Le impostazioni delle risorse consentono alle organizzazioni di controllare le modalità con cui i dipendenti condividono le risorse al di fuori dell’organizzazione. L’amministratore IT può selezionare un’impostazione restrittiva che limita la condivisione degli utenti a determinate funzioni in Creative Cloud e Document Cloud. Le impostazioni delle risorse sono utilizzate unitamente ai sistemi di applicazione dei criteri dell’organizzazione (non forniti da Adobe) per garantire che le risorse siano condivise esclusivamente con le persone e le organizzazioni esterne appropriate.

Nota:

Le impostazioni delle risorse sono applicabili solo agli utenti dell’organizzazione con Enterprise ID o Federated ID.

In Impostazioni risorse sono disponibili tre opzioni per limitare la condivisione:
  • Nessuna restrizione
    • Questa impostazione predefinita consente agli utenti di condividere collegamenti pubblici e di collaborare su cartelle e documenti condivisi con qualunque utente interno o esterno all’organizzazione.
    • Opzione consigliata per le aziende che hanno piena fiducia nei loro dipendenti e desiderano che abbiano libertà, controllo e accesso a ogni funzione di Creative Cloud e Document Cloud.
  • Nessuna condivisione di collegamenti pubblici
    • Puoi limitare la condivisione di collegamenti pubblici e qualsiasi altra opzione di pubblicazione pubblica (ad esempio, pubblicazione a Behance o Facebook).
    • Opzione consigliata per le aziende che desiderano evitare la pubblicazione accidentale al pubblico al di fuori dell’organizzazione ma avere comunque accesso ad alcune funzioni di collaborazione.
  • Condivisione solo con utenti del dominio
    • Puoi limitare la condivisione basata su invito ai destinatari nei domini registratiaffidabili e autorizzati. Dopo aver impostato questo criterio, la condivisione delle risorse di proprietà dell’organizzazione con utenti non presenti nell’elenco dei domini consentiti è bloccata.
    • Opzione consigliata per le aziende che richiedono un controllo serrato per determinare esattamente quali domini esterni possono accedere alle risorse dell’organizzazione

La restrizione della condivisione con Impostazioni risorse avvia un processo che richiede una quantità di tempo proporzionale al numero di utenti nell’organizzazione e al numero di relazioni di condivisione che sono state create. Per alcuni prodotti e servizi Adobe, questo significa anche rendere invalide le voci della cache nei CDN e rimuovere le immagini di anteprima da Slack. La completa attivazione della nuova opzione per Impostazioni risorse può richiedere fino a 24 ore.

Nota:

Le opzioni di Impostazioni risorse non rappresentano un sistema di gestione dei diritti digitali (DRM) o un sistema completo di protezione delle risorse. I dipendenti che possono accedere a determinate risorse possono sempre copiarle e condividerle con altre persone al di fuori dell’organizzazione utilizzando sistemi non controllati o gestiti da Adobe.

Considerazioni sulla distribuzione

Prima di attivare le restrizioni sulla condivisione, considera l’impatto che possono avere per gli utenti finali. Oltre a ridurre le funzionalità disponibili in determinate applicazioni, se gli utenti finali tentano di utilizzare tali funzionalità riceveranno un messaggio di errore. Inoltre, per ricevere messaggi di errore descrittivi quando tentano di utilizzare una di queste funzionalità ridotte, gli utenti devono utilizzare le versioni più recenti di InDesign, XD e Acrobat. In caso contrario, i messaggi di errore visualizzati agli utenti non saranno accurati.

Quando avrai selezionato un’impostazione, non potrai interrompere o annullare il processo di eliminazione conseguente. Se selezioni Nessuna condivisione di collegamenti pubblici, tutti i collegamenti pubblici esistenti sono rimossi e gli utenti che li utilizzano non potranno più accedere al contenuto collegato. Se selezioni Condivisione solo con utenti del dominio, tutte le collaborazioni esistenti su cartelle o documenti sono revocate.

Di seguito sono riportate le funzionalità di pubblicazione delle applicazioni Creative Cloud e Document Cloud interessate dalla selezione di Nessuna condivisione di collegamenti pubblici o Condivisione solo con utenti del dominio. La differenza è che la collaborazione su cartelle e documenti condivisi non può essere disattivata per utenti nei domini registratiaffidabiliautorizzati di un’organizzazione.

Esempio:

  • Se selezioni Nessuna restrizione o Nessuna condivisione di collegamenti pubblici, le funzioni di collaborazioni (ad esempio, l’invio di inviti privati ad Adobe XD) non sono interessate.
  • Se selezioni Condivisione solo con utenti del dominio, gli utenti possono collaborare solo con utenti appartenenti all’elenco dei domini consentiti.

Applicazioni Creative Cloud

Applicazione Caratteristiche interessate
Creative Cloud Assets Collabora, Condividi su Slack, Invia collegamento
Creative Cloud Libraries Collabora, Condividi su Slack, Invia collegamento
Adobe XD Servizi pubblicazione, Servizi di invito
InDesign Publish Online
Spark Pubblica
Adobe Color Pubblica tema
Capture Condividi, Collabora
App per dispositivi mobili Creative Cloud Crea collegamento, Collabora
Behance Crea progetto
Portfolio Pubblica

Applicazioni Document Cloud

Applicazione Caratteristiche interessate
App desktop Acrobat e Reader Condividi
Servizi Web (cloud.acrobat.com)
Condividi
Plug-in di Outlook Send & Track Condividi
App per dispositivi mobili (comprese Acrobat e Scan) Condivi collegamento, Condividi link Document Cloud

Selezionare un’opzione di Impostazioni risorse

Per selezionare un’opzione restrittiva per Impostazioni risorse per la tua organizzazione, segui la procedura riportata di seguito:

  1. In Admin Console, seleziona Impostazioni > Impostazioni risorse.

    Opzioni di condivisione
  2. Puoi selezionare da tre livelli di restrizioni. Dopo aver selezionato un’impostazione più restrittiva, non potrai interrompere o annullare la perdita di collegamenti pubblici o delle collaborazioni di cartelle o documenti condivisi.

    Se selezioni Condivisione solo con utenti del dominio, assicurati di definire i domini autorizzati per evitare di perdere tutte le collaborazioni esistenti.

    Nota:

    Per utilizzare l’opzione Condivisione solo con utenti del dominio con Document Cloud, devi aggiungere i domini registrati e affidabili domini autorizzati.

    Opzioni di condivisione Restrizioni Impatto su collegamenti e collaborazioni esistenti
    Nessuna restrizione Gli utenti possono creare collegamenti pubblici e collaborare su cartelle e documenti condivisi con qualunque utente.
    Nessun impatto.
    Nessuna condivisione di collegamenti pubblici Impedisce agli utenti di creare collegamenti pubblici. Elimina tutti i collegamenti pubblici esistenti. Una volta avviato, il processo non può essere interrotto o annullato.
    Condivisione solo con utenti del dominio Impedisce agli utenti di creare collegamenti pubblici e limita la collaborazione su cartelle e documenti condivisi solo con utenti in domini affidabili, registrati o autorizzati. Elimina tutti i collegamenti pubblici esistenti e tutte le collaborazioni esistenti su cartelle e documenti condivisi con gli utenti non presenti in un dominio non specificato. Una volta avviato, il processo non può essere interrotto o annullato.
  3. Fai clic su Conferma.

Per consentire agli utenti di continuare a condividere le risorse di proprietà dell’organizzazione con organizzazioni o utenti esterni ma noti, procedi come riportato di seguito.

  • Per un’organizzazione esterna, ad esempio, un’agenzia: aggiungi il dominio dell’agenzia all’elenco di domini autorizzati in Impostazioni risorse in Adobe Admin Console.
  • Per collaboratori esterni: crea un Adobe Enterprise ID o un Federated ID individuale dalla tua organizzazione.

Domini autorizzati

I domini autorizzati sono i domini con cui la collaborazione è sicura. Se hai selezionato Condivisione solo con utenti del dominio, puoi aggiungere i domini ai domini autorizzati.

Aggiungere domini autorizzati

  1. In Admin Console, seleziona Impostazioni Impostazioni risorse.

  2. Per aggiungere domini, fai clic su Aggiungi domini.

  3. Immetti i domini nella finestra di dialogo Aggiungi domini. Puoi aggiungere più domini separati da virgola. Fai clic su Aggiungi.

    Nota:

    I domini secondari non possono essere autorizzati. Ad esempio, west.example.com ed east.example.com sono domini secondari del dominio example.com.

    Aggiungi domini

    Nota:

    Per utilizzare l’opzione Condivisione solo con utenti del dominio con Document Cloud, devi aggiungere i domini registrati e affidabili domini autorizzati.

Rimuovere domini autorizzati

Per rimuovere i domini dall’elenco, seleziona la casella di controllo a sinistra dei nomi di dominio, quindi fai clic su Rimuovi domini. Nella finestra di dialogo di conferma, fai clic su Rimuovi.

Il nome di dominio è rimosso dai domini autorizzati. Se l’opzione di condivisione selezionata è Condivisione solo con utenti del dominio, le condivisioni con il dominio rimosso sono revocate.

Rimuovi un dominio autorizzato

Attenzione:

La rimozione di domini dall’elenco di domini autorizzati comporta l’eliminazione di tutte le collaborazioni esistenti su cartelle e documenti condivisi tra gli utenti in tale dominio e gli utenti dell’organizzazione. Una volta avviato, il processo non può essere interrotto o annullato.

Implicazioni per gli utenti in più organizzazioni

Anche se Adobe consiglia che ogni utente appartenga a una sola organizzazione, gli utenti possono appartenere a più organizzazioni. Se gli utenti appartengono a più organizzazioni, la scelta dell’opzione per Impostazioni risorse può essere ambigua. Questo può essere evitato assicurandosi che ciascun utente appartenga a un dominio registrato associato a una delle organizzazioni.

Nota:

Se un utente appartiene a più organizzazioni e non è presente in un domino registrato, tale utente non è soggetto alle restrizioni di condivisione.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online