Potete importare clip audio digitali memorizzate come file audio o tracce di file video. L’audio digitale viene memorizzato nei dischi rigidi del computer, nei CD audio o nei nastri DAT (Digital Audio Tape) sotto forma di dati binari leggibili dai computer. Per mantenere il livello qualitativo più alto possibile, usate collegamenti digitali per trasferire i file audio digitali nel computer. Evitate, se possibile, di digitalizzare gli output analogici dalle sorgenti audio attraverso la scheda audio.

Nota:

per acquisire un file di solo audio da una sorgente video digitale, scegliete Audio dal menu Acquisisci del pannello Acquisizione. Premiere Pro non supporta la sola acquisizione dell’audio per alcuni formati come HDV.

Utilizzo di audio da CD audio

Potete usare i file CD audio (CDA) in un progetto, ma prima di poterli importare in Premiere Pro dovete convertirli in un formato supportato, ad esempio WAV o AIFF. Potete convertire i file CDA utilizzando un’applicazione audio come Adobe® Audition®.

Nota:

verificate di aver acquistato i diritti d’autore o una licenza per tali diritti per le eventuali tracce audio utilizzate.

Utilizzo di formati audio compressi

La musica memorizzata in formati come MP3 e WMA viene compressa con un metodo che riduce la qualità dell’audio originale. Per riprodurre l’audio compresso, Premiere Pro deve decomprimere il file ed eventualmente ricampionarlo per adattarlo alle impostazioni di output. Anche se Premiere Pro utilizza un ricampionatore, per ottenere i risultati migliori si consiglia di utilizzare una versione non compressa o CD audio della clip audio ogni volta che ciò sia possibile.

Utilizzo di audio proveniente da Adobe Audition

Adobe Audition consente di effettuare operazioni avanzate di montaggio audio. Se esportate l’audio da Adobe Audition in un formato compatibile con Premiere Pro, potete importarlo nei progetti Adobe Premiere Pro.

Frequenza di campionamento audio supportate

Premiere Pro supporta in modo nativo le seguenti frequenze di campionamento audio:

  • 8000 Hz

  • 11025 Hz

  • 22050 Hz

  • 32000 Hz

  • 44100 Hz

  • 48000 Hz

  • 96000 Hz

Rendere conforme l’audio

Premiere Pro elabora ogni canale audio, compresi i canali di clip video, come dati a 32 bit a virgola mobile alla frequenza di campionamento della sequenza. Questa elaborazione garantisce prestazioni di montaggio e qualità audio ottimali. Premiere Pro rende conforme alcuni tipi di audio in base al formato a 32 bit e alla frequenza di campionamento della sequenza. Se è necessario rendere conforme l’audio, l’operazione viene effettuata quando il file viene importato in un progetto per la prima volta. Questo richiede tempo e spazio su disco. Quando ha inizio la procedura per rendere conforme l’audio, una barra di avanzamento viene visualizzata nell’angolo inferiore destro della finestra di Premiere Pro. Premiere Pro salva l’audio reso conforme in file di anteprima audio cfa. Potete determinare dove salvare i file di anteprima audio specificando una posizione per il disco di memoria virtuale nella sezione Anteprime audio della finestra di dialogo Impostazioni progetto.

Prima che venga completata l’elaborazione di conformità potete comunque lavorare con i file audio e perfino applicare loro gli effetti. Tuttavia potete ottenere l’anteprima solo delle parti dei file che sono già state elaborate. Durante la riproduzione non sentirete invece le sezioni che non sono ancora state rese conformi.

Queste regole determinano i tipi di audio che vengono resi conformi:

Audio non compresso

  • Premiere Pro non rende conforme l’audio nelle clip non compresse che erano state registrate in una delle frequenze di campionamento con supporto nativo quando tali clip vengono utilizzate nelle sequenze con frequenze di campionamento corrispondenti.

  • Premiere Pro rende conforme l’audio di clip non compresse utilizzate in sequenze con frequenze di campionamento senza corrispondenza. Tuttavia l’elaborazione viene effettuata solo al momento dell’esportazione delle sequenze o della creazione di file di anteprima audio.

  • Premiere Pro non rende conforme l’audio nei formati non compressi che non erano stati registrati in una frequenza di campionamento con supporto nativo. Nella maggior parte dei casi, aumenterà il campionamento dell’audio fino alla frequenza di campionamento supportata più vicina oppure fino a una frequenza di campionamento supportata che è un multiplo pari della frequenza di campionamento dell’audio sorgente. Ad esempio, aumenterà il campionamento di una sorgente da 11024 Hz fino a 11025 Hz, in quanto essa è la frequenza supportata più vicina e non vi è una frequenza supportata che sia un multiplo pari di 11024.

Audio compresso

  • Premiere Pro rende conforme tutto l’audio compresso, come ad esempio l’audio presente nei file MP3, WMA, MPEG o nei file MOV compressi. In questo caso l’elaborazione viene effettuata alla frequenza di campionamento del relativo file sorgente. Ad esempio, renderà conforme un file mp3 da 44100 Hz a 44100 Hz. Tuttavia, se l’audio reso conforme viene utilizzato in una sequenza con una frequenza di campionamento non corrispondente, come quando una clip da 44100 Hz viene utilizzata in una sequenza da 44000 Hz, l’audio verrà riprodotto alla frequenza di campionamento della sequenza, senza che sia necessario renderlo ulteriormente conforme.

Premiere Pro non rende conforme un file che era stato reso conforme in una sequenza quando lo importate in un’altra sequenza con la stessa frequenza di campionamento audio, purché non abbiate spostato o rinominato il file dopo averlo reso conforme. Premiere Pro conserva la posizione di tutti i file che sono stati resi conformi nel Database cache multimediale.

Nota:

Per evitare di rendere conforme l’audio, usate il software di montaggio audio, o il software di trascodifica, per convertire i file in formati non compressi con supporto nativo, con le frequenze di campionamento supportate.

Oltre a rendere conformi alcuni file, Premiere Pro crea anche un file pek per qualsiasi file contenente audio, la prima volta che esso viene importato in un progetto. Tali file pek vengono utilizzati per disegnare le forme d’onda audio nelle timeline. Premiere Pro memorizza i file pek nella posizione specificata per i file della cache multimediale attraverso il riquadro Oggetto multimediale della finestra di dialogo Preferenze.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online