Acrobat DC con Adobe Document Cloud è la soluzione PDF completa che consente di lavorare con i documenti più importanti ovunque ci si trovi. Acrobat DC è stato rinnovato e offre un’esperienza utente semplice e intuitiva. Il nuovo Centro strumenti offre accesso rapido agli strumenti più usati, e si ritrova la stessa esperienza di utilizzo su computer desktop, Web e dispositivi mobili, compresi i dispositivi touch.

 


Acrobat DC - Versione di aprile 2017

Nuovo numero di versione per Acrobat e Acrobat Reader

  Disponibile per: Acrobat DC Continuous e Acrobat Reader DC Continuous

Con la versione di aprile 2017, tutti i clienti della versione Continuous passeranno dalla versione 15.xx alla 17.xx dopo l’implementazione della patch. Non è invece prevista alcuna modifica per i clienti della versione Classic.

Per ulteriori informazioni, leggi l’articolo di blog Acrobat’s getting a new version number (Reader too!) (Nuovo numero di versione per Acrobat, e anche per Reader).

 

Creazione di PDF avanzati dai formati Microsoft Office su Mac

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous

Su Mac OS è ora possibile convertire i documenti Microsoft Office in PDF di alta qualità con tag. Oltre alla conversione locale, Acrobat DC si avvale del servizio cloud Adobe Create PDF per convertire i documenti in PDF.

I PDF creati sono di alta qualità, con eccezionale fedeltà visiva e dotati di tag di accessibilità. Inoltre, grazie al riconoscimento dei collegamenti, Il PDF contiene link attivi per i link ipertestuali, i link interni ad altre sezioni del documento e i rimandi dal sommario.

Nota:

Il servizio funziona solo con connessione online.

Come funziona dall’applicazione Microsoft Office?

  1. In Microsoft Word 2016, fai clic su Crea PDF nella barra multifunzione Acrobat.

    Creare PDF da Microsoft Word
  2. Nella finestra di dialogo Adobe Create PDF, seleziona la casella di controllo Ricorda la sceltaquindi fai clic su . Il documento viene convertito in PDF dal servizio online e il file PDF viene scaricato e aperto in Acrobat DC.

    Nota:

    Se fai clic su No, il documento verrà invece convertito in PDF dall’applicazione Office locale.

  3. Salva il PDF.

Passaggi per ripristinare le preferenze

Successivamente, per creare i PDF senza ricorrere al servizio cloud, puoi modificare le preferenze.

  • Fai clic su Preferenze nella barra multifunzione di Acrobat, seleziona la casella di controllo Invito a usare il servizio cloud Adobe Create PDF nella finestra di dialogo Impostazioni di Adobe Create PDF, quindi fai clic su OK.
Ripristinare le preferenze

Come funziona da Acrobat DC?

In Acrobat DC, sono supportati i seguenti flussi di lavoro per la creazione di PDF tramite il servizio cloud:

  • Dal menu File: File > Crea > PDF dafile.
  • Con lo strumento Crea PDF: Strumenti > Crea PDF > File singolo.
  • Tramite trascinamento.

Quando si utilizza il servizio online, Acrobat DC può convertire in PDF un solo documento alla volta.

  1. In Acrobat DC, scegli File > Crea > PDF da file.

  2. Seleziona il documento Office da convertire in PDF e fai clic su Apri.

    Creare PDF mediante il servizio online Acrobat
  3. La casella Usa il servizio cloud Adobe Create PDF è selezionata per impostazione predefinita. Il documento viene convertito in PDF mediante il servizio e il file PDF viene scaricato e aperto in Acrobat DC.

  4. Salva il PDF.

     

Copia rapida del testo evidenziato

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous

È ora più facile copiare il testo evidenziato, mediante il menu di scelta rapida.

  1. Fai clic con il pulsante destro del mouse sul testo evidenziato, quindi scegli Abilita selezione testo.

    Abilitare la selezione per il testo evidenziato
  2. Seleziona la parte di testo evidenziato che desideri copiare, fai clic con il pulsante destro del mouse e scegli Copia.

    Copiare il testo

Firma di file PDF con DirectInk

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous

Il nuovo supporto per DirectInk nel pannello Firme dell’app Certificati offre un’esperienza più naturale e un maggiore controllo sull’aspetto della firma quando si firma su dispositivi Windows 10.

Disegnare la firma

OCR su documenti acquisiti da scanner con testo dinamico

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous

Acrobat ora può eseguire l’OCR sui PDF acquisiti da scanner che contengono immagini di testo dinamico. In precedenza, se si eseguiva l’OCR su tali PDF, veniva visualizzato un messaggio di tipo “Questa pagina contiene testo da sottoporre a rendering”.

  1. Aprire il PDF acquisito mediante scansione in Acrobat DC.

  2. Passare a Strumenti > Migliora acquisizioni > Testo riconoscibile > In questo file.

  3. Fare clic su Impostazioni nella barra degli strumenti. Viene visualizzata la finestra di dialogo Riconosci testo.

  4. Nel menu a discesa Output, scegliere Immagine ricercabile o Immagine ricercabile (Esatta) e fare clic su OK.

  5. Fare clic su Riconosci testo nella barra degli strumenti.

     

Miglioramenti per l’accessibilità

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous e Classic

Visualizzazione dei tag espansa nel pannello Tag

Per impostazione predefinita, all’apertura del pannello Tag ora Acrobat espande la struttura dei tag a livello del contenitore. Questo comportamento è applicabile solo alla prima visualizzazione e non modifica eventuali precedenti visualizzazioni. La visualizzazione espansa permette di rivedere e correggere facilmente la struttura del documento.

Eliminare tutti i tag vuoti con un solo clic

Ora è possibile eliminare tutti i tag vuoti con un solo clic. La nuova opzione Elimina tag nel menu Tag consente di eliminare tutti i tag vuoti dalla sottostruttura di un tag selezionato. Non elimina invece i tag validi, come TD, TH e Link – OBJR.

  1. Aprire il PDF con tag in Acrobat DC.

  2. Scegliere Tag nel pannello di navigazione a sinistra ed espandere i tag.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul tag da cui si desidera rimuovere i tag vuoti e fare clic su Elimina tag vuoti.

     

Miglioramenti per Verifica preliminare

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous

  • Librerie Verifica preliminare: i profili di Verifica preliminare, le correzioni e i controlli sono ora organizzati in librerie.
    Per ulteriori informazioni, consultare Librerie di Verifica preliminare (PDF | 711 KB).
  • Variabili di Verifica preliminare: le variabili consentono di regolare in modo dinamico i profili, i controlli e le correzioni che vengono applicati. Le variabili possono essere usate per modificare profili, controlli o correzioni quando compare il triangolo arancione. È inoltre possibile utilizzare le variabili per filtrare gli oggetti esistenti.
  • Verifica preliminare supporta le nuove specifiche Ghent PDF Workgroup Specification 2015: le nuove specifiche GWG sono basate su PDF/X-4 e supportano la trasparenza nativa e i flussi di lavoro RGB neutri.
  • Convalida PDF/UA in Verifica preliminare: Verifica preliminare ora consente di correggere i problemi di accessibilità più comuni, con convalida rispetto agli standard internazionali di accessibilità universale PDF/UA.

Implementazione di Acrobat Reader da un server di aggiornamento interno

  Disponibile in: Acrobat Reader DC Continuous e Classic

Gli amministratori IT ora possono gestire e distribuire Acrobat Reader sul proprio server di aggiornamento interno con Adobe Update Server Setup Tool (AUSST). Questo strumento consente ai responsabili IT aziendali di implementare prodotti e aggiornamenti nel momento più appropriato, scegliendo quando inviare gli aggiornamenti ai dipendenti. Sono supportati sia gli aggiornamenti per Windows che quelli per Mac.

Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo di Adobe Update Server Setup Tool.

 

Implementazione di Acrobat e Acrobat Reader mediante Remote Update Manager

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous e Classic, Acrobat Reader DC Continuous e Classic

Gli amministratori IT ora possono implementare gli ultimi aggiornamenti di Acrobat Pro, Standard e Reader sui computer client senza trasmetterli manualmente, tramite Remote Update Manager (RUM). RUM può essere utilizzato con il server Adobe Update e ora anche con un server Adobe Update interno se utilizzato con Adobe Update Server Setup Tool (AUSST).

Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo di Adobe Remote Update Manager.

 

Acrobat DC - Versione di gennaio 2017

Disegnare la firma per creare un ID digitale

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous

Oltre a usare un’immagine o del testo, ora è possibile disegnare la firma per aggiungerla alla propria identità digitale e utilizzarla per firmare documenti. Per disegnare la firma è possibile utilizzare le dita o una penna hardware.

Aspetto della firma
Disegnare la firma

Configurazione automatica per la revisione condivisa basata su SharePoint

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous

Per una revisione condivisa basata su SharePoint, ora Acrobat crea automaticamente una nuova libreria di documenti all’interno del sito secondario del server SharePoint per avviare una revisione condivisa. In alternativa, è anche possibile scegliere un sito secondario e la rispettiva libreria documenti in cui ospitare la revisione condivisa.

Uso dell’opzione di configurazione automatica per la revisione condivisa

  1. Apri il file PDF da inviare per la revisione condivisa.

  2. In Strumenti > Invia per commenti condivisi, fai clic su Invia per commenti condivisi nella barra degli strumenti.

  3. Seleziona Raccogli automaticamente i commenti sul server interno personale dal menu a comparsa, quindi fai clic su Avanti.

  4. Scegli Sito secondario di SharePoint, quindi immetti l’URL del sito secondario nel server SharePoint. Fai clic su Avanti.

    Hosting del file di revisione in un sito secondario di SharePoint

    Acrobat crea e configura automaticamente una nuova libreria documenti (denominata AcrobatSharedReviews) all’interno del sito secondario per avviare la revisione condivisa.

  5. Segui le istruzioni visualizzate per scegliere o specificare le opzioni appropriate per completare i passaggi successivi.

    Nota:

    Accertati che tutti i revisori abbiano le autorizzazioni appropriate per il sito secondario di SharePoint per aggiungere e pubblicare commenti.

Supporto per i campi data e immagine nei moduli Acrobat

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous

Ora è possibile aggiungere un campo immagine e un campo data quando si prepara il modulo in Acrobat DC utilizzando lo strumento Prepara modulo. Durante la compilazione del modulo, i campi corrispondenti diventano selezionabili, gli utenti possono fare clic sul campo e selezionare un’immagine o una data.

Strumenti Data e Immagine per i moduli

Uso del campo immagine

Durante la preparazione del modulo in Acrobat DC, fai clic sull’icona Campo immagine nella barra degli strumenti, quindi fai clic nel documento, nella posizione in cui desideri inserire il campo.

Uso del campo immagine in un modulo

È possibile rinominare il campo o specificare i valori delle proprietà del campo come per qualsiasi altro campo. Per aprire la finestra di dialogo Proprietà, fai clic sul collegamento Tutte le proprietà o fai doppio clic sul campo.

Compilazione del modulo per il campo immagine

  1. Un’icona immagine viene visualizzata per il campo. Fai clic sull’icona dell’immagine.

    Durante la compilazione del modulo viene visualizzata un’icona dell’immagine
  2. Sfoglia e seleziona un’immagine.

    Sfogliare e selezionare un’immagine

    Nota:

    Durante la scelta, seleziona un tipo di file appropriato dal menu a discesa del tipo di file visualizzato appena sopra il pulsante Apri nella finestra di dialogo Apri. Oltre ai file PDF, sono supportati i seguenti tipi di file di immagine: JPG, GIF, PNG e TIF.

    Questa nuova esperienza di compilazione per il campo immagine è disponibile anche in Acrobat Reader Continuous.

  3. Fai clic su OK. L’immagine viene inserita nel campo.

    L’immagine selezionata viene inserita nel campo

Uso del campo data

Durante la preparazione del modulo in Acrobat DC, fai clic sull’icona Campo data nella barra degli strumenti quindi fai clic nel documento, nella posizione in cui desideri inserire il campo.

Uso del campo data in un modulo

È possibile rinominare il campo o specificare i valori delle proprietà del campo come per qualsiasi altro campo. Per aprire la finestra di dialogo Proprietà, fai clic sul collegamento Tutte le proprietà o fai doppio clic sul campo.

Compilazione del modulo per il campo data

  1. Quando si fa clic sul campo, viene visualizzata un’icona a forma di freccia all’estremità destra del campo.

    Quando si fa clic sul campo viene visualizzata un’icona a forma di freccia

    Nota:

    Questa nuova esperienza di compilazione per il campo data è disponibile sia in Acrobat sia in Reader, Continuous e Classic.

  2. Fai clic sull’icona freccia e seleziona una data appropriata usando il selettore della data. In alternativa, è possibile immettere la data mediante la tastiera.

    Il selettore della data
  3. La data viene inserita nel campo.

    La data selezionata viene inserita nel campo

Per ulteriori informazioni sui moduli, consulta Creazione e distribuzione di moduli PDF.

Miglioramenti apportati al Pulsante di scelta nei moduli Acrobat

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous e Classic

Al comportamento predefinito dei pulsanti di scelta nei moduli Acrobat sono stati apportati i seguenti miglioramenti:

  • Le copie dei pulsanti di scelta vengono inserite nello stesso gruppo per impostazione predefinita. È possibile modificare questo comportamento e inserire ogni pulsante di scelta in un altro gruppo selezionando la casella di controllo Copia pulsanti di scelta in gruppi diversi.
  • La duplicazione dei pulsanti di scelta tra le pagine ora consente di creare gruppi separati per pagina.
  • Nella finestra di dialogo Proprietà, quando sono selezionati più pulsanti di scelta, ora è possibile modificare il nome del gruppo con un solo clic mediante il campo Nome gruppo.

Miglioramenti apportati alla funzione Confronta file

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous e Classic

Precisione del confronto dell’immagine migliorata

Nei file di paragone, per evidenziare le modifiche apportate all’immagine nel nuovo file, veniva evidenziata l’intera immagine. Ora viene invece evidenziata con precisione l’area specifica in cui si trova la modifica all’interno dell’immagine.

Rispondere, eliminare, filtrare e modificare le annotazioni da confrontare nei rapporti di confronto

  • La funzione di risposta è ora disponibile in tutte le note a comparsa con cui vengono evidenziate le modifiche nel rapporto di confronto. Quando si fa clic sul collegamento di risposta in una nota a comparsa, si accede al riquadro di destra dove è possibile aggiungere il testo appropriato.
  • Ora è possibile eliminare un’annotazione di confronto dal rapporto facendo clic con il pulsante destro del mouse o premendo il tasto Canc sulla tastiera.
  • Nel riquadro di destra, ora è possibile filtrare le modifiche in base a uno stato particolare.
  • Inoltre, sempre nel riquadro di destra, è possibile modificare il testo di un’annotazione di confronto.

Per ulteriori informazioni, consulta Confrontare due versioni di un file PDF.

Mantenere l’ultimo stato del riquadro di sinistra al riavvio di Acrobat

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous

Ora è possibile fissare esplicitamente la voce del riquadro di sinistra dal menu contestuale, dopo l’apertura del relativo campo nel riquadro di sinistra.

Fissare la voce del riquadro di sinistra dal menu contestuale

Controlli della barra degli strumenti e del riquadro di sinistra inclusi nella ricerca degli strumenti

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous

Il riquadro di sinistra e i controlli della barra degli strumenti ora sono inclusi nella ricerca degli strumenti.

Esperienza migliorata con DirectInk

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous

Ora è possibile usare la penna o lo stilo direttamente sul documento senza selezionare uno strumento.

Supporto per distribuzione utente non anonimo in ambienti virtuali

  Disponibile in: Acrobat DC Continuous e Classic

Gli amministratori IT possono fornire accesso sicuro ad Acrobat DC con il nuovo supporto per le licenze di utenti non anonimi in Citrix XenApp, XenDesktop e negli ambienti virtuali di VMware Horizon.

Per ulteriori informazioni, consulta la sezione relativa alla distribuzione delle immagini dei sistemi operativi (per utenti non anonimi).

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online