Scopri la gestione del colore e come funziona in Premiere Pro.

Gestione colore

Grazie alla gestione del colore è possibile migliorare la corrispondenza di colori tra scanner, monitor e stampanti. Ognuna di queste periferiche riproduce un diverso spettro di colori, o gamma di colori.

Quando i contenuti multimediali vengono trasferiti dalla videocamera digitale al monitor, i colori cambiano. perché ogni periferica ha una diversa gamma di colori e quindi li riproduce in modo diverso.

La gestione del colore modifica i colori dei contenuti multimediali in modo che tutti i dispositivi possano riprodurli allo stesso modo. I colori visualizzati sul monitor sono molto simili a quelli dell’immagine stampata. Difficilmente si ottiene però una corrispondenza perfetta, perché la stampante potrebbe non disporre della stessa gamma di colori del monitor.

Impostare la gestione del colore

Per configurare la gestione del colore, effettua le seguenti operazioni:

  1. Seleziona Modifica > Preferenze > Generale.

  2. Seleziona Abilita gestione colore schermo (richiede l’accelerazione GPU) dalla finestra di dialogo Preferenze.

Abilitazione della gestione del colore in Premiere Pro
Abilitazione della gestione del colore in Premiere Pro

Se Abilita gestione colore schermo (richiede l’accelerazione GPU) non è disponibile, procedi come segue:

  1. Seleziona File > Impostazioni progetto > Generale

  2. In Rendering e riproduzione video, nella finestra di dialogo Impostazioni progetto, imposta il Renderer su Solo software Mercury Playback Engine.

    Se il renderer è disattivato:

    • Controlla la VRAM della GPU. La VRAM deve essere superiore a 1 GB per consentire a Premiere Pro di rilevare la GPU.
    • Controlla che le tue GPU siano aggiornate. In caso contrario, potrebbe essere necessario aggiornare i driver dal sito Web del produttore (solo Windows).

    Per ulteriori informazioni su Premiere Pro e GPU, consulta Requisiti di GPU e driver GPU per Premiere Pro.

Impostazioni progetto
Impostazioni progetto

Effetto della gestione del colore su un progetto

La gestione del colore in Premiere Pro consente la corretta visualizzazione dei colori di un progetto su uno schermo con gamma di colori P3 e sRGB.

La gestione del colore non corregge il colore e il contrasto dei video di YouTube. Inoltre, non consente di risolvere i problemi di gamma tali per cui il filmato appare sbiadito in seguito all’esportazione da Premiere Pro o Adobe Media Encoder. Per ulteriori informazioni su questo problema, consulta Problema di gamma di QuickTime

Quando è utile la gestione del colore?

L’attivazione della gestione del colore è utile quando si desidera visualizzare l’aspetto dei colori di una timeline su un monitor di riferimento. La disattivazione della gestione del colore è utile quando la visualizzazione sullo schermo corrisponde al contenuto multimediale sulla timeline. Consigliata con Rec. 709sRGB e distribuzione sui social media.

Per attivare o disattivare la gestione del colore, utilizza la seguente tabella:

Timeline Schermo Schermo con gestione del colore disattivata Schermo con gestione del colore attivata
Rec. 709 Rec. 709 Resa dei colori corretta Resa dei colori corretta, ma non richiesta
Rec. 709 P 3 Colori troppo saturi Resa dei colori corretta
Rec. 709 sRGB Colori leggermente sbiaditi. Corrisponde a quello che gli utenti di YouTube vedono sullo schermo sRGB. I mezzitoni corrispondono a Rec. 709. Alcuni dettagli delle ombre potrebbero andare persi*

I dettagli delle ombre vanno persi perché nelle ombre la codifica sRGB non ha la stessa granularità delle ombre Rec. 709. In un segnale a 8 bit, i 20 codici Rec. 709 inferiori sono compressi nei 7 codici sRGB inferiori. Per i sistemi a 10 bit, i 78 valori di codice Rec. 709 inferiori sono compressi nei 28 valori sRGB inferiori.

La gestione dei colori dello schermo funziona per i monitor dei computer interni e secondari utilizzati come parte del desktop del sistema operativo. Mostra il contrasto e i colori precisi necessari per la calibrazione o la caratterizzazione del display.

Come si determina lo spazio colore del monitor?

La maggior parte degli schermi dei computer sono sRGB. Alcuni schermi più recenti sono P3 (come gli schermi iMac in retina e gli schermi DreamColor di HP) o presentano un qualche altro spazio colore caratterizzato da un’ampia gamma di colori.

I monitor broadcast sono Rec. 709. Alcuni schermi, come gli schermi DreamColor di HP, possono presentare più standard: sRGB, Rec. 709, P3.

La maggior parte delle persone fanno editing su Rec. 709 perché è uno dei monitor più comuni. Questo è un problema, perché la maggior parte dei video è Rec. 709. L’attivazione della gestione del colore fa in modo che il video Rec. 709 sembri più vicino rispetto a un monitor broadcast. Si verifica inoltre una perdita di qualità nella resa.

La maggior parte degli schermi sRGB hanno solo 8 bit, quindi i 19 valori di codice Rec. 709 a 8 bit inferiori sono compressi nei 7 valori sRGB a 8 bit inferiori. I codici Rec. 709 a 8 bit, 0-6, sono associati a sRGB 0 a 8 bit (con arrotondamento al valore più vicino).

Alcune schede video utilizzano la funzione floor anziché round, quindi:

  • I codici Rec. 709 a 8 bit 0-8 sono associati a sRGB 0 a 8 bit (usando floor anziché round).
  • I 78 valori di codice Rec. 709 a 10 bit inferiori sono compressi negli 8 valori sRGB a 8 bit inferiori.
  • I codici Rec. 709 a 10 bit 0-26 sono associati a sRGB 0 a 8 bit (con arrotondamento al valore più vicino).
  • I codici Rec. 709 a 10 bit 0-35 sono associati a sRGB 0 a 8 bit (usando floor anziché round).

Molti schermi, SINO, sono “sRGB solo di nome”. Sebbene calibrato per sRGB, un display SINO può essere fuori target, in quanto la maggior parte degli strumenti di calibrazione preleva alcuni campioni. Quindi, un display SINO mostra meno dettagli di quelli rappresentati in una codifica sRGB.

Nota:

Alcuni dettagli vanno persi, indipendentemente da come viene configurata la gestione del colore dello schermo. Lo schermo sRGB non sarà mai in grado di mostrare il vero video Rec. 709.

Se il video è destinato a essere pubblicato su un canale video online come YouTube, Facebook, Vimeo o a essere riprodotto su uno schermo sRGB, la gestione del colore dello schermo non deve essere attivata. Se il destinatario del video è un’emittente, puoi attivare la gestione del colore dello schermo.

Di seguito sono riportate alcune acquisizioni di schermata di un monitor sRGB, in modalità video Rec. 709, con gestione del colore abilitata e disabilitata. La differenza è nelle ombre e nella saturazione.

Schermo con gestione del colore disattivata
Schermo con gestione del colore disattivata
Schermo con gestione del colore attivata
Schermo con gestione del colore attivata

Un sincero ringraziamento a Lars Borg per tutte le informazioni che ci ha fornito su questa funzione e a Jarle Leirpoll per aver pubblicato il blog originale qui: https://premierepro.net/color-management-premiere-pro/

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online