Effetti di terze parti forniti con After Effects per questa categoria:

  • Effetto CC Block Load (CS6 e versioni successive)

  • Effetto CC Burn Film

  • Effetto CC Glass

  • Effetto CC Kaleida

  • Effetto CC Mr. Smoothie

  • Effetto CC Plastic (CS6 e versioni successive)

  • Effetto CC RepeTile

  • Effetto CC Threshold

  • Effetto CC Threshold RGB

Effetto Tratti pennello

L’effetto Tratti pennello applica l’aspetto di un disegno poco preciso a un’immagine. Potete inoltre usare questo effetto per ottenere uno stile divisionista attraverso l’impostazione della lunghezza dei tratti pennello su 0 e l’aumento della densità dei tratti. Sebbene sia possibile specificare la direzione dei tratti, questi vengono distribuiti casualmente in minima misura per produrre un risultato più naturale. Questo effetto altera il canale alfa e i canali dei colori; se avete escluso una parte dell’immagine con una maschera, i tratti del pennello coprono anche i bordi della maschera.

Questo effetto funziona con colori a 8 bpc.

Effetto Tratti pennello: originale e dopo l’applicazione degli effetti
Originale (a sinistra) e dopo l’applicazione dell’effetto (a destra)

Angolo tratto

Direzione in cui vengono applicati i tratti. L’immagine viene spostata effettivamente in tale direzione, determinando un possibile taglio dei contorni del livello. L’applicazione dell’effetto Estendi limiti prima dell’effetto Tratti pennello prolunga con efficacia i limiti del livello per impedirne il taglio.

Dimensione pennello

Dimensioni del pennello, in pixel.

Lunghezza tratto

Lunghezza massima di ciascun tratto, in pixel.

Densità tratto

Le densità alte determinano tratti di pennello sovrapposti.

Casualità tratto

Crea tratti non uniformi. Una casualità elevata determina una maggiore variazione dei tratti rispetto alle impostazioni di pennello e tratto specificate.

Superficie disegno

Specifica la posizione in cui vengono applicati i tratti di pennello:

Disegna su immagine originale

Applica i tratti sopra il livello non modificato. Questa è l’impostazione predefinita.

Disegna su trasparente

Determina la visualizzazione dei soli tratti, rendendo trasparente il livello tra i tratti.

Disegna su bianco/Disegna su nero

Applica i tratti sopra uno sfondo bianco o nero.

Fondi con originale

Trasparenza dell’effetto. Il risultato dell’effetto viene fuso con l’immagine originale, con il risultato dell’effetto composto sopra. Più è alto il valore impostato, minore è l’influenza dell’effetto sul livello. Ad esempio, se impostate questo valore su 100%, l’effetto non ha risultati visibili sul livello. Se impostate questo valore su 0%, l’immagine originale non viene visualizzata.

Effetto Cartone animato

L’effetto Cartone animato semplifica e rende più uniforme l’ombreggiatura e i colori di un’immagine e aggiunge tratti ai bordi tra caratteristiche diverse. Il risultato complessivo è una riduzione del contrasto nelle aree a basso contrasto e un aumento del contrasto nelle aree a contrasto elevato. Il risultato può essere un’immagine tipo schizzo o fumetto, oppure un effetto più tenue. Potete usare l’effetto Cartone animato per semplificare un’immagine per ragioni stilistiche, per richiamare l’attenzione su determinati particolari o per nascondere la scarsa qualità della ripresa originale.

Rispetto ad altri effetti e tecniche per ottenere risultati simili, l’effetto Cartone animato offre una migliore coerenza temporale. Il risultato dell’applicazione dell’effetto Cartone animato non varia sensibilmente da un fotogramma a quello successivo nel caso di fotogrammi simili.

Questo effetto funziona con colori a 8, 16 e 32 bpc.

L’effetto Cartone animato opera in tre fasi:

  1. Rende l’immagine più uniforme e rimuove lievi variazioni con una sfocatura simile a quella dell’effetto Sfocatura bilaterale. Per controllare questa fase, potete regolare le proprietà Raggio dettaglio e Soglia dettaglio.

  2. Rileva i bordi nell’immagine e vi applica dei tratti, simile all’azione dell’effetto Trova bordi. Per controllare in che modo vengono rilevati i bordi e applicati i tratti, modificate le proprietà Bordo e Avanzate.

  3. Riduce le variazioni di luminanza e colore nell’immagine, semplificandone l’ombreggiatura e la colorazione. Per controllare tale quantizzazione (posterizzazione), modificate il gruppo di proprietà Riempimento.

Nota:

Iniziate impostando Rendering su Riempimento in modo da ottenere il risultato desiderato per i colori dell’immagine. Quindi, scegliete Bordi o Riempimento e bordi e definite l’aspetto di base da applicare ai bordi. Usate infine le proprietà Avanzate per regolare l’aspetto, una volta definito l’aspetto di base con gli altri controlli.

Come con qualsiasi proprietà, potete animare le proprietà dell’effetto Cartone animato. Le impostazioni che possono essere adatte a una parte di una scena potrebbero non essere indicate per un’altra parte. Ad esempio, un primo piano di un volto può richiedere meno colori e tratti più spessi rispetto a una scena di azione con molti soggetti.

Nota:

Se desiderate conferire a un filmato l’aspetto di un cartone animato, prima di applicare l’effetto Cartone animato provate a impostare la composizione su una frequenza fotogrammi inferiore o a usare sul livello l’effetto Tempo di posterizzazione. I cartoni animati hanno in genere una frequenza fotogrammi sensibilmente inferiore rispetto alle riprese dal vivo.

Effetto cartone animato: livello originale basato su una ripresa video
Livello originale basato su una ripresa video

Effetto Cartone animato applicato con Rendering impostato su Riempimento
Effetto Cartone animato applicato con Rendering impostato su Riempimento

Effetto Cartone animato applicato con Rendering impostato su Bordi
Effetto Cartone animato applicato con Rendering impostato su Bordi

Effetto Cartone animato applicato con Rendering impostato su Riempimento bordi
Effetto Cartone animato applicato con Rendering impostato su Riempimento bordi

Proprietà dell’effetto Cartone animato

Rendering

Riempimento, Bordi o Riempimento e bordi. Determina quali sono le operazioni da eseguire e i risultati da visualizzare.

Raggio dettaglio

Raggio per la sfocatura applicata per uniformare l’immagine e rimuovere particolari prima del rilevamento dei bordi. Quando si imposta un valore di raggio elevato, viene calcolata la media di più pixel per determinare ogni valore di pixel; a un valore Raggio dettaglio elevato corrisponde quindi una sfocatura maggiore.

Soglia dettaglio

La sfocatura applicata dall’effetto Cartone animato è simile a quella dell’effetto Sfocatura bilaterale. Consultate Effetto Sfocatura bilaterale. Il raggio della sfocatura viene automaticamente ridotto nelle aree in cui è presente un bordo o altri particolari prominenti. Il valore Soglia dettaglio determina in che modo vengono identificate le aree contenenti particolari da mantenere nitidi e le aree a cui applicare la sfocatura completa. Per mantenere la nitidezza di più particolari, utilizzate un valore Soglia dettaglio inferiore. Per un risultato più semplicistico e mantenere invece la nitidezza in un minor numero di particolari, utilizzate un valore di soglia maggiore.

Riempimento

I valori di luminanza presenti nell’immagine vengono quantizzati (posterizzati) in base alle impostazioni delle proprietà Fasi ombreggiatura e Uniformità ombreggiatura. Se Uniformità ombreggiatura è impostato su 0, il risultato è molto simile a una normale posterizzazione, con nette transizioni tra i valori. Se Uniformità ombreggiatura è impostato su un valore elevato, i colori si fondono in modo più naturale con transizioni graduali tra i valori posterizzati, rispettando eventuali sfumature.

La fase di uniformità considera la quantità di particolari visibili nell’immagine originale in modo che le aree già uniformi (ad esempio, la sfumatura del cielo) non vengano quantizzate, a meno che Uniformità ombreggiatura non sia impostato su un valore basso.

Bordo

Queste proprietà determinano i fattori di base per il rilevamento dei bordi e l’aspetto del tratto applicato ai bordi.

Soglia

Determina la differenza che deve esistere tra due pixel adiacenti affinché vengano considerati come appartenenti ai due lati opposti di un bordo. Se aumentate il valore Soglia, un numero maggiore di aree verranno trattate come bordi.

Larghezza

Spessore del tratto da applicare ai bordi.

Morbidezza

Aumentate questo valore per ammorbidire la transizione tra il bordo del tratto e i colori circostanti.

Opacità

Opacità del tratto da applicare ai bordi.

Avanzate

Impostazioni avanzate per i bordi e le prestazioni.

Miglioramento bordo

Con valori positivi i bordi diventano più netti; con valori negativi diventano più diffusi. Questo risultato è ottenuto mediante una distorsione dell’immagine applicando una distorsione dei pixel verso i bordi o allontanandoli dai bordi.

Livello nero bordo

Quando questa proprietà è impostata su 0, il tratto viene applicato solo ai pixel identificati come appartenenti a un bordo; se Rendering è impostato su Bordi, l’immagine è bianca eccetto nelle aree con un tratto nero puro. Se aumentate leggermente la proprietà Livello nero bordo, vengono aggiunte tonalità di grigio alla fase di rendering Bordi. Se impostate questa proprietà su valori molto elevati, potete ottenere un risultato che si avvicini a tratti bianchi su sfondo nero.

Contrasto bordo

Contrasto nella rappresentazione in scala di grigio dei bordi.

Prestazioni

Se il computer è dotato di una scheda video GPU con supporto Open GL, l’elaborazione dell’effetto Cartone animato può venire accelerata dalla GPU.

Effetto Rilievo colore

L’effetto Rilievo colore è simile all’effetto Rilievo, ma non elimina i colori originali dell’immagine.

Questo effetto funziona con colori a 8 bpc e 16 bpc.

Effetto Rilievo colore: originale e dopo l’applicazione dell’effetto
Originale (a sinistra) e dopo l’applicazione dell’effetto (a destra)

Effetto Rilievo

Rende più nitidi i bordi degli oggetti in un’immagine ed elimina i colori. L’effetto può illuminare i bordi secondo un angolo specificato. L’impostazione della qualità del livello influisce su Effetto rilievo andando a controllare l’impostazione Rilievo. Il rilievo viene calcolato come valore subpixel nella qualità Alta e arrotondato come valore pixel nella qualità Bozza.

Questo effetto funziona con colori a 8 bpc e 16 bpc.

Effetto Rilievo: originale e dopo l’applicazione dell’effetto
Originale (a sinistra) e dopo l’applicazione dell’effetto (a destra)

Direzione

Direzione da cui proviene la sorgente di luce.

Rilievo

Altezza apparente del rilievo, in pixel. Questa impostazione controlla lo spessore massimo effettivo dei bordi evidenziati.

Contrasto

Determina la nitidezza dell’immagine.

Fondi con originale

Trasparenza dell’effetto. Il risultato dell’effetto viene fuso con l’immagine originale, con il risultato dell’effetto composto sopra. Più è alto il valore impostato, minore è l’influenza dell’effetto sulla clip. Ad esempio, se impostate questo valore su 100%, l’effetto non ha risultati visibili sulla clip. Se impostate questo valore su 0%, l’immagine originale non viene visualizzata.

Effetto Trova bordi

L’effetto Trova bordi identifica le aree di un’immagine con transizioni significative mettendo in risalto i bordi. I bordi possono apparire come linee scure su uno sfondo bianco o come linee colorate su uno sfondo nero. Con l’applicazione dell’effetto Trova bordi, spesso le immagini assomigliano a schizzi dell’originale.

Inverti

Inverte l’immagine dopo avere individuato i bordi. Se Inverti non è selezionato, i bordi appaiono come linee scure su uno sfondo bianco. Se è selezionata, i bordi appaiono come linee chiare su uno sfondo nero.

Questo effetto funziona con colori a 8 bpc.

L’effetto Trova bordi utilizza l’accelerazione GPU per un rendering più veloce.

Effetto Bagliore

L’effetto Bagliore individua le parti più chiare di un’immagine e quindi le rende più chiare insieme ai pixel circostanti per creare un alone luminoso diffuso. L’effetto Bagliore può inoltre simulare la sovraesposizione degli oggetti molto illuminati. Potete basare il bagliore sui colori originali dell’immagine o sul relativo canale alfa. Il bagliore basato sui canali alfa genera una luminosità diffusa soltanto ai bordi dell’immagine, tra le aree opache e quelle trasparenti. Potete inoltre usare l’effetto Bagliore per creare un bagliore sfumato tra due colori (colori A e B) ed effetti multicolore a ciclo continuo.

Il rendering dell’effetto Bagliore con la qualità Alta può modificare l’aspetto del livello. Questo cambiamento è particolarmente vero se usate mappe arbitrarie di Adobe Photoshop per colorare i bagliori. Prima di eseguire il rendering dell’effetto, visualizzate un’anteprima con la qualità Migliore.

Nota:

I bagliori tendono a essere più luminosi e più realistici nei progetti a 32 bpc, in quanto l’intervallo dinamico elevato in un progetto a 32 bpc impedisce il taglio dei valori di colore del bagliore. Pertanto prendete in considerazione l’utilizzo del colore a 32 bpc, anche se gli elementi del metraggio non contengono valori di colore con intervallo dinamico elevato.

Questo effetto funziona con colori a 8, 16 e 32 bpc.

Effetto Bagliore: originale e dopo l’applicazione dell’effetto
Originale (a sinistra) e dopo l’applicazione dell’effetto (a destra)

Bagliore basato su

Determina se il bagliore è basato sui valori di colore o sui valori di trasparenza.

Soglia bagliore

Imposta una soglia come luminosità percentuale a cui il bagliore non viene applicato. Una percentuale più bassa genera un bagliore sulla maggior parte dell’immagine, mentre una percentuale più elevata genera un bagliore su una parte più ridotta dell’immagine.

Raggio bagliore

Distanza di estensione, in pixel, del bagliore dalle aree luminose dell’immagine. I valori alti generano un bagliore più diffuso; i valori bassi generano un bagliore con bordi più distinti.

Intensità bagliore

Luminosità del bagliore.

Originale composito

Specifica come integrare i risultati dell’effetto nel livello. Sopra posiziona il bagliore sopra l’immagine adottando il metodo di fusione selezionato per Operazione bagliore. Dietro posiziona il bagliore dietro l’immagine in modo da creare un risultato di controluce. Nessuno separa il bagliore dall’immagine.

Nota:

Per ridurre il livello al solo bagliore, scegliete Nessuno per Originale composito e Nessuno per Operazione bagliore. Per ottenere un effetto di bagliore con un testo che copre tutti i livelli sottostanti, impostate Operazione bagliore su Alfa sagoma. Questi effetti di bagliore risultano ancora più evidenti se l’immagine presenta un bordo ammorbidito.

Colori bagliore

Colori del bagliore. Colori A e B crea un bagliore sfumato con i colori specificati mediante i controlli Colore A e Colore B.

Ciclo continuo colore

Forma della curva sfumatura da usare se per Colori bagliore è selezionato Colori A e B.

Cicli continui colore

Crea anelli multicolore nel bagliore se selezionate due o più cicli. Un solo ciclo viene ripetuto attraverso la sfumatura (o mappa arbitraria) specificata per Colori bagliore.

Nota:

Potete creare un file di mappa arbitraria (.amp) applicando l’effetto Curve, selezionando l’icona Matita e facendo quindi clic sull’icona di salvataggio (disco floppy). Usate un file di mappa arbitraria nell’effetto Bagliore facendo clic sul collegamento Opzioni e selezionando quindi il file .amp.

Fase colore

Punto del ciclo di colori in cui far iniziare i cicli continui di colore. Per impostazione predefinita, il ciclo continuo di colore inizia dall’origine del primo ciclo.

Punto medio A e B

Il punto medio specifica l’equilibrio tra i due colori usati nella sfumatura. Le percentuali basse usano una quantità minore del colore A. Le percentuali alte usano una quantità minore del colore B.

Colore A, Colore B

Colore del bagliore, se per Colori bagliore scegliete Colori A e B.

Dimensioni bagliore

Specifica se il bagliore deve avvenire in orizzontale, in verticale o in entrambe le direzioni.

L’effetto Bagliore utilizza l’accelerazione GPU per un rendering più veloce.

Effetto Mosaico

L’effetto Mosaico riempie un livello con rettangoli in tinta unita, conferendo un effetto pixel all’immagine originale. Questo effetto è utile per simulare visualizzazioni a bassa risoluzione e per rendere irriconoscibile un viso. Inoltre, questo effetto può essere animato e usato in una transizione. Con la qualità Alta, ai bordi del rettangolo viene applicato l’anti-alias.

Questo effetto funziona con colori a 8 bpc e 16 bpc.

Effetto Mosaico: originale e dopo l’applicazione dell’effetto
Originale (a sinistra) e dopo l’applicazione dell’effetto (a destra)

Blocchi orizzontali/verticali

Numero di blocchi in ogni riga e colonna.

Colori netti

Conferisce a ciascuna porzione il colore del pixel del centro dell’area corrispondente nell’immagine originale. In caso contrario, a ogni porzione viene conferito il colore medio dell’area corrispondente nell’immagine originale.

L’effetto Mosaico utilizza l’accelerazione GPU per un rendering più veloce.

Effetto Porzioni in movimento

L’effetto Porzioni in movimento replica l’immagine sorgente su tutta l’immagine di output. Se l’effetto movimento è attivato, viene usato l’effetto movimento per accentuare il movimento quando modificate la posizione delle porzioni.

Questo effetto funziona con colori a 8 bpc.

Porzione centrale

Centro della porzione principale.

Larghezza porzioni, Altezza porzioni

Dimensioni delle porzioni come percentuale delle dimensioni del livello di input.

Larghezza output, Altezza output

Dimensioni dell’immagine di output come percentuale delle dimensioni del livello di input.

Bordi speculari

Riflette le porzioni adiacenti per formare immagini speculari. Se Fase è impostata su 0, la selezione di questo controllo genera la copia speculare dei bordi del livello con le porzioni circostanti.

Fase

Scostamento orizzontale o verticale delle porzioni.

Scorrimento fase orizzontale

Scosta le porzioni orizzontalmente invece che verticalmente.

Effetto Posterizza

L’effetto Posterizza posterizza i colori, il numero di colori viene ridotto e le transizioni graduali del colore vengono sostituite da transizioni brusche. Potete specificare il numero di livelli tonali (o valori di luminosità) per ogni canale di un’immagine. L’effetto Posterizza associa quindi i pixel al livello corrispondente più vicino. Ad esempio, scegliendo due livelli tonali in un’immagine RGB, potete ottenere due tonalità per il rosso, due per il verde e due per il blu. I valori possono variare tra 2 e 255.

Livello

Numero di livelli di tonalità per ogni canale di colore.

Questo effetto funziona con colori a 8, 16 e 32 bpc.

Effetto Posterizza: originale e dopo l’applicazione dell’effetto
Originale (a sinistra) e dopo l’applicazione dell’effetto (a destra)

Effetto Bordi ruvidi

L’effetto Bordi ruvidi rende ruvido un canale alfa e consente di aggiungere colore per simulare ruggine e altri tipi di corrosione. Questo effetto conferisce al testo o alla grafica rasterizzata un aspetto di ruvidità naturale, paragonabile a quello di un vecchio testo dattiloscritto.

Questo effetto funziona con colori a 8 bpc.

Effetto Bordi ruvidi: originale e dopo l’applicazione dell’effetto
Originale (a sinistra) e dopo l’applicazione dell’effetto (a destra)

Tipo bordo

Tipo di irruvidimento da usare.

Colore bordo

Colore da applicare al bordo per il color ruggine o il colore ruvido oppure al riempimento per la fotocopia a colori.

Bordo

Distanza, in pixel, fino alla quale l’effetto si estende verso l’interno dal bordo del canale alfa.

Nitidezza bordo

I valori bassi determinano bordi più attenuati. I valori alti determinano bordi più precisi.

Influenza frattale

Entità dell’irruvidimento.

Scala

Scala del frattale usato per calcolare la ruvidezza.

Dilata larghezza o altezza

Larghezza o altezza del frattale usato per calcolare la ruvidezza.

Scostamento (turbolenza)

Determina la parte della forma frattale usata per creare la ruvidezza.

Complessità

Determina il livello di dettaglio nella ruvidezza.

Nota:

Aumentando i valori di Complessità si ottengono tempi di rendering più lunghi. Riducete il valore di Scala, anzichè aumentare quello di Complessità, per ottenere risultati analoghi.

Evoluzione

L’animazione di questa impostazione determina modifiche della ruvidezza nel tempo.

Nota:

anche se il valore di Evoluzione è impostato in unità denominate rivoluzioni, è importante tenere presente che queste rivoluzioni sono progressive. Lo stato Evoluzione continua ad avanzare all’infinito in ciascun nuovo valore. Usate l’opzione Evoluzione ciclo per ripristinare lo stato originale dell’impostazione Evoluzione per ciascuna rivoluzione.

Opzioni evoluzione

Opzioni evoluzione fornisce i controlli che consentono di eseguire il rendering per un breve ciclo e di eseguire un ciclo continuo per la durata del livello. Usate questi controlli per eseguire il pre-rendering di ruvidezza in cicli e accelerare di conseguenza i tempi del rendering. Usate i seguenti controlli per creare un ciclo uniforme e progressivo che non si ripete:

Evoluzione ciclo

Crea un ciclo che forza lo stato dell’evoluzione per riportarlo al punto di partenza.

Ciclo

Numero di rivoluzioni dell’impostazione Evoluzione che il frattale passa in rassegna prima che si ripeta. L’intervallo tra i fotogrammi chiave di Evoluzione determina la frequenza dei cicli dell’impostazione Evoluzione.

Nota:

poiché il controllo Ciclo agisce soltanto sullo stato del frattale, non sulla geometria né su altri controlli, potete ottenere risultati diversi a seconda delle impostazioni di Dimensioni e di Scostamento.

Numero casuale

Specifica un valore dal quale generare la texture della ruvidezza. Animando questa proprietà si ottiene un lampeggiamento da un insieme di forme frattali all’altro dello stesso tipo di frattali. Per la transizione uniforme della ruvidezza, usate il controllo Evoluzione.

Nota:

Create nuove animazioni di ruvidezza riutilizzando i cicli Evoluzione creati in precedenza e modificando solo il valore Numero casuale. Usando un nuovo valore di Numero casuale, potete alterare il pattern del disturbo senza interferire con l’animazione dell’evoluzione.

Effetto Dispersione

L’effetto Dispersione distribuisce i pixel in un livello, in modo da creare un effetto di sfocatura o sbavatura. Senza modificare il colore di ciascun singolo pixel, l’effetto Dispersione ridistribuisce i pixel in maniera casuale all’interno della stessa area generale delle posizioni originali.

Questo effetto funziona con colori a 8 bpc e 16 bpc.

Effetto Dispersione: originale e dopo l’applicazione dell’effetto
Originale (a sinistra) e dopo l’applicazione dell’effetto (a destra)

Granulosità

Direzione della dispersione dei pixel: orizzontale o verticale. Selezionate Nessuna per disperdere i pixel in tutte le direzioni.

Casualità dispersione

Specifica se la dispersione deve cambiare per ciascun fotogramma. Per animare la dispersione senza fotogrammi chiave o espressioni, selezionate l’opzione Dispersione casuale per ogni fotogramma.

Effetto Luce stroboscopio

Effetto Luce stroboscopio
Applicazione dell’effetto Luce stroboscopio

L’effetto Luce stroboscopio esegue un’operazione aritmetica su un livello o rende trasparente il livello a intervalli periodici o casuali. Ad esempio, ogni cinque secondi il livello potrebbe diventare completamente trasparente per un decimo di secondo oppure i colori di un livello potrebbero invertirsi a intervalli casuali.

Questo effetto funziona con colori a 8 bpc.

Colore stroboscopio

Colore della luce stroboscopica.

Fondi con originale

Trasparenza dell’effetto. Il risultato dell’effetto viene fuso con l’immagine originale, con il risultato dell’effetto composto sopra. Più è alto il valore impostato, minore è l’influenza dell’effetto sul livello. Ad esempio, se impostate questo valore su 100%, l’effetto non ha risultati visibili sul livello. Se impostate questo valore su 0%, l’immagine originale non viene visualizzata.

Durata stroboscopio (sec)

Durata, in secondi, di ogni stroboscopio.

Periodo stroboscopio (sec)

Tempo, in secondi, tra gli inizi di stroboscopi successivi.

Probabilità stroboscopio casuale

Probabilità che l’operazione di stroboscopio venga applicata a un determinato fotogramma.

Stroboscopio

Scegliete Rende trasparente il livello per ogni stroboscopio per rendere trasparente il livello. Scegliete Solo su colori per usare l’operazione specificata da Operatore stroboscopio.

Operatore stroboscopio

Operazione da usare per ogni stroboscopio.

Effetto Texture

L’effetto Texture conferisce a un livello l’aspetto di presentare la texture di un altro livello. Potete ad esempio applicare all’immagine di un albero una texture di mattoni e determinare la profondità della texture e la sorgente di luce apparente. Con la qualità Alta, il livello texture viene posizionato e proporzionato con la precisione subpixel.

Nel sito Web di Chris Zwar è disponibile un progetto di esempio in cui vengono utilizzati gli effetti Mappa di spostamento, Spostamento turbolenza, Texture e una combinazione degli effetti Sfocatura e Correzione colore per creare una transizione in cui un’immagine appare come un acquarello scolorito su un foglio di carta ruvido.

Questo effetto funziona con colori a 8 bpc.

Effetto Texture: livelli originali e dopo l’applicazione del livello turbine come texture
Livelli originali (a sinistra) e dopo l’applicazione del livello turbine come texture (in basso a destra)

Livello texture

Sorgente della texture.

Direzione luce

Angolo con cui la luce colpisce la texture.

Contrasto texture

Intensità del risultato.

Posizione texture

Come il livello texture viene applicato al livello effetto:

Affianca texture

Applica la texture ripetutamente.

Centra texture

Posiziona la texture nel mezzo.

Allunga e adatta texture

Allunga la texture fino alle dimensioni del livello effetto.

Effetto Soglia

L’effetto Soglia converte le immagini in scala di grigio o a colori in immagini in bianco e nero ad alto contrasto. Specificate un determinato livello come soglia: tutti i pixel più luminosi della soglia verranno convertiti in bianco e quelli più scuri in nero.

Questo effetto funziona con colori a 8 bpc e 16 bpc.

Effetto applicato con le impostazioni di soglia 44, 70 e 200
Effetto applicato con le impostazioni di soglia 44 (a sinistra), 70 (al centro) e 200 (a destra)

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online