Guida utente Annulla

Creare e modificare i livelli testo

  1. Guida utente di After Effects
  2. Versioni beta
    1. Panoramica del programma beta
    2. After Effects Beta Home
    3. Funzioni in versione beta
      1. Pannello Proprietà (Beta)
      2. Livelli mascherino traccia selezionabili (Beta)
      3. Codifica H.264 nativa (beta)
  3. Guida introduttiva
    1. Introduzione ad After Effects
    2. Novità di After Effects 
    3. Note sulla versione | After Effects
    4. Requisiti di sistema di After Effects
    5. Scelte rapide da tastiera di After Effects
    6. Formati di file supportati | After Effects
    7. Consigli sull’hardware
    8. After Effects per Apple Silicon
    9. Pianificazione e impostazione
    10. Impostazione e installazione
  4. Spazi di lavoro
    1. Elementi generali dell’interfaccia utente
    2. Interfaccia di After Effects
    3. Flussi di lavoro
    4. Spazi di lavoro, pannelli e visualizzatori
  5. Progetti e composizioni
    1. Progetti
    2. Nozioni di base sulla composizione
    3. Effettuare la precomposizione, la nidificazione e il pre-rendering
    4. Visualizzare informazioni dettagliate sulle prestazioni con Profilo composizione
    5. Modulo di rendering per composizioni CINEMA 4D
  6. Importazione del metraggio
    1. Preparazione e importazione di immagini fisse
    2. Importazione da After Effects e Adobe Premiere Pro
    3. Importazione e interpretazione di video e audio
    4. Preparazione e importazione di file di immagine 3D
    5. Importazione e interpretazione degli elementi di metraggio
    6. Operazioni con gli elementi di metraggio
    7. Rilevare i punti di modifica utilizzando Rilevamento modifiche scena
    8. Metadati XMP
  7. Testo e grafica
    1. Testo
      1. Formattazione dei caratteri e pannello Carattere
      2. Effetti Testo
      3. Creazione e modificazione di livelli testo
      4. Formattazione paragrafi e pannello Paragrafo
      5. Estrusione di livelli di testo e forma
      6. Animazione del testo
      7. Esempi e risorse per l’animazione del testo
      8. Modelli di testo dinamico
    2. Grafica animata
      1. Utilizzare modelli di grafica animata in After Effects
      2. Utilizzare le espressioni per creare elenchi a discesa nei modelli di grafica animata
      3. Utilizzare Proprietà essenziali per creare modelli di grafica animata
      4. Sostituire immagini e video in modelli di grafica animata e in Proprietà essenziali
  8. Disegni, colori e tracciati
    1. Panoramica su livelli forma, tracciati e grafica vettoriale
    2. Strumenti di disegno: Pennello, Timbro clona e Gomma
    3. Assottigliare i tratti forma
    4. Attributi forma, operazioni di disegno e operazioni con i tracciati per i livelli forma
    5. Usare l’effetto forma Sposta tracciati per modificare le forme
    6. Creazione delle forme
    7. Creare maschere
    8. Rimuovere oggetti dai video con Riempimento in base al contenuto
    9. Pennello a rotoscopio e Migliora mascherino
  9. Livelli, marcatori e fotocamera
    1. Selezione e disposizione di livelli
    2. Modalità di fusione e stili di livello
    3. Livelli 3D
    4. Proprietà dei livelli
    5. Creazione livelli
    6. Gestione livelli
    7. Marcatori livello e marcatori composizione
    8. Videocamere, luci e punti di interesse
  10. Animazione, fotogrammi chiave, tracciamento del movimento e tipo di trasparenza
    1. Animazione
      1. Fondamenti di animazione
      2. Animazione con gli strumenti Marionetta
      3. Gestione e animazione di tracciati forma e maschere
      4. Animazione di forme create con Sketch e Capture con After Effects
      5. Strumenti di animazione assortiti
      6. Utilizzare l’animazione basata sui dati
    2. Fotogramma chiave
      1. Interpolazione fotogrammi chiave
      2. Impostare, selezionare ed eliminare i fotogrammi chiave
      3. Modifica, spostamento e copia di fotogrammi chiave
    3. Tracciamento del movimento
      1. Tracciamento e stabilizzazione del movimento
      2. Tracciamento dei volti
      3. Tracciamento maschera
      4. Riferimento maschera
      5. Velocità
      6. Dilatazione e modifica del tempo
      7. Codice di tempo e unità per la visualizzazione del tempo
    4. Trasparenza
      1. Tipo di trasparenza
      2. Effetti Trasparenza
  11. Trasparenza e composizione
    1. Composizione e trasparenza: panoramica e risorse
    2. Canali alfa e maschere
  12. Regolazione del colore
    1. Concetti di base sul colore
    2. Gestione colore
    3. Effetti di correzione del colore
  13. Effetti e predefiniti di animazione
    1. Panoramica sugli effetti e sui predefiniti di animazione
    2. Elenco di effetti
    3. Effetti di simulazione
    4. Effetti di stilizzazione
    5. Effetti audio
    6. Effetti di distorsione
    7. Effetti di prospettiva
    8. Effetti canale
    9. Effetti di generazione
    10. Effetti di transizione
    11. Effetto di riparazione scansione lineare
    12. Effetti sfocatura e nitidezza
    13. Effetti canale 3D
    14. Effetti di utilità
    15. Effetti mascherino
    16. Effetti di disturbo e granulosità
    17. Effetto mantieni dettagli (ingrandimento)
    18. Effetti obsoleto
  14. Espressioni e automazione
    1. Espressione
      1. Concetti di base sull’espressione
      2. Informazioni sul linguaggio dell’espressione
      3. Utilizzo dei controlli di espressione
      4. Differenze di sintassi tra i motori di espressione JavaScript e Legacy ExtendScript
      5. Modifica di espressioni
      6. Errori nelle espressioni
      7. Utilizzo dell’editor espressioni
      8. Utilizzo delle espressioni per modificare e accedere alle proprietà di testo
      9. Riferimenti del linguaggio delle espressioni
      10. Esempi di espressione
    2. Automazione
      1. Automazione
      2. Script
  15. Video immersivo, VR e 3D
    1. Creare ambienti VR in After Effects
    2. Applicare effetti video immersivi
    3. Strumenti di composizione per i video VR/360
    4. Tracciamento del movimento della videocamera 3D
    5. Lavorare in Design Space 3D
    6. Gizmo Trasformazione 3D
    7. Ulteriori informazioni sull’animazione 3D
    8. Anteprima delle modifiche apportate ai progetti 3D con il modulo di rendering in tempo reale
    9. Aggiungere grafica reattiva agli elementi grafici 
  16. Visualizzazioni e anteprime
    1. Visualizzazione in anteprima
    2. Anteprima video con Mercury Transmit
    3. Modifica e utilizzo di visualizzazioni
  17. Rendering ed esportazione
    1. Nozioni di base su rendering ed esportazione
    2. Esportare un progetto After Effects come progetto Adobe Premiere Pro
    3. Convertire filmati
    4. Rendering di più fotogrammi
    5. Rendering automatico e rendering di rete
    6. Rendering ed esportazione di immagini fisse e sequenze di immagini fisse
    7. Utilizzo del codec GoPro CineForm in After Effects
  18. Lavorare con altre applicazioni
    1. Dynamic Link e After Effects
    2. Utilizzo di After Effects con altre applicazioni
    3. Impostazioni sincronizzazione in After Effects
    4. Creative Cloud Libraries in After Effects
    5. Plug-in
    6. CINEMA 4D e Cineware
  19. Collaborazione: Frame.io e Progetti team
    1. Collaborazione in Premiere Pro e After Effects
    2. Frame.io
      1. Installare e attivare Frame.io
      2. Utilizzare Frame.io con Premiere Pro e After Effects
      3. Domande frequenti
    3. Progetti team
      1. Introduzione ai Progetti team
      2. Creare un progetto team
      3. Collaborare con Progetti team
  20. Memoria, archiviazione, prestazioni
    1. Memoria e archiviazione
    2. Come After Effects gestisce i problemi di memoria insufficiente durante la visualizzazione dell’anteprima    
    3. Migliorare le prestazioni
    4. Preferenze
    5. Requisiti di GPU e driver GPU per After Effects

I livelli testo

Potete aggiungere testo a una composizione utilizzando i livelli testo. I livelli testo possono essere utilizzati in numerosi elementi, ad esempio i titoli animati, i terzi inferiori, i titoli di coda con scorrimento e la composizione dinamica.

Potete animare le proprietà degli interi livelli testo o le proprietà dei singoli caratteri, come il colore, le dimensioni e la posizione. Il testo viene animato con le proprietà animatore testo e i selettori. In via opzionale, i livelli testo 3D possono contenere sottolivelli 3D, uno per ciascun carattere. Consultate Animare il testo con gli animatori testo e Proprietà testo 3D a livello di carattere.

I livelli testo sono livelli sintetici, nel senso che un livello testo non utilizza un elemento di metraggio come sorgente, anche se potete convertire in livelli testo le informazioni testuali provenienti da alcuni elementi di metraggio. I livelli testo sono anche livelli vettoriali. Come per i livelli forma e altri livelli vettoriali, i livelli testo vengono sempre rasterizzati in maniera continua; pertanto, quando ridimensionate un livello o il testo, i bordi appaiono sempre nitidi perché non vengono alterati dalla risoluzione. Non potete aprire un livello testo nel rispettivo pannello Livello, ma potete lavorare con i livelli testo nel pannello Composizione.

After Effects usa due tipi di testo: testo indipendente e testo in paragrafi. Il testo indipendente si rivela utile nell’immissione di singole parole e righe di caratteri; il testo in paragrafi consente di immettere e formattare il testo inserendolo in uno o più paragrafi.

Livelli di testo: testo indipendente verticale e orizzontale (a sinistra) e testo in paragrafi in un rettangolo di selezione (a destra)
Testo indipendente verticale e orizzontale (a sinistra) e testo in paragrafi in un rettangolo di selezione (a destra)

Potete copiare un testo da altre applicazioni quali Adobe Photoshop, Adobe Illustrator, Adobe InDesign o qualsiasi altro editor di testo e incollarlo in un livello testo di After Effects. Poiché After Effects supporta anche i caratteri Unicode, potete copiare e incollare questi caratteri tra After Effects e qualsiasi altra applicazione che supporta anche Unicode (comprese tutte le applicazioni Adobe).

La formattazione del testo è inclusa nella proprietà Testo sorgente. Usate la proprietà Testo sorgente per animare la formattazione e modificare i caratteri stessi (ad esempio, per modificare la lettera b nella lettera c).

After Effects sincronizza automaticamente i font mancanti usando i font disponibili. Quando aprite un progetto che richiede font non installati nel sistema in uso, viene visualizzata la finestra di dialogo Risoluzione font. Se i font sono disponibili in Adobe, potete scegliere di sincronizzarli e installarli automaticamente con il vostro account Creative Cloud. After Effects sostituisce eventuali font non disponibili online con il font predefinito.

Nota:

Con la versione di aprile 2017 di After Effects CC, l’installazione di After Effects non include l’installazione di un set di font. I font installati con versioni precedenti di After Effects, come Adobe Myriad Pro, sono disponibili come parte dell’abbonamento a Creative Cloud tramite i font di Adobe.

Fotogrammi sequenziali in cui è stato animato il testo sorgente
Fotogrammi sequenziali in cui è stato animato il testo sorgente

Prassi migliori per creare testo e grafica vettoriale per il video

Il testo che sullo schermo del computer viene visualizzato correttamente talvolta può presentare problemi di visualizzazione se viene visualizzato in un filmato di output finale. Queste differenze possono dipendere dal dispositivo usato per visualizzare il filmato oppure dallo schema di compressione usato per codificarlo. Lo stesso vale per l’altra grafica vettoriale, come le forme nei livelli forma. In pratica, gli stessi problemi possono verificarsi nelle immagini raster, ma i dettagli piccoli e ben definiti della grafica vettoriale il più delle volte possono essere all’origine dei problemi.

Mentre create e animate il testo e la grafica vettoriale per il video, tenete presente quanto segue:

  • È sempre opportuno visualizzare in anteprima il filmato sullo stesso tipo di dispositivo che verrà usato dal pubblico per la visione, come ad esempio un monitor video NTSC. Consultate Visualizzare in anteprima su un monitor video esterno.

  • Evitate le transizioni di colore nette, soprattutto quelle da un colore altamente saturo al relativo colore complementare. Le transizioni di colore nette risultano difficili da codificare per molti schemi di compressione, come ad esempio gli schemi di colore negli standard MPEG e JPEG. Questi schemi di compressione possono generare transizioni disturbi visivi in caso di transizioni brusche. Per la televisione analogica, le stesse transizioni nette possono provocare dei picchi all’esterno dell’intervallo consentito per il segnale, provocando anche in questo caso dei disturbi.

  • Quando il testo viene a trovarsi al di sopra di immagini in movimento, assicuratevi che esso abbia un bordo contrastante (ad esempio un bagliore o un tratto), in modo che sia comunque leggibile quando un elemento con lo stesso colore del riempimento passa dietro di esso.

  • Evitate gli elementi orizzontali sottili, che possono svanire dal fotogramma qualora si trovino su una linea di scansione uniforme durante un campo dispari, o viceversa. L’altezza della barra orizzontale in una lettera maiuscola H, ad esempio, dovrebbe essere pari a tre pixel o più. Potete aumentare lo spessore degli elementi orizzontali aumentando le dimensioni dei font, usando uno stile grassetto (o grassetto simulato) o applicando un tratto. Consultate Formattazione dei caratteri con il pannello Carattere.

  • Quando animate il testo in modo che si sposti verticalmente, ad esempio per scorrere i ringraziamenti, spostate il testo verticalmente a una frequenza di pixel al secondo che sia un multiplo pari della frequenza di campo per il formato video interlacciato. Tale frequenza di movimento consente di evitare una specie di scatto dovuto al movimento del testo fuori fase rispetto alle linee di scansione. Per il sistema NTSC, i valori appropriati includono 0, 119,88 e 239,76 pixel al secondo; per il sistema PAL, i valori appropriati includono 0, 100 e 200 pixel al secondo.

Nota:

Applicate il predefinito dell’animazione Scorrimento automatico - verticale nella categoria Comportamenti per creare rapidamente uno scorrimento di testo verticale (ad esempio, un elenco scorrevole dei ringraziamenti).

  • Per evitare il rischio di movimenti a scatto in verticale, sottili elementi grafici e campi, prendete in considerazione l’ipotesi di presentare i ringraziamenti come una sequenza di blocchi di testo separati da transizioni, come dissolvenze di opacità.

Per fortuna, molti problemi con il testo e il video nei formati di filmati compressi possono essere risolti con una tecnica semplice: applicate una sfocatura al livello testo. Una leggera sfocatura spesso può sfumare le transizioni di colore e determinare l’espansione di elementi orizzontali sottili. L’effetto Riduci sfarfallio interlacciato funziona meglio ai fini della riduzione del “twitter”; infatti applica una sfocatura direzione verticale, ma non orizzontale, quindi degrada l’immagine meno delle altre sfocature.

Nel sito web Creative COW Philip Hodgetts offre consigli su come ottenere i risultati migliori per la creazione di testo o grafica vettoriale per video.

Script ed espressioni per l’utilizzo del testo

Questa sezione descrive i metodi di script per l’utilizzo del testo e contiene collegamenti verso script ed esercitazioni.

Creare uno o più livelli di testo in base al contenuto di un file di testo

Nel sito web di Christopher Green potete trovare uno script (crg_Text_from_File.jsx) che consente di creare un livello di testo da tutto il testo, oppure un livello per ogni riga di testo nel file. Lo script offre inoltre opzioni per l’interlinea e altro tipo di spaziatura.

Accesso mediante script alle linee di base del testo

Utilizzando la funzione di script dell’aggiornamento After Effects CC 2015 (13.6) potete leggere da uno script le coordinate X,Y della linea di base per un livello di testo. Il nuovo attributo sourceText.value.baselineLocs per oggetti TextDocument restituisce un array di valori a virgola mobile che indicano la posizione iniziale dei valori X e Y della linea di base di ogni riga di testo.

Le righe con a capo automatico in una casella di testo paragrafo sono trattate come più righe di testo.

L’array restituisce valori a virgola mobile nel seguente formato:

line0.start_x, line0.start_y, line0.end_x, line0.end_y, line1.start_x, line1.start_y, line1.end_x, line1.end_y … lineN-1.start_x, lineN-1.start_y, lineN-1.end_x, lineN-1.end_y

Nota:

Se una riga di testo non contiene alcun carattere, i valori X e Y per l’inizio e la fine corrispondono al valore a virgola mobile massimo (3.402823466e+38F).

Miglioramenti della funzione di script per i livelli di testo

Con gli script, ora è possibile leggere informazioni aggiuntive sul font e lo stile utilizzati in un livello di testo, compresa la posizione del file di font sul disco.

Di seguito sono descritti gli attributi di sola lettura per l’oggetto textDocument:

  • fontLocation: restituisce una stringa con il percorso del file del font e la sua posizione sul disco (potrebbe non essere restituita per tutti i tipi di font; per alcuni, il valore restituito può essere una stringa vuota)
  • fontStyle: restituisce una stringa con informazioni di stile come grassetto o corsivo
  • fontFamily: restituisce una stringa con il nome della famiglia del font

Il valore restituito è per il primo carattere nel livello di testo al tempo corrente.

Edit source text of text layers

Questo script presenta una palette per la modifica del testo presente nei livelli di testo, senza formattazione. Se il livello di testo utilizza un’animazione complessa oppure se è difficile accedervi o è nascosto in corrispondenza del tempo corrente, potrebbe essere utile modificare il testo quando non è animato o formattato.

Potete scaricare questo script dal sito web di Jeff Almasol: Redifinery.

Map text file to markers

Questo script mappa le righe di un file di testo come fotogrammi chiave Testo sorgente sul livello di testo selezionato, su marcatori successivi nel livello. È possibile controllare la riga di testo inserendo un numero di riga come commento del marcatore.

Potete scaricare questo script dal sito web di Jeff Almasol: Redifinery.

Get smart

Questo script presenta una palette con controlli che permettono di correggere segni di punteggiatura semplice in simboli tipografici (ad esempio, (c) viene convertito nel simbolo del copyright ©).

Potete scaricare questo script dal sito web di Jeff Almasol: Redefinery.

Altri script per lavorare con il testo

Nel sito web di Adobe è disponibile uno script di esempio realizzato da Todd Kopriva che mostra come usare le funzioni di formattazione mediante l’interfaccia di scripting.

Nel sito web After Effects Scripts è disponibile uno script realizzato da Salahuddin Taha per l’immissione di testo arabo (con scorrimento da destra a sinistra).

Nel sito web After Effects Scripts è disponibile uno script realizzato da Michael Cardeiro per la creazione di più versioni di una composizione mediante l’utilizzo di dati da un foglio di calcolo o un database. Lo script analizza il foglio di calcolo riga per riga e crea una nuova versione della composizione con livelli di testo che ricevono il testo automaticamente dal foglio di calcolo.

Nel sito web After Effects Scripts sono disponibili numerosi script per l’utilizzo del testo. Nel sito web After Effects Scripts è disponibile uno script realizzato da Paul Tuersley che consente di effettuare ricerche e modifiche nei livelli di testo di un progetto After Effects, di creare dei predefiniti di stile di testo e di applicarli a più livelli.

Nel forum AE Enhancers è disponibile uno script di Paul Tuersley che consente di importare file karaoke Substation Alpha (SSA) e creare automaticamente con essi dei livelli di testo animato.

Potete trovare degli esempi di espressioni per la proprietà Testo sorgente in Scrivere espressioni per il testo sorgente e Attributi MarkerKey (riferimento espressioni).

Immettere un testo indipendente

Quando immettete un testo indipendente, ogni riga del testo è autonoma, ossia la lunghezza di una riga aumenta o diminuisce durante la modifica ma non va automaticamente a capo nella riga successiva.

La piccola linea che attraversa il puntatore dello strumento Testo indica la posizione della linea di base del testo. Per il testo orizzontale, la linea di base indica la linea su cui si appoggia il testo; per il testo verticale, la linea di base indica l’asse centrale dei caratteri.

Quando immettete un testo indipendente, esso viene creato usando le proprietà definite nel pannello Carattere. Potete modificare tali proprietà in un secondo momento, selezionando il testo e modificando le impostazioni nel pannello Carattere.

  1. Per creare un livello testo, effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Scegliete Livello > Nuovo > Testo. Viene creato un nuovo livello testo e al centro del pannello Composizione appare un punto di inserimento per lo strumento Testo orizzontale.
    • Fate doppio clic su uno strumento Testo. Viene creato un nuovo livello testo e al centro del pannello Composizione appare un punto di inserimento per lo strumento Testo usato.
    • Selezionate lo strumento Testo orizzontale  o Testo verticale , quindi fate clic nel pannello Composizione per impostare un punto di inserimento per il testo.
    Nota:

    Il puntatore per un determinato tipo di strumento testo cambia a seconda che esso si trovi o meno al di sopra di un livello testo nel pannello Composizione. Quando il puntatore non è posizionato direttamente sopra un livello testo, assume l’aspetto di puntatore di testo nuovo ; fate clic per creare un nuovo livello testo. Facendo clic tenendo premuto Maiusc potete sempre creare un nuovo livello testo.

  2. Immettete i caratteri di testo digitandoli. Premete Invio sulla tastiera principale (Windows) o A capo (Mac OS) per iniziare una nuova riga.
    Nota:

    Potete inoltre scegliere Modifica > Incolla per incollare il testo copiato da un qualsiasi applicazione che usa caratteri Unicode. Il testo riceve la formattazione del primo carattere nel livello testo in cui viene incollato.

  3. Per terminare la modalità di modifica del testo, premete Invio sul tastierino numerico, selezionate un altro strumento o premete Ctrl+Invio (Windows) o Comando+A capo (Mac OS).

Immettere un testo in paragrafi

Quando immettete un testo in paragrafi, le righe di testo con a capo automatico vengono adattate alle dimensioni del rettangolo di selezione. Potete immettere più paragrafi e applicare la formattazione dei paragrafi.

Potete ridimensionare il rettangolo di selezione in qualsiasi momento per fare in modo che il testo venga riadattato al rettangolo modificato.

Quando immettete un testo in paragrafi, esso ha le proprietà definite nei pannelli Carattere e Paragrafo. Potete modificare tali proprietà in un secondo momento, selezionando il testo e modificando le impostazioni nei pannelli Carattere e Paragrafo.

  1. Selezionate lo strumento Testo orizzontale  o Testo verticale .
  2. Per creare un livello testo, effettuate una delle seguenti operazioni nel pannello Composizione:
    • Eseguite un trascinamento per definire un rettangolo di selezione da un angolo.
    • Tenete premuto Alt (Windows) o Opzione (Mac OS) ed eseguite un trascinamento in modo da definire un rettangolo di selezione intorno a un punto centrale.
    Nota:

    Il puntatore per un determinato tipo di strumento cambia a seconda che esso si trovi o meno al di sopra di un livello testo nel pannello Composizione. Quando il puntatore non è posizionato direttamente sopra un livello testo, assume l’aspetto di puntatore di testo nuovo ; trascinate per creare un nuovo livello testo. Tenendo premuto Maiusc ed eseguendo un trascinamento potete sempre creare un nuovo livello testo.

  3. Immettete il testo digitandolo. Premete Invio sulla tastiera principale (Windows) o A capo (Mac OS) per iniziare un nuovo paragrafo. Premete Maiusc+Invio sulla tastiera principale (Windows) o Maiusc+A capo (Mac OS) per creare un ritorno a capo “soft”, che inizia una nuova riga senza iniziare un nuovo paragrafo. Se immettete una quantità di testo superiore a quella che può essere contenuta nel rettangolo di selezione, in tale rettangolo compare l’icona di eccesso .
    Nota:

    Potete inoltre scegliere Modifica > Incolla per incollare il testo copiato da un qualsiasi applicazione che usa caratteri Unicode. Il testo riceve la formattazione del primo carattere nel livello testo in cui viene incollato.

  4. Per terminare la modalità di modifica del testo, premete Invio sul tastierino numerico, selezionate un altro strumento o premete Ctrl+Invio (Windows) o Comando+A capo (Mac OS).

Selezionare e modificare il testo nei livelli testo

Potete modificare in qualsiasi momento il testo dei livelli testo. Se impostate il testo in modo che segua un tracciato, designandolo come livello 3D, applicando le trasformazioni o animandolo, potete comunque continuare a modificarlo. Per poter modificare il testo dovete prima selezionarlo.

Nota:

Per disattivare il gruppo di proprietà Opzioni tracciato per un livello di testo, fate clic sullo switch di visibilità  (occhio) per il gruppo di proprietà Opzioni tracciato. Se si disattiva temporaneamente il gruppo di proprietà Opzioni tracciato, la modifica e formattazione del testo può risultare più facile.

Il puntatore per un determinato tipo di strumento cambia a seconda che esso si trovi o meno al di sopra di un livello testo nel pannello Composizione. Quando il puntatore si trova immediatamente al di sopra di un livello testo, esso assume la forma di puntatore di modifica del testo ; fate clic per posizionare il punto di inserimento nel testo esistente.

  1. Per selezionare il testo con uno strumento Testo, effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per selezionare un intervallo di testo, eseguite un trascinamento al di sopra del testo.
    • Per selezionare un intervallo di testo, fate clic, spostate il puntatore, quindi fate clic tienendo premuto Maiusc.
    • Per selezionare una parola, fate doppio clic su di essa. Per selezionare una riga, fate clic tre volte su di essa. Per selezionare un paragrafo, fate clic quattro volte al suo interno. Per selezionare tutto il testo in un livello, fate clic cinque volte in qualsiasi punto del testo.
    • Per usare i tasti freccia per selezionare il testo, tenete premuto Maiusc e premete il tasto Freccia destra o Freccia sinistra. Per usare i tasti freccia per selezionare le parole, tnete premuto Maiusc+Ctrl (Windows) o Maiusc+Comando (Mac OS) e premete il tasto Freccia destra o Freccia sinistra.
Nota:

Per selezionare tutto il testo di un livello testo e attivare l’ultimo strumento Testo utilizzato, fate doppio clic sul livello testo successivo nel pannello Timeline.

Risorse online per selezionare e modificare il testo nei livelli testo

Jeff Almasol, nel suo sito web redefinery, mette a disposizione uno script che consente di modificare il testo sorgente dei livelli testo.

Nel sito web redefinery di Jeff Almasol è disponibile uno script che converte i vari segni di punteggiatura del testo normale nel corrispondente segno tipografico (ad esempio, (c) viene convertito nel simbolo di copyright ©).

Nel sito web redefinery di Jeff Almasol è disponibile uno script che imposta i fotogrammi chiave per la proprietà Testo sorgente di un livello testo e imposta i valori sul testo da un file di testo; i fotogrammi chiave vengono inseriti nei tempi specificati dai marcatori di livello sul livello testo.

Ridimensionare un rettangolo di selezione di testo

  1. Con uno strumento testo attivo, selezionate il livello testo nel pannello Composizione per visualizzare le maniglie del rettangolo di selezione.
  2. Posizionate il puntatore sopra una maniglia: il puntatore diventa una freccia a due punte ; quindi effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Trascinate per ridimensionare in una direzione.
    • Tenete premuto Maiusc, mentre trascinate, per mantenere le proporzioni del rettangolo di selezione.
    • Tenete premuto Ctrl (Windows) o Comando (Mac OS), mentre trascinate, per ridimensionare a partire dal centro.

Spostare un livello testo

Per spostare un livello testo, potete eseguire un trascinamento con il puntatore di spostamento  nel pannello Composizione. Per attivare il puntatore di spostamento senza uscire dalla modalità di modifica del testo, allontanate lo strumento Testo dal testo del pannello Composizione; quando vedete il puntatore di spostamento , trascinate per spostare il testo. Per attivare temporaneamente il puntatore di spostamento potete anche tenere premuto il tasto Ctrl (Windows) o Comando (Mac OS).

Convertire il testo indipendente o il testo paragrafo

Nota:

Quando convertite il testo paragrafo in testo indipendente, tutti i caratteri all’esterno del rettangolo di selezione vengono eliminati. Per evitare di perdere testo, ridimensionate il rettangolo di selezione in modo tale che tutto il testo sia visibile prima della conversione.

  1. Usando lo strumento Selezione , selezionate il livello testo.
    Nota:

    Non potete convertire il livello testo se è nella modalità di modifica del testo.

  2. Usando uno strumento Testo, fate clic con il pulsante destro del mouse (Windows) o tenendo premuto il tasto Control (Mac OS) in qualsiasi punto del pannello Composizione e scegliete Converti in testo paragrafo oppure Converti in testo indipendente.

    Quando convertite da testo paragrafo in testo indipendente, alla fine di ciascuna riga di testo viene aggiunto un ritorno a capo, a eccezione dell’ultima riga.

    Nota:

    Per visualizzare il rettangolo di selezione del testo paragrafo e selezionare automaticamente uno strumento Testo, fate doppio clic sul livello testo nel pannello Timeline.

Supporto per testo espanso: motore di testo universale

Il motore di testo universale semplifica l’utilizzo di più script insieme. È possibile digitare, modificare e animare il testo in lingue da destra a sinistra, ad esempio ebraico e arabo e stili di scrittura come l’indi. Per la grafica che include testo in lingue mediorientali e asiatiche meridionali, le impostazioni da sinistra a destra o da destra a sinistra possono essere applicate direttamente nel pannello Grafica essenziale.

Potete iniziare direttamente a digitare in una nuova lingua, senza aprire le preferenze per cambiare lo script. Potete anche combinare script diversi negli stessi elementi grafici.

Il motore di testo unificato offre i seguenti vantaggi:

  • I livelli di testo sono intercambiabili, rendendo i livelli di testo e la grafica più semplici e veloci per la modifica multilingue.
  • Non sono necessarie soluzioni alternative per animare correttamente il testo da destra a sinistra. After Effects identifica i caratteri e li anima in base alla loro direzione. Questo consente di risparmiare tempo ed è semplice e veloce.
  • La combinazione di numeri o lettere in lingua inglese con le lingue da destra a sinistra è trasparente. After Effects identifica questi caratteri e li anima automaticamente nell’ordine corretto. Pertanto, non è necessario animarli separatamente.
  • L'effetto Scostamento carattere ora identifica l’intervallo Unicode corretto per entrambe le lingue coreano ed ebraico. Questo assicura che l’effetto visualizzi solo i caratteri specifici per tali lingue.

Modificare la direzione del testo

Il testo orizzontale scorre da sinistra verso destra; più righe di testo orizzontale vanno dalla parte superiore a quella inferiore. Il testo verticale scorre dalla parte superiore a quella inferiore, più righe di testo vanno da destra a sinistra.

Modificare la direzione del testo

A. Testo indipendente orizzontale B. Testo indipendente orizzontale, convertito in verticale C. Testo in paragrafi orizzontale D. Testo in paragrafi orizzontale, convertito in verticale 

  1. Usando lo strumento Selezione , selezionate il livello testo.
    Nota:

    Non potete convertire testo nella modalità di modifica del testo.

  2. Con uno strumento Testo, fate clic con il pulsante destro del mouse (Windows) o tenendo premuto il tasto Control (Mac OS) in qualsiasi punto del pannello Composizione e scegliete Orizzontale o Verticale.

Potete passare dalla direzione testo da sinistra a destra e viceversa. Per cambiare la direzione, fate clic sui pulsanti della direzione testo nel pannello Paragrafo.

Cambiare la direzione testo
Cambiare la direzione testo

Legature dei font

Le legature sono caratteri tipografici che, se disponibili in un dato font Open Type, possono essere utilizzati in sostituzione a determinate coppie di lettere. Potete utilizzare le legature dei font attivando l’opzione Legature nel pannello Carattere. After Effects dispone di legature in molti font per combinazioni di caratteri in lingue diverse. Inoltre, potete attivare l’opzione dalla casella di controllo Legatura font nella parte inferiore del pannello Carattere.

Legature dei font
Legature dei font

Cifre hindi

Potete usare le cifre hindi attivando l’opzione Cifre hindi nel pannello Carattere. Potete inoltre utilizzare la casella di controllo Cifre hindi nella parte inferiore del pannello Carattere.

Convertire un testo di Photoshop in testo modificabile

I livelli di testo di Photoshop conservano lo stile e rimangono modificabili in After Effects.

Se avevate importato il documento Photoshop come livelli uniti, è necessario selezionare prima il livello e quindi Livello > Converti in composizione con livelli per scomporre in livelli il documento importato di Photoshop.

  1. Aggiungete il livello testo di Photoshop alla composizione e selezionatelo.
  2. Scegliete Livello > Converti in testo modificabile.

Il livello diventa un livello testo di After Effects e non usa più il livello testo di Photoshop come elemento di metraggio sorgente.

Se il livello contiene stili di livello, essi vengono convertiti in stili di livello modificabili come se, prima di convertire il testo in testo modificabile, fosse stato applicato il comando Livello > Stili di livello > Converti in stili modificabili.

Aumentate la vostra produttività con After Effects

Create grafiche animate incredibili, animazioni di testo ed effetti di impatto visivo con Adobe After Effects. Grafica per film, TV, video e Web.

Logo Adobe

Accedi al tuo account