Guida utente Annulla

Gateway di identità digitale

Guida di Adobe Acrobat Sign

Novità

  1. Note sulla pre-release
  2. Note sulla versione
  3. Notifiche importanti

Introduzione

  1. Guida introduttiva per gli amministratori
  2. Guida introduttiva per gli utenti
  3. Per gli sviluppatori
  4. Libreria tutorial video
  5. Domande frequenti

Amministrazione

  1. Panoramica su Admin Console
  2. Gestione degli utenti
    1. Aggiungere un utente
    2. Aggiungere più utenti alla volta
    3. Aggiungere utenti dalla directory
    4. Aggiungere utenti da Microsoft Azure Active Directory
    5. Creare utenti con funzioni specifiche
      1. Account tecnici: basati su API
      2. Account di servizio: gestiti manualmente
    6. Verificare la presenza di utenti con errori di provisioning
    7. Modificare il nome/l’indirizzo e-mail
    8. Modificare l’iscrizione a un gruppo di un utente
    9. Modificare l’iscrizione a un gruppo di un utente tramite l’interfaccia del gruppo
    10. Promuovere un utente a un ruolo di amministratore
    11. Tipi di identità utente e SSO
    12. Cambiare l’identità utente
    13. Autenticare gli utenti con Microsoft Azure
    14. Autenticare gli utenti con la Federazione Google
    15. Profili di prodotti
    16. Esperienza di accesso
  3. Impostazioni account/gruppo
    1. Panoramica delle impostazioni
    2. Impostazioni generali
      1. Livello e ID account
      2. Flussi di lavoro per firma autonoma
      3. Invia in modalità collettiva
      4. Moduli Web
      5. Flussi di lavoro di invio personalizzati
      6. Flussi di lavoro Power Automate
      7. Documenti libreria
      8. Raccogliere i dati modulo con gli accordi
      9. Visibilità limitata dei documenti
      10. Allegare una copia PDF dell’accordo firmato 
      11. Includere un collegamento nell’e-mail
      12. Includere un’immagine nell’e-mail
      13. Denominazione dei file allegati alle e-mail
      14. Allegare report di audit ai documenti
      15. Unire più documenti in uno solo
      16. Caricare un documento firmato
      17. Delega per utenti nel mio account
      18. Consentire la delega ai destinatari esterni
      19. Autorizzazione a firmare
      20. Autorizzazione a inviare
      21. Autorizzazione all’aggiunta di sigilli elettronici
      22. Impostare un fuso orario predefinito
      23. Impostare un formato data predefinito
      24. Utenti in più gruppi
        1. Aggiornare per utilizzare la funzione Utenti in più gruppi
      25. Autorizzazioni amministratore gruppo
      26. Sostituzione del destinatario
      27. Report di audit
        1. Panoramica
        2. Consentire l’accesso non autenticato alla pagina di verifica delle transazioni
        3. Includere promemoria
        4. Includere eventi di visualizzazione
        5. Includere numero di pagine/allegati dell’accordo
      28. Messaggi e assistenza nel prodotto
      29. PDF accessibili
      30. Nuova esperienza di creazione
      31. Cliente nel settore sanitario
    3. Configurazione dell’account
      1. Aggiungere un logo
      2. Personalizzare nome host/URL dell’azienda    
      3. Aggiungere il nome dell’azienda
    4. Preferenze firma
      1. Firme formattate correttamente
      2. Consentire ai destinatari di firmare
      3. I firmatari possono cambiare il nome
      4. Consentire ai destinatari di usare la propria firma salvata
      5. Personalizzare le Condizioni d'uso e l’Informativa cliente
      6. Guida per i destinatari ai campi del modulo
      7. Rifiuto di firmare
      8. Consentire flussi di lavoro con timbri
      9. Chiedere ai firmatari di fornire il proprio Titolo o Azienda
      10. Consentire ai firmatari di stampare e apporre una firma manuale
      11. Mostrare i messaggi durante la firma elettronica
      12. Chiedere ai firmatari di creare la firma con un dispositivo mobile
      13. Richiedere indirizzo IP dei destinatari
      14. Escludere il nome dell’azienda e il titolo dai timbri di partecipazione
    5. Firme digitali
      1. Panoramica
      2. Scaricare e firmare con Acrobat
      3. Firmare con le firme cloud
      4. Includere metadati per provider dell’identità
      5. Provider per la firma cloud con restrizioni
    6. Sigilli elettronici
    7. Identità digitale
      1. Gateway di identità digitale
      2. Criterio di verifica identità
    8. Impostazioni report
      1. Nuova esperienza per i report
      2. Impostazioni per report Classic
    9. Impostazioni di protezione
      1. Impostazioni Single Sign-on
      2. Impostazioni Ricordami
      3. Criterio password di accesso
      4. Forza password di accesso
      5. Durata sessione Web
      6. Tipo cifratura PDF
      7. API
      8. Accesso a informazioni su utenti e gruppi
      9. Intervalli IP consentiti
      10. Condivisione account
      11. Permessi di condivisione account
      12. Controlli di condivisione accordi
      13. Verifica identità firmatario
      14. Password per firma accordo
      15. Forza password del documento
      16. Blocca firmatari tramite geolocalizzazione
      17. Autenticazione tramite telefono
      18. Autenticazione basata su conoscenza (KBA)
      19. Consentire estrazione pagina
      20. Scadenza del link del documento
      21. Caricare un certificato client per webhook/richiamata
      22. Marca temporale
    10. Impostazioni di invio
      1. Mostrare la pagina Invia dopo l’accesso
      2. Richiedere il nome del destinatario all’invio
      3. Bloccare i valori dei nomi per gli utenti noti
      4. Ruoli destinatario consentiti
      5. Gruppi di destinatari
      6. Campi obbligatori
      7. Creazione di documenti allegati
      8. Appiattisci i campi
      9. Modificare gli accordi
      10. Nome dell’accordo
      11. Lingue
      12. Messaggi privati
      13. Tipi di firma consentiti
      14. Promemoria
      15. Protezione con password di documenti firmati
      16. Opzioni di identificazione firmatari
        1. Panoramica
        2. Password per firma
        3. Password monouso tramite e-mail
        4. Autenticazione Acrobat Sign
        5. Autenticazione tramite telefono
        6. Firma digitale basata su cloud
        7. Autenticazione basata su conoscenza
        8. Documento di identità
        9. Report identità firmatario
      17. Protezione contenuti
      18. Abilitare transazioni Notarize
      19. Scadenza documento
      20. Mostrare l’anteprima, posizionare le firme e aggiungere campi
      21. Ordine di firma
      22. Liquid Mode
      23. Controlli per flusso di lavoro personalizzato
      24. Opzioni di caricamento per la pagina di firma elettronica
      25. Reindirizzamento URL di conferma post-firma
    11. Modelli messaggio
    12. Impostazioni Bio-Pharma
      1. Panoramica
      2. Richiedere l’autenticazione dell’identità
      3. Motivi di firma
    13. Integrazione flusso di lavoro
    14. Impostazioni autenticazione
    15. Integrazione per pagamenti
    16. Messaggi per firmatari
    17. Impostazioni SAML
      1. Configurazione SAML
      2. Installare Microsoft Active Directory Federation Service
      3. Installare Okta
      4. Installare OneLogin
      5. Installare Oracle Identity Federation
    18. Governance dei dati
    19. Impostazioni marca temporale
    20. Archivio esterno
    21. Lingue account
    22. Impostazioni e-mail
      1. Immagini di intestazione/piè di pagina e-mail
      2. Consentire piè di pagina e-mail per singoli utenti
      3. Personalizzare l’e-mail Richiesta di firma
      4. Personalizzare i campi A e Cc
      5. Modelli e-mail personalizzati
      6. Abilita notifiche senza collegamento
    23. Migrazione da echosign.com ad adobesign.com
    24. Configurare le opzioni per i destinatari
  4. Linee guida per i requisiti normativi
    1. Accessibilità
      1. Conformità alle norme di accessibilità
      2. Creare moduli accessibili con Acrobat desktop
      3. Creare moduli AcroForm accessibili
    2. HIPAA
    3. GDPR
      1. Panoramica sul GDPR
      2. Redigere un utente
      3. Redigere gli accordi di un utente    
    4. 21 CFR parte 11 ed EudraLex Annex 11
      1. Pacchetto di convalida 21 CRF parte 11
      2. Manuale 21 CFR ed EudraLex Annex 11
      3. Analisi delle responsabilità condivise
    5. Clientela del settore sanitario
    6. Supporto IVES
    7. eOriginal vaulting for chattel paper
    8. Considerazioni UE/Regno Unito
      1. Operazioni transfrontaliere UE/Regno Unito e eIDAS
      2. Requisiti HMLR per atti firmati elettronicamente
      3. L’impatto della Brexit sulle leggi relative alla firma elettronica nel Regno Unito
  5. Download di accordi in modalità collettiva
  6. Richiedere il proprio dominio 

Inviare, firmare e gestire gli accordi

  1. Opzioni destinatari
    1. Annullare un promemoria tramite e-mail
    2. Opzioni disponibili nella pagina di firma elettronica
      1. Panoramica della pagina di firma elettronica
      2. Aprire per leggere l’accordo senza campi
      3. Rifiutare di firmare un accordo
      4. Delegare autorizzazioni di firma
      5. Riavviare l’accordo
      6. Scaricare un file PDF dell’accordo
      7. Visualizzare la cronologia dell’accordo
      8. Visualizzare i messaggi dell’accordo
      9. Convertire una firma elettronica in una manuale
      10. Convertire una firma da manuale a elettronica
      11. Aggiungere i campi modulo
      12. Cancellare i dati dai campi modulo
      13. Navigazione e ingrandimento della pagina Firma elettronica
      14. Cambiare la lingua utilizzata nelle informazioni e negli strumenti per gli accordi
      15. Rivedere le note legali
      16. Regolare le preferenze dei cookie Acrobat Sign
  2. Inviare gli accordi  
    1. Panoramica sulla pagina Invia
    2. Inviare un accordo solo a se stessi
    3. Inviare un accordo agli altri
    4. Firme manuali
    5. Ordine di firma del destinatario
    6. Invia in modalità collettiva
      1. Panoramica della funzione Invia in modalità collettiva
      2. Invia in modalità collettiva - Destinatari manuali
      3. Invia in modalità collettiva - Caricamento CSV
      4. Annullare una transazione per l’invio in modalità collettiva
      5. Aggiungere promemoria all’invio in modalità collettiva
      6. Reporting per Invia in modalità collettiva
  3. Authoring dei campi nei documenti
    1. Ambiente di authoring in-app
      1. Rilevamento automatico dei campi
      2. Trascinare i campi utilizzando l’ambiente di authoring
      3. Assegnare i campi modulo ai destinatari
      4. Ruolo di precompilazione
      5. Applicare campi con un modello per campi riutilizzabili
      6. Trasferire i campi in un nuovo modello libreria
      7. Ambiente di authoring aggiornato durante l’invio degli accordi
    2. Creare moduli e tag di testo
    3. Creare moduli con Acrobat (AcroForms)
      1. Creazione di AcroForm
      2. Creazione di file PDF accessibili
    4. Campi
      1. Tipi di campi
        1. Tipi di campi comuni
        2. Immagini in linea
        3. Immagini del timbro
      2. Aspetto del contenuto dei campi
      3. Convalide dei campi
      4. Valori dei campi nascosti
      5. Impostazione delle condizioni Mostra/Nascondi
      6. Campi calcolati
    5. Domande frequenti sull’authoring
  4. Firmare gli accordi
    1. Firmare gli accordi ricevuti
    2. Compila e firma
    3. Firma autonoma
  5. Gestire gli accordi
    1. Panoramica della pagina Gestisci
    2. Delegare gli accordi
    3. Sostituire i destinatari
    4. Limitare la visibilità del documento
    5. Annullare un accordo
    6. Creare nuovi promemoria
    7. Revisione dei promemoria
    8. Annullare un promemoria
    9. Altre azioni...
      1. Come funziona la ricerca
      2. Visualizzare un accordo
      3. Creare un modello da un accordo
      4. Nascondere/Mostrare gli accordi nella visualizzazione
      5. Caricare un accordo firmato
      6. Modificare i file e i campi di un accordo inviato
      7. Modificare il metodo di autenticazione di un destinatario
      8. Aggiungere o modificare una data di scadenza
      9. Aggiungere una nota a un accordo
      10. Condividere un singolo accordo
      11. Annullare la condivisione di un accordo
      12. Scaricare un singolo accordo
      13. Scaricare i singoli file di un accordo
      14. Scaricare il report di audit di un accordo
      15. Scaricare il contenuto dei campi di un accordo
  6. Report di audit
  7. Rapporti ed esportazioni di dati
    1. Panoramica
    2. Concedere agli utenti l’accesso al reporting
    3. Grafici del report
      1. Creare un nuovo report
      2. Report degli accordi
      3. Report sulle transazioni
      4. Impostazioni report di attività
      5. Modificare un report
    4. Esportazioni di dati
      1. Creare una nuova esportazione di dati
      2. Modificare un’esportazione di dati
      3. Aggiornare il contenuto dell’esportazione di dati
      4. Scaricare l’esportazione di dati
    5. Rinominare un report o un’esportazione
    6. Duplicare un report o un’esportazione
    7. Pianificare un report o un’esportazione
    8. Eliminare un report o un’esportazione
    9. Verificare l’utilizzo delle transazioni

Funzionalità e flussi di lavoro avanzati per gli accordi

  1. Moduli web
    1. Creare un modulo web
    2. Modificare un modulo web
    3. Abilitare/Disabilitare un modulo web
    4. Nascondere/Mostrare un modulo Web
    5. Trovare l’URL o il codice script
    6. Precompilare i campi dei moduli web con i parametri URL
    7. Salvare un modulo Web da completare in un secondo momento
    8. Ridimensionare un modulo web
  2. Modelli riutilizzabili (Modelli libreria) 
    1. Moduli per la Pubblica amministrazione degli Stati Uniti nella libreria Acrobat Sign
    2. Creare un modello libreria
    3. Modificare il nome di un modello libreria
    4. Modificare il tipo di un modello libreria
    5. Modificare il livello di autorizzazione di un modello libreria
    6. Copiare, modificare e salvare un modello condiviso
    7. Scaricare i dati dei campi aggregati per un modello libreria
  3. Trasferire la proprietà dei moduli web e dei modelli libreria
  4. Flussi di lavoro Power Automate
    1. Panoramica dell’integrazione Power Automate e diritti inclusi
    2. Abilitare l’integrazione di Power Automate
    3. Tracciare l’utilizzo di Power Automate
    4. Creare un nuovo flusso (esempi)
    5. Trigger utilizzati per i flussi
    6. Importazione di flussi dall’esterno di Acrobat Sign
    7. Gestire i flussi
    8. Modificare i flussi
    9. Condividere i flussi
    10. Disabilitare o abilitare i flussi
    11. Eliminare i flussi
    12. Modelli utili
      1. Solo per l’amministratore
        1. Salvare tutti i documenti completati in SharePoint
        2. Salvare tutti i documenti completati in OneDrive for Business
        3. Salvare tutti i documenti completati in Google Drive
        4. Salvare tutti i documenti completati in DropBox
        5. Salvare tutti i documenti completati in Box
      2. Archiviazione dell’accordo
        1. Salvare i documenti completati in SharePoint
        2. Salvare i documenti completati in One Drive for Business
        3. Salvare i documenti completati in Google Drive
        4. Salvare i documenti completati in Dropbox
        5. Salvare i documenti completati in Box
      3. Archiviazione del modulo web dell’accordo
        1. Salvare i documenti dei moduli web completati nella libreria di SharePoint
        2. Salvare i documenti dei moduli web completati in OneDrive for Business
        3. Salvare i documenti completati in Google Drive
        4. Salvare i documenti dei moduli web completati in Box
      4. Estrazione dati dall’accordo
        1. Estrarre i dati del campo modulo dal documento firmato e aggiornare un foglio Excel
      5. Notifiche per l’accordo
        1. Inviare notifiche e-mail personalizzate con i contenuti dell’accordo e l’accordo firmato
        2. Ricevere le notifiche di Adobe Acrobat Sign in un canale Teams
        3. Ricevere le notifiche di Adobe Acrobat Sign in Slack
        4. Ricevere le notifiche di Adobe Acrobat Sign in Webex
      6. Generazione degli accordi
        1. Generare un documento da modulo Power App e modello Word e inviarlo per la firma
        2. Generare un accordo da un modello Word in OneDrive e ottenere la firma
        3. Generare un accordo per la riga Excel selezionata, inviarlo per revisione e firma
  5. Flussi di lavoro di invio personalizzati
    1. Panoramica del flusso di lavoro di invio personalizzato
    2. Creazione di un nuovo flusso di lavoro di invio
    3. Modificare un flusso di lavoro di invio
    4. Attivare o disattivare un flusso di lavoro di invio
    5. Inviare un accordo con un flusso di lavoro di invio
  6. Condividere utenti e accordi
    1. Condividere un utente
    2. Condividere gli accordi

Integrazione con altri prodotti

  1. Panoramica delle integrazioni di Acrobat Sign 
  2. Acrobat Sign per Salesforce
  3. Acrobat Sign per Microsoft
    1. Acrobat Sign per Microsoft 365
    2. Acrobat Sign per Outlook
    3. Acrobat Sign per Word/PowerPoint
    4. Acrobat Sign per Teams
    5. Acrobat Sign per Microsoft PowerApps e Power Automate
    6. Connettore Acrobat Sign per Microsoft Search
    7. Acrobat Sign per Microsoft Dynamics
    8. Acrobat Sign per Microsoft SharePoint
  4. Altre integrazioni
    1. Acrobat Sign per ServiceNow
    2. Acrobat Sign per HR ServiceNow
    3. Acrobat Sign per SAP SuccessFactors
    4. Acrobat Sign per Workday
    5. Acrobat Sign per NetSuite
    6. Acrobat Sign per VeevaVault
    7. Acrobat Sign per Coupa BSM Suite
  5. Integrazioni gestite dai partner
  6. Come ottenere una chiave di integrazione

Acrobat Sign per sviluppatori

  1. API REST 
    1. Documentazione sui metodi
    2. SDK/Guida per gli sviluppatori
    3. Domande frequenti sulle API
  2. Webhook
    1. Panoramica del webhook
    2. Configurare un nuovo webhook
    3. Visualizzare o modificare un webhook
    4. Disattivare o riattivare un webhook
    5. Eliminare un webhook
    6. Certificati SSL bidirezionali
    7. Webhook nell’API

Supporto e risoluzione dei problemi

  1. Risorse di Assistenza clienti
  2. Risorse per Enterprise Customer Success

Panoramica

Digital Identity Gateway di Adobe Acrobat Sign consente alle organizzazioni di scegliere tra una vasta gamma di fornitori di identità digitale (IDP) preconfigurati di terze parti e sfrutta il tipo di verifica dell’identità che meglio si adatta alle loro esigenze funzionali, di sicurezza o di conformità. I servizi IDP per l’autenticazione degli utenti, la verifica dell’identità dei firmatari e le soluzioni di federazione dell’identità utilizzano il protocollo di autenticazione standard OpenID Connect (OIDC) da integrare con Acrobat Sign. A seconda dell’IDP selezionato, il servizio può includere:

  • Verifica video dell’identità
  • Autenticazione dell’identità elettronica (eID)
  • Conferma del documento di identità
  • Autenticazione basata su conoscenza (KBA)
  • Identificazione biometrica, autenticazione

Molti dei servizi IDP soddisfano gli standard NIST 800-63A/B/C per soluzioni di autenticazione a più fattori fino ad AAL3, opzioni di verifica dell’identità fino a IAL3, così come asserzione di federazione fino a FAL3. Alcuni servizi IDP possono anche soddisfare la norma ISO 29115 LoA4 e/o EU Regulation 910/2014 (eIDAS) fino a LoA High.

Tutti i servizi IDP richiedono un contratto commerciale e la configurazione presso il fornitore prima di essere utilizzati, nonché monitoraggio continuo affinché l’organizzazione possa mantenere un volume sufficiente di transazioni con servizi IDP per i propri specifici casi di utilizzo.

Acquisto, consumo e segnalazione di transazioni di autenticazione

I provider di identità non sono inclusi nella licenza Acrobat Sign e Adobe non fornisce un canale commerciale per acquistare servizi di identificazione dai vari IDP che possono essere configurati. 

Spetta al cliente acquisire e mantenere un volume sufficiente di transazioni di identità con l'IDP di sua scelta. 

L'IDP fornirà indicazioni chiare sul modo in cui le transazioni vengono utilizzate e fatturate e riferirà direttamente al cliente i consumi e la disponibilità. 

Destinatario esperienza

Tramite il processo di firma di Acrobat Sign, al cliente viene inviata un’e-mail Revisione e firma come qualsiasi altro accordo.

Quando il destinatario seleziona il pulsante Rivedi e firma per aprire l’accordo, viene visualizzata una finestra di dialogo con le informazioni che indica che per accedere al documento è necessaria la verifica dell’identità. A seconda delle impostazioni configurate, il cliente visualizzerà:

  • Un riepilogo di alto livello del processo di verifica.
  • Il nome e il logo dell'IDP che esegue la verifica dell'identità.
  • Un numero e-mail e di telefono per contattare il supporto dell'IDP in caso di problemi con il processo di verifica.
  • L’indirizzo e-mail dell’utente Acrobat Sign che ha inviato l’accordo, nel caso in cui il destinatario debba contattarlo.
  • Un'istruzione che indica che i dati di identità del destinatario saranno memorizzati nel Report identità firmatario (se l'account del mittente è configurato per farlo).
  • Un messaggio di avviso relativo al numero di tentativi di verifica rimanenti disponibili per il destinatario prima che l’accordo venga annullato. Questo messaggio viene visualizzato solo dopo che il destinatario ha provato il processo di identificazione e il tentativo è fallito.
  • Il pulsante Verifica identità attiva il processo di verifica aprendo una schermata a comparsa e trasferendo il processo all’IDP.
    • L’esperienza del destinatario nel processo di verifica e il tipo di verifica da effettuare dipendono dal provider di identità selezionato dal mittente.

Una volta completata correttamente la verifica, il destinatario viene restituito alla finestra dell’Acrobat Sign e l’accordo viene presentato alla sua attenzione.

Messaggio di autenticazione del destinatario

Esperienza del mittente

Scelta del provider di identità durante la composizione di un nuovo accordo

Quando uno o più IDP sono configurati e abilitati per l’account o il gruppo del mittente, gli utenti vedranno l’opzione per selezionare l’IDP nel menu a discesa che contiene tutti i metodi di autenticazione disponibili per il destinatario. Gli IDP abilitati verranno elencati nella sezione Digital Identity Gateway. Se non è abilitato nessun IDP, la sezione Digital Identity Gateway non sarà presente e l'utente non vedrà alcun IDP.

Quando si passa il mouse su un IDP nell’elenco dei menu, viene visualizzata una descrizione del servizio IDP.

Selezionare il metodo di autenticazione

Aggiornamento dell’IDP dopo l’invio dell’accordo

Se un utente deve aggiornare l’autenticazione per selezionare un IDP diverso (o qualsiasi altro metodo di autenticazione), l’utente può utilizzare lo stesso processo per modificare il metodo di autenticazione.

L'utente non è vincolato a selezionare un altro IDP dal gateway di identità digitale. È possibile selezionare qualsiasi altro metodo di autenticazione abilitato.

Modificare il metodo di autenticazione

Report di audit

Il report di audit indica chiaramente che il destinatario è stato verificato da un provider di identità da Digital Identity Gateway e specifica quale IDP era coinvolto e una descrizione del servizio:

Report di audit

Report identità firmatario

Per impostazione predefinita, Acrobat Sign non conserva le informazioni sull’identità restituite dall’IDP. Tuttavia, gli amministratori di account e gruppi possono abilitare l’opzione per salvare le informazioni di identità sui server Acrobat Sign.

Inoltre, gli amministratori possono configurare, a livello di account e di gruppo, l’opzione per permettere agli utenti di scaricare il report identità nella pagina Gestisci dall'elenco delle azioni disponibili.

Scarica il report SIR nella pagina Gestisci.

Il report identità firmatario contiene tutte le informazioni sull’identità restituite dall’IDP quando la transazione di verifica dell’identità ha esito positivo, nonché i dati pertinenti quando una transazione non riesce. Il contenuto varia a seconda del fornitore e del metodo di autenticazione. I dati più comuni includono:

  • ID riferimento: identificatore univoco della transazione verificatasi alla fine dell’IDP. Utile per richieste di supporto e analisi forense.
  • sub (identificatore soggetto): fornisce un identificatore univoco per il destinatario nel contesto del sistema IDP.
  • Token ID, valore raw: fornisce un’asserzione firmata dall’IDP contenente il risultato del processo di identificazione. Prova che l’identità è stata verificata nel contesto della transazione corrente.
Scarica il report SIR nella pagina Gestisci.

Per ulteriori informazioni sul Report identità firmatario, consulta questa pagina > 

Accesso alla configurazione per utilizzare gli IDP come verifica dell’identità

Abilita il metodo di autenticazione nella scheda Identità digitale nel menu di amministrazione.

In questa vista sono disponibili tre impostazioni di alto livello, con l’elenco completo degli IDP disponibili che vengono compilati nella parte inferiore della pagina.

  • Digital Identity Gateway - Questa impostazione è la porta che consente l'accesso ai servizi di identità digitale.
    • Consenti ai firmatari X tentativi di convalida della firma prima di annullare l’accordo - Qualsiasi destinatario che viola il numero massimo di tentativi di convalida della propria identità annulla automaticamente l’accordo.
      • Il numero massimo di tentativi è dieci
      • Comprendi la natura della politica di consumo delle transazioni del tuo IDP quando imposti questo valore. Alcuni fornitori fanno pagare per tentativo.
    • Archivia i dati sulle identità verificate per consentire la creazione di report sull’identità dei firmatari
      •  Quando questa opzione è attivata, le informazioni sulla verifica dell’identità vengono memorizzate sui server Acrobat Sign e possono essere recuperate utilizzando il SIR.
      • Quando è disattivata, le informazioni sull’identità non vengono memorizzate sui server Acrobat Sign.
      • La raccolta dei dati inizia non appena l’impostazione è abilitata e salvata. Analogamente, la raccolta dei dati si interrompe non appena l'impostazione viene disattivata e salvata.
      • I dati non raccolti al momento della verifica del destinatario non possono essere raccolti in un secondo momento.
Gateway di identità digitale

Quando il Gateway di identità digitale è attivo, anche il metodo di autenticazione dell’identità per i destinatari interni tramite il Gateway di identità digitale è attivo. Questa opzione potrebbe non essere disattivata mentre il Gateway di identità digitale è abilitato.

Configurazione del destinatario interno

Nota:

Non è possibile configurare IDP diversi per destinatari esterni e interni. Tutte le opzioni disponibili nell’interfaccia Identità digitale sono disponibili per entrambi i tipi di destinatari.

Controlli correlati

Se desideri consentire agli utenti di scaricare il Report identità firmatario, sono disponibili due impostazioni aggiuntive:

Se desideri che gli utenti possano scaricare il SIR, devi abilitarne esplicitamente l’accesso a livello di account o di gruppo.

  1. Passa a Impostazioni account > Impostazioni di invio > Opzioni di identificazione firmatario.
  2. Abilita Consenti ai mittenti di scaricare un report sull’identità dei firmatari per gli accordi contenenti firme verificate.
  3. Salva la configurazione della pagina.
DIG - Accessibilità del firmatario

Nota:

Questa impostazione attiva il report SIR per i fornitori di Identità digitale.

Non è la stessa impostazione che utilizza il Documento di identità.

Quando si scarica un rapporto di identità, l’utente deve proteggere il PDF con una password.

Per la documentazione riservata PII, imposta la policy di protezione della password di PDF in base alla politica aziendale.

  1. Passa a Impostazioni account > Impostazioni protezione > Efficacia password del documento.
  2. Imposta la complessità appropriata.
  3. Salva la configurazione della pagina.
Sicurezza della password del documento DIG

Configurazione dei singoli IDP

In fondo alla pagina Identità digitale si trovano le “carte” dell'IDP. Ogni scheda rappresenta uno o più metodi di autenticazione dell’IDP.

Per abilitare una scheda IDP, fai clic sull’icona dell’ingranaggio:

Configurare la scheda IDP

Nota:

L' IDP Adobe Okta viene utilizzato in questa documentazione solo a scopo di esempio. I clienti non hanno accesso a questo IDP.

Un IDP può essere configurato a livello di account e/o gruppo, a seconda delle tue esigenze. L’interfaccia cambia leggermente per fornire un contesto relativo allo stato di ereditarietà dell’impostazione a livello di gruppo:

A livello di account, l'interfaccia richiede che venga spuntata solo la casella di controllo Abilita questo servizio per la verifica:

Configurazione IDP a livello di account

Se la casella di controllo Abilita questo servizio per la verifica è deselezionata e la riga è disattivata quando si visualizza una configurazione IDP a livello di gruppo; il servizio IDP a livello di account non è configurato.

La configurazione a livello di gruppo può essere abilitata spuntando la casella di controllo Ignora le impostazioni dell’account con la configurazione a livello di gruppo.

Configurazione a livello di gruppo: IDP non è configurato a livello di account

Se la casella di controllo Abilita questo servizio per la verifica è deselezionata quando si visualizza una configurazione IDP a livello di gruppo; il servizio IDP a livello di account è configurato.

La configurazione a livello di gruppo può essere attivata e definita con parametri specifici per ogni gruppo spuntando la casella di controllo Ignora le impostazioni dell’account con la configurazione a livello di gruppo.

Configurazione a livello di gruppo: stesso IDP configurato a livello di account

Quando le caselle di controllo  Abilita questo servizio per la verifica e Ignora le impostazioni dell’account con la configurazione a livello di gruppo sono selezionate, il servizio IDP è configurato in modo esplicito per il gruppo.

Configurazione a livello di gruppo: sostituzione della configurazione a livello di account

 

I requisiti di configurazione IDP dipendono dal metodo di autenticazione utilizzato dall’IDP:

L’autenticazione di base richiede due elementi che il tuo IDP ti fornirà:

  • L’ID client
  • Il segreto del client

Salva al termine della configurazione.

Autenticazione di base

Il file JWT a chiave privata richiede tre elementi che verranno forniti dall'IDP:

  • L’ID client
  • Il certificato di firma (in formato .p12 o .pfx).
  • La password utilizzata per proteggere il certificato di firma.

Salva al termine della configurazione.

Chiave privata JWT

L’autenticazione con segreto client Post richiede due elementi che il tuo IDP ti fornirà:

  • L’ID client
  • Il segreto del client

Salva al termine della configurazione.

Autenticazione con segreto cliente Post

L’autenticazione JWT segreta del client richiede due elementi che il tuo IDP ti fornirà:

  • L’ID client
  • Il segreto del client

Salva al termine della configurazione.

Autenticazione con segreto cliente JWT

Disattivare/attivare un IDP configurato

Il servizio IdP può essere disattivato senza eliminare le informazioni di configurazione sulla scheda IDP premendo l’icona della casella di controllo nell’angolo in alto a sinistra e salvando la configurazione della pagina. La disabilitazione di un servizio IDP in questo modo mantiene le informazioni di configurazione nel caso in cui sia necessario riattivare l'IDP in un secondo momento.

La disabilitazione di un servizio IDP in questo modo non rappresenta una sfida, poiché le informazioni vengono perse e il servizio può essere rapidamente riabilitato premendo nuovamente la casella di controllo e salvando la configurazione della pagina.

Disattiva-Attiva la scheda IDP

Eliminazione della configurazione IDP

Una configurazione IdP può essere eliminata direttamente dalla pannello Identità digitale l’icona del cestino sulla scheda IdP.

Una finestra di dialogo richiede all’amministratore di confermare l’eliminazione della configurazione.

Questa finestra di dialogo segnala inoltre l’impatto sui destinatari che non hanno ancora completato l’autenticazione con l’IDP.

Se la configurazione IDP viene eliminata o il servizio è disattivato, il destinatario visualizza un errore quando tenta di verificare la propria identità.

Richiesta di eliminazione

Aspetti da considerare

Se il servizio IDP è disattivato per qualsiasi motivo quando un destinatario tenta di verificare la propria identità, viene generato un errore che indica di base che il servizio è disattivato e che richiede di contattare il mittente dell’accordo. Viene fornito l'indirizzo e-mail del mittente.

I mittenti che ricevono una notifica di un problema relativo al servizio IDP potrebbero dover cambiare il metodo di autenticazione con un nuovo IDP o con un altro metodo accettabile.

Errore del servizio disabilitato