Guida utente Annulla

Trasparenza

  1. Guida utente di After Effects
  2. Versioni beta
    1. Panoramica del programma beta
    2. After Effects Beta Home
    3. Funzioni in versione beta
      1. Pannello Proprietà (Beta)
  3. Guida introduttiva
    1. Introduzione ad After Effects
    2. Novità di After Effects 
    3. Note sulla versione | After Effects
    4. Requisiti di sistema di After Effects
    5. Scelte rapide da tastiera di After Effects
    6. Formati di file supportati | After Effects
    7. Consigli sull’hardware
    8. After Effects per Apple Silicon
    9. Pianificazione e impostazione
    10. Impostazione e installazione
  4. Spazi di lavoro
    1. Elementi generali dell’interfaccia utente
    2. Interfaccia di After Effects
    3. Flussi di lavoro
    4. Spazi di lavoro, pannelli e visualizzatori
  5. Progetti e composizioni
    1. Progetti
    2. Nozioni di base sulla composizione
    3. Effettuare la precomposizione, la nidificazione e il pre-rendering
    4. Visualizzare informazioni dettagliate sulle prestazioni con Profilo composizione
    5. Modulo di rendering per composizioni CINEMA 4D
  6. Importazione del metraggio
    1. Preparazione e importazione di immagini fisse
    2. Importazione da After Effects e Adobe Premiere Pro
    3. Importazione e interpretazione di video e audio
    4. Preparazione e importazione di file di immagine 3D
    5. Importazione e interpretazione degli elementi di metraggio
    6. Operazioni con gli elementi di metraggio
    7. Rilevare i punti di modifica utilizzando Rilevamento modifiche scena
    8. Metadati XMP
  7. Testo e grafica
    1. Testo
      1. Formattazione dei caratteri e pannello Carattere
      2. Effetti Testo
      3. Creazione e modificazione di livelli testo
      4. Formattazione paragrafi e pannello Paragrafo
      5. Estrusione di livelli di testo e forma
      6. Animazione del testo
      7. Esempi e risorse per l’animazione del testo
      8. Modelli di testo dinamico
    2. Grafica animata
      1. Utilizzare modelli di grafica animata in After Effects
      2. Utilizzare le espressioni per creare elenchi a discesa nei modelli di grafica animata
      3. Utilizzare Proprietà essenziali per creare modelli di grafica animata
      4. Sostituire immagini e video in modelli di grafica animata e in Proprietà essenziali
  8. Disegni, colori e tracciati
    1. Panoramica su livelli forma, tracciati e grafica vettoriale
    2. Strumenti di disegno: Pennello, Timbro clona e Gomma
    3. Come assottigliare i tratti forma
    4. Attributi forma, operazioni di disegno e operazioni con i tracciati per i livelli forma
    5. Usare l’effetto forma Sposta tracciati per modificare le forme
    6. Creazione delle forme
    7. Creare maschere
    8. Rimuovere oggetti dai video con Riempimento in base al contenuto
    9. Pennello a rotoscopio e Migliora mascherino
  9. Livelli, marcatori e fotocamera
    1. Selezione e disposizione di livelli
    2. Modalità di fusione e stili di livello
    3. Livelli 3D
    4. Proprietà dei livelli
    5. Creazione livelli
    6. Gestione livelli
    7. Marcatori livello e marcatori composizione
    8. Videocamere, luci e punti di interesse
  10. Animazione, fotogrammi chiave, tracciamento del movimento e tipo di trasparenza
    1. Animazione
      1. Fondamenti di animazione
      2. Animazione con gli strumenti Marionetta
      3. Gestione e animazione di tracciati forma e maschere
      4. Animazione di forme create con Sketch e Capture con After Effects
      5. Strumenti di animazione assortiti
      6. Utilizzare l’animazione basata sui dati
    2. Fotogramma chiave
      1. Interpolazione fotogrammi chiave
      2. Impostare, selezionare ed eliminare i fotogrammi chiave
      3. Modifica, spostamento e copia di fotogrammi chiave
    3. Tracciamento del movimento
      1. Tracciamento e stabilizzazione del movimento
      2. Tracciamento dei volti
      3. Tracciamento maschera
      4. Riferimento maschera
      5. Velocità
      6. Dilatazione e modifica del tempo
      7. Codice di tempo e unità per la visualizzazione del tempo
    4. Trasparenza
      1. Tipo di trasparenza
      2. Effetti Trasparenza
  11. Trasparenza e composizione
    1. Composizione e trasparenza: panoramica e risorse
    2. Canali alfa, maschere e mascherini
  12. Regolazione del colore
    1. Concetti di base sul colore
    2. Utilizzare l’estensione Temi di Adobe Color
    3. Gestione colore
    4. Effetti di correzione del colore
  13. Effetti e predefiniti di animazione
    1. Panoramica sugli effetti e sui predefiniti di animazione
    2. Elenco di effetti
    3. Effetti di simulazione
    4. Effetti di stilizzazione
    5. Effetti audio
    6. Effetti di distorsione
    7. Effetti di prospettiva
    8. Effetti canale
    9. Effetti di generazione
    10. Effetti di transizione
    11. Effetto di riparazione scansione lineare
    12. Effetti sfocatura e nitidezza
    13. Effetti canale 3D
    14. Effetti di utilità
    15. Effetti mascherino
    16. Effetti di disturbo e granulosità
    17. Effetto mantieni dettagli (ingrandimento)
    18. Effetti obsoleto
  14. Espressioni e automazione
    1. Espressione
      1. Concetti di base sull’espressione
      2. Informazioni sul linguaggio dell’espressione
      3. Utilizzo dei controlli di espressione
      4. Differenze di sintassi tra i motori di espressione JavaScript e Legacy ExtendScript
      5. Modifica di espressioni
      6. Errori nelle espressioni
      7. Utilizzo dell’editor espressioni
      8. Utilizzo delle espressioni per modificare e accedere alle proprietà di testo
      9. Riferimenti del linguaggio delle espressioni
      10. Esempi di espressione
    2. Automazione
      1. Automazione
      2. Script
  15. Video immersivo, VR e 3D
    1. Creare ambienti VR in After Effects
    2. Applicare effetti video immersivi
    3. Strumenti di composizione per i video VR/360
    4. Tracciamento del movimento della videocamera 3D
    5. Lavorare in Design Space 3D
    6. Gizmo Trasformazione 3D
    7. Ulteriori informazioni sull’animazione 3D
    8. Anteprima delle modifiche apportate ai progetti 3D con il modulo di rendering in tempo reale
    9. Aggiungere grafica reattiva agli elementi grafici 
  16. Visualizzazioni e anteprime
    1. Visualizzazione in anteprima
    2. Anteprima video con Mercury Transmit
    3. Modifica e utilizzo di visualizzazioni
  17. Rendering ed esportazione
    1. Nozioni di base su rendering ed esportazione
    2. Esportare un progetto After Effects come progetto Adobe Premiere Pro
    3. Convertire filmati
    4. Rendering di più fotogrammi
    5. Rendering automatico e rendering di rete
    6. Rendering ed esportazione di immagini fisse e sequenze di immagini fisse
    7. Utilizzo del codec GoPro CineForm in After Effects
  18. Lavorare con altre applicazioni
    1. Dynamic Link e After Effects
    2. Utilizzo di After Effects con altre applicazioni
    3. Impostazioni sincronizzazione in After Effects
    4. Creative Cloud Libraries in After Effects
    5. Plug-in
    6. CINEMA 4D e Cineware
  19. Collaborazione: Frame.io e Progetti team
    1. Collaborazione in Premiere Pro e After Effects
    2. Frame.io
      1. Installare e attivare Frame.io
      2. Utilizzare Frame.io con Premiere Pro e After Effects
      3. Domande frequenti
    3. Progetti team
      1. Introduzione ai Progetti team
      2. Creare un progetto team
      3. Collaborare con Progetti team
  20. Memoria, archiviazione, prestazioni
    1. Memoria e archiviazione
    2. Migliorare le prestazioni
    3. Preferenze
    4. Requisiti di GPU e driver GPU per After Effects

Introduzione alla trasparenza e relative risorse

Nota:

Quando uno sfondo non ha un colore omogeneo né distintivo, non potete rimuoverlo con gli effetti di trasparenza. In queste condizioni, potrebbe essere necessario usare il rotoscoping, ossia il disegno o la pittura manuale su singoli fotogrammi per isolare un oggetto in primo piano dallo sfondo. Consultate Rotoscoping: introduzione e risorse.

La trasparenza: trasparenza colore, trasparenza luminanza e trasparenza differenza

Applicare la trasparenza è l’operazione di definizione della trasparenza in base a uno specifico valore del colore o valore di luminanza in un’immagine. Quando rendete trasparente un valore, tutti i pixel dotati di colori o valori di luminanza analoghi diventano trasparenti.

L’applicazione della trasparenza semplifica la sostituzione di uno sfondo, il che si rivela particolarmente utile quando si utilizzano oggetti troppo complessi per mascherarli in modo semplice. Quando si pone un livello reso trasparente su un altro livello, il risultato è una composizione in cui lo sfondo risulta visibile nei punti in cui il primo livello è trasparente.

Nei filmati, spesso si vedono i compositi realizzati con tecniche di effetti di trasparenza, ad esempio un attore sembra penzolare da un elicottero appeso a un cavo oppure galleggiare nello spazio cosmico. Per creare questo effetto l’attore viene ripreso in una posizione adatta contro uno schermo di sfondo in tinta unita. Il colore di sfondo viene poi reso trasparente e la scena con l’attore viene composta su un nuovo sfondo.

La tecnica con cui uno sfondo di colore uniforme viene reso trasparente è spesso indicata come schermo blu o schermo verde, anche se lo schermo blu o verde non vengono necessariamente usati. Per uno sfondo potete usare qualsiasi tinta unita per uno sfondo. Spesso gli schermi rossi vengono utilizzati per riprendere soggetti non umani, come ad esempio modelli in miniatura e di automobili e navicelle spaziali. Gli schermi magenta sono stati utilizzati per rendere trasparenti gli elementi di alcuni film famosi per i loro effetti visivi. Altri termini comunemente utilizzati per questo tipo di applicazione della trasparenza sono applicazione della trasparenza al colore e cromaticità.

L’applicazione di trasparenza alla differenza funziona in modo diverso rispetto all’applicazione della trasparenza al colore. L’applicazione di trasparenza alla differenza definisce la trasparenza rispetto a una determinata immagine di sfondo di una linea di base. Anziché applicare la trasparenza a uno schermo a colore unico, potete applicarla a uno sfondo arbitrario. Per usare un diverso tipo di trasparenza, dovete disporre di almeno un fotogramma che contenga solo lo sfondo; gli altri fotogrammi vengono confrontati con questo e i pixel dello sfondo vengono resi trasparenti, lasciando gli oggetti in primo piano. Il disturbo, la granulosità e altre piccole variazioni possono rendere molto difficile l’utilizzo pratico di un diverso tipo di trasparenza.

Effetti trasparenza, compreso Keylight

In After Effects sono inclusi diversi effetti di trasparenza incorporati, oltre all’effetto Keylight (premiato con l’Academy Award), per l’applicazione di qualità professionale della trasparenza al colore. Consultate Effetti Trasparenza ed Effetti Mascherino.

Per informazioni sull’effetto Keylight, consultate la relativa documentazione nella cartella in cui viene installato il plug-in Keylight o nel sito Web di Foundry.

Nota:

anche se gli effetti di trasparenza incorporati in After Effects possono risultare utili per alcuni scopi, è opportuno cercare di applicare la trasparenza con Keylight prima di tentare di utilizzare questi effetti di trasparenza incorporati. Alcuni effetti di trasparenza, come l’effetto Trasparenza colore e l’effetto Trasparenza luminanza, sono stati sostituiti da effetti più avanzati come Keylight.

Gli effetti Pulizia trasparenza e Soppressione macchie avanzata sono più efficaci se vengono applicati insieme e in questo ordine, dopo l’applicazione di un effetto di trasparenza come Keylight.

Per applicare tutti e tre gli effetti, utilizzate il predefinito di animazione Keylight + Pulizia trasparenza + Soppressione macchie avanzata (nella cartella di predefiniti Immagine - Utilità). L’effetto Soppressione macchie avanzata è disattivato per impostazione predefinita, per le situazioni in cui la ripresa non contenga macchie da rimuovere o per consentirvi di campionare il colore di trasparenza nell’effetto Keylight. Per ulteriori informazioni, consultate Effetto Pulizia trasparenza ed Effetto Soppressione macchie avanzato.

Mark Christiansen mette a disposizione suggerimenti e tecniche per l’uso dell’effetto Keylight in un estratto del suo libro After Effects Studio Techniques: Visual Effects and Compositing nel sito Web Peachpit Press. In un estratto del capitolo “Color Keying in After Effects” (Trasparenza colori in After Effects) del libro After Effects Studio Techniques, Mark Christiansen mette a disposizione suggerimenti e tecniche dettagliati per la trasparenza dei colori, compresi i consigli su quali effetti di trasparenza evitare e su come risolvere i problemi di trasparenza più comuni.

Per un’esercitazione guidata sull’uso degli effetti Trasparenza differenza colori, Riduzione mascherino, Soppressione macchie e delle maschere per elementi indesiderati, consultate il capitolo “Keying in After Effects” (Trasparenza in After Effects) del libro After Effects Classroom in a Book nel sito Web Peachpit Press.

Jeff Foster offre alcuni capitoli di esempio del suo libro The Green Screen Handbook: Real World Production Techniques, che trattano tecniche di composizione di base, effetti di trasparenza colore, mascherini per oggetti indesiderati, mascherini di protezione e come evitare i problemi più comuni nell’utilizzo di riprese con sfondo verde. Per ulteriori informazioni, consultate il sito Web di Adobe.

Rich Young raccoglie ulteriori suggerimenti e risorse per la trasparenza nel suo sito Web After Effects Portal.

Suggerimenti sulla trasparenza dei colori e la composizione da un compositore esperto, Chris Zwar.

Nota:

Generare una trasparenza di alta qualità può richiedere l’applicazione di più effetti di trasparenza in sequenza e un’attenta modifica delle relative proprietà, in particolare se il metraggio è stato ripreso senza considerare i requisiti del compositore.

Girare e acquisire metraggio per la trasparenza

Per suggerimenti su come riprendere il metraggio in modo tale che l’applicazione della trasparenza ai colori sia più semplice e abbia maggiore successo, visitate il sito Web General Specialist di Jonas Hummelstrand.

  • Illuminate lo schermo in modo uniforme, mantenendolo privi di grinze.

  • Iniziate con l’utilizzare il materiale migliore che riuscite a trovare, ad esempio filmati sottoponibili a scansione e digitalizzazione.

  • Utilizzate un metraggio non compresso (o, almeno, file con la minore percentuale di compressione possibile). Molti algoritmi di compressione, specialmente quelli utilizzati in DV, HDV e Motion JPEG, eliminano sottili variazioni del blu, cosa che può essere necessaria per creare una valida trasparenza da uno schermo blu. Utilizzate elementi di metraggio con sottocampionamento di colore ridotto al minimo possibile, ad esempio 4:2:2 invece di 4:2:0 o 4:1:1. Per informazioni sul sottocampionamento dei colori, consultate il sito Web Wikipedia e il sito Web di Adobe.

Nel sito Web Peachpit è disponibile un estratto del libro di Robbie Carman e Richard Harrington, Video Made On A Mac, che spiega come pianificare, riprendere, impostare in trasparenza ed effettuare le composizioni con riprese con sfondo verde.

Suggerimenti per l’applicazione della trasparenza con After Effects

  • Utilizzate un mascherino per elementi indesiderati per tracciare un profilo approssimativo del soggetto in modo da non perdere tempo ad applicare la trasparenza a parti dello sfondo lontane dal soggetto in primo piano. Consultate Utilizzare un mascherino per elementi indesiderati.
  • Utilizzate un mascherino di protezione per proteggere aree di colore simile allo sfondo, per impedire che vengano rese trasparenti. Consultate Usare un mascherino di protezione.
  • Per visualizzare meglio la trasparenza, modificate temporaneamente il colore di sfondo della composizione oppure inserite un livello di sfondo sotto il livello che state rendendo trasparente. Quando applicate l’effetto trasparenza al livello in primo piano, lo sfondo della composizione (o livello di sfondo) risulta visibile, cosicché sarà più semplice visualizzare le aree trasparenti. (Consultate Impostazioni composizione.)
  • Per illuminare in modo uniforme il metraggio, regolate i controlli di trasparenza solo su un fotogramma. Scegliete il fotogramma più complesso, quello che contiene particolari minuti, quali capelli e oggetti trasparenti o traslucidi, quali fumo o vetro. Se l’illuminazione è costante, le impostazioni applicate al primo fotogramma vengono applicate a tutti i fotogrammi successivi. Se l’illuminazione varia, potrebbe essere necessario regolare la trasparenza anche per altri fotogrammi. Posizionate i fotogrammi chiave per il primo gruppo di proprietà di trasparenza all’inizio della scena. Se state impostando fotogrammi trasparenza per una sola proprietà, utilizzate l’interpolazione lineare. Se il metraggio richiede fotogrammi chiave per diverse proprietà correlate, utilizzate l’interpolazione blocco. Se impostate fotogrammi trasparenza per le proprietà di applicazione della trasparenza, potrebbe essere necessario controllare i risultati fotogramma per fotogramma. Potrebbero comparire valori di trasparenza intermedi che portano a risultati inattesi.
  • Per applicare una trasparenza in un metraggio ben illuminato su uno schermo colorato, iniziate con Chiave differenza colore. Aggiungete l’effetto Soppressione macchie avanzata per rimuovere le tracce del colore trasparenza, quindi utilizzate eventuali altri effetti Mascherino. Se non siete soddisfatti del risultato, ricominciate con Trasparenza colore lineare.
  • Per applicare una trasparenza in un metraggio ben illuminato ripreso con uno sfondo multicolore oppure in un metraggio illuminato in modo disomogeneo ripreso con uno schermo blu o uno schermo verde sullo sfondo, iniziate con Gamma del colore. Aggiungete l’effetto Soppressione macchie avanzata ed eventuali altri effetti per perfezionare il mascherino. Se non siete soddisfatti del risultato, ricominciate con Trasparenza colore lineare.
  • L’utilizzo in sequenza degli effetti Pulizia trasparenza e Soppressione macchie avanzata rappresenta il modo migliore per applicare gli effetti di trasparenza. Potete usare l’effetto Keylight in combinazione con gli effetti Pulizia trasparenza e Soppressione macchie avanzata, in questo ordine, su un livello mediante il predefinito di animazione Keylight + Pulizia trasparenza + Soppressione macchie avanzata disponibile nella cartella Immagine - Utilità in Predefiniti di animazione. L’effetto Soppressione macchie avanzata è disattivato per impostazione predefinita, per le situazioni in cui la ripresa non contenga macchie da rimuovere o per consentirvi di campionare il colore di trasparenza nell’effetto Keylight. Per ulteriori informazioni, consultate Effetto Pulizia trasparenza ed Effetto Soppressione macchie avanzato.
  • Per creare una trasparenza in zone scure od ombre, usate Estrai sul canale Luminanza.
  • Per rendere trasparente una scena di sfondo statica, usate Mascherino per differenza. Aggiungete Riduzione semplice e altri effetti per perfezionare il mascherino.
  • Dopo aver creato una trasparenza, dovrete utilizzare gli effetti di mascherino per eliminare tracce del colore trasparenza e creare bordi precisi.
  • Sfocare il canale alfa dopo l’applicazione della trasparenza può ammorbidire lo stacco del mascherino, il che può migliorare i risultati della composizione.

Utilizzare un mascherino per elementi indesiderati

Un mascherino per elementi indesiderati rimuove le parti non necessarie della scena e crea un’area approssimativa che contiene solo il soggetto che desiderate mantenere. Quando lavorate con uno schermo scarsamente illuminato o non uniforme (ad esempio, uno schermo blu o verde), tracciare un mascherino per elementi indesiderati intorno al soggetto può ridurre notevolmente la quantità di lavoro da fare per applicare la trasparenza allo sfondo. Se tuttavia impiegherete troppo tempo nel creare un mascherino per effetti indesiderati perfetto che delinei esattamente il soggetto, eseguendo quindi un rotoscope, perderete il vantaggio del risparmio di tempo nell’applicazione della trasparenza.

  1. Create una maschera che delinei in modo approssimativo un soggetto.
  2. Applicate uno o più effetti di trasparenza per escludere il resto dello sfondo.
  3. Applicate gli effetti di mascherino necessari per perfezionare il mascherino.

Aharon Rabinowitz, nel sito Web Creative COW, mette a disposizione un’esercitazione video che mostra come creare un mascherino per elementi indesiderati estremamente preciso utilizzando Traccia automatica.

Usare un mascherino di protezione

Utilizzate un mascherino di protezione (detto anche mascherino hold-out o mascherino hold-back) per applicare una patch a una scena alla quale è stato applicato un effetto trasparenza.

Un mascherino di protezione è una parte nascosta di un duplicato di un livello reso trasparente. Il duplicato viene mascherato in modo che includa solo la zona dell’immagine contenente il colore trasparenza che deve rimanere opaco. Il mascherino di protezione viene quindi posizionato direttamente sul livello reso trasparente.

Esempio di utilizzo di un mascherino di protezione
Esempio di utilizzo di un mascherino di protezione 

A. Immagine originale con schermo blu. Lo sfondo per il numero è anche blu. B. Dopo l’applicazione della trasparenza, lo sfondo per il numero è anch’esso trasparente. C. Mascherino di protezione contenente la parte dell’immagine che deve rimanere opaca D. Quando il mascherino hold-out viene posto sull’immagine resa trasparente, lo sfondo del numero risulta ora opaco. 

  1. Duplicate il livello contenente lo schermo colorato.
  2. Applicate effetti di trasparenza ed effetti di mascherino al livello originale per creare la trasparenza.
  3. Sul livello duplicato, create le maschere per nascondere tutto tranne l’area dell’immagine che intendete conservare.
  4. Assicuratevi che la copia (mascherino di protezione) sia posizionata direttamente sulla parte superiore del livello reso trasparente.
    Nota:

    dopo aver creato il duplicato, non cambiate le proprietà di trasformazione di uno solo dei livelli; fate in modo che i livelli si spostino assieme. Prendete in considerazione l’opportunità di applicare la relazione superiore-inferiore ai due livelli. Consultate Livello superiore e inferiore.

Logo Adobe

Accedi al tuo account

[Feedback V2 Badge]