Guida utente Annulla

Codice di tempo e unità per la visualizzazione del tempo

  1. Guida utente di After Effects
  2. Versioni beta
    1. Panoramica del programma beta
    2. After Effects Beta Home
    3. Funzioni in versione beta
      1. Pannello Proprietà (Beta)
      2. Livelli mascherino traccia selezionabili (Beta)
      3. Codifica H.264 nativa (beta)
  3. Guida introduttiva
    1. Introduzione ad After Effects
    2. Novità di After Effects 
    3. Note sulla versione | After Effects
    4. Requisiti di sistema di After Effects
    5. Scelte rapide da tastiera di After Effects
    6. Formati di file supportati | After Effects
    7. Consigli sull’hardware
    8. After Effects per Apple Silicon
    9. Pianificazione e impostazione
    10. Impostazione e installazione
  4. Spazi di lavoro
    1. Elementi generali dell’interfaccia utente
    2. Interfaccia di After Effects
    3. Flussi di lavoro
    4. Spazi di lavoro, pannelli e visualizzatori
  5. Progetti e composizioni
    1. Progetti
    2. Nozioni di base sulla composizione
    3. Effettuare la precomposizione, la nidificazione e il pre-rendering
    4. Visualizzare informazioni dettagliate sulle prestazioni con Profilo composizione
    5. Modulo di rendering per composizioni CINEMA 4D
  6. Importazione del metraggio
    1. Preparazione e importazione di immagini fisse
    2. Importazione da After Effects e Adobe Premiere Pro
    3. Importazione e interpretazione di video e audio
    4. Preparazione e importazione di file di immagine 3D
    5. Importazione e interpretazione degli elementi di metraggio
    6. Operazioni con gli elementi di metraggio
    7. Rilevare i punti di modifica utilizzando Rilevamento modifiche scena
    8. Metadati XMP
  7. Testo e grafica
    1. Testo
      1. Formattazione dei caratteri e pannello Carattere
      2. Effetti Testo
      3. Creazione e modificazione di livelli testo
      4. Formattazione paragrafi e pannello Paragrafo
      5. Estrusione di livelli di testo e forma
      6. Animazione del testo
      7. Esempi e risorse per l’animazione del testo
      8. Modelli di testo dinamico
    2. Grafica animata
      1. Utilizzare modelli di grafica animata in After Effects
      2. Utilizzare le espressioni per creare elenchi a discesa nei modelli di grafica animata
      3. Utilizzare Proprietà essenziali per creare modelli di grafica animata
      4. Sostituire immagini e video in modelli di grafica animata e in Proprietà essenziali
  8. Disegni, colori e tracciati
    1. Panoramica su livelli forma, tracciati e grafica vettoriale
    2. Strumenti di disegno: Pennello, Timbro clona e Gomma
    3. Assottigliare i tratti forma
    4. Attributi forma, operazioni di disegno e operazioni con i tracciati per i livelli forma
    5. Usare l’effetto forma Sposta tracciati per modificare le forme
    6. Creazione delle forme
    7. Creare maschere
    8. Rimuovere oggetti dai video con Riempimento in base al contenuto
    9. Pennello a rotoscopio e Migliora mascherino
  9. Livelli, marcatori e fotocamera
    1. Selezione e disposizione di livelli
    2. Modalità di fusione e stili di livello
    3. Livelli 3D
    4. Proprietà dei livelli
    5. Creazione livelli
    6. Gestione livelli
    7. Marcatori livello e marcatori composizione
    8. Videocamere, luci e punti di interesse
  10. Animazione, fotogrammi chiave, tracciamento del movimento e tipo di trasparenza
    1. Animazione
      1. Fondamenti di animazione
      2. Animazione con gli strumenti Marionetta
      3. Gestione e animazione di tracciati forma e maschere
      4. Animazione di forme create con Sketch e Capture con After Effects
      5. Strumenti di animazione assortiti
      6. Utilizzare l’animazione basata sui dati
    2. Fotogramma chiave
      1. Interpolazione fotogrammi chiave
      2. Impostare, selezionare ed eliminare i fotogrammi chiave
      3. Modifica, spostamento e copia di fotogrammi chiave
    3. Tracciamento del movimento
      1. Tracciamento e stabilizzazione del movimento
      2. Tracciamento dei volti
      3. Tracciamento maschera
      4. Riferimento maschera
      5. Velocità
      6. Dilatazione e modifica del tempo
      7. Codice di tempo e unità per la visualizzazione del tempo
    4. Trasparenza
      1. Tipo di trasparenza
      2. Effetti Trasparenza
  11. Trasparenza e composizione
    1. Composizione e trasparenza: panoramica e risorse
    2. Canali alfa e maschere
  12. Regolazione del colore
    1. Concetti di base sul colore
    2. Gestione colore
    3. Effetti di correzione del colore
  13. Effetti e predefiniti di animazione
    1. Panoramica sugli effetti e sui predefiniti di animazione
    2. Elenco di effetti
    3. Effetti di simulazione
    4. Effetti di stilizzazione
    5. Effetti audio
    6. Effetti di distorsione
    7. Effetti di prospettiva
    8. Effetti canale
    9. Effetti di generazione
    10. Effetti di transizione
    11. Effetto di riparazione scansione lineare
    12. Effetti sfocatura e nitidezza
    13. Effetti canale 3D
    14. Effetti di utilità
    15. Effetti mascherino
    16. Effetti di disturbo e granulosità
    17. Effetto mantieni dettagli (ingrandimento)
    18. Effetti obsoleto
  14. Espressioni e automazione
    1. Espressione
      1. Concetti di base sull’espressione
      2. Informazioni sul linguaggio dell’espressione
      3. Utilizzo dei controlli di espressione
      4. Differenze di sintassi tra i motori di espressione JavaScript e Legacy ExtendScript
      5. Modifica di espressioni
      6. Errori nelle espressioni
      7. Utilizzo dell’editor espressioni
      8. Utilizzo delle espressioni per modificare e accedere alle proprietà di testo
      9. Riferimenti del linguaggio delle espressioni
      10. Esempi di espressione
    2. Automazione
      1. Automazione
      2. Script
  15. Video immersivo, VR e 3D
    1. Creare ambienti VR in After Effects
    2. Applicare effetti video immersivi
    3. Strumenti di composizione per i video VR/360
    4. Tracciamento del movimento della videocamera 3D
    5. Lavorare in Design Space 3D
    6. Gizmo Trasformazione 3D
    7. Ulteriori informazioni sull’animazione 3D
    8. Anteprima delle modifiche apportate ai progetti 3D con il modulo di rendering in tempo reale
    9. Aggiungere grafica reattiva agli elementi grafici 
  16. Visualizzazioni e anteprime
    1. Visualizzazione in anteprima
    2. Anteprima video con Mercury Transmit
    3. Modifica e utilizzo di visualizzazioni
  17. Rendering ed esportazione
    1. Nozioni di base su rendering ed esportazione
    2. Esportare un progetto After Effects come progetto Adobe Premiere Pro
    3. Convertire filmati
    4. Rendering di più fotogrammi
    5. Rendering automatico e rendering di rete
    6. Rendering ed esportazione di immagini fisse e sequenze di immagini fisse
    7. Utilizzo del codec GoPro CineForm in After Effects
  18. Lavorare con altre applicazioni
    1. Dynamic Link e After Effects
    2. Utilizzo di After Effects con altre applicazioni
    3. Impostazioni sincronizzazione in After Effects
    4. Creative Cloud Libraries in After Effects
    5. Plug-in
    6. CINEMA 4D e Cineware
  19. Collaborazione: Frame.io e Progetti team
    1. Collaborazione in Premiere Pro e After Effects
    2. Frame.io
      1. Installare e attivare Frame.io
      2. Utilizzare Frame.io con Premiere Pro e After Effects
      3. Domande frequenti
    3. Progetti team
      1. Introduzione ai Progetti team
      2. Creare un progetto team
      3. Collaborare con Progetti team
  20. Memoria, archiviazione, prestazioni
    1. Memoria e archiviazione
    2. Come After Effects gestisce i problemi di memoria insufficiente durante la visualizzazione dell’anteprima    
    3. Migliorare le prestazioni
    4. Preferenze
    5. Requisiti di GPU e driver GPU per After Effects

Molte quantità in After Effects sono punti nel tempo o intervalli di tempo, compreso il tempo corrente, i punti di attacco e stacco per i livelli e la durata dei livelli, elementi del metraggio e composizioni.

Per impostazione predefinita, After Effects visualizza il tempo nel codice di tempo SMPTE (Society of Motion Picture and Television Engineers): ore, minuti, secondi e fotogrammi. Potete passare a un altro sistema di visualizzazione del tempo, ad esempio i fotogrammi o piedi e fotogrammi delle pellicole da 16 mm o 35 mm.

Visualizzate i valori temporali nel formato Piedi + Fotogrammi se, ad esempio, state realizzando un filmato per l’output finale su pellicola oppure visualizzateli sotto forma di semplici numeri di fotogramma se progettate di utilizzare il filmato in un programma di animazione quale Flash. Il formato scelto si applica solo al progetto corrente.

Nota:

se cambiate il formato di visualizzazione non viene modificata la frequenza fotogrammi delle vostre risorse o output, ma solo il modo in cui vengono numerati i fotogrammi per la visualizzazione in After Effects.

Le workstation per il montaggio video spesso utilizzano il codice di tempo SMPTE registrato sulla videocassetta come riferimento. Se state creando un video che sarà sincronizzato con del video che utilizza il codice di tempo SMPTE, utilizzate lo stile di visualizzazione predefinito del codice di tempo.

In After Effects CS5.5 e versioni successive è possibile visualizzare il codice di tempo presente nei file sorgente di diversi formati. Il codice di tempo sorgente è riportato in diverse aree dell’interfaccia, quali il pannello Progetto e le finestre di dialogo Impostazioni progetto, Impostazioni composizione e Preferenze. Per ulteriori informazioni, vedete Codice di tempo sorgente.

Cambiare le unità di visualizzazione del tempo

  • Per alternare tra Base codice di tempo e Fotogrammi/Piedi + fotogrammi (a seconda se era stata attivata l’opzione Usa piedi + fotogrammi in Impostazioni progetto), tenete premuto Ctrl (Windows) o Comando (Mac OS) e fate clic sulla visualizzazione del tempo corrente. La visualizzazione del tempo corrente si trova nell’angolo superiore sinistro del pannello Timeline e nella parte inferiore dei pannelli Livello, Composizione e Metraggio. Consultate Pannello Timeline.

    L’opzione che non è selezionata in Impostazioni progetto viene visualizzata come testo più piccolo, sotto il codice di tempo nell’unità selezionata. Per visualizzare solo l’opzione selezionata in Impostazioni progetto (Codice di tempo o Fotogrammi), effettuate le seguenti operazioni:

    1. Aprite le preferenze Visualizzazione selezionando After Effects > Preferenze > Visualizzazione (Mac OS) oppure Modifica > Preferenze > Visualizzazione (Windows).
    2. Deselezionate l’opzione Mostra codice di tempo e fotogrammi nel pannello Timeline (questa opzione è selezionata per impostazione predefinita).
  • Per cambiare le unità di visualizzazione del tempo, scegliete File > Impostazioni progetto e selezionate un’opzione nella sezione Stile di visualizzazione.

Opzioni per le unità di visualizzazione del tempo

Codice di tempo

Visualizza il tempo come codice di tempo nei righelli temporali dei pannelli Timeline, Livello e Metraggio, mediante Usa sorgente multimediale (codice di tempo della sorgente) oppure iniziando da 00:00:00:00. Selezionate l’opzione Codice di tempo per usare il codice di tempo invece dei fotogrammi. Non è disponibile alcuna opzione per scegliere la frequenza fotogrammi o drop-frame/senza drop-frame, perché viene rilevato e usato il codice di tempo sorgente.

Nota:

In qualsiasi composizione di un progetto è possibile usare il codice di tempo drop-frame o senza drop-frame.

Fotogrammi

Visualizza il numero di fotogramma anziché il tempo. Utilizzate questa impostazione per comodità quando eseguite un lavoro da integrare con un’applicazione o un formato basato su fotogrammi, come Flash o SWF. Per usare Fotogrammi, selezionate Fotogrammi e deselezionate Piedi + fotogrammi.

Piedi + Fotogrammi

Visualizza il numero di piedi di pellicola, più i fotogrammi per i piedi frazionali, per pellicole da 16 mm o da 35 mm. Per usare Piedi + fotogrammi, selezionate Piedi + fotogrammi e deselezionate Fotogrammi.

Numero fotogrammi

Determina il numero iniziale per lo stile di visualizzazione del tempo per Fotogrammi.

Conversione codice di tempo

Come numero iniziale viene usato il valore del codice di tempo dell’elemento, se questo dispone di codice di tempo sorgente. In caso contrario, il conteggio inizia da zero. Con Conversione codice di tempo After Effects si comporta come nelle precedenti versioni, ossia il conteggio dei fotogrammi e quello del codice di tempo per tutte le risorse sono matematicamente equivalenti.

Inizia da 0

Il conteggio dei fotogrammi inizia da zero.

Inizia da 1

Il conteggio dei fotogrammi inizia da uno.

Nota:

Le nuove opzioni di “Inizia da 0” e “Inizia da 1” consentono di specificare diversi schemi di conteggio dei fotogrammi tra “Fotogrammi” e “Codice di tempo”. Ad esempio, potete scegliere di mantenere il codice di tempo degli elementi di metraggio e contare invece i fotogrammi a partire da zero o uno.

Segnaposto per codice di tempo

Formati di file supportati per il codice di tempo sorgente After Effects è in grado di leggere e usare il codice di tempo per la maggior parte dei formati, tra cui: QuickTime, DV, AVI, P2, MPEG-2, MPEG-4, H.264, AVCHD, RED, XDCAM EX, XDCAM HD, WAV e moduli di importazioni per sequenze di immagini DPX.

Pannello Progetto

Il codice di tempo sorgente viene visualizzato nelle seguenti colonne nel pannello Progetto: Inizio oggetto multimediale, Fine oggetto multimediale, Durata oggetto multimediale e Nome cassetta. I valori riportati fanno riferimento all’inizio, alla fine e alla durata totale. Le colonne Attacco, Stacco e Durata fanno riferimento ai punti di attacco e stacco impostati dall’utente nel pannello Metraggio per l’elemento in questione oppure, nel caso di composizioni, per l’area di lavoro.

Impostazioni progetto

La finestra di dialogo Impostazioni progetto contiene le funzioni relative al codice di tempo sorgente. Per ulteriori informazioni consultate Opzioni per le unità di visualizzazione del tempo.

Finestra di dialogo Impostazioni composizione

La finestra di dialogo Impostazioni composizione contiene le funzioni relative al codice di tempo sorgente. Per informazioni dettagliate, consultate Frequenza fotogrammi.

Finestra di dialogo Preferenze

Il Pannello Importazione della finestra di dialogo Preferenze supporta le funzioni del codice di tempo sorgente. Consultate Preferenze di importazione.

Risorse online sul codice di tempo

Sul sito Web ProVideo Coalition potete trovare un articolo di Trish e Chris Meyer che descrive la differenza tra codice di tempo con drop-frame e senza drop-frame.

Sul sito Web Lurker’s Guide to Video di Chris Pirazzi potete trovare informazioni tecniche sul codice di tempo.

Logo Adobe

Accedi al tuo account