Attenzione:

Le procedure descritte in questo documento non possono essere utilizzate per le app della versione CC 2019 o successive. Ulteriori informazioni.

serial

Creative Cloud for enterprise: assegnazione di licenze con numero di serie

L’assegnazione di licenze con numero di serie è anonima e non è legata a un singolo utente, ma a un determinato computer. L’assegnazione di licenze con numero di serie può essere utilizzata per assegnare a priori una licenza ai pacchetti da distribuire in remoto. Gli utenti finali non devono accedere per iniziare a usare le applicazioni desktop. L’assegnazione di licenze con numero di serie è anche adatta in ambienti in cui l’accesso a Internet è vietato o non frequente.

  • Opzioni flessibili di assegnazione delle licenze
  • Comprende l’insieme completo delle applicazioni Creative Cloud
  • Disponibile con un contratto di licenza ETLA (Enterprise Term License Agreement) personalizzabile
  • Creazione di un pacchetto a cui è già assegnata la licenza. Nessuna ulteriore convalida è richiesta sul sistema client.

Creare pacchetti basati su numeri di serie

Per creare pacchetti con Adobe Creative Cloud Packager, procedi come segue.

  1. Esegui Adobe Creative Cloud Packager.

    • (Windows) Fai clic sulla scelta rapida dell’applicazione nel menu Start, in Programmi > Adobe > Creative Cloud Packager.
    • (Mac OS) Utilizza l’alias in /Applications/Adobe/Creative Cloud Packager.
    Nota: devi eseguire Creative Cloud Packager come amministratore sul computer in cui stai creando i pacchetti.
  2. Scegli Creative Cloud for enterprise come tipo di account.

    Scegli il tipo di account
  3. Accedi con il tuo ID e la tua password.

    Nota:

    Il tuo ID deve essere elencato come ID di amministratore per uno dei tipi di account.

  4. Dopo aver eseguito correttamente l’accesso, viene visualizzata la pagina Crea pacchetto.

    Creative Cloud Packager

    Nota: per specificare le preferenze per la posizione di download dei prodotti, cancellare la cache o visualizzare l’Aiuto di Creative Cloud Packager, consulta Modificare e salvare le configurazioni.

  5. Nella schermata Crea pacchetto, effettua una delle seguenti operazioni:

    • Fai clic su Crea pacchetto per avviare il processo di creazione del pacchetto.
  6. Nella schermata Dettagli pacchetto, immetti i dettagli necessari.

    Dettagli pacchetto

    Nome pacchetto

    Immetti il nome del pacchetto da creare.

    Salva in

    Immetti il percorso in cui salvare il pacchetto creato. Puoi fare clic sull’icona Sfoglia per individuare la cartella di destinazione, oppure immettere un percorso assoluto.

    Seleziona l’organizzazione

    Seleziona il nome dell’organizzazione.

    32 bit/64 bit

    In Windows, scegliete il supporto per processori a 32 bit o a 64 bit. Per le applicazioni a 32 bit e a 64 bit è necessario creare pacchetti separati.
    Un pacchetto a 32 bit non verrà eseguito su un computer a
    64 bit. 

    Tipo di licenza

    Seleziona Licenza numero di serie. Questa opzione crea un pacchetto con una licenza valida. Utilizza questo flusso di lavoro per distribuire un prodotto o un gruppo di prodotti contenenti aggiornamenti su computer client con licenza. Nessuna ulteriore convalida è richiesta sul sistema client.

    Configurazioni del pacchetto

    Le impostazioni per la configurazione del pacchetto includono opzioni tra le quali quella per ignorare i processi in conflitto durante l’installazione. Per esaminare o modificare le impostazioni di configurazione del pacchetto, consulta Modificare la configurazione del pacchetto.

    Applicazione desktop Creative Cloud

    Adobe Creative Cloud per desktop è il punto centrale dell’attività Creative Cloud e consente agli utenti di visualizzare le applicazioni e gli aggiornamenti.

    Adobe Creative Cloud per desktop è il punto centrale dell’attività Creative Cloud e consente agli utenti di visualizzare le applicazioni e gli aggiornamenti. Se gli utenti non dispongono di privilegi amministrativi, si consiglia di disattivare questa opzione.
    Adobe Creative Cloud per desktop è il punto centrale dell’attività Creative Cloud e consente agli utenti di visualizzare le applicazioni e gli aggiornamenti. Se gli utenti non dispongono di privilegi amministrativi, si consiglia di disattivare questa opzione.
    Adobe Creative Cloud per desktop è il punto centrale dell’attività Creative Cloud e consente agli utenti di visualizzare le applicazioni e gli aggiornamenti. Se gli utenti non dispongono di privilegi amministrativi, si consiglia di disattivare questa opzione.
    Adobe Creative Cloud per desktop è il punto centrale dell’attività Creative Cloud e consente agli utenti di visualizzare le applicazioni e gli aggiornamenti. Se gli utenti non dispongono di privilegi amministrativi, si consiglia di disattivare questa opzione.
    Adobe Creative Cloud per desktop è il punto centrale dell’attività Creative Cloud e consente agli utenti di visualizzare le applicazioni e gli aggiornamenti. Se gli utenti non dispongono di privilegi amministrativi, si consiglia di disattivare questa opzione.

    Attenzione:

    Deseleziona questa opzione e non installare l’applicazione desktop Creative Cloud. Adobe consiglia di non attivare questa opzione per i pacchetti di licenze con numero di serie. 

    In determinati tipi di account è presente un problema noto che può causare la rimozione della licenza dal sistema quando l’utente esce dall’app desktop Creative Cloud. Questo non è obbligatorio, ma quando l’utente accede e poi esce, si potrebbero verificare risultati inattesi.

    App desktop Creative Cloud
    Download di app e aggiornamenti dall’app desktop Creative Cloud

    Mostra applicazioni e aggiornamenti dal pannello App

    Questa opzione è utilizzabile solo quando l’applicazione desktop Creative Cloud è attivata. Quando disattivata, questa opzione nasconde agli utenti finali il pannello App nell’applicazione desktop Creative Cloud.

    La selezione o la deselezione di questa opzione comporta le seguenti modifiche alle opzioni nella sezione Comportamento di Update Manager della finestra di dialogo Configurazioni avanzate:

    Selezione utente Gli utenti amministratore eseguono l’aggiornamento tramite Adobe Update Manager Adobe Update Manager è disattivato (l’IT gestisce la distribuzione degli aggiornamenti) Attiva Adobe Update Manager Disattiva Adobe Update Manager
    Seleziona Mostra applicazioni e aggiornamenti dal pannello App Attivato      
    Deseleziona Mostra applicazioni e aggiornamenti dal pannello App   Attivato    
    Seleziona Mostra applicazioni e aggiornamenti dal pannello AppUsa server interno di aggiornamento
        Attivato  
    Deseleziona Mostra applicazioni e aggiornamenti dal pannello AppUsa server interno di aggiornamento
          Attivato

    Nota:

    • La selezione o la deselezione di questa opzione sovrascrive il comportamento del programma di aggiornamento che potresti aver modificato nelle configurazioni del pacchetto. Prima di procedere, verifica gli aggiornamenti alla configurazione del pacchetto.
    • Per installare applicazioni o aggiornamenti dal pannello App, gli utenti devono disporre di privilegi amministrativi.

    Puoi inoltre attivare retroattivamente il pannello App. Per ulteriori informazioni, consulta Personalizzare l’app Creative Cloud per desktop.

    Privilegi elevati

    Questa opzione consente agli utenti di gestire le applicazioni e gli aggiornamenti anche quando non hanno privilegi di amministratore. Per consentire agli utenti senza credenziali di amministratore gestire le applicazioni e gli aggiornamenti, seleziona questa opzione.

    Per revocare i privilegi elevati dopo averli distribuiti in un pacchetto, dovrai creare un pacchetto con la sola app desktop Creative Cloud deselezionando i privilegi elevati e distribuirlo. Allo stesso modo, per concedere privilegi elevati a utenti esistenti, dovrai creare un pacchetto con la sola app desktop Creative Cloud selezionando i privilegi elevati e distribuirlo.

     

    L’opzione Privilegi elevati è disponibile solo selezionando Mostra applicazioni e aggiornamenti dal pannello App.

    Nota:

    • Per rendere effettiva la modifica, devi riavviare l’applicazione desktop Creative Cloud.
    • Se un utente finale dispone di autorizzazioni assegnate e accede all’app desktop, la licenza numero di serie esistente sulla macchina viene sostituita con le autorizzazioni dell’utente.

  7. Nella schermata Dettagli pacchetto, fai clic su Successivo. Viene richiesto di inserire il codice di licenza Enterprise. Se non disponi del codice di licenza Enterprise, puoi procurartelo all’indirizzo licensing.adobe.com. Immetti il codice e fai clic su Successivo.

    license-number
  8. Viene visualizzata la schermata Applicazioni e aggiornamenti. Utilizzando l’elenco a discesa nel lato superiore destro, seleziona una lingua. 

    Schermata Applicazioni e aggiornamenti

    Quando create il pacchetto per aggiornare alcune applicazioni alla versione più recente, potete applicarlo a un sistema nel quale non è installata la versione dell’applicazione in questione. Tali app sono identificate con l’icona ().  Per un elenco di tali applicazioni, consulta Applicazioni che possono essere distribuite senza la loro versione di base.

    Ad esempio, l’aggiornamento di Photoshop CC 2015.0.1 può essere installato in un computer client nel quale è già installata la versione di base di Photoshop CC 2015. La versione più recente dell’aggiornamento di Photoshop può essere installata in un computer nel quale non è presente la versione di base di Photoshop. Durante la creazione di un pacchetto puoi pertanto scegliere di includere solo la versione di aggiornamento per le app che possono essere distribuite senza le versioni di base.

  9. Viene visualizzato l’elenco di app e aggiornamenti. 

    Seleziona i prodotti e/o gli aggiornamenti che desiderate includere nel pacchetto. Ad esempio, potete scegliere di includere il software Adobe® Photoshop® e tutti i suoi aggiornamenti oltre ai soli aggiornamenti di Adobe® InDesign®. Seleziona le caselle di controllo appropriate.

    I componenti di base sono sempre selezionati e non puoi deselezionarli. Questa opzione distribuisce l’infrastruttura per le licenze comune ai computer client. 

    Per impostazione predefinita, vengono visualizzate solo le versioni più recenti del software. Abilitate Mostra versioni archiviate per visualizzare un elenco delle applicazioni archiviate. È anche possibile creare un pacchetto con le versioni del software archiviate. Se il prodotto o l’aggiornamento selezionato è stato scaricato nel computer in uso, accanto al nome viene visualizzata una Freccia giù.

    Nota:

    Assicurati che i dispositivi di destinazione soddisfino i requisiti di sistema delle app da includere nel pacchetto. La distribuzione di app in sistemi non supportati potrebbe produrre risultati imprevisti.

    Seleziona Come lingua SO per creare un solo pacchetto che si adatta alla lingua sistema operativo del computer client. 

    La lingua di installazione del pacchetto dipende da tre fattori:

    • L’opzione Come lingua SO è o non è selezionata durante la creazione del pacchetto.
    • La lingua specificata nel comando durante la distribuzione del pacchetto.
    • La lingua in cui il pacchetto è stato creato.

    Nella seguente tabella vengono illustrati i dettagli di ciascuno di questi fattori che influenzano la lingua di installazione del pacchetto.

    Come lingua SO

    Lingua specificata in maniera esplicita durante la distribuzione di un pacchetto utilizzando la riga di comando o il file Info.plist

    Il pacchetto è installato in…

    Selezionata

    No

    Lingua del sistema operativo

    Selezionata

    Lingua specificata in maniera esplicita nella riga di comando durante la distribuzione di un pacchetto

    Non selezionata

    Non selezionata

    No

    Lingua in cui il pacchetto è stato creato

    Selezionata

    Sì, ma la lingua specificata non è disponibile

    Lingua in cui il pacchetto è stato creato

    Non selezionata

    Nota:

    • All’esecuzione del programma di installazione, le impostazioni internazionali sono controllate a livello di sistema e non di utente. Per maggiori informazioni su questa impostazione, consulta Installazione del pacchetto Creative Cloud con l’opzione Come lingua SO.
    • Adobe Fireworks non supporta pacchetti multilingue e non viene installato nella lingua di creazione del pacchetto.
    • L’opzione Come lingua SO non è supportata per le applicazioni CS6.

  10. Per aggiungere applicazioni e aggiornamenti da un’origine locale, ad esempio un supporto DVD o ESD, invece di scaricarli da Creative Cloud, consulta Aggiungi supporto offline.

  11. Fai clic su Crea per avviare la creazione delle applicazioni e degli aggiornamenti selezionati. Adobe Creative Cloud Packager scarica i prodotti e/o gli aggiornamenti che non sono già stati scaricati nel computer, quindi crea il pacchetto. L’avanzamento del download e della creazione viene visualizzato nelle rispettive schermate Avanzamento.

    Schermata Avanzamento
  12. Una volta completata correttamente la procedura di creazione, viene visualizzata la pagina di riepilogo.

    Pagina di riepilogo

    La pagina riporta il riepilogo dei prodotti o dei componenti inclusi nel pacchetto. Il nome della cartella in cui è stato creato il pacchetto è visualizzato sullo schermo. Fai clic sul nome della cartella per aprirla.

    Puoi fare clic sul collegamento del file Build Log per controllare il rapporto dettagliato sullo stato di avanzamento, inclusi eventuali errori.

    Nota: quando create un pacchetto, Adobe Creative Cloud Packager crea un file di configurazione per il pacchetto con il nome <nome_pacchetto>.ccp. Questo file si trova nella cartella specificata per il pacchetto. Questo file di configurazione è solo per uso interno; non modificare né eliminare questo file.

  13. Per creare un altro pacchetto, fai clic su Menu principale; questo ti riporterà alla schermata di benvenuto. Per uscire da Adobe Creative Cloud Packager, fai clic su Chiudi.

Distribuire i pacchetti

Nell’ambito del processo di creazione, vengono create due cartelle.

  1. La cartella Build contiene i file MSI (Windows) o PKG (Mac OS).
  2. La cartella Exceptions contiene i payload che devono essere installati separatamente.
Per informazioni su come distribuire i pacchetti, consulta Distribuire i pacchetti.
 

Nota:

Per i supporti di eccezione (ad esempio msi o exe) della versione più recente di Muse, il programma di installazione dell’eccezione è copiato nel seguente percorso e l’utente deve installare l’eccezione separatamente:

Programmi (x86)\File comuni\Adobe\Installers\Third Party\<codiceSAP_app>\<nome_pacchetto>\

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online