Guida utente Annulla

Applicazione dell'estrusione ai livelli di testo e forma

  1. Guida utente di After Effects
  2. Versioni beta
    1. Panoramica del programma beta
    2. After Effects Beta Home
    3. Funzioni in versione beta
      1. Pannello Proprietà (Beta)
  3. Guida introduttiva
    1. Introduzione ad After Effects
    2. Novità di After Effects 
    3. Note sulla versione | After Effects
    4. Requisiti di sistema di After Effects
    5. Scelte rapide da tastiera di After Effects
    6. Formati di file supportati | After Effects
    7. Consigli sull’hardware
    8. After Effects per Apple Silicon
    9. Pianificazione e impostazione
    10. Impostazione e installazione
  4. Spazi di lavoro
    1. Elementi generali dell’interfaccia utente
    2. Interfaccia di After Effects
    3. Flussi di lavoro
    4. Spazi di lavoro, pannelli e visualizzatori
  5. Progetti e composizioni
    1. Progetti
    2. Nozioni di base sulla composizione
    3. Effettuare la precomposizione, la nidificazione e il pre-rendering
    4. Visualizzare informazioni dettagliate sulle prestazioni con Profilo composizione
    5. Modulo di rendering per composizioni CINEMA 4D
  6. Importazione del metraggio
    1. Preparazione e importazione di immagini fisse
    2. Importazione da After Effects e Adobe Premiere Pro
    3. Importazione e interpretazione di video e audio
    4. Preparazione e importazione di file di immagine 3D
    5. Importazione e interpretazione degli elementi di metraggio
    6. Operazioni con gli elementi di metraggio
    7. Rilevare i punti di modifica utilizzando Rilevamento modifiche scena
    8. Metadati XMP
  7. Testo e grafica
    1. Testo
      1. Formattazione dei caratteri e pannello Carattere
      2. Effetti Testo
      3. Creazione e modificazione di livelli testo
      4. Formattazione paragrafi e pannello Paragrafo
      5. Estrusione di livelli di testo e forma
      6. Animazione del testo
      7. Esempi e risorse per l’animazione del testo
      8. Modelli di testo dinamico
    2. Grafica animata
      1. Utilizzare modelli di grafica animata in After Effects
      2. Utilizzare le espressioni per creare elenchi a discesa nei modelli di grafica animata
      3. Utilizzare Proprietà essenziali per creare modelli di grafica animata
      4. Sostituire immagini e video in modelli di grafica animata e in Proprietà essenziali
  8. Disegni, colori e tracciati
    1. Panoramica su livelli forma, tracciati e grafica vettoriale
    2. Strumenti di disegno: Pennello, Timbro clona e Gomma
    3. Come assottigliare i tratti forma
    4. Attributi forma, operazioni di disegno e operazioni con i tracciati per i livelli forma
    5. Usare l’effetto forma Sposta tracciati per modificare le forme
    6. Creazione delle forme
    7. Creare maschere
    8. Rimuovere oggetti dai video con Riempimento in base al contenuto
    9. Pennello a rotoscopio e Migliora mascherino
  9. Livelli, marcatori e fotocamera
    1. Selezione e disposizione di livelli
    2. Modalità di fusione e stili di livello
    3. Livelli 3D
    4. Proprietà dei livelli
    5. Creazione livelli
    6. Gestione livelli
    7. Marcatori livello e marcatori composizione
    8. Videocamere, luci e punti di interesse
  10. Animazione, fotogrammi chiave, tracciamento del movimento e tipo di trasparenza
    1. Animazione
      1. Fondamenti di animazione
      2. Animazione con gli strumenti Marionetta
      3. Gestione e animazione di tracciati forma e maschere
      4. Animazione di forme create con Sketch e Capture con After Effects
      5. Strumenti di animazione assortiti
      6. Utilizzare l’animazione basata sui dati
    2. Fotogramma chiave
      1. Interpolazione fotogrammi chiave
      2. Impostare, selezionare ed eliminare i fotogrammi chiave
      3. Modifica, spostamento e copia di fotogrammi chiave
    3. Tracciamento del movimento
      1. Tracciamento e stabilizzazione del movimento
      2. Tracciamento dei volti
      3. Tracciamento maschera
      4. Riferimento maschera
      5. Velocità
      6. Dilatazione e modifica del tempo
      7. Codice di tempo e unità per la visualizzazione del tempo
    4. Trasparenza
      1. Tipo di trasparenza
      2. Effetti Trasparenza
  11. Trasparenza e composizione
    1. Composizione e trasparenza: panoramica e risorse
    2. Canali alfa, maschere e mascherini
  12. Regolazione del colore
    1. Concetti di base sul colore
    2. Utilizzare l’estensione Temi di Adobe Color
    3. Gestione colore
    4. Effetti di correzione del colore
  13. Effetti e predefiniti di animazione
    1. Panoramica sugli effetti e sui predefiniti di animazione
    2. Elenco di effetti
    3. Effetti di simulazione
    4. Effetti di stilizzazione
    5. Effetti audio
    6. Effetti di distorsione
    7. Effetti di prospettiva
    8. Effetti canale
    9. Effetti di generazione
    10. Effetti di transizione
    11. Effetto di riparazione scansione lineare
    12. Effetti sfocatura e nitidezza
    13. Effetti canale 3D
    14. Effetti di utilità
    15. Effetti mascherino
    16. Effetti di disturbo e granulosità
    17. Effetto mantieni dettagli (ingrandimento)
    18. Effetti obsoleto
  14. Espressioni e automazione
    1. Espressione
      1. Concetti di base sull’espressione
      2. Informazioni sul linguaggio dell’espressione
      3. Utilizzo dei controlli di espressione
      4. Differenze di sintassi tra i motori di espressione JavaScript e Legacy ExtendScript
      5. Modifica di espressioni
      6. Errori nelle espressioni
      7. Utilizzo dell’editor espressioni
      8. Utilizzo delle espressioni per modificare e accedere alle proprietà di testo
      9. Riferimenti del linguaggio delle espressioni
      10. Esempi di espressione
    2. Automazione
      1. Automazione
      2. Script
  15. Video immersivo, VR e 3D
    1. Creare ambienti VR in After Effects
    2. Applicare effetti video immersivi
    3. Strumenti di composizione per i video VR/360
    4. Tracciamento del movimento della videocamera 3D
    5. Lavorare in Design Space 3D
    6. Gizmo Trasformazione 3D
    7. Ulteriori informazioni sull’animazione 3D
    8. Anteprima delle modifiche apportate ai progetti 3D con il modulo di rendering in tempo reale
    9. Aggiungere grafica reattiva agli elementi grafici 
  16. Visualizzazioni e anteprime
    1. Visualizzazione in anteprima
    2. Anteprima video con Mercury Transmit
    3. Modifica e utilizzo di visualizzazioni
  17. Rendering ed esportazione
    1. Nozioni di base su rendering ed esportazione
    2. Esportare un progetto After Effects come progetto Adobe Premiere Pro
    3. Convertire filmati
    4. Rendering di più fotogrammi
    5. Rendering automatico e rendering di rete
    6. Rendering ed esportazione di immagini fisse e sequenze di immagini fisse
    7. Utilizzo del codec GoPro CineForm in After Effects
  18. Lavorare con altre applicazioni
    1. Dynamic Link e After Effects
    2. Utilizzo di After Effects con altre applicazioni
    3. Impostazioni sincronizzazione in After Effects
    4. Creative Cloud Libraries in After Effects
    5. Plug-in
    6. CINEMA 4D e Cineware
  19. Collaborazione: Frame.io e Progetti team
    1. Collaborazione in Premiere Pro e After Effects
    2. Frame.io
      1. Installare e attivare Frame.io
      2. Utilizzare Frame.io con Premiere Pro e After Effects
      3. Domande frequenti
    3. Progetti team
      1. Introduzione ai Progetti team
      2. Creare un progetto team
      3. Collaborare con Progetti team
  20. Memoria, archiviazione, prestazioni
    1. Memoria e archiviazione
    2. Migliorare le prestazioni
    3. Preferenze
    4. Requisiti di GPU e driver GPU per After Effects

I livelli forma e testo con smusso ed estrusione

Nella grafica computerizzata, un oggetto sottoposto a estrusione sembra tridimensionale. Questo aspetto 3D risulta più evidente quando si sposta l’oggetto o una videocamera intorno all’oggetto. Lo smusso è il controllo sui bordi di un oggetto con estrusione.

Potete creare livelli di testo e forma con smusso ed estrusione lavorando in una composizione 3D ray tracing. Consultate Modulo di rendering 3D ray tracing.

Per lavorare con i livelli forma e testo con smusso ed estrusione, lavorate in una composizione 3D ray tracing. Consultate Creazione di una composizione 3D ray tracing.

Il rendering delle composizioni 3D ray tracing viene eseguito su GPU NVIDIA compatibili o su tutti i nuclei delle CPU installate un sul computer. Se non disponete di un GPU completo, il rendering della CPU si verifica automaticamente. È preferibile il rendering GPU, poiché offre prestazioni molto più veloci e qualità migliore. In questa pagina sul sito Web di Adobe potete trovare un elenco di GPU che supportano l’accelerazione GPU del renderer 3D con ray tracing.

A seconda dell’hardware e della complessità della composizione, la gestione degli oggetti delle composizioni 3D ray tracing può risultare difficile. In caso di oggetti di difficile gestione nella composizione 3D ray tracing, potete usare Anteprime rapide. La modalità Anteprime rapide è ideale per scoprire le animazioni e provare le animazioni dei livelli di testo e forma con estrusione. Per informazioni dettagliate, consultate Anteprime rapide.

Nota:

Se il sistema supporta il rendering 3D ray tracing su GPU e CPU, potete forzare il rendering sulla CPU (ad esempio, se utilizzate un ambiente headless). Per ulteriori informazioni, consultate Impostazione delle preferenze per OpenGL e la GPU.

Esercitazione video: forme e testo con estrusione, ray tracing - parte 1

Forme e testo con estrusione, ray tracing - parte 1.

Brian Maffitt e Total Training

http://www.totaltraining.com

Modulo di rendering 3D ray tracing

Il nuovo modulo di rendering ray tracing è disponibile anche come modulo di rendering per composizioni. È diverso dal modulo di rendering per composizioni 3D Avanzato (ora denominato 3D classico) esistente e predefinito per le versioni precedenti. Il modulo di rendering 3D ray tracing si discosta radicalmente dal modulo di rendering basato sulla linea di scansione. Oltre alle opzioni materiale esistenti, può gestire riflessi, trasparenza, indice di rifrazione e mappe ambiente.

Sono supportate anche le funzioni esistenti quali ombre leggere, effetto movimento, effetto profondità di campo, ombreggiatura tra caratteri, proiezione di un’immagine su una superficie con qualsiasi tipo di luce e intersezione dei livelli. In fondo all’ordine di sovrapposizione saranno visibili gli sfondi dei livelli 2D che potete visualizzare attraverso gli oggetti traslucidi.

Questo video di Todd Kopriva e video2brain spiega come usare il modulo di rendering 3D ray tracing per eseguire il rendering dei livelli forma e testo con estrusione. Viene utilizzato un elemento di testo per mostrare i vantaggi e gli svantaggi di diverse impostazioni di qualità.

Limiti del modulo di rendering 3D ray tracing

Le seguenti funzioni non sono renderizzate dal modulo di rendering 3D ray tracing:

  • Metodi di fusione
  • Mascherini traccia
  • Stili di livello
  • Maschere ed effetti sui livelli rasterizzati in modo continuo, compresi testo e livelli forma
  • Maschere ed effetti su livelli precomposizione 3D con trasformazioni compresse
  • Mantieni trasparenza sottostante

Funzioni aggiuntive di una composizione 3D ray tracing

Creazione di una composizione 3D ray tracing

È necessario lavorare in una composizione 3D ray tracing per testo e forme con estrusione, livelli curvabili e funzionalità associate. Potete creare una composizione 3D ray tracing o trasformarne una esistente in una composizione 3D ray tracing. Per creare una composizione 3D ray tracing, effettuate le seguenti operazioni:

  1. Create una nuova composizione.
  2. Aprite la finestra di dialogo Impostazioni composizione per la composizione.
  3. Fate clic sulla scheda Avanzate, quindi impostate il plug-in di rendering (ora denominato Modulo di rendering) su 3D ray tracing.

Per trasformare una composizione esistente in una composizione 3D ray tracing, omettete il primo punto.

La composizione è ora una composizione 3D ray tracing che consente l’applicazione di testo e forme con estrusione.

Per ulteriori informazioni sulle impostazioni di composizione Avanzate, la qualità ray tracing e il filtro anti-alias, consultate Impostazioni di composizione avanzate.

Nota:

in una composizione 3D ray tracing, i livelli videocamera non sono più dotati delle proprietà Margine diffrazione figura geometrica, Guadagno luce, Soglia luce e Saturazione luce.

Anteprima di composizioni 3D ray tracing

Quando eseguite l’anteprima delle composizioni 3D ray tracing potete scegliere una diversa modalità Anteprime rapide per ottenere un flusso di lavoro più adatto. Consultate Anteprime rapide.

Monitoraggio e modifica del modulo di rendering della composizione

Per sapere quale modulo di rendering della composizione (3D classico o ray tracing) viene utilizzato, selezionate il pulsante del modulo di rendering, in alto a destra nel pannello Composizione.

Questo pulsante viene visualizzato solo se sono presenti livelli 3D, incluse videocamere e luci, nella composizione.

Per modificare il modulo di rendering della composizione: fate clic sul pulsante per aprire la scheda Avanzate della finestra di dialogo Impostazioni composizione.

Per modificare le opzioni del modulo di rendering corrente: fate clic sul pulsante tenendo premuto Ctrl (Windows) o Cmd (Mac).

Creazione dei livelli forma e testo con smusso ed estrusione

Nel modulo di rendering ray tracing, è possibile creare livelli di testo e forma 3D con smusso ed estrusione. Per creare un livello di testo o forma con smusso o estrusione, effettuate le seguenti operazioni:

  1. Create una composizione 3D ray tracing.
  2. Create un nuovo livello di testo o forma.
  3. Attivate 3D per il livello.

    Per informazioni su come attivare il 3D per un livello, consultate Convertire livelli 3D.

  4. Regolate i controlli di smusso ed estrusione.

Per controllarne l’aspetto, usate queste proprietà del pannello Timeline nella sezione Opzioni di geometria del livello:

  • Stile smusso: la forma dello smusso. Le opzioni sono Nessuno (predefinito), Angolare, Concavo e Convesso.
  • Profondità smusso: la dimensione in pixel (orizzontalmente e verticalmente) dello smusso.
  • Profondità foro smusso: la dimensione dello smusso per le parti interne dei caratteri di testo, come il foro in una “O”. È espressa come percentuale della profondità smusso.
  • Profondità estrusione: lo spessore in pixel dell’estrusione. La superficie laterale (con estrusione) è perpendicolare alla superficie frontale.

Gli oggetti 3D si basano sulla geometria delle superfici sweep (sulle quali una forma 2D può spostarsi lungo un tracciato specificato), il che si discosta radicalmente dalle forme e dal testo basati su pixel del modulo di rendering 3D classico. Pertanto non ha senso applicare maschere, effetti e mascherini traccia alla geometria. Le proprietà geometriche di testo e forme vengono mantenute, in modo da supportare gli stili di carattere quali crenatura, dimensioni e pedice.

I seguenti problemi sono noti:

  • Le sfumature di riempimento o tratto non sono supportate sui livelli forma 3D.
  • Attualmente Pari-dispari non funziona correttamente nelle forme. Potrebbe essere necessario utilizzare un operatore Unisci tracciati in alternativa.
  • Le forme con tracciati intersecati potrebbero non essere riempite correttamente. Inoltre, il rendering degli oggetti con tracciati composti che contengono più fori nidificati potrebbe non avvenire correttamente.

Guardate questo video di Brian Maffitt per scoprire le funzioni 3D ray-tracing e i livelli estrusi.

Grafica vettoriale con smusso ed estrusione

Potete creare un livello forma da un livello di metraggio con grafica vettoriale e modificarlo. Una volta convertito un livello vettoriale in un livello forma, potete applicargli smusso ed estrusione.

Per ulteriori informazioni sulla creazione di livelli forma da grafica vettoriale, consultate Conversione in forma di metraggio con grafica vettoriale.

Curvatura di un livello di metraggio

Nel modulo di rendering ray tracing, il livello 3D e i livelli di composizione nidificata dispongono delle seguenti opzioni di geometria per la curvatura intorno all’asse verticale:

  • Curvatura: la quantità di curvatura (in valore percentuale). Il valore predefinito è 0% (nessuna curvatura), ma può essere compreso tra -100% e 100% per simulare le pareti video o lo sbattimento di ali.
  • Segmenti: l’uniformità di o il numero di facet nella curvatura, per cui un numero inferiore genera un aspetto più grezzo con facet più ampi.

È possibile applicare maschere ed effetti, ma questi tipi di livelli non possono essere dotati di smusso o estrusione. Inoltre, le maschere e gli effetti verranno ignorati sui livelli di composizione 3D compressi.

In questo video, Todd Kopriva e video2brain spiegano come curvare i livelli 2D nello spazio 3D. Potete usare questa tecnica per creare uno sfondo curvo.

Opzioni per materiali

I materiali vengono utilizzati per le superfici degli oggetti 3D e le opzioni materiale sono le proprietà delle superfici che stabiliscono la modalità di interazione degli oggetti con la luce. After Effects offre diverse proprietà per le opzioni materiale e permette di applicare i materiali ai livelli forma e testo con estrusione.

La sezione Opzioni materiale per un livello nel pannello Timeline contiene le seguenti proprietà:

  • Compare nelle riflessioni : indica se il livello viene visualizzato nelle riflessioni di altri livelli riflettenti.
    • Le opzioni Attivato e Disattivato controllano la visualizzazione della riflessione, ma il livello in sé risulta visibile.
    • L’opzione Solo è come l’opzione Attivato per la riflessione ma il livello in sé risulta invisibile.
  • Intensità riflessione: controlla quanti altri oggetti riflettenti 3D e quale mappa ambiente vengono visualizzati su questo oggetto.
    • Le riflessioni diventano leggermente più chiare e il materiale diventa più a specchio in base all’angolo di osservazione, secondo il valore della proprietà Attenuazione riflessione. Le riflessioni durante la visualizzazione di una superficie da un angolo panoramico risulteranno più luminose rispetto alla visualizzazione diretta della superficie. Le riflessioni conservano anche più energia in quanto la diffusione viene automaticamente ridotta per pixel man mano che si riduce l’angolo panoramico (ovvero, se si guarda attraverso la superficie anziché direttamente su di essa).
    • Inoltre, potete controllare la lucidità della riflessione (da sfocata alla tipologia a specchio) regolando la proprietà Brillantezza speculare.
  • Nitidezza riflessione: controlla la nitidezza o la sfocatura delle riflessioni.
    • Valori maggiori producono riflessi più nitide mentre valori inferiori le rendono più sfocate.
    • Aumentate la Qualità ray tracing almeno fino a 3 se non riuscite a vedere il risultato di questa impostazione.
  • Attenuazione riflessione: per una superficie riflettente, controlla l’intensità dell’effetto Fresnel (ovvero, l’intensità delle riflessioni agli angoli panoramici).
  • Trasparenza: controlla la trasparenza del materiale e si distingue dall’impostazione Opacità del livello (ma l’opacità non influisce sulla trasparenza dell’oggetto).
    • Potete ottenere una superficie completamente trasparente ma continuare a visualizzare le riflessioni e le luci speculari.
    • Se l’opacità del livello viene ridotta, si riduce l’intero aspetto generale. Inoltre, viene eseguito il canale l’alfa del livello, pertanto se alfa è 0 il raggio lo manca completamente.
  • Attenuazione trasparenza: per una superficie trasparente, controlla la quantità di trasparenza relativa all’angolo di visualizzazione. La trasparenza corrisponde al valore specificato quando si osserva la superficie direttamente all'indirizzo e diventa più opaca se la si osserva da un angolo (ad esempio, lungo i bordi di un oggetto curvo).
  • Indice di rifrazione: controlla il modo in cui la luce si piega attraverso i livelli 3D e quindi come vengono visualizzati gli oggetti dietro un livello semitrasparente.
  • Queste proprietà si applicano a tutte le superfici di un livello testo 3D o forma 3D, ma potete sostituirle con gli animatori di testo o gli operatori di forma.

L’Intensità Intensità, e la Brillantezza dei materiali sono state aggiornate e rinominate rispettivamente Intensità speculare e Brillantezza speculare. Per informazioni sulle opzioni materiale esistenti, consultate Proprietà Opzione materiale.

Nota: il modulo di rendering 3D ray tracing utilizza un modulo ombreggiatura a risparmio di energia che regola le componenti di illuminazione diretta (diffusione e ambiente) e la trasparenza in base all’intensità e alla trasparenza della riflessione, nonché all’intensità speculare basata sull’attenuazione della riflessione . Nello specifico:

  • Intensità riflessione viene calcolata con attenuazione (Attenuazione riflessione)
  • Trasparenza viene calcolata con attenuazione (Attenuazione trasparenza)
  • Intensità speculare viene calcolata con attenuazione (Attenuazione riflessione)
  • Diffusione e Ambiente sono ridotti per (100% - Intensità riflessione) * (100% - Trasparenza)
  • Trasparenza viene quindi ridotta per (100% - Intensità riflessione)

Ad esempio:

  • se Intensità riflessione è pari al 50% e Trasparenza al 100%, Diffusione e Ambiente diventano pari allo 0% (valore% * (100-50)*(100-100)/100). Intensità speculare è ridotta per la quantità di Attenuazione riflessione. Trasparenza viene ridotta al 50% (100% * (100-50)/100).
  • Se Intensità riflessione è pari al 50% e Trasparenza al 50%, Diffusione e Ambiente diventano il 25% dei rispettivi valori esistenti e Intensità speculare viene ridotta per la quantità di Attenuazione riflessione. Trasparenza viene ridotta al 25%.
  • Se Intensità riflessione è pari al 100%, Diffusione, Ambiente e Trasparenza diventano pari allo 0%. Intensità speculare viene ridotta per la quantità di Attenuazione riflessione.

Nota: il colore non viene incluso nella definizione del materiale. Un livello di testo o forma ottiene il colore dal pannello Carattere (per il testo) o dagli operatori di forma (per le forme). Tuttavia, potete sostituire le proprietà materiale utilizzando il supporto degli animatori di testo e degli operatori di forma esistente. Per i livelli di testo 3D, le opzioni Colore di riempimento, Colore tratto e Larghezza tratto nel menu a comparsa Animato vengono sostituite con i sottomenu Davanti, Dietro, Smusso e Lato delle opzioni materiale.

Per i livelli forma 3D, gli operatori di forma Riempimento sfumatura e Tratto sfumatura vengono sostituiti con i sottomenu Davanti, Dietro, Smusso e Lato del materiale vengono impostate automaticamente . Tuttavia, poiché il riempimento o tratto definisce la geometria di un livello forma, gli Riempimento operatori di forma Riempimento e Tratto sono ancora disponibili nel caso si desideri aggiungerli.

Nota: le sfumature di tratto e riempimento per i livelli forma sono attualmente ignorate.

In questa esercitazione video di Todd Kopriva e video2brain vengono descritte le nuove opzioni materiale modificate per i livelli 3D con estrusione. Imparerete a modificare riflessione, brillantezza e trasparenza di un oggetto di testo e anche ad aggiungere gli animatori.

In questa esercitazione video di Learn by Video scoprite come creare un senso di profondità e realismo con le opzioni dei materiali di livello 3D.

Per impostare specifiche geometrie per la modifica delle proprietà di un oggetto con smusso ed estrusione, nonché consigli su luci speculari, guardate questa esercitazione video di Chris e Trish Meyer e Lynda.com

Livello ambiente

Nel modulo di rendering ray tracing, potete utilizzare un metraggio 3D o un livello di composizione nidificata come ambiente mappato sfericamente attorno alla scena. Questo livello della mappa ambiente verrà visualizzato sugli oggetti riflettenti.

Per impostare un metraggio o un livello composizione nidificata come livello ambiente: scegliete Livello > Livello ambiente. Il livello diventa un livello 3D, viene visualizzata una piccola icona a forma di “globo” accanto al nome e nel pannello Timeline diventa visibile il seguente insieme di proprietà (sotto “Opzioni”):

  • Orientamento e rotazione X/Y/Z: ruota un ambiente di sfondo e la sua visualizzazione nelle riflessioni, utile per nascondere la giunzione tra i bordi del livello.
  • Opacità: controlla l’opacità dell’ambiente come sfondo, ma non nelle riflessioni.
  • Compare nelle riflessioni: controlla la modalità di utilizzo della mappa ambiente nella scena. Potete visualizzare l’ambiente negli oggetti riflettenti oltre a visualizzarlo come sfondo (Attivato), solo negli oggetti riflettenti e non come sfondo (Solo) oppure solo come sfondo e non nelle riflessioni (Disattivato).

Sebbene sia possibile impostare qualsiasi metraggio o livello composizione nidificata come livello ambiente, ad esempio le videocamere, viene utilizzato il livello ambiente attualmente più visibile (non disattivato). Inoltre, i livelli ambiente, essendo utilizzati nelle riflessioni, non vengono visualizzati in modalità Bozza veloce. Tutte le aree semi- trasparenti del livello ambiente mostrano il colore di background della composizione nello sfondo, ma non nelle riflessioni.

Nota:

Come per le luci di regolazione, potete abilitare lo switch Livello di regolazione per un livello ambiente in modo che sia visualizzato solo nei livelli 3D riflettenti al di sotto di esso nell’ordine di sovrapposizione dei livelli.

Nota:

Se create una relazione superiore-inferiore per un livello ambiente con un livello a scala negativa, l’orientamento verrà capovolto (come previsto).

Questo video di Todd Kopriva e video2brain illustra l’utilizzo dei livelli ambiente. Imparerete a trasformare un livello 2D in un livello ambiente da usare come sfondo e sorgente delle riflessioni nelle scene 3D.

Logo Adobe

Accedi al tuo account

[Feedback V2 Badge]