Nota:

gli strumenti 3D sono indipendenti dagli strumenti della griglia prospettica e gli oggetti 3D vengono gestiti come qualsiasi altro oggetto in prospettiva.

Creare oggetti tridimensionali

Gli effetti 3D consentono di creare oggetti tridimensionali (3D) a partire da elementi grafici bidimensionali (2D). Potete controllare l’aspetto degli oggetti 3D con ombre, luci, opzioni di rotazione e altre proprietà. Potete anche applicare elementi grafici alle varie superfici di un oggetto 3D.

Potete creare un oggetto 3D in due modi: sottoponendo l’oggetto a estrusione o a rivoluzione. Inoltre, potete ruotare un oggetto 2D o 3D in tre dimensioni. Per applicare o modificare gli effetti 3D di un oggetto 3D esistente, selezionate l’oggetto e fate doppio clic sull’effetto nel pannello Aspetto.

Nota:

sullo schermo gli oggetti 3D possono presentare imperfezioni associate all’anti-alias, ma tali imperfezioni non verranno stampate né saranno visibili nella grafica ottimizzata per il Web.

Per un video su come usare gli oggetti 3D in Illustrator, consultate Entrate nel mondo 3D.

Creare un oggetto 3D sottoponendolo a estrusione

Sottoporre a estrusione un oggetto 2D significa estenderlo lungo il suo asse z per conferirgli profondità. Ad esempio, se si sottopone a estrusione un’ellisse 2D, questa diventa un cilindro.

Nota:

l’asse dell’oggetto è sempre perpendicolare alla superficie frontale dell’oggetto e si sposta rispetto all’oggetto se questo viene ruotato nella finestra di dialogo Opzioni 3D.

Sottoporre un oggetto a estrusione
Sottoporre un oggetto a estrusione

  1. Selezionate l’oggetto.
  2. Scegliete Effetto > 3D > Estrusione e smusso.
  3. Fate clic su Più opzioni per visualizzare l’elenco completo delle opzioni, su Meno opzioni per nascondere le opzioni aggiuntive.
  4. Selezionate Anteprima per visualizzare un’anteprima dei risultati nella finestra del documento.
  5. Specificate le opzioni:

    Posizione

    Determina il modo in cui l’oggetto viene ruotato e la prospettiva dalla quale viene visualizzato. Consultate Impostare le opzioni di posizione 3D.

    Estrusione e smusso

    Determina la profondità dell’oggetto e l’estensione di eventuali smussi aggiunti o sottratti. Consultate Opzioni di estrusione e smusso.

    Superficie

    Offre una vasta gamma di superfici: da superfici opache senza ombreggiature a superfici lucide con illuminazione massima che simulano la plastica. Consultate Opzioni di ombreggiatura.

    Luci

    Aggiunge una o più luci, ne varia l’intensità, cambia il colore delle ombreggiature e sposta le luci sull’oggetto per effetti particolari. Consultate Opzioni di luce.

    Applica grafica

    Applica elementi grafici alle superfici di un oggetto 3D. Consultate Applicare elementi grafici a un oggetto 3D.

  6. Fate clic su OK.
    Sottoporre un oggetto a estrusione
    Oggetto sottoposto a estrusione senza bordo smussato (a sinistra), con Smusso interno (al centro) e Smusso esterno (a destra)

Creare un oggetto 3D sottoponendolo a rivoluzione

Sottoporre a rivoluzione un oggetto significa spostare un tracciato o un profilo in direzione circolare attorno all’asse y globale (asse di rivoluzione) per creare un oggetto 3D. Dato che l’asse di rivoluzione è fisso e verticale, il tracciato aperto o chiuso che viene fatto ruotare deve solitamente descrivere metà del profilo dell’oggetto 3D in una posizione verticale e frontale; potete quindi ruotare la posizione dell’oggetto 3D nella finestra di dialogo dell’effetto.

Sottoporre un oggetto a rivoluzione
Sottoporre un oggetto a rivoluzione

  1. Selezionate l’oggetto.

    Nota:

    quando si applica l’effetto Rivoluzione 3D a uno o più oggetti contemporaneamente, ogni oggetto ruota attorno al proprio asse. Ogni oggetto occupa il proprio spazio 3D e non può intersecare altri oggetti 3D. Se si applica l’effetto Rivoluzione a un gruppo o a un livello impostato come destinazione, gli oggetti vengono invece ruotati attorno a un unico asse.

    Nota:

    L’effetto Rivoluzione viene applicato molto più rapidamente a un tracciato con riempimento senza traccia che non a un tracciato con traccia.

  2. Scegliete Effetto > 3D > Rivoluzione.
  3. Selezionate Anteprima per visualizzare un’anteprima dei risultati nella finestra del documento.
  4. Fate clic su Più opzioni per visualizzare l’elenco completo delle opzioni, su Meno opzioni per nascondere le opzioni aggiuntive.

    Posizione

    Determina il modo in cui l’oggetto viene ruotato e la prospettiva dalla quale viene visualizzato. Consultate Impostare le opzioni di posizione 3D.

    Rivoluzione

    Determina in che modo spostare il tracciato attorno all’oggetto per creare un oggetto 3D. Consultate Opzioni di rivoluzione.

    Superficie

    Offre una vasta gamma di superfici: da superfici opache senza ombreggiature a superfici lucide con illuminazione massima che simulano la plastica. Consultate Opzioni di ombreggiatura.

    Luci

    Aggiunge una o più luci, ne varia l’intensità, cambia il colore delle ombreggiature e sposta le luci sull’oggetto per effetti particolari. Consultate Opzioni di luce.

    Applica grafica

    Applica elementi grafici alle superfici di un oggetto 3D. Consultate Applicare elementi grafici a un oggetto 3D.

  5. Fate clic su OK.

Impostare le opzioni

Impostare le opzioni di posizione 3D

  1. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Selezionate una posizione predefinita nel menu Posizione.

    • Per applicare una rotazione non vincolata, trascinate una faccia del cubo di riferimento. La faccia anteriore dell’oggetto è rappresentata dalla faccia blu del cubo di riferimento, le facce superiore e inferiore sono di colore grigio chiaro, quelle laterali grigio medio e quella posteriore grigio scuro.

    • Per vincolare la rotazione lungo un asse globale, tenete premuto Maiusc mentre trascinate in senso orizzontale (asse y globale) o verticale (asse x globale). Per ruotare l’oggetto attorno all’asse z globale, trascinate verso l’interno la fascia blu che circonda il cubo di riferimento.

    • Per vincolare la rotazione attorno all’asse di un oggetto, trascinate un lato del cubo di riferimento. Il puntatore diventa una freccia a due punte  e il lato del cubo cambia colore per identificare l’asse attorno al quale ruoterà l’oggetto. I lati rossi rappresentano l’asse x dell’oggetto, quelli verdi l’asse y e quelli blu l’asse z.

    • Specificate valori compresi tra –180 e 180 nelle caselle di testo dell’asse orizzontale (x, verticale (y e di profondità (z.

    • Per regolare la prospettiva, immettete un valore compreso tra 0 e 160 nella casella di testo Prospettiva. Un angolo di piccole dimensioni corrisponde a un teleobiettivo, mentre un angolo più grande corrisponde a un grandangolare.

Nota:

un angolo che superi il valore di 150 potrebbe far sì che gli oggetti si estendano oltre il vostro punto di vista e appaiano distorti. Inoltre, tenete presente che esistono gli assi x, y e z dell’oggetto e gli assi x, y e z globali. Gli assi dell’oggetto sono relativi alla posizione dell’oggetto nel suo spazio 3D. Gli assi globali sono fissi e relativi allo schermo del computer; l’asse x è orizzontale, l’asse y è verticale e l’asse z è perpendicolare rispetto allo schermo del computer.

Assi dell’oggetto
Gli assi dell’oggetto (in nero) si spostano con l’oggetto; gli assi globali (in grigio) sono fissi.

Opzioni di estrusione e smusso

Profondità estrusione

Determina la profondità dell’oggetto con un valore compreso tra 0 e 2000.

Estremi

Specifica se l’oggetto apparirà pieno (rivoluzione con copertura ) o vuoto (rivoluzione senza copertura ).

Smusso

Applica il tipo di bordo smussato desiderato nel senso della profondità dell’oggetto (asse z).

Altezza

Determina l’altezza con un valore tra 1 e 100. Un’altezza di smusso troppo elevata potrebbe far sì che l’oggetto si autointersechi producendo risultati imprevisti.

Smusso esterno 

Aggiunge uno smusso alla forma originale dell’oggetto.

Smusso interno 

Sottrae uno smusso alla forma originale dell’oggetto.

Oggetto sottoposto a estrusione con copertura
Oggetto sottoposto a estrusione con copertura (in alto a sinistra) e senza copertura (in alto a destra); oggetto senza bordo smussato (in basso a sinistra) e con bordo smussato (in basso a destra).

Opzioni di rivoluzione

Angolo

Imposta il numero di gradi per la rivoluzione del tracciato, con un valore compreso tra 0 e 360.

Estremi

Specifica se l’oggetto apparirà pieno (rivoluzione con copertura ) o vuoto (rivoluzione senza copertura ).

Scostamento

Aumenta la distanza tra l’asse di rivoluzione e il tracciato, per creare, ad esempio, un oggetto a forma di anello. Potete specificare un valore compreso tra 0 e 1000.

Da

Imposta l’asse attorno al quale ruotare l’oggetto: Bordo sinistro o Bordo destro.

Opzioni di ombreggiatura

Superficie

Consente di selezionare opzioni in base alle quali verranno ombreggiate le superfici:

Wireframe

Traccia il contorno della geometria dell’oggetto e rende trasparenti tutte le superfici.

Nessuna ombreggiatura

Non applica alcuna proprietà di superficie all’oggetto. L’oggetto 3D assume lo stesso colore dell’oggetto 2D originale.

Ombreggiatura diffusa

Fa sì che l’oggetto rifletta la luce con un pattern leggero e diffuso.

Ombra plastica

Fa sì che l’oggetto rifletta la luce come se fosse fatto di materiale brillante e molto lucido.

Nota: in base all’opzione scelta, sono disponibili diverse opzioni di luce. Se l’oggetto usa solo l’effetto Rotazione 3D, l’unica scelta di Superficie disponibile è Ombreggiatura diffusa o Nessuna ombreggiatura.

Intensità luce

Controlla l’intensità della luce, con valori compresi tra 0% e 100%.

Luce ambiente

Controlla la luce generale e modifica la luminosità di tutte le superfici dell’oggetto in modo uniforme. Immettete un valore compreso tra 0% e 100%.

Intensità luce riflessa

Controlla il modo in cui l’oggetto riflette la luce, con valori compresi tra 0% e 100%. I valori bassi producono superfici opache, mentre a valori alti corrispondono superfici più brillanti.

Dimensione luce riflessa

Controlla la dimensione delle luci, che può variare da grande (100%) a piccola (0%).

Passaggi fusione

Controlla con quale gradualità l’ombreggiatura appare sulle superfici dell’oggetto. Specificate un valore compreso tra 1 e 256. A valori alti corrispondono sfumature più tenui e un maggior numero di tracciati rispetto ai valori più bassi.

Disegna superfici nascoste

Visualizza le superfici posteriori nascoste dell’oggetto. Le superfici posteriori sono visibili se l’oggetto è trasparente o se è stato espanso, quindi separato.

Nota: se l’oggetto presenta trasparenze e volete che le superfici posteriori nascoste siano visibili attraverso le superfici anteriori trasparenti, applicate all’oggetto il comando Oggetto > Gruppo prima di applicare l’effetto 3D.

Mantieni tinte piatte (effetto Estrusione e smusso, effetto Rivoluzione ed effetto Rotazione)

Consente di conservare le tinte piatte nell’oggetto. Le tinte piatte non possono essere conservate se, per Colore ombreggiatura, avete selezionato Personale.

Esempi di opzioni di ombreggiatura
Esempi di opzioni di ombreggiatura

A. Wireframe B. Nessuna ombreggiatura C. Ombreggiatura diffusa D. Ombra plastica 

Opzioni di luce

Luce 

Definisce la posizione della luce. Trascinate la luce nella posizione desiderata sulla sfera.

Pulsante Sposta la luce selezionata dietro all’oggetto 

Sposta la luce selezionata dietro all’oggetto.

Pulsante Sposta la luce selezionata davanti all’oggetto 

Sposta la luce selezionata davanti all’oggetto.

Pulsante Nuova luce 

Aggiunge una luce. Per impostazione predefinita, le nuove luci appaiono nella parte centrale anteriore della sfera.

Pulsante Elimina la luce

Elimina la luce selezionata.

Nota: per impostazione predefinita, gli effetti 3D assegnano all’oggetto una luce. Potete aggiungere ed eliminare luci a piacimento, ma all’oggetto deve sempre essere associata almeno una luce.

Intensità luce

Modifica l’intensità della luce selezionata, con valori compresi tra 0% e 100%.

Colore ombreggiatura

Controlla il colore delle ombreggiature, a seconda del comando selezionato:

Nessuno

Non aggiunge alcun colore all’ombreggiatura.

Personale

Consente di scegliere un colore personalizzato. Se selezionate questa opzione, fate clic sulla casella Colore ombreggiatura per scegliere un colore nel selettore colore. Le tinte piatte vengono trasformate in quadricromie.

Nero sovrastampa

Evita l’uso di quadricromie, se usate un flusso di lavoro con tinte piatte. L’oggetto viene ombreggiato sovrastampando tonalità di nero sul colore di riempimento dell’oggetto. Per visualizzare l’ombreggiatura, selezionate Visualizza >Anteprima sovrastampa.

Mantieni tinte piatte

Consente di conservare le tinte piatte nell’oggetto. Le tinte piatte non possono essere conservate se, per Colore ombreggiatura, avete selezionato Personale.

Sfera delle opzioni di luce
Sfera delle opzioni di luce

A. Luce selezionata anteriore B. Pulsante Sposta la luce selezionata dietro/davanti all’oggetto C. Pulsante Nuova luce D. Pulsante Elimina la luce 

Aggiungere uno smusso personalizzato

  1. Aprite il file Smussi.ai, nella cartella di Adobe Illustrator [versione]\Support Files\Required\Resources\en_US\ folder (Windows) o Adobe Illustrator [versione]\Required\Resources\en_US folder ((Mac OS).

  2. Create un unico tracciato aperto nel file Smussi.ai.
  3. Scegliete Finestra > Simboli ed effettuate una delle seguenti operazioni per convertire il tracciato in simbolo:
    • Trascinate il tracciato nel pannello Simboli.

    • Con il tracciato selezionato, fate clic sul pulsante Nuovo simbolo  nel pannello Simboli o scegliete Nuovo simbolo nel menu del pannello.

  4. Per rinominare il simbolo, fate doppio clic sul simbolo nel pannello Simboli, specificate un nome nella finestra di dialogo Opzioni simbolo e fate clic su OK.
  5. Scegliete File > Salva.
  6. Chiudete Illustrator e riavviatelo.

    Il menu Smusso della finestra di dialogo Opzioni di estrusione e smusso 3D contiene ora lo smusso.

  7. Per applicare lo smusso personalizzato, effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per applicare lo smusso a un oggetto 3D sottoposto a estrusione, selezionate l’oggetto 3D, quindi fate doppio clic sull’effetto Estrusione e smusso 3D nel pannello Aspetto. Selezionate lo smusso nel menu Smusso della finestra di dialogo Opzioni di estrusione e smusso 3D.

    • Per applicare lo smusso personalizzato alla grafica bidimensionale, selezionate l’oggetto 2D, quindi scegliete Effetto > 3D > Estrusione e smusso. Nella finestra di dialogo Opzioni di estrusione e smusso 3D selezionate lo smusso personalizzato nel menu Smusso.

Ruotare un oggetto in tre dimensioni

  1. Selezionate l’oggetto.
  2. Scegliete Effetto > 3D > Rotazione.
  3. Selezionate Anteprima per visualizzare un’anteprima dei risultati nella finestra del documento.
  4. Fate clic su Più opzioni per visualizzare l’elenco completo delle opzioni, su Meno opzioni per nascondere le opzioni aggiuntive.
  5. Specificate le opzioni:

    Posizione

    Determina il modo in cui l’oggetto viene ruotato e la prospettiva dalla quale viene visualizzato. Consultate Impostare le opzioni di posizione 3D.

    Superficie

    Offre una vasta gamma di superfici: da superfici opache senza ombreggiature a superfici lucide con illuminazione massima che simulano la plastica. Consultate Opzioni di ombreggiatura.

  6. Fate clic su OK.

Applicare elementi grafici a un oggetto 3D

Un oggetto 3D è composto da più superfici. Ad esempio, un quadrato sottoposto a estrusione diventa un cubo composto da sei facce o superfici: la faccia anteriore, quella posteriore e le quattro facce laterali. Potete applicare della grafica 2D a ogni superficie di un oggetto 3D. Ad esempio, potreste voler applicare un’etichetta o del testo a un oggetto a forma di bottiglia o aggiungere semplicemente texture diverse a ogni faccia dell’oggetto.

Oggetto 3D con grafica applicata su ogni faccia
Oggetto 3D con grafica applicata su ogni faccia

A. Elemento grafico (simbolo) B. Elemento grafico (simbolo) C. A e B applicati all’oggetto 3D 

Potete applicare a un oggetto 3D solo gli elementi grafici 2D memorizzati nel pannello Simboli. I simboli possono essere qualsiasi oggetto di Illustrator, compresi tracciati, tracciati composti, immagini raster, oggetti con trama e gruppi di oggetti

Quando applicate della grafica a oggetti 3D, tenete presente quanto segue:

  • Poiché la funzione Applica grafica usa i simboli, potete modificare l’istanza di un simbolo, quindi aggiornare automaticamente tutte le superfici a cui tale simbolo è applicato.

  • Potete manipolare il simbolo nella finestra di dialogo Applica grafica con i normali controlli del rettangolo di selezione per spostare, ridimensionare o ruotare l’oggetto.

  • L’effetto 3D ricorda come numero ogni superficie di un oggetto a cui è applicata la grafica. Se modificate l’oggetto 3D o applicate lo stesso effetto a un nuovo oggetto, questo potrebbe avere più o meno facce rispetto all’originale. Se vi sono meno facce rispetto al numero di superfici definite inizialmente, gli elementi grafici in eccesso verranno ignorati.

  • Poiché la posizione di un simbolo è relativa al centro di una faccia dell’oggetto, se la geometria della faccia cambia, il simbolo verrà riapplicato rispetto al nuovo centro dell’oggetto.

  • Potete applicare grafica a oggetti che usano l’effetto Estrusione e smusso o Rivoluzione, ma non potete applicare grafica ad oggetti che hanno solo l’effetto Rotazione.

  1. Selezionate l’oggetto 3D.
  2. Nel pannello Aspetto, fate doppio clic sull’effetto Estrusione e smusso 3D o Rivoluzione 3D.
  3. Fate clic su Applica grafica.
  4. Scegliete la grafica da applicare alla superficie selezionata nel menu a comparsa Simboli.
  5. Per specificare a quale superficie dell’oggetto applicare la grafica, fate clic sul pulsante freccia indicante la prima superficie , quella precedente , quella successiva e l’ultima  oppure immettete un numero di superficie nella casella di testo.

    Un indicatore grigio chiaro denota le superfici attualmente visibili. Un indicatore grigio scuro denota le superfici che sono nascoste dalla posizione corrente dell’oggetto. Una superficie selezionata nella finestra di dialogo Applica grafica risulta contornata di rosso nella finestra del documento.

  6. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per spostare il simbolo, posizionate il puntatore all’interno del rettangolo di selezione e trascinate; per ridimensionarlo, trascinate una maniglia d’angolo o laterale; per ruotarlo, trascinate fuori dal rettangolo di selezione rimanendo vicino a una delle maniglie.

    • Per adattare la grafica ai bordi della superficie selezionata, fate clic su Adatta.

    • Per rimuovere la grafica da una sola superficie, selezionate la superficie con le opzioni di superficie, quindi scegliete Nessuno nel menu Simbolo o fate clic su Cancella.

    • Per rimuovere la grafica applicata a tutte le superfici dell’oggetto 3D, fate clic su Cancella tutto.

    • Per sfumare e applicare la luce dell’oggetto alla grafica applicata alle superfici, selezionate Sfuma grafica.

    • Per mostrare solo la grafica applicata e non la geometria dell’oggetto 3D, selezionate Geometria invisibile. Questa funzione è utile quando volete usare l’applicazione della grafica a oggetti 3D come strumento di alterazione tridimensionale. Ad esempio, potreste servirvi di questa opzione per applicare testo alla superficie estrusa da una linea ondulata, in modo che il testo appaia come se si trovasse su una bandiera.

    • Per visualizzare un’anteprima dell’effetto, selezionate l’opzione Anteprima.

  7. Fate clic su OK nella finestra di dialogo Applica grafica.

    Nota:

    gli strumenti 3D sono indipendenti dagli strumenti griglia prospettica di Illustrator. Gli oggetti 3D che si trovano nella Griglia prospettica vengono trattati come qualsiasi altra grafica.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online