Usare l’effetto Movimento per modificare e animare le clip

  1. Guida utente di Adobe Premiere Pro
  2. Guida introduttiva
    1. Introduzione ad Adobe Premiere Pro
    2. Novità di Premiere Pro
    3. Note sulla versione | Premiere Pro
    4. Requisiti di sistema per Premiere Pro
    5. Scelte rapide da tastiera in Premiere Pro
    6. Accessibilità in Premiere Pro
  3. Creazione di progetti
    1. Creazione di progetti
    2. Aprire i progetti
    3. Spostare ed eliminare i progetti
    4. Operazioni con più progetti aperti
    5. Utilizzo dei collegamenti ai progetti
    6. Compatibilità dei progetti Premiere Pro con versioni precedenti
    7. Aprire e modificare i progetti Premiere Rush in Premiere Pro
    8. Best practice: creare i modelli di progetto personalizzati
  4. Spazi di lavoro e flussi di lavoro
    1. Spazi di lavoro
    2. Utilizzo dei pannelli
    3. Controlli touch e gesti di Windows
  5. Acquisizione e importazione
    1. Acquisizione
      1. Acquisizione e digitalizzazione di riprese
      2. Acquisizione di video HD, DV o HDV
      3. Acquisizione in batch e riacquisizione
      4. Configurazione del sistema per l’acquisizione HD, DV o HDV
    2. Importazione
      1. Trasferimento e importazione dei file
      2. Importazione di immagini fisse
      3. Importazione di audio digitale
    3. Importazione da Avid o Final Cut
      1. Importazione di file di progetto AAF da Avid Media Composer
      2. Importazione di file di progetto XML da Final Cut Pro 7 e Final Cut Pro X
    4. Formati di file supportati
    5. Digitalizzazione di un video analogico
    6. Utilizzo del codice di tempo
  6. Montaggio
    1. Sequenze
      1. Creare e modificare le sequenze
      2. Aggiungere clip alle sequenze
      3. Ridisporre le clip in una sequenza
      4. Trovare, selezionare e raggruppare le clip in una sequenza
      5. Modifica di sequenze caricate nel monitor Sorgente
      6. Rendering e anteprima delle sequenze
      7. Lavorare con i marcatori
      8. Rilevamento modifiche scena
    2. Video
      1. Creazione e riproduzione delle clip
      2. Taglio delle clip
      3. Sincronizzazione di audio e video con Unisci clip
      4. Eseguire il rendering e sostituire i file multimediali
      5. Annulla, cronologia ed eventi
      6. Fermare e bloccare i fotogrammi
      7. Operazioni con le proporzioni
    3. Audio
      1. Panoramica dell’audio in Premiere Pro
      2. Mixer tracce audio
      3. Regolazione dei livelli del volume
      4. Montaggio, riparazione e miglioramento audio mediante il pannello Audio essenziale
      5. Controllare il volume e il panning della clip con Mixer clip audio
      6. Bilanciamento e panning audio
      7. Audio avanzato: submix, downmix e indirizzamento
      8. Effetti e transizioni audio
      9. Operazioni con transizioni audio
      10. Applicare effetti all’audio
      11. Misurazione dell’audio con l’effetto Radar volume
      12. Registrazione di mix audio
      13. Montaggio dell’audio nella timeline
      14. Mappatura dei canali audio in Premiere Pro
      15. Usare l’audio Adobe Stock in Premiere Pro
    4. Montaggio avanzato
      1. Flusso di lavoro per montaggio multicamera
      2. Flussi di lavoro per il montaggio di lungometraggi
      3. Configurare e utilizzare HMD (Head Mounted Display) per il video immersivo in Premiere Pro
      4. Montaggio di file VR
    5. Best practice
      1. Best practice: mixare più velocemente l’audio
      2. Best practice: montaggio efficiente
  7. Effetti video e Transizioni
    1. Panoramica effetti video e transizioni
    2. Effetti
      1. Tipi di effetti in Premiere Pro
      2. Applicare e rimuovere effetti
      3. Predefiniti degli effetti
      4. Applicare il reframe automatico ai video per adattarli a diversi canali di social media
      5. Effetti per correzione colore
      6. Modificare la durata e velocità delle clip
      7. Livelli di regolazione
      8. Stabilizzazione metraggio
    3. Transizioni
      1. Applicazione delle transizioni in Premiere Pro
      2. Modifica e personalizzazione delle transizioni
      3. Taglio morphing
  8. Grafica, titoli e animazione
    1. Grafica e titoli
      1. Creare titoli e grafica animata
      2. Applicare le sfumature di testo in Premiere Pro
      3. Utilizzo dei modelli di grafica animata per i titoli
      4. Sostituire immagini o video nei modelli di grafica animata
      5. Usare i modelli di grafica animata basati su dati
      6. Best practice: flussi di lavoro grafici più veloci
      7. Aggiungere funzionalità di Grafica reattiva agli elementi grafici
      8. Utilizzo dei sottotitoli
      9. Discorso in testo
      10. Funzione “Discorso in testo” in Premiere Pro | Domande frequenti
      11. Convertire i titoli precedenti in Grafica sorgente
    2. Animazione e fotogrammi chiave
      1. Aggiunta, navigazione e impostazione di fotogrammi chiave
      2. Effetti di animazione
      3. Usare l’effetto Movimento per modificare e animare le clip
      4. Ottimizzare l’automazione dei fotogrammi chiave
      5. Spostamento e copia dei fotogrammi chiave
      6. Visualizzazione e regolazione di effetti e fotogrammi chiave
  9. Composizione
    1. Composizione, canali alfa, e regolazione dell’opacità delle clip
    2. Mascheratura e tracciamento
    3. Metodi di fusione
  10. Correzione e gradazione del colore
    1. Panoramica: flussi di lavoro del colore in Premiere Pro
    2. Usare il colore in modo creativo con i look Lumetri
    3. Regolare il colore utilizzando le Curve RGB e le Curve saturazione tonalità
    4. Correggere e abbinare i colori tra le immagini
    5. Utilizzo dei controlli secondari HSL nel pannello Colore Lumetri
    6. Creare un effetto vignettatura
    7. Oscilloscopi Lumetri
    8. Gestione del colore per visualizzazione
    9. HDR per le emittenti
    10. Abilitare il supporto per DirectX HDR
  11. Esportazione di file multimediali
    1. Flusso di lavoro e panoramica dell’esportazione
    2. Esportazione rapida
    3. Esportazione per il web e per dispositivi mobili
    4. Esportare un’immagine fissa
    5. Esportazione di progetti per altre applicazioni
    6. Esportazione di file OMF per Pro Tools
    7. Esportare in formato Panasonic P2
    8. Esportazione su DVD o disco Blu-ray
    9. Best practice: esportare più velocemente
  12. Utilizzo di altre applicazioni Adobe
    1. After Effects e Photoshop
    2. Dynamic Link
    3. Audition
    4. Prelude
  13. Organizzazione e gestione delle risorse
    1. Utilizzo del pannello Progetto
    2. Organizzare le risorse nel pannello Progetto
    3. Riproduzione delle risorse
    4. Cercare le risorse
    5. Creative Cloud Libraries
    6. Sincronizzare le impostazioni in Premiere Pro
    7. Utilizzo delle Produzioni
    8. Funzionamento delle clip tra progetti in una Produzione
    9. Consolidare, transcodificare e archiviare i progetti
    10. Gestione dei metadati
    11. Best practice
      1. Best practice: lavorare con le Produzioni
      2. Best practice: apprendimento dalla produzione broadcast
      3. Best practice: utilizzo dei formati nativi
  14. Migliorare prestazioni e risoluzione dei problemi
    1. Impostare le preferenze
    2. Reimpostare le preferenze
    3. Utilizzo dei proxy
      1. Panoramica sui proxy
      2. Assimilazione e flusso di lavoro dei proxy
    4. Verifica se il sistema è compatibile con Premiere Pro
    5. Premiere Pro per Apple silicon
    6. Eliminare lo sfarfallio
    7. Interlacciamento e ordine dei campi
    8. Rendering avanzato
    9. Supporto delle superfici di controllo
    10. Best practice: utilizzo dei formati nativi
    11. Knowledge base
      1. Video verde e rosa in Premiere Pro o Premiere Rush
      2. Come si gestisce la cache multimediale in Premiere Pro?
      3. Correzione degli errori durante il rendering o l’esportazione
      4. Risoluzione dei problemi relativi alla riproduzione e alle prestazioni di Premiere Pro
  15. Monitoraggio delle risorse e dei file multimediali offline
    1. Monitoraggio delle risorse
      1. Utilizzo dei monitor Sorgente e Programma
      2. Utilizzo del monitor di riferimento
    2. File multimediali offline
      1. Operazioni con clip non in linea
      2. Creazione di clip per il montaggio non in linea
      3. Ricollegare oggetti multimediali non in linea

Scopri come usare l’effetto Movimento per posizionare, ruotare o ridimensionare una clip all’interno di un fotogramma video. Animazione della clip master mediante l’impostazione di fotogrammi chiave per le proprietà di movimento.

L’effetto Movimento consente di posizionare, ruotare o ridimensionare una clip all’interno di un fotogramma video. Per impostazione predefinita, a ogni clip aggiunta al pannello Timeline viene applicato l’effetto Movimento come effetto fisso. Potete visualizzare e regolare le proprietà di questo effetto nel pannello Controllo effetti facendo clic sul triangolino accanto al nome del movimento.

Potete anche animare le clip impostando i fotogrammi chiave per le proprietà di movimento. Per ulteriori informazioni, consultate Animare il movimento nel monitor Programma.

Nota:

Gli effetti standard che consentono di manovrare direttamente le clip nel Monitor programma includono gli effetti Generazione, Fissa angoli, Ritaglia, Effetti di luce, Specularità, Trasformazione, Spirale e altri. 

Regolare la posizione di una clip

Per regolare una clip nel monitor Programma, effettuate le seguenti operazioni:

  1. Selezionate una clip nel pannello Timeline e spostate l’indicatore del tempo corrente in un punto di un fotogramma all’interno della clip. Accertatevi che la casella Scala uniforme dell’effetto Movimento sia deselezionata.

  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Solo Effetti di luce

      Dal pannello Effetti applicate gli Effetti di luce alla clip. Sul clip viene visualizzato un riflesso lente. Potete regolare la posizione della luce utilizzando le opzioni disponibili nel pannello Controllo effetti.

    Prima di aggiungere effetti di luce
    Prima di aggiungere effetti di luce

    Dopo l’aggiunta di effetti di luce
    Dopo l’aggiunta di effetti di luce

    • Solo effetto Movimento

      Selezionate la clip nel monitor Programma. Le maniglie e il punto di ancoraggio della clip vengono visualizzati nel monitor Programma, che consente di regolare la posizione della clip.

Ridimensionare una clip

Per ridimensionare una clip nel monitor Programma, effettuate una delle seguenti operazioni:

  • Per posizionare una clip o un effetto di luce, fate doppio clic sulla clip. Le maniglie e il punto di ancoraggio della clip vengono visualizzati sulla clip. Trascinate la clip per riposizionarla. Non trascinate una maniglia per riposizionare la clip o l’effetto di luce.
  • Per ridimensionare liberamente, trascinate una maniglia d’angolo della.
  • Per ridimensionare una sola dimensione, trascinate una maniglia laterale (non d’angolo).
  • Per scalare proporzionalmente, tenete premuto il tasto Maiusc e trascinate una maniglia d’angolo.
Ridimensionare manualmente le risorse

Fotogramma scalato
Fotogramma scalato

Nota:

Quando usate l’effetto Movimento per ridimensionare una clip, percentuali superiori al 100% possono accentuare eccessivamente l’effetto pixel.

Ridimensionare le risorse

Quando trascinate una risorsa in una sequenza, per impostazione predefinita Premiere Pro ne conserva le dimensioni fotogramma e centra la risorsa nel fotogramma del programma. Potete ridimensionare la risorsa senza che venga distorta se le proporzioni pixel sono state interpretate correttamente.

Ridimensionare manualmente le risorse

  1. Trascinate la risorsa dal pannello Progetto in una sequenza e selezionate la risorsa.

  2. Aprite il pannello Controllo effetti.

  3. Per aprire i controlli di movimento sotto l’effetto Movimento, fate clic sul triangolo accanto ad esso.

  4. Fate clic sul triangolino accanto al controllo Scala nell’effetto Movimento per visualizzare il cursore Scala.

  5. Portate il cursore Scala verso sinistra o verso destra per ridurre o aumentare le dimensioni del fotogramma.

Ridimensionare le risorse alla dimensione fotogramma

  1. Fate clic con il pulsante destro del mouse (Windows) o tenendo premuto il tasto Control (macOS) su una risorsa nella timeline.

  2. Selezionate Ridimensiona a dimensione fotogramma.

Nota:

L’opzione Ridimensiona a dimensione fotogramma ricampiona l’immagine in modo che corrisponda alle dimensioni della sequenza. L’opzione Imposta dimensioni fotogramma non ricampiona le dimensioni dell’immagine. Imposta piuttosto la scala in modo che possa rientrare nel fotogramma dell’immagine.

Ridimensionare automaticamente le risorse

  1. Scegliete Modifica > Preferenze > File multimediali (Windows) o Premiere Pro > Preferenze > File multimediali (macOS).
    .

  2. Selezionate Ridimensiona a dimensioni fotogramma nella sezione Ridimensionamento predefinito file multimediali.

    Ridimensiona a dimensioni fotogramma
    Ridimensiona a dimensioni fotogramma

  3. Fate clic su OK.

Ruotare una clip

  • Per ruotare una clip o un effetto, posizionate il puntatore leggermente fuori da una delle maniglie in modo che assuma l’aspetto dell’icona Ruota , quindi trascinate.
  • Nel pannello Controllo effetti, fate clic sul triangolo accanto a Movimento per aprire i controlli di movimento. Per ruotare la clip, inserite un valore nel campo Rotazione.
  • Per capovolgere una clip, inserite un valore negativo nel campo Rotazione.
Selezionare un fotogramma
Selezionare un fotogramma

Clip ruotata
Clip ruotata

Nota:

Per animare il movimento, il ridimensionamento o la rotazione nel tempo, impostate i fotogrammi chiave mentre manovrate la clip o l’effetto nel monitor Programma. Per ulteriori informazioni, consultate Animare una clip nel monitor Programma.

Alcuni aspetti importanti

  • Per impostazione predefinita una clip appare al 100% delle dimensioni originali al centro del monitor Programma. I valori di posizione, scala e rotazione sono calcolati dal punto di ancoraggio, che per impostazione predefinita si trova al centro della clip.
  • Essendo relative allo spazio, le proprietà Posizione, Scala e Rotazione possono essere regolate con facilità direttamente nel monitor Programma. 

Animare il movimento nel monitor Programma

Per realizzare animazioni, inquadrature e suddivisioni dello schermo, potete elaborare la clip direttamente nel monitor Programma e impostare i fotogrammi chiave per l’effetto Movimento. Regolando la posizione e la scala di una clip nel monitor Programma è possibile visualizzare le clip nelle tracce sottostanti e creare interessanti composizioni.

Quando animate la posizione di una clip, un tracciato di movimento rappresenta il movimento della clip nel monitor Programma. I piccoli riquadri blu indicano le posizioni con fotogrammi chiave; le linee punteggiate indicano le posizioni in corrispondenza dei fotogrammi interpolati; il simbolo circolare del punto di ancoraggio della clip indica, per impostazione predefinita, il centro della clip nel fotogramma corrente. Lo spazio tra i puntini rappresenta la velocità tra i fotogrammi chiave: maggiore è lo spazio vuoto, più rapido è il movimento e viceversa.

Clip con un tracciato di movimento
Clip con un tracciato di movimento

Clip con variazione della velocità del tracciato di movimento
Clip con variazione della velocità del tracciato di movimento

Nota:

Per applicare rapidamente le modifiche degli effetti di movimento a una clip di sequenza, potete fare clic sull’immagine nel monitor Programma e iniziare a manipolare. Se regolate la posizione dell’immagine, potete ulteriormente perfezionarne il movimento ricorrendo ai fotogrammi chiave di Bezier.

Animare una clip nel monitor Programma

Quando è selezionato un effetto Movimento nel pannello Controllo effetti, potete elaborare la clip per creare un’animazione nel monitor Programma. Per animare una clip nel monitor Programma, effettuate le seguenti operazioni:

  1. Selezionate una clip nel pannello Timeline.

  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Selezionate l’effetto Movimento nel pannello Controllo effetti.

    • Fate doppio clic sull’immagine nel monitor Programma.

    Nel monitor Programma, intorno al perimetro della clip, appaiono varie maniglie.

  3. Spostate l’indicatore del tempo corrente nel pannello Timeline o in Controllo effetti sull’ora in cui desiderate che inizi l’animazione: qualsiasi fotogramma tra l’attacco e lo stacco della clip.

  4. Fate clic sul triangolino accanto al controllo Movimento nel pannello Controllo effetti.

  5. Fate clic sul pulsante Attiva/disattiva animazione  accanto al controllo Posizione per impostare il primo fotogramma chiave.

  6. Nel monitor Programma modificate il valore del fotogramma chiave posizionando il puntatore vicino a una delle otto maniglie quadrate della clip, in modo da ottenere uno dei seguenti strumenti:
    • Il puntatore di selezione  per impostare il valore della posizione.

    • Il puntatore di rotazione  per impostare il valore di rotazione.

    • Il puntatore di scala  per impostare il valore di scala.

    Nota:

    Se le maniglie della clip scompaiono, riselezionate l’effetto Movimento nel pannello Controllo effetti.

  7. Nel pannello Timeline o Controllo effetti, portate l’indicatore del tempo corrente sulla posizione temporale in cui volete definire un nuovo valore per la proprietà (e quindi un nuovo fotogramma chiave).

  8. Regolate la clip nel monitor Programma in modo da impostare un nuovo valore per ogni proprietà per cui avete creato fotogrammi chiave al punto 3. Nel pannello Controllo effetti, in corrispondenza dell’indicatore del tempo corrente, appare l’icona di un nuovo fotogramma chiave.

  9. Se necessario, ripetete i punti 5 e 6.
    Nota:

    Quando animate una clip, può essere utile ridurre il livello di ingrandimento del monitor Programma. Potrete così controllare un’area più ampia del tavolo di montaggio, esterna alla zona visibile dello schermo, utile per posizionare le clip fuori schermo.

  10. Nel pannello Controllo effetti, espandete la proprietà (Posizione, Scala, Rotazione o Anti-sfarfallio) e trascinate la maniglia di Bezier per controllare l’accelerazione della modifica della proprietà.

Modificare i fotogrammi chiave di posizione in un tracciato animato

Per modificare il valore di un fotogramma chiave di posizione, e quindi il tracciato del movimento, è sufficiente trascinare tale fotogramma (indicato da una X blu) nel monitor Programma.

  1. Selezionate una clip che abbia fotogrammi chiave di movimento.
  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per spostare un fotogramma chiave esistente, trascinatene la maniglia nel monitor Programma.

    • Per creare un nuovo fotogramma chiave di posizione, impostate l’indicatore del tempo corrente tra i fotogrammi chiave esistenti e trascinate la clip nel monitor Programma nella posizione desiderata. Un nuovo fotogramma chiave viene visualizzato nel pannello Controllo effetti, nel monitor Programma e nella clip nel pannello Timeline.

    Nota:

    Questa procedura cambia il valore della posizione in corrispondenza del fotogramma chiave. Per modificare i tempi del fotogramma chiave, spostate le icone dei fotogrammi chiave nel pannello Controllo effetti.

Spostare una clip lungo una curva

Potete spostare una clip lungo una curva utilizzando le maniglie di Bezier nel monitor Programma.

  1. Selezionate una clip nel pannello Timeline.

  2. Spostate l’indicatore del tempo corrente nel pannello Timeline o Controllo effetti sull’ora in cui desiderate che inizi l’animazione: qualsiasi fotogramma tra l’attacco e lo stacco della clip.

  3. Fate clic sul triangolino accanto al controllo Movimento nel pannello Controllo effetti.

  4. Fate clic sul pulsante Attiva/disattiva animazione  accanto al controllo Posizione per impostare il primo fotogramma chiave.

  5. Trascinate l’indicatore del tempo corrente nel pannello Timeline o Controllo effetti nel fotogramma in cui desiderate terminare l’animazione.

  6. Nel monitor Programma, trascinate la clip nella posizione in cui desiderate inserirla alla fine del suo movimento.

    Nel monitor Programma viene visualizzato il tracciato animato che collega il punto iniziale e finale del movimento della clip.

  7. Fate clic sul triangolo accanto a Posizione per aprire i controlli della velocità. Quando si selezionano i fotogrammi chiave, vengono visualizzate delle piccole maniglie di Bezier.

  8. Trascinatele entrambe, o una di esse, in qualsiasi direzione per creare delle curve nel tracciato.

  9. Nel pannello Controllo effetti, fate clic con il pulsante destro del mouse (Windows) o tenendo premuto Control (macOS) su un fotogramma chiave Posizione.

  10. Selezionate un tipo di accelerazione dal menu Interpolazione tempo o Interpolazione spazio.

  11. Trascinate l’indicatore del tempo corrente sul primo fotogramma chiave e premete Invio (Windows) oppure A capo (macOS) per visualizzare in anteprima il movimento della clip.

Regolare o animare i punti di ancoraggio della clip

Per impostazione predefinita, un punto di ancoraggio della clip è impostato esattamente al centro di una clip. Potete tuttavia spostare la posizione di una clip in relazione al suo fotogramma o tracciato animato spostandone il punto di ancoraggio. Inoltre potete cambiare la posizione del punto di ancoraggio della clip nel tempo, consentendo alla clip stessa di spostarsi in relazione al suo fotogramma o tracciato animato. L’animazione del punto di ancoraggio della clip può essere utilizzata, ad esempio, per creare un effetto panning dell’immagine.

  1. Nel pannello Timeline, posizionate l’indicatore del tempo corrente all’inizio di una clip.

  2. Fate doppio clic sulla clip nel monitor Programma. Il punto di ancoraggio della clip diventa visibile al centro della clip.

  3. Selezionate la scheda Controllo effetti e, se necessario, fate clic sul triangolino accanto all’intestazione Movimento per aprire i controlli Movimento.

  4. Trascinate il controllo orizzontale del punto di ancoraggio a sinistra (riducendo il valore numerico) per spostare il punto di ancoraggio a sinistra della clip oppure trascinatelo verso destra (aumentando il valore numerico) per spostarlo verso destra.
  5. Trascinate il controllo verticale del punto di ancoraggio verso sinistra (riducendo il valore numerico) per spostare il punto di ancoraggio verso la parte superiore della clip o verso destra (aumentando il valore numerico) per spostarlo verso la parte inferiore.
  6. Per impostare il fotogramma chiave, fate clic sul pulsante Aggiungi/Rimuovi fotogramma chiave .

    Aggiungi/Rimuovi fotogramma chiave

  7. (Facoltativo) Per cambiare la posizione del punto di ancoraggio della clip nel tempo, spostate l’indicatore del tempo corrente nel pannello Controllo effettio Timeline su un diverso punto nel tempo. Cambiate i controlli di ancoraggio orizzontali e verticali con nuovi valori.

    Un altro fotogramma chiave indica la posizione del punto di ancoraggio della clip nel fotogramma selezionato.

  8. (Facoltativo) Per impostare la frequenza di variazione nella posizione del punto di ancoraggio, trascinate le maniglie nel grafico relativo alla velocità del punto di ancoraggio.

Regolare i punti di ancoraggio nel pannello monitor Programma

Nota:

questa funzione è applicabile solo per l’effetto Movimento incorporato e non per altri effetti che hanno un punto di ancoraggio.

Potete spostare il punto di ancoraggio dell’effetto Movimento direttamente nel monitor Programma.

  1. Aprite i controlli Movimento nel pannello Controllo effetti e selezionate la proprietà Punto di ancoraggio.
  2. Portate il cursore sul punto di ancoraggio o trascinatelo; il cursore assume il seguente aspetto: .

Quando trascinate il punto di ancoraggio nel monitor Programma, il punto di ancoraggio viene riassegnato nel monitor Programma mentre il fotogramma resta fisso. Per fare questo vanno aggiornati contemporaneamente sia il Punto di ancoraggio che i parametri Posizione.

Nota:

questo comportamento è simile a quello dello strumento Sposta sotto (Punto di ancoraggio) di After Effects.

Usate i tasti modificatori

Per aggiornare solo il parametro Punto di ancoraggio e non il parametro Posizione, premete il tasto Alt (Windows) o Opzione (macOS) e spostate il cursore sul punto di ancoraggio; il cursore assume il seguente aspetto: . Quindi, trascinate il punto di ancoraggio nel monitor Programma. Trascina la cornice mentre il punto di ancoraggio rimane al suo posto.

Per attivare la funzione di aggancio, premete il tasto Ctrl e iniziate a trascinare il punto di ancoraggio. Un riquadro viene tracciato sulla destinazione. Il punto di ancoraggio si aggancia quindi alle maniglie laterali o al punto centrale del fotogramma quando vi si avvicina.

Alcuni aspetti importanti

  • Per mantenere la possibilità di trascinare la posizione della clip quando il monitor Programma è molto piccolo, viene nascosta la crocetta del punto di ancoraggio. Quella che conta è la dimensione del fotogramma di manipolazione diretta del movimento in pixel sullo schermo.
  • Per meglio controllare la posizione del punto di ancoraggio, potete utilizzare la proprietà Punto di ancoraggio nel pannello Controllo effetti. Tutte le modifiche apportate al punto di ancoraggio nel monitor Programma vengono riportate nel pannello Controllo effetti e viceversa.
  • Per modificare il punto di ancoraggio con il parametro nel pannello Controllo effetti, il fotogramma si sposta nel monitor Programma mentre il punto di ancoraggio rimane nella stessa posizione sullo schermo.
Logo Adobe

Accedi al tuo account