Attenzione:

Le procedure descritte in questo documento non possono essere utilizzate per le app della versione CC 2019 o successive. Ulteriori informazioni.

Adobe® Creative Cloud™ Packager semplifica la creazione di pacchetti che contengono prodotti e aggiornamenti per Adobe Creative Cloud. Questi pacchetti possono essere successivamente distribuiti ai computer client della tua organizzazione.

In Creative Cloud Packager sono disponibili flussi di lavoro sia per Creative Cloud for teams che per Creative Cloud for enterprise.

Con Creative Cloud Packager puoi creare pacchetti per Windows e/o Mac OS (file MSI o PKG); successivamente, utilizzando uno strumento di distribuzione di terze parti che supporti la distribuzione dei programmi di installazione nativi (ad esempio, Microsoft SCCM, Apple ARD o JAMF Casper Suite) puoi distribuire i pacchetti creati nei computer client.

Scaricare Creative Cloud Packager

Scarica Creative Cloud Packager in base a quanto indicato di seguito:

  • Se sei cliente Creative Cloud for teams, scarica Adobe Creative Cloud Packager da Admin Console.
  • Se sei cliente Creative Cloud for enterprise, scarica Adobe Creative Cloud Packager dal sito Web delle licenze Adobe (LWS) o da Admin Console. Utilizza il sito Web delle licenze Adobe anche per ottenere il codice di licenza enterprise.

Nota:

Si consiglia di non installare Creative Cloud Packager in un computer dove sono anche installati uno o più prodotti Creative Suite o Creative Cloud Manager.

Adobe Application Manager 3.1 e Creative Cloud Packager possono essere installati e utilizzati nello stesso computer. Non devono essere tuttavia eseguiti simultaneamente per la creazione di pacchetti.

Vantaggi dei pacchetti di distribuzione

Adobe Creative Cloud Packager garantisce numerosi vantaggi durante la distribuzione delle applicazioni Creative Cloud nelle organizzazioni di grandi dimensioni.

Installazione invisibile e personalizzata

I pacchetti di distribuzione consentono di effettuare installazioni invisibili. L’installazione invisibile non richiede l’input degli utenti finali nei sistemi in cui viene eseguita. Ciò significa che tutte le scelte relative agli elementi da installare e alle modalità di installazione vengono effettuate prima dell’esecuzione dell’installazione. Queste scelte vengono memorizzate nel pacchetto.

Quando create un pacchetto di distribuzione, scegliete le applicazioni e i componenti che desiderate installare dal prodotto per il quale state creando un pacchetto. Quando preparate i prodotti per la distribuzione in Windows, potete scegliere tra le versioni a 32 bit e a 64 bit delle applicazioni. Potete anche scegliere facilmente opzioni di installazione che potrebbero non essere disponibili quando gli utenti installano direttamente le applicazioni. Ad esempio, puoi gestire il programma di installazione in modo che ignori i processi in conflitto durante l’installazione.

Semplice creazione di pacchetti

La creazione di pacchetti è semplice con Creative Cloud Packager, grazie alla facile interfaccia utente grafica che semplifica la creazione di un pacchetto di distribuzione.

I pacchetti creati da Creative Cloud Packager sono nei formati standard di settore (MSI in Windows, PKG in Mac OS) e sono compatibili con SCCM e ARD.

Requisiti di sistema modesti

I requisiti di sistema per Creative Cloud Packager sono minimi.

Creazione di pacchetti e installazione

Creative Cloud Packager non esegue un’installazione ma crea un pacchetto di distribuzione che registra le decisioni di installazione che hai preso anticipatamente.

Quando crei un pacchetto utilizzando Creative Cloud Packager, scarichi i prodotti e i relativi aggiornamenti, configuri le opzioni del prodotto per gli scenari aziendali e generi un output nei formati nativi del programma di installazione (MSI o PKG).

I pacchetti creati sono ottimizzati per la distribuzione mediante gli strumenti di distribuzione aziendali.

Linee guida per Creative Cloud Packager

  • I pacchetti di distribuzione Adobe non supportano le installazioni di istantanee.
  • I pacchetti di distribuzione Adobe non possono essere utilizzati per distribuire informazioni di configurazione del sistema o dell’applicazione diverse da quanto esplicitamente descritto in questo documento. In particolare, non puoi distribuire le impostazioni delle preferenze specifiche dell’applicazione.
  • Puoi utilizzare Creative Cloud Packager per creare pacchetti dei soli strumenti e servizi che fanno parte di Creative Cloud. Non puoi utilizzare questo strumento per creare pacchetti di applicazioni Creative Suite o delle versioni desktop di altre suite.
  • In Windows, se desideri eseguire l’installazione in sistemi a 32 bit e a 64 bit, devi creare due pacchetti: uno a 32 bit e l’altro a 64 bit.
  • Creative Cloud Packager non supporta il punto di installazione amministrativo.
  • Creative Cloud Packager non supporta NFS o SMB.
  • Non modificate il file del pacchetto (MSI o PKG) creato da Application Manager. L’unica eccezione consentita è quando volete che l’utente possa specificare il percorso di installazione in Mac OS. In tal caso, devi modificare il file Info.plist nel file PKG generato come descritto nell’articolo Distribuzione di pacchetti Adobe con ARD.

Nota:

Non tentare di utilizzare un pacchetto PKG per effettuare un’installazione in un sistema Windows.

Requisiti di sistema

  Windows Mac OS
Sistema operativo Windows 7 e versioni successive (32 bit e 64 bit)
Mac OS X v10.9 e versioni successive
Spazio su disco rigido 450 MB di spazio disponibile per l’installazione 265 MB di spazio disponibile per l’installazione
Memoria 1024 MB 1024 MB
Schermo Schermo da 1.024 x 768 (minimo) o 1.280 x 800 (consigliato) con scheda video a 16 bit.
Diritti di amministratore

Obbligatori nel sistema in cui stai installando Creative Cloud Packager

Obbligatori nel sistema in cui distribuisci i pacchetti

(Non obbligatori per la creazione dei pacchetti)

Accesso a Internet Obbligatorio nel sistema in cui state creando i pacchetti

Informazioni su siti/porte utilizzati da Creative Cloud Packager 

Per informazioni sulle combinazioni di host/porta che devi autorizzare quando si effettua l’accesso con un Adobe ID per scaricare, installare e creare il pacchetto delle applicazioni utilizzando Creative Cloud Packager, fai riferimento alla sezione Non-browser-based services nel documento Adobe Creative Cloud Network Endpoints.

Strumenti aggiuntivi disponibili con Adobe Creative Cloud Packager

A seguito dell’installazione di Adobe Creative Cloud Packager, sono disponibili anche i seguenti componenti. Tutti questi componenti si trovano nella cartella utilities toolkit.

Adobe Update Server Setup Tool

Adobe Update Server Setup Tool (AUSST) è uno strumento della riga di comando specifico alla piattaforma che consente di configurare il proprio Adobe Update Server interno. Un singolo server può ospitare gli aggiornamenti per Mac e Windows.

Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo di Adobe Update Server Setup Tool.

Applicazione Adobe Exceptions Deployer

L’applicazione Adobe Exceptions Deployer consente di distribuire automaticamente i pacchetti nella cartella Exceptions, ossia i pacchetti che dovrebbero altrimenti essere distribuiti manualmente prima e/o dopo la distribuzione del file MSI o PKG principale.

Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo di Adobe Exceptions Deployer.

Adobe Remote Update Manager

Adobe Remote Update Manager offre un’interfaccia della riga di comando che puoi utilizzare per eseguire Adobe Update Manager in remoto e installare aggiornamenti con privilegi di amministratore.

Solo gli utenti con privilegi di amministratore possono eseguire Remote Update Manager.

Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo di Adobe Remote Update Manager.

Adobe Provisioning Toolkit Enterprise Edition

Adobe Provisioning Toolkit Enterprise Edition è uno strumento della riga di comando per le piattaforme supportate che consente di tenere traccia e di gestire le licenze dei prodotti Adobe® distribuiti nell’azienda.

Nota: gli utenti Enterprise, Government o Education che desiderano serializzare un pacchetto di prova creato in precedenza devono utilizzare Adobe Provisioning Toolkit Enterprise Edition. Il flusso di utilizzo è descritto nella sezione Serializzazione dei pacchetti di prova di seguito in questo articolo.

Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo di Adobe Provisioning Toolkit Enterprise Edition.

Adobe IT Tools Uninstaller

Adobe IT Tools Uninstaller fornisce un’utilità semplice per disinstallare Creative Cloud Packager e altri strumenti IT associati.

Risorse Adobe per l’IT

Adobe mette a disposizione un forum dedicato nel quale è discusso l’argomento della distribuzione per Creative Suite e Creative Cloud: Enterprise Deployment for Creative Cloud

Un blog Adobe specifico per l’IT è aggiornato regolarmente e illustra un’ampia gamma di argomenti relativi alla gestione del software Adobe: /http://blogs.adobe.com/oobe/

Per ottenere l’elenco delle chiamate di rete effettuate dalle applicazioni e la descrizione dei metodi di controllo dell’accesso ai servizi, visita questo collegamento.

Molti team Adobe dispongono di account Twitter e tra questi uno è dedicato agli strumenti IT e all’argomento della distribuzione: @Adobe_ITToolkit

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online