Versione 2017 di Adobe After Effects CC

La versione 2017 di After Effects CC (aprile 2017) include numerose nuove funzioni.

Con questa versione, è possibile creare controlli personalizzati per la grafica animata e condividerli come modelli di grafica animata tramite l’integrazione con Creative Cloud Libraries. È anche possibile creare video con regolazione dei colori di qualità professionale, che soddisfano gli standard di trasmissione televisiva grazie al nuovo pannello Oscilloscopi Lumetri, nonché utilizzare l’effetto Riduzione sfocatura mosso da videocamera per riparare metraggio mosso altrimenti inutilizzabile.

Questa versione include anche diverse altre utili funzioni:

  • Espansione del supporto per il testo: sistemi di scrittura delle lingue indoarie e da destra a sinistra
  • Supporto per il metraggio a frequenze di fotogrammi elevate
  • Gli effetti possono includere maschere ed effetti di altri livelli
  • Più effetti con accelerazione GPU
  • Dynamic Link per Progetti team
  • Opzioni avanzate per l’organizzazione della cartella Tinte unite

e molte altre...

Per un riepilogo delle funzioni introdotte nelle versioni precedenti di After Effects CC, consulta Riepilogo delle funzioni | After Effects CC 2017.0.1.


Pannello Grafica essenziale

Nuova funzione di questa versione di Adobe After Effects CC 2017 | Aprile 2017

Il nuovo pannello Grafica essenziale di After Effects offre nuovi strumenti che permettono di creare controlli per le composizioni e condividerli come modelli di grafica animata. I modelli di grafica animata possono essere condivisi tramite Creative Cloud Libraries o come file locali. 

Flusso di lavoro del pannello Grafica essenziale
Flusso di lavoro del pannello Grafica essenziale

Modelli di grafica animata

Nuova funzione di questa versione di Adobe After Effects CC 2017 | Aprile 2017

After Effects consente ai grafici professionisti di creare dei pacchetti di modelli di grafica animata dalle composizioni After Effects, selezionando i controlli da includere nei modelli e condividendoli con il proprio team tramite Creative Cloud Libraries o come file locale. I modelli di grafica animata includono i controlli creati nel pannello Grafica essenziale. I grafici professionisti possono inoltre aggiungere i controlli più utilizzati in questi modelli e utilizzarli come base per creare altra grafica. I modelli sono accessibili dal pannello Grafica essenziale di Premiere Pro. Gli addetti al montaggio video possono quindi utilizzarli per creare grafica animata interattiva in Premiere Pro.

Pannello Oscilloscopi Lumetri

Nuova funzione di questa versione di Adobe After Effects CC 2017 | Aprile 2017

After Effects include ora il pannello Oscilloscopi Lumetri che consente di generare un programma video compatibile con gli standard di trasmissione e di apportare modifiche sulla base di considerazioni estetiche, ad esempio correzioni di colore. Il pannello Oscilloscopi Lumetri contiene quattro tipi di oscilloscopi: Vettorscopio, Istogramma, Allineamento e Forma d’onda. 

Il flusso di lavoro del pannello Oscilloscopi Lumetri in After Effects è simile a quello dello stesso pannello in Premiere Pro.

Flusso di lavoro del pannello Oscilloscopi Lumetri
Flusso di lavoro del pannello Oscilloscopi Lumetri

Per altre informazioni, consulta Pannello Oscilloscopi Lumetri.

Effetto Riduzione sfocatura mosso da videocamera

Nuova funzione di questa versione di Adobe After Effects CC 2017 | Aprile 2017

Spesso i professionisti di editing devono gestire metraggio mosso in fase di montaggio, ma la maggior parte degli operatori video non dispone della larghezza di banda o delle risorse necessarie per girare nuovamente la scena. Il tremolio o movimento involontario della videocamera produce sfocatura da movimento.

È però possibile che gli artefatti generati dalla sfocatura da movimento siano ancora presenti anche dopo la stabilizzazione del metraggio. Il nuovo effetto Riduzione sfocatura mosso da videocamera riduce tali artefatti e recupera le riprese sfocate mediante una tecnologia a flusso ottico.

Flusso di lavoro di Riduzione sfocatura mosso da videocamera
Flusso di lavoro di Riduzione sfocatura mosso da videocamera

Per ulteriori informazioni, consulta Effetto Riduzione sfocatura mosso da videocamera.

Espansione del supporto per il testo: sistemi di scrittura delle lingue indoarie e da destra a sinistra

Nuova funzione di questa versione di Adobe After Effects CC 2017 | Aprile 2017

After Effects consente ora di digitare e modificare testo in sistemi di scrittura delle lingue indoarie, come l’hindi, nonché da destra verso sinistra, come l’arabo e l’ebraico. È possibile attivare questi sistemi di scrittura nelle nuove preferenze Testo.

Per ulteriori informazioni, consulta Creare e modificare i livelli testo.

Più effetti con accelerazione GPU

Funzione migliorata in questa versione di After Effects CC 2017 | Aprile 2017

I seguenti effetti supportano ora l’accelerazione GPU: Ombra esterna, Sfocatura riquadri rapida (in precedenza Sfocatura riquadri), Disturbo frattale, Scala sfumatura, Livelli, Livelli (Controlli singoli) e Scostamento.

Dynamic Link per Progetti team

Funzione migliorata in questa versione di After Effects CC 2017 | Aprile 2017

Con questa versione vengono introdotte funzioni aggiuntive per Progetti team (Beta), un servizio di collaborazione in hosting che consente a professionisti di editing e artisti grafici di lavorare in modo collaborativo. Progetti team supporta ora Dynamic Link, per il collegamento tra sequenze di Premiere Pro e composizioni di After Effects.

Supporto per metraggio a frequenze di fotogrammi elevate

Nuova funzione di questa versione di Adobe After Effects CC 2017 | Aprile 2017

Questa versione di After Effects supporta le frequenze fotogrammi elevate, comprese le riprese a 120 fps e 240 fps da Apple iPhone e dalle videocamere GoPro Hero. La frequenza fotogrammi nelle composizioni, in Interpreta metraggio e altre proprietà possono essere impostate fino a 999 fps.

Per ulteriori informazioni, consulta Importare e interpretare gli elementi di metraggio.

Gli effetti possono includere maschere ed effetti da altri livelli

Nuova funzione di questa versione di Adobe After Effects CC 2017 | Aprile 2017

Con questa versione di After Effects CC 2017 è possibile semplificare l’organizzazione del progetto includendo effetti e maschere sorgente quando si utilizza un livello come input di un effetto. Questo significa che nella maggior parte dei casi non devi più preoccuparti di precomporre i livelli. Gli effetti in cui i livelli vengono utilizzati come input, come Imposta mascherino e Mappa di spostamento, possono ora essere destinati a maschere ed effetti del livello di input, anziché solo alla sorgente del livello.

Per ulteriori informazioni, consulta Input effetto.

Opzioni avanzate per l’organizzazione della cartella Tinte unite

Nuova funzione di questa versione di Adobe After Effects CC 2017 | Aprile 2017

Questa versione di After Effects CC 2017 offre maggiore flessibilità nell’organizzazione dei progetti. Puoi rinominare la cartella
Tinte unite, impostare un nome predefinito per tale cartella, nidificarla in altre cartelle e impostare una qualsiasi cartella come cartella Tinte unite.

Per ulteriori informazioni, consulta Operazioni con gli elementi di metraggio.

Ulteriori funzioni e miglioramenti

Nuova funzione di questa versione di Adobe After Effects CC 2017 | Aprile 2017

  • È ora disponibile un nuovo sottomenu File di script recenti nel menu Script, che elenca gli ultimi dieci script eseguiti.
  • È ora possibile impostare i valori di Espansione maschera e Sfumatura maschera su un valore massimo fino a 32000 e ridurre il valore di Espansione maschera fino a -32000 mediante scorrimento del cursore.
  • Il programma di installazione dei font con After Effects è stato rimosso. I font installati con versioni precedenti di After Effects, come Adobe Myriad Pro, continueranno a essere disponibili, essendo inclusi nell’abbonamento a Creative Cloud tramite Adobe Typekit.
  • Lo spazio di lavoro Pannelli essenziali è stato rinominato Predefinito.
  • Due nuovi spazi di lavoro: Colore, per lavorare con il pannello Oscilloscopi Lumetri; e Grafica essenziale, per lavorare con il pannello Grafica essenziale e creare modelli di grafica animata.
  • Il motore grafico di After Effects supporta ora i sistemi di scrittura complessi, nonché dieci lingue indiane e due lingue mediorientali e dell’Africa settentrionale (arabo ed ebraico).
  • Accesso all’interlinea del testo tramite script. Gli script possono leggere e scrivere la proprietà di interlinea dei livelli di testo.
  • Il plug-in Maxon CINEWARE è aggiornato alla versione 3.1.22.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online