Animazioni, fotogrammi chiave ed espressioni

L’animazione è un cambiamento che si verifica nel tempo. Potete animare un livello o un effetto su un livello modificandone una o più proprietà nel tempo. Ad esempio, potete animare la proprietà Opacità di un livello da 0% con tempo zero a 100% con tempo 1 secondo per dissolvere il livello. Qualsiasi proprietà con un pulsante cronometro  sulla sinistra del proprio nome nel pannello Timeline o Controlli effetti può essere animata.

Icone cronometro: cronometro attivo e cronometro inattivo
Icone cronometro

A. Cronometro attivo B. Cronometro inattivo 

Potete animare le proprietà di un livello utilizzando fotogrammi chiave, espressioni o entrambi.

Molte impostazioni predefinite di animazione includono fotogrammi chiave ed espressioni per consentirvi di aggiungere semplicemente l’impostazione predefinita di animazione al livello per raggiungere un risultato di animazione complessa.

Potete lavorare con fotogrammi chiave ed espressioni in After Effects due modi: modalità barra del livello o Editor grafico. La modalità barra del livello è l’opzione predefinita e mostra i livelli come barre di durata, con fotogrammi chiave ed espressioni allineati verticalmente con le relative proprietà nel pannello Timeline. La modalità Editor grafico non mostra le barre dei livelli, ma mostra i risultati dei fotogrammi chiave e delle espressioni come grafici di valore o grafici della velocità. Consultate L’Editor grafico.

Fotogrammi chiave

I fotogrammi chiave sono utilizzati per impostare parametri per movimento, effetti, audio e per molte altre proprietà che in genere cambiano nel tempo. Ciascun fotogramma chiave contrassegna un punto nel tempo in cui potete specificare un valore, ad esempio, una posizione spaziale, un grado di opacità o un volume audio. I valori compresi tra i fotogrammi chiave vengono interpolati. Se utilizzate i fotogrammi chiave per creare una modifica nel tempo, dovrete generalmente impiegare almeno due fotogrammi chiave: uno per definire lo stato all’inizio della modifica e l’altro per definire il nuovo stato al termine della modifica. Consultate Impostare o aggiungere fotogrammi chiave.

Quando il cronometro è attivo per una specifica proprietà, After Effects imposta o modifica automaticamente un fotogramma chiave per la proprietà al tempo corrente ogni volta che ne modificate il valore. Se il cronometro è inattivo per una proprietà significa che la proprietà è priva di fotogrammi chiave. Se modificate il valore per una proprietà di livello quando il cronometro non è attivo, il valore resta identico per l’intera durata del livello.

Nota:

quando è attiva la modalità Fotogramma chiave automatico e si modifica una proprietà, viene attivato automaticamente il relativo cronometro. Consultate Modalità fotogramma chiave automatico.

Se disattivate il cronometro, tutti i fotogrammi chiave per quella proprietà di livelli verranno eliminati e il valore costante per la proprietà diventerà il valore al tempo corrente. Non disattivate il cronometro a meno che non siate sicuri di voler eliminare definitivamente tutti i fotogrammi chiave per quella proprietà.

Nota:

Modificate le icone dei fotogrammi chiave nella modalità barra del livello in numeri scegliendo Usa indici fotogrammi chiave nel menu del pannello Timeline.

Confronto tra fotogrammi chiave sotto forma di icone e di numeri
Confronto tra fotogrammi chiave sotto forma di icone e di numeri

Nota:

Quando una proprietà di livello contenente fotogrammi chiave viene compressa, dei punti grigi (indicatori di fotogrammi chiave di riepilogo) per il gruppo di proprietà mostrano che vi sono dei fotogrammi chiave al suo interno.

Alcuni strumenti, come Schizzo movimento e gli strumenti Marionetta, impostano automaticamente dei fotogrammi chiave corrispondenti al vostro schizzo.

Espressioni

Le espressioni utilizzano un linguaggio di scripting basato su JavaScript per specificare i valori di una proprietà e per relazionare tra loro le proprietà. Potete creare semplici espressioni collegando le proprietà con il selettore. Consultate Le espressioni.

Risorse online sulle animazioni

Seguite l’esercitazione video, Animating Transform Properties With Keyframes (Animazione delle proprietà di trasformazione con i fotogrammi) di Jeff Sengstack e Infinite Skills.

Per un’esercitazione guidata che dimostra l’animazione di singoli livelli da un file Photoshop (PSD), consultate il capitolo “Animating Layers in After Effects“ (Animazione di livelli in After Effects) del documento After Effects Classroom in a Book (Lezione su After Effects in un libro) nel sito Web Peachpit Press.

L’Editor grafico

Nell’Editor grafico i valori delle proprietà vengono rappresentati mediante un grafico bidimensionale e il tempo di composizione viene rappresentato in orizzontale (da sinistra a destra). Nella modalità barra del livello, invece, il grafico temporale rappresenta solo l’elemento di tempo orizzontale senza mostrare una rappresentazione grafica verticale dei valori che si modificano.

Nota:

Per passare dalla modalità barra del livello alla modalità Editor grafico e viceversa, fate clic sul pulsante Editor grafico  nel pannello Timeline o premete Maiusc+F3.

Due proprietà di animazione (Posizione e Scala) mostrate nell’editor grafico.
Due proprietà di animazione (Posizione e Scala) mostrate nell’editor grafico.

Nell’Editor grafico sono disponibili due tipi di grafici: grafici dei valori, che mostrano i valori delle proprietà, e grafici della velocità, che mostrano le velocità di modifica dei valori delle proprietà. Per le proprietà temporali, come Opacità, l’Editor grafico imposta come valore predefinito il grafico del valore. Per le proprietà spaziali, come Posizione, l’Editor grafico imposta come valore predefinito il grafico della velocità. Per informazioni sulla visualizzazione e la modifica dei valori dei fotogrammi chiave, consultate Visualizzare o modificare un valore di fotogramma chiave.

Nell’Editor grafico ogni proprietà è rappresentata dalla propria curva. Potete visualizzare e utilizzare una proprietà per volta oppure visualizzare insieme più proprietà. Quando più proprietà sono visibili nell’Editor grafico, la curva di ognuna di esse ha lo stesso colore del valore della proprietà nella struttura dei livelli.

Quando trascinate un fotogramma chiave nell’Editor grafico con il pulsante Effetto calamita  selezionato, il fotogramma chiave viene rilasciato su valori del fotogramma chiave, tempi del fotogramma chiave, tempo corrente, punti di attacco e stacco, inizio e fine dell’area di lavoro e inizio e fine della composizione. Quando il fotogramma chiave si allinea a uno di questi elementi, nell’Editor grafico una linea arancio indica l’oggetto sul quale si sta eseguendo l’allineamento. Tenete premuto il tasto Ctrl (Windows) o Comando (Mac OS) dopo aver avviato l’operazione di trascinamento per attivare temporaneamente la funzione di aggancio.

Su uno o entrambi i lati dei fotogrammi chiave in modalità editor grafico possono essere disponibili maniglie di direzione, usate per controllare l’interpolazione di Bezier.

Potete usare il pulsante Dimensioni separate  nella parte inferiore dell’Editor grafico per separare i componenti di una proprietà Posizione in singole proprietà (Posizione X, Posizione Y e (per i livelli 3D) Posizione Z) in modo da poter modificare o animare ciascuno di essi in modo indipendente. Consultate Dimensioni separate della posizione per animare i componenti individualmente.

Fotogrammi chiave nell’editor grafico con maniglie di direzione
Fotogrammi chiave nell’editor grafico con maniglie di direzione

Risorse online sull’Editor grafico

Antony Bolante fornisce informazioni, suggerimenti e illustrazioni sull’uso dell’Editor grafico in un articolo nel sito Web Peachpit Press.

Specificare le proprietà da visualizzare nell’Editor grafico

  1. Fate clic sul pulsante Mostra proprietà  nella parte inferiore dell’Editor grafico e scegliete tra le opzioni seguenti:

    Mostra proprietà selezionate

    Visualizza le proprietà selezionate nell’editor grafico.

    Mostra proprietà di animazione

    Visualizza le proprietà di animazione dei livelli selezionati nell’editor grafico.

    Mostra set editor grafici

    Visualizza le proprietà per le quali è selezionato lo switch di attivazione/disattivazione  dell’Editor grafico. Questo switch si trova accanto al cronometro, a sinistra del nome della proprietà, quando il cronometro è attivo, ossia quando la proprietà dispone di fotogrammi chiave o espressioni.

Opzioni del grafico nell’Editor grafico

Fate clic su Tipo di grafico e opzioni  nella parte inferiore dell’Editor grafico per scegliere tra le opzioni seguenti:

Selezione automatica tipo di grafico

Seleziona automaticamente il tipo di grafico appropriato per una proprietà: grafici della velocità per proprietà spaziali (ad esempio la posizione) e di valore per altre proprietà.

Modifica grafico valori

Visualizza il grafico dei valori per tutte le proprietà.

Modifica grafico velocità

Visualizza il grafico della velocità per tutte le proprietà.

Mostra grafico riferimento

Visualizza il tipo di grafico non selezionato sullo sfondo in sola visualizzazione (i numeri grigi a destra dell’editor grafico indicano i valori per il grafico di riferimento).

Mostra forme d’onda audio

Visualizza la forma d’onda audio per qualsiasi livello che ha almeno una proprietà nell’editor grafico.

Mostra attacco e stacco del livello

Visualizza i punti di attacco e stacco di tutti i livelli che hanno una proprietà nell’editor grafico. I punti di attacco e stacco appaiono come parentesi graffe.

Mostra marcatori livello

Visualizza i marcatori di livello nell’Editor grafico, se sono presenti, per qualsiasi livello che abbia almeno una proprietà nell’Editor grafico. I marcatori di livello assumono la forma di triangolini.

Mostra descrizione comandi grafici

Attiva/disattiva la visualizzazione della descrizione dei comandi dei grafici.

Mostra editor espressioni

Mostra o nasconde il campo dell’editor espressioni.

Consenti fotogrammi chiave tra i fotogrammi

Consente il posizionamento di fotogrammi chiave tra i fotogrammi per ottimizzare l’animazione.

Panning e zoom nell’editor grafico

  • Per eseguire il panning in orizzontale o in verticale, trascinate con lo strumento Mano .

Nota:

Per attivare temporaneamente lo strumento Mano mentre state usando un altro strumento, tenete premuta la barra spaziatrice o il pulsante centrale del mouse.

  • Per eseguire il panning in verticale, girate la rotellina del mouse.
  • Per eseguire il panning in orizzontale, premete il tasto Maiusc mentre girate la rotellina del mouse.
  • Per ingrandire, fate clic con lo strumento Zoom.
  • Per ridurre, fate clic con lo strumento Zoom tenendo premuto Alt (Windows) oppure Opzione (Mac OS).
  • Per ingrandire con la rotellina del mouse, premete il tasto Alt (Windows) o Opzione (Mac OS) mentre scorrete per ottenere lo zoom in orizzontale. Premete Ctrl (Windows) o Comando (Mac OS) per lo zoom in verticale.
  • Per eseguire lo zoom in orizzontale, tenete premuto il tasto Alt (Windows) o Opzione (Mac OS) e trascinate verso sinistra con lo strumento Zoom per rimpicciolire o verso destra per ingrandire.
  • Per eseguire lo zoom in verticale, tenete premuto il tasto Alt (Windows) o Opzione (Mac OS) e trascinate verso l’alto con lo strumento Zoom per ingrandire o verso il basso per rimpicciolire.

Nota:

quando è selezionato Zoom automatico altezza , non è possibile eseguire panning o zoom in verticale.

Zoom automatico altezza e adattamento

Zoom automatico altezza

Attiva/disattiva la modalità zoom automatico altezza che ridimensiona automaticamente l’altezza dell’elemento grafico adattandolo all’altezza dell’editor grafico. Lo zoom orizzontale deve essere comunque regolato automaticamente.

Adatta selezione

Regola la scala dei valori (verticale) e temporale (orizzontale) del grafico in modo da adattare nell’editor grafico i fotogrammi chiave selezionati.

Adatta tutti

Regola la scala dei valori (verticale) e temporale (orizzontale) del grafico in modo da adattare tutti i grafici nell’Editor grafico.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online