Nota:

Il contenuto di questo articolo è applicabile in generale al modulo di rendering 3D classico. Per informazioni sul modulo di rendering 3D con ray tracing, consultate Estrusione di testo e livelli forma e guardate questa esercitazione video.

Panoramica sui livelli 3D e relative risorse

Quando create un livello 3D, il livello resta piatto, ma acquisisce proprietà aggiuntive: Posizione (z), Punto di ancoraggio (z), Scala (z), Orientamento, Rotazione X, Rotazione Y, Rotazione Z e Opzioni materiale. Le proprietà Opzioni materiale specificano in che modo il livello interagisce con la luce e le ombre. Solo i livelli 3D interagiscono con le ombre, le luci e le videocamere.

Livelli 2D e livelli con proprietà 3D
Livelli 2D (sinistra) e livelli con proprietà 3D (destra)

I singoli caratteri all’interno dei livelli testo possono essere, in via opzionale, sottolivelli 3D, ciascuno con proprietà 3D specifiche. Un livello testo con selezionata la proprietà Attiva/disattiva 3D per carattere si comporta come unaprecomposizionecostituita da un livello 3D per ciascun carattere. Tutti i livelli videocamera e luce hanno proprietà 3D.

Per impostazione predefinita, i livelli si trovano a profondità (posizione dell’asse z) 0. In After Effects, l’origine del sistema di coordinate è nell’angolo superiore sinistro; x (larghezza) aumenta da sinistra a destra, y (altezza) aumenta dall’alto in basso e z (profondità) aumenta da vicino a lontano. Alcune applicazioni video e 3D utilizzano un sistema di coordinate ruotato di 180 gradi attornoall’asse x; in questi sistemi, i valori y sono crescenti dal basso all’alto e quelli z da lontano a vicino.

Potete trasformare un livello 3D relativamente allo spazio coordinate della composizione, lo spazio coordinate del livello o uno spazio personalizzato selezionando una modalità asse.

Potete aggiungere effetti e maschere ai livelli 3D, comporre livelli 3D con livelli 2D e creare e animare i livelli videocamera e luce per visualizzare o illuminare i livelli 3D da qualsiasi angolo. Quando eseguite il rendering per l’output finale, i livelli 3D vengono sottoposti al rendering dalla prospettiva della telecamera attiva. Consultate Creare un livello videocamera e modificare le impostazioni della videocamera.

Tutti gli effetti sono 2D, compresi quelli che simulano le distorsioni 3D. Ad esempio, la visualizzazione laterale di un livello con l’effetto Rigonfiamento non evidenzia una protrusione.

Come con tutte le maschere, le coordinate delle maschere su un livello 3D si trovano nello spazio coordinate 2D del livello.

Convertire livelli 3D

Quando convertite un livello in 3D, un valore di profondità (z) viene aggiunto alle proprietà Posizione, Punto di ancoraggio e Scala e il livello acquisisce le proprietà Orientamento, Rotazione Y, Rotazione X e Opzioni materiale. La singola proprietà Rotazione viene rinominata Rotazione Z.

Quando riconvertite un livello 3D in 2D, le proprietà Rotazione Y, Rotazione X, Orientamento e Opzioni materiale vengono rimosse, compresi tutti i valori, i fotogrammi chiave e le espressioni. Tali valori non possono essere ripristinati riconvertendo il livello in livello 3D. Le proprietà Punto di ancoraggio, Posizione e Scala vengono mantenute, insieme ai relativi fotogrammi chiave e alle espressioni, ma i loro valori z vengono nascosti e ignorati.

Convertire un livello in livello 3D

  • Selezionate lo switch Livello 3D per il livello nel pannello Timeline, oppure selezionate il livello e scegliete Livello > Livello 3D.

Convertire un livello testo in un livello 3D con le proprietà 3D per caratter attivate

  • Scegliete Animazione > Anima testo > Attiva/disattiva 3D per carattere, oppure scegliete Attiva/disattiva 3D per carattere dal menu Anima per il livello nel pannello Timeline.

Convertire un livello 3D in livello 2D

  • Deselezionate lo switch Livello 3D per il livello nel pannello Timeline, oppure selezionate il livello e scegliete Livello > Livello 3D.

Visualizzare o nascondere gli assi 3D e i controlli dei livelli

Gli assi 3D sono frecce codificate per colore: rosso per la x, verde per la y e blu per la z.

  • Per visualizzare o nascondere gli assi 3D, le icone reticolo videocamera e reticolo faretto, le maniglie livello e il punto di interesse, scegliete Visualizza > Mostra controlli livello.

Nota:

Se l’asse che desiderate manipolare è difficile da vedere, provate a selezionare un’impostazione diversa nel menu Seleziona vista layout nella parte inferiore del pannello Composizione.

  • Per visualizzare o nascondere un insieme di assi di riferimento 3D persistenti, fate clic sul pulsante Opzioni griglia e guide nella parte inferiore del pannello Composizione e scegliete Asse riferimento 3D.

Nel sito Web ProVideo Coalition di Chris e Trish Meyer è disponibile un’esercitazione video che dimostra l’uso dei controlli dei livelli dell’asse 3D.

Spostare un livello 3D

  1. Selezionate il livello 3D che intendete spostare.
  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Nel pannello Composizione, usate lo strumento Selezione  per trascinare il simbolo di freccia del controllo del livello dell’asse 3D corrispondente all’asse lungo il quale desiderate spostare il livello. Eseguite un trascinamento tenendo premuto il tasto Maiusc per spostare il livello più velocemente.
    • Nel pannello Timeline, modificate i valori della proprietà Posizione.

    Nota:

    Premete P per visualizzare Posizione.

    • Per spostare i livelli selezionati in modo che i relativi punti di ancoraggio si trovino al centro della finestra corrente, scegliete Livello > Trasformazione > Centra nella finestra, oppure premete Ctrl+Inizio (Windows) o Comando+Inizio (Mac OS).

Ruotare o orientare un livello 3D

Potete ruotare un livello 3D modificando i valori Orientamento o Rotazione. In entrambi i casi, il livello ruota attorno al suo punto di ancoraggio. Le proprietà Orientamento e Rotazione differiscono per il modo in cui si sposta il livello quando animate le proprietà.

Quando animate la proprietà Orientamento di un livello 3D, il livello ruota il più direttamente possibile per raggiungere l’orientamento specificato. Quando animate una qualsiasi proprietà Rotazione X, Y o Z, il livello ruota lungo ciascun singolo asse in base ai valori delle singole proprietà. In altri termini, i valori di Orientamento specificano una destinazione angolare, mentre i valori di Rotazione specificano un percorso angolare. Animate le proprietà Rotazione per far ruotare più volte un livello.

Animare la proprietà Orientamento è spesso la cosa migliore per ottenere un movimento naturale e uniforme, mentre animare le proprietà Rotazione fornisce un controllo più preciso.

Ruotare o orientare un livello 3D nel pannello Composizione

  1. Selezionate il livello 3D che intendete ruotare.
  2. Selezionate lo strumento Rotazione  e scegliete Orientamento o Rotazione dal menu Imposta per determinare se lo strumento agisce sulle proprietà Orientamento o Rotazione.
  3. Nel pannello Composizione effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Trascinate il simbolo di freccia del controllo del livello dell’asse 3D corrispondente all’asse attorno al quale desiderate ruotare il livello.
    • Trascinate una maniglia del livello. Trascinando una maniglia d’angolo, il livello ruota attorno all’asse z; trascinando una maniglia sinistra-centro o destra-centro, il livello ruota attorno all’asse y; trascinando una maniglia superiore o inferiore, il livello ruota attorno all’asse x.
    • Trascinate il livello.

    Nota:

    Tenete premuto Maiusc ed eseguite un trascinamento per vincolare le manipolazioni su incrementi di 45 gradi.

Ruotare o orientare un livello 3D nel pannello Timeline

  1. Selezionate il livello 3D che intendete ruotare.
  2. Nel pannello Timeline, modificate i valori delle proprietà Rotazione o Orientamento.

    Nota:

    Premete R per visualizzare le proprietà Rotazione e Orientamento.

Risorse online sulla rotazione e l’orientamento di livelli 3D

Donat Van Bellinghen mette a disposizione alcune espressioni nel forum AE Enhancers per posizionare e orientare un livello 3D nel piano definito da tre punti.

Modalità assi

Le modalità asse specificano su quale serie di assi viene trasformato un livello 3D. Scegliete una modalità nel pannello Strumenti.

Modalità asse locale

Allinea gli assi alla superficie del livello 3D.

Modalità asse mondo

Allinea gli assi alle coordinate assolute della composizione. Indipendentemente dalle rotazioni eseguite sul livello, gli assi rappresentano sempre lo spazio 3D relativo al mondo 3D.

Modalità asse di visualizzazione

Allinea gli assi alla visualizzazione selezionata. Ad esempio, supponiamo che un livello sia stato ruotato e sia stata impostata una visualizzazione personalizzata; qualsiasi trasformazione successiva, effettuata sul livello nella modalità Asse di visualizzazione, si verifica lungo gli assi corrispondenti alla direzione dalla quale state osservando il livello.

Eventuali differenze tra le modalità asse di visualizzazione sono rilevanti solo quando in una composizione è presente una videocamera 3D.

Quando chiudete e riavviate After Effects, nel pannello Strumenti viene mantenuta l’ultima modalità asse 3D utilizzata.

Nota:

gli strumenti videocamera eseguono sempre le regolazioni lungo gli assi locali della vista e la loro azione non è quindi influenzata dalle modalità assi.

Angie Taylor illustra le modalità asse 3D in questa esercitazione.

Interazioni dei livelli 3D, ordine di rendering e trasformazioni compresse

Le posizioni di alcuni tipi di livelli nell’ordine di sovrapposizione dei livelli nel pannello Timeline impediscono ai gruppi di livelli 3D di venire elaborati insieme per determinare le intersezioni e le ombre.

Un’ombra proiettata da un livello 3D non agisce su alcun livello 2D che si trovi sull’altro lato del livello 2D nell’ordine di sovrapposizione del livello. Allo stesso modo, un livello 3D non si interseca con un livello 2D o qualsiasi livello che si trovi sull’altro lato del livello 2D nell’ordine di sovrapposizione del livello. Per le luci non esiste alcuna limitazione di tale tipo.

Interazioni dei livelli 3D, ordine di rendering e trasformazioni compresse
Intersezione di livelli 3D (sinistra) e livelli 3D la cui intersezione è impedita dal livello 2D di interposizione (destra)

Come i livelli 2D, anche gli altri tipi di livelli impediscono che i livelli 3D ai lati si intersechino o proiettino ombre gli uni sugli altri:

  • Un livello di regolazione

  • Un livello 3D con uno stile di livello applicato

  • Un livello precomposizione 3D al quale sono stati applicati un effetto, una maschera chiusa (con una modalità maschera diversa da Nessuna) o un mascherino traccia

  • Un livello di precomposizione 3D senza trasformazioni compresse

Una precomposizione con trasformazioni compresse (switch Comprimi trasformazioni  selezionato) non interferisce con l’interazione dei livelli 3D ai lati, purché tutti i livelli della precomposizione siano essi stessi livelli 3D. La compressione delle trasformazioni rivela le proprietà 3D dei livelli che compongono la precomposizione. Essenzialmente, in questo caso, comprimere le trasformazioni consente di comporre individualmente ciascun livello 3D nella composizione principale piuttosto che creare un singolo composto 2D per il livello della precomposizione e comporlo quindi nella composizione principale. Il vantaggio è che questa impostazione impedisce di specificare certe impostazioni dei livelli per la precomposizione nel suo insieme, come la modalità di fusione, la qualità e l’effetto movimento.

Le ombre create da livelli 3D rasterizzati in modo continuo (livelli testo inclusi) non sono influenzate dagli effetti applicati a tale livello. Se desiderate che l’ombra mostri i risultati dell’effetto, precomponete il livello con l’effetto.

Nota:

Per fare in modo che l’ombra resti nella posizione desiderata su un livello 3D con un mascherino traccia, precomponete insieme il livello 3D e quello del mascherino traccia (ma non comprimete le trasformazioni), quindi applicate l’ombra alla precomposizione.

Gli effetti sui livelli vettoriali rasterizzati in modo continuo con proprietà 3D vengono sottoposti al rendering 2D e quindi proiettati sul livello 3D. Questa proiezione non si verifica per le composizioni con trasformazioni compresse.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online