L'articolo riporta considerazioni su hardware e software per l’utilizzo di OpenGL e GPU in After Effects

Considerazioni hardware per OpenGL, la GPU e After Effects

Quando si utilizzano le composizioni 3D ray tracing, è importante aver installato sul computer le componenti hardware adeguate per eseguire operazioni senza problemi. Una scheda grafica video NVIDIA con tecnologia CUDA è necessaria per lavorare con le composizioni 3D ray tracing con accelerazione GPU.

Requisiti per le funzionalità GPU/OpenGL (3D ray tracing e Bozza veloce)

Le seguenti funzionalità GPU e basate su OpenGL di After Effects richiedono che la categorizzazione in base alle capacità della GPU:

  • Modulo di rendering 3D ray tracing
  • Rendering sulla GPU
  • Modalità anteprime Bozza veloce
  • Trasferimento alla schermata più veloce (SwapBuffer di OpenGL)
  • Preferenza Accelerazione hardware per pannelli Composizione, Livello e Metraggio

OpenGL, la GPU e After Effects

OpenGL è un insieme di standard per l’elaborazione ad alte prestazioni di grafica 2D e 3D sull’unità di elaborazione grafica (GPU) per molteplici applicazioni. OpenGL velocizza il rendering delle anteprime (modalità Bozza veloce).

After Effects può sfruttare la GPU (unità di elaborazione grafica) della scheda grafica per alcuni tipi di elaborazione.

In After Effects sono disponibili 3 categorie di funzionalità GPU:

  • Modulo di rendering 3D ray tracing con accelerazione GPU (CUDA su alcune schede grafiche)
  • Modalità Bozza veloce e Hardware BlitPipe (OpenGL con requisiti piuttosto rigorosi)
  • Funzioni SwapBuffer di OpenGL (OpenGL con requisiti meno rigorosi)

Nota:

In genere, After Effects non richiede le funzioni CUDA di alcun set specifico di GPU Nvidia. Tali funzioni sono richieste solo dal modulo di rendering 3D ray tracing con accelerazione GPU. Le altre funzioni GPU possono essere eseguite su qualsiasi GPU che rispetti alcuni requisiti di base, comprese le GPU AMD e Intel.

Impostazione delle preferenze per OpenGL e la GPU

OpenGL supporta il disegno degli elementi dell’interfaccia, quali i pannelli Composizione, Metraggio e Livello. Anche altre funzionalità di disegno come griglie, guide, righelli e riquadri di delimitazione sono ora gestite da OpenGL. Questa funzionalità è anche conosciuta come BlitPipe hardware.

Per abilitare il supporto OpenGL per il disegno degli elementi dell’interfaccia, fate clic sulla casella di controllo Accelerazione hardware per pannelli Composizione, Livello e Metraggio in Modifica > Preferenze > Visualizzazione (Windows) o After Effects > Preferenze > Visualizzazione (Mac OS).

Per accedere alle informazioni sullo stato corrente di GPU in After Effects, utilizzate i seguenti passaggi:

  1. Per aprire la finestra di dialogo Informazioni GPU, selezionate Modifica > Preferenze > Anteprime (Win) o After Effects > Preferenze > Anteprime (Mac OS).

  2. Fate clic sul pulsante Informazioni GPU per avviare la finestra di dialogo relativa.

  3. In questa finestra di dialogo, potete trovare le informazioni sulle funzionalità OpenGL per la GPU installata. Le informazioni consentono di determinare i livelli supporto funzionalità per la GPU.

Nota:

Per abilitare Bozza veloce, fate clic sul pulsante Anteprime rapide nel pannello Composizione e scegliete Bozza veloce. Bozza veloce causa lievi differenze di visualizzazione nel pannello Composizione, più adatto a un’anteprima rapida. Bozza veloce è utile per l’impostazione e la visualizzazione in anteprima di una composizione per il successivo rendering 3D ray tracing.

Nota:

Se la GPU non è supportata o disponete di un driver non aggiornato, il rendering delle composizioni 3D ray tracing viene eseguito sulla CPU utilizzando tutti i nuclei fisici. Se avete una configurazione che supporta la GPU in ambiente headless (ad esempio, una render farm), potete forzare le composizioni 3D ray tracing per eseguire il rendering sulla CPU impostando le opzioni ray tracing nella finestra di dialogo Informazioni GPU. Il rendering eseguito sulla CPU coincide con quello eseguito sulla GPU.

Video: Ottimizzazione per alte prestazioni

Video: Ottimizzazione per alte prestazioni
In questo video, Brian Maffitt di Total Training spiega come ottimizzare il computer per lavorare con le composizioni 3D ray tracing.
Brian Maffitt and Total Training

Tipi di funzioni e livello di supporto GPU richiesto

  • Per SwapBuffer di OpenGL: questo livello richiede una GPU in grado di eseguire OpenGL 1.5 o versioni successive, con Shader Model 3.0 o versioni successive. La maggior parte delle schede NVIDIA e ATI nonché il chipset Intel HD Graphics 3000 (disponibile su computer MacBook Air, Mac Mini, Windows ecc.) e 4000 (solo Windows) sono supportati. Se la GPU non supporta questi requisiti, si verifica il trasferimento al sistema operativo del software quale 5.5, con miglioramenti che interessano il trasferimento del software in After Effects CS.
  • Per anteprime Bozza veloce, BlitPipe Hardware accelerazione della GPU Cartone animato: include funzionalità del livello 1. Questo livello richiede OpenGL 2.0 o versioni successive (con Shader Model 4.0 o versioni successive, su Windows) e 256 MB o più di memoria texture. La maggior parte delle schede NVIDIA e ATI rilasciate durante gli ultimi cinque anni, oltre a Intel HD Graphics 3000/4000, supportano questo livello. Se la GPU non supporta questi requisiti, le seguenti funzioni verranno disattivate:
    • Modalità Bozza veloce
    • Preferenza Accelerazione hardware per pannelli Composizione, Livello e Metraggio.
    • Opzione Usa OpenGL quando disponibile dell’effetto Cartone animato (l’effetto Cartone animato quindi viene eseguito sulla CPU).
  • Per il rendering 3D ray tracing sulla GPU: comprende le funzionalità di livello 1 e 2 (per i sistemi con monitor collegati). Questo livello richiede una GPU NVIDIA supportata e 512 MB o più di memoria texture. Per un elenco di tutte le GPU supportate, visitare il sito Web di Adobe.

Installare i driver GPU

Prima di operare con le funzionalità di After Effects e CUDA, installate la versione più recente del driver video per la GPU NVIDIA:

Potete aggiornare il driver CUDA mediante il pannello CUDA nelle preferenze di sistema o visitando il sito Web NVIDIA.

Nota:

Se la GPU non è supportata o disponete di un driver non aggiornato, il rendering delle composizioni 3D ray tracing viene eseguito sulla CPU utilizzando tutti i nuclei fisici. Se avete una configurazione che supporta la GPU in ambiente headless (ad esempio, una render farm), potete forzare le composizioni 3D ray tracing per eseguire il rendering sulla CPU impostando le opzioni ray tracing nella finestra di dialogo Informazioni GPU (disponibile nelle preferenze Anteprime). Il rendering eseguito sulla CPU coincide con quello eseguito sulla GPU.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online