Flusso di lavoro generale in After Effects

Panoramica sul flusso di lavoro generale in After Effects

Sia che utilizziate Adobe After Effects per animare un titolo semplice, creare grafica mobile complessa o comporre effetti visivi realistici, generalmente seguite lo stesso flusso di lavoro di base, anche se potete ripetere o saltare alcuni passaggi. Ad esempio, potete ripetere il ciclo di modifica delle proprietà dei livelli, eseguendo animazioni e visualizzando anteprime fino a quando tutto non assume l’aspetto desiderato. Potete ignorare il passaggio che consiste nell’importazione del metraggio desiderato se intendete creare elementi grafici interamente in After Effects.

1. Importare e organizzare il metraggio

Dopo aver creato un progetto, importate il metraggio nel pannello Progetto. After Effects interpreta automaticamente molti formati comuni di supporto multimediale, tuttavia è anche possibile specificare il modo in cui After Effects deve interpretare gli attributi, ad esempio la frequenza fotogrammi e le proporzioni pixel. Potete visualizzare ogni elemento in un pannello Metraggio e impostarne i tempi di inizio e fine per adeguarli alla composizione. Per ulteriori informazioni, consultate Importare e interpretare gli elementi di metraggio.

2. Creare, disporre e comporre livelli in una composizione

Create una o più composizioni. Qualsiasi elemento del metraggio può essere la sorgente di uno o più livelli in una composizione. Potete disporre i livelli in modo spaziale nel pannello Composizione o in modo temporale usando il pannello Timeline. Potete sovrapporre i livelli in due dimensioni e disporli in tre dimensioni. Potete usare maschere, metodi di fusione e strumenti di trasparenza, per comporre o combinare le immagini di più livelli. Potete anche usare livelli forma, livelli testo e strumenti di disegno per creare elementi visivi personalizzati. Per ulteriori informazioni, consultate Nozioni di base sulle composizioni, Creare i livelli, Trasparenza, opacità e composizione, Panoramica su livelli forma, tracciati e grafica vettoriale e Creare e modificare i livelli testo.

3. Modificare e animare le proprietà dei livelli

Potete modificare qualsiasi proprietà di un livello, come ad esempio le dimensioni, la posizione e l’opacità. Potete fare in modo che una combinazione di proprietà di un livello cambi nel tempo, utilizzando i fotogrammi chiave e le espressioni. Utilizzate il tracciamento del movimento per stabilizzare il movimento o per animare un livello in modo tale che segua il movimento di un altro livello. Per ulteriori informazioni, consultate Fondamenti delle animazioni, Concetti di base sulle espressioni e Tracciamento e stabilizzazione del movimento.

4. Aggiungere effetti e modificare le proprietà degli effetti

Potete aggiungere una qualsiasi combinazione di effetti per modificare l’aspetto o il suono di un livello, e addirittura generare elementi visivi partendo da zero. Potete applicare uno qualsiasi delle centinaia di effetti e di predefiniti di animazione e stili di livello. Potete inoltre creare e salvare predefiniti personalizzati per l’animazione. Potete animare anche le proprietà degli effetti, le quali sono semplicemente proprietà di livello all’interno di un gruppo di proprietà di effetti. Per ulteriori informazioni, consultate Panoramica sugli effetti e sui predefiniti di animazione.

5. Anteprima

Visualizzare l’anteprima delle composizioni sul monitor del computer o su un monitor video esterno è veloce e pratico, anche per i progetti complessi. Potete variare la velocità e la qualità delle anteprime specificandone la risoluzione e la frequenza fotogrammi e limitando l’area e la durata della composizione da visualizzare in anteprima. Potete usare le funzioni di gestione del colore per visualizzare in anteprima quale sarà l’aspetto del filmato in un altro dispositivo di output. Per ulteriori informazioni, consultate Visualizzare in anteprima e Gestione del colore.

6. Rendering ed esportazione

Aggiungete una o più composizioni alla coda di rendering per eseguirne il rendering in base alle impostazioni di qualità da voi scelte e per creare filmati nei formati specificati. È possibile utilizzare File > Esporta o Composizione > Aggiungi alla coda di rendering.

Per ulteriori informazioni, consultate Nozioni di base sul rendering e l’esportazione nell’Aiuto di Adobe Media Encoder.

Altre risorse per il flusso di lavoro generale in After Effects

Un’introduzione guidata al flusso di lavoro generale in un estratto dal documento After Effects Classroom in a Book.

Leggete l’introduzione dettagliata di Chris e Trish Meyer alla creazione di un’animazione in un estratto PDF dal loro libro The After Effects Apprentice.

Per una panoramica sulla navigazione del progetto After Effects, seguite l’esercitazione video, “Walking Through A Mini Project” (Esplorazione di un mini progetto), di Jeff Sengstack e Infinite Skills.

Esercitazione base sul flusso di lavoro: creazione di un di un filmato semplice

In questa esercitazione si suppone di aver già avviato After Effects e di non aver modificato il progetto predefinito vuoto. In questo esempio viene saltata la procedura di impostazione del metraggio e viene spiegato come creare elementi visivi sintetici. Dopo aver eseguito il rendering di un filmato finale, potete importarlo in After Effects per visualizzarlo e utilizzarlo come qualsiasi altro elemento di metraggio.

Alcune persone preferiscono utilizzare il mouse e i menu per interagire con After Effects, mentre altre preferiscono utilizzare le scelte rapide da tastiera per le attività più comuni. Per le varie fasi previste in questo esempio sono visualizzati due comandi alternativi che producono lo stesso risultato: il primo dimostra le funzionalità dei comandi di menu e il secondo la velocità e la praticità delle scelte rapide da tastiera. Probabilmente durante il vostro lavoro vi ritroverete a utilizzare una combinazione di scelte rapide da tastiera e comandi dei menu.

  1. Create una nuova composizione:
    • Scegliete Composizione > Nuova composizione.

    • Premete Ctrl+N (Windows) o Comando+N (Mac OS).

  2. Cambiate il valore Durata nella finestra di dialogo Impostazioni composizione immettendo 5,00 (5 secondi), scegliete Video Web dal menu Predefinito e fate clic su OK.
  3. Creare un nuovo livello testo:
    • Scegliete Livello > Nuovo > Testo.

    • Premete Ctrl+Alt+Maiusc+T (Windows) o Comando+Opzione+Maiusc+T (Mac OS).

  4. Digitate il vostro nome. Premete Invio sul tastierino numerico o premete Ctrl+Invio (Windows) o Comando+A capo (Mac OS) sulla tastiera principale per uscire dalla modalità di modifica del testo.
  5. Impostate un fotogramma chiave iniziale per la proprietà Posizione:
    • Fate clic sul triangolo a sinistra del nome del livello nel pannello Timeline, fate clic sul triangolo a sinistra del nome del gruppo Trasformazione, quindi fate clic sul pulsante del cronometro a sinistra del nome della proprietà Posizione.

    • Premete Alt+Maiusc+P (Windows) o Opzione+Maiusc+P (Mac OS).

  6. Attivate lo strumento Selezione:
    • Fate clic sul pulsante dello strumento Selezione nel pannello Strumenti.

    • Premete V.

  7. Usando lo strumento Selezione, trascinate il testo sull’angolo inferiore sinistro del fotogramma nel pannello Composizione.
  8. Spostate l’indicatore del tempo corrente sull’ultimo fotogramma della composizione.
    • Trascinate l’indicatore del tempo corrente nel pannello Timeline all’estrema destra della timeline.

    • Premete Fine.

  9. Usando lo strumento Selezione, trascinate il testo sull’angolo superiore destro del fotogramma nel pannello Composizione.

    Viene creato un nuovo fotogramma chiave per la proprietà Posizione. Il movimento viene interpolato tra i valori del fotogramma chiave.

  10. Eseguite l’anteprima dell’animazione mediante l’anteprima

    • Fate clic sul pulsante Riproduci  nel pannello Anteprima. Fate nuovamente clic su Riproduci per interrompere l’anteprima.

    • Premete la barra spaziatrice. Premete di nuovo la barra spaziatrice per interrompere l’anteprima.

  11. Applicate l’effetto Bagliore:
    • Scegliete Effetto > Stilizza > Bagliore.

    • Digitate bagliore nel campo di ricerca nella parte superiore del pannello Effetti e predefiniti per trovare l’effetto Bagliore. Fate doppio clic sul nome dell’effetto.

  12. Nel pannello Coda di rendering, fate clic sul nome sottolineato a destra di Output in. Nella finestra di dialogo Output filmato in, scegliete un nome e una posizione per il file del filmato di output e fate quindi clic su Salva. Per la posizione, scegliene una facile da trovare, come ad esempio il desktop.
  13. Fate clic sul pulsante Rendering per elaborare tutti gli elementi della coda di rendering. Il pannello Coda di rendering mostra l’avanzamento dell’operazione di rendering. Al termine del rendering viene generato un segnale acustico.

A questo punto avete creato, sottoposto a rendering ed esportato un filmato.

Potete importare il filmato creato e visualizzarne un’anteprima in After Effects, oppure potete spostarvi sul filmato e riprodurlo mediante un lettore di filmati come QuickTime Player o Windows Media Player.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online