Guida utente Annulla

Applicare il reframe automatico ai video per adattarli a canali di social media

  1. Guida utente di Adobe Premiere Pro
  2. Versioni beta
    1. Panoramica del programma beta
    2. Pagina home di Premiere Pro Beta
  3. Guida introduttiva
    1. Guida introduttiva di Adobe Premiere Pro
    2. Novità di Premiere Pro
    3. Note sulla versione | Premiere Pro
    4. Scelte rapide da tastiera in Premiere Pro
    5. Accessibilità in Premiere Pro
    6. Guida al flusso di lavoro continuativo ed occasionale
  4. Requisiti di hardware e sistema operativo
    1. Consigli sull’hardware
    2. Requisiti di sistema
    3. Requisiti del driver GPU e GPU
    4. Rendering con accelerazione GPU e codifica/decodifica hardware
  5. Creazione di progetti
    1. Crea nuovo progetto
    2. Apertura di progetti
    3. Spostare ed eliminare i progetti
    4. Operazioni con più progetti aperti
    5. Utilizzo dei collegamenti ai progetti
    6. Compatibilità dei progetti Premiere Pro con versioni precedenti
    7. Aprire e modificare i progetti Premiere Rush in Premiere Pro
    8. Best practice: creare i modelli di progetto personalizzati
  6. Spazi di lavoro e flussi di lavoro
    1. Spazi di lavoro
    2. Domande frequenti | Importazione ed esportazione in Premiere Pro
    3. Utilizzo dei pannelli
    4. Controlli touch e gesti di Windows
    5. Usare Premiere Pro in una configurazione con due monitor
  7. Acquisizione e importazione
    1. Acquisizione
      1. Acquisizione e digitalizzazione del metraggio
      2. Acquisizione di video HD, DV o HDV
      3. Acquisizione in batch e riacquisizione
      4. Configurazione del sistema per l’acquisizione HD, DV o HDV
    2. Importazione
      1. Trasferire i file
      2. Importazione di immagini fisse
      3. Importazione di audio digitale
    3. Importazione da Avid o Final Cut
      1. Importazione di file di progetto AAF da Avid Media Composer
      2. Importazione di file di progetto XML da Final Cut Pro 7 e Final Cut Pro X
    4. Formati di file supportati
    5. Digitalizzazione di un video analogico
    6. Utilizzo del codice di tempo
  8. Montaggio
    1. Sequenze
      1. Creare e modificare le sequenze
      2. Aggiungere clip alle sequenze
      3. Ridisporre le clip in una sequenza
      4. Trovare, selezionare e raggruppare le clip in una sequenza
      5. Montaggio di sequenze caricate nel monitor Sorgente
      6. Semplificare le sequenze
      7. Rendering e anteprima delle sequenze
      8. Lavorare con i marcatori
      9. Patching sorgente e definizione delle tracce di destinazione
      10. Rilevamento modifiche scena
    2. Video
      1. Creazione e riproduzione delle clip
      2. Taglio delle clip
      3. Sincronizzazione di audio e video con Unisci clip
      4. Eseguire il rendering e sostituire i file multimediali
      5. Annulla, cronologia ed eventi
      6. Fermare e bloccare i fotogrammi
      7. Operazioni con le proporzioni
    3. Audio
      1. Panoramica dell’audio in Premiere Pro
      2. Mixer tracce audio
      3. Regolazione dei livelli del volume
      4. Modificare, riparare e migliorare l’audio mediante il pannello Audio essenziale
      5. Attenuazione automatica dell’audio
      6. Remix audio
      7. Controllare il volume e il panning della clip con Mixer clip audio
      8. Bilanciamento e panning audio
      9. Audio avanzato: submix, downmix e indirizzamento
      10. Effetti e transizioni audio
      11. Operazioni con transizioni audio
      12. Applicare effetti all’audio
      13. Misurazione dell’audio con l’effetto Radar volume
      14. Registrazione di mix audio
      15. Montaggio dell’audio nella timeline
      16. Mappatura dei canali audio in Premiere Pro
      17. Usare l’audio Adobe Stock in Premiere Pro
    4. Montaggio avanzato
      1. Flusso di lavoro per montaggio multicamera
      2. Configurare e utilizzare il visore HMD (Head Mounted Display) per i video immersivi in Premiere Pro
      3. Montaggio di file VR
    5. Best practice
      1. Best practice: mixare più velocemente l’audio
      2. Best practice: montaggio efficiente
      3. Flussi di lavoro per il montaggio di lungometraggi
  9. Effetti video e Transizioni
    1. Panoramica effetti video e transizioni
    2. Effetti
      1. Tipi di effetti in Premiere Pro
      2. Applicare e rimuovere effetti
      3. Predefiniti degli effetti
      4. Applicare il reframe automatico ai video per adattarli a diversi canali di social media
      5. Effetti per correzione colore
      6. Modificare la durata e velocità delle clip
      7. Livelli di regolazione
      8. Stabilizzare le riprese
    3. Transizioni
      1. Applicazione delle transizioni in Premiere Pro
      2. Modifica e personalizzazione delle transizioni
      3. Taglio morphing
  10. Grafica, titoli e animazione
    1. Grafica e titoli
      1. Panoramica del pannello grafica essenziale
      2. Creare un titolo
      3. Creare una forma
      4. Allineare e distribuire testo e forme
      5. Controllo ortografia e Trova e Sostituisci
      6. Applicare sfumature a testo e forme
      7. Aggiungere funzionalità di grafica reattiva agli elementi grafici
      8. Usare modelli di grafica animata per i titoli
      9. Sostituire immagini o video nei modelli di grafica animata
      10. Usare i modelli di grafica animata basati su dati
      11. Best practice: flussi di lavoro grafici più veloci
      12. Utilizzo dei sottotitoli
      13. Discorso in testo
      14. Funzione “Discorso in testo” in Premiere Pro | Domande frequenti
      15. Rimozione della precedente funzione Titolazione di Premiere Pro | Domande frequenti
      16. Convertire i titoli precedenti in Grafica sorgente
    2. Animazione e fotogrammi chiave
      1. Aggiunta, navigazione e impostazione di fotogrammi chiave
      2. Effetti di animazione
      3. Usare l’effetto Movimento per modificare e animare le clip
      4. Ottimizzare l’automazione dei fotogrammi chiave
      5. Spostamento e copia dei fotogrammi chiave
      6. Visualizzazione e regolazione di effetti e fotogrammi chiave
  11. Composizione
    1. Composizione, canali alfa, e regolazione dell’opacità delle clip
    2. Mascheratura e tracciamento
    3. Metodi di fusione
  12. Correzione e gradazione del colore
    1. Panoramica: flussi di lavoro del colore in Premiere Pro
    2. Colore automatico
    3. Usare il colore in modo creativo con i look Lumetri
    4. Regolare il colore utilizzando le Curve RGB e le Curve saturazione tinta
    5. Correggere e abbinare i colori tra le riprese
    6. Utilizzo dei controlli secondari HSL nel pannello Colore Lumetri
    7. Creare un effetto vignettatura
    8. Looks e LUT
    9. Oscilloscopi Lumetri
    10. Gestione del colore per visualizzazione
    11. HDR per le emittenti
    12. Abilitare il supporto per DirectX HDR
  13. Esportazione di file multimediali
    1. Esporta video
    2. Gestione dei predefiniti di esportazione
    3. Flusso di lavoro e panoramica dell’esportazione
    4. Esportazione rapida
    5. Esportazione per il web e per dispositivi mobili
    6. Esportare un’immagine fissa
    7. Esportazione di progetti per altre applicazioni
    8. Esportazione di file OMF per Pro Tools
    9. Esportare in formato Panasonic P2
    10. Impostazioni di esportazione
      1. Riferimento delle impostazioni di esportazione
      2. Impostazioni video di base
      3. Impostazioni di codifica
    11. Procedure consigliate: esportare più velocemente
  14. Collaborazione: Frame.io, produzioni e Team Projects
    1. Collaborazione in Premiere Pro
    2. Frame.io
      1. Installare e attivare Frame.io
      2. Utilizzare Frame.io con Premiere Pro e After Effects
      3. Domande frequenti
    3. Produzioni
      1. Utilizzo delle Produzioni
      2. Funzionamento delle clip tra progetti in una Produzione
      3. Best practice: lavorare con le produzioni
    4. Team Projects
      1. Novità di Team Projects
      2. Introduzione a Team Projects
      3. Creare nuovo progetto team
      4. Aggiungere e gestire i file multimediali in Team Projects
      5. Collaborazione con Team Projects
      6. Condivisione e gestione delle modifiche con i collaboratori del Team Projects
      7. Archiviare, ripristinare o eliminare i progetti team
  15. Utilizzo di altre applicazioni Adobe
    1. After Effects e Photoshop
    2. Dynamic Link
    3. Audition
    4. Prelude
  16. Organizzazione e gestione delle risorse
    1. Utilizzo del pannello Progetto
    2. Organizzare le risorse nel pannello Progetto
    3. Riproduzione delle risorse
    4. Cercare le risorse
    5. Creative Cloud Libraries
    6. Sincronizzare le impostazioni in Premiere Pro
    7. Consolidare, transcodificare e archiviare i progetti
    8. Gestione dei metadati
    9. Procedure consigliate
      1. Best practice: imparare dalla produzione broadcast
      2. Best practice: utilizzo dei formati nativi
  17. Miglioramento delle prestazioni e risoluzione dei problemi
    1. Impostare le preferenze
    2. Reimpostare le preferenze
    3. Utilizzo dei proxy
      1. Panoramica sui proxy
      2. Assimilazione e flusso di lavoro dei proxy
    4. Verifica se il sistema è compatibile con Premiere Pro
    5. Premiere Pro per Apple silicon
    6. Eliminare lo sfarfallio
    7. Interlacciamento e ordine dei campi
    8. Rendering avanzato
    9. Supporto delle superfici di controllo
    10. Best practice: utilizzo dei formati nativi
    11. Knowledge base
      1. Problemi noti
      2. Problemi risolti
      3. Correggere i problemi di arresto anomalo in Premiere Pro
      4. Video verde e rosa in Premiere Pro o Premiere Rush
      5. Come si gestisce la cache multimediale in Premiere Pro?
      6. Correzione degli errori durante il rendering o l’esportazione
      7. Risoluzione dei problemi relativi alla riproduzione e alle prestazioni di Premiere Pro
  18. Monitoraggio delle risorse e dei supporti offline
    1. Monitoraggio delle risorse
      1. Utilizzo dei monitor Sorgente e Programma
      2. Utilizzo del monitor di riferimento
    2. File multimediali offline
      1. Operazioni con clip non in linea
      2. Creazione di clip per il montaggio non in linea
      3. Ricollegare oggetti multimediali non in linea

Una volta completato il progetto video, applica al video l’effetto Reframe automatico per proporzioni diverse.

La funzione Reframe automatico individua in modo intelligente le azioni nel video e adatta l’inquadratura delle clip per i diversi tipi di proporzioni dei fotogrammi. Questa funzione è molto utile per pubblicare un video su diversi canali social media, ad esempio su Instagram, YouTube o Facebook.

 Non è più necessario ridimensionare manualmente i video per le diverse piattaforme social.
Non è più necessario ridimensionare manualmente i video per le diverse piattaforme social.

Puoi usare Reframe automatico per ridefinire l’inquadratura delle sequenze per proporzioni quadrate, verticali e 16:9, oppure per ritagliare i contenuti ad alta risoluzione come 4K e oltre. 

Puoi applicare il reframe automatico a singole clip o a un’intera sequenza.

Aggiungere l’effetto Reframe automatico a una clip

Se vuoi seguire le istruzioni, apri un progetto in Premiere Pro e inizia subito.

  1. Scegli Effetti video > Trasformazione.

    Trascina l’effetto Reframe automatico sulla clip da adattare. 

    Trascinamento dell’effetto Reframe automatico su una clip
    Trascinamento dell’effetto Reframe automatico su una clip

  2. Regola l’effetto Reframe automatico scegliendo un tipo di Tracciamento movimento adatto dal pannello Controllo effetti. Quando applichi l’effetto, Premiere Pro genera fotogrammi chiave di movimento che seguono l’azione del contenuto. Puoi scegliere una delle seguenti opzioni: Movimento lento, Impostazione predefinita o Movimento veloce.

    Movimento lento

    Opzione consigliata se il movimento della fotocamera è molto ridotto o assente (ad esempio un’intervista a mezzobusto). Quando utilizzi questo controllo, i risultati sono quasi statici e la clip ha pochissimi fotogrammi chiave.

    Impostazione predefinita

    Opzione consigliata per la maggior parte dei contenuti. In questo caso, l’effetto Reframe automatico segue l’azione. Se l’azione è molto veloce, tuttavia, i risultati potrebbero non essere ottimali.

    Movimento veloce

    Opzione consigliata se nelle riprese c’è molto movimento e vuoi che l’effetto Reframe automatico segua l’azione (ad esempio video di sport o skateboard). In questo caso, l’opzione Reframe automatico assicura che l’oggetto in movimento sia sempre presente inquadrato e aggiunge molti fotogrammi chiave alla tua clip.

  3. (Facoltativo) Se necessario, puoi selezionare l’opzione Sovrascrivi tacciato generato.

  4. (Facoltativo) Puoi anche regolare le seguenti opzioni: Regola posizioneScostamento reframeScala reframeRotazione reframe.

  5. (Facoltativo) Dopo avere applicato l’effetto, riproduci la clip. Se necessario, puoi copiare e modificare i fotogrammi chiave nel pannello Controllo effetti per ottimizzare i risultati.

    Copiare e modificare i fotogrammi chiave
    Copiare e modificare i fotogrammi chiave

Applicare Reframe automatico a una sequenza intera

Se hai una sequenza contenente numerose clip, conviene applicare la funzione Reframe automatico all’intera sequenza.

  1. Seleziona Applica Reframe automatico a sequenza. Seleziona la sequenza nel pannello Progetto.

    • Fai clic su Sequenza > Applica Reframe automatico a sequenza.
    • Fai clic con il pulsante destro del mouse sulla sequenza nel pannello Progetto e seleziona Applica Reframe automatico a sequenza nel menu di scelta rapida.
    Opzioni per il reframe automatico di una sequenza
    Opzioni per il reframe automatico di una sequenza

  2. Nella finestra di dialogo che viene visualizzata, seleziona le Proporzioni di destinazione dai predefiniti disponibili o specifica un valore di proporzioni personalizzato.

    Selezionare un’opzione per ridimensionare automaticamente i fotogrammi della clip o della sequenza selezionata
    Selezionare un’opzione per ridimensionare automaticamente i fotogrammi della clip o della sequenza selezionata

    Premiere Pro crea una sequenza duplicata con le dimensioni corrette per le nuove proporzioni. A ogni clip della nuova sequenza viene applicato l’effetto Reframe automatico. Questa sequenza duplicata viene salvata nella cartella Sequenze Reframe automatico, nella directory principale del pannello Progetto.

  3. Configura l’effetto Reframe automatico scegliendo un predefinito di movimento adatto dall’elenco a discesa Tracciamento movimento. Puoi scegliere una delle seguenti opzioni: Movimento lento, Impostazione predefinita o Movimento veloce.

    Movimento lento

    Opzione consigliata se il movimento della videocamera è molto ridotto o assente (ad esempio per un’intervista a mezzobusto). Quando utilizzi questo controllo, i risultati sono quasi statici e la clip richiede pochissimi fotogrammi chiave.

    Impostazione predefinita

    Opzione consigliata per la maggior parte dei contenuti. In questo caso, l’effetto Reframe automatico segue l’azione. Se l’azione è molto veloce, tuttavia, i risultati potrebbero non essere ottimali.

    Movimento veloce

    Opzione consigliata se nelle riprese c’è molto movimento e vuoi che l’effetto Reframe automatico segua l’azione (ad esempio video di sport o skateboard). In questo caso, l’opzione Reframe automatico assicura che l’oggetto in movimento sia sempre presente inquadrato e aggiunge molti fotogrammi chiave alla tua clip.

  4. (Facoltativo) Per mantenere le configurazioni di movimento originali con la sequenza ristrutturata, applica la nidificazione delle clip.

    Se decidi di nidificare le clip, Premiere Pro nidifica tutte le clip video e quindi usa i punti di taglio originali e i livelli delle tracce, lasciando inalterati la grafica e l’audio. 

    Seleziona la nidificazione se sono presenti:

    • Fotogrammi chiave complessi esistenti con il movimento che vuoi mantenere
    • Sequenze con regolazioni di velocità e durata
    Nota:

    Le clip nidificate non mantengono correttamente le transizioni morbide, in quanto la gestione dei contenuti multimediali non è presente nelle clip incluse nel nido.

  5. Se hai una sequenza complessa con più punti di interesse o movimento rapido, prova a regolare i fotogrammi chiave della sequenza dopo l’esecuzione di Reframe automatico.  

Suggerimenti e trucchi

Di seguito sono riportati alcuni consigli su come ottenere i migliori risultati con Reframe automatico.

Riprese: inquadra i video lasciando un po’ più di spazio intorno ai soggetti, in modo da poter riutilizzare la stessa ripresa per qualsiasi supporto.

Titoli di testo: Reframe automatico funziona meglio quando i titoli vengono creati in Premiere Pro. 

Immagini fisse: Reframe automatico non funziona con immagini fisse. Imposta l’inquadratura dei fotogrammi separatamente per le immagini fisse.

Applica l’effetto Reframe automatico una sola volta: se si applica Reframe automatico più volte (in particolare in presenza di clip nidificate) si possono verificare risultati imprevisti quali barre nere ai lati del video. Se devi applicare nuovamente l’effetto Reframe automatico, assicurati di applicarlo alla clip originale.

Esercitazione video: Applicare il reframe automatico a una sequenza

Guarda come funziona Reframe automatico, in questa demo presentata dal nostro esperto di video.

Come usare l’effetto Reframe automatico in Premiere Pro

Hai domande o idee?

Se hai una domanda o desideri condividere un’idea, partecipa alla community di Premiere Pro. Saremo felici di ricevere i tuoi commenti e di vedere i tuoi video con reframe automatico.

Altri argomenti correlati

Logo Adobe

Accedi al tuo account