Guida utente Annulla

Utilizzare le espressioni per creare elenchi a discesa nei modelli di grafica animata

  1. Guida utente di After Effects
  2. Versioni beta
    1. Panoramica del programma beta
    2. After Effects Beta Home
    3. Funzioni in versione beta
      1. Pannello Proprietà (Beta)
  3. Guida introduttiva
    1. Introduzione ad After Effects
    2. Novità di After Effects 
    3. Note sulla versione | After Effects
    4. Requisiti di sistema di After Effects
    5. Scelte rapide da tastiera di After Effects
    6. Formati di file supportati | After Effects
    7. Consigli sull’hardware
    8. After Effects per Apple Silicon
    9. Pianificazione e impostazione
    10. Impostazione e installazione
  4. Spazi di lavoro
    1. Elementi generali dell’interfaccia utente
    2. Interfaccia di After Effects
    3. Flussi di lavoro
    4. Spazi di lavoro, pannelli e visualizzatori
  5. Progetti e composizioni
    1. Progetti
    2. Nozioni di base sulla composizione
    3. Effettuare la precomposizione, la nidificazione e il pre-rendering
    4. Visualizzare informazioni dettagliate sulle prestazioni con Profilo composizione
    5. Modulo di rendering per composizioni CINEMA 4D
  6. Importazione del metraggio
    1. Preparazione e importazione di immagini fisse
    2. Importazione da After Effects e Adobe Premiere Pro
    3. Importazione e interpretazione di video e audio
    4. Preparazione e importazione di file di immagine 3D
    5. Importazione e interpretazione degli elementi di metraggio
    6. Operazioni con gli elementi di metraggio
    7. Rilevare i punti di modifica utilizzando Rilevamento modifiche scena
    8. Metadati XMP
  7. Testo e grafica
    1. Testo
      1. Formattazione dei caratteri e pannello Carattere
      2. Effetti Testo
      3. Creazione e modificazione di livelli testo
      4. Formattazione paragrafi e pannello Paragrafo
      5. Estrusione di livelli di testo e forma
      6. Animazione del testo
      7. Esempi e risorse per l’animazione del testo
      8. Modelli di testo dinamico
    2. Grafica animata
      1. Utilizzare modelli di grafica animata in After Effects
      2. Utilizzare le espressioni per creare elenchi a discesa nei modelli di grafica animata
      3. Utilizzare Proprietà essenziali per creare modelli di grafica animata
      4. Sostituire immagini e video in modelli di grafica animata e in Proprietà essenziali
  8. Disegni, colori e tracciati
    1. Panoramica su livelli forma, tracciati e grafica vettoriale
    2. Strumenti di disegno: Pennello, Timbro clona e Gomma
    3. Come assottigliare i tratti forma
    4. Attributi forma, operazioni di disegno e operazioni con i tracciati per i livelli forma
    5. Usare l’effetto forma Sposta tracciati per modificare le forme
    6. Creazione delle forme
    7. Creare maschere
    8. Rimuovere oggetti dai video con Riempimento in base al contenuto
    9. Pennello a rotoscopio e Migliora mascherino
  9. Livelli, marcatori e fotocamera
    1. Selezione e disposizione di livelli
    2. Modalità di fusione e stili di livello
    3. Livelli 3D
    4. Proprietà dei livelli
    5. Creazione livelli
    6. Gestione livelli
    7. Marcatori livello e marcatori composizione
    8. Videocamere, luci e punti di interesse
  10. Animazione, fotogrammi chiave, tracciamento del movimento e tipo di trasparenza
    1. Animazione
      1. Fondamenti di animazione
      2. Animazione con gli strumenti Marionetta
      3. Gestione e animazione di tracciati forma e maschere
      4. Animazione di forme create con Sketch e Capture con After Effects
      5. Strumenti di animazione assortiti
      6. Utilizzare l’animazione basata sui dati
    2. Fotogramma chiave
      1. Interpolazione fotogrammi chiave
      2. Impostare, selezionare ed eliminare i fotogrammi chiave
      3. Modifica, spostamento e copia di fotogrammi chiave
    3. Tracciamento del movimento
      1. Tracciamento e stabilizzazione del movimento
      2. Tracciamento dei volti
      3. Tracciamento maschera
      4. Riferimento maschera
      5. Velocità
      6. Dilatazione e modifica del tempo
      7. Codice di tempo e unità per la visualizzazione del tempo
    4. Trasparenza
      1. Tipo di trasparenza
      2. Effetti Trasparenza
  11. Trasparenza e composizione
    1. Composizione e trasparenza: panoramica e risorse
    2. Canali alfa, maschere e mascherini
  12. Regolazione del colore
    1. Concetti di base sul colore
    2. Utilizzare l’estensione Temi di Adobe Color
    3. Gestione colore
    4. Effetti di correzione del colore
  13. Effetti e predefiniti di animazione
    1. Panoramica sugli effetti e sui predefiniti di animazione
    2. Elenco di effetti
    3. Effetti di simulazione
    4. Effetti di stilizzazione
    5. Effetti audio
    6. Effetti di distorsione
    7. Effetti di prospettiva
    8. Effetti canale
    9. Effetti di generazione
    10. Effetti di transizione
    11. Effetto di riparazione scansione lineare
    12. Effetti sfocatura e nitidezza
    13. Effetti canale 3D
    14. Effetti di utilità
    15. Effetti mascherino
    16. Effetti di disturbo e granulosità
    17. Effetto mantieni dettagli (ingrandimento)
    18. Effetti obsoleto
  14. Espressioni e automazione
    1. Espressione
      1. Concetti di base sull’espressione
      2. Informazioni sul linguaggio dell’espressione
      3. Utilizzo dei controlli di espressione
      4. Differenze di sintassi tra i motori di espressione JavaScript e Legacy ExtendScript
      5. Modifica di espressioni
      6. Errori nelle espressioni
      7. Utilizzo dell’editor espressioni
      8. Utilizzo delle espressioni per modificare e accedere alle proprietà di testo
      9. Riferimenti del linguaggio delle espressioni
      10. Esempi di espressione
    2. Automazione
      1. Automazione
      2. Script
  15. Video immersivo, VR e 3D
    1. Creare ambienti VR in After Effects
    2. Applicare effetti video immersivi
    3. Strumenti di composizione per i video VR/360
    4. Tracciamento del movimento della videocamera 3D
    5. Lavorare in Design Space 3D
    6. Gizmo Trasformazione 3D
    7. Ulteriori informazioni sull’animazione 3D
    8. Anteprima delle modifiche apportate ai progetti 3D con il modulo di rendering in tempo reale
    9. Aggiungere grafica reattiva agli elementi grafici 
  16. Visualizzazioni e anteprime
    1. Visualizzazione in anteprima
    2. Anteprima video con Mercury Transmit
    3. Modifica e utilizzo di visualizzazioni
  17. Rendering ed esportazione
    1. Nozioni di base su rendering ed esportazione
    2. Esportare un progetto After Effects come progetto Adobe Premiere Pro
    3. Convertire filmati
    4. Rendering di più fotogrammi
    5. Rendering automatico e rendering di rete
    6. Rendering ed esportazione di immagini fisse e sequenze di immagini fisse
    7. Utilizzo del codec GoPro CineForm in After Effects
  18. Lavorare con altre applicazioni
    1. Dynamic Link e After Effects
    2. Utilizzo di After Effects con altre applicazioni
    3. Impostazioni sincronizzazione in After Effects
    4. Creative Cloud Libraries in After Effects
    5. Plug-in
    6. CINEMA 4D e Cineware
  19. Collaborazione: Frame.io e Progetti team
    1. Collaborazione in Premiere Pro e After Effects
    2. Frame.io
      1. Installare e attivare Frame.io
      2. Utilizzare Frame.io con Premiere Pro e After Effects
      3. Domande frequenti
    3. Progetti team
      1. Introduzione ai Progetti team
      2. Creare un progetto team
      3. Collaborare con Progetti team
  20. Memoria, archiviazione, prestazioni
    1. Memoria e archiviazione
    2. Migliorare le prestazioni
    3. Preferenze
    4. Requisiti di GPU e driver GPU per After Effects

Creare modelli di grafica animata con elenchi a discesa che consentono agli utenti di personalizzarli in Premiere Pro.

Controllo menu a discesa

Quando si crea un modello di grafica animata (MOGRT), è possibile mantenere le sue proprietà flessibili e consentire agli editor di personalizzarle in Premiere Pro. Questo è possibile tramite la creazione di cursori e caselle di controllo, e di elenchi a discesa con opzioni diverse.

La creazione di elenchi a discesa è vantaggiosa perché offre ulteriori controlli di menu e un’esperienza di modifica più semplice per gli editor di Premiere Pro. Puoi salvare le impostazioni di controllo a discesa come modello e utilizzarle successivamente in composizioni e progetti diversi.

Opzioni di testo diverse visualizzate quando si utilizzano gli elenchi a discesa in After Effects
Opzioni di testo diverse visualizzate quando si utilizzano gli elenchi a discesa in After Effects

Perché creare elenchi a discesa

Puoi creare dei cursori e delle caselle di controllo da fornire agli editor come opzioni di modifica accessibili in Premiere Pro, ma a volte possono essere poco intuitivi e richiedere molto tempo. In questi casi, gli elenchi a discesa possono risultare utili. Puoi utilizzane uno per consentire a un editor che lavora in Premiere Pro di scegliere tra:

 Una selezione di temi di colore: ad esempio, puoi creare un elenco a discesa per un gruppo di colori da usare per il titolo di un filmato.

 Posizioni o layout diversi: ad esempio, puoi aggiungere un elenco a discesa per la posizione di un terzo inferiore, a sinistra o a destra.

 Opzioni di animazione: ad esempio, puoi aggiungere un elenco a discesa per selezionare diverse durate di animazione.

 Opzioni di testo o risorsa: ad esempio, puoi aggiungere un elenco a discesa per i diversi giorni della settimana. In questo modo si evita di ridigitare il testo sorgente e si riduce anche la possibilità di errori nelle attività di post-produzione.

Impostare un controllo elenco a discesa

Usa l’effetto Controllo menu a discesa per creare gli elenchi a discesa. Per comprenderne il funzionamento, segui questi passaggi:

  1. Crea una composizione.
    Fai clic sull’icona comp nella parte inferiore del pannello progetti o seleziona Nuova composizione nella schermata Home.

  2. Per aggiungere un livello di testo, seleziona Livello > Nuovo >Testo e digita il testo che desideri aggiungere. Per questo esempio, scriviamo Mattino.

  3. Apri il pannello Effetti e predefiniti, cerca Colore di riempimento e rilascialo sul livello testo.

  4. Quando tutti i livelli sono in posizione, nel pannello Effetti e predefiniti cerca Controllo menu a discesa e rilascialo sui livelli. Puoi anche accedervi da Effetto > Controlli espressione > Controllo menu a discesa.

    Nel pannello Timeline, apri le proprietà del livello di testo, quindi tieni premuto Alt e fai clic sull’icona cronometro accanto a Testo sorgente.

    Nel campo di testo dell’espressione, copia il seguente snippet di espressione che modifica il testo sorgente:

    var x = effect (“Giorno della settimana”) ("menu").value;

    if ( x === 1 ) {
    “Mattino”;
    } else if ( x === 2 ) {
    "Sera";

    } else if ( x === 3 ) {

    “Notte”;

    }

    Utilizza lo strumento di selezione e collega il menu a discesa, denominato “Giorno della settimana”, alla proprietà Testo sorgente.

    Nel pannello Controlli effetti, fai clic su Modifica. Il controllo menu a discesa include un menu predefinito con tre voci: Voce 1, Voce 2, Vece 3. Utilizzalo per assegnare un nome alle opzioni del menu. Puoi anche aggiungere altre opzioni al menu con l’icona + -. 

  5. Aggiungi un altro menu a discesa e rinominalo Colore. Quindi, apri il livello Colore di riempimento e fai clic tenendo premuto Alt sulla proprietà Colore. Per modificare il colore del testo, nel campo dell’espressione copia il testo seguente:

    dropDownIndex = effect(“opzioni Colore”)(“Menu”).value;

    switch ( dropDownIndex )
    {
    case 1: hexToRgb(“FF3211”);
    break;
    case 2: hexToRgb(“CC1234”);
    break;
    default: hexToRgb(“BBB001”)
    };

    Utilizza lo strumento di selezione e collega il menu a discesa alla proprietà Colore. Denomina questo menu a discesa come Opzioni colore. Puoi cambiare il colore di conseguenza dal grafico colori accanto alla proprietà colore. 

  6. Per collegare tra di loro le due proprietà del menu a discesa, utilizza lo strumento di selezione Opzioni colore e collegalo al menu a discesa Giorno della settimana. Il menu a discesa Opzioni colore fa riferimento al menu a discesa Giorno della settimana, quindi il Giorno della settimana selezionato cambia anche il colore del testo.

  7. Trascina questi menu a discesa nel pannello Grafica essenziale e usali per creare modelli di grafica animata.

Per aiutarti a iniziare a creare un progetto, scarica questo file di esempio.

Scarica

Espressioni di esempio per i controlli elenco a discesa

Esattamente come con altri controlli espressione, come ad esempio i cursori, i valori del menu sono indicati come indici nelle espressioni. Puoi copiare il codice dall’espressione di esempio riportata di seguito e incollarlo nel campo di testo dell’espressione per ottenere menu a discesa diversi.

Nota:

I nomi delle voci di menu non vengono letti dall’espressione. Viene invece letto l’indice, cioè la posizione gerarchica della voce di menu nell’elenco.

Esempio 1: definire il colore di un livello facendo riferimento alle voci di menu nel controllo a discesa

Esempio 2

dropDownIndex = thisComp.layer(“Null 2”).effect(“Dropdown Menu Control”)(“Menu”).value;

switch ( dropDownIndex )
{
case 1: hexToRgb(“FF4678”);
break;
case 2: hexToRgb(“CC1234”);
break;
default: hexToRgb(“BBB007”)
};

Modifica dei colori mediante lo snippet di espressione
Modifica dei colori mediante lo snippet di espressione

dropDownIndex = thisComp.layer(“Null 2”).effect(“Dropdown Menu Control”)(“Menu”).value;

switch ( dropDownIndex )
{
case 1: hexToRgb(“FF3211”);
break;
case 2: hexToRgb(“CC1234”);
break;
default: hexToRgb(“BBB001”)
};

Esempio 2: utilizzare il testo sorgente con un controllo menu a discesa

Se hai un menu a discesa con le seguenti voci di menu in questo ordine:

  1. Lunedì
  2. Martedì
  3. Mercoledì

Lunedì è l’indice 1, Martedì è l’indice 2, purché sia il secondo elemento dell’elenco. Se rinomini Martedì con qualcos’altro, l’espressione resta valida perché questa voce si trova ancora all’indice 2.

Di seguito è riportato un esempio semplice di come usare il testo sorgente con un Controllo menu a discesa:

x = comp(“CompName”).layer(“LayerName”).effect(“Dropdown Menu Control”)(“Menu”);

if (x == 1) {

text.sourceText = (“Lunedì”);

if (x == 2) {

text.sourceText = (“Martedì”);

}

if (x == 3) { 

text.sourceText = (“Mercoledì”);

}

Esempio 3: definire il testo sorgente di un livello di testo facendo riferimento alle voci di menu nel controllo a discesa

var listItems = [

“Agnelli”,
“Cuccioli”,
“Non un oggetto”,
];
var dropDownValue = effect(“Dropdown Menu Control”)(“Menu”).value;
listItems[ dropDownValue - 1 ];

var x = effect(“Dropdown Menu Control”)(“Menu”).value;if ( x === 1 ) {
“Agnelli”;
} else if ( x === 2 ) {
“Cuccioli”;
} else {
“Non un oggetto”;
}

x = effect(“Dropdown Menu Control”)(“Menu”).value;
switch (x) {
case 1 : “cane”;
break;
case 2 : “gatto”;
break;
default : “default” }

Elementi da considerare quando si utilizzano i controlli elenco a discesa

  • Rinomina sempre il controllo elenco a discesa con un nome che rispecchia al meglio il contenuto.
  • Le opzioni di menu nell’effetto Controllo menu a discesa non tengono conto delle maiuscole e minuscole o del testo. Questo significa che, anche se si rinominano gli elementi del menu, l’espressione resta valida. Tuttavia, sono sensibili alla posizione, quindi se si cambia la posizione dell’opzione di menu l’espressione non è più valida.
  • Mantieni un equilibrio tra i diversi componenti utilizzati nei modelli di grafica animata. Nei casi in cui sono presenti intervalli, utilizza i cursori; se invece sono presenti opzioni come Sì o No, usa le caselle di controllo. 
  • Il menu a discesa a cui colleghi tutti gli altri menu a discesa diventa quello principale. I menu a discesa nella composizione fanno riferimento al menu principale e si comportano di conseguenza.

Supporto degli script in Controllo menu a discesa

Property.setPropertyParameters()

Metodo:

app.project.item(index).layer(index).propertySpec.setPropertyParameters([param-array])

Descrizione:

Imposta i parametri per una proprietà.

Note

  • L’effetto Controllo menu a discesa (matchname : ADBE Dropdown Control) è l’unica proprietà per la quale è possibile impostare i parametri. 
  • Quando il metodo non ha esito positivo, viene generata un’eccezione.
  • Per verificare se una proprietà consente l’impostazione di un parametro, prima di chiamare questo metodo esegui una verifica con isDropdownEffect (consulta Property.isDropdownEffect).

Dettagli parametro:

param-array

Array di stringhe. Questo metodo sovrascriverà il set di voci di menu esistenti con l’array di stringhe fornito.

Le stringhe specificate come voci di menu sono soggette ad alcune restrizioni:

1.     Non sono consentite stringhe per voci di menu vuote.

2.     Non sono consentite stringhe per voci di menu duplicate.

3.     Le stringhe per le voci di menu non possono contenere il carattere “|”.

4.     Sono consentite solo stringhe.

5.     Le stringhe per le voci di menu devono poter essere codificate in formato ASCII o MultiByte nella pagina di codice corrente. In altre parole, devono essere fornite nello stesso formato del sistema in uso. Ad esempio, se si specificano stringhe per voci di menu in giapponese quando lo script viene eseguito su un sistema inglese, le voci del menu a discesa creato dall’effetto conterranno caratteri illeggibili.

Nota: la stringa “(-” - può essere specificata come stringa per voce di menu. Nel menu a discesa risultante, tali righe vengono visualizzate come linee di separazione. L’autore tenga presente che a ogni linea di separazione viene associato un proprio numero indice.

Esempio:

Dropdowneffect = Dropdowneffect.setPropertyParameters([“Lunedì”, “Mercoledì”, “Venerdì”, “Domenica"]);

Questa dichiarazione modifica il menu a discesa in modo che abbia come voci Lunedì, Mercoledì, Venerdì e Domenica. La proprietà restituita è quella aggiornata e deve essere utilizzata per tutti gli ulteriori utilizzi.

Valori restituiti:

La proprietà aggiornata. L’oggetto Property per il quale viene chiamato questo metodo diventa non valido a causa dell’implementazione interna, pertanto la proprietà restituita deve essere utilizzata per tutti gli ulteriori utilizzi.

Property.isDropdownEffect

Metodo:

app.project.item(index).layer(index).propertySpec.isDropdownEffect

Descrizione:

Restituisce true se la proprietà è un effetto Controllo menu a discesa.

Esempi:

appliedEffect.property("Menu").isDropdownEffect  // restituisce true

appliedEffect.property("Color").isDropdownEffect  // restituisce false  

appliedEffect.property("Feather").isDropdownEffect  // restituisce false

Valore restituito:

Booleano

Hai una domanda o un’idea?

Se hai una domanda da porre o un’idea da condividere, partecipa alla community di After Effects. Saremo felici di ricevere i tuoi commenti e di vedere i tuoi modelli di grafica animata.

Logo Adobe

Accedi al tuo account