Le immagini da fotocamera in formato raw

Un file da fotocamera in formato raw contiene dati in scala di grigio non elaborati e non compressi registrati dal sensore delle immagini di una fotocamera digitale e informazioni su come è stata acquisita l’immagine (metadati). Il software Photoshop® Camera Raw interpreta il file da fotocamera in formato raw mediante le informazioni sulla fotocamera e sui metadati dell’immagine per creare ed elaborare un’immagine a colori.

I file da fotocamera in formato raw sono praticamente come i negativi su pellicola. Potete rielaborare il file in qualsiasi momento e ottenere i risultati che desiderate regolando il bilanciamento del bianco, la gamma tonale, il contrasto, la saturazione del colore e la nitidezza. Quando modificate un’immagine da fotocamera in formato raw, i dati originali vengono conservati. Le regolazioni vengono memorizzate come metadati in un file collaterale, in un database o nel file stesso (nel caso del formato DNG).

Se scattate le foto in formato JPEG, la fotocamera elabora automaticamente le immagini JPEG per migliorarle e comprimerle. Di solito il controllo su questo tipo di elaborazione è minimo. Scattando invece foto in formato raw con la fotocamera, avrete un controllo maggiore rispetto alle foto scattate in formato JPEG poiché le immagini raw non sono limitate dall’elaborazione già eseguita dalla fotocamera. Anche se è possibile modificare in Camera Raw immagini JPEG e TIFF, le modifiche verranno applicate a pixel che sono già stati elaborati dalla fotocamera. I file da fotocamera in formato raw contengono invece sempre i pixel originali, non elaborati, acquisiti dal sensore della fotocamera.

Per ottenere file in formato raw dovete impostare la fotocamera in modo che salvi i file nel proprio formato raw nativo.

Nota:

il formato Dati raw di Photoshop (.raw) è invece un formato di file per il trasferimento di immagini tra varie applicazioni e piattaforme. Attenzione a non confondere il formato Dati raw di Photoshop con i vari formati raw da fotocamera. Le estensioni dei file da fotocamera in formato raw variano in base al produttore della fotocamera.

Le fotocamere digitali acquisiscono e memorizzano i dati raw con una curva di risposta tonale lineare (gamma 1.0). Sia le pellicole che l’occhio umano hanno una risposta non lineare e logaritmica alla luce (gamma maggiore di 2). Un’immagine da fotocamera in formato raw non elaborata visualizzata in scala di grigio apparirebbe molto scura, poiché i valori di luminosità vengono percepiti dall’occhio umano come valori di luminosità più che dimezzati rispetto ai fotosensori e al computer.

Per un elenco delle fotocamere supportate e per ulteriori informazioni su Camera Raw, consultate Supporto per file in formato raw di fotocamere digitali.

Per un elenco di fotocamere e per le versioni di Camera Raw supportate da ciascuna fotocamera, consultate Fotocamere supportate da Camera Raw.

Adobe Camera Raw

Il software Camera Raw è incluso come plug-in con Adobe After Effects® e Adobe Photoshop. Aggiunge inoltre altre funzionalità a Adobe Bridge. Camera Raw consente a queste applicazioni di importare ed elaborare i file da fotocamera in formato raw. Camera Raw può essere utilizzato anche per lavorare con file JPEG e TIFF.

Nota:

Camera Raw supporta immagini fino a 65.000 pixel in larghezza o altezza e fino a 512 megapixel. Camera Raw converte all’apertura le immagini CMYK in RGB. Per un elenco di fotocamere supportate, consultate Supporto per file in formato raw di fotocamere digitali.

Per aprire i file da Adobe Bridge nella finestra di dialogo di Camera Raw, deve essere installato Photoshop o After Effects. Se non avete installato Photoshop o After Effects, potete comunque vedere in Adobe Bridge un’anteprima delle immagini e i rispettivi metadati. Se al tipo di file di immagine è associata un’altra applicazione, potete aprire il file in quell’applicazione da Adobe Bridge.

Mediante Adobe Bridge potete applicare, copiare e cancellare le impostazioni dell’immagine, oltre a visualizzare anteprime e metadati dei file da fotocamera in formato raw senza doverli aprire nella finestra di dialogo di Camera Raw. L’anteprima di Adobe Bridge è un’immagine JPEG generata usando le impostazioni attuali dell’immagine; l’anteprima non rappresenta i dati raw veri e propri, che verrebbero visualizzati come immagine molto scura in scala di grigio.

Nota: quando viene generata un’anteprima dell’immagine da fotocamera in formato raw, compare un’icona di avvertenza  nelle miniature e nell’immagine di anteprima all’interno della finestra di dialogo di Camera Raw.

È possibile modificare le impostazioni predefinite utilizzate da Camera Raw per un modello specifico di fotocamera. Per ogni modello di fotocamera potete anche modificare i valori predefiniti per una determinata impostazione ISO o fotocamera (per numero di serie). Potete modificare e salvare le impostazioni dell’immagine come predefiniti da usare con altre immagini.

Se si usa Camera Raw per apportare delle regolazioni a un’immagine raw, compresi il raddrizzamento e il ritaglio, i dati raw originali dell’immagine vengono conservati. Le modifiche vengono memorizzate nel database di Camera Raw, come metadati incorporati in un file di immagine o in un file collaterale XMP di metadati (un file di metadati abbinato a un file da fotocamera in formato raw). Per ulteriori informazioni, consultate Specificare dove vengono memorizzate le impostazioni di Camera Raw.

Dopo aver elaborato e ritoccato il file da fotocamera in formato raw con il plug-in Camera Raw, nella miniatura dell’immagine in Adobe Bridge compare l’icona .

Se aprite un file da fotocamera in formato raw in Photoshop, potete salvare l’immagine in altri formati, come PSD, JPEG, Formato documento grande (PSB), TIFF, Cineon, Photoshop Raw, PNG o PBM. Nella finestra di dialogo di Camera Raw di Photoshop potete salvare i file elaborati nei formati Negativo digitale (DNG), JPEG, TIFF o Photoshop (PSD). Benché tramite il software Photoshop Camera Raw sia possibile aprire e modificare un file da fotocamera in formato raw, non si può salvare un’immagine in tale formato.

Man mano che diventano disponibili nuove versioni di Camera Raw, è possibile aggiornare il software installando la nuova versione del plug-in. Potete verificare la presenza di aggiornamenti disponibili per i programmi Adobe scegliendo Aiuto > Aggiornamenti.

Nei vari modelli di fotocamera le immagini raw vengono salvate in formati diversi; di conseguenza, i dati devono essere interpretati in maniera diversa per questi formati. Camera Raw supporta molti modelli di fotocamera e pertanto consente di interpretare i vari formati raw.

Nota:

in caso di problemi con l’apertura di Camera Raw, consultate Why doesn't my version of Photoshop or Lightroom support my camera? (Perché la versione di Photoshop o Lightroom in uso non supporta la fotocamera?).

Il formato Negativo digitale (DNG)

Il formato Negativo digitale (DNG) è un formato non proprietario, documentato pubblicamente e ampiamente supportato per memorizzare i dati raw. Gli sviluppatori di hardware e software usano il formato DNG poiché garantisce un flusso di lavoro flessibile per l’elaborazione e l’archiviazione di dati raw. Potete usare il formato DNG anche come formato intermedio per memorizzare immagini acquisite originariamente mediante un formato raw proprietario.

Poiché i metadati DNG sono documentati pubblicamente, per decodificare ed elaborare i file creati da una fotocamera che supporta il formato DNG, per i lettori software come Camera Raw non sono necessarie informazioni specifiche sulla fotocamera. Se il supporto di un formato proprietario viene interrotto, gli utenti potrebbero non essere in grado di accedere alle immagini memorizzate in quel formato, perdendole definitivamente. Poiché il formato DNG è documentato pubblicamente, è più probabile che le immagini da fotocamera in formato raw memorizzate come file DNG possano essere lette da qualsiasi software anche in futuro. Pertanto, il formato DNG è la scelta più sicura per l’archiviazione.

I metadati delle modifiche apportate alle immagini memorizzate come file DNG possono essere incorporati nel file DNG stesso, anziché in un file XMP collaterale file o nel database di Camera Raw.

Potete convertire in formato DNG i file da fotocamera in formato raw mediante Adobe DNG Converter oppure nella finestra di dialogo di Camera Raw. Per ulteriori informazioni sul formato DNG e sul modulo di conversione DNG Converter, visitate la pagina del prodotto Negativo digitale (DNG). Per scaricare la versione più recente del modulo di conversione DNG Converter, visitate la pagina dei download Adobe.

Elaborare le immagini con Camera Raw

Copiate i file da fotocamera in formato raw sul disco rigido, organizzateli e, se necessario, convertiteli in DNG.

Prima di apportare qualsiasi modifica alle immagini rappresentate nei file da fotocamera in formato raw, dovete trasferirle dalla scheda di memoria della fotocamera, organizzarle, assegnare loro nomi facili da ricordare e prepararle per l’uso. Usate il comando Acquisisci foto da fotocamera di Adobe Bridge per eseguire queste azioni automaticamente.

Aprite i file di immagine in Camera Raw.

Potete aprire i file raw da fotocamera in Camera Raw da Adobe Bridge, After Effects o Photoshop. Anche i file JPEG e TIFF possono essere aperti in Camera Raw da Adobe Bridge.

Regolate il colore.

Potete regolare il bilanciamento del bianco, i toni e la saturazione. Potete apportare ulteriori modifiche nella scheda Base, quindi usare i comandi delle altre schede per perfezionare la resa finale. Per fare in modo che in Camera Raw l’immagine venga analizzata e vengano applicate le regolazioni cromatiche automatiche, fate clic su Auto nella scheda Base.

Per applicare le impostazioni usate nell’immagine precedente o le impostazioni predefinite per il modello di fotocamera, per la fotocamera o per la sensibilità ISO, scegliete il comando corrispondente dal menu Impostazioni Camera Raw  Consultate Applicare impostazioni di Camera Raw salvate.

Per un'esercitazione video su come apportare regolazioni al colore (e altre regolazioni) non distruttive alle foto in Camera Raw, guardate Come apportare modifiche non distruttive in Camera Raw.

Apportate altre modifiche e correzioni all’immagine.

Gli altri strumenti e comandi nella finestra di dialogo di Camera Raw consentono di eseguire diverse azioni come aumentare il contrasto dell’immagine, diminuire i disturbi, correggere i difetti dell’obiettivo e ritoccare l’immagine.

(Facoltativo) Salvate le impostazioni dell’immagine come predefinito.

Per applicare in un secondo momento le stesse modifiche ad altre immagini, salvate le impostazioni come predefinito. Se desiderate salvare le regolazioni come impostazioni predefinite da applicare a tutte le immagini di una particolare fotocamera o un modello di fotocamera, o riprese con una data sensibilità ISO, salvate le impostazioni dell’immagine come nuovo predefinito di Camera Raw. Consultate Salvare, ripristinare e caricare le impostazioni di Camera Raw.

Impostate le opzioni del flusso di lavoro per Photoshop.

Impostate le opzioni che specificano in che modo le immagini vengono salvate da Camera Raw e come devono essere aperte da Photoshop. Per accedere alle impostazioni delle Opzioni flusso di lavoro, fate clic sul collegamento sotto l’anteprima dell’immagine nella finestra di dialogo di Camera Raw.

Salvate l’immagine o apritela in Photoshop o After Effects.

Una volta regolata l’immagine in Camera Raw, potete applicare le regolazioni al file da fotocamera in formato raw, aprire l’immagine regolata in Photoshop o After Effects, salvarla in un altro formato oppure annullare ed eliminare le regolazioni. Se aprite la finestra di dialogo di Camera Raw da After Effects, i pulsanti Salva immagine e Chiudi non sono disponibili.

  • Salva immagine Applica alle immagini le impostazioni di Camera Raw e ne salva delle copie in formato JPEG, PSD, TIFF o DNG. Premete Alt (Windows) oppure Opzione (Mac OS) per evitare di visualizzare la finestra di dialogo Opzioni di salvataggio di Camera Raw e salvare i file in base alle ultime opzioni selezionate. Consultate Salvare le immagini raw da fotocamera in un altro formato.
  • Apri immagine o OK Apre copie dei file da fotocamera in formato raw (applicando le impostazioni di Camera Raw) in Photoshop o After Effects. Il file da fotocamera in formato raw originale rimane intatto. Tenete premuto Maiusc mentre fate clic su Apri immagine per aprire il file raw in Photoshop come oggetto avanzato. In qualsiasi momento, potete fare doppio clic sul livello Oggetto avanzato contenente il file raw per regolarne le impostazioni Camera Raw.
  • Chiudi Chiude la finestra di dialogo di Camera Raw e memorizza le impostazioni nel file database dell’immagine raw, nel file XMP collaterale o nel file DNG.
  • Annulla Annulla le regolazioni specificate nella finestra di dialogo di Camera Raw.

Panoramica della finestra di dialogo di Camera Raw

Finestra di dialogo di Camera Raw
Finestra di dialogo di Camera Raw

A. Nome della fotocamera o formato del file B. Attiva/disattiva la modalità schermo intero C. Istogramma D. Schede per la regolazione dell’immagine E. Menu di impostazioni immagine e Camera Raw F. Cursori di regolazione G. Opzioni di anteprima H. Opzioni del flusso di lavoro I. Livelli di zoom 

Nota:

  • alcuni dei controlli disponibili aprendo la finestra di dialogo di Camera Raw da Adobe Bridge o Photoshop (ad esempio, il collegamento per Opzioni flusso di lavoro) non sono disponibili da After Effects.
  • per richiamare le funzioni Temperatura automatica e Tinta automatica potete tenere premuto il tasto Maiusc e dare doppio clic sull’anteprima dell’immagine.

  • Per aprire il menu Impostazioni Camera Raw, fate clic sul pulsante  nell’angolo superiore destro di una qualsiasi scheda per le regolazioni dell’immagine. Molti dei comandi in questo menu sono disponibili anche in Adobe Bridge, nel menu Modifica > Impostazioni di sviluppo.

I controlli di zoom di Camera Raw sono:

  • Strumento zoom 

    Imposta lo zoom di anteprima al valore preimpostato immediatamente superiore quando fate clic sull’immagine di anteprima. Tenete premuto Alt (Windows) oppure Opzione (Mac OS) e fate clic per passare invece al valore di zoom immediatamente inferiore. Trascinate lo strumento zoom sull’immagine di anteprima per ingrandire l’area selezionata. Per riportare il livello di zoom al 100%, fate doppio clic sullo strumento zoom.

  • Strumento mano 

    Se il livello di zoom dell’immagine di anteprima è superiore al 100%, con questo strumento potete spostare l’immagine all’interno della finestra di anteprima. Tenete premuta la barra spaziatrice per attivare temporaneamente lo strumento mano mentre usate un altro strumento. Per adattare le dimensioni dell’immagine di anteprima a quelle della finestra, fate doppio clic sullo strumento mano.

  • Seleziona il livello di zoom

    Scegliete un’impostazione di ingrandimento dal menu o fate clic sui pulsanti Seleziona il livello di zoom.

Anteprima

Visualizza un’anteprima delle modifiche apportate all’immagine nella scheda corrente, associate alle impostazioni delle altre schede. Deselezionate per visualizzare l’immagine con le impostazioni originarie della scheda corrente, associate alle impostazioni delle altre schede.

A partire dalla versione 8.4 per Photoshop CC, Camera Raw offre controlli di anteprima avanzati che consentono di confrontare gli stati Prima/Dopo di un’immagine:

  •  Salva le impostazioni correnti come stato Prima di un’immagine
     Scambia le impostazioni correnti e le impostazioni che sono state salvate per lo stato Prima. Le impostazioni correnti vengono salvate come stato Prima, mentre le impostazioni precedentemente salvate come stato Prima vengono applicate all’immagine
     Seleziona una modalità per la visualizzazione dell’anteprima
  • Visualizzare solo le impostazioni Dopo applicate all’immagine
  • Impostazioni Prima/Dopo applicate alle metà sinistra e destra dell’immagine
  • Impostazioni Prima/Dopo applicate all’intera immagine, con visualizzazione affiancata
  • Impostazioni Prima/Dopo applicate alle metà superiore e inferiore dell’immagine
  • Impostazioni Prima/Dopo applicate all’intera immagine e visualizzate in verticale per un rapido confronto

RGB

Indica i valori di rosso, verde e blu del pixel immediatamente sotto al puntatore nell’immagine di anteprima.

Ombre e Luci

Visualizza le aree in cui si verificano ritagli nelle ombre e nelle luci, utilizzando i pulsanti nella parte superiore dell’istogramma. Le ombre ritagliate sono visualizzate in blu e le luci ritagliate in rosso. Le luci ritagliate appaiono se uno dei tre canali RGB presenta zone “ritagliate” (a saturazione completa e senza particolari visibili). Le ombre ritagliate appaiono se tutti e tre i canali RGB presentano zone “ritagliate” (nere e senza particolari visibili).

 

Le schede per la regolazione delle immagini di Camera Raw sono:

    Base 

    Consente di regolare il bilanciamento del bianco, la saturazione del colore e la tonalità.

    Curva di viraggio 

    Consente di perfezionare la tonalità mediante una curva parametrica e una a punti.

    Dettaglio 

    Consente di rendere le immagini più nitide o di ridurre il disturbo.

    HSL/Scala di grigio 

    Consente di perfezionare i colori mediante le opzioni Tonalità, Saturazione e Luminanza.

    Divisione toni 

    Consente di colorare le immagini monocromatiche o di creare effetti speciali con immagini a colori.

    Correzioni lente 

    Consente di compensare i difetti cromatici, le distorsioni geometriche e la vignettatura causata dall’obiettivo della fotocamera.

    Effetti 

    Consente di simulare la grana della pellicola o applicare un effetto di vignettatura a seguito di ritaglio.

    Calibrazione fotocamera 

    Consente di applicare alle immagini raw un profilo fotocamera per la correzione delle dominanti di colore e per la regolazione dei colori non neutri, per compensare il comportamento del sensore immagine di una particolare fotocamera.

    Predefiniti 

    Consente di salvare e applicare come predefiniti vari gruppi di regolazioni delle immagini.

    Istantanee 

    Consente di creare versioni di una foto registrando lo stato dell’immagine in una particolare fase della procedura di modifica.

Anteprima immagini

Esercitazione video: Compare Camera Raw adjustments before and after (Confrontare le regolazioni Camera Raw prima e dopo)

Esercitazione video: Compare Camera Raw adjustments before and after (Confrontare le regolazioni Camera Raw prima e dopo)
Infinite Skills

Lavorare con la cache di Camera Raw in Adobe Bridge

Quando visualizzate i file da fotocamera in formato raw in Adobe Bridge, le miniature e le anteprime utilizzano le impostazioni predefinite o le impostazioni da voi regolate. Nella cache di Adobe Bridge vengono registrati i dati delle miniature e dei metadati e le informazioni sui file. La memorizzazione nella cache di tali dati velocizza il caricamento delle cartelle già precedentemente visualizzate in Adobe Bridge. Grazie alla cache di Camera Raw, l’apertura delle immagini in Camera Raw e la ricostruzione delle anteprime in Adobe Bridge risultano più rapide a seguito di modifiche delle impostazioni delle immagini in Camera Raw.

Dato che i file di cache possono diventare molto grandi, è possibile svuotare o limitare le dimensioni della memoria cache di Camera Raw. Potete inoltre svuotare e rigenerare la cache se sospettate che sia danneggiata oppure obsoleta.

Nota:

per ogni gigabyte di spazio su disco assegnatole, la cache di Camera Raw memorizza i dati relativi a circa 200 immagini. Per impostazione predefinita, la cache di Camera Raw è impostata a un massimo di 1 GB. Potete accrescerne le dimensioni nelle preferenze di Camera Raw.

  1. In Adobe Bridge, scegliete Modifica > Preferenze Camera Raw (Windows) o Bridge > Preferenze Camera Raw (Mac OS). oppure, se la finestra di dialogo di Camera Raw è aperta, fate clic sul pulsante Apri finestra di dialogo Preferenze .

  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per modificare la dimensione della cache, immettete un valore nel campo Dimensione massima.
    • Per svuotare la cache di Camera Raw, fate clic sul pulsante Svuota cache.
    • Per cambiare la posizione della cache di Camera Raw, fate clic su Seleziona posizione.

Utilizzare Camera Raw e Lightroom

Camera Raw e Lightroom utilizzano la stessa tecnologia di elaborazione delle immagini per assicurare risultati omogenei e compatibili tra applicazioni diverse. Per consentire che Camera Raw visualizzi le modifiche apportate nel modulo Sviluppo di Lightroom, dovete salvare le modifiche dei metadati in XMP in Lightroom.

Le modifiche apportate in Camera Raw vengono visualizzate anche nei pannelli Contenuto e Anteprima di Adobe Bridge.

Per visualizzare le modifiche di Lightroom in Camera Raw e per accertarsi che le modifiche di Camera Raw siano visibili in Lightroom e Adobe Bridge, effettuate le seguenti operazioni:

  1. In Adobe Bridge, scegliete Modifica > Preferenze Camera Raw (Windows) o Bridge > Preferenze Camera Raw (Mac OS). oppure, se la finestra di dialogo di Camera Raw è aperta, fate clic sul pulsante Apri finestra di dialogo Preferenze .

  2. Scegliete Salva impostazioni immagine in > File collaterali “.XMP” e deselezionate Ignora file “.XMP” collaterali.
  3. Dopo avere applicato le modifiche a una foto in Camera Raw, salvatele facendo clic su Chiudi o su Apri immagine.

Nota:

Camera Raw legge solo le impostazioni correnti dell’immagine principale nel catalogo Lightroom. Le modifiche apportate alle copie virtuali non vengono visualizzate e non sono disponibili in Camera Raw.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online