Crea pacchetti di licenze per dispositivo condiviso indicati per gli istituti di istruzione nei quali il software è assegnato a un dispositivo invece che al singolo utente.

Attenzione:

Attualmente, Adobe Dimension non supporta licenze per dispositivo condiviso per le configurazioni didattiche e di laboratorio.

Introduzione

Nota:

Le procedure illustrate nel presente documento sono pertinenti alle app versione CC 2019 e successive.

La licenza per dispositivo condiviso è una modalità di licenza indicata per gli istituti di istruzione nei quali il software è assegnato a un dispositivo invece che al singolo utente. Chiunque acceda al dispositivo avrà accesso ai prodotti e ai servizi Adobe. Questo metodo di licenza è ideale per i computer desktop in laboratori e aule.

Per ulteriori informazioni, consulta Panoramica sull’assegnazione delle licenze.

Procedura di creazione dei pacchetti di licenza per dispositivi condivisi

Per scoprire come creare i pacchetti di licenza per dispositivi condivisi, segui le istruzioni sotto riportate:

  1. Accedi ad Admin Console e seleziona Pacchetti > Pacchetti. La cronologia di tutti i pacchetti creati da tutti gli amministratori dell’organizzazione è visualizzata.

    Se non hai ancora creato nessun pacchetto, verrà visualizzata la seguente schermata di aiuto.

    Inizia a creare un pacchetto
  2. Fai clic su Crea un pacchetto.

    Crea un pacchetto
  3. Seleziona Licenza per dispositivo condiviso dalle opzioni di licenza disponibili visualizzate.

    Tipi di licenze
  4. Nella schermata Autorizzazioni, seleziona quella richiesta, quindi fai clic su Avanti.

    Seleziona autorizzazioni
  5. Nella schermata Sistema, seleziona le opzioni richieste, quindi fai clic su Avanti.

    • Seleziona una piattaforma: seleziona il supporto per il sistema operativo e il processore (32 o 64 bit). Per le applicazioni a 32 e 64 bit è necessario creare pacchetti separati. Un pacchetto a 32 bit non può essere eseguito su un computer a 64 bit.
    • Lingua: seleziona la lingua nella quale creare il pacchetto.
    • Utilizza lingua SO: consente di creare un pacchetto che verrà distribuito nella lingua del sistema operativo del computer client. Se non disponibile, la lingua del sistema operativo è la lingua di riserva predefinita nella quale sarà distribuito il pacchetto.
    Schermata Sistema
  6. Nella schermata Scegli le app, fai clic sull’icona più accanto alle applicazioni corrispondenti per includerle nel pacchetto, quindi fai clic su Avanti.

    Scegli le applicazioni

    Per visualizzare l’elenco delle versioni precedenti supportate, se disponibile, seleziona la casella di controllo Mostra versioni precedenti.

    Nota:

    Se aggiungi un prodotto con prodotti dipendenti, il prodotto dipendente verrà aggiunto automaticamente. Ad esempio, aggiungendo Photoshop, saranno aggiunti automaticamente anche Camera Raw e Adobe Preview.

  7. Nella schermata Opzioni, seleziona o attiva le opzioni richieste, quindi fai clic su Avanti.

    Opzioni desktop Creative Cloud:

    • Disattiva sincronizzazione file: disattiva la sincronizzazione dei file automatica nei sistemi client. Questa opzione è utile quando installi pacchetti in un ambiente di prova nel quale vuoi disattivare la sincronizzazione dei file. Impedisce la sincronizzazione dei file di più utenti che utilizzano un singolo dispositivo.

    Nota:

    Alcune applicazioni desktop Creative Cloud richiedono che la sincronizzazione dei file sia attivata.

    Attenzione:

    Se si disattiva la sincronizzazione file:

    • Tutte le app si caricano (eccetto Lightroom per Enterprise ID/Federated ID con autorizzazione nominativa)
    • I file di CC non sono sincronizzati. Si noti che questo vale anche, ad esempio, per i file di supporto nei progetti Rush.
    • Le funzioni di CC Libraries e di collaborazione non sono disponibili.
    • Adobe Fonts disponibili (eccetto per i Federated ID)
    • La ricerca Stock è disponibile (gli utenti Federated ID non possono tuttavia scaricare le anteprime)

     

    Opzioni di gestione:

    • Abilita Remote Update Manager: consente di utilizzare Remote Update Manager. Adobe Remote Update Manager consente di eseguire in remoto il programma di aggiornamento nel client con il vantaggio di un’esecuzione come amministratore. Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo di Adobe Remote Update Manager.
    • Reindirizza al server di aggiornamento interno: ti consente di reindirizzare tutti gli aggiornamenti per questo pacchetto a un server di aggiornamento interno. I dettagli del server interno sono specificati in un file XML di sovrascrittura nella scheda Pacchetti > Preferenze di Admin Console. Per informazioni, consulta la sezione Preferenze dell’articolo Creazione di pacchetti di app con Admin Console.
    • Crea una cartella per le estensioni e includi lo strumento della riga di comando di Extension Manager: ti consente di creare una cartella secondaria nella cartella del pacchetto che puoi utilizzare per includere le estensioni da installare con il pacchetto. Per ulteriori informazioni, consulta Gestione delle estensioni nei pacchetti.
    • Installa pacchetto nella directory di installazione personalizzata: ti consente di installare le app in questo pacchetto in una directory di installazione personalizzata. La directory è definita nella scheda Pacchetti > Preferenze in Admin Console. Per informazioni, consulta la sezione Preferenze dell’articolo Creazione di pacchetti di app con Admin Console.
    Schermata Opzioni
  8. Nella schermata Completa, immetti il nome del pacchetto, quindi fai clic su Crea pacchetto.

    Prima di generare il pacchetto, puoi anche verificare le applicazioni incluse nel pacchetto e la sua configurazione.

    Creazione del pacchetto

    Al termine della procedura di generazione, verrà visualizzato un messaggio. Se la generazione del pacchetto è riuscita, nel messaggio è indicato anche il periodo di tempo durante il quale il pacchetto è disponibile per il download da Admin Console.

    Messaggio di creazione del pacchetto

    Nota:

    Per verificare per quanto tempo i pacchetti esistenti sono ancora disponibili, fai clic sulla riga di uno specifico pacchetto per visualizzare il pannello dei dettagli.

  9. Lo stato di creazione del pacchetto è visualizzato nella colonna Stato della pagina Pacchetti.

    Se il pacchetto è creato correttamente, nella colonna Disponibilità verrà visualizzato il collegamento Download.

    Stato dei pacchetti

    Nota:

    Un pacchetto rimane disponibile in Admin Console per un massimo di tre giorni. Per verificare per quanto tempo il pacchetto è ancora disponibile per il download, fai clic sulla riga del pacchetto. Verranno visualizzati i dettagli del pacchetto.

  10. Per scaricare e distribuire il pacchetto successivamente, fai clic su Download.

    Collegamento di download

Distribuire i pacchetti

Distribuire pacchetti

Adobe invia regolarmente aggiornamenti e nuove versioni per le app Creative Cloud. Ciò consente agli studenti e al personale di accedere alle funzionalità più recenti e migliori di tutte le app che hai distribuito nei dispositivi condivisi di laboratori e aule. Per ottenere gli aggiornamenti più recenti per Creative Cloud, scegli uno dei seguenti metodi:

  • Puoi creare un pacchetto di aggiornamento e distribuirlo manualmente nei computer client.
  • O puoi usare Remote Update Manager, che utilizza il server Adobe Update o un server interno di aggiornamento per distribuire gli aggiornamenti più recenti disponibili nel server di aggiornamento in ciascun dispositivo su cui viene eseguito. Non è necessario inviare manualmente gli aggiornamenti ai singoli dispositivi.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online