Descrizione della funzione

Gli URL dei widget possono essere modificati in modo da compilare specifici campi con i contenuti desiderati, estendendo l’utilità di un singolo widget che potrebbe richiedere valori univoci in situazioni diverse.

Ad esempio, se disponi di più chioschi informatici in una certa area e desideri che il widget venga compilato automaticamente con il codice del negozio e del dipendente, puoi realizzarlo aggiungendo un paio di parametri alla fine dell’URL del widget. 

A tale scopo, l’unico requisito è che i campi da compilare siano identificati correttamente e che i valori da inserire siano aggiunti correttamente all’URL.

Per abilitare questa funzionalità, Adobe Sign utilizza i frammenti hash per URL. Pertanto i server di Adobe Sign non vedono mai i valori trasmessi tramite l’URL, e viene garantita la protezione di eventuali dati personali che potrebbero far parte dei parametri immessi.


Come utilizzare questa funzione

Per inserire dei valori in un campo widget, è importante conoscere due aspetti:

  • Come contrassegnare un campo in modo da renderlo disponibile per i parametri URL
  • Come creare i parametri URL da inserire

 

Come contrassegnare un campo in modo da renderlo disponibile per i parametri URL

Per rendere un campo disponibile per i parametri URL:

  • Crea o modifica un widget per accedere ai campi.
  • Aggiungi il campo di testo da compilare tramite l’URL.
    • I valori possono essere accettati solo da campi Testo.
  • Fai doppio clic per aprire le proprietà del campo.
  • Modifica il nome del campo in modo da renderlo comprensibile. Il nome del campo è la prima parte del parametro che verrà utilizzato, quindi è bene scegliere un nome breve.
  • Seleziona la casella di controllo dell’opzione Il valore predefinito potrebbe venire dall’URL.
    • Facoltativamente, seleziona Sola lettura per impedire che il valore possa essere modificato.
  • Fai clic su OK per salvare i parametri.
  • Ripeti questa operazione per tutti i campi che dovranno accettare un parametro dall’URL.
  • Fai clic su Salva per salvare il widget.
field_settings_toallowvaluestopassinviaurl

In questo esempio vengono creati due campi che saranno compilati dall’URL:

  • Branch_Office - Campo che accetta la stringa relativa alla filiale (illustrato qui sopra)
  • Emp_ID - Campo che accetta il codice del dipendente

 

Come creare i parametri URL da inserire

Per creare l’URL puoi seguire questo metodo semplice:

  • Copia l’URL dal widget. Il modo più facile per effettuare tale operazione è il seguente:
    • Modifica il widget dalla pagina Gestisci.
    • Fai clic sul collegamento Copia URL widget.
  • Incolla l’URL del widget in un editor di testo (ad esempio, in Blocco note).
copy_widget_url

Gli URL dei widget sono molto lunghi. Per praticità, in questo esempio ne abbiamo usato uno abbreviato (il tuo URL si presenterà diversamente):

URL di esempio:

https://secure.na1.echosign.com/public/esignWidget?wid=CBF2s*

 

  • Aggiungi i parametri.

L’inizio dei parametri è identificato dal carattere cancelletto (#) aggiunto alla fine dell’URL del widget.

Quindi aggiungi i parametri nel formato {nome_campo}={valore}

URL di esempio con un parametro

https://secure.na1.echosign.com/public/esignWidget?wid=CBF2s*#Branch_Office=San Jose #621

 

Per aggiungere più valori, inserisci il carattere della e commerciale (&) tra i valori del campo.

URL di esempio con due parametri

https://secure.na1.echosign.com/public/esignWidget?wid=CBF2s*#Branch_Office=San Jose #621&Emp_ID=429939

 

Una volta aggiunte all’URL tutte le coppie campo=valore, copia la stringa completa e incollala nel browser.

Il widget viene riprodotto con i campi compilati:

populated_widget

Proprietà e limitazioni

  • Il carattere cancelletto viene utilizzato una sola volta per definire l’inizio dei parametri.
    • L’eventuale utilizzo di un ulteriore cancelletto all’interno di un valore non influisce negativamente sul risultato.
  • L’utilizzo di spazi nei valori è accettabile.
  • L’utilizzo di spazi nel nome del campo è accettabile solo se nell’URL viene inserito esplicitamente %20 come carattere per lo spazio.
    • Esempio di un URL funzionante: https://secure.na1.echosign.com/public/esignWidget?wid=CBF2s*#Branch%20Office=San Jose #621
    • Esempio di un URL non funzionante: https://secure.na1.echosign.com/public/esignWidget?wid=CBF2s*#Branch Office=San Jose #621
    • In genere nei nomi dei campi è consigliabile utilizzare un trattino basso (_) invece di uno spazio. Adotta questa prassi per risparmiare tempo.
  • Non è consentito alcuno spazio tra il nome del campo, il segno uguale e l’inizio del valore (Nome_campo=Valore)
  • Se usi più valori, non inserire alcuno spazio prima e dopo il carattere della e commerciale.
  • Non esiste alcun limite (eccetto forse i limiti di lunghezza dell’URL) al numero di campi che possono ottenere un valore dai parametri URL.
  • I campi di testo calcolati non possono essere sovrascritti e non dispongono della casella di controllo nelle proprietà del campo.
  • I parametri URL non funzionano con i widget autenticati. A causa dell’uso dei frammenti hash per URL, se un widget è protetto da password o altra forma di autenticazione, i parametri URL non vengono trasmessi al client una volta completata l’autenticazione (il server non vede mai quella parte dell’URL).

 

Gestione degli errori

  • Eventuali parametri URL che non corrispondono esattamente al nome di un campo vengono ignorati.
  • Verranno ignorati eventuali parametri URL che tentano di assegnare un valore a un campo che non è un campo di testo oppure a un campo di testo per il quale non è stata attivata l’opzione Il valore predefinito potrebbe venire dall’URL.


Opzioni di configurazione

Non esistono opzioni per quanto riguarda questa funzione.


Attivazione e disattivazione

La possibilità di compilare i campi tramite l’URL è una proprietà inerente dei widget e non può essere disattivata.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online