Introduzione alla correzione del colore

Photoshop Elements offre diversi strumenti e comandi per regolare la gamma tonale, il colore e la nitidezza nelle foto e per eliminare macchie di polvere o altri difetti. Potete usare una delle tre modalità disponibili, a seconda delle esigenze e del vostro livello di esperienza.

Rapida

Se la vostra conoscenza dell’elaborazione digitale delle immagini è limitata, la modalità Rapida è l’ideale per imparare a correggere le foto. Include infatti molti degli strumenti di base per regolare la luminosità e il colore.

Guidata

Se avete poca esperienza nell’elaborazione digitale delle immagini e nell’uso di Photoshop Elements, potete usare la modalità Guidata e seguire le istruzioni che vi guideranno nelle operazioni di correzione del colore. In questo modo potrete inoltre acquisire maggiore familiarità con il flusso di lavoro.

Esperti

Se avete già esperienza nell’elaborazione delle immagini, la modalità Esperti è quella più flessibile e potente per la correzione delle foto. Mette infatti a vostra disposizione comandi per regolare la luminosità e il colore, come pure strumenti per correggere difetti, effettuare selezioni, aggiungere testo e colorare le immagini.

Quando usate alcuni dei comandi di regolazione, potete agire direttamente sui pixel dell’immagine. Oppure potete usare i livelli di regolazione per effettuare regolazioni non distruttive, facili da mettere a punto fino a ottenere il risultato desiderato. In questa modalità, gli strumenti pennello avanzato e dettaglio pennello avanzato creano automaticamente un livello di regolazione per la correzione che state applicando. Consultate Applicare gli strumenti Pennello avanzato.

Camera Raw

Se acquisite foto digitali da fotocamera in formato raw, potete aprire e correggere i file raw nella finestra di dialogo Camera Raw. Poiché la fotocamera non ha ancora elaborato i file raw, potete regolare il colore e l’esposizione e migliorare così le immagini. In molti casi potrebbe non essere necessario effettuare altre regolazioni in Photoshop Elements. Per aprire i file in formato raw con Photoshop Elements, dovete prima di tutto salvarli in uno dei formati supportati.

Correggere il colore in modalità Rapida

La modalità Rapida raggruppa molti degli strumenti di base di Photoshop Elements per la correzione delle foto. Quando lavorate in modalità Rapida, cercate di applicare alla foto solo pochi comandi di regolazione del colore e della luminosità. In genere, un solo comando automatico è sufficiente per correggere una foto. Se tale comando non fosse sufficiente a ottenere il risultato desiderato, fate clic sul pulsante Ripristina e tentate con un altro. Potete inoltre correggere l’immagine usando i cursori di regolazione, anche se avete già usato un comando automatico. Applicate la nitidezza come ultima correzione apportata a un’immagine.

  1. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Con una foto aperta, fate clic su Rapida.
    • Mentre siete in modalità Rapida potete accedere a tutte le foto del Raccoglitore foto.
  2. (Facoltativo) Impostate le opzioni di anteprima selezionando un’opzione dal menu a sinistra (nella barra sopra l’immagine aperta). Potete impostare l’anteprima in modo che mostri l’aspetto della foto prima e dopo una correzione oppure entrambe le anteprime affiancate (in orizzontale o in verticale).

  3. (Facoltativo) Usate gli strumenti della finestra degli strumenti per applicare uno zoom all’immagine, spostarla o ritagliarla. Potete anche effettuare una selezione, correggere gli occhi rossi, rendere più brillante il bianco dei denti e aggiungere del testo all’immagine.

  4. Per ruotare l’immagine per incrementi di 90° in senso antiorario (rotazione verso sinistra), fate clic sul pulsante Ruota nella barra delle attività. Per ruotare l’immagine in senso orario, fate clic sulla freccia accanto al pulsante Ruota, quindi fate clic sul pulsante Ruota a destra.

  5. Selezionate uno dei comandi di correzione dell’immagine (ad esempio, Luminosità, Colore o Bilanciamento). Se un controllo dispone di opzioni aggiuntive (ad esempio, il controllo Colore contiene le schede Saturazione, Tonalità e Brillantezza), selezionate la scheda corrispondente per correggere l’aspetto dell’immagine.

  6. Per applicare una correzione, effettuate una delle seguenti operazioni:

    • Apportate le modifiche necessarie mediante gli appositi cursori e visualizzate in anteprima il risultato, oppure immettete un valore nella casella di testo accanto ai cursori.
    • Passate il mouse sulle miniature per ottenere un’anteprima della modifica da applicare alla foto. Fate clic sulla miniatura per applicare temporaneamente la regolazione all’immagine.
    • Per regolare un’immagine utilizzando un’anteprima come punto di partenza, fate clic e tenete premuto il pulsante del mouse sulla miniatura di anteprima, quindi trascinate verso destra o sinistra.

    Nota: quando applicate alcune correzioni in sequenza, tutte le precedenti correzioni vengono applicate automaticamente non appena passate a un nuovo controllo. Ad esempio, se passate dal controllo Bilanciamento al controllo Esposizione, vengono applicate tutte le modifiche eseguite con il controllo Bilanciamento.

  7. Per annullare una correzione o ripristinare l’immagine, effettuate le seguenti operazioni:

    • Per annullare la correzione applicata rimanendo nello stesso controllo, premete Ctrl-Z, oppure scegliete Modifica > Annulla.

    Nota: se avete eseguito una sequenza di correzioni (ad esempio, Esposizione, Bilanciamento e contrasto), non è possibile annullare le modifiche apportate in Bilanciamento. Potete annullare solo il controllo con cui state al momento lavorando.

    • Per annullare tutte le correzioni applicate all’immagine, fate clic su Ripristina. L’immagine viene ripristinata allo stato in cui si trovava all’inizio della sessione di modifica corrente.

Strumenti della modalità Rapida

Per regolare un’immagine utilizzando un’anteprima come punto di partenza, fate clic e tenete premuto il pulsante del mouse, quindi trascinate verso destra o sinistra.

La modalità Rapida contiene i seguenti strumenti con cui rifinire le foto:

Correzione automatica

Regola la luminosità e il colore. Correzione automatica corregge il bilanciamento del bianco complessivo e, se necessario, migliora i particolari delle aree di luce e d’ombra. Il pulsante Automatico regola automaticamente l’immagine applicando i valori ottimali per le impostazioni.

Esposizione

Regola la luminosità complessiva dell’immagine. Usate questo controllo per applicare la luminosità desiderata all’immagine.

Illuminazione

Regola il contrasto complessivo di un’immagine e può incidere sui colori. Se l’immagine necessita di maggiore contrasto e presenta una dominante di colore, potete usare le seguenti opzioni:

  • Livelli automatici e Contrasto automatico: queste opzioni mappano i pixel più chiari e quelli più scuri di ogni canale di colore rispettivamente sul monocromatico. Per applicare queste impostazioni, fate clic sul pulsante Automatico accanto alle relative opzioni (Consultate Le regolazioni Livelli o Modifica guidata Livelli.) 
  • Ombre: trascinate il cursore per schiarire le aree più scure della foto senza incidere sulle aree di luce. Le aree di nero puro non vengono alterate.
  • Mezzitoni: regola il contrasto nei valori tonali centrali (i valori che si trovano a metà strada tra il bianco puro e il nero puro). Non incide sulle luci e le ombre di massima entità.
  • Luci: trascinate il cursore per scurire le aree più chiare della foto senza incidere sulle aree d’ombra. Le aree di bianco puro non vengono alterate. 

Colore

Regola il colore individuando le ombre, i mezzitoni e le luci dell’immagine, invece dei singoli canali di colore. Inoltre rende neutri i mezzitoni e riduce i pixel bianchi e neri usando un set di valori predefiniti. Per applicare questo comando, fate clic sul pulsante Automatico.

  • Saturazione: trascinate il cursore per rendere i colori più brillanti o più attenuati oppure scegliete la miniatura di anteprima che meglio corrisponde al risultato desiderato.
  • Tonalità: scosta tutti i colori di un’immagine. È consigliabile applicare questo comando in piccole entità o solo per gli oggetti selezionati i cui colori vanno modificati.
  • Vividezza: i colori meno saturi diventano più brillanti, senza produrre alcun ritaglio nei colori più saturi. Questo controllo consente di variare il colore dell’incarnato evitando che diventi troppo saturo.

Bilanciamento

Regola il bilanciamento complessivo dei colori di un’immagine senza alterarne il contrasto.

  • Temperatura: trascinate il cursore per rendere i colori più caldi (tendenti al rosso) o freddi (tendenti al blu). Usate questo comando per migliorare i tramonti o le tonalità della carnagione o quando è disattivato il bilanciamento del colore della fotocamera.
  • Tinta: trascinate il cursore per rendere i colori più verdi o più magenta. Usate questo comando per mettere a punto i colori dopo aver usato il comando Temperatura.

Nitidezza

Regola la nitidezza dell’immagine. Fate clic sul pulsante Automatico per usare l’entità di nitidezza predefinita. Trascinate il cursore per variare l’entità di nitidezza. Ingrandite l’anteprima al 100% per ottenere una vista più accurata dell’entità di nitidezza che state applicando.

Correggere le foto con i pulsanti di ritocco

I pulsanti di ritocco sono disponibili nella modalità Rapida, nel pannello Modifica. Consentono di applicare correzioni e regolazioni ad aree specifiche di un’immagine. Gli strumenti Rimozione occhi rossi, Pennello correttivo al volo e Pennello correttivo modificano lo stesso livello. Lo strumento Sbianca i denti opera invece su un nuovo livello di regolazione. Inoltre, gli strumenti di testo creano un nuovo livello per le modifiche. Pertanto, alcuni strumenti non modificano in modo permanente il livello dell’immagine. Potete pertanto modificare le impostazioni di queste regolazioni in qualsiasi momento, senza compromettere l’immagine originale. I pulsanti di ritocco Sbianca i denti consentono di applicare le regolazioni dello strumento pennello avanzato. Consultate Regolare colore e tonalità con i pennelli avanzati e I livelli di regolazione e di riempimento.

  1. Nella modalità Rapida effettuate una delle seguenti operazioni:

    • Fate clic sullo strumento occhi rossi per eliminare il rosso dagli occhi dei soggetti di una foto. Questo strumento rimuove gli occhi rossi dalle foto di persone scattate con il flash. Trascinate lo strumento sull’immagine attorno all’occhio da correggere o fate clic sul pulsante Automatico nella barra delle opzioni. Consultate Rimuovere con precisione gli occhi rossi.
    • Fate clic sul pulsante Sbianca i denti per rendere più bianchi i denti in un’immagine. Trascinate sull’immagine, nell’area dei denti da rendere più bianchi.
  2. (Facoltativo) Se avete applicato Sbianca i denti, potete effettuare una delle seguenti operazioni:

    • Per applicare la regolazione anche ad altre parti dell’immagine, fate clic sul pulsante Aggiungi alla selezione e trascinate sull’immagine.
    • Per rimuovere la regolazione da alcune parti dell’immagine, fate clic sul pulsante Sottrai dalla selezione e trascinate sull’immagine.

Opzioni della modalità Rapida

Strumento zoom

Imposta l’ingrandimento dell’immagine di anteprima. I comandi e le opzioni sono analoghi a quelli dello strumento zoom disponibile nella finestra degli strumenti. Consultate Ingrandire o ridurre.

Strumento mano

Sposta l’immagine nella finestra di anteprima se l’intera immagine non è visibile. Per accedere allo strumento mano quando è selezionato un altro strumento, premete la barra spaziatrice.

Strumento selezione rapida

Seleziona le porzioni dell’immagine in base alla posizione in cui fate clic o trascinate lo strumento (consultate Usare lo strumento selezione rapida).

Strumento taglierina

Rimuove parte di un’immagine. Trascinate lo strumento sull’immagine di anteprima per selezionare la porzione che desiderate conservare, quindi premete Invio. Consultate Ritagliare un’immagine.

Correzione del colore in modalità Esperti

Se avete già esperienza nell’elaborazione delle immagini, Photoshop Elements offre un ambiente flessibile e potente per la correzione delle foto. Mette infatti a disposizione comandi di regolazione della luminosità e del colore, come pure strumenti per correggere difetti, effettuare selezioni, aggiungere testo e colorare le immagini. Quando usate alcuni dei comandi di regolazione, potete agire direttamente sui pixel dell’immagine. Oppure potete usare i livelli di regolazione per effettuare regolazioni non distruttive, facili da mettere a punto fino a ottenere il risultato desiderato. Gli strumenti pennello avanzato e dettaglio pennello avanzato creano automaticamente un livello di regolazione per la correzione applicata. Consultate Applicare gli strumenti Pennello avanzato o I livelli di regolazione e di riempimento.

Quando lavorate sulle foto, effettuate le seguenti operazioni in base alle esigenze di ogni immagine. Non tutte le immagini richiederanno tutte queste operazioni; l’elenco che segue rappresenta un flusso di lavoro consigliato generico:

Specificate un’opzione di gestione del colore

Specificate le opzioni di gestione del colore. 

Visualizzate l’immagine al 100% e, se necessario, ritagliatela.

Prima di apportare qualsiasi correzione ai colori, impostate la visualizzazione dell’immagine al 100%. Al 100%, Photoshop Elements visualizza infatti l’immagine il più accuratamente possibile. Potete anche controllare se questa presenta difetti quali macchie di polvere o graffi. Se intendete ritagliare la foto, fatelo ora in modo da risparmiare memoria e affinché l’istogramma usi soltanto le informazioni necessarie. Prima di ritagliare un’immagine, per meglio inquadrare l’area desiderata, servitevi dello strumento zoom per ridurre l’ingrandimento e ottimizzare la visualizzazione.

Verificate la qualità della scansione e la gamma tonale.

Determinate dall’istogramma dell’immagine se questa è sufficientemente particolareggiata per produrre un output di alta qualità.

Ridimensionate l’immagine.

Ridimensionate l’immagine nel modo opportuno, se dovrà essere usata in un’altra applicazione o un altro progetto. Se intendete invece stamparla o usarla in un progetto di Photoshop Elements, non occorre in genere ridimensionarla. Consultate Le dimensioni e la risoluzione delle immagini.

Correggete le luci e le ombre.

Iniziate le correzioni regolando i valori estremi dei pixel di luce e d’ombra nell’immagine. L’impostazione della gamma tonale complessiva ottimizza il grado di nitidezza nei particolari di tutta l’immagine. Questo processo è detto impostazione delle luci e delle ombre o dei punti bianco e nero Consultate Le regolazioni Livelli o Modifica guidata Livelli.

Regolate il bilanciamento del colore.

Dopo la gamma tonale, potete regolare il bilanciamento del colore di un’immagine per eliminare dominanti di colore indesiderate o correggere i colori ipersaturi o iposaturi. Con alcuni comandi automatici di Photoshop Elements potete correggere contemporaneamente la gamma tonale e il colore. Consultate Regolare la saturazione e la tonalità.

Effettuate altre regolazioni del colore.

Dopo aver corretto il bilanciamento del colore globale nell’immagine, potete effettuare regolazioni opzionali per migliorare i colori. Ad esempio, potete aumentare la saturazione per rendere i colori dell’immagine più brillanti.

Ritoccate l’immagine.

Usate gli strumenti di ritocco, ad esempio il pennello correttivo al volo, per eliminare macchie di polvere o difetti dall’immagine. Consultate Rimuovere difetti e piccole imperfezioni.

Rendete più nitida l’immagine.

Come ultimo passaggio, rendete più nitidi i bordi degli elementi dell’immagine. In questo modo, si ripristinano i particolari e la nitidezza eventualmente ridotti dalle regolazioni tonali. Consultate Panoramica sulla nitidezza.

Correggere automaticamente luminosità e colore

Photoshop Elements offre numerosi comandi automatici per la correzione dei colori e dell’illuminazione nelle modalità Rapida ed Esperti. Il comando da scegliere dipende dall’immagine.

Potete sperimentare l’effetto di ciascuno dei comandi automatici. Se con un comando non ottenete il risultato desiderato, annullatelo scegliendo Modifica > Annulla e provatene un altro. Raramente dovrete usare più di un comando automatico per correggere un’immagine.

  1. Per regolare una parte dell’immagine, selezionate l’area desiderata con uno strumento di selezione. Se non viene effettuata alcuna selezione, la regolazione viene applicata a tutta l’immagine.
  2. Scegliete uno dei seguenti comandi dal menu Migliora:

    Correzione automatica

    Corregge il bilanciamento del bianco complessivo e migliora i particolari delle aree di luce e d’ombra, se necessario.

    Livelli automatici

    Regola il contrasto complessivo di un’immagine e può incidere sui colori. Se l’immagine necessita di maggiore contrasto e presenta una dominante di colore, provate ad applicare questo comando. Livelli automatici mappa i pixel più chiari e quelli più scuri di ogni canale di colore rispettivamente sul bianco e sul nero.

    Contrasto automatico

    Regola il contrasto complessivo di un’immagine senza alterarne i colori. Usatelo quando l’immagine necessita di un maggiore contrasto ma i colori sono giusti. Questo comando mappa sul bianco e sul nero i pixel rispettivamente più chiari e più scuri dell’immagine, rendendo le aree di luce più chiare e quelle d’ombra più scure.

    Tono avanzato automatico

    Applica automaticamente il tono avanzato all’immagine.

    Rimozione automatica foschia

    Rimuove automaticamente la foschia dall’immagine.

    Correzione automatica colori

    Regola il contrasto e il colore individuando le ombre, i mezzitoni e le luci dell’immagine, invece dei singoli canali di colore. Inoltre rende neutri i mezzitoni e imposta i punti del bianco e del nero usando un set di valori predefiniti.

    Riduzione automatica dell’effetto mosso

    Rimuove automaticamente l’effetto mosso dall’immagine per renderla più nitida.

    Contrasto automatico

    Regola la nitidezza dell’immagine delineando meglio i bordi e aggiungendo particolari che potrebbero essere stati ridotti dalle regolazioni tonali apportate.

    Correzione automatica occhi rossi

    Rileva e corregge automaticamente eventuali occhi rossi.

Gli istogrammi

L’istogramma consente di analizzare la distribuzione tonale dell’immagine e determinare se occorre correggerla. L’istogramma mostra la distribuzione dei valori dei pixel di un’immagine in un grafico a barre. Il lato sinistro del grafico mostra i valori d’ombra dell’immagine (iniziando dal livello 0) e il lato destro mostra i valori di luce (livello 255). L’asse verticale del grafico rappresenta il numero totale di pixel per un dato livello.

Potete visualizzare l’istogramma di un’immagine nel pannello Istogramma (F9). Gli istogrammi sono disponibili anche nelle finestre di dialogo Livelli e Camera Raw. Mentre lavorate, potete aggiornare l’istogramma per controllare in che modo le regolazioni agiscono sulla gamma tonale. Quando viene visualizzata l’icona di avvertenza di dati in cache , fate clic su di essa per aggiornare i dati dell’istogramma.

Pannello Istogramma
Pannello Istogramma

A. Menu Canale B. Menu del pannello C. Pulsante Aggiornamento fuori cache D. Icona di avvertenza di dati in cache E. Statistiche 

La presenza di molti pixel a una delle estremità del grafico (sia all’estremità delle luci che all’estremità delle ombre) potrebbe indicare che i particolari dell’immagine nelle aree di luce o d’ombra rischiano di risultare “ritagliati” (ossia eliminati perché riprodotti rispettivamente in bianco puro o nero puro). Purtroppo un’immagine di questo tipo può difficilmente essere migliorata. Se lavorate su un’immagine acquisita da scanner, potete tentare di acquisirla di nuovo per produrre una gamma tonale migliore. Se la fotocamera digitale offre la funzione di istogramma dell’immagine, esaminatelo per verificare se l’esposizione è corretta e, se non lo fosse, modificate le impostazioni di esposizione. Per ulteriori informazioni, consultate la documentazione della fotocamera.

L’istogramma potrebbe rivelare che un’immagine non usa l’intera gamma tonale disponibile se non sono disponibili pixel nelle aree di luce e d’ombra. Per correggere un’immagine con una gamma tonale ridotta potete estendere la gamma tonale con il comando Valori tonali o con uno dei comandi Automatico del menu Migliora.

Come leggere un istogramma
Come leggere un istogramma

A. Foto sovraesposta, con zone di luce ritagliate B. Foto con esposizione corretta e gamma tonale completa C. Foto sottoesposta, con zone di ombra ritagliate 

Visualizzare un istogramma

  1. Se il pannello Istogramma non è aperto nel Raccoglitore pannelli, scegliete Finestra > Istogramma.

  2. Scegliete l’origine dell’istogramma dal menu Origine:

    Immagine intera

    Visualizza un istogramma dell’immagine intera, includendo tutti i livelli nel caso di documenti a più livelli.

    Livello selezionato

    Visualizza un istogramma del livello selezionato nel pannello Livelli.

    Composito con regolazione

    Visualizza un istogramma di un livello di regolazione selezionato nel pannello Livelli, compresi tutti i livelli sottostanti.

  3. Per visualizzare l’istogramma di una porzione dell’immagine, effettuate una selezione all’interno dell’immagine e scegliete un’opzione dal menu Canale:

    RGB

    Visualizza un istogramma composito formato dai singoli canali di colore posti uno sull’altro.

    Rosso, Verde e Blu

    Visualizza gli istogrammi per i singoli canali di colore.

    Luminosità

    Visualizza un istogramma che rappresenta i valori di luminosità o intensità del canale composito.

    Colori

    Visualizza i singoli colori dell’istogramma RGB composito. Il rosso, il verde e il blu rappresentano i pixel in questi canali. Il cyan, il magenta e il giallo rappresentano le aree in cui si sovrappongono gli istogrammi di due canali. Il grigio rappresenta le aree in cui si sovrappongono tutti i tre canali di colore.

    Le immagini in scala di grigio hanno una sola opzione per il canale, ossia il grigio.

  4. Per visualizzare le seguenti statistiche su un intervallo di valori, trascinate il puntatore sull’istogramma e tenete premuto il pulsante del mouse per evidenziare l’intervallo. Per ottenere informazioni su un’area specifica dell’istogramma, posizionate il puntatore sull’area stessa:

    Media

    Rappresenta il valore di luminosità medio.

    Deviazione standard (Dev std)

    Rappresenta il grado di variazione dei valori di intensità.

    Intermedio

    Mostra il valore centrale nell’intervallo di valori di intensità.

    Pixel

    Rappresenta il numero totale di pixel nell’immagine o nell’area selezionata.

    Livello

    Visualizza il livello di intensità dell’area sotto al puntatore.

    Quantità

    Mostra il numero totale di pixel corrispondente al livello di intensità sotto al puntatore.

    Percentile

    Visualizza la percentuale di pixel con un livello di intensità pari o inferiore a quello sotto al puntatore. Il valore è espresso come percentuale di tutti i pixel dell’immagine, da 0% all’estremità sinistra a 100% all’estremità destra.

    Livello cache

    Mostra le impostazioni per la cache dell’immagine. Se è selezionata l’opzione Usa cache per istogrammi nella finestra Preferenze, gli istogrammi vengono visualizzati più rapidamente in Photoshop Elements ma con minor precisione. Per visualizzare istogrammi più accurati, deselezionate questa opzione.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online