La separazione di un oggetto di primo piano (ad esempio, un attore) dallo sfondo rappresenta un passaggio importante per molti effetti visivi e flussi di lavoro di composizione. Una volta creato un mascherino con sia possibile isolare un oggetto, potete sostituire lo sfondo, applicare selettivamente degli effetti allo sfondo ed effettuare molte altre operazioni.

Tradizionalmente, la segmentazione di un’immagine in movimento in primo piano e degli elementi di sfondo viene eseguita mediante rotoscoping, ossia la definizione dei mascherini disegnando manualmente curve di Bezier (maschere) sulla maggior parte dei fotogrammi, con interpolazione. Consultate Rotoscoping: introduzione e risorse.

Lo strumento Pennello a rotoscopio offre un metodo alternativo e più veloce per effettuare questo tipo di segmentazione e per creare un mascherino.

Con lo strumento Pennello a rotoscopio, disegnate dei tratti sulle aree più rappresentative degli elementi di primo piano e di sfondo. After Effects utilizza quindi tali informazioni per creare un bordo di segmentazione tra gli elementi di primo piano e di sfondo. I tratti effettuati in un’area trasmettono ad After Effects informazioni su ciò che deve essere considerato primo piano e sfondo in aree adiacenti e su fotogrammi adiacenti. Varie tecniche vengono usate per tenere traccia delle aree nel tempo, in modo da poter propagare la segmentazione in avanti o all’indietro nel tempo. Ogni tratto viene quindi utilizzato per migliorare i risultati nei fotogrammi vicini. Anche se un oggetto si sposta o cambia forma da un fotogramma a quello successivo, il bordo di segmentazione si adatta in modo da corrispondere all’oggetto.

Una volta creato un bordo di segmentazione, usate le proprietà Migliora mascherino per migliorarlo. L’effetto Migliora mascherino è inoltre disponibile separatamente, per i mascherini creati con funzioni diverse dal Pennello a rotoscopio.

Nota:

After Effects CC include miglioramenti per usare il pennello a rotoscopio in maniera più semplice. Consultate Strumenti Pennello a rotoscopio e di miglioramento dei bordi in After Effects CC

Risorse online sullo strumento Pennello a rotoscopio e l’effetto Migliora mascherino

Per una raccolta di esercitazioni video e risorse sullo strumento Pennello a rotoscopio, consultate questo articolo nel sito Web di Adobe.

Per un video che spieghi come usare lo strumento Pennello a rotoscopio per creare rapidamente un mascherino per la correzione colore selettiva, visitate il sito Web di Adobe.

Per un video che spieghi come usare le proprietà Migliora mascherino nell’effetto Pennello a rotoscopio per migliorare un mascherino, visitate il sito Web di Adobe.

Panoramica e flusso di lavoro di Pennello a rotoscopio e Migliora mascherino

  1. Per attivare lo strumento Pennello a rotoscopio, premete Alt+W (Windows) o Opzione+W (Mac OS).

  2. Nel pannello Livello aprite il livello su cui desiderate lavorare.

    nota: se lo strumento Pennello a rotoscopio è attivo e fate doppio clic su un livello nel pannello Timeline, il livello si apre nel pannello Livello.

  3. Effettuate l’anteprima del filmato nel pannello Livello per individuare un fotogramma nel quale sia presente la maggiore quantità dell’oggetto di primo piano e in cui la separazione tra primo piano e sfondo sia quanto più evidente possibile.

    Il fotogramma su cui disegnate il primo tratto è il fotogramma di base. Consultate Tratti, intervalli e fotogrammi base del Pennello a rotoscopio.

  4. Trascinate nel pannello Livello per disegnare un tratto di primo piano sull’oggetto da definire come oggetto di primo piano. Mentre disegnate un tratto di primo piano, il puntatore dello strumento Pennello a rotoscopio assume la forma di un cerchietto verde con un segno più (+) al centro.

    Nota:

    Disegnate il tratto lungo la parte centrale dell’oggetto anziché lungo il bordo. Consultate Suggerimenti per l’utilizzo del Pennello a rotoscopio.

    Il bordo magenta che compare attorno all’oggetto di primo piano in modalità di visualizzazione Bordo alfa è il bordo di segmentazione, ossia la linea approssimativa che separa il primo piano dallo sfondo. La segmentazione è anche visibile in altre modalità di visualizzazione. Consultate Opzioni di visualizzazione del pannello Livello.

  5. Tenete premuto Alt (Windows) o Opzione (Mac OS) e trascinate per disegnare un tratto di sfondo sull’area da definire come sfondo. Mentre disegnate un tratto di sfondo, il puntatore dello strumento Pennello a rotoscopio assume la forma di un cerchietto rosso con un segno meno (-) al centro.

  6. Ripetete i passaggi per disegnare altri tratti di primo piano e sfondo sul fotogramma base fino a ottenere una segmentazione quanto più precisa e completa possibile. Cercate di effettuare la migliore segmentazione possibile sul fotogramma: la segmentazione sugli altri fotogrammi verrà infatti basata su questa.

    Cercate di ottenere un bordo di segmentazione entro un paio di pixel dal bordo desiderato. Per migliorare la segmentazione iniziale, provate a usare le proprietà dell’effetto Pennello a rotoscopio, come ad esempio Arrotonda. Consultate Sezione di riferimento degli effetti Pennello a rotoscopio e Migliora mascherino.

    Nota:

    Per disegnare tratti più precisi, ridimensionate la punta del Pennello a rotoscopio. Utilizzate tratti più spessi all’inizio del lavoro di segmentazione, e passate poi a tratti più sottili per lavorare in modo più dettagliato. Consultate Tratti, intervalli e fotogrammi base del Pennello a rotoscopio.

  7. Per spostarvi in avanti di un fotogramma premete il tasto PagGiù.

    After Effects utilizza il tracciamento del movimento, il flusso ottico e varie altre tecniche per propagare le informazioni dal fotogramma base al fotogramma corrente e determinare dove disegnare il bordo di segmentazione.

  8. Se il bordo di segmentazione calcolato da After Effects per il fotogramma corrente non si trova dove desiderato, potete apportare tratti correttivi con cui indicare ad After Effects cosa deve essere considerato come primo piano o sfondo. Per correggere la segmentazione, disegnate dei tratti di primo piano e di sfondo. I tratti correttivi vengono propagati in una direzione, a partire dal fotogramma corrente e in direzione opposta al fotogramma base.

    nota: potete inoltre modificare le proprietà nel gruppo di proprietà Propagazione per definire come propagare le informazioni di segmentazione dai precedenti fotogrammi al fotogramma corrente. Consultate Sezione di riferimento degli effetti Pennello a rotoscopio e Migliora mascherino.

  9. Ripetete questi passaggi avanzando di un fotogramma alla volta e apportando i tratti correttivi necessari fino a ottenere il bordo di segmentazione desiderato per l’intera durata da segmentare.

  10. Nel pannello Controlli Effetti, selezionate l’opzione Migliora mascherino nelle proprietà Pennello a rotoscopio e modificate le proprietà del gruppo Mascherino fino a ottenere il risultato desiderato. Consultate Sezione di riferimento degli effetti Pennello a rotoscopio e Migliora mascherino.

  11. Al termine, fate clic sul pulsante Blocca nell’angolo inferiore destro del pannello Livello per memorizzare nella cache, bloccare e salvare le informazioni di segmentazione del Pennello a rotoscopio. Consultate Blocco (memorizzazione nella cache, blocco e salvataggio) della segmentazione di Pennello a rotoscopio.

Suggerimenti per l’utilizzo del Pennello a rotoscopio

  • Quando disegnate dei tratti con il Pennello a rotoscopio per definire un oggetto di primo piano, iniziate a disegnare i tratti lungo il centro delle caratteristiche dell’oggetto. Ad esempio, disegnate un tratto lungo lo scheletro anziché lungo il braccio. A differenza del rotoscoping tradizionale, che richiede la definizione manuale precisa dei bordi, con lo strumento Pennello a rotoscopio è sufficiente definire aree rappresentative. After Effects procede quindi all’estrapolazione da tali aree per determinare dove si trovano i bordi. Prima di disegnare un tratto lungo un bordo per ottenere una segmentazione precisa, accertatevi di aver già tracciato dei tratti di primo piano lungo la parte centrale dell’oggetto e almeno alcuni tratti di sfondo approssimativi dall’altra parte del bordo.

  • Se disegnate un tratto Pennello a rotoscopio su un’area errata dell’immagine, annullate tale tratto. (Consultate Annullare le modifiche.) Tuttavia, se After Effects interpreta erroneamente il tratto e include o esclude una parte di immagine eccessiva, non annullatelo; piuttosto, disegnate ulteriori tratti in modo da “insegnare” al Pennello a rotoscopio le aree da includere o escludere.

  • Quando usate lo strumento Pennello a rotoscopio, accertatevi che la risoluzione sia impostata su Massima. Le modalità Anteprime rapide, come Risoluzione adattata, con funzionano bene con lo strumento Pennello a rotoscopio perché il passaggio a risoluzioni diverse richiede il ricalcolo completo delle informazioni di segmentazione. Per tale motivo le modalità Anteprime rapide sono disattivate quando disegnate un tratto con il Pennello a rotoscopio. Questa impostazione è condivisa dai pannelli Composizione e Livello. Consultate Risoluzione.

  • Usate lo strumento Pennello a rotoscopio nelle composizioni per le quali la frequenza fotogrammi corrisponda a quella dell’elemento di metraggio sorgente del livello. Se la frequenza fotogrammi della composizione non corrisponde a quella dell’elemento di metraggio sorgente del livello, sul fondo del fotogramma nel pannello Composizione viene visualizzato un banner di avvertenza. Consultate Frequenza fotogrammi.

  • Ottenuti gli effetti desiderati mediante l’effetto Pennello a rotoscopio, potete ritoccare ulteriormente il mascherino utilizzando altre funzioni di composizione di After Effects, ad esempio pitturando su un canale alfa. (Consultate Composizione e trasparenza: panoramica e risorse.)

Tratti, intervalli e fotogrammi base del Pennello a rotoscopio

Fotogrammi base, intervalli del Pennello a rotoscopio e tratti correttivi

Quando disegnate inizialmente un tratto con il Pennello a rotoscopio, il fotogramma su cui disegnate diventa un fotogramma base. Le informazioni di segmentazione (informazioni su ciò che deve essere considerato primo piano o sfondo) vengono propagate in avanti e all’indietro nel tempo (20 fotogrammi in avanti e 20 fotogrammi all’indietro). La serie di fotogrammi influenzati dal fotogramma base è detta intervallo del Pennello a rotoscopio. Delle piccole frecce nella barra dell’intervallo, nel pannello Livello, indicano la direzione di propagazione delle informazioni. Se disegnate un tratto correttivo in un fotogramma in cui le frecce indicano verso destra, le informazioni da tale tratto vengono propagate in avanti; se le frecce indicano verso sinistra, le informazioni da tale tratto vengono propagate all’indietro. Se disegnate un tratto in un fotogramma esterno all’intervallo del Pennello a rotoscopio, viene creato un nuovo fotogramma base e un nuovo intervallo del Pennello a rotoscopio.

Potete quindi lavorare in avanti da un fotogramma base, con la certezza che i tratti correttivi apportati non modificheranno i risultati sui fotogrammi su cui siete già intervenuti. Lo stesso vale anche in direzione opposta, ossia all’indietro da un fotogramma base.

Ogni tratto correttivo viene propagato in avanti o all’indietro e influisce su tutti i fotogrammi in tale direzione all’interno dell’intervallo, indipendentemente da quando viene disegnato il tratto. Ad esempio, se il fotogramma base è il fotogramma 10 e disegnate un tratto correttivo sul fotogramma 20, quindi un altro al fotogramma 15, il fotogramma 20 viene influenzato da entrambi i tratti correttivi, come se li aveste disegnati in ordine inverso.

Ogni volta che disegnate un tratto in un intervallo, l’intervallo cresce a meno che questo non sia impossibile perché adiacente a un altro intervallo.

  • Per cambiare manualmente la durata di un intervallo, trascinatene un’estremità.

  • Per eliminare un intervallo, fate clic con il pulsante destro del mouse (Windows) o tenendo premuto il tasto Control (Mac OS) su un intervallo e scegliete Rimuovi intervallo.

  • Per eliminare tutti gli intervalli, eliminate l’istanza dell’effetto Pennello a rotoscopio.

Quando spostate un fotogramma appartenente a un intervallo, After Effects deve calcolare in che modo le informazioni dei tratti presenti negli altri fotogrammi influenzano il fotogramma che state spostando. Durante tale calcolo, nel pannello Info viene riportato il messaggio “Propagazione Pennello a rotoscopio”. Tali informazioni vengono memorizzate nella cache; di conseguenza, la propagazione non deve essere calcolata ogni volta che spostate un fotogramma. Delle barre verdi nell’intervallo indicano i fotogrammi per i quali sono disponibili informazioni nella cache. Il comando Modifica > Svuota cache immagini svuota anche la cache del Pennello a rotoscopio.

Strumento Pennello a rotoscopio, tratti del Pennello a rotoscopio e similitudine con altri strumenti e tratti di disegno

Lo strumento Pennello somiglia per diversi aspetti agli strumenti di pittura, ma presenta anche importanti differenze.

Quando lo strumento Pennello a rotoscopio è selezionato, le funzioni disponibili nel pannello Disegno sono disattivate. I tratti realizzati con il Pennello a rotoscopio hanno una durata di un fotogramma, ma la loro influenza viene propagata in avanti o all’indietro nell’ambito di uno specifico intervallo.

Come per gli altri strumenti di disegno, potete modificare la dimensione del pennello (Diametro) dello strumento Pennello a rotoscopio. Ad esempio, potete usare l’opzione Diametro nel pannello Pennelli oppure potete trascinare tenendo premuto Ctrl (Windows) o Comando (Mac OS) nel pannello Livello. Anche le altre opzioni del pannello Pennelli agiscono sullo strumento Pennello a rotoscopio, eccetto l’opzione Durezza.

Potete copiare le proprietà Tracciato del Pennello a rotoscopio e incollarle in maschere, forme e istanze dell’effetto Disegno, come è possibile fare con altri tipi di tracciati. Se copiate un singolo tratto, non vengono copiate le informazioni dell’intervallo del Pennello a rotoscopio. Tuttavia, se copiate l’intera istanza dell’effetto Pennello a rotoscopio, vengono incluse anche le relative informazioni di intervallo (e del fotogramma base) del Pennello a rotoscopio.

Potete utilizzare espressioni nella proprietà Tracciato dell’effetto Pennello a rotoscopio così come è possibile per la proprietà Tracciato dell’effetto Disegno.

Quando disegnate un tratto con lo strumento Pennello a rotoscopio, viene creato un nuovo tratto anche se ne è selezionato uno. Questo comportamento è diverso rispetto alla funzionalità di posizionamento dei tratti degli strumenti di disegno.

I tratti realizzati con lo strumento Pennello a rotoscopio si trovano nel gruppo di proprietà Tratti all’interno del gruppo di proprietà Pennello a rotoscopio nel pannello Timeline.

Molte delle scelte rapide da tastiera che funzionano con i tratti e gli strumenti di disegno funzionano anche per i tratti realizzati con il Pennello a rotoscopio e lo strumento Pennello a rotoscopio. (Consultate Strumenti di disegno (scelte rapide da tastiera).)

  • Premete 1 e 2 sulla tastiera principale per spostarvi indietro o in avanti di un fotogramma.

  • Premere PP per visualizzare solo i tratti di disegno, i tratti del Pennello a rotoscopio e perni Marionetta.

  • Premete Ctrl+A (Windows) o Comando+A (Mac OS) per selezionare tutti i tratti del fotogramma corrente.

Panoramica degli effetti Pennello a rotoscopio e Migliora mascherino

Le proprietà dell’effetto Pennello a rotoscopio nel gruppo di proprietà Propagazione agiscono sulla segmentazione tra il primo piano e lo sfondo e su come tali informazioni di segmentazione vengono usate per i fotogrammi contigui nell’intervallo. Altre proprietà dell’effetto Pennello a rotoscopio agiscono sul mascherino che viene generato in base alla segmentazione iniziale. L’effetto Migliora mascherino include tutte le proprietà dell’effetto Pennello a rotoscopio esterne al gruppo di proprietà Propagazione (eccetto Inverti primo piano/sfondo).

Propagazione

Le proprietà presenti nel gruppo di proprietà Propagazione (eccetto Visualizza area di ricerca) agiscono su tutti i calcoli del Pennello a rotoscopio. Eventuali modifiche apportate a tali proprietà richiedono il ricalcolo e la propagazione delle informazioni di segmentazione da un fotogramma base. Inoltre, le modifiche di tali proprietà non influenzano i risultati su un fotogramma base stesso. È quindi consigliabile modificare queste proprietà quando l’indicatore del tempo corrente si trova a uno o due fotogrammi di distanza dal fotogramma base, in modo da poterne vedere il risultato.

Raggio di ricerca

Raggio dell’area entro la quale After Effects effettua la ricerca di pixel corrispondenti da un fotogramma a quello successivo. Le proprietà Soglia movimento e Smorzamento movimento consentono di modificare il modo in cui il raggio di ricerca si adatta ad aree con più o meno movimento. Se il raggio di ricerca è troppo piccolo, è possibile che non vengano rilevate alcune aree di movimento. Viceversa, se è troppo elevato, potrebbero essere rilevate delle aree di movimento estranee.

Soglia movimento e Smorzamento movimento

Queste due proprietà controllano il modo in cui il raggio di ricerca viene vincolato in base al movimento. Modificate Soglia movimento per impostare il livello di movimento da considerare come assenza di movimento, in cui l’area di ricerca viene quindi ridotta a zero. Smorzamento movimento agisce invece sulle aree rimanenti, considerate come aree con movimento. Mano a mano che aumentate il valore di Smorzamento movimento, l’area di ricerca viene ridotta; le aree con movimento lento vengono ridotte maggiormente rispetto a quelle con movimento rapido. Vincolando l’area di ricerca nelle aree con poco movimento è possibile ridurre il brusio lungo i bordi in tali aree. Tuttavia, se si vincola eccessivamente l’area di ricerca, il rilevamento automatico dei bordi può non rientrare più entro il bordo dell’oggetto.

Visualizza area di ricerca

L’area di ricerca viene visualizzata in giallo mentre il primo piano e sfondo vengono visualizzati come immagine in scala di grigio (con lo sfondo più chiaro rispetto al primo piano). Il valore di questa proprietà agisce sull’output renderizzato dell’effetto Pennello a rotoscopio e non solo sullo stadio intermedio dell’operazione dell’effetto. Questa funzione viene usata soprattutto per prelevare i valori per Raggio di ricerca, Soglia movimento e Smorzamento movimento.

nota: per i fotogrammi diversi dal fotogramma base, la visualizzazione dell’area di ricerca indica l’area in cui verrà effettuata la ricerca sul fotogramma corrente, in base ai risultati di segmentazione del fotogramma precedente. Di conseguenza, per i fotogrammi diversi dal fotogramma base, l’aggiunta di un tratto su un fotogramma non modifica l’area di ricerca per tale fotogramma.

Rilevamento bordo

Consente di scegliere se determinare il bordo tra primo piano e sfondo dando precedenza al bordo di segmentazione calcolato per il fotogramma corrente in isolamento o alla segmentazione calcolata in base al precedente fotogramma. L’opzione Bilanciato considera in ugual misura il fotogramma corrente e i fotogrammi circostanti. Se gli oggetti di primo piano hanno colori simili allo sfondo, è in genere meglio scegliere Preferisci bordi previsti.

Usa stima colore alternativa

Modifica leggermente il processo mediante il quale l’effetto Pennello a rotoscopio determina ciò che deve essere considerato primo piano e sfondo. In alcuni casi, ma non sempre, la segmentazione risulta migliore se questa opzione viene attivata.

Inverti primo piano/sfondo

Inverte i tratti da considerare come primo piano o come sfondo nella fase di segmentazione dell’effetto Pennello a rotoscopio.

Arrotonda

Se si aumenta questo valore, le curve lungo il bordo di segmentazione risultano più omogenee. Se dovete isolare un oggetto con caratteristiche nette (ad esempio, dei capelli), impostate un valore basso.

Sfuma

Consente di definire la morbidezza del bordo di segmentazione. Se Arrotonda è impostato su 0 questa proprietà non ha alcun effetto. A differenza di Arrotonda, Sfuma viene applicato attraverso il bordo.

Riduci

Valore di riduzione (contrazione) del mascherino rispetto al valore della proprietà Arrotonda. Il risultato è molto simile a quello della proprietà Riduci dell’effetto Riduzione mascherino, ma il valore è una percentuale compresa tra -100% e +100% (anziché un valore numerico tra -127 e +127).

Riduci brusio

Aumentate questa proprietà per ridurre il verificarsi di cambiamenti imprevisti nei bordi da un fotogramma a quello successivo. Questa proprietà determina l’influenza del fotogramma corrente sul calcolo di una media ponderata tra fotogrammi adiacenti, in modo che i bordi del mascherino non si spostino casualmente da un fotogramma a quello successivo. Se il valore Riduci brusio è elevato, viene applicata una forte riduzione del brusio e il fotogramma corrente ha un’influenza minore. Se il valore Riduci brusio è alto, viene applicata una leggera riduzione del brusio e il fotogramma corrente ha un’influenza maggiore. Se il valore Riduci brusio è pari a 0, per il miglioramento del mascherino viene considerato solo il fotogramma corrente.

Suggerimento: se l’oggetto di primo piano non si muove, ma i bordi del mascherino si muovono e cambiano, aumentate il valore della proprietà Riduci brusio.

Se l’oggetto di primo piano si muove, ma i bordi del mascherino non cambiano, riducete il valore della proprietà Riduci brusio.

Usa effetto movimento

Selezionate questa opzione per effettuare il rendering del mascherino con un effetto movimento. Con l’opzione Alta qualità l’operazione risulta più lenta, ma viene generato un bordo migliore. Potete inoltre impostare il numero di campioni e l’angolo dell’otturatore, funzioni analoghe a quelle per l’effetto movimento nelle impostazioni della composizione. Consultate Effetto movimento.

Decontamina colori bordo

Selezionate questa opzione per decontaminare (pulire) il colore dei pixel del bordo. Il colore di sfondo viene rimosso dai pixel del primo piano, per correggere eventuali aloni e la contaminazione con un colore di sfondo negli oggetti di primo piano con sfocatura da effetto movimento. L’intensità del risultato ottenuto dipende dal valore Fattore decontaminazione.

Estendi area resa uniforme

Questa opzione funziona solo se Riduci brusio è impostato su un valore maggiore di 0 e Decontamina colori bordo è selezionato. I bordi che vengono spostati per la riduzione del brusio vengono puliti.

Aumenta raggio decontaminazione

Quantità (in pixel) di incremento del valore del raggio per la pulizia dei colori dei bordi, nonché per la pulizia da sfumatura, effetto movimento e decontaminazione estesa.

Visualizza mappa decontaminazione

Mostra i pixel che verranno puliti mediante la decontaminazione dei colori del bordo (pixel bianchi sulla mappa).

Blocco (memorizzazione nella cache, blocco e salvataggio) della segmentazione di Pennello a rotoscopio

Quando nel menu Visualizza del pannello Livello è impostato Pennello a rotoscopio, nell’angolo in basso a destra del pannello Livello compare il pulsante Blocca. Fate clic su questo pulsante per memorizzare nella cache e bloccare la segmentazione per tutti gli intervalli di Pennello a rotoscopio per il livello in questione nell’area di lavoro della composizione. Il mascherino viene così mantenuto e salvato con il progetto. Alla successiva apertura del progetto o in occasione di successive modifiche non verrà pertanto effettuato nuovamente il calcolo della segmentazione dell’effetto Pennello a rotoscopio.

Se, quando fate clic sul pulsante Blocca, After Effects ha già calcolato le informazioni di segmentazione di Pennello a rotoscopio per un fotogramma, tali informazioni vengono memorizzate nella cache. Se invece la segmentazione non è ancora stata calcolata per un fotogramma nell’intervallo di Pennello a rotoscopio, After Effects deve effettuare tale calcolo prima di effettuare il blocco.

I fotogrammi con informazioni di segmentazione bloccate (memorizzate nella cache e bloccate) sono rappresentati da una barra blu nella vista dell’intervallo di Pennello a rotoscopio nel pannello Livello.

Nota:

Se fate clic su Interrompi nella finestra di dialogo Blocco del Pennello a rotoscopio, l’aggiunta di fotogrammi alla cache viene interrotta, ma la segmentazione di Pennello a rotoscopio è ancora bloccata con le informazioni di segmentazione memorizzate nella cache fino al momento in cui avete fatto clic sul pulsante Interrompi.

Per sbloccare la segmentazione di Pennello a rotoscopio, fate di nuovo clic sul pulsante Blocca.

Quando la segmentazione di Pennello a rotoscopio è bloccata, potete portare il puntatore sul pulsante Blocca per vedere quando sono state create le informazioni memorizzate nella cache.

Quando la segmentazione di Pennello a rotoscopio è bloccata, il puntatore dello strumento Pennello a rotoscopio è barrato.

Le informazioni memorizzate nella cache e bloccate corrispondono al risultato dei tratti di Pennello a rotoscopio e del gruppo di proprietà Propagazione dell’effetto Pennello a rotoscopio. La modifica di questi elementi (ad esempio, se disegnate nuovi tratti di Pennello a rotoscopio o modificate le proprietà del gruppo di proprietà Propagazione), non produce alcun risultato sull’effetto Pennello a rotoscopio fintanto che non viene sbloccata la segmentazione. Le proprietà del gruppo di proprietà Mascherino non vengono bloccate.

Le informazioni di segmentazione di Pennello a rotoscopio bloccate vengono memorizzate nella cache e bloccate mentre l’applicazione è in esecuzione. Le informazioni memorizzate nella cache vengono salvate con il progetto.

Opzioni di visualizzazione del pannello Livello

Potete scegliere queste modalità di visualizzazione del menu Mostra canale nel pannello Livello, facendo clic sui relativi pulsanti nel pannello Livello o mediante le scelte rapide da tastiera corrispondenti. Con i controlli disponibili nella parte inferiore del pannello Livello potete modificare il colore e l’opacità delle sovrapposizioni usate in modalità Bordo alfa e Sovrapposizione alfa.

Alfa

Mostra il canale alfa di un livello (Alt+4 o Opzione+4).

Bordo alfa

Mostra il livello sorgente con primo piano e sfondo inalterati, con i bordi di segmentazione evidenziati come contorni colorati sovrapposti (Alt+5 o Opzione+5).

nota: la modalità di visualizzazione Bordo alfa è disattivata se nel menu Visualizza nel pannello Livello è impostata una voce diversa da Pennello a rotoscopio.

Sovrapposizione alfa

Mostra il livello sorgente con il primo piano inalterato e lo sfondo evidenziato come sovrapposizione in colore tinta unita (Alt+6 o Opzione+6).

Adobe consiglia

Adobe consiglia
Come isolare un soggetto con il Pennello a rotoscopio
Todd Kopriva

Adobe consiglia

Adobe consiglia
Come creare un mascherino rapido con il Pennello a rotoscopio
Mark Christiansen

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online