Articolo con collegamenti a tutti gli argomenti sui moduli

Informazioni sui codici a barre

I codici a barre consentono di convertire le voci del modulo immesse dall’utente in uno schema visivo che è possibile acquisire mediante scansione, interpretare e incorporare in un database. I codici a barre risultano utili quando gli utenti inviano il modulo in forma cartacea o via fax.

I vantaggi dell’uso dei codici a barre sono il risparmio in termini di tempo, l’eliminazione della necessità di leggere e registrare manualmente le risposte e l’assenza di errori di immissione dei dati.

Un tipico flusso di lavoro del codice a barre comprende le fasi seguenti:

  • L’autore del modulo verifica che nelle preferenze dei moduli sia selezionata l’opzione Calcola automaticamente valori campo, quindi crea il modulo in Acrobat e configura gli altri campi normalmente.

  • L’autore del modulo aggiunge il campo codice a barre al modulo e lo configura per l’acquisizione dei dati richiesti.

  • L’autore del modulo abilita il modulo per gli utenti di Acrobat Reader DC (se l’autore desidera che gli utenti possano salvare la propria copia compilata del modulo o se la copia contiene determinati campi codice a barre).

  • L’autore del modulo distribuisce il modulo ai destinatari.

  • Gli utenti compilano il modulo sul proprio computer e lo inviano in formato elettronico, oppure ne stampano una copia che consegnano al mittente del modulo.

  • I dati di codice a barre ricevuti vengono interpretati in uno dei modi seguenti e in seguito possono essere sottoposti a revisione, ordinati e utilizzati dal destinatario del modulo:

    Moduli inviati via fax a un server fax

    Il destinatario dei moduli compilati può utilizzare Adobe Acrobat Capture® per raccogliere le immagini TIFF dal server fax e inserirle in una cartella esaminata del decodificatore di moduli codice a barre di Adobe LiveCycle, se dispone di questi prodotti.

    Moduli consegnati in forma cartacea

    Il destinatario dei moduli può acquisire moduli cartacei mediante la scansione e servirsi in seguito di un’applicazione come il decodificatore di moduli codice a barre di LiveCycle Designer per decodificare i codici a barre al loro interno.

Nota:

Acrobat Capture e il decodificatore di moduli codice a barre di LiveCycle sono prodotti autonomi adatti ai flussi di lavoro aziendali e che vengono venduti separatamente da Acrobat.

Suggerimenti di progettazione dei codici a barre

Tra le considerazioni da fare che hanno effetto sulla progettazione e il posizionamento dei codici a barre vi sono usabilità e spazio. Ad esempio, le dimensioni del codice a barre possono limitare la quantità di dati che può essere codificata. Per i migliori risultati, attenersi alle seguenti indicazioni generali:

  • Collocare il codice a barre in un punto con poche probabilità di essere piegato se introdotto in una busta o sufficientemente lontano dai bordi della pagina per evitare che venga troncato durante la stampa o l’invio via fax.

  • Posizionarlo su un’area della pagina che ne consenta facilmente l’individuazione e la scansione. Se verrà utilizzato uno scanner palmare, non creare codici a barre più larghi di circa 10,3 cm (4 pollici). In genere, in questi casi risultano più efficaci i codici a barre alti e stretti. Inoltre, evitare di comprimere il contenuto del codice a barre quando si usa questo tipo di scanner.

  • Accertarsi che le dimensioni del codice a barre possano contenere la quantità di dati da codificare. Se troppo ridotta, l’area del codice a barre viene riempita da un colore grigio uniforme. Accertarsi di eseguire una verifica su un modulo completato prima di distribuirlo per assicurarsi che l’area del codice a barre sia abbastanza ampia.

Creare, verificare e modificare i campi codice a barre

La creazione di script personalizzati è uno dei metodi utilizzati per migliorare il codice a barre dei moduli PDF. La scrittura di questi script richiede una conoscenza di base di JavaScript e dimestichezza con il codice JavaScript per Acrobat. Per ulteriori informazioni, consultare Developing Acrobat® Applications Using JavaScript™ sul sito Web www.adobe.com/go/learn_acr_javascript_it (PDF, solo in lingua inglese). Per ulteriori informazioni sul codice JavaScript di base, consultare l’ampio materiale di riferimento disponibile.

Nota:

Una volta inserito un codice a barre delle dimensioni massime consentite, la modifica delle dimensioni delle celle o della condizione di decodifica potrebbe causare il superamento dei bordi della pagina da parte del codice a barre. Per evitare questa situazione, selezionare le dimensioni delle celle e le condizioni di decodifica appropriate per il codice a barre.

Aggiungere un campo codice a barre

  1. Aprire il modulo in Acrobat DC. Scegliere Modifica > Preferenze e nella finestra di dialogo selezionare Moduli a sinistra. A questo punto, selezionare Calcola automaticamente valori campo.

  2. Scegliere Strumenti > Prepara modulo.

  3. Fare clic sull’icona Codice a barre nella barra degli strumenti.

  4. Trascinare un rettangolo per definire l’area del codice a barre, quindi fare doppio clic sul campo codice a barre per aprire la finestra di dialogo Proprietà.
  5. Nella scheda Valore, effettuare una delle seguenti operazioni:
    • Selezionare Codifica mediante, quindi selezionare un formato (XML o Delimitato da tabulazione). Fare clic sul pulsante Seleziona, quindi selezionare i campi da codificare nel codice a barre. Se non si desidera includere i nomi dei campi nei dati del codice a barre, deselezionare Includi nomi dei campi.

    • Selezionare Script di calcolo personalizzato, fare clic su Modifica, quindi inserire il codice JavaScript personalizzato nella finestra di dialogo Editor JavaScript.

  6. Nella scheda Opzioni, effettuare tutte le procedure seguenti:
    • Selezionare un’opzione relativa alla simbologia: PDF417, Codice QR o Matrice dati.

    • Selezionare Comprimi dati prima della codifica nel codice a barre se si desidera applicare questo tipo di compressione. Non selezionare questa opzione se per acquisire i dati dai moduli restituiti viene utilizzato uno scanner palmare.

    • In Condizione decodifica, scegliere il tipo di hardware per l’elaborazione dei moduli restituiti: Scanner palmare codice a barre, Server fax, Scanner documenti o Personalizzato.

    • Se necessario, fare clic su Personalizzato, quindi immettere i valori per Dimensione X, Rapporto Y/X e Livello correzione errore.

  7. Apportare le altre eventuali modifiche nelle schede Generale e Azioni. A questo punto chiudere la finestra di dialogo Proprietà campo Codice a barre.

    Viene generato automaticamente del codice JavaScript per la codifica dei campi selezionati nel formato XML o Delimitato da tabulazione. La finestra di dialogo Proprietà campo Codice a barre si chiude e sul modulo viene visualizzato il codice a barre del quale sono stati specificati i valori.

    Nota:

    un campo che venga aggiunto a un modulo dopo la creazione del codice a barre non viene incluso automaticamente nei dati relativi ai codici a barre esistenti. Tuttavia, è possibile includere manualmente campi di dati aggiuntivi nel codice a barre.

Verificare un campo codice a barre

  1. Fare clic sul pulsante Anteprima nella barra degli strumenti.

  2. Compilare il modulo. Utilizzare dati di esempio che rappresentino la quantità massima di informazioni consentita per ciascun campo o che ci si aspetta venga immessa dagli utenti.
  3. Se il campo codice a barre non è disponibile, seguire la procedura per il ridimensionamento del campo codice a barre o per la regolazione dei dati del contenuto (vedere i task seguenti).
  4. Accertarsi che le dimensioni dell’area del campo codice a barre siano sufficienti per contenere tutti i dati in arrivo. Per rimuovere i dati di esempio, nel riquadro a destra, scegliere Altro > Cancella modulo.

  5. Selezionare File > Salva.

A questo punto, il campo modulo del codice a barre è pronto per essere distribuito.

Includere campi di dati aggiuntivi nel codice a barre

  1. Se non è attiva la modalità di modifica dei moduli, scegliere Strumenti > Prepara modulo.

  2. Fare doppio clic sul campo codice a barre.
  3. Nella scheda Valore, effettuare una delle seguenti operazioni:
    • Se Codifica mediante è selezionato, fare clic su Seleziona, quindi selezionare i campi modulo aggiuntivi da codificare.

    • Se Script di calcolo personalizzato è selezionato, fare clic su Modifica, quindi scrivere il codice JavaScript aggiuntivo per includere i campi supplementari.

Una volta inclusi i nuovi campi di dati nel codice a barre, accertarsi che le dimensioni dell’area del codice a barre siano sufficienti verificando i dati di esempio. Se l’area del codice a barre non è disponibile, regolare le dimensioni del codice a barre o le proprietà del campo di testo in modo che il contenuto di dati entri nell’area del codice.

Adattare il contenuto dei dati a un campo del codice a barre

  1. Se non è attiva la modalità di modifica dei moduli, scegliere Strumenti > Prepara modulo.

  2. Fare doppio clic sul campo codice a barre ed effettuare una delle seguenti operazioni:

    • Nella scheda Opzioni, fare clic su Personalizzato, quindi immettere valori inferiori per Livello correzione errore e Rapporto Y/X.

    • Nella scheda Opzioni, selezionare Comprimi dati prima della codifica nel codice a barre (solo se si utilizza un decodificatore software Adobe disponibile separatamente).

    • Nella scheda Valore, selezionare Delimitato da tabulazione invece di XML come formato di codifica dei dati. XML richiede un’area del codice a barre più estesa per la codifica delle informazioni rispetto a Delimitato da tabulazione.

    • Nella scheda Opzioni, selezionare un’opzione Simbologia differente.

    • Nella scheda Valore, fare clic sul pulsante Seleziona, quindi deselezionare tutti i campi che non devono essere codificati. Ad esempio, non includere i campi con informazioni ridondanti.

    • Nella scheda Valore, immettere uno script personalizzato che durante la procedura di codifica converta tutto il testo immesso dall’utente in caratteri minuscoli o maiuscoli.

    Nota:

    Le direttive della National Association of Computerized Tax Processors (NACTP), utilizzate dall'Ufficio del fisco statunitense e dagli enti fiscali statali, raccomandano l'uso di caratteri maiuscoli per tutti i dati con codice a barre 2D.

  3. Per ridurre l’area del codice a barre necessaria per contenere i dati, fare doppio clic sul campo codice a barre e nella scheda Valore scrivere uno script personalizzato che limiti i dati ai caratteri alfanumerici e a un’unica grandezza (maiuscolo o minuscolo). Il testo tutto in maiuscolo o tutto in minuscolo richiede dimensioni dell’area del codice a barre inferiori rispetto allo stesso testo scritto sia in caratteri maiuscoli che minuscoli.

Nota:

Considerare la possibilità di creare campi del codice a barre aggiuntivi nel modulo e di mappare dati diversi in ogni campo del codice a barre.

Impostare la navigazione tra i campi modulo

Se un documento PDF non ha uno specifico ordine di tabulazione, l’ordine di tabulazione predefinito si basa sulla struttura del documento, a meno che non sia stata deselezionata l’opzione Ordine di tabulazione nelle Preferenze di accessibilità.

L’ordine di tabulazione può essere modificato una volta creati i campi. Se è attiva la modalità di modifica modulo, è possibile impostare l’ordine di tabulazione per struttura documento (impostazione predefinita), riga o colonna. È anche possibile scegliere l’ordine manualmente trascinando i campi nel pannello Campi. Se non è attiva la modalità di modifica, è possibile modificare la pagina delle proprietà impostando l’ordine di tabulazione per riga o colonna. Non è tuttavia possibile personalizzare l’ordine di tabulazione manualmente.

Impostare l’ordine di tabulazione in modalità di modifica

  1. Se non è attiva la modalità di modifica dei moduli, scegliere Strumenti > Prepara modulo.

  2. Nel pannello Campi a destra, accertarsi di aver selezionato Ordina per > Ordine di tabulazione.

  3. (Facoltativo) Per visualizzare l’ordine di tabulazione per i campi, scegliere Ordine di tabulazione > Mostra numeri di tabulazione.

  4. Selezionare un’opzione di Ordine di tabulazione:

    Ordine di tabulazione per struttura

    La tabulazione si basa sulla struttura del documento e segue l’ordine impostato nei tag.

    Ordine di tabulazione per riga

    La tabulazione parte dal campo superiore sinistro e si sposta da sinistra verso destra, quindi in basso, una riga alla volta.

    Ordine di tabulazione per colonna

    La tabulazione parte dal campo superiore sinistro e si sposta dall’alto verso il basso, quindi orizzontalmente da sinistra a destra, una colonna alla volta.

    Ordine di tabulazione manuale

    Consente di trascinare un campo nel punto desiderato all’interno del pannello Campi. Non è possibile spostare un campo in una pagina differente, un pulsante di scelta in un altro gruppo o un campo in un pulsante di scelta.

    Ordine di tabulazione non specificato

    Indica che non viene specificato alcun ordine di tabulazione. L’ordine di tabulazione viene determinato dalle impostazioni nelle proprietà delle pagine.

Impostare l’ordine di tabulazione in Proprietà pagine

  1. Se è attiva la modalità di modifica, fare clic sul pulsante con la crocetta verso l’estremità destra della barra degli strumenti per uscire dalla modalità.

  2. Fare clic sul pulsante Miniature di pagina  oppure scegliere Vista > Mostra/Nascondi > Pannelli di navigazione > Miniature di pagina per aprire il pannello Miniature di pagina.

  3. Selezionare una o più icone della pagina, quindi scegliere Proprietà pagina dal menu Opzioni del pannello Miniature di pagina. In alternativa fare clic con il pulsante destro del mouse e scegliere Proprietà pagina.

  4. Selezionare un’opzione di Ordine di tabulazione:

    Usa ordine di riga

    La tabulazione parte dal campo superiore sinistro e si sposta da sinistra verso destra, quindi in basso, una riga alla volta.

    Usa ordine colonna

    La tabulazione parte dal campo superiore sinistro e si sposta dall’alto verso il basso, quindi orizzontalmente da sinistra a destra, una colonna alla volta.

    Usa struttura documento

    Per i moduli con campi con tag, seguire l’ordine impostato dalla struttura di tag.

    Non specificato

    Utilizza la sequenza esistente.

  5. Fare clic su OK.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online