        6. Sincronizzazione della federazione Google
      4. Cambio del tipo di identità dell'utente
      5. Gestione dei gruppi di utenti
      6. Gestione degli utenti della directory
      7. Gestione degli sviluppatori
      8. Migrare gli utenti esistenti in Adobe Admin Console
      9. Migrare la gestione degli utenti in Adobe Admin Console
    2. Gestione di prodotti e profili di prodotto
      1. Gestione dei prodotti
      2. Gestione di profili di prodotto per utenti Enterprise
      3. Gestione delle policy autonome
      4. Gestione delle integrazioni delle app
      5. Gestione delle autorizzazioni del prodotto in Admin Console  
      6. Attivare/disattivare i servizi per un profilo di prodotto
      7. App singola | Creative Cloud for enterprise
      8. Servizi facoltativi
    3. Gestione di licenze per dispositivo condiviso
      1. Novità
      2. Guida alla distribuzione
      3. Creazione di pacchetti
      4. Recupero delle licenze
      5. Migrazione da licenza per dispositivo
      6. Gestione dei profili
      7. Licensing toolkit
      8. Domande frequenti sulle licenze per dispositivo condiviso
  5. Gestione archiviazione e risorse
    1. Archiviazione
      1. Gestione dell'archiviazione Enterprise
      2. Adobe Creative Cloud: aggiornamento dello spazio di archiviazione
      3. Gestione dello spazio di archiviazione Adobe
    2. Migrazione delle risorse
      1. Migrazione automatica delle risorse
      2. Domande frequenti sulla migrazione automatica delle risorse  
      3. Gestione delle risorse trasferite
    3. Recupero delle risorse da un utente
    4. Migrazione delle risorse degli studenti | Solo Istruzione
      1. Migrazione automatica delle risorse degli studenti
      2. Migrazione delle risorse
  6. Gestire i servizi
    1. Adobe Stock
      1. Pacchetti di crediti Adobe Stock per team
      2. Adobe Stock for enterprise
      3. Utilizzo di Adobe Stock for enterprise
      4. Approvazione delle licenze di Adobe Stock
    2. Font personalizzati
    3. Adobe Asset Link
      1. Panoramica
      2. Creazione di un gruppo di utenti
      3. Configurazione di Adobe Experience Manager 6.x Assets
      4. Configurazione e installazione di Adobe Asset Link
      5. Gestione delle risorse
      6. Adobe Asset Link for XD
    4. Adobe Sign
      1. Configurazione di Adobe Sign for enterprise o Teams
      2. Adobe Sign - Amministratore delle funzioni del gruppo
      3. Gestione di Adobe Sign da Admin Console
    5. Creative Cloud for enterprise - iscrizione gratuita
      1. Panoramica
      2. Guida introduttiva
  7. Distribuzione di app e aggiornamenti
    1. Panoramica
      1. Distribuzione e installazione di app e aggiornamenti
      2. Pianificazione della distribuzione
      3. Preparazione alla distribuzione
    2. Creazione di pacchetti
      1. Pacchetti di app con Admin Console
      2. Creazione di pacchetti con licenze nominative
      3. Modelli Adobe per i pacchetti
      4. Gestione di pacchetti
      5. Gestione delle licenze per dispositivo
      6. Assegnazione di licenze con numero di serie
    3. Personalizzazione dei pacchetti
      1. Personalizzazione dell’app desktop Creative Cloud
      2. Includere le estensioni nel pacchetto
    4. Distribuire i pacchetti 
      1. Distribuire i pacchetti
      2. Distribuire i pacchetti Adobe con SCCM
      3. Distribuire i pacchetti Adobe con ARD
      4. Installazione dei prodotti nella cartella Exceptions
      5. Disinstallazione dei prodotti Creative Cloud
      6. Utilizzo di Adobe Provisioning Toolkit Enterprise Edition
      7. Identificatori delle licenze di Adobe Creative Cloud
    5. Gestione degli aggiornamenti
      1. Gestione dei cambiamenti per i clienti Adobe Enterprise e Teams
      2. Distribuzione degli aggiornamenti
    6. Adobe Update Server Setup Tool (AUSST)
      1. Panoramica di AUSST
      2. Configurare il server di aggiornamento interno
      3. Gestire il server di aggiornamento interno
      4. Casi d'uso comuni di AUSST   
      5. Risoluzione dei problemi del server di aggiornamento interno
    7. Adobe Remote Update Manager (RUM)
      1. Utilizzo di Adobe Remote Update Manager
      2. ID canale per l’utilizzo con Adobe Remote Update Manager
      3. Risoluzione degli errori RUM
    8. Risoluzione dei problemi
      1. Risoluzione dei problemi relativi agli errori di installazione e disinstallazione delle app Creative Cloud
      2. Esecuzione di query ai computer client per verificare se un pacchetto è distribuito
      3. Messaggio di errore “Installazione non riuscita” di Creative Cloud Packager
    9. Creazione di pacchetti con Creative Cloud Packager (CC 2018 o app precedenti)
      1. Informazioni su Creative Cloud Packager
      2. Note sulla versione di Creative Cloud Packager
      3. Creazione del pacchetto per le applicazioni
      4. Creazione di pacchetti utilizzando Creative Cloud Packager
      5. Creazione di pacchetti con licenze nominative
      6. Creazione di pacchetti con licenze per dispositivo
      7. Creazione di un pacchetto di licenza
      8. Creazione di pacchetti con licenze con numero di serie
      9. Automazione di Packager
      10. Creazione di pacchetti di prodotti non Creative Cloud
      11. Modifica e salvataggio delle configurazioni
      12. Impostazione della lingua a livello di sistema
  8. Gestione account
    1. Gestione dell'account Teams
      1. Panoramica
      2. Aggiornamento dei dati di pagamento
      3. Gestione delle fatture
      4. Modifica del proprietario del contratto
    2. Assegnazione delle licenze a un utente Teams
    3. Aggiunta di prodotti e licenze
    4. Rinnovi
      1. Iscrizione Teams: rinnovi
      2. Azienda che partecipa al programma VIP: rinnovi e conformità
    5. Conformità della richiesta di acquisto
    6. Piano VIP (Value Incentive Plan) in Cina
    7. Aiuto per VIP Select
  9. Report e registri
    1. Registro di controllo
    2. Report di assegnazione
    3. Registri contenuto
  10. Aiuto
    1. Contatta l'Assistenza clienti Adobe
    2. Opzioni di supporto per gli account teams
    3. Opzioni di supporto per gli account enterprise
    4. Opzioni di supporto per Experience Cloud

Gli amministratori potrebbero riscontrare un ritardo durante la distribuzione dei pacchetti in remoto su un computer Windows, se nessun utente ha effettuato l'accesso al computer.

Stiamo lavorando a una risoluzione del problema. Se stai riscontrando questo problema, consulta la soluzione temporanea dettagliata qui.

Nota:

La messa fuori produzione di Flash Player è prevista per il 31 dicembre 2020. Per maggiori dettagli, consulta la Pagina delle informazioni su Flash Player EOL Enterprise.

Questo articolo illustra i passaggi del processo di creazione di un pacchetto SCCM per distribuire un pacchetto di distribuzione Adobe. Poiché sia Adobe che Microsoft utilizzano il termine pacchetto e dato che al momento sono disponibili due versioni del software Microsoft, in questo articolo utilizzeremo per chiarezza le seguenti convenzioni di denominazione:

  • Per fare riferimento a un pacchetto creato con SCCM, utilizzeremo il termine pacchetto SCCM a meno che il contesto non sia estremamente chiaro, nel qual caso utilizzeremo solo il termine pacchetto.
  • Per fare riferimento a un pacchetto creato con Adobe Admin Console, utilizzeremo il termine pacchetto di distribuzione Adobe o pacchetto Adobe. Il termine pacchetto non verrà mai utilizzato da solo per indicare un pacchetto Adobe.

Preparazione

SCCM è progettato per un’ampia gamma di configurazioni di rete. La scelta migliore per la configurazione di distribuzione per il pacchetto Adobe e la rispettiva cartella di installazione è l’opzione TS, nella quale il pacchetto Adobe e la rispettiva cartella di installazione sono entrambi presenti nel medesimo server di distribuzione.

Quando crei un pacchetto di distribuzione in Windows, Creative Cloud Packager crea due cartelle nel percorso specificato in Salva in, Exceptions e Build.

La cartella Exceptions contiene le cartelle con i diversi tipi di programmi di installazione (EXE, AIR, MSI) che non possono essere distribuiti utilizzando il programma di installazione MSI principale (perché non può contenere un programma di installazione incorporato). Per ciascuno di questi, dovrai creare programmi di installazione SCCM diversi, seguendo le istruzioni fornite nel file ExceptionInfo.txt disponibile nel livello principale della cartella Exceptions. La cartella può essere vuota se il pacchetto non ha dipendenze da altri programmi di installazione.

La cartella Build contiene un file MSI il cui nome file utilizza il nome del pacchetto specificato e una sottocartella denominata Setup. Le sottocartelle sono necessarie per eseguire il file MSI e per installare correttamente il prodotto.

Nota: i pacchetti creati da Creative Cloud Packager utilizzano in modo invisibile il sottosistema del programma di installazione Adobe, che a sua volta utilizza il programma di installazione nativo (MSI) di Windows. Non puoi di conseguenza, inserire un pacchetto di installazione Adobe all’interno di un pacchetto Windows da utilizzare con MSI in quanto Windows non consente tale utilizzo ricorsivo di MSI.

Creare un pacchetto SCCM

La creazione di un pacchetto SCCM è suddivisa in due passaggi. Nel primo passaggio si crea un nuovo pacchetto SCCM e nel secondo, i programmi di installazione e disinstallazione.

Creazione di un nuovo pacchetto SCCM

  1. Avvia la procedura guidata New Package (Nuovo pacchetto).

    • Avvia la console di SCCM.
    • Seleziona Computer Management (Gestione computer) > Software Distribution (Distribuzione software) > Packages (Pacchetti).
    • Fai clic con il pulsante destro del mouse su Packages (Pacchetti), scegli New (Nuovo), quindi fai clic su Package (Pacchetto).
  2. Nella procedura guidata New Package (Nuovo pacchetto), assegna un nome al nuovo pacchetto SCCM.

    Nella scheda General (Generale):

    • Immetti il nome del nuovo pacchetto SCCM nel campo Name (Nome). Questo campo è obbligatorio.
    • Puoi anche immettere i valori per i campi opzionali Version (Version), Manufacturer (Produttore), Language (Lingua) e Comment (Commento).
    • Fai clic su Avanti.
  3. Specifica l’origine dati per il pacchetto SCCM.

    Nella scheda Data Source (Origine dati):

    • Seleziona This Package Contains Source Files (Questo pacchetto contiene file sorgente).
    • Fai clic su Set (Imposta) a destra del campo Source Directory (Directory di origine). Nella finestra di dialogo Set Source Directory (Imposta directory di origine), seleziona il tipo di percorso da utilizzare (UNC o locale) e sfoglia o immetti il percorso alla cartella Build che contiene il file .msi e le cartelle di supporto. Fai clic su OK.
    • Nella scheda Data Source (Origine dati), il percorso appena selezionato verrà visualizzato nel campo Source Directory (Directory di origine). Sotto questo campo, seleziona Always obtain files from the source directory (Ottieni sempre i file dalla directory di origine).
      Configura le altre opzioni secondo quanto appropriato, quindi fai clic su Avanti.
  4. Specifica dove memorizzare il pacchetto SCCM nei punti di distribuzione.

    Nella scheda Data Access (Accesso dati), seleziona Access the distribution folder through common ConfigMgr package share (Accedi alla cartella di distribuzione tramite la condivisione di pacchetto ConfigMgr), quindi fai clic su Next (Avanti).

  5. Specifica le impostazioni di distribuzione.

    • Nella scheda Distribution Settings (Impostazioni di distribuzione), scegliete una priorità di invio. Se lo desiderate, seleziona Preferred Sender (Metodo di invio preferito). Configura le altre impostazioni secondo quanto appropriato, quindi fai clic su Next (Avanti).
    • Nella scheda Reporting (Rapporti), seleziona le impostazioni appropriate, quindi fai clic su Next (Avanti).
    • Nella scheda Protezione, seleziona le impostazioni appropriate, quindi fai clic su Avanti.
  6. Visualizza il riepilogo del nuovo pacchetto SCCM.

    • Esamina tutte le impostazioni per il nuovo pacchetto SCCM. Se devi apportare delle modifiche, utilizza i pulsanti Previous (Indietro), quindi i pulsanti Next (Avanti) per tornare a questa schermata.
    • Fai clic su Avanti. Viene visualizzata la scheda Confirmation (Conferma).
    • Fai clic su Chiudi per terminare la creazione del pacchetto.

Creazione di programmi di installazione e disinstallazione per il pacchetto SCCM

Creative Cloud Packager genera un unico file MSI nella cartella Build, che verrà utilizzato sia per l’installazione che per la disinstallazione del prodotto o della suite (la disinstallazione non è disponibile per i pacchetti di aggiornamento, solo per i pacchetti di installazione).

Se lo desideri, puoi creare due programmi SCCM diversi per un pacchetto di installazione: uno per l’installazione e l’altro per disinstallazione. Assegna a questi programmi un nome che renda ovvia la loro funzione agli utenti del sistema di destinazione.

  1. Avvia la procedura guidata New Program (Nuovo programma).

    • Dalla console di SCCM, seleziona Computer Management (Gestione computer) > Software Distribution (Distribuzione software) > Packages (Pacchetti).
    • Seleziona il pacchetto SCCM appena creato.
    • Quindi seleziona Programs (Programmi) > New (Nuovo) > Program (Programma).
  2. Nella procedura guidata New Program (Nuovo programma), specifica la riga di comando per il programma.

    Nella scheda General (Generale):

    Immetti un nome descrittivo (ad esempio, installa_PS_1 o disinstalla_PS_1) nel campo Name (Nome) e un commento descrittivo sulle funzioni del programma.

    Fai clic su Browse (Sfoglia). Nella finestra di dialogo Open File (Apri file), scegli il tipo di file All Files (*.*) (Tutti i file), quindi individua e seleziona il file MSI/EXE. I dettagli di questo passaggio possono variare per ogni comando creato.

    Per il pacchetto di installazione, individua il file .exe.

    Quando ritorni alla procedura guidata New Program (Nuovo programma), aggiungi dopo il nome file nella casella di testo Command Line (Riga di comando), i flag o le opzioni appropriate al comando.

    Per l'installazione invisibile, devi utilizzare il parametro silent

    Sintassi:

    setup [--silent] [--ADOBEINSTALLDIR=] [--INSTALLLANGUAGE=]

    Esempio:

    setup.exe --silent --ADOBEINSTALLDIR="C:\InstallDir" --INSTALLLANGUAGE=fr_CA

    Per ulteriori informazioni sull'uso di questo comando, consulta Distribuzione mediante la riga di comando nei computer Windows.

    Per il pacchetto di disinstallazione, individua il file .MSI.

    Per il pacchetto di disinstallazione, utilizza il comando msiexec con il parametro /uninstall.

    Esempio:

    msiexec.exe /uninstall PS_1.msi /quiet

  3. Nella scheda Environment (Ambiente):

    • Nel campo Program Can Run (Il programma può essere eseguito), seleziona Whether or not a user is logged in (A prescindere dall’accesso dell’utente).
    • Nella sezione Run mode (Modalità di esecuzione), seleziona Run with administrative rights (Esegui con diritti amministrativi). Verifica che Allow users to interact with this program (Consenti a utenti di interagire con il programma) sia DISATTIVATO.

    Nota: se non scegli di eseguire con diritti amministrativi, Application Manager scrive il proprio file di registro in un percorso diverso. Consulta “File di registro di installazione”.

  4. Imposta i campi nelle schede Advanced (Avanzate), Windows Installer (Programma di installazione Windows) e MOM Maintenance (Manutenzione MOM) secondo quanto appropriato, quindi fai clic su Next (Avanti).

  5. Esamina le informazioni nella schermata di riepilogo. Se necessario, apporta ora le modifiche. Quindi, da questa schermata, fai clic su Next (Avanti). Viene visualizzata la schermata Wizard Completed (Procedura guidata completata). Fai clic su Close (Chiudi) per terminare la creazione del programma.

Creazione di programmi di installazione e disinstallazione per i componenti in Exceptions

Per creare programmi di installazione e disinstallazione per i programmi di installazione MSI, EXE o AIR presenti nella cartella Exceptions , utilizza i comandi descritti nel file ExceptionInfo.txt nel livello principale della cartella Exceptions.

Ad esempio, per creare un pacchetto di installazione SCCM per un programma di installazione MSI quale Adobe Flash Player 10, utilizza questo comando:

msiexec.exe /i AdobeFlashPlayer10_plRel_mul.msi /qn

Per creare il programma di disinstallazione, utilizza /uninstall anziché /i.

msiexec.exe /uninstall AdobeFlashPlayer10_plRel_mul.msi /qn

Avvertenza: per i programmi di installazione basati su AIR, potete creare un programma di installazione invisibile nello stesso modo, utilizzando il comando elencato nel file ExceptionInfo.txt. Per questi componenti, tuttavia, non potete creare un programma di disinstallazione invisibile. Per disinstallare, potrebbe essere necessario disinstallare manualmente le applicazioni AIR.

Selezione di punti di distribuzione per il pacchetto SCCM

  1. Avvia la procedura guidata New Distribution Points (Nuovi punti di distribuzione).

    • Nella console di SCCM, seleziona Computer Management (Gestione computer) > Software Distribution (Distribuzione software) > Packages (Pacchetti).
    • Seleziona il pacchetto SCCM appena creato.
    • Seleziona quindi Distribution Points (Punti di distribuzione) > New Distribution Points (Nuovi punti di distribuzione). Viene visualizzata una schermata introduttiva. Fai clic su Avanti.
  2. Nella procedura guidata New Distribution Points (Nuovi punti di distribuzione), seleziona i punti di distribuzione nei quali copiare il pacchetto SCCM.

    A questo punto, si presume che i punti di distribuzione che desideri usare per questo pacchetto SCCM siano già stati creati. Per questo pacchetto, puoi selezionare uno o più punti di distribuzione.

  3. Esamina la schermata Wizard Completed (Procedura guidata completata) e fai clic su Close (Chiudi).

Annuncio dei programmi pacchetto SCCM

Segui le indicazioni di questa sezione una sola volta per ciascun programma pacchetto SCCM che desideri annunciare. 

Queste istruzioni presuppongono l’esistenza di una raccolta con i sistemi di destinazione in cui annuncerai i programmi pacchetto SCCM.

  1. Avvia la procedura guidata Distribute Software to Collection (Distribuisci software in raccolta).

    • Nella console di SCCM, seleziona Computer Management (Gestione computer) > Collections (Raccolte).
    • Individua la raccolta che vuoi utilizzare per annunciare il pacchetto SCCM.
    • Fai clic con il pulsante destro del mouse sul nome della raccolta e sceglie Distribute (Distribuisci) > Software.
  2. Nella procedura guidata Distribute Software to Collection (Distribuisci software in raccolta), seleziona il pacchetto SCCM da annunciare.

    Nella scheda Package (Pacchetto):

    • Attiva Select an existing package (Seleziona un pacchetto esistente).
    • Fai clic sul pulsante Browse (Sfoglia) accanto al campo di testo. Nella finestra di dialogo Select a Package (Selezionare un pacchetto), individuate il pacchetto SCCM desiderato e selezionalo. Fai quindi clic su OK. La selezione viene visualizzata nel campo di testo nella scheda Package (Pacchetto).
    • Fai clic su Avanti.
  3. Verifica di aver selezionato i punti di distribuzione in cui copiare il pacchetto SCCM.

    Nella scheda Distribution Points (Punti di distribuzione), seleziona i punti di distribuzione da usare per distribuire il pacchetto SCCM. Fai quindi clic su Next (Avanti).

  4. Seleziona il programma pacchetto SCCM da annunciare.

    Nella scheda Select Program (Selezionare programma):

    • Vengono visualizzati il nome del pacchetto SCCM e i relativi programmi. Nell’area Programs (Programmi), seleziona il programma che vuoi annunciare.
    • Fai clic su Avanti.
  5. Imposta le funzioni di annuncio.

    Nella scheda Advertisement Name (Nome annuncio):

    • Immetti un nome per l’annuncio nel campo Name (Nome).
    • Facoltativamente, immetti un commento che descriva l’annuncio nel campo Comment (Commento).
    • Fai clic su Avanti.

    Nella scheda Advertisement Subcollection (Raccolta secondaria annuncio):

    • Il nome della raccolta selezionata per questo annuncio è visualizzato nel campo Collection (Raccolta). Scegli se questo annuncio deve essere inviato alle raccolte secondarie di questa raccolta. I risultati della scelta sono visualizzati nel campo nella parte inferiore della scheda.
    • Fai clic su Avanti.

    Nella scheda Advertisement Schedule (Pianificazione annuncio):

    • Imposta la data e l’ora in cui deve avvenire l’annuncio.
    • Specifica se l’annuncio ha una scadenza. Se desideri che scada, imposta la data e l’ora di scadenza.
    • Modifica le altre impostazioni secondo quanto appropriato, quindi fai clic su Next (Avanti).

    Nella scheda Assign Program (Assegna programma):

    • Sceglie se l’esecuzione di questo programma è obbligatoria. In caso affermativo, specifica la data e l’ora in cui imporre l’esecuzione. Nota che qui è visualizzata la data di annuncio dalla scheda precedente.
    • Se necessario, imposta una data di scadenza.
    • Specifica le altre opzioni desiderate.
    • Fai clic su Avanti.
  6. Visualizza la schermata di riepilogo per l’annuncio.

    Esamina le informazioni nella schermata di riepilogo. Se necessario, apporta ora le modifiche. Quindi, da questa schermata, fai clic su Next (Avanti).

    Viene visualizzata la schermata Wizard Completed (Procedura guidata completata). Fai clic su Close (Chiudi) per terminare la creazione dell’annuncio.

Quando il pacchetto SCCM viene annunciato, nella barra degli strumenti di Windows dei sistemi di destinazione viene visualizzata una notifica che indica la pianificazione dell’esecuzione di un programma.

Logo Adobe

Accedi al tuo account