Scopri come importare i file AAF da Avid Media Composer in Premiere Pro.

Migrazione da Avid Media Composer

Migrazione da Avid Media Composer

Adobe Premiere Pro non è in grado di leggere direttamente i file di progetto Avid Media Composer nativi (.avf), pertanto è necessario esportare un file AAF da Avid Media Composer e quindi importarlo in Premiere Pro.

Il formato AAF (Advanced Authoring Format) è un formato di file di interscambio progettato per ambienti di authoring e di post-produzione video. Viene usato per scambiare informazioni sul progetto tra le applicazioni che normalmente non sono in grado di leggere i rispettivi formati di progetto nativi, ad esempio .prproj per Premiere Pro e .avp per Avid Media Composer. 

Prima di iniziare

Prima di esportare un file AAF da Avid Media Composer e importarlo in Premiere Pro, è necessario eseguire alcune operazioni di pulizia all'interno di Avid. Ottimizza le tracce in sequenza prima di esportare un file AAF. Assegna a ogni tipo di risorsa una traccia univoca.

È inoltre consigliabile esportare un filmato di riferimento da utilizzare successivamente per individuare e ricreare eventuali effetti che non sono stati convertiti nel corso della migrazione.

Esportazione da Avid Media Composer a Premiere Pro

Per esportare un file AAF da Avid Media Composer:

  1. Apri il progetto in Avid Media Composer.

  2. Seleziona la sequenza da esportare nel raccoglitore progetto.

  3. Scegli File > Export (File > Esporta).

  4. Nella finestra di dialogo Export Settings (Impostazioni di esportazione), seleziona AAF Edit Protocol (Protocollo di modifica AAF), Include All Video / Data Tracks in Sequence (Includi tutte le tracce video/dati in sequenza) e Include All Audio Tracks in Sequence (Includi tutte le tracce audio in sequenza).

  5. Se desideri limitare l'esportazione alla sezione tra i punti di attacco e stacco, seleziona Use Marks (Usa marcatori).

  6. Fai clic sulla scheda Video / Data Details (Dettagli video/dati) e seleziona Link to (Don’t Export) Media (Collega (non esportare) a file multimediale).

  7. Fai clic sulla scheda Audio Details (Dettagli audio) e seleziona Link to (Don’t Export) Media (Collega (non esportare) a file multimediale. Seleziona Include Rendered Audio Effects (Includi effetti audio con rendering) (facoltativo).

  8. Salva il file AAF.

Importazione di file AAF in Premiere Pro

Dopo aver esportato il file AAF da Avid Media Composer, puoi importarlo in Premiere Pro.

  1. Apri un progetto in Premiere Pro o creane uno nuovo.

  2. Seleziona il pannello Progetto e scegli File > Importa.

  3. Individua il file AAF precedentemente esportato e fai clic su Importa.

    Nota:

    Premiere Pro crea una nuova sequenza nel pannello Progetto con il nome del file AAF e un raccoglitore contenente i file multimediali usati nella sequenza.

    In caso di problemi di conversione, un file FCP Translation Results viene aggiunto al raccoglitore principale.

  4. Fai doppio clic sulla sequenza e scorri per controllare che tutto funzioni come previsto.

  5. Per leggere il rapporto, fai doppio clic su FCP Translation Results nel raccoglitore. 

    Il file viene aperto in TextEdit su Mac o in Blocco note su Windows. Elenca il modo in cui Premiere Pro ha gestito tutti gli effetti, i titoli e le transizioni che non sono stati convertiti.

Elementi convertiti e non convertiti

  • Le informazioni personalizzate inserite nelle colonne dei metadati di Avid, ad esempio nel campo Commenti, vengono convertite durante la migrazione.
  • Dei marcatori vengono inseriti nella sequenza per identificare gli effetti non supportati.
  • Gli effetti come dissolvenze e variazioni di velocità vengono convertiti durante la migrazione da Avid.
  • I livelli audio e i fotogrammi chiave vengono convertiti durante la migrazione da Avid.
  • Alcune impostazioni del parametro Movimento sono convertite durante la migrazione, ma le animazioni complesse potrebbero esserlo.
  • Le informazioni LUT integrate nelle clip principali vengono convertite durante la migrazione, così come le informazioni LUT presenti nelle colonne della visualizzazione metadati.
  • Gli effetti filtro LUT e i filtri cromatici applicati alle clip nella sequenza Avid non vengono convertiti durante la migrazione.
  • Le chiavi che regolano i livelli di opacità potrebbero perdere il canale alfa dopo la migrazione.
  • Le clip multicamera vengono suddivise in diverse inquadrature e solo l'inquadratura della videocamera attiva da una sequenza Avid viene inserita nella sequenza.
  • Tutte le inquadrature videocamera saranno disponibili se i raccoglitori delle clip Avid vengono esportati come file ALE e importati come raccoglitori in Premiere Pro.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online