Nota:

  Typekit è ora chiamato Adobe Fonts ed è incluso in Creative Cloud e altri abbonamenti. Ulteriori informazioni.

Utilizzando Creative Cloud o Document Cloud for enterprise, gli utenti finali possono archiviare i file in maniera sicura e protetta. Gli utenti possono inoltre condividere file e collaborare con altri utenti. Possono accedere ai file tramite il sito Web Creative Cloud, l’app desktop Creative Cloud e l’app per dispositivi mobili Creative Cloud. L’archiviazione è disponibile con Creative Cloud o Document Cloud for enterprise solo se è inclusa nel contratto dell’organizzazione con Adobe.

Anche se tutti i dati in Creative Cloud e Document Cloud sono crittografati, per aggiungere livelli di controllo e protezione aggiuntivi, puoi scegliere di richiedere ad Adobe di generare una chiave dedicata di crittografia per alcune o tutte le directory dell’organizzazione. I contenuti sono quindi crittografati utilizzando la chiave dedicata di crittografia. Se necessario, la chiave di crittografia può essere revocata da Admin Console.

Le chiavi dedicate di crittografia sono disponibili solo con i piani Creative Cloud o Document Cloud for enterprise con servizi condivisi che comprendono archiviazione e servizi.

Prima di attivare le chiavi dedicate di crittografia per le directory, leggi Adobe Creative Cloud for enterprise - Cenni preliminari sulla protezione o Protezione di Adobe Document Cloud.

Per aggiornare il piano per includere archiviazione e servizi, contatta l’account manager Adobe.

Gestire le chiavi di crittografia per le directory

Per le directory dell’organizzazione, le chiavi dedicate di crittografia possono essere utilizzate in base alla directory scelta.

Quando utilizzi le chiavi di crittografia, tieni presente quanto segue:

  • Assicurati di aver richiesto e attivato i domini per attivare le chiavi dedicate di crittografia per le directory che contengono tali domini.
  • Una volta attivata la chiave dedicata di crittografia, non puoi più utilizzare una chiave standard di crittografia.
  • Se necessario, puoi revocare una chiave dedicata di crittografia. Se revochi la chiave di crittografia, gli utenti non potranno più accedere ai contenuti che sono stati crittografati utilizzando la chiave di crittografia. Se, ad esempio, sospetti un violazione ai dati, puoi revocare immediatamente la chiave dedicata di crittografia da Admin Console.
  • Per ripristinare l’accesso al contenuto per il quale la chiave di crittografia è stata revocata, riattiva la chiave di crittografia da Admin Console.

I seguenti dati non sono crittografati utilizzando la chiave dedicata di crittografia e pertanto non sono interessati dalla revoca della chiave:

  • Dati degli iscritti di un’organizzazione con un account Adobe ID (a meno che l’utente non stia collaborando su contenuto quando utenti con Enterprise ID o Federated ID hanno iniziato la collaborazione)
  • Metadati (nome file, nome raccolta, utilizzo dei font, tipo MIME e altri attributi necessari per sfogliare una raccolta)
  • Video pubblicati da Premiere Clip e Adobe Spark Video
  • Foto di Lightroom
  • Colori archiviati dal servizio Adobe Color
  • Tutti i dati gestiti dai servizi Behance e Adobe Fonts
  • Tutti i dati gestiti da Marketing Cloud
  • Preferenze salvate delle applicazioni
  • Informazioni sull’intestatario dell’account, ad esempio, nome, e-mail, licenze e altre informazioni di base dell’account utente

Attivare la chiave dedicata di crittografia

Per utilizzare una chiave dedicata di crittografia per la directory, effettua le operazioni riportate di seguito:

  1. Accedi ad Admin Console e seleziona Impostazioni > Identità.

    Nella pagina Identità , la scheda Directory contiene l’elenco delle directory dell’organizzazione.

  2. Fai clic sul nome della directory nella quale attivare la chiave dedicata di crittografia.

  3. Fai clic su Impostazioni.

    Viene visualizzata la pagina Impostazioni directory.

    Impostazioni directory
  4. Fai clic su Attiva.

    Viene visualizzata la finestra di dialogo Attiva la chiave dedicata di crittografia.

    Attiva la chiave dedicata di crittografia - Finestra di dialogo
  5. Fai clic su Attiva per confermare.

    Un messaggio conferma l’attivazione della chiave dedicata di crittografia. La crittografia delle risorse, se presenti, ha inizio e l’avanzamento dell’operazione viene visualizzato. Durante il processo di crittografia, gli utenti possono continuare a lavorare senza interruzioni.

Inoltre, se l’attivazione della chiave di crittografia non riesce o se la chiave è attivata ma la crittografia delle risorse non riesce, verrà visualizzato un messaggio.

Revocare la chiave dedicata di crittografia

Se revochi una chiave dedicata di crittografia, gli utenti non potranno più accedere ai dati crittografati con la chiave di crittografia.

Nota:

Gli utenti possono comunque sfogliare i file e le cartelle e visualizzare gli attributi.

Per revocare la chiave dedicata di crittografia per una directory, effettua le seguenti operazioni:

  1. Accedi ad Admin Console e seleziona Impostazioni > Identità.

    Nella pagina Identità , la scheda Directory contiene l’elenco delle directory dell’organizzazione.

  2. Fai clic sul nome della directory per la quale revocare la chiave dedicata di crittografia.

  3. Fai clic su Impostazioni.

    Viene visualizzata la pagina Impostazioni directory.

    Impostazioni directory
  4. Fai clic su Revoca.

    Viene visualizzata la finestra di dialogo Revoca la chiave dedicata di crittografia.

    Revoca la chiave dedicata di crittografia
  5. Fai clic su Revoca per confermare.

    Un messaggio conferma la revoca della chiave dedicata di crittografia. 

    Revoca riuscita

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online